Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Parteciperesti ad una protesta pubblica contro l'ostracismo?

I sondaggi proposti nel forum
Regole del forum
A tutti gli utenti, leggere attentamente:
Solo i moderatori possono inserire il format dei sondaggi. Se volete inserire un sondaggio scrivete ad un moderatore descrivendo la vostra proposta. La moderazione si occuperà di valutarla e di inserirla in questa sezione.
Non inserite thread in questa sezione senza aver preventivamente contattato i moderatori.

se organizzassimo una protesta davanti alla sede del governo a Roma, parteciperesti?

1) No, non mi interessa
47
18%
2) No ho paura
11
4%
3) Non so
55
21%
4) Si, ma solo coprendomi il viso
17
7%
5) Si certamente!
127
49%
 
Voti totali : 257

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 15:55

Sulla "purezza" del gruppo manifestante sono d'accordo con te. Acuirebbe l'importanza e l'autorevolezza della causa.
Aquarivs
 

Messaggiodi Mauro » 24/08/2010, 15:58

Aquarivs ha scritto:
Ti contraddici, prova a rileggere cos'avevi scritto in un altro post, tu cos'avresti fatto per i tuoi figli?


Cortesemente stiamo parlando di temi importanti e trattando spinosamente un argomento da sempre latente nei nostri pensieri.
Quindi evita questi giochetti da due soldi. O intervieni attivamente con un tuo pensiero o non scrivere certe sciocchezze che disturbano la seiretà e la difficoltà di certi punti di vista.


Senti, tu hai messo in mezzo questo discorso, e non mi hai risposto al riguardo, avresti fatto qualsiasi cosa facendoli morire di fame?
Avatar utente
Mauro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: 16/07/2009, 12:33
Località: Genova

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 15:58

Aquarivs ha scritto:
Lucio ha scritto:
Mauro Guardascione ha scritto:Secondo me questo topic sta prendendo una brutta piega.


Anche per me... purtroppo.


Ti faccio un esempio così forse puoi comprendere il mio punto di vista:

Immagina che una madre cresca con molte difficoltà suo figlio o figlia. La fame, la povertà, le difficoltà della vita devono essere affrontate con dolore e a denti stretti. Il figlio o la figlia crescendo potrebbe apprezzare gli sforzi del genitore. Eppure entra in gioco un altro fattore. Mentre il figlio è ancora piccolo, la madre conosce la wts. Cresce e cresce il figlio secondo la dottrina. Quando il figlio sarà adulto questi sceglierà di andare per la sua strada, smetterà di essere tdg e anzi, agirà attivamente contro l'organizzazione.
Immagina che per questo motivo la madre lo rinneghi, lo sbatta fuori di casa, lui perda amici, parenti e una vita. Vada incontro ad un ostracismo ingiustificato, che non possa presentargli ne moglie/marito nè nipoti..

ORA DIMMI: che razza di madre è stata? che famiglia è? La famiglia non è qualcosa che si scrive all'origine e basta. La famiglia è ogni giorno. Ogni problema che si presenta, ogni domani che arriva. La famiglia e il suo valore non è qualcosa che si stipula all'inizio per poi campare di rendita. Tuo figlio non è tuo figlio perché lo hai messo la mondo o lo hai cresciuto fino ad un certo punto. Ci sono cose per le quali l'essere sociale viene prima del figlio. Se non rispetti tuo figlio come individuo come puoi pretendere che lui si senta TUO FIGLIO?


Messa in questo modo la cosa già cambia, descrivi un fatto e poni delle domande. Accuse dirette non ce ne sono.
Anche io mi sono trovato in questa situazione. Per 6 (SEI!!!) mesi mia mamma e mio papà non si sono fatti sentire (abitavo da solo). Solo mia sorella (seppur TDG) mi sentiva, ci vedevamo, faceva qualcosa per me. Ero incavolato nero.
Ma poi ho cominciato a ragionare che con tutti i difetti del mondo quelli erano sempre i miei genitori. Anche se ora facevano cose per me sbagliate e che mi provocavano un danno, mi avevano messo al mondo, avevano deciso di tenermi anche se erano entrambi giovanissimi e sapevano che avrei rovinato loro la giovinezza. Mi hanno allevato, nutrito, curato, accudito, fatto studiare, e dato un'educazione religiosa a loro modo giusta.
Dovevo ripagarli con la loro moneta? Dovevo mostrarmi come loro, che invitano a pranzo gli interessati dopo 3 visite ulteriori e non me?
Io ho deciso di no, ho deciso di non cancellare 25 anni di vita con un colpo di spugna. Perchè spero che ci pensino, e si rendano conto (e un po' sta accadendo per me...) che non sono un diavolo con corna e forcone ma sono il loro figlio, solo che ha deciso diversamente da loro su certi aspetti.
Se tu pensi che il tuo modo di agire sia quello corretto, libertà piena di farlo. Ma non criticare l'"essere sociale" che non si comporta secondo tali schemi.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 24/08/2010, 16:01

Aquarivs ha scritto:Sulla "purezza" del gruppo manifestante sono d'accordo con te. Acuirebbe l'importanza e l'autorevolezza della causa.


Lieto di aver trasmesso il concetto. :fiori e bacio:
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi Vittorino » 24/08/2010, 16:02

Ho già votato si.
Pur non essendo mai stato TdG, a causa della mia relativamente discreta conoscenza della Bibbia e, grazie anche a questo sito, della storia e della dottrina dei TdG, solo perchè dissento, sono sempre di più coloro che mi hanno espresso il desiderio di non voler più parlare della Bibbia con me.
Capisco perciò, anche se non in maniera completa, il senso di questo sondaggio e la necessità di dire queste cose.
:lovebibbia:
Avatar utente
Vittorino
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 11/11/2009, 15:08

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 16:03


Messa in questo modo la cosa già cambia, descrivi un fatto e poni delle domande. Accuse dirette non ce ne sono.
Anche io mi sono trovato in questa situazione. Per 6 (SEI!!!) mesi mia mamma e mio papà non si sono fatti sentire (abitavo da solo). Solo mia sorella (seppur TDG) mi sentiva, ci vedevamo, faceva qualcosa per me. Ero incavolato nero.
Ma poi ho cominciato a ragionare che con tutti i difetti del mondo quelli erano sempre i miei genitori. Anche se ora facevano cose per me sbagliate e che mi provocavano un danno, mi avevano messo al mondo, avevano deciso di tenermi anche se erano entrambi giovanissimi e sapevano che avrei rovinato loro la giovinezza. Mi hanno allevato, nutrito, curato, accudito, fatto studiare, e dato un'educazione religiosa a loro modo giusta.
Dovevo ripagarli con la loro moneta? Dovevo mostrarmi come loro, che invitano a pranzo gli interessati dopo 3 visite ulteriori e non me?
Io ho deciso di no, ho deciso di non cancellare 25 anni di vita con un colpo di spugna. Perchè spero che ci pensino, e si rendano conto (e un po' sta accadendo per me...) che non sono un diavolo con corna e forcone ma sono il loro figlio, solo che ha deciso diversamente da loro su certi aspetti.
Se tu pensi che il tuo modo di agire sia quello corretto, libertà piena di farlo. Ma non criticare l'"essere sociale" che non si comporta secondo tali schemi.

Guarda che io non ho criticato il TUO modo di vedere le cose. E' lecito e normale che un figlio decida di dare 300mila possibilità al proprio genitore. Questo però differisce dal non voler manifestare per non dare loro un dolore. Perché questo significa accettare quello che ogni giorno ti fanno: negare la tua individualità, la tua dignità e il tuo diritto di scelta.
Infatti il mio punto non dovrebbe cogliere te arrabbiato ma tutti coloro che, avendo subito tanto male, si girino e dicano: Eh vabbè non posso fare altrimenti.
Probabilmente tu userai altre strategie. Nessuno ti chiede di trattarli con la stessa moneta. Non mi permetterei mai. Ma se sei uno di quelli che dice: la manifestazione no perché gli faccio venire un infarto allora sì, dovremmo parlarne ancora perchè non sono d'accordo.
Aquarivs
 

il mio voro ' : no

Messaggiodi kenilchattiero » 24/08/2010, 16:06

The Spirit of Nikopol ha scritto:Ho votato no.

Oltre a non vedere assolutamente nulla di utile in una manifestazione di questo tipo nè riuscendo ad immaginare un vero eco mediatico... non mi pare affatto una iniziativa a favore della "libertà religiosa".

Giudichiamo l'ostracismo dei TdG come pratica vergognosa, inumana, deviante? Non posso che concordare con voi, ovviamente. Ma... che ne è di tutte le ALTRE pratiche o idee religiose che laicamente ed oggettivamente sono insulse, retrograde, umilianti o peggio?

Non mi riferisco alle tante assurdità dei TdG spacciate come "volontà di Dio", ma a tutte le sciocchezze medievali che tutte le religioni, chi più chi meno, propinano alle masse.

L'ostracismo sta ai TdG come il velo sta all'Islam. Un TdG convinto difende le proprie norme anti apostata e la donna mussulmana convinta considera le donne senza velo sgualdrine. Direi che stanno sullo stesso piano, eppure sono entambe, da un punto di vistra laico, due pratiche discriminanti, assurde, che violano la libertà fondamentale dell'essere umano.
Ho letto anche qui di cattolici convinti che appoggiano le idee prerinascimentali del Papa sulla procreazione, eppure è davanti a tutti lo stato mondiale per quanto riguarda le malattie veneree nei paesi del terzo mondo, la mortalità infantile, o l'abbandono e sfruttamento dei bambini nati in contesti disumani.

Una manifestazione contro l'ostracismo dei TdG? Mi viene da ridere! Allora si dovrebbe protestare contro un sacco di altre cose assurde ma si finirebbe facilmente bollati come razzisti o intolleranti dai buonisti ed intellettualini benpensanti!

Troverei invece molto più sensato un sollevamento interno alla WTS, con un corteo di ex TdG accompagnati dai propri amici e parenti che davanti alle sedi centrali di ogni paese richiedano di potersi parlare. In quel caso, il colpo sarebbe mosso in modo davvero imparziale senza contaminazioni da esterni che hanno ben altri interesse, spesso simili a quelli dei TdG spessi, vedi proselitismo.


Io ho votato no,

sono abbastanza d'accordo con Nikopol,

cmq alla fine che serve manifestare in pubblico?
i TDG hanno deciso di essere cosi' , anche se spesso assumono atteggiamenti incaccettabili e molto bizzarri contro cosa dovremmo manifestare? contro la loro religione?
io cercerei di cambiare alcuni loro atteggiamenti (la loro fanaticita', il loro atteggiamento contro gli ex e il fatto che reputano ogni discussione che non gli garba "apostata").... ma che poi alla fine vogliono dare lode a geova... che cambia per il resto del mondo?


Chiunque si battazza sa a cosa va incontro....
la cosa da fare e' informare e consigliare le persone PRIMA del battesimo...

A me la cosa che piu' dispiace e' che sprecano un sacco di tempo ed energie per cose che io ritengo inutili.... ma e' la loro vita... decidono loro....

io ho una grande famiglia, mio fratello e' anche anziano ed e' stato betelita, quando si e' sposato ha deciso di non invitare un altro mio fratello che e' stato disassociato, (io invece sono stato invitato perche' non mi sono battezzato) io a quel punto dissi: "se non iviti lui non verro' neache io al matrimonio". E questa e' stata la mia protesta...
Credo che dobbiamo fare "manifestazioni" piu' mirate... per cercar di far capire quello che noi non condividiamo.... Ma come diceva Nikopol, fare una manifestazione a Roma tra gente che non ha niente a che vedere con i TDG ... a che serve?


ciao

Saluti
Luca
kenilchattiero
Nuovo Utente
 
Messaggi: 3
Iscritto il: 17/01/2010, 23:59

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 16:07

Mauro Guardascione ha scritto:
Aquarivs ha scritto:
Ti contraddici, prova a rileggere cos'avevi scritto in un altro post, tu cos'avresti fatto per i tuoi figli?


Cortesemente stiamo parlando di temi importanti e trattando spinosamente un argomento da sempre latente nei nostri pensieri.
Quindi evita questi giochetti da due soldi. O intervieni attivamente con un tuo pensiero o non scrivere certe sciocchezze che disturbano la seiretà e la difficoltà di certi punti di vista.


Senti, tu hai messo in mezzo questo discorso, e non mi hai risposto al riguardo, avresti fatto qualsiasi cosa facendoli morire di fame?


Ho già risposto. Avrei detto ai miei figli: perdonatemi ma ho perso il lavoro perché stavano maltrattando un ebreo. Dato che io credo fermamente che tutti a questo mondo siamo uguali e che un giorno voi possiate quali siciliani subire che so, lo stesso trattamento da un padano, vorrei che capiste che lo faccio anche per voi e perché vorrei cambiare questo mondo per quanto si possa. Mi rimbocco le maniche e cerco altro.

Ed p lo stesso malevolo concetto incancrenito che ci siamo infilati nella carne per quanto riguarda il lavoro: Siccome lavoro non ce ne sta abbiamo iniziato ad accontentarci di lavorare senza contributi, senza sicurezza sul lavoro, sfruttati e sottopagati SEMPRE SE PAGATI. Stesso principio. Siccome i soldi mi servono anche se sono 200euro al mese meglio di niente.
Siccome non vogliono gente messa in regola, va bene pure questo. E la comodità, la convenienza DOVE CI HA PORTATO????
Tutti precari.

E' LO STESSO IDENTICO DISCORSO
Aquarivs
 

Messaggiodi Mario70 » 24/08/2010, 16:11

Aquarivs ha scritto:Qui il sondaggio si riduce a chi ne è uscito e chi ci sta dentro fingendo (o uscito nascondendosi).
È inutile che facciamo i galanti girando attorno alle discussioni,.
Non c'entra l'età caro Mario. Ognuno di noi qua dentro ha subito più o meno le stesse torture dalla vita e dalla vita come ex tdg. Il fatto che io abbia 27anni e tu 37 non cambia le cose. Siamo solo di due pensieri diversi. Io per un ideale ci muoio tu no.


Innanzitutto bisognerebbe vederti in pratica se alla fine la tua spavalderia dialettica si trasformerebbe in realtà, quindi fino a quel momento dammi almeno il beneficio del dubbio, detto questo non puoi giudicarmi perchè tu non hai moglie e figli ed io si, fino a quando non avrai la mia stessa situazione non sarai libero di parola, le tue rimangono chiacchere.

Perché pensi solo a te stesso. Alla tua vita e alla tua famiglia. Ma non pensi ai tuoi nipoti, ai figli dei tuoi nipoti. Non pensi ad una società che sembra cambiare ma che in fondo non cambia mai. Che se ti fermi un attimo a riposare e a collezionare qualcosa per te ecco che torna indietro di 300anni.

Se io ti avessi detto che non avrei mai partecipato ad una cosa del genere ti darei anche ragione, ma non solo ho accolto il post di elghorn ed aperto il sondaggio, ma ti posso assicurare che se le risposte saranno molte potrò benissimo rendere realtà questa proposta, quindi prima di parlare rifletti bene, sei incazzxxx perchè hodetto che non mi farei riconoscere? Questo invaliderebbe tutto qwuello che ho fatto? Sarei li presente facendo numero e non è detto che una volta li io non esca allo scoperto, del resto ho messo qui la mia faccia sanno il mio nome e molte altre cose, manca solo il cognome ma è quasi una proforma, vedi le cose nel suo insieme e non nei particolari perchè a quanto pare il quadro totale ti sta sfuggendo almeno per quanto mi riguarda.


Non sono sfacciato, nè offensivo come ha detto qualcuno che non riflette sui motivi del mio post.
Siamo limitati se pensiamo che alla strage cinese noi ci saremmo spostati dal carro se avevamo dei figli perché io è proprio per i miei figli che mi sarei fatto ammazzare!


Ma figli non ne hai e quindi non puoi parlare.

Ma cosa crediamo, di combattere una guerra di cui vedremo i risultati? Se è questo che vi spinge a proteggere un ideale siete solo guerrieri di convenienza.
Molto spesso i risultati di tante manifestazioni, di tante morti, sono arrivate secoli dopo, lentamente, passo dopo passo.
Credete che se 3 generazioni fa avessero pensato che l'aborto, il divorzio, il voto, la fine del razzismo, si potessero delineare subito, avrebbero perpetuato la lotta ai diritti per tutto questo tempo?


Su questo concordo, ma cosa c'entra con quanto ho scritto?

Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.
Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.


L'Ho sempre pensata come te anche perchè ci sono passato personalmente, mi spiace per chi si offende ma è proprio per il bene dei figli che questa madre avrebbe dovuto lasciare il marito, non mi pronuncio sul secondo caso perchè non l'ho vissuto e non sarei libero di parola.
Comunque si possono dire le stese cose in maniera più soft aquà e dai...

Siamo dei perbenisti egoisti. E' questo che siamo. E' siamo noi a corrompere questa società togliendone ogni salvezza per i nostri figli e nipoti.


Tendenzialmente è vero, non posso che darti ragione.

Cosa credete di avere, non presentandovi ad una manifestazione anti tdg? Una famiglia? La chiamate famiglia? Genitori che vi amano con la condizionale? Figli che vi rispettano con la condizionale? E cosa state dand a loro se non un modo per riposare comodamente nelle loro convinzioni?
Siccome è vostro padre, lascere che egli abusi di vostra madre? Che tenga forme di razzismo nei confronti di musulmani, polacchi, rumenio, albanesi?
Lascerete che vostra madre, i vostri fratelli carnali possano in nome di una fede mandarci tutti alla lapidazione se potessero, scoprendo chi siamo

Davanti a queste parole io non mi offenderei, c'è del vero in fondo, ma anche in questo caso non mi sento di giudicare chi agisce differentemente anche perchè c'è di mezzo il condizionamento che a quanto pare stai sottovalutando.
Ciao
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5845
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 16:17

Ho fatto notare però all'inizio che chi partecipasse coperto non è detto che lo faccia per proteggere SE STESSO, perchè non gliene frega nulla di cosa pensano di lui.
Chi partecipasse bendato, tra gli altri, potrebbe volerlo fare perchè allo status quo può aver raggiunto un compromesso tra famigliari un po' più open-minded che hanno trovato modo di ostracizzare ma non troppo, diciamo sul limite del consentito dalla WTS. E se si mostrasse, venendo apertamente riconosciuto come un pericoloso apostata attivo, come spiegavo nel post all'inizio, dovrebbe essere assolutamente allontanato anche dai famigliari.
E concludevo dicendo: se uno volesse partecipare coperto perchè non se la sente per manifestare in merito ad un diritto di perdere quel poco che resta delle relazioni famigliari (e includo mogli, figli, nipoti, sorelle e fratelli) non lo posso biasimare. E' la priorità tra l'amore per pochi che conosci e il diritto di molti tra cui sconosciuti. Non siamo tutti eroi, purtroppo.

Per kenilchattiero: non si sta parlando di manifestazione ANTI-TDG ma solo contro l'ostracismo.

Aquarius non paragonare la discriminazione razziale e religiosa delle minoranze con i reati connessi alla sicurezza e salute sul lavoro, con l'assenza di contributi ecc... sono due cose molto diverse. Magari in un post dedicato discuteremo del perchè. E lavoratori precari non vuol dire assenza di contributi, sicurezza, et similia.
Ultima modifica di Lucio il 24/08/2010, 16:18, modificato 1 volta in totale.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi domingo7 » 24/08/2010, 16:17

Come cattolico non sono favorevole a manifestazioni contro i tdG
non ne vedo un ritorno e penso che verrebbero facilmente strumentalizzate...

Anzi, senza voler estremizzare, sarei favorevole a praticare un po' più di ostracismo
(non tanto quanto predica il CD, ma almeno quanto consigliano Paolo, Pietro e Giuda)
verso parenti, amici e conoscenti ex cattolici
che apostatano o hanno apostatato dalla fede originaria
per aderire a dottrine eretiche e a culti eterodossi.....
Presentazione

Ma come si conviene a dei santi, né fornicazione, né alcuna impurità, né avarizia, sia neppur nominata fra voi; né disonestà, né buffonerie, né facezie scurrili, che son cose sconvenienti; ma piuttosto, rendimento di grazie [Efesini 5,3-4]
Avatar utente
domingo7
Utente Senior
 
Messaggi: 2166
Iscritto il: 21/07/2009, 18:06
Località: Chiavari (Ge)

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 16:18

Innanzitutto bisognerebbe vederti in pratica se alla fine la tua spavalderia dialettica si trasformerebbe in realtà, quindi fino a quel momento dammi almeno il beneficio del dubbio, detto questo non puoi giudicarmi perchè tu non hai moglie e figli ed io si, fino a quando non avrai la mia stessa situazione non sarai libero di parola, le tue rimangono chiacchere.


In questi ultimi 3 anni ho avuto modo di sperimentare quanto sono radicate dentro di me certe concezioni, posso assicurartelo. Ci sono cose che sento troppo forti per avere ulteriori condizionamenti. Forse è un bene che io non abbia figli. Potrebbero odiarmi un giorno per aver messo un ideale davanti a loro. Perché potrebbero non capire che è perché li amo che l'ho fatto.
Ma penso a Tospy, pernso a Mullah (un ragazzo indiano qui vicino che fa pulizie in casa), penso alle esperienze di mia madre quando era giovane e agli ultimi anni che ho passato sfruttato sul lavoro grazie ai 30mila deficienti prima di me, siciliani che, pur di lavorare si sono accontentati sempre meno. Non è un eredità che voglio lasciare ai miei figli. Di questo posso darti piena certezza.
I miei toni sono forti di proposito. Non per fare polemica ma per scuotere. Poi ognuno se ne torna nelle proprie convinzioni ma almeno qui possiamo confrontarci seriamente.
Aquarivs
 

Messaggiodi mlp-plp » 24/08/2010, 16:24

Dafne75 ha scritto:Scusami, mlp.plp, ma se si riuscisse a formare un bel gruppone di gente disposta a manifestare, tu saresti d'accordo o no con questa causa? se vedessi un bel gruppo, parteciperesti anche tu o lo riterresti comunque inutile? penso che per chi nn e' coinvolto non essendo mai stato tdg, in fondo si chiede questo tramite questo sondaggio. io ho votato 'non so' solo perche'abito molto lontano da Roma e non saprei se il mio lavoro mi permetterebbe di parteciparvi, ma pur non essendo mai stata tdg capisco che questo ostracismo dev'essere terribile per chi lo subisce e se il giorno della protesta mi dovessi trovare a Roma,magari in vacanza, vi parteciperei eccome! quindi non ho capito se hai votato no perche' secondo te non cambierebbe nulla o solo perche' pensi che tanto non si riuscira' mai a raggiungere un copioso numero di partecipanti a viso scoperto e non.
ciao




[b]Scusami, mi era sfuggita questa Tua.

Io sono d'accordissimo nel manifestare per queste cause, e parteciperei sicuramente!
il problema per la realizzazione di questo "progetto", è la "condizione" in cui versano
"alcuni" EX DTG, che dietro una tastiera, e con un nikname sconosciuto, possono operare,
dare il "massimo di se stessi", ma quando agli stessi chiedi di essere presenti, firmandosi con nome e cognome,
ecco che vengono fuori dei problemi, di "dipendenza", vecchio retaggio, etc.
logico che non tutti la pensano così, però direi che è una buona parte.
ps.
io spero che si riesca prima o poi a raggiungere un copioso numero di partecipanti a viso scoperto, e manifestare
con convinzione, ma questo può solo succedere se certi ex tdg non si "rinchiudono" in quel mondo "fai da te", e accettano
consigli e aiuti, un pò da tutti...anche perchè, di aiuti ne hanno veramente bisogno!





Una strettina di :strettamano:



Piero






[/b]
contatto skype: missoltino 1

i nostri amici
Avatar utente
mlp-plp
Utente Junior
 
Messaggi: 540
Iscritto il: 16/07/2009, 19:32

per tutti

Messaggiodi Mario70 » 24/08/2010, 16:28

Il tema affrontato quì è particolarmente importante, è stato chiesto l'intervento di un moderatore perchè qualcuno si è offeso, concordo con aquarius quando scrive:

"Cortesemente stiamo parlando di temi importanti e trattando spinosamente un argomento da sempre latente nei nostri pensieri."

Io ammiro chi dice le cose in faccia e senza peli sulla lingua e vi pregherei di guardare al contenuto più che alla forma, non si può dicutere sempre con rose e fiori specie quando certi argomenti ci toccano personalmente.

Detto questo però chiedo di cercare di non arrivare ad offese personali, si può discutere benissimo parlando a terzi o mettendoci in mezzo anche noi come più o meno si è fatto fino ad ora.

Mario (mod)
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5845
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 16:33

Io e Lucio abbiamo cercato di capirci meglio infatti. Possiamo pure partire col piede sbagliato ma se si vuole si ci capisce. L'importante e volerlo. anche se poi ognuno resta convinto delle proprie idee. Ed è anche giusto così
Aquarivs
 

Messaggiodi Mario70 » 24/08/2010, 16:36

kenilchattiero ha scritto:
Io ho votato no,

sono abbastanza d'accordo con Nikopol,

cmq alla fine che serve manifestare in pubblico?
i TDG hanno deciso di essere cosi' , anche se spesso assumono atteggiamenti incaccettabili e molto bizzarri contro cosa dovremmo manifestare? contro la loro religione?
io cercerei di cambiare alcuni loro atteggiamenti (la loro fanaticita', il loro atteggiamento contro gli ex e il fatto che reputano ogni discussione che non gli garba "apostata").... ma che poi alla fine vogliono dare lode a geova... che cambia per il resto del mondo?


Chiunque si battazza sa a cosa va incontro....
la cosa da fare e' informare e consigliare le persone PRIMA del battesimo...

A me la cosa che piu' dispiace e' che sprecano un sacco di tempo ed energie per cose che io ritengo inutili.... ma e' la loro vita... decidono loro....

io ho una grande famiglia, mio fratello e' anche anziano ed e' stato betelita, quando si e' sposato ha deciso di non invitare un altro mio fratello che e' stato disassociato, (io invece sono stato invitato perche' non mi sono battezzato) io a quel punto dissi: "se non iviti lui non verro' neache io al matrimonio". E questa e' stata la mia protesta...
Credo che dobbiamo fare "manifestazioni" piu' mirate... per cercar di far capire quello che noi non condividiamo.... Ma come diceva Nikopol, fare una manifestazione a Roma tra gente che non ha niente a che vedere con i TDG ... a che serve?


ciao

Saluti
Luca


Prima di postare ti dovresti presentare, detto questo tu non sei battezzato e quindi i problemi derivanti dall'ostracismo non ti toccano personalmente, per quanto riguarda la scelta consapevole al battesimo, vedo che non sai di cosa stai parlando perchè ci sono bambini di 11 anni che si battezzano e non tutti sono consapevoli di tutto quello che comporta essere tdg, inoltre le situazioni cambiano non puoi sapere cosa diverrai tra 10 20 o 30 anni.
Oltre a tutto questo l'ostracismo è anticostituzionale, quindi va combattuto a prescindere.
ciao
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5845
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Mauro » 24/08/2010, 16:39

Mario70 ha scritto:Il tema affrontato quì è particolarmente importante, è stato chiesto l'intervento di un moderatore perchè qualcuno si è offeso, concordo con aquarius quando scrive:

"Cortesemente stiamo parlando di temi importanti e trattando spinosamente un argomento da sempre latente nei nostri pensieri."

Io ammiro chi dice le cose in faccia e senza peli sulla lingua e vi pregherei di guardare al contenuto più che alla forma, non si può dicutere sempre con rose e fiori specie quando certi argomenti ci toccano personalmente.

Detto questo però chiedo di cercare di non arrivare ad offese personali, si può discutere benissimo parlando a terzi o mettendoci in mezzo anche noi come più o meno si è fatto fino ad ora.

Mario (mod)


Mario son d'accordo con te, ma secondo te questa non è un'offesa?

Quindi evita questi giochetti da due soldi. O intervieni attivamente con un tuo pensiero o non scrivere certe sciocchezze che disturbano la seiretà e la difficoltà di certi punti di vista.

Ciao :strettamano:
Avatar utente
Mauro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: 16/07/2009, 12:33
Località: Genova

Messaggiodi Mario70 » 24/08/2010, 16:43

Mauro Guardascione ha scritto:
Mario70 ha scritto:Il tema affrontato quì è particolarmente importante, è stato chiesto l'intervento di un moderatore perchè qualcuno si è offeso, concordo con aquarius quando scrive:

"Cortesemente stiamo parlando di temi importanti e trattando spinosamente un argomento da sempre latente nei nostri pensieri."

Io ammiro chi dice le cose in faccia e senza peli sulla lingua e vi pregherei di guardare al contenuto più che alla forma, non si può dicutere sempre con rose e fiori specie quando certi argomenti ci toccano personalmente.

Detto questo però chiedo di cercare di non arrivare ad offese personali, si può discutere benissimo parlando a terzi o mettendoci in mezzo anche noi come più o meno si è fatto fino ad ora.

Mario (mod)


Mario son d'accordo con te, ma secondo te questa non è un'offesa?

Quindi evita questi giochetti da due soldi. O intervieni attivamente con un tuo pensiero o non scrivere certe sciocchezze che disturbano la seiretà e la difficoltà di certi punti di vista.

Ciao :strettamano:


Si Mauro è vero in questo caso ha esagerato, invito aquarius come ho gia fatto ad evitare offese personali.
Mario (mod)
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5845
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Viandante » 24/08/2010, 16:52

Dire le cose in faccia e senza peli sulla lingua non significa offendere gratuitamente, con parole e termini fuori dall'ordinario, proprio xchè si è in un forum con varie personalità e sensibilità.

Le paroli forti si possono usare ma evitando le offese.

E poi che razza di moderatore è chi non riesce a vedere un'offesa. E' una vergogna far passare frasi del genere nel forum con il pretesto che dobbiamo guardare al contenuto.

"Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale."

Oppure

che chi non partecipa alla manifestazione "è una vergogna"

Io che non parteciperei alla manifestazione debbo sentirmi dire da un tipo qualsiasi forse ancora in tenera età

"Mi vergogno profondamente di tutti coloro che avallano l'idea che manifestare per vedere rispettato un proprio diritto sia sbagliato, controproducente o "scomodo".
Siete una vergogna per tutti quelli che si sono fatti umiliare, ammazzare e torturare per aver manifestato per ottenere diritti che un tempo venivano considerate ERESIE.
Non meritare nessuna delle libertà che ci siamo guadagnati, compresi la libertà di stampa e di parola di cui vi fate padroni scrivendo certe sciocchezze."

Facciamo una cosa con la scusa di guardare al contenuto da oggi in poi usiamo tutti argomentazioni colorite a mo di Aquarivs

Me per piacere.....
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Gocciazzurra » 24/08/2010, 16:53

Aquarivs ha scritto:
Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.

Siamo dei perbenisti egoisti.

Quanto ho sottolineato lo trovo anch'io pesantemente offensivo.
E pure il secondo punto.
E pure la sentenza, formulata molto superficialmente, che siamo perbenisti egoisti.

Io cambieri l'aggettivo "fallita" per la donna che sopporta angherie dal marito con altri termini, quali disperata, paralizzata dal terrore, sola a 360°, senza alcun sostegno morale, pratico ed economico e, ciliegina sulla torta, plagiata di essere lei la causa della violenza subita. E scusa se è poco.

Per l'altro esempio è troppo facile fare l'idealista "sulla carta". Che ne sappiamo se, pur con tutti gli ideali più nobili, nel corso della vita dovessimo vivere situazioni in cui ci ritrovassimo nostro malgrado a dover violentare noi stessi per scendere ad un compromesso ancora più nobile dei nostri ideali?
Immagine

Le estati volano sempre… gli inverni camminano! (Charles Schulz)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5539
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 16:58

mlp-plp ha scritto:Io sono d'accordissimo nel manifestare per queste cause, e parteciperei sicuramente!
il problema per la realizzazione di questo "progetto", è la "condizione" in cui versano
"alcuni" EX DTG, che dietro una tastiera, e con un nikname sconosciuto, possono operare,
dare il "massimo di se stessi", ma quando agli stessi chiedi di essere presenti, firmandosi con nome e cognome,
ecco che vengono fuori dei problemi, di "dipendenza", vecchio retaggio, etc.
logico che non tutti la pensano così, però direi che è una buona parte.
ps.
io spero che si riesca prima o poi a raggiungere un copioso numero di partecipanti a viso scoperto, e manifestare
con convinzione, ma questo può solo succedere se certi ex tdg non si "rinchiudono" in quel mondo "fai da te", e accettano
consigli e aiuti, un pò da tutti...anche perchè, di aiuti ne hanno veramente bisogno![/b]


Allora parlo per me: nick sconosciuti un paio di scatole. Il mio nick è il mio nome, ho detto di dove sono cosa ho fatto e dove vivo. Il mio cognome non c'è e non ci sarebbe nemmeno se fosse un sito di automobilismo o di ingegneria: non metto i miei dati privati in rete per principio.
Io non ho ne vecchi retaggi ne vecchie dipendenze: faccio quel cavolo che voglio, dove e come voglio purchè in linea con la mia concezione di buona educazione e di rispetto reciproco.
Solo non tollero che mi si venga a dare lezioni di sapere da chi questo sapere non lo può avere perchè come diceva l'apostolo Paolo "io ci sono nato". Se questo ti ha turbato o offeso, e non ne vedo il motivo, mi spiace. Anche a me sarebbe piaciuto nascere statunitense e invece sono italiano e l'inglese me lo sono dovuto studiare.
Perchè io sono buono, ma se dietro strette di manina e fiorellini mi nascondi frasette e frecciatine non sono deficente e mi arrabbio.

Ps: anche io ritengo offensiva la frase sulla donna fallita, sarà che ognuno ha la sua sensibilità. Aquarius ha chiarito cosa intedesse dire, o almeno io credo di aver capito, ma anche per me la frase è offensiva proprio perchè generalista. C'è chi sopporta le botte per vivere lei nel lusso e chi lo fa per dare un pezzo di pane ai figli: non credo che il metro di giudizio possa essere lo stesso. Anche se per me giudizi sulle persone non se ne dovrebbero formulare mai, tantomeno in un forum.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 17:01

non esistono giustificazioni perché una donna subisca delle violenze. NON NE ESISTE NESSUNA NEMMENO I FIGLI
e se la pensate diversamente mi lasciate veramente allibito.. ne dobbiamo fare di passi ancora mi sa..
Aquarivs
 

Messaggiodi Viandante » 24/08/2010, 17:02

Gocciazzurra ha scritto:Per l'altro esempio è troppo facile fare l'idealista "sulla carta". Che ne sappiamo se, pur con tutti gli ideali più nobili, nel corso della vita dovessimo vivere situazioni in cui ci ritrovassimo nostro malgrado a dover violentare noi stessi per scendere ad un compromesso ancora più nobile dei nostri ideali?



:bravo:
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Lucio » 24/08/2010, 17:07

Aquarivs ha scritto:non esistono giustificazioni perché una donna subisca delle violenze. NON NE ESISTE NESSUNA NEMMENO I FIGLI
e se la pensate diversamente mi lasciate veramente allibito.. ne dobbiamo fare di passi ancora mi sa..


No tu ne devi fare di passi mi sa...
Per cominciare segui i cartelli "Paternità-maternità", "Sensibilità", "Rispetto per il prossimo e le sue idee", "Esperienza delle persone più anziane", "Non esiste bianco e nero".
Metti caso di una donna che deve decidere tra il parto del figlio e la sua morte: che fa? Secondo il tuo ragionamento dovrebbe sacrificare il figlio per vivere lei.
Io e te non capiremo mai cosa significa essere madre. Quali immensi sacrifici implica. Forse avremo la fortuna di essere padri, per cui toccheremo una parte di queste responsabilità.

Nessuno sta dicendo che è giusto che una donna subisca violenze, sia chiaro. Anzi chi fa violenza alle donne non merita che queste gli diano fiducia. Si sta dicendo che non è tutto così facile, non è sempre perfetto il mondo purtroppo. Per cui attento ai giudizi generalisti.
Lucio
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 17:09

Una donna che sopporta le angherie del marito per i figli è una fallita, come donna, come madre, e come essere sociale.Un uomo che accetta i commenti razzisti dei suoi colleghi per non perdere il lavoro e nutrire i propri figli è un fallito come uomo, come padre e come essere sociale.

Siamo dei perbenisti egoisti.

Quanto ho sottolineato lo trovo anch'io pesantemente offensivo.[/quote]
Io trovo offensivo che sia addirittura una donna a dirlo..

E pure il secondo punto.
E pure la sentenza, formulata molto superficialmente, che siamo perbenisti egoisti.

è così.. ci mascheriamo dietro alle convenzienze. Cosa impara tuo figlio dalla tua sottomissione alle violenze di tuo marito? Non mi dire che impara meglio che se te lo crescessi da sola! E' assurdo.

Io cambieri l'aggettivo "fallita" per la donna che sopporta angherie dal marito con altri termini, quali disperata, paralizzata dal terrore, sola a 360°, senza alcun sostegno morale, pratico ed economico e, ciliegina sulla torta, plagiata di essere lei la causa della violenza subita. E scusa se è poco.

Sicuramente ci sono 300motivi per cui una donna può accettare il proprio stasu ma qui stiamo parlando di diritti umani inalienabili. E' inutile che parate scuse. NON ESISTONO MOTIVAZIONI PER FARCI TRATTARE e TRATTARE come le bestie!
Per l'altro esempio è troppo facile fare l'idealista "sulla carta". Che ne sappiamo se, pur con tutti gli ideali più nobili, nel corso della vita dovessimo vivere situazioni in cui ci ritrovassimo nostro malgrado a dover violentare noi stessi per scendere ad un compromesso ancora più nobile dei nostri ideali?

Se ti conosci bene sai perfettamente cosa faresti. Certo. nuove situazioni ci mettono in condizioni diverse ma un idealista rimane un idealista a prescindere dalle situazioni altrimenti sai quanti sono morti davanti ai loro principi avrebbero girato i tacchi e scappato davanti alla fine???
Aquarivs
 

Messaggiodi Viandante » 24/08/2010, 17:11

Lucio ha scritto:
Aquarivs ha scritto:non esistono giustificazioni perché una donna subisca delle violenze. NON NE ESISTE NESSUNA NEMMENO I FIGLI
e se la pensate diversamente mi lasciate veramente allibito.. ne dobbiamo fare di passi ancora mi sa..


No tu ne devi fare di passi mi sa...


L'inesperienza e la tenera età portano ad argomentare in tal modo.... ahimè!
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Utente Senior
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Aquarivs » 24/08/2010, 17:13

No tu ne devi fare di passi mi sa...
Per cominciare segui i cartelli "Paternità-maternità", "Sensibilità", "Rispetto per il prossimo e le sue idee", "Esperienza delle persone più anziane", "Non esiste bianco e nero".
Metti caso di una donna che deve decidere tra il parto del figlio e la sua morte: che fa? Secondo il tuo ragionamento dovrebbe sacrificare il figlio per vivere lei.
Io e te non capiremo mai cosa significa essere madre. Quali immensi sacrifici implica. Forse avremo la fortuna di essere padri, per cui toccheremo una parte di queste responsabilità.

Questo discorso è impertinente. Non è sulla stessa scia dell'argomento. Non tradisci alcun ideale sociale lasciando che viva tuo figlio piuttosto che tu. Anzi è il contrario.
Ma gia che introduci l'argomento, sai quante donne sono state incarcerate mentre manifestavano per la pillola o per l'aborto? Sai quante sono state licenziate perché non esisteva una legge sulla maternità? Sai quante sono state licenziate perché scioperanti? Non hanno tolto la pagnotta ai loro figli? Ma se non lo facevano loro OGGI TU COSA AVRESTI???

Vi cullate sulle fatiche e le rinunce degli altri che vi hanno preceduto. Ecco a cosa mi riferivo parlando di vergogna.
Ultima modifica di Aquarivs il 24/08/2010, 17:14, modificato 1 volta in totale.
Aquarivs
 

fallita

Messaggiodi Mario70 » 24/08/2010, 17:14

Dal dizionario: "mancare, venir meno, errare, ingannarsi, sbagliare il bersaglio"
La parola sembra forte ma nel suo significato etimologico significa aver sbagliato, ingannarsi, non posso che condividere queste definizioni per questo caso e lo ripeto parlo per esperienza personale.
La madre apparentemente pensa di fare del bene ai propri figli mentre invece li traumatizza e gli insegna che certi modi di fare violenti possono essere tollerati, resta infelice lei perchè vive con un uomo che non ama e rende infelici i figli per ovvi motivi, anche perchè molto probabilmente o si sceglieranno un uomo che la tratterà nella stessa maniera o diventerà a sua volta violento, per non parlare dei traumi affettivi ed altro, quindi prima di scandalizzarvi riflettete meglio sul caso in questione.
Mario
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5845
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi sconvolta » 24/08/2010, 17:16

mlp-plp ha scritto:
quì manco commento! :piange: :piange:



Perchè non si tratta di conoscerne la dottrina, quella te la puoi studiare anche da solo come esterno, intendo capirne le logiche, i modi di pensare, i ragionamenti pro-CD, ecc. Se mi sbaglio e qualche TDG o ex vogliono smentire, ben venga, questo è solo il mio parere. Anche se temo condiviso da tutti.


carissimo Lucio, ciò che Tu hai scritto, e io grassettato, se fosse realtà...sarebbe una triste realtà! :piange:




Una stretta di :strettamano:



Piero

Un medico sa come curare una certa malattia: conosce i sintomi ,il decorso, la sofferenza che essa produce(che poi varia da individuo a individuo) ,le medicine che servono per alleviare il dolore ai suoi pazienti ,etc,etc; ma ,se per caso viene egli stesso contagiato conoscendo sulla sua carne il dolore che produce ,sicuramente comprenderà i suoi pazienti al 100% e molto più del caso in cui non abbia provato direttamente sulla sua pelle tali sofferenze! Ecco, questa è la differenza tra chi conosce i TdG e chi è TdG :ciao: :ciao:
I principi di Brooklyn non possiedono la verità:questa è la causa reale che li ha costretti, e li costringe anche ora,a ritrattare continuamente ciò che hanno proclamato ieri o decine di anni addietro,come verità biblica e divina. (Gunther Pape)
Presentazione
Avatar utente
sconvolta
Utente Senior
 
Messaggi: 1718
Iscritto il: 07/07/2010, 22:50

Messaggiodi Gocciazzurra » 24/08/2010, 17:17

Aquarivs ha scritto:non esistono giustificazioni perché una donna subisca delle violenze. NON NE ESISTE NESSUNA NEMMENO I FIGLI
e se la pensate diversamente mi lasciate veramente allibito.. ne dobbiamo fare di passi ancora mi sa..

Eh sì, concordo appieno.. di passi ne devi fare ancora soprattutto in vista della tua professione di psicologo!
E per chi non lo sapesse non è una battuta ma è Aquarius che tempo fa aveva menzionato la sua professione.
Inoltre trovo più appropriato il termine "motivazioni" anzichè "giustificazioni".
Non da ultimo contraccambio lo sbigottimento.


Per Mario
Siamo alle solite: moltissimi vocaboli sulla CARTA hanno un significato, ma in gergo comune assumono una valenza denigratoria e offensiva!
Immagine

Le estati volano sempre… gli inverni camminano! (Charles Schulz)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5539
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

PrecedenteProssimo

Torna a Sondaggi

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici