Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Sapete? Basta solo la Bibbia per smentire il 607!

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Sapete? Basta solo la Bibbia per smentire il 607!

Messaggiodi Daniele Messina » 27/06/2012, 12:42

Buongiorno a tutti, naturalmente presentare prove contro la cronologia biblica (quella della WTS) è come sparare sulla croce rossa. Perché ha lacune comunque la si voglia esaminare da qualsiasi direzione. Ma il problema è che agli occhi dei testimoni di Geova, non è così! Allora i più forbiti dibattono su VAT 4956, su registrazioni, sul canone di Tolomeo che avrebbe falsificato i periodi di regno del periodo neo-babilonese ecc. E secondo altri siccome la Bibbia dice che furono 70 anni di esilio, furono 70 anni perché se è scritto.. deve per forza essere così! Personalmente da diversi anni mi lavoro sull'esame radicale di tutta la cronologia presentata dai testimoni di Geova e illustrata alle pagine 294-7 di Scrittura Ispirata. Per esempio ricordo che già in età scolastica (essendo appassionato di storia e archeologia) quando mi capitava di notare che nei libri di storia appariva la data del 587, da tipico figlio di testimoni di Geova, con ingenuità mista a sdegno pensavo: "che incompetenti, come non sanno che era il 607"? Questo è frutto di convinzioni radicate su chi in fondo non approfondisce e prende per oro colato ogni cosa insegnata dal gruppo religioso di appartenenza. Così come per la WTS, vale per tutte le altre organizzazioni religiose. Ancora una volta la Bibbia si mostra accurata. Nella Bibbia ovviamente non possono esistere datazioni oggi in uso che hanno precisa collocazione nel periodo avanti Cristo o dopo Cristo. Esaminando a fondo alcune informazioni riportate nella Bibbia, su argomenti che da una lettura superficiale sembrerebbe non abbiano alcuna attinenza con la questione del 607, ho scoperto che invece permettono di smascherarlo, anche se indirettamente. Nel promulgare la legge trasmessa al popolo tramite Mosè, Jahweh avvertì in merito alle benedizioni e alle maledizioni. Ai capitoli 25 e 26 di levitico sono citati molti punti. La mia attenzione è caduta sulla questione del sabato. Dio lo considerava sacro e inviolabile. Dovevano rispettarlo e rispettare anche i sabati della terra. Una settimana di anni equivaleva a 7 anni totali. 6 anni durante i quali avrebbero lavorato la terra e raccolto i frutti, e il 7° anno sarebbe stato di completo riposo per la terra (sistema in uso ancora oggi da parte di molti agricoltori). Inoltre Dio comandò che avrebbero dovuto contare 7 settimane, per un totale di 49 anni. Allo scadere di queste, il 50° anno sarebbe stato un giubileo. Santo e inviolabile anch'esso. Allo scadere dei 49 anni, nel 50° tutti dovevano tornare liberi, al proprio possedimento e recuperare tutto quello che avevano perduto. Per contro, se non avessero rispettato la sacralità di tali precetti, li avrebbe mandati in esilio a scontare i sabati della terra (Levitico 26). Il mio ragionamento è semplice, se Dio considerava santo e inviolabile il sabato, i sabati della terra, il giubileo e il tornare liberi ai propri possedimenti.. e tutto questo doveva avvenire entro e non oltre il 50° anno, come avrebbe potuto permettere che la nazione rimanesse in esilio per ben 70 anni? Avrebbe egli stesso (Dio) violato la sacralità dei sabati della terra e del giubileo! Se invece si accetta la data del 587/6 come universalmente tutti gli studiosi indicano, si scopre che fino al 537 quando viene emanato l'editto di ricostruire le mura di Gerusalemme e il tempio, sono esattamente 49/50 anni di esilio completo della nazione e il tutto nel rispetto di quanto da Dio dichiarato con la legge data a Mosè. E siccome i testimoni di Geova non dubitano minimamente di quanto da Dio stesso dichiarato e stabilito, come la mettiamo? La Bibbia da sola o se preferiamo Dio stesso, ha fornito indizi che smentiscono i 70 anni di esilio e il 607! :sor:
Allegati
img220.jpg
tabella con grafico
img220.jpg (249.63 KiB) Osservato 6516 volte
Daniele Messina
Nuovo Utente
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 22/10/2009, 11:33

Messaggiodi Cinzia65 » 27/06/2012, 13:07

ma sei un grande Daniele, ora mi rileggo levitico e ne parlo con mio figlio... ma perchè nella profezia Dio parla di 70 anni di schiavitù?
ora approfondisco grazie mille
Prima di giudicare un uomo cammina per tre lune nelle sue scarpe.
Proverbio Indiano
Presentazione viewtopic.php?f=7&t=11158&hilit=stelladanzante
Avatar utente
Cinzia65
Utente Senior
 
Messaggi: 678
Iscritto il: 21/05/2012, 23:16

Messaggiodi lovelove84 » 27/06/2012, 13:45

anche alla voce Dario del libro perspicacia si risale che la distruzione non è avvenuta nel 607 (almeno da una mia ricerca) :lingua: :

Dario I figlio di Istaspe è menzionato nella Bibbia a proposito della ricostruzione del tempio di Gerusalemme. Le fondamenta del tempio erano state poste nel 536 a.E.V., ma il lavoro di ricostruzione fu bloccato nel 522 e “restò fermo fino al secondo anno del regno di Dario” (520 a.E.V.). (Esd 4:4, 5, 24) Quell’anno i profeti Aggeo e Zaccaria incoraggiarono gli ebrei a continuare la costruzione, e i lavori ripresero. (Esd 5:1, 2; Ag 1:1, 14, 15; Zac 1:1)


Primo anno di Dario 521
2° anno…..520
3° anno ….519
4°anno …. 518
5° anno …517
6° anno ….516

Leggendo Zac. 1:1-12
Capiamo che erano quasi passati 70 anni dalla distruzione del tempio 519+70= 589


Con la cooperazione delle autorità e col continuo incoraggiamento dei profeti (Zac 7:1; 8:1-9, 20-23), i lavori del tempio furono felicemente portati a termine “il terzo giorno del mese lunare di adar, cioè nel sesto anno del regno di Dario” (Esd 6:13-15; entro il 6 marzo del 515 a.E.V.). Dal momento che le iscrizioni di Dario rivelano che era un fervente adoratore di Ahura Mazda, è evidente che la sua azione, pur servendo al proposito di Geova Dio ed essendo senza dubbio da Lui guidata, era dovuta più che altro al rispetto per l’irrevocabilità delle leggi medo-persiane ed era in armonia con la politica di tolleranza del governo di Dario, evidenziata in alcune iscrizioni.


Zac 7:1
Anno 4° 518/517 + 70 anni = 588/587
Qui zaccaria dice se dovevano continuare a digiunare… e il Signore gli rispose se questi 70 anni avevano digiunato per Lui o per il tempio
Se facciamo risalire la distruzione nel 607 i giudei avrebbero digiunato 90 anni invece di 70.

Esdra 6:13-15
Anno 6° 516/ 515 + 70 = 586/587

:timido2:
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi Daniele Messina » 27/06/2012, 14:08

lovelove84 ha scritto:anche alla voce Dario del libro perspicacia si risale che la distruzione non è avvenuta nel 607 (almeno da una mia ricerca) :lingua: :

Dario I figlio di Istaspe è menzionato nella Bibbia a proposito della ricostruzione del tempio di Gerusalemme. Le fondamenta del tempio erano state poste nel 536 a.E.V., ma il lavoro di ricostruzione fu bloccato nel 522 e “restò fermo fino al secondo anno del regno di Dario” (520 a.E.V.). (Esd 4:4, 5, 24) Quell’anno i profeti Aggeo e Zaccaria incoraggiarono gli ebrei a continuare la costruzione, e i lavori ripresero. (Esd 5:1, 2; Ag 1:1, 14, 15; Zac 1:1)


Primo anno di Dario 521
2° anno…..520
3° anno ….519
4°anno …. 518
5° anno …517
6° anno ….516

Leggendo Zac. 1:1-12
Capiamo che erano quasi passati 70 anni dalla distruzione del tempio 519+70= 589


Con la cooperazione delle autorità e col continuo incoraggiamento dei profeti (Zac 7:1; 8:1-9, 20-23), i lavori del tempio furono felicemente portati a termine “il terzo giorno del mese lunare di adar, cioè nel sesto anno del regno di Dario” (Esd 6:13-15; entro il 6 marzo del 515 a.E.V.). Dal momento che le iscrizioni di Dario rivelano che era un fervente adoratore di Ahura Mazda, è evidente che la sua azione, pur servendo al proposito di Geova Dio ed essendo senza dubbio da Lui guidata, era dovuta più che altro al rispetto per l’irrevocabilità delle leggi medo-persiane ed era in armonia con la politica di tolleranza del governo di Dario, evidenziata in alcune iscrizioni.


Zac 7:1
Anno 4° 518/517 + 70 anni = 588/587
Qui zaccaria dice se dovevano continuare a digiunare… e il Signore gli rispose se questi 70 anni avevano digiunato per Lui o per il tempio
Se facciamo risalire la distruzione nel 607 i giudei avrebbero digiunato 90 anni invece di 70.

Esdra 6:13-15
Anno 6° 516/ 515 + 70 = 586/587

:timido2:

Bravissima! :cesto: infatti se solo si esamina il testo della Bibbia, con controlli incrociati è possibile ricostruire certi passaggi come tasselli di un mosaico anche se non completo. Ma il problema è che se con la mente si è col paraocchi vedendo solo i 2520 anni 607-1914, ogni altro particolare sfugge. Se i versetti che hai citato li leggesse un TG, al volo focalizzerebbe solo "70 anni" e quindi credendo di intravvedere altri indizi a favore del 607, non capendo che si parla di altro! :ciao:
Daniele Messina
Nuovo Utente
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 22/10/2009, 11:33

Messaggiodi lovelove84 » 27/06/2012, 15:10

sempre da perspicacia profezia di Daniele


Erano passati decenni da che si erano verificati gli avvenimenti descritti nel 4° capitolo di Daniele. I 43 anni di regno dell’orgoglioso re Nabucodonosor a Babilonia erano terminati con la sua morte nel 582 a.E.V. Gli succedettero diversi componenti della famiglia, ma i loro regni furono di breve durata perché uno dopo l’altro morirono di morte prematura o violenta.


Come ci spiega geremia 25:11-14 l’impero babilonese durò 70 anni
Quindi 70 – 43 (gli anni di N)= 27 anni rimaneti
Se mori nel 582 nei 27 anni regnarono i successori
Quindi 582 – 27 = 555
dice qualcosa questa data???????

Se invece consideriamo fonti autorevoli sappiamo che N mori nel 562 (562+ 43 =605 anno inizo regno)
562-27= 535 (fine regno babilonese più o meno)



:boh: però facendo i calcoli mi è sorta una domanda..... ma N incomiciò a regnare appena nato? :help: :help: :help:
perchè
582+43=625
625-18*=607

562+43=605
605-18*=587

*(età di N che specifica l avvenimento della distruzione)
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi Paxuxu » 27/06/2012, 15:12

Non fa testo quel libro, è farina del Mondo Di Satana e di Babilonia la Grande.

Che la benedizione di Geova discenda su di voi e vi liberi dalla falsa verità!


:saggio:


Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Utente Master
 
Messaggi: 4006
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi 007 mission impossible » 27/06/2012, 16:33

Daniele Messina ha scritto:Buongiorno a tutti, naturalmente presentare prove contro la cronologia biblica (quella della WTS) è come sparare sulla croce rossa. Perché ha lacune comunque la si voglia esaminare da qualsiasi direzione. Ma il problema è che agli occhi dei testimoni di Geova, non è così! Allora i più forbiti dibattono su VAT 4956, su registrazioni, sul canone di Tolomeo che avrebbe falsificato i periodi di regno del periodo neo-babilonese ecc. E secondo altri siccome la Bibbia dice che furono 70 anni di esilio, furono 70 anni perché se è scritto.. deve per forza essere così! Personalmente da diversi anni mi lavoro sull'esame radicale di tutta la cronologia presentata dai testimoni di Geova e illustrata alle pagine 294-7 di Scrittura Ispirata. Per esempio ricordo che già in età scolastica (essendo appassionato di storia e archeologia) quando mi capitava di notare che nei libri di storia appariva la data del 587, da tipico figlio di testimoni di Geova, con ingenuità mista a sdegno pensavo: "che incompetenti, come non sanno che era il 607"? Questo è frutto di convinzioni radicate su chi in fondo non approfondisce e prende per oro colato ogni cosa insegnata dal gruppo religioso di appartenenza. Così come per la WTS, vale per tutte le altre organizzazioni religiose. Ancora una volta la Bibbia si mostra accurata. Nella Bibbia ovviamente non possono esistere datazioni oggi in uso che hanno precisa collocazione nel periodo avanti Cristo o dopo Cristo. Esaminando a fondo alcune informazioni riportate nella Bibbia, su argomenti che da una lettura superficiale sembrerebbe non abbiano alcuna attinenza con la questione del 607, ho scoperto che invece permettono di smascherarlo, anche se indirettamente. Nel promulgare la legge trasmessa al popolo tramite Mosè, Jahweh avvertì in merito alle benedizioni e alle maledizioni. Ai capitoli 25 e 26 di levitico sono citati molti punti. La mia attenzione è caduta sulla questione del sabato. Dio lo considerava sacro e inviolabile. Dovevano rispettarlo e rispettare anche i sabati della terra. Una settimana di anni equivaleva a 7 anni totali. 6 anni durante i quali avrebbero lavorato la terra e raccolto i frutti, e il 7° anno sarebbe stato di completo riposo per la terra (sistema in uso ancora oggi da parte di molti agricoltori). Inoltre Dio comandò che avrebbero dovuto contare 7 settimane, per un totale di 49 anni. Allo scadere di queste, il 50° anno sarebbe stato un giubileo. Santo e inviolabile anch'esso. Allo scadere dei 49 anni, nel 50° tutti dovevano tornare liberi, al proprio possedimento e recuperare tutto quello che avevano perduto. Per contro, se non avessero rispettato la sacralità di tali precetti, li avrebbe mandati in esilio a scontare i sabati della terra (Levitico 26). Il mio ragionamento è semplice, se Dio considerava santo e inviolabile il sabato, i sabati della terra, il giubileo e il tornare liberi ai propri possedimenti.. e tutto questo doveva avvenire entro e non oltre il 50° anno, come avrebbe potuto permettere che la nazione rimanesse in esilio per ben 70 anni? Avrebbe egli stesso (Dio) violato la sacralità dei sabati della terra e del giubileo! Se invece si accetta la data del 587/6 come universalmente tutti gli studiosi indicano, si scopre che fino al 537 quando viene emanato l'editto di ricostruire le mura di Gerusalemme e il tempio, sono esattamente 49/50 anni di esilio completo della nazione e il tutto nel rispetto di quanto da Dio dichiarato con la legge data a Mosè. E siccome i testimoni di Geova non dubitano minimamente di quanto da Dio stesso dichiarato e stabilito, come la mettiamo? La Bibbia da sola o se preferiamo Dio stesso, ha fornito indizi che smentiscono i 70 anni di esilio e il 607! :sor:


Mi meraviglio..non sai che il Figlio di Dio è Signore del Sabato...Matteo 12:8?

E se il figlio è Signore del Sabato,vuoi che il Padre non abbia modo di modificare le Leggi e i Tempi.

Per quanto riguarda il Sabato e i giubilei già sono stati inchiodati al palo o se vuoi alla croce 1979 anni or sono.

In verità vi dico....a Dio ogni cosa è possibile!
"Chi è il padre della menzogna?...... Se dico la verità perchè non mi credete..? Chi è da Dio ascolta le parole di Dio........Per questo ..non ascoltate...non siete da Dio".Giovanni 8:44-59
Avatar utente
007 mission impossible
Utente Junior
 
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/04/2012, 13:07

Messaggiodi Cinzia65 » 27/06/2012, 16:41

1)Dio non cambia le sue leggi a piacere dei tdg...
2) questa cosa che la legge è stata messa al palo con Gesù lascia il tempo che trova...domanda allora perchè si tiene conto degli esempi del vecchio testamento? e come la mettiamo con le profezie? appesa al palo solo quando ci fa comodo?
Prima di giudicare un uomo cammina per tre lune nelle sue scarpe.
Proverbio Indiano
Presentazione viewtopic.php?f=7&t=11158&hilit=stelladanzante
Avatar utente
Cinzia65
Utente Senior
 
Messaggi: 678
Iscritto il: 21/05/2012, 23:16

Messaggiodi Giovanni64 » 27/06/2012, 16:51

607 mission impossible
Avatar utente
Giovanni64
Utente Master
 
Messaggi: 3251
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi Cinzia65 » 27/06/2012, 17:01

Giovanni64 ha scritto:607 mission impossible

:quoto100:
Prima di giudicare un uomo cammina per tre lune nelle sue scarpe.
Proverbio Indiano
Presentazione viewtopic.php?f=7&t=11158&hilit=stelladanzante
Avatar utente
Cinzia65
Utente Senior
 
Messaggi: 678
Iscritto il: 21/05/2012, 23:16

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 27/06/2012, 17:11

007 mission impossible ha scritto:E se il figlio è Signore del Sabato,vuoi che il Padre non abbia modo di modificare le Leggi e i Tempi.

A questo rispondo con le parole di Polymetis:
"sono sicuro che Dio non può produrre una contraddizione per la banalissima ragione che se Dio esiste deve sottostare gli stesso la legge dell'essere. Vale a dire che una frase come "il triangolo ha tre angoli" sarà sempre vera per la banalissima ragione che è tautologica, il predicato è già contenuto nel soggetto, non a caso si chiama tri-angolo, e dunque ha tre angoli, e, se ne ha tre, non ne ha 4. Chiedere un triangolo con quattro angoli è appunto come chiedere un cerchio quadrato. Qui non si tratta di limiti all'onnipotenza di Dio, ma del fatto che la nostra richiesta è insensata. Sarebbe come chiedere a Dio, vuoi farmi una “A” diversa da “A” e insieme del tutto identica?"
viewtopic.php?f=13&t=5629&start=0&hilit=dio+cambia+le+leggi
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Daniele Messina » 27/06/2012, 17:58

007 mission impossible ha scritto:
Daniele Messina ha scritto:Buongiorno a tutti, naturalmente presentare prove contro la cronologia biblica (quella della WTS) è come sparare sulla croce rossa. Perché ha lacune comunque la si voglia esaminare da qualsiasi direzione. Ma il problema è che agli occhi dei testimoni di Geova, non è così! Allora i più forbiti dibattono su VAT 4956, su registrazioni, sul canone di Tolomeo che avrebbe falsificato i periodi di regno del periodo neo-babilonese ecc. E secondo altri siccome la Bibbia dice che furono 70 anni di esilio, furono 70 anni perché se è scritto.. deve per forza essere così! Personalmente da diversi anni mi lavoro sull'esame radicale di tutta la cronologia presentata dai testimoni di Geova e illustrata alle pagine 294-7 di Scrittura Ispirata. Per esempio ricordo che già in età scolastica (essendo appassionato di storia e archeologia) quando mi capitava di notare che nei libri di storia appariva la data del 587, da tipico figlio di testimoni di Geova, con ingenuità mista a sdegno pensavo: "che incompetenti, come non sanno che era il 607"? Questo è frutto di convinzioni radicate su chi in fondo non approfondisce e prende per oro colato ogni cosa insegnata dal gruppo religioso di appartenenza. Così come per la WTS, vale per tutte le altre organizzazioni religiose. Ancora una volta la Bibbia si mostra accurata. Nella Bibbia ovviamente non possono esistere datazioni oggi in uso che hanno precisa collocazione nel periodo avanti Cristo o dopo Cristo. Esaminando a fondo alcune informazioni riportate nella Bibbia, su argomenti che da una lettura superficiale sembrerebbe non abbiano alcuna attinenza con la questione del 607, ho scoperto che invece permettono di smascherarlo, anche se indirettamente. Nel promulgare la legge trasmessa al popolo tramite Mosè, Jahweh avvertì in merito alle benedizioni e alle maledizioni. Ai capitoli 25 e 26 di levitico sono citati molti punti. La mia attenzione è caduta sulla questione del sabato. Dio lo considerava sacro e inviolabile. Dovevano rispettarlo e rispettare anche i sabati della terra. Una settimana di anni equivaleva a 7 anni totali. 6 anni durante i quali avrebbero lavorato la terra e raccolto i frutti, e il 7° anno sarebbe stato di completo riposo per la terra (sistema in uso ancora oggi da parte di molti agricoltori). Inoltre Dio comandò che avrebbero dovuto contare 7 settimane, per un totale di 49 anni. Allo scadere di queste, il 50° anno sarebbe stato un giubileo. Santo e inviolabile anch'esso. Allo scadere dei 49 anni, nel 50° tutti dovevano tornare liberi, al proprio possedimento e recuperare tutto quello che avevano perduto. Per contro, se non avessero rispettato la sacralità di tali precetti, li avrebbe mandati in esilio a scontare i sabati della terra (Levitico 26). Il mio ragionamento è semplice, se Dio considerava santo e inviolabile il sabato, i sabati della terra, il giubileo e il tornare liberi ai propri possedimenti.. e tutto questo doveva avvenire entro e non oltre il 50° anno, come avrebbe potuto permettere che la nazione rimanesse in esilio per ben 70 anni? Avrebbe egli stesso (Dio) violato la sacralità dei sabati della terra e del giubileo! Se invece si accetta la data del 587/6 come universalmente tutti gli studiosi indicano, si scopre che fino al 537 quando viene emanato l'editto di ricostruire le mura di Gerusalemme e il tempio, sono esattamente 49/50 anni di esilio completo della nazione e il tutto nel rispetto di quanto da Dio dichiarato con la legge data a Mosè. E siccome i testimoni di Geova non dubitano minimamente di quanto da Dio stesso dichiarato e stabilito, come la mettiamo? La Bibbia da sola o se preferiamo Dio stesso, ha fornito indizi che smentiscono i 70 anni di esilio e il 607! :sor:


Mi meraviglio..non sai che il Figlio di Dio è Signore del Sabato...Matteo 12:8?

E se il figlio è Signore del Sabato,vuoi che il Padre non abbia modo di modificare le Leggi e i Tempi.

Per quanto riguarda il Sabato e i giubilei già sono stati inchiodati al palo o se vuoi alla croce 1979 anni or sono.

In verità vi dico....a Dio ogni cosa è possibile!


Ti meravigli? Prima di proseguire nella risposta allora ti faccio una domanda visto che come molti, viaggi in incognito nel forum sotto pseudonimo: sei un testimone di Geova? Se lo sei, invece di meravigliarti pensa ad azionare il cervello (se riesci) non solo a comando con i programmi di studio settimanali per le adunanze. Senza voler offendere ovviamente! Ti sfugge che Cristo ha inchiodato la legge, nemmeno quando venne sulla terra, ma solo nel momento in cui adempì ogni cosa e quindi con successo sacrificò la propria vita, versando il suo sangue! Quando fu promulgata la legge mosaica, compreso quello che è scritto in Levitico 25 e 26, Cristo non poteva averla abolita e non avrebbe avuto nessun senso abolirla prima, perché la legge era per il popolo come un tutore che doveva condurli al Cristo. E dato che l'eventuale esilio riguardava la disubbidienza a quella legge, l'esilio poi avvenne nel VI secolo prima di Cristo, appunto a causa della disubbidienza della nazione. E che Cristo da buon ebreo osservante della legge, la rispettasse (benché sapeva che l'avrebbe abolita con la sua morte), è dimostrato da quanto si legge nei vangeli. La osservò nei vari rituali compresa la pasqua, durante la quale, nella famosa "ultima cena" proprio perché alla vigilia della sua morte, istituì il nuovo patto! Ma non vuol dire che nei 33 anni precedenti vissuti sulla terra non abbia mai celebrato la pasqua e molto altro previsto dalla legge. Altrimenti non avrebbe rovesciato i tavoli dei cambiamonete nel tempio, denunciando loro che avevano reso "la casa del Padre mio" (il tempio appunto) una spelonca di ladroni. Solo con la sua morte lo avrebbe abbattuto e ricostruito in tre giorni (simbolicamente con sua morte e risurrezione il terzo giorno). Quindi ripeto, se Geova o Jhaweh o come preferisci chiamarlo, considerava sacro il giubileo e i sabati della terra, non poteva venir meno a quanto da lui preteso che osservassero gli uomini!

Certo che a Dio niente e impossibile, tranne che: disattendere i suoi stessi comandamenti e mentire, smentendo se stesso!
Daniele Messina
Nuovo Utente
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 22/10/2009, 11:33

Messaggiodi Naaman » 27/06/2012, 18:33

Caro Daniele Messina le tue "note" contengono spunti interessanti di riflessione. Come tu stesso osservi smentire l'escatologia della WTS che si basa sulla data del 1914 (data desunta in maniera del tutto arbitraria) è un pò come sparare sulla croce rossa. I fatti infatti sono molto semplici:
1) Daniele 4 NON ci fornisce nessun periodo di 2520 anni da calcolare. L'interpretazione che la WTS dà di Daniele 4 non ha nessun valido supporto esegetico.
2) Il punto uno già sarebbe sufficiente ad invalidare tutta la speculazione cronologica della WTS su Daniele 4. A ciò si aggiunge il fatto che il 607a.e.v. NON è l'anno in cui fu distrutto il Tempio. L'anno in cui avvenne la distruzione del Tempio fu il 587a.e.v.
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 13:11

Messaggiodi arwen » 28/06/2012, 6:38

Giovanni64 ha scritto:607 mission impossible

:risatina: :risatina: :risatina: :bravo:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi Giovanni64 » 28/06/2012, 9:00

arwen ha scritto:
Giovanni64 ha scritto:607 mission impossible

:risatina: :risatina: :risatina: :bravo:


Grazie Arwen! Anch'io apprezzo molto i tuoi interventi.
Avatar utente
Giovanni64
Utente Master
 
Messaggi: 3251
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi Cinzia65 » 28/06/2012, 9:50

Certo che a Dio niente e impossibile, tranne che: disattendere i suoi stessi comandamenti e mentire, smentendo se stesso!


Bravo Daniele... :lovebibbia: :appl: :appl:
Prima di giudicare un uomo cammina per tre lune nelle sue scarpe.
Proverbio Indiano
Presentazione viewtopic.php?f=7&t=11158&hilit=stelladanzante
Avatar utente
Cinzia65
Utente Senior
 
Messaggi: 678
Iscritto il: 21/05/2012, 23:16

Messaggiodi Paxuxu » 28/06/2012, 10:13

stelladanzante ha scritto:Certo che a Dio niente e impossibile, tranne che: disattendere i suoi stessi comandamenti e mentire, smentendo se stesso!


Bravo Daniele... :lovebibbia: :appl: :appl:



Ma sarà Egli a smentirsi od i Suoi ministri a smentire Lui?

Ai posteri l'ardua sentenza.


:saggio:


Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Utente Master
 
Messaggi: 4006
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi cavdna » 28/06/2012, 12:19

Vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello:

intanto permettimi di chiederTi, come mai hai abbandonato il 3D:
viewtopic.php?f=13&t=11518&start=90

e non ritenendomi un matematico, non entro nel merito dei Tuoi calcoli (…preferisco impegnare il mio tempo in maniera diversa………), mi soffermo su alcune Tue considerazioni
Tu dici che CRISTO ha abolito la legge:
Daniele Messina ha scritto:........... Cristo non poteva averla abolita e non avrebbe avuto nessun senso abolirla prima, ........... (benché sapeva che l'avrebbe abolita con la sua morte).......


R I S P O S T A

Ma la Cristianità crede in tutt’altro, e non perché…….,
ma in aderenza a CRISTO che per contro afferma:
"(Mt 5,17-19) "Non pensate che io sia venuto ad abolire la Legge o i profeti; non sono venuto per abolire, ma per dare compimento. In verità vi dico: finché non siano passati il cielo e la terra, non passerà neppure un iota o un segno dalla legge, senza che tutto sia compiuto. Chi dunque trasgredirà uno solo di questi precetti, anche minimi, e insegnerà agli uomini a fare altrettanto, sarà considerato minimo nel regno dei cieli. Chi invece li osserverà e li insegnerà agli uomini, sarà considerato grande nel regno dei cieli". "

CRISTO ha portato a compimento ciò che la “Legge” da sola non era sufficiente per la realizzazione del Regno di DIO, sarà il Sacrificio di CRISTO a dare senso pieno a quella Legge.

Inoltre,
Daniele Messina ha scritto:…….Solo con la sua morte lo avrebbe abbattuto e ricostruito in tre giorni (simbolicamente con sua morte e risurrezione il terzo giorno). Quindi ripeto, se Geova o Jhaweh o come preferisci chiamarlo, considerava sacro il giubileo e i sabati della terra, non poteva venir meno a quanto da lui preteso che osservassero gli uomini!


CRISTO non ha consegnato un simbolismo
CRISTO ci ha lasciato una Realtà viva e vera e (il Suo CORPO per Noi)
questa è la Cristianità - ove il Capo della Chiesa E’ CRISTO e noi siamo il Corpo mistico di questa realtà (le Sue membra)
CRISTO ha RESTAURATO ogni cosa
Restauro attraverso un qualcosa che già vi era, portandolo a compimento, (quindi non una novità)
Ecco perché i Cristiani non osservano più il Sabato ma la Domenica (Dies Domini – Giorno del SIGNORE – Giorno del RISORTO)
Ed ecco perché si celebra il nuovo Giubileo

Grazie

Vi saluto in CRISTO RISORTO
cavdna
 

Messaggiodi 007 mission impossible » 28/06/2012, 14:31

mi hai messo ko!

Per me molti ex,e non,confondono il 1914 con la generazione,anch'io quando ci fu l'aggiustamento nel 1995 pensavo adesso viene meno il 1914!

No,anzi . é l'unica data certa,confermata dagli storici contemporanei,è la data fatidica che ha cambiato ,il corso della Storia delle potenze gentili.

Anche persone riflessive e neutrali hanno da dirci qualcosina.


Nel libro L’era della turbolenza Alan Greenspan che per quasi 20 anni è stato presidente della Federal Reserve, dice :

“Nel complesso, il mondo prima del 1914 pareva muoversi irreversibilmente verso livelli sempre più alti di civilizzazione; la società umana sembrava perfezionabile. Il XIX secolo aveva messo fine alla tratta degli schiavi. In generale, la violenza più disumana sembrava in declino. . . .

Nel XIX secolo le invenzioni avevano fatto grandi passi avanti in tutto il mondo, portando le ferrovie, il telefono, la corrente elettrica, il cinema, l’automobile e tanti altri comfort troppo numerosi da elencare. La scienza medica, l’alimentazione più sana e la distribuzione di massa di acqua potabile avevano aumentato la speranza di vita . . . La percezione dell’irreversibilità di tali progressi era universale”.

.... “per la civiltà e la civilizzazione, la prima guerra mondiale fu molto più devastante del ben più spaventoso secondo conflitto mondiale: distrusse un’ideologia.

Non riesco a cancellare il pensiero di quegli anni precedenti la grande guerra, quando il futuro dell’umanità sembrava senza ostacoli e senza limiti. Oggi abbiamo una visione profondamente diversa da quella di un secolo fa, ma forse più in linea con la realtà.
Chissà se il terrorismo, il riscaldamento del pianeta o un ritorno del populismo influiranno sull’attuale era di globalizzazione e progresso come ha fatto la prima guerra mondiale in passato? Nessuno può dare una risposta certa”.

Poi menziona una dichiarazione che aveva letto in un libro dell’economista Benjamin M. Anderson (1886-1949) ai tempi dell’università: “Chi possiede un ricordo e una consapevolezza adulta del mondo precedente la prima guerra mondiale, non può che averne nostalgia. Allora vigeva un senso di sicurezza mai più esistito”.

Lo scrittore Gerald J. Meyer ha scritto: “Spesso si dice che alcuni avvenimenti storici abbiano ‘cambiato tutto’. Almeno per una volta, nel caso della Grande Guerra [1914-1918], è stato così.

La guerra cambiò davvero tutto: non solo i confini, i governi e le sorti delle nazioni, ma anche la visione del mondo e di se stessi che le persone hanno avuto da allora in poi. Divenne una sorta di vuoto temporale che isolò irrimediabilmente il mondo postbellico da tutto ciò che c’era stato prima.

Più di questo che vi devo dire.

Per quanto riguarda la bibbia devi partire dal libri di Daniele “Io, Daniele, tentavo di comprendere nei libri il numero degli anni di cui il Signore aveva parlato al profeta Geremia e che si dovevano compiere per le rovine di Gerusalemme, cioè settant’anni”. — Daniele 9:1, 2, CEI.

Esdra mise in relazione la fine dei “settanta anni” con il tempo in cui “il Signore suscitò lo spirito di Ciro, re di Persia, che fece proclamare” un editto. (2 Cronache 36:21, 22, CEI)

.L’editto, che poneva fine all’esilio degli ebrei, fu emanato “nell’anno primo di Ciro, re di Persia”

Chiediti:quando fu emanato questo editto? http://it.wikipedia.org/wiki/Ciro_II_di_Persia

Come vedi la bibbia e la Storia sono concordi ,e questa è una data fondamentale per comprendere la profezia,e che sia giusta lo conferma la Storia dell'ultimo secolo,chiaramente dal mio punto di vista.

Non vedo dove sia il problema?

607 mission possible
"Chi è il padre della menzogna?...... Se dico la verità perchè non mi credete..? Chi è da Dio ascolta le parole di Dio........Per questo ..non ascoltate...non siete da Dio".Giovanni 8:44-59
Avatar utente
007 mission impossible
Utente Junior
 
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/04/2012, 13:07

Messaggiodi Naaman » 28/06/2012, 19:23

Caro 007 mission impossible,

007 mission impossible ha scritto:Per me molti ex,e non,confondono il 1914 con la generazione,anch'io quando ci fu l'aggiustamento nel 1995 pensavo adesso viene meno il 1914!


Invece ti sbagli. Nessuno, almeno nelle recenti discussioni, confonde la "questione" del 1914 con la "questione" della generazione. Entrambe le "questioni" sono grossolani errori interpretativi della WTS senza alcun supporto biblico, ma sono cose diverse.

007 mission impossible ha scritto:No,anzi . é l'unica data certa,confermata dagli storici contemporanei,è la data fatidica che ha cambiato ,il corso della Storia delle potenze gentili.


Che significa è l' "unica data certa"? Qualcuno ha mai negato che la prima guerra mondiale sia scoppiata nel 1914? La questione è un'altra! In nessuna parte della Bibbia ci vengono date indicazioni utili a "calcolare" il 1914 e tantomeno a fare di quest'anno l'anno dell'inizio della parousia. Quindi la questione si riassume nel seguente modo:
1) Nel 1914 scoppiò la prima guerra mondiale, e fu una data drammatica della storia umana.
2) La Bibbia non ci da nessuna indicazione utile a calcolare questa data. L'interpretazione che la WTS da di Daniele 4 è del tutto arbitraria e senza nessun fondamento esegetico-storico.
3) Il 1914 NON è l'anno di inizio della parousia.

007 mission impossible ha scritto:Per quanto riguarda la bibbia devi partire dal libri di Daniele “Io, Daniele, tentavo di comprendere nei libri il numero degli anni di cui il S-gnore aveva parlato al profeta Geremia e che si dovevano compiere per le rovine di Gerusalemme, cioè settant’anni”. — Daniele 9:1, 2, CEI.


Se leggiamo TUTTI i versetti del profeta Geremia dove c'è il riferimento ai "settant'anni" noteremo che questi 70 anni decorrono per Babilonia. Leggiamo:

8 “Perciò G-ova degli eserciti ha detto questo: ‘“Per la ragione che non ubbidiste alle mie parole, 9 ecco, mando e certamente prenderò tutte le famiglie del nord”, è l’espressione di G-ova, “sì, [mandando] a [chiamare] Nabucodorosor re di Babilonia, mio servitore, e certamente le farò venire contro questo paese e contro i suoi abitanti e contro tutte queste nazioni all’intorno; e certamente li voterò alla distruzione e ne farò oggetto di stupore e qualcosa a cui fischiare e luoghi devastati a tempo indefinito. 10 E certamente distruggerò da essi il suono di esultanza e il suono di allegrezza, la voce dello sposo e la voce della sposa, il suono della macina a mano e la luce della lampada. 11 E tutto questo paese deve divenire un luogo devastato, un oggetto di stupore, e queste nazioni dovranno servire il re di Babilonia per settant’anni”’.

NOTARE: secondo la profezia Nabucodonosor avrebbe incominciato una CAMPAGNA MILITARE non solo devastando Giuda ma ANCHE "queste nazioni" ovvero le nazioni circonvicine della regione. In effetti Nabucodonosor ancor prima di essere proclamato re di Babilonia era già impegnato ad invadere quelle regioni e ciò a partire dal 609a.e.v.: pertanto "queste nazioni" COMINCIARONO A SERVIRE IL RE DI BABILONIA A PARTIRE DAL 609a.e.v.! Progressivamente venne assoggettato anche il regno di Giuda in una serie di eventi che portarono alla distruzione del Tempio nel 587a.e.v.

Ancora leggiamo:
12 “‘E deve accadere che quando i settant’anni si saranno compiuti chiederò conto al re di Babilonia e a quella nazione’, è l’espressione di G-ova, ‘del loro errore, sì, al paese dei caldei, e certamente ne farò distese desolate a tempo indefinito.

NOTARE: il compimento dei 70 anni coincide con la "resa dei conti" del re di Babilonia e del "paese dei caldei". Babilonia infatti cadde nel 539a.e.v. esattamente 70 anni dopo che cominciò ad assoggettare le nazioni del medio oriente...compreso il regno di Giuda!

Ancora leggiamo:
(Geremia 29:10) Poiché così parla l’Et-rno: Quando settant’anni saranno compiuti PER Babilonia, io vi visiterò e manderò ad effetto per voi la mia buona parola, facendovi tornare in questo luogo. http://www.transcripture.com/verse-ital ... 29-10.html

NOTARE: per la TERZA VOLTA apprendiamo dal profeta Geremia che i 70 anni ERA IL TEMPO CONCESSO A BABILONIA PER ESERCITARE IL SUO POTERE SULLE TERRE CHE COMINCIO' A SOTTOMETTERE PER MANO DI NABUCODONOSOR NEL 609a.e.v.!!!!!!!! CON LA CADUTA DI BABILONIA AVVENUTA NEL 539a.e.v. accade che COME DICE LA PROFEZIA "io vi visiterò e manderò ad effetto per voi la mia buona parola, facendovi tornare in questo luogo". Dunque in GEREMIA DA NESSUNA PARTE si legge che tra la distruzione del Tempio ed il ritorno degli ebrei dalla cattività babilonese sarebbero intercorsi 70 anni ma CHE I 70 ANNI SAREBBE STATO IL PERIODO DI EGEMONIA BABILONESE ALLO SCADERE DEI QUALI IL REGNO DI BABILONIA SAREBBE CADUTO!
TUTTAVIA è anche interessante notare altre informazioni. Riporto IN BLU la seguente citazione dal sito di Achille.

Che Gerusalemme sia caduta nel 587 e non nel 607 lo si comprende anche dalla lettura di Zaccaria capitoli 1 e 7.

«Il ventiquattro dell’undicesimo mese, cioè il mese di Sebat, l’anno secondo di Dario, questa parola del S-gnore fu rivolta al profeta Zaccaria ... Allora l’angelo del S-gnore disse: "S-gnore degli eserciti, fino a quando rifiuterai di avere pietà di Gerusalemme e delle città di Giuda, contro le quali sei sdegnato? Sono ormai settant’anni!"» (Zaccaria 1:7,12 CEI).

Il secondo anno del regno di Dario corrisponde al 520/519 a.C., come riconosce la stessa WTS. [14] Il ventiquattresimo giorno dell'undicesimo mese corrisponde a metà febbraio del 519 a.C. In quell'anno lo "sdegno" del S-gnore verso Gerusalemme durava da circa 70 anni (68 per l'esattezza). Se si fa decorrere l'inizio dello "sdegno" da quando iniziò l'assedio di Gerusalemme, nel gennaio del 589 (2 Re 25:1; Ez. 24:1,2; Ger. 52:4), questo periodo durava esattamente da 70 anni.



007 mission impossible ha scritto:Come vedi la bibbia e la Storia sono concordi


Infatti sono concordi...MA LA BIBBIA, LA STORIA, L'ARCHEOLOGIA, L'ASSIRIOLOGIA E L'ASTRONOMIA NON INDICANO AFFATTO CHE IL TEMPIO VENNE DISTRUTTO NEL 607a.e.v.
Ciò avvenne nel 587a.e.v. secondo le evidenze STORICHE, ARCHEOLOGICHE, ASSIRIOLOGICHE E ASTRONOMICHE.

007 mission impossible ha scritto:607 mission possible


NON sembra affatto "possible"...considerando le evidenze...
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 13:11

7 tempi = 2520 anni?

Messaggiodi francoleg » 28/06/2012, 19:40

Ciao mission impossible, dal tuo ultimo post comprendo che non vuoi proprio accettare quello che Naaman cerca di spiegarti, quindi sono pienamente d’accordo con Daniela Messina:
Daniele Messina ha scritto:naturalmente presentare prove contro la cronologia biblica (quella della WTS) è come sparare sulla croce rossa. Perché ha lacune comunque la si voglia esaminare da qualsiasi direzione. Ma il problema è che agli occhi dei testimoni di Geova, non è così!

Allora ti propongo di seguirmi (lo spero) in questo calcolo. Ammettiamo che sia giusta la data del 607. Tu dici:
007 mission impossible ha scritto:Come vedi la bibbia e la Storia sono concordi ,e questa è una data fondamentale per comprendere la profezia,e che sia giusta lo conferma la Storia dell'ultimo secolo,chiaramente dal mio punto di vista.

Prima di proseguire nel calcolo, puoi, per piacere, spiegarmi come i 7 tempi di Daniele vengono trasformati in 2520 anni che porterebbero poi al 1914?
Grazie.
"A quale generazione si riferiva Gesù? Alla generazione di persone in vita nel 1914. I rimanenti di quella generazione saranno ancora in vita quando verrà la fine di questo sistema malvagio." (Potete vivere per sempre su una terra paradisiaca, 1982, p. 154)
Presentazione:
viewtopic.php?f=7&t=7209&p=101753#p101753
Avatar utente
francoleg
Utente Junior
 
Messaggi: 322
Iscritto il: 03/04/2011, 19:01
Località: Napoli

Messaggiodi 007 mission impossible » 30/06/2012, 9:18

*** kc cap. 14 pp. 134-137 Il Re regna! ***

QUAL È LA DURATA DEI “SETTE TEMPI”?

23 È dunque ovvio che i “sette tempi” che si applicano ai Tempi dei Gentili devono essere assai più lunghi di sette anni letterali. Ricorda che Gesù parlò del ‘compimento’ o della fine di questi Tempi dei Gentili in relazione col “termine del sistema di cose”. (Luca 21:7, 24; Matteo 24:3) Devono giungere perciò fino al nostro giorno. Esattamente quanto durano?
24 Esaminando il capitolo 12 di Rivelazione, notiamo dai versetti 6 e 14 che un periodo di 1.260 giorni è “un tempo e dei tempi e la metà di un tempo”, o 1 + 2 + 1/2 per un totale di 3 tempi e 1/2. Così, “un tempo” sarebbe pari a 360 giorni, o a 12 mesi lunari con una media di 30 giorni ciascuno. I “sette tempi” sarebbero 2.520 giorni; e il calcolo profetico della Bibbia di “un giorno per un anno, un giorno per un anno”, indica che questi sarebbero ammontati effettivamente a un periodo di 2.520 anni di calendario. (Numeri 14:34; Ezechiele 4:6) Questa è pertanto la durata dei “sette tempi”, i Tempi dei Gentili.
25 Siamo aiutati a fissare la data di calendario dell’inizio dei Tempi dei Gentili consultando la Parola di Dio. Come abbiamo già notato, Geova permise ai babilonesi di vincere il suo popolo, distruggere Gerusalemme e il suo tempio, rimuovere Sedechia del “trono del regno di Geova” e portare i giudei in esilio a Babilonia. (I Cronache 28:5) Gli avvenimenti che seguirono “nel settimo mese” indussero i pochi giudei che erano rimasti nel paese a fuggire in Egitto, così che Giuda rimase quindi completamente desolato. (II Re 25:1-26; Geremia 39:1-10; 41:1–43:7) Geremia, profeta di Geova, aveva predetto che la desolazione sarebbe durata 70 anni. (Geremia 25:8-11) Quindi Geova avrebbe ‘chiesto conto al re di Babilonia del suo errore’ e ‘avrebbe ricondotto il Suo popolo in questo luogo’, nella loro patria. — Geremia 25:12; 29:10.
26 Daniele stesso visse in esilio in Babilonia per molti anni. La notte che Babilonia cadde nelle mani dei medo-persiani, egli fu testimone oculare dell’adempimento della sua stessa profezia, e delle altre profezie, contro quella città. (Daniele 5:17, 25-30; Isaia 45:1, 2) Gli storici calcolano che Babilonia cadde all’inizio di ottobre dell’anno 539 a.E.V. Subito dopo, Daniele comprese dalla profezia di Geremia che i 70 anni di cattività e desolazione di Gerusalemme stavano per terminare. (Daniele 9:2) E aveva ragione! Nel primo anno di Ciro il Persiano, che molti storici fanno risalire alla primavera del 538 a.E.V., Ciro emanò un decreto che permetteva ai giudei di tornare a ripopolare la loro patria e a ricostruirvi il tempio di Geova. (II Cronache 36:20-23; Esdra 1:1-5) Il racconto storico ispirato ci narra che i giudei risposero prontamente al decreto di Ciro, in modo che “quando arrivò il settimo mese i figli d’Israele erano nelle loro città”. (Esdra 3:1) Secondo il nostro calendario questo fu l’ottobre 537 a.E.V., data che segna pertanto il completamento dei predetti 70 anni di desolazione.

.....Penso abbastanza esauriente no?

K.C. sta per The Kingdom Come ON ...Come here ......o allo slang amerigano sciamòn :ironico:
"Chi è il padre della menzogna?...... Se dico la verità perchè non mi credete..? Chi è da Dio ascolta le parole di Dio........Per questo ..non ascoltate...non siete da Dio".Giovanni 8:44-59
Avatar utente
007 mission impossible
Utente Junior
 
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/04/2012, 13:07

Messaggiodi Naaman » 30/06/2012, 10:42

Caro 007 mission impossible, lo stralcio che hai riportato è UN COACERVO DI ERRORI GROSSOLANI SENZA NESSUN FONDAMENTO BIBLICO. Non si può parlare nemmeno di "cattiva esegesi"...ci troviamo infatti più nel campo DELLE SPECULAZIONI CRONOLOGICHE DEL TUTTO ARBITARIE.

007 mission impossible ha scritto:23 È dunque ovvio che i “sette tempi” che si applicano ai Tempi dei Gentili devono essere assai più lunghi di sette anni letterali.


MA NON E' AFFATTO OVVIO!!! In base a cosa i "sette tempi" di Daniele 4 si applicherebbero ai tempi dei Gentili di cui si parla nei vangeli??? IN BASE AL NULLA! Infatti i "sette tempi" di Daniele 4 riguardano IL PERIODO DI TEMPO DELLA FOLLIA DI NABUCODONOSOR MA NON RIGUARDA AFFATTO LA DURATA DEI TEMPI DEI GENTILI!!!
I SETTE TEMPI DI DANIELE 4 DUNQUE SONO SETTE ANNI LETTERALI LUNARI DUNQUE 2520 GIORNI LETTERALI CHE TRASCORSERO DURANTE LA VITA DI NABUCODONOSOR!


007 mission impossible ha scritto:Ricorda che Gesù parlò del ‘compimento’ o della fine di questi Tempi dei Gentili


Si in effetti Gesù ci parlò dei tempi dei Gentili, ma nei vangeli non ci sono indicazioni cronologiche circa LA DURATA DI QUESTI TEMPI DEI GENTILI. ED E' DEL TUTTO ARBITRARIO ASSEGNARE UNA DURATA A QUESTI TEMPI DEI GENTILI ANDANDO A "PESCARLA" IN DANIELE 4 DOVE SI PARLA DI TUTT'ALTRO E CERTAMENTE NON DEI TEMPI DEI GENTILI!!!!


007 mission impossible ha scritto:24 Esaminando il capitolo 12 di Rivelazione, notiamo dai versetti 6 e 14 che un periodo di 1.260 giorni è “un tempo e dei tempi e la metà di un tempo”, o 1 + 2 + 1/2 per un totale di 3 tempi e 1/2. Così, “un tempo” sarebbe pari a 360 giorni, o a 12 mesi lunari con una media di 30 giorni ciascuno. I “sette tempi” sarebbero 2.520 giorni


INFATTI i "sette tempi" di Daniele 4 sono sette anni lunari che ammontano a 2520 giorni LETTERALI durante i quali il re babilonese Nabucodonosor STETTE IN UNA CONDIZIONE DI FOLLIA. NON C'E' NESSUN VALIDO MOTIVO PER RITENERE CHE IL PERIODO DI FOLLIA DI NABUCODONOSOR ABBIA UNA QUALCHE RELAZIONE CIRCA LA DURATA DEI TEMPI DEI GENTILI. FARE QUESTO E' ASSOLUTAMENTE ARBITRARIO ED UN "ANDARE OLTRE CIO' CHE E' SCRITTO"!!!

007 mission impossible ha scritto:e il calcolo profetico della Bibbia di “un giorno per un anno, un giorno per un anno”, indica che questi sarebbero ammontati effettivamente a un periodo di 2.520 anni di calendario. (Numeri 14:34; Ezechiele 4:6)


ASSOLUTAMENTE SBAGLIATO! I 2520 giorni riguardavano NABUCODONOSOR ed è dunque OVVIO CHE SI TRATTI DI GIORNI LETTERALI e non di anni. Bisogna inoltre SEGNALARE CHE LA WTS E' INCOERENTE CIRCA L'APPLICAZIONE DEL PRINCIPIO GIORNO-ANNO INVOCATO IN QUESTO STRALCIO!!! Infatti LA WTS NON APPLICA IL PRINCIPIO GIORNO-ANNO A TANTISSIMI "GIORNI PROFETICI" che troviamo NEL LIBRO DI DANIELE E NEL LIBRO DI RIVELAZIONE. INFATTI LA WTS NON APPLICA IL PRINCIPIO DEL GIORNO PROFETICO=ANNO IN NESSUNA DELLE SEGUENTI PROFEZIE CRONOLOGICHE: (Daniele 7:25) (Daniele 8:14) (Daniele 12:7) (Daniele 12:11) (Daniele 12:12) (Rivelazione 11:3) (Rivelazione 12:6)
E' davvero MOLTO CURIOSO che la WTS applichi il principio giorno-anno in Daniele 4, OVVERO PROPRIO IN UNA PROFEZIA DOVE SI PARLA OVVIAMENTE DI GIORNI LETTERALI, e non lo faccia CON LE ALTRE PROFEZIE CRONOLOGICHE APPENA MENZIONATE!!!


007 mission impossible ha scritto:Questa è pertanto la durata dei “sette tempi”, i Tempi dei Gentili.


NIENTE AFFATTO!!! I "sette tempi" di Daniele 4 NON RAPPRESENTANO AFFATTO LA DURATA DEI TEMPI DEI GENTILI...MA RAPPRESENTANO INVECE SOLO LA DURATA (2520 GIORNI LETTERALI) DELLA FOLLIA DI NABUCODONOSOR.


007 mission impossible ha scritto:Penso abbastanza esauriente no?


NO! Penso che si tratti di una SPIEGAZIONE TUTT'ALTRO CHE ESAURIMENTE ED è SEMPLICEMENTE CAMPATA IN ARIA E SENZA NESSUN REALE FONDAMENTO BIBLICO. Come ho avuto modo di dimostrare QUELLO CHE HAI appena CITATO è SOLTANTO UNA SPECULAZIONE SENZA ALCUN FONDAMENTO BIBLICO in quanto:
1) DANIELE 4 CI PARLA DI UN PERIODO DI 2520 GIORNI LETTERALI CHE RIGUARDAVANO LA DURATA DELLA FOLLIA DI NABUCODONOSOR.
2) NON C'E' NESSUNA RAGIONE PER CUI SI POSSANO METTERE IN RELAZIONE I TEMPI DEI GENTILI DI CUI LEGGIAMO NEL VANGELO CON DANIELE 4. Infatto il capitolo 4 di Daniele NON CI PARLA AFFATTO DELLA DURATA DEI TEMPI DEI GENTILI.
3) LA WTS NON E' COERENTE NELL'UTILIZZARE IL PRINCIPIO "GIORNO PROFETICO=UN ANNO"...IN QUANTO NON LO FA MAI COME TI HO APPENA MOSTRATO...ED E' DAVVERO CURIOSO CHE LO FACCIA IN DANIELE 4 DOVE IL CONTESTO CI PARLA CHIARAMENTE DI GIORNI LETTERALI.
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 13:11

un grosso errore MATEMATICO!!!

Messaggiodi francoleg » 30/06/2012, 11:39

E’ proprio qui che ti volevo mission impossible!
Infatti tu dici:

007 mission impossible ha scritto:*** kc cap. 14 pp. 134-137 Il Re regna! ***
QUAL È LA DURATA DEI “SETTE TEMPI”?
24 Esaminando il capitolo 12 di Rivelazione, notiamo dai versetti 6 e 14 che un periodo di 1.260 giorni è “un tempo e dei tempi e la metà di un tempo”, o 1 + 2 + 1/2 per un totale di 3 tempi e 1/2. Così, “un tempo” sarebbe pari a 360 giorni, o a 12 mesi lunari con una media di 30 giorni ciascuno. I “sette tempi” sarebbero 2.520 giorni; e il calcolo profetico della Bibbia di “un giorno per un anno, un giorno per un anno”, indica che questi sarebbero ammontati effettivamente a un periodo di 2.520 anni di calendario. (Numeri 14:34; Ezechiele 4:6) Questa è pertanto la durata dei “sette tempi”, i Tempi dei Gentili.


Come visto sopra, la WT da te riportata ritiene che i "sette tempi" corrispondono a 2520 giorni, perché vengono ricavati da Rivelazione 12: 6, 14 dove “un tempo e dei tempi e la metà di un tempo” corrispondono a 3 tempi e mezzo, cioè la metà di “sette tempi”, pari a 1260 giorni.
Ora chiediti : se i 2520 giorni (o sette tempi) li ritenete pari a 2520 anni, allora perché i 1260 giorni (cioè i 3 tempi e mezzo) sono considerati giorni di 24h normali, sebbene i tre tempi e mezzo sono la metà di sette tempi? I sette tempi non vengono determinati partendo dai tre tempi e mezzo, cioè dai 1260 giorni? Purtroppo siete costretti a considerare letteralmente i 1260 giorni di Rivelazione in quanto è proprio confrontando Rivelazione 12:6 e 12:14 che si scopre che tre tempi e mezzo equivalgono a 1260 giorni, cioè a tre anni e mezzo! Perché la WT non applica la regola biblica di “un giorno per un anno” anche ai 1260 giorni di Rivelazione? Perché, invece, gli stessi giorni di Rivelazione applicati a Daniele vale la regola biblica di "un giorno per un anno"?
In Daniele 12:7, dove si parla di “tre tempi e mezzo” (cioè 3 anni e mezzo = 1260 giorni) i giorni sono ritenuti letterali dalla WT!!! Capito? Nello stesso libro di Daniele, che al capitolo 4 parla di 7 tempi e la WT fa tutto quel fantomatico calcolo (applicando un anno ad ogni giorno per giungere al 1914 E.V.), i 3 tempi e mezzo li fanno equivalere a 1260 giorni letterali come in Rivelazione!
Eccone la prova tratta dalla Torre di Guardia del 1/11/1993, p. 9:

<< I 1260 giorni. In Daniele 12:7 leggiamo riguardo al primo periodo profetico: “Sarà per un tempo fissato, tempi fissati e una metà. E appena si sarà finito di frantumare la potenza del popolo santo, tutte queste cose perverranno alla loro fine”. Questo stesso periodo è menzionato in Rivelazione 11:3-6, dove è detto che i testimoni di Dio avrebbero predicato vestiti di sacco per tre anni e mezzo prima di essere uccisi.>>

Nella TNM con riferimenti, lo evidenziano anche in una nota a Daniele 12:7, eccola:

<<(…) Questo fa un totale di tre tempi e mezzo come in 7:25; vedi la relativa nt., “metà di un tempo”. Cfr. nt a 4:16; nt a Ri 12:14.>>

Perché tutta questa contraddizione? La WT proietta in futuro le parole di Daniele, cioè nel 1914, da quel momento sarebbero iniziati i 3 anni e mezzo (cioè i tre tempi e mezzo = 1260 giorni):

<<Così dal dicembre 1914 quella piccola schiera di testimoni ‘predicò vestita di sacco’, perseverando umilmente nell’annunciare i giudizi di Geova.(…) Il libro di Rivelazione profetizza ciò che avvenne in seguito. L’unto rimanente, dopo un breve periodo di inattività, predetto come tre giorni e mezzo in cui i suoi componenti sarebbero rimasti morti per la strada, tornò in vita e riprese l’attività. (Rivelazione 11:11-13)>>
(Torre di Guardia 1/11/1993 p. 10. Grassetto e sottolineatura miei)

Rivelazione 11:13:”(…) e alla fine dei tempi [alcuni] anni, (…)”

Sempre nella stessa Torre di Guardia citata sopra, precisamente a p. 11, c’è uno schema dove si evidenziano altri giorni “letterali” di Daniele, eccolo:

I PERIODI DI TEMPO PROFETICI DI DANIELE

1260 giorni: dal dicembre 1914 al giugno 1918

1290 giorni: dal gennaio 1919 al settembre 1922

1335 giorni: dal settembre 1922 al maggio 1926

In conclusione a tutto questo, perché dovremmo credere che solo i “sette tempi”, menzionati nel capitolo 4 Daniele, equivalgono a 2520 anni e non a 2520 giorni letterali?

Ora Carissimo mission impossible, perché non sei onesto come tutti gli altri tdg a cui ho mostrato queste evidenze ed ammetti che c’è una grossa falla MATEMATICA nei calcoli della WT????
Attendo comunque una tua ragionevole e sincera risposta.
Con affetto, Francesco.
Ciao!
"A quale generazione si riferiva Gesù? Alla generazione di persone in vita nel 1914. I rimanenti di quella generazione saranno ancora in vita quando verrà la fine di questo sistema malvagio." (Potete vivere per sempre su una terra paradisiaca, 1982, p. 154)
Presentazione:
viewtopic.php?f=7&t=7209&p=101753#p101753
Avatar utente
francoleg
Utente Junior
 
Messaggi: 322
Iscritto il: 03/04/2011, 19:01
Località: Napoli

Messaggiodi 007 mission impossible » 30/06/2012, 11:52

Caro Naaman a te sfugge forse una cosa,speculazioni o non speculazioni,Dio dà la spiegazione delle profezie a chi vuole , A Daniele aveva dato una capacità comprendere il significato dei sogni profetici, a chi ha voluto ha dato la possibilità di comprendere che l'esperienza di Nabucodonosor aveva risvolto profetico,che i 7 tempi duravano 2520 giorni-anni, che la data della fine dei Tempi delle potenze Gentili scadeva nel 1914, che da allora si adempiono gli aspetti della Rivelazione,e iniziarono la corsa i 4 cavalieri,che la questione scottante del Governo e del diritto di Governare sarebbe diventata una questione di rilevanza mondiale e globalizzata,a chi poteva dare Dio questi intendimenti corretti se non a chi era attivamente impegnate nel divulgare la notizia del Regno e riponeva in questo la sua fede?

Nulla di strano no?

Chiaro che non tutti la possono vedere così.

Per quanto riguarda la Storia non alludevo alla Storia di oltre 2000 anni fa ma la Storia contemporanea che attesta il fatto che la data 1914 è un anno di svolta per i governi umani gentili che sta portando la questione alla resa dei conti finale ,per dirla con le parole di Francis Fukujama,alla Fine della Storia e all'Ultimo Uomo.

Orevà
"Chi è il padre della menzogna?...... Se dico la verità perchè non mi credete..? Chi è da Dio ascolta le parole di Dio........Per questo ..non ascoltate...non siete da Dio".Giovanni 8:44-59
Avatar utente
007 mission impossible
Utente Junior
 
Messaggi: 300
Iscritto il: 28/04/2012, 13:07

Messaggiodi francoleg » 30/06/2012, 12:21

007 mission impossible ha scritto:Caro Naaman a te sfugge forse una cosa,speculazioni o non speculazioni,Dio dà la spiegazione delle profezie a chi vuole , A Daniele aveva dato una capacità comprendere il significato dei sogni profetici, a chi ha voluto ha dato la possibilità di comprendere che l'esperienza di Nabucodonosor aveva risvolto profetico,che i 7 tempi duravano 2520 giorni-anni, che la data della fine dei Tempi delle potenze Gentili scadeva nel 1914, che da allora si adempiono gli aspetti della Rivelazione,e iniziarono la corsa i 4 cavalieri,che la questione scottante del Governo e del diritto di Governare sarebbe diventata una questione di rilevanza mondiale e globalizzata,a chi poteva dare Dio questi intendimenti corretti se non a chi era attivamente impegnate nel divulgare la notizia del Regno e riponeva in questo la sua fede?


Forse abbiamo scritto contemporaneamente e quindi non avrai letto il mio post... Ma da questo tuo ultimo scritto mi fai capire che Dio avrebbe dato ai tdg la capacità di interpretare i 7 tempi in 2520 anni e allo stesso tempo la metà di 7 tempi (cioè tre tempi e mezzo) come semplici tre anni e mezzo... Questo non lo capirò mai... :boh:
"A quale generazione si riferiva Gesù? Alla generazione di persone in vita nel 1914. I rimanenti di quella generazione saranno ancora in vita quando verrà la fine di questo sistema malvagio." (Potete vivere per sempre su una terra paradisiaca, 1982, p. 154)
Presentazione:
viewtopic.php?f=7&t=7209&p=101753#p101753
Avatar utente
francoleg
Utente Junior
 
Messaggi: 322
Iscritto il: 03/04/2011, 19:01
Località: Napoli

Messaggiodi Naaman » 30/06/2012, 13:12

007 mission impossible ha scritto:Caro Naaman a te sfugge forse una cosa


A me sembra invece che NON MI SIA AFFATTO SFUGGITO l'errore della WTS sulle speculazioni senza alcun fondamento biblico e del tutto campate in aria sul capitolo 4 di Daniele!

007 mission impossible ha scritto:speculazioni o non speculazioni


Beh la WTS si è distinta lungo tutto l'arco della sua storia per aver effettuato delle speculazioni che con l'esegesi non avevano nulla a che fare. Basta ricordare le varie cronologie, le varie date, le piramidi etc. etc. TUTTE COSE CHE NON AVEVANO NESSUN FONDAMENTO BIBLICO. CIO' RISULTA VERO ANCHE RIGUARDO LE SPECULAZIONI ASSURDE SU DANIELE 4 CHE ANCORA VENGONO PROPAGANDATE. NON C'E' NESSUN SUPPORTO BIBLICO CHE POSSA GIUSTIFICARE QUELLE SPECULAZIONI!

007 mission impossible ha scritto:D-o dà la spiegazione delle profezie a chi vuole, A Daniele aveva dato una capacità comprendere il significato dei sogni profetici


Daniele infatti era un profeta...un profeta ispirato! A Daniele fu infatti data la capacità di comprendere il significato dei sogni profetici...compreso il significato di ciò che troviamo scritto nel capitolo 4 di Daniele!!! E LA SPIEGAZIONE CHE LO STESSO DANIELE CI DA DEI SETTE TEMPI E' UNA SOLA: I SETTE TEMPI RIGUARDAVANO SETTE TEMPI DI FOLLIA DI NABUCODONOSOR. E' LA WTS CHE VA OLTRE CIO' CHE E' SCRITTO!!! E' LA WTS CHE VA OLTRE LA SPIEGAZIONE CHE LO STESSO DANIELE CI DA!!!

007 mission impossible ha scritto:a chi ha voluto ha dato la possibilità di comprendere che l'esperienza di Nabucodonosor aveva risvolto profetico


Stai per caso dicendo che la WTS è paragonabile al profeta Daniele? La WTS ha ricevuto una rivelazione particolare?!?!?!?! Il profeta Daniele era un profeta ispirato a cui fu dato di comprendere il significato dei sogni profetici...LA STESSA COSA NON SI PUO' DIRE DELLA WTS!!! O PER CASO PER TE LA WTS HA RICEVUTO LO STESSO CARISMA DEL PROFETA DANIELE??? BISOGNA DIMOSTRARLO CHE L'ESPERIENZA DI NABUCODONOSOR AVEVA UN RISVOLTO PROFETICO ULTERIORE ALLA SPIEGAZIONE CHE LO STESSO DANIELE CI FORNISCE. E LA WTS NON HA DIMOSTRATO NULLA SE NON UNA SERIE DI SPECULAZIONI SENZA NESSUN SUPPORTO!
In realtà le cose stanno un pò diversamente:
1)Sicuramente Daniele era un profeta ispirato e sicuramente gli fu data da D-o la capacità di comprendere il significato dei sogni profetici. Infatti nel capitolo 4 di Daniele notiamo come DANIELE SEPPE SPIEGARE IL SIGNIFICATO DI QUEL SOGNO...FORNENDOCI UNA PRECISA SPIEGAZIONE! LA SPIEGAZIONE CHE DANIELE CI DA E' LA SEGUENTE: SU NABUCODONOSOR DOVEVANO PASSARE SETTE ANNI, OVVERO 2520 GIORNI, IN CUI SAREBBE STATO PRIVO DI SENNO. LO STESSO CAPITOLO 4 DI DANIELE CI INFORMA CHE COSI' ACCADDE!!!
2)Almeno che tu non abbia un'altra Bibbia NON LEGGO DA NESSUNA PARTE CHE LA CAPACITà DI COMPRENDERE IL SIGNIFICATO DEI SOGNI PROFETICI SIA STATA AFFIDATA ANCHE ALLA WTS, NE' CHE IL CAPITOLO 4 DI DANIELE SIA SUSCETTIBILE DI SPIEGAZIONI ULTERIORI CHE LO STESSO DANIELE NON CI ABBIA GIà DATO!!!

007 mission impossible ha scritto:che i 7 tempi duravano 2520 giorni-anni, che la data della fine dei Tempi delle potenze Gentili scadeva nel 1914


QUESTA FANDONIA SECONDO LA QUALE I SETTE TEMPI DURAVANO 2520 GIORNI-ANNI è UNA RIVELAZIONE PARTICOLARE CHE HA AVUTO PRIVATAMENTE LA WTS O CHI PER ESSA (TIPO CORPO DIRETTIVO)? Se ritieni che la WTS abbia ricevuto per ispirazione questo messaggio è un conto! Se invece ritieni che sia una "spiegazione plausibile" TI TOCCA DIMOSTRARLO BIBBIA ALLA MANO! CIO' CHE INVECE APPARE EVIDENTE E' CHE NE' TU NE' LA WTS SIETE IN GRADO DI DIMOSTRARE LA FONDATEZZA DI CERTE SPECULAZIONI NON BIBLICHE CIRCA IL CAPITOLO 4 DI DANIELE! DIMOSTRATE SOLO DI ANDARE "OLTRE CIO' CHE E' SCRITTO" IN QUANTO LA SPIEGAZIONE DI DANIELE 4 C'E' LA DA DANIELE STESSO! I SETTE TEMPI DI DANIELE 4 SONO IL PERIODO DI FOLLIA DI NABUCODONOSOR!

007 mission impossible ha scritto:a chi poteva dare D-o questi intendimenti corretti


ANCORA NON HAI DIMOSTRATO CHE QUESTI INTENDIMENTI SIANO CORRETTI!!! BASTA LEGGERE DANIELE 4 PER ACCORGERSI CHE LA WTS NON COMPRENDE CORRETTAMENTE DANIELE 4 ACCATASTANDO ERRORI SU ERRORI.

007 mission impossible ha scritto:Per quanto riguarda la Storia non alludevo alla Storia di oltre 2000 anni fa ma la Storia contemporanea che attesta il fatto che la data 1914 è un anno di svolta [...] per dirla con le parole di Francis Fukujama,alla Fine della Storia e all'Ultimo Uomo.


Il 1914 è una data storica molto drammatica e nessun lo nega: sfido io...scoppiò la prima guerra mondiale!!! ORA "PRENDENDO PER BUONE" LE CONSIDERAZIONI DI FUHUJAMA RESTA IL FATTO CHE NELLA BIBBIA NON C'E' NESSUNA INDICAZIONE UTILE A CALCOLARE QUESTO ANNO!
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 13:11

Messaggiodi Achille » 30/06/2012, 17:02

007 mission impossible ha scritto:Caro Naaman a te sfugge forse una cosa,speculazioni o non speculazioni,Dio dà la spiegazione delle profezie a chi vuole , A Daniele aveva dato una capacità comprendere il significato dei sogni profetici, a chi ha voluto ha dato la possibilità di comprendere che l'esperienza di Nabucodonosor aveva risvolto profetico,che i 7 tempi duravano 2520 giorni-anni, che la data della fine dei Tempi delle potenze Gentili scadeva nel 1914, che da allora si adempiono gli aspetti della Rivelazione,e iniziarono la corsa i 4 cavalieri,che la questione scottante del Governo e del diritto di Governare sarebbe diventata una questione di rilevanza mondiale e globalizzata,a chi poteva dare Dio questi intendimenti corretti se non a chi era attivamente impegnate nel divulgare la notizia del Regno e riponeva in questo la sua fede?
Veramente le speculazioni sui cosiddetti "sette tempi" precedono Russell e e sono state presentate da vari personaggi, che predicavano messaggi piuttosto diversi ed eterogenei.
Ecco una tabella riepilogativa:

Immagine

Russell si accodò ad uno di questi "intendimenti", predicando per decenni che nel 1914 ci sarebbe stato l'avvento del Regno di Dio.
Russell sbaglò clamorosamente le sue previsioni, in quanto il Regno non venne né in quell'anno né nei decenni successivi.
Per quanto riguarda la Storia non alludevo alla Storia di oltre 2000 anni fa ma la Storia contemporanea che attesta il fatto che la data 1914 è un anno di svolta per i governi umani gentili che sta portando la questione alla resa dei conti finale ,per dirla con le parole di Francis Fukujama,alla Fine della Storia e all'Ultimo Uomo.
La prima guerra mondale è stata solo una delle tante svolte della storia, e nemmeno una delle più significative. Gli storici menzionano vari altri avvenimenti in tempi precedenti e successivi al 1914, definendoli "svolte nella storia" ma la WTS non cita mai questi eventi, essendo interessata ad enfatizzare solo una data che le fa comodo.

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14331
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi arwen » 30/06/2012, 17:05

Scusate se mi intrometto, ma da esterna al culto, io non ci capisco niente.....da cattolica abbastanza ignorante.....mi chiedo......ma c'è bisogno di farsi certe p**** mentali per credere in Dio od avere fede?. A me sembrano del tutto superflue....ma mi piacerebbe capirne un pò di più , anche perchè io non saprei disquisire sulla questione...non ci sto capendo nulla.... :boh: :conf:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi Ray » 30/06/2012, 17:27

arwen ha scritto:Scusate se mi intrometto, ma da esterna al culto, io non ci capisco niente.....da cattolica abbastanza ignorante.....mi chiedo......ma c'è bisogno di farsi certe p**** mentali per credere in Dio od avere fede?. A me sembrano del tutto superflue....ma mi piacerebbe capirne un pò di più , anche perchè io non saprei disquisire sulla questione...non ci sto capendo nulla.... :boh: :conf:

Ti capisco arwen ma il 1914 e una delle prime cagXXe pazzesche di Russell... e poi perpetrate dal CD e WT...
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11552
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Prossimo

Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici