Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Una Torre di Guardia per un "Nuovo Intendimento"

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Gabriele Traggiai

Una Torre di Guardia per un "Nuovo Intendimento"

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 04/01/2010, 16:24

Una Torre di Guardia intera, quella del 15 Gennaio 2010 (edizione di studio) per arrivare in fondo alla rivista ad un nuovo intendimento, o diverso, che nel suo contenuto è decisamente irriverente e presuntuoso.
La metodologia usata è sempre la stessa: demonizzare la società umana esterna all’ “organizzazione” in contrapposizione con il paradiso spirituale esistente nella “Congregazione dei Testimoni di Geova”. Le benedizioni di questo “paradiso” sono il risultato dell’appartenenza e alla dedicazione a Dio che nel corso dei secoli si è avvalso di uomini e donne fedeli. Per contro chi ha rifiutato il dominio di Dio, tramite l’antico israele, ha pagato a caro prezzo questa scelta. Ma andiamo nel dettaglio per esaminare nello specifico la Torre di Guardia in oggetto.
Cinque gli articoli di studio:

    Perché dovreste dedicarvi a Geova? Pag.3

    Appartenere a Geova: un’espressione della sua immeritata benignità. pag. 7

    Dimostrate di essere veri seguaci di Cristo. pag.12

    Il modo di governare di Satana è destinato a fallire. pag.24

    Il modo di governare di Geova si dimostra migliore. pag. 28

Nel primo articolo viene dato risalto all’importanza di dedicarsi a Dio al fine di beneficiare delle benedizioni riservate alla famiglia universale di Geova. L’obbligo è morale e vincolante. Al paragrafo 13, pag 6 è scritto:
“In modo simile, Geova accoglie nella sua famiglia solo chi è disposto a fare un voto di dedicazione a lui.”

Stabilito il fatto che bisogna dedicarsi a Geova per avere la sua approvazione ed essere accolti nella sua famiglia, il secondo articolo enuncia le benedizioni di tale appartenenza. Immancabili i riferimenti a personaggi dell’antico testamento come Raab, Rut e Mosè. Al paragrafo 6, pag. 7 viene scritto: “Chi lo serve in qualità di seguace di Gesù prova ristoro e non si sente schiacciato dalla responsabilità, perche segue un modo di vivere che reca benefıci ad altri e rallegra il cuore di Geova.”

Nella precedente dichiarazione, e in tutto l’articolo, è evidente la volontà del Corpo Direttivo di dare motivazione al senso di malessere che molti testimoni di Geova accusano. In pratica gli dicono di non preoccuparsene ma di pensare solo al fatto che stanno recando aiuto (quale?) ad altri e gioia a Dio stesso. Anche se i testimoni di Geova si sentono schiacciati (è riportato anche l’esempio di Geremia) è importante fare affidamento su Dio, solamente così si può essere aiutati a fare ciò che è richiesto dai Cristiani. Al paragrafo 14, pag. 10 vien detto: “Cosa dobbiamo fare per rimanere nel luogo segreto dove Dio ci protegge? Proprio come dobbiamo proteggerci costantemente da pericoli fisici come incidenti, aggressioni e infezioni, così è necessario che agiamo di continuo per proteggerci dai pericoli spirituali. Pertanto dovremmo avvalerci regolarmente della guida che Geova ci offre tramite le nostre pubblicazioni, le adunanze di congregazione e le assemblee. Chiediamo consiglio agli anziani. E non è forse vero che le numerose qualità manifestate dai nostri fratelli e dalle nostre sorelle ci sono di aiuto? Associarci con la congregazione ci aiuta davvero a divenire saggi.”

La Torre di Guardia prosegue poi citando la libertà. Chiede se i cristiani perdono la libertà o meno e viene citata la realtà economica della nostra società che rende schiave le persone come se appartenendo all’organizzazione dei Testimoni di Geova non si è soggetti alle problematiche di tipo economico.

Il terzo articolo prosegue enumerando le modalità per essere veri (il corsivo è della rivista) seguaci di Dio.
Al paragrafo 7, pag. 13 è scritto: "D’altra parte i veri seguaci di Cristo comprendono cos’è il Regno di Dio e cosa realizzerà. Inoltre mettono gli interessi del Regno al primo posto nella loro vita, proclamandolo in
tutto il mondo con l’aiuto dello spirito di Geova.
(Zacc. 4:6) Partecipate regolarmente a quest’opera? In qualità di proclamatori del Regno vi sforzate di migliorare, forse dedicando più tempo al ministero o diventando più efficaci?"


Il concetto è chiaro: solo si partecipa a quest’opera si appartiene alla schiera dei veri cristiani. Dal paragrafo 11 al 13 viene citata a sproposito la faccenda del Nome divino nelle scritture, facendo credere che il cattolicesimo incita a nascondere tale nome ma mancando di dire che “Geova” in realtà non ha nulla a che vedere con la traduzione (comunque presunta) del Tetagramma. Ovvio che non mancano di evidenziare il fatto (par 12) che l’adozione del nome “Testimoni di Geova”, nel 1931, ed essendo l’unica organizzazione ad usare tale nome, si proclamano come unici veri Cristiani. Ecco il motivo per il quale si ostinano ad usare il nome “Geova” che è stato scientificamente accertato essere uno sgorbio letterario e che nulla ha da spartire con la trasposizione del Tetagramma incluso nel Vecchio Testamento.

Il quarto articolo deve evidenziare il cattivo governo di Satana, che tradotto nel linguaggio Wachtoweriano significa tutto ciò che è al di fuori dell’organizzazione dei testimoni di Geova. Notate cosa viene detto al paragrafo 4, pag. 24 perché questa è una delle basi per il nuovo intendimento che il CD vuole far “digerire” ai testimoni di Geova (la sottolineatura è mia):
“In ogni caso, il dominio umano influenzato da Satana è destinato a fallire. Perché ? Innanzi tutto perché non si basa sulla sapienza divina. Solo Geova è dotato di sapienza perfetta e quindi è l’unica guida fidata quando si tratta di stabilire che cos’è un buon governo.

La didascalia dei disegni a pagina 25 dove vengono raffigurate immagini di guerra, inquinamento, malattie e vecchiaia recita così: “Il dominio di Satana non ha mai recato benefici all’umanità.

Viene spontaneo chiedersi se il CD usa o meno la Corrente Elettrica. Viene da chiedersi se a Brooklyn ci si avvalga di medici ed ospedali o se sono infestati dalla lebbra. Dovremmo chiederci se i mezzi di trasporto inventati e prodotti dal mondo di Satana vengono utilizzati o meno. Ci sarebbe da chiederci se le riviste che stampano le scrivono a mano oppure usano quelle abominevoli produzioni del mondo satanico che vengono chiamate rotative da stampa.

A parte le battute (non tanto battute) l’intero articolo demonizza tutto ciò che non è “da Geova”, per poi arrivare al Clou della questione il quinto articolo, Il modo di governare di Geova si dimostra migliore!

Continua....
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2855
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 04/01/2010, 16:31

.....
Dopo la descrizione del rapporto tra Dio e il popolo di Israele (con il relativo mandato a governare da parte di Dio stesso) passano a descrivere “l’ israele spirituale” (chiamato qui Israele di Dio) e ai paragrafi 13-14 arriviamo al nocciolo dell’intera questione. Fate attenzione alle parole usate del CD, sono fondamentali.
Innanzi tutto i paragrafi vengono introdotti dal sottotitolo : Come Geova governa oggi. Tutte le prossime sottolineature sono mie.

Paragrafo 13 pag 31:

"Oggi i cristiani proclamano al mondo che il dominio umano si avvicina alla sua fine. Nel 1914 Geova stabilì il suo Regno nei cieli sotto il Re nominato, Gesù Cristo. Fu allora che concesse a Gesù l’autorità di uscire “vincendo e per completare la sua vittoria”.(Riv. 6:2) Al Re appena intronizzato fu detto: ”Sottoponi in mezzo ai tuoi nemici”. (Sal.110:2) Purtroppo le nazioni si sono sempre rifiutate di sottomettersi al dominio di Geova e hanno continuato ad agire come se ‘non ci fosse Geova’.— Sal.14:1."

Non analizzeremo la veridicità dell’ interpretazione del CD ma le affermazioni in merito a Cristo. Con il precedente paragrafo hanno stabilito che Dio ha dato l’autorità di governare sull’umanità a Gesù Cristo e che le nazioni si sono sempre rifiutate di ubbidirgli. Assodato ciò il paragrafo 14 afferma:

“Alcuni unti componenti dell’“Israele di Dio” sono ancora sulla terra e, in qualità di fratelli di Gesù, continuano a prestare servizio come “ambasciatori in sostituzione di Cristo”. (2 Cor. 5:20) Sono stati costituiti come classe dello schiavo fedele e discreto per provvedere cibo spirituale e prendersi cura degli unti stessi e di una crescente folla di cristiani, di cui ora fanno parte milioni che hanno la speranza di vivere sulla terra per sempre. (Matt. 24:45-47; Riv. 7:9-15) La benedizione di Geova su questa disposizione è evidente dalla prosperità spirituale di cui godono oggi i veri adoratori.”

Dopo aver posizionato Gesù nell’unica carica che può governare il mondo si sono ora dichiarati ambasciatori in sostituzione di Cristo! In pratica tutto ciò che proferiscono è come se lo proferisse Cristo, l’unico ad avere l’autorità sul genere umano. In definitiva sostituiscono e fanno le veci di Cristo sulla terra. Questo pone ora il Corpo Direttivo nella posizione più elevata alla quale potessero ambire. Contraddire il CD equivale a disubbidire a Cristo come “le nazioni disubbidienti”. “Vi sottoponete alla guida del Corpo Direttivo? Solo così dimostrerete di accettare il modo di governare di Dio” (paragrafo 17 pag 32).

A questo punto non so dirvi se i testimoni di Geova si renderanno conto di questo radicale cambiamento e soprattutto se scorgeranno l’arroganza di tale proclamazione. Il CD, al fine di giustificare i propri errori ha sempre sostenuto di non essere “ispirato da Dio”, ma ora sostituendosi a Cristo elevano la loro posizione in un ruolo che la disubbidienza al loro “modo” di governare diviene inaccettabile. Come spiegheranno errori e contraddizioni d’ora in poi?

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2855
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/01/2010, 16:32

Aspetto il seguito, ma da ora, direi che è una bella strigliata per le pecore "ribelli".
Si sono accorti che qualcosa sta sfuggendo loro di mano.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/01/2010, 16:36

Gabriella Prosperi ha scritto:Aspetto il seguito, ma da ora, direi che è una bella strigliata per le pecore "ribelli".
Si sono accorti che qualcosa sta sfuggendo loro di mano.
Gabriella

OOps, leggo ora il seguito.
Si, confermo, hanno perso il controllo della situazione , per riguadagnare posizioni, si sono autoeletti sostituti di Cristo.
Il prossimo passo sarà dichiarare Cristo detronizzato a loro favore.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi tertium » 04/01/2010, 16:44

Invece credo che formeranno un nuoco comitato supervisore del direttivo, che confermerà o abrogherà, alla bisogna, le "flautolenze" dottrrinali del comitato direttivo.
La sigla del nuovo comitato dovrebbe verosimilmente essere CS.
A voi altre interpretazioni dell nuova sigla C.Str....
I SOGNI NON SI REALIZZANO CON I SOGNI
Avatar utente
tertium
Utente Junior
 
Messaggi: 836
Iscritto il: 26/12/2009, 22:59

Messaggiodi otello44 » 04/01/2010, 17:04

In Sala le riviste le hanno distribuite ieri ed ancora non le ho lette.
Spengo il computer e mi metto a leggerle subito.
Gabriele ti ringrazio del tuo lavoro
Otello44

:grazie:
Avatar utente
otello44
Utente Senior
 
Messaggi: 1468
Iscritto il: 16/07/2009, 22:09
Località: bagno a ripoli (fi)

Messaggiodi prays » 04/01/2010, 17:45

I primi due articoli non hanno niente a che fare con il terzo, il terzo non ha niente a che fare col quarto e il quinto, e il legame tra questi ultimi e i primi due è assolutamente inesistente, dunque parlare di un intero numero dedicato a far “passare” un nuovo intendimento è del tutto errato. Senza poi contare che sarà davvero difficile accorgersi di questo "radicale cambiamento" visto che non esiste nessun nuovo intendimento in quella rivista.
prays
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/01/2010, 18:13

prays ha scritto:Senza poi contare che sarà davvero difficile accorgersi di questo "radicale cambiamento" visto che non esiste nessun nuovo intendimento in quella rivista.

Ah no?:
Alcuni unti componenti dell’“Israele di Dio” sono ancora sulla terra e, in qualità di fratelli di Gesù, continuano a prestare servizio come “ambasciatori in sostituzione di Cristo”.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi prays » 04/01/2010, 18:17

Gabriella Prosperi ha scritto:Ah no?:
Gabriella
No.
prays
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/01/2010, 18:21

prays ha scritto:
Gabriella Prosperi ha scritto:Ah no?:
Gabriella
No.

Meglio così.
Figurati che mi ero immaginata addirittura uno schiavo in preda a un delirio d'onnipotenza.
Meno male.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Sal80 » 04/01/2010, 18:25

In effetti non è un nuovo intendimento ma giá negli ' 70 si definivano sostituti di Cristo:

La domanda dunque è: Ricevete con gratitudine il Figlio di Dio mostrando benignità e ospitalità ai suoi terrestri rappresentanti che prendono la direttiva nel predicare la buona notizia del Regno? Accettate con gratitudine il consiglio e la guida di queste persone che sono “in sostituzione di Cristo?” Partecipate con loro alla pubblica opera di predicazione che Gesù affidò ai suoi discepoli? — 2 Cor. 5:20; Ebr. 13:17; Atti 1:8.
TG 15.05.1970 pag. 313
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Emiro » 04/01/2010, 18:36

prays..puoi spiegarci allora cosa vuol dire :

ambasciatori in sostituzione di Cristo ?
Avatar utente
Emiro
Utente Senior
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: 21/09/2009, 18:12

Messaggiodi Barfedio » 04/01/2010, 19:03

Emiro ha scritto:prays..puoi spiegarci allora cosa vuol dire :

ambasciatori in sostituzione di Cristo ?


"SOSTITUIRE" significa mettere una persona al posto di un'altra.
Ne consegue che il CD ha preso il posto di Gesù.
Quindi il CD é ambasciatore di Dio e, conseguentemente, Gesù é stato esautorato dal suo incarico.

Non so se a Brooklyn hanno deciso di stringere la gabbia, e perché lo fanno; sicuramente più si stringe, più saranno i tdg che vorranno uscire da quella gabbia.
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3300
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi nelly24 » 04/01/2010, 19:08

Barfedio ha scritto:
Emiro ha scritto:"SOSTITUIRE" significa mettere una persona al posto di un'altra.
Ne consegue che il CD ha preso il posto di Gesù.
Quindi il CD é ambasciatore di Dio e, conseguentemente, Gesù é stato esautorato dal suo incarico.

BLASFEMI!
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein



Presentazione
Avatar utente
nelly24
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4307
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Barfedio » 04/01/2010, 19:08

Da notare anche l'espressione "IN QUALITA' DI FRATELLI DI GESU'"

Ora si sono pure imparentati. Ironia a parte, non sono solo ambasciatori ma PARI di Gesù.
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3300
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi deliverance1979 » 04/01/2010, 19:30

La frase mitologica della rivista riportata da Gabriele è questa.....

La benedizione di Geova su questa disposizione è evidente dalla prosperità spirituale di cui godono oggi i veri adoratori.”

Ahhh bè, se queste sono le benedizioni immaginiamoci le maledizioni......

Considerando che i 144.000 si sono finiti di contare nel 2007 solo con il nuovo intendimento che ha sconfessato quello precedente che dal 1935 per 72 anni aveva determinato la chiusura del gruppo-club UNTI......che poi non ci ha mai spiegato come si sono contati a partire dal primo secolo.....visione apocalittica :boh: , fungo allucinogeno :boh: , setta cristiana che si è tramandata dal primo secolo ai giorni nostri con censimento alla mano :boh: :boh: :boh:
forze occulte ci impediscono di capire queste cose.....

Ahhh dimentiavo, noi siamo gli apostati e uomini delle nazioni nelle tenebre di fuori..... :appl: :appl: :appl:

Bene, bravi, bis.....se questi sarebbero quelli che fanno la sostituzione di Cristo qui sulla terra, mi immagino chi non sostituisce niente..... :appl:

E poi, non erano quelli del CD che prendevano in giro i famosi Vicari di Cristo cattolici???? :boh:

Fortuna che loro non si danno titoli ed onoreficienze.........immaginiamoci se le davano........... :balla:

Ahh un'altra cosa, ma come, non essere d'accordo quando lo schiavo dice una cosa è come ribellarsi a Cristo, e quando lo schiavo sbaglia significa che ha sbagliato Cristo.....oppure no, sono sempre i soliti poveri fratelli che non studiano ma essendo materialisti capiscono sempre erroneamente...... :boh: :appl: :strettamano: :balla:

P.S.: Mi fa piacere di ritrovare Prays anche sul nuovo forum....peccato che da sempre le sue solite risposte telegrafiche..... :ok: :strettamano:
argomentare mai è....
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4286
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi ignoto » 04/01/2010, 19:36

Gabriele Traggiai ha scritto:.....
Dopo aver posizionato Gesù nell’unica carica che può governare il mondo si sono ora dichiarati ambasciatori in sostituzione di Cristo! In pratica tutto ciò che proferiscono è come se lo proferisse Cristo, l’unico ad avere l’autorità sul genere umano. In definitiva sostituiscono e fanno le veci di Cristo sulla terra. Questo pone ora il Corpo Direttivo nella posizione più elevata alla quale potessero ambire. Contraddire il CD equivale a disubbidire a Cristo come “le nazioni disubbidienti”. “Vi sottoponete alla guida del Corpo Direttivo? Solo così dimostrerete di accettare il modo di governare di Dio” (paragrafo 17 pag 32).
Gabry


Per correttezza il riferimento esatto del paragrafo in questione è il seguente: paragrafo 15 pag. 31

Confermo che cmq questo nn è un nuovo intendimento in quanto + volte ribadito ma con questa affermazione ben chiara e con le domande retoriche poste oltre che l'averla inserita nel contesto motivazionale lo pone come un dettame, un ordine da cui nn si può transigere e che verrà incorniciato da tutti i sorveglianti/anziani x interrogare i presunti ribelli.. QUINDI ATTENZIONE a come si risponderà..
Ma la mia domanda a questo punto (e nn solo da ora) è questa: se è vero che i 144.000 andranno a governare nei cieli con Cristo e dal momento che in 2 Corinti 5:20 come Matteo 24:45-47 si parla di uno "schiavo", di "ambascatori", di "fratelli di Cristo" di cui faranno parte anche delle donne e che già oggi rappresentano e sostituiscono il Cristo, come mai sono considerati/innalzati/venerati solo 12 di questi? e gli altri 9.000 presunti che sono sparsi sula terra xchè devono aspettare la loro morte terrena? Anche se è vero nel 1 secolo c'era un corpo direttivo a Gerusalemme che rappresentava i cristiani, mi chiedo non dovrebbero essere i 9.000 a scegliere il corpo direttivo attuale? queste e molte altre domande sull'argomnto non mi sono molto chiare...

grazie

:ciao:
ignoto
Nuovo Utente
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 16/12/2009, 16:25

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 04/01/2010, 19:39

prays ha scritto:I primi due articoli non hanno niente a che fare con il terzo, il terzo non ha niente a che fare col quarto e il quinto, e il legame tra questi ultimi e i primi due è assolutamente inesistente, dunque parlare di un intero numero dedicato a far “passare” un nuovo intendimento è del tutto errato. Senza poi contare che sarà davvero difficile accorgersi di questo "radicale cambiamento" visto che non esiste nessun nuovo intendimento in quella rivista.

Caro Prays, dovresti imparare a leggere "il metodo" della WTS. L'intera rivista, dal primo articolo all'ultimo è scritta appositamente per porre le basi al "nuovo punto di vista". E' tutto correlato. Il fatto che tu non te ne accorgi è la dimostrazione che i testimoni di Geova non vedono ciò che hanno sotto gli occhi semplicemente perchè la WTS è brava ad applicare certi meccanismi subdoli a chi è da loro indottrinato. Questo metodo è comune a molti culti.
Se così non fosse mi dovresti spiegare come mai il punto più importante della rivista è sviluppato in fondo ad essa e non nella parte iniziale.

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2855
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi deliverance1979 » 04/01/2010, 19:46

Bè ignoto, alla tua argomentazione aggiungo il carico, vuoi un asso o un tre??? :balla:

Posso capire nel primo secolo che ci fosse una classe dirigente formata da soli unti e comunque ben distinta, visto che erano tutti santi, ma oggi non ha senso questa suddivisione all'interno dei 144.000, visto che quelli della grande folla sono milioni, tutti gli unti dovrebbero avere come minimo la direttiva o a Brooklin, o per lo meno al comando delle varie filiali nel mondo, una sorta di micro corpo direttivi.........ma cosi non è....tutto è un mistero.... :boh:
al che non capisco che senso ha avere 9000 unti sulla terra, era molto più intelligente che Dio se li diluiva a partire dal primo secolo fino ai giorni nostri, in una sorta di setta nascosta, il famoso grano della profezia di Gesù, l'unico vero mandatario del vero cristianesimo, e che si tenesse gli ultimi 1000 per oggi, al fine di accompagnare la grande folla dal XX° secolo alla fine del sistema di cose con un gruppetto di 10-20 unti per volta....non capisco veramente tutto ciò...... :boh: :boh: :boh: :balla:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4286
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi ignoto » 04/01/2010, 19:55

Gabriele Traggiai ha scritto: Caro Prays, dovresti imparare a leggere "il metodo" della WTS. L'intera rivista, dal primo articolo all'ultimo è scritta appositamente per porre le basi al "nuovo punto di vista". E' tutto correlato. Il fatto che tu non te ne accorgi è la dimostrazione che i testimoni di Geova non vedono ciò che hanno sotto gli occhi semplicemente perchè la WTS è brava ad applicare certi meccanismi subdoli a chi è da loro indottrinato. Questo metodo è comune a molti culti.
Se così non fosse mi dovresti spiegare come mai il punto più importante della rivista è sviluppato in fondo ad essa e non nella parte iniziale.
Gabry


Confermo quanto indicato e nn solo.
Guarda caso negli ultimi 2 articoli le domande di ripasso finali nn contengono, come al solito domande formulate con frasi ma bensì una sola frase con scritture che servono x corroborare quanto detto nell'articolo. Tuttavia come si darà risposta? secondo quanto detto unicamente nelle scritture o invece secondo quanto detto nel paragrafo in cui sono state inserite le scritture?
Questo è un ulteriore metodo persuasivo x far dire alle scritture ciò che si vuole e nn far contestare nn permettendo di andare oltre con le proprie riflessioni.
Mi chiedo cosa succederebbe se qualcuno, visto che le adunanze sono libere come pure i commenti, dovesse rispondere formulando delle domande così da far nascere delle perplessità nell'uditorio e nn semplicemente commentando solo e sempre ciò che altri (il CD) hanno scritto::? (anche se immagino che inizierà la caccia alle streghe.. agli stregoni... ma cmq intanto i dubbi iniziano a sorgere...?
:boh: :boh:
ignoto
Nuovo Utente
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 16/12/2009, 16:25

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 04/01/2010, 19:57

Sal80 ha scritto:In effetti non è un nuovo intendimento ma giá negli ' 70 si definivano sostituti di Cristo:

La domanda dunque è: Ricevete con gratitudine il Figlio di Dio mostrando benignità e ospitalità ai suoi terrestri rappresentanti che prendono la direttiva nel predicare la buona notizia del Regno? Accettate con gratitudine il consiglio e la guida di queste persone che sono “in sostituzione di Cristo?” Partecipate con loro alla pubblica opera di predicazione che Gesù affidò ai suoi discepoli? — 2 Cor. 5:20; Ebr. 13:17; Atti 1:8.
TG 15.05.1970 pag. 313


Sì hai ragione, non è proprio un nuovo intendimento ma una modifica ad un punto di vista già esistente. La modifica è però sostanziale. Si sono riferiti in passato (nel 99, 98, 97) agli unti come "ambasciatori in sostituzione di Cristo" ma solo in senso generale e il contesto citato era quello dell'opera dei contemporanei di Paolo. Ovvio è che intendessero implicitamente includere anche i moderni unti. Questa volta invece sono stati più specifici, ponendo prima le basi sull'autorità, Cristo, e poi dichiarandosi espressamente come sotituti di Cristo (solo il CD e non gli unti nel loro insieme) e senza che il discorso passasse dagli unti del 1° secolo. Infatti nella rivista sopra citato viene detto:

Sono stati costituiti come classe dello schiavo fedele e discreto per provvedere cibo spirituale e prendersi cura degli unti stessi e di una crescente folla di cristiani,


Quindi se prima si riferivano agli unti del primo secolo, estendendo il concetto in modo implicito agli unti (tutti) moderni, ora si riferiscono solamente allo Schiavo Fedele e Discreto (tradotto il Corpo Direttivo) che provvede cibo agli unti e alla grande folla.

Può sembrare una sottigliezza ma non lo è. Il concetto è profondamente diverso. Il Corpo Direttivo diviene ora un'elite di persone che si innalza al di sopra degli unti stessi.Tutti i Tdg e tutti gli unti che non appartengono al Corpo Direttivo devono ubbidire allo Schiavo Fedele e Discreto che sono ora gli unici ambasciatori in sostituzione di Cristo

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2855
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 04/01/2010, 20:14

Degno di nota è come il Corpo Direttivo si rivolge nei confronti del Papa e della classe clericale (Vicario di Cristo). Nella Torre di Guardia del 1975 (1/10 p.587) afferma:sottolineature mie

DIRETTA OPPOSIZIONE A DIO
Dato che questa ribellione (come abbiamo considerato nel nostro numero precedente) è contro Geova Dio, non è motivo di sorpresa che questo “uomo” composito cerchi di fare di se stesso un dio, come fece il grande ribelle Satana il Diavolo, che la Bibbia chiama “l’iddio di questo sistema di cose”. (2 Cor. 4:4) L’apostolo Paolo disse profeticamente dell’“uomo dell’illegalità”: “Egli si pone in opposizione e s’innalza al di sopra di chiunque è chiamato ‘dio’ o oggetto di riverenza, così che si mette a sedere nel tempio del Dio, mostrando pubblicamente d’essere un dio”. — 2 Tess. 2:4.
L’“uomo dell’illegalità” è un corpo composito di uomini. Comunque, possiamo additare l’asserzione fatta riguardo a uno di questi ecclesiastici che rispecchia il generale atteggiamento del corpo. Del papa della Chiesa Cattolica Romana, il dizionario ecclesiastico di Ferraris dice:
“Il papa è di tale dignità e altezza che non è semplicemente un uomo, ma, per così dire, Dio, e il Vicario di Dio. . . . Quindi il papa è coronato con una triplice corona, quale re del cielo, della terra e dell’inferno. . . . No, l’eccellenza e la potenza del papa sono non solo inerenti alle cose celesti, terrestri e infernali, ma egli è anche al di sopra degli angeli, ed è loro superiore . . . Così che, se fosse possibile agli angeli errare dalla fede, o provare sentimenti a essa contrari, potrebbero essere giudicati e scomunicati dal papa. . . . Egli ha tale grande dignità e potenza da occupare l’unico e stesso tribunale di Cristo . . . così che qualsiasi cosa il papa faccia sembra che proceda dalla bocca di Dio. . . . Il papa è, per così dire, Dio sulla terra, il solo principe dei fedeli di Cristo, il massimo re di tutti i re, possedendo la pienezza del potere; a cui è affidato il governo del regno terrestre e celeste. . . . Il papa ha un’autorità e un potere così grandi da poter modificare, dichiarare o interpretare la legge divina. . . . Il papa può a volte contrastare la legge divina limitando, spiegando”, ecc.
Questa potenza e possanza attribuite al papa sono state sostenute dal clero cattolico, e, sebbene molti del clero protestante non siano d’accordo, anch’essi si presentano come “reverendo”, “reverendissimo” e “padre” e usano altri titoli che li mettono al di sopra dei laici, per essere stimati, onorati e sostenuti materialmente, spesso in modo molto complicato, in modo simile allo spirito della pretesa papale. — Giob. 32:21, 22.
Non solo con questa autoesaltazione, ma anche facendosi “amico” del mondo, l’“uomo dell’illegalità” ha mostrato d’essere in opposizione a Dio. (Giac. 4:4) Questo “uomo” collettivo si oppone a Dio anche quando cerca di annullare l’ispirata Parola di Dio, definendola “mito”, “superata”, “non attendibile”, “piena di errori” e dicendo perfino che “Dio è morto”.


In questo articolo, il CD, etichetta il Papa come autoesaltato e "uomo dell'illegalità" perchè si è messo al di sopra dei laici per essere stimato, onorato e sostenuto materialmente..

Ora mi chiedo: "Vicario di Cristo" (il Papa) e "sostituto di Cristo" (lo schiavo fedele e discreto) non hanno lo stesso significato? Se è blasfemo, per i testimoni di Geova, il fatto che il Papa sia "il Vicario di Cristo" come possono loro stessi definirsi nel medesimo modo? Se loro si definiscono "sostituti di Cristo" non si autoesaltano al di sopra dei "normali" tdg? E loro stessi non sono onorati e sostenuti materialmente da tutti i Tdg sparsi per il pianeta?

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2855
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 04/01/2010, 20:43

Il precedente intendimento è ben chiaro nella Torre di Guardia del 15/7/1991 a pag 17:

I cristiani unti sono ambasciatori in sostituzione di Cristo, e i membri della grande folla sono i suoi inviati. Insieme, essi esortano le persone a riconciliarsi con Dio così da ottenere la salvezza. Paolo non voleva che nessuno ricevesse l’immeritata benignità di Geova Dio mediante Gesù Cristo e poi venisse meno al suo scopo. Questo potrebbe succederci se mancassimo di compiere l’opera per cui tale immeritata benignità ci ha reso idonei

Erano "ambasciatori in sostituzione di Cristo" tutti gli unti. Era una categoria di persone. Ora invece si riferiscono solamente allo schiavo fedele e discreto che provvede "cibo spirituale" sia agli unti che alla grande folla.

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2855
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Ciosl » 04/01/2010, 23:57

Spero proprio che molti testimoni se ne accorgano sta volta, la devono finire di imbrogliare la gente! Secondo me fra poco la Torre sarà smascherata. Almeno spero... :boh:
"L'apparenza inganna.... non è mai come si pensa.... bisogna sempre vedere le cose OLTRE a come ci sembrano"
Avatar utente
Ciosl
Nuovo Utente
 
Messaggi: 175
Iscritto il: 04/12/2009, 23:08

Messaggiodi Vincy » 05/01/2010, 0:47

Caro Ignoto, devo cominciare a ricredermi sul tuo conto. (??) Finalmente cominci a uscire allo scoperto e a porre in dubbio certe spiegazioni e disposizioni.

Ma la mia domanda a questo punto (e nn solo da ora) è questa: se è vero che i 144.000 andranno a governare nei cieli con Cristo e dal momento che in 2 Corinti 5:20 come Matteo 24:45-47 si parla di uno "schiavo", di "ambascatori", di "fratelli di Cristo" di cui faranno parte anche delle donne e che già oggi rappresentano e sostituiscono il Cristo, come mai sono considerati/innalzati/venerati solo 12 di questi? e gli altri 9.000 presunti che sono sparsi sula terra xchè devono aspettare la loro morte terrena? Anche se è vero nel 1 secolo c'era un corpo direttivo a Gerusalemme che rappresentava i cristiani, mi chiedo non dovrebbero essere i 9.000 a scegliere il corpo direttivo attuale? queste e molte altre domande sull'argomnto non mi sono molto chiare...


Le tue domande ti dovrebbero fare capire che forse se non c'è una risposta a queste domande è perché le domande stesse si basano su presupposte spiegazioni incontestabili per i tdg in generale. Per dirla chiaramente le domande così come poste non ti portano a nessuna risposta se non che c'è qualcosa di errato nei presupposti delle domande stesse. Sono questi presupposti che vanno approfonditi. Dovresti per esempio domandarti: Chi è lo schiavo di Matteo 24:45-47?
La situazione esistente nel primo secolo è la stessa di quella odierna? La parabola del grano e delle zizzanie, cosa indica? Se il "termine del sistema di cose" (traduz non precisa, meglio "conclusione o consumazione delle età), è futuro e avviene subito dopo la "grande tribolazione", oggi non ci sarebbe nessuna organizzazione come gruppo ben definito che potrebbe dichiararsi "schiavo". [Matteo 24: nota che l'unico punto in cui Gesù usa la stessa parola della domanda dei discepoli, cioè "segno", gr. "semeion", (versetto 3), è solo il versetto 30, avvenimento dichiarato avvenire DOPO la grande tribolazione (versetto 29). Già in passato qualche pubblicazione aveva azzardato questa applicazione anche se il contesto era che, per il CD dell'epoca, la grande tribolazione fosse iniziata nel 1914, intendimento poi modificato, che però metteva al giusto posto il versetto di Mt 24:30. Nella Torre di Guardia del 1/4/56, pagg.209, 210 Mt 24:30 è applicato alla "venuta" di Gesù nel regno a cui segue la sua presenza. Nel libro "Cose nelle quali è impossibile che Dio menta", pagg.334, 335, e seguenti, il "segno del Figlio dell'uomo" di Mt 24:30 è applicato al "segno della presenza di Gesù Cristo nel Regno celeste" ed è messo in relazione con Daniele 7:9-14. A pagina 339 dello stesso libro, leggi la nota].
Inoltre ti chiedo: Dov'è scritto che i discepoli di Cristo, i cristiani, abbiano avuto per secoli una unica speranza e a un certo punto questa sarebbe cambiata? Dov'è detto che i cristiani sono divisi in due classi? Che prove chiare ci sono che la grande folla sia una classe terrena? (Esamina il testo greco e scoprirai qualcosa di interessante) E che i 144.000 sia un numero letterale? (l'unico stranamente tra tutti i numeri simbolici della Rivelazione).
Cominci a capire? se vuoi andare a fondo su uno di questi argomenti o altri correlati, domanda pure. Intanto prova a vedere come la stessa parola o frase viene utilizzata dallo stesso scrittore nel contesto del libro o dei libri da lui scritti. Già questo ti aiuterebbe a capire.
Ti consiglierei anche di leggere il libro Crisi di Coscienza di Raymond Franz, ti potrebbe servire per capire meglio come il CD sta continuando una crociata epurativa con metodi a dir poco discutibili contro chiunque metta in dubbio qualunque intendimento pubblicato tacciandolo di apostasia, crociata iniziata a fine anni 70 primi anni 80. Ma non so se te la senti di leggere un libro scritto da un ex membro del corpo direttivo tacciato di apostasia dal CD.
"La mente che rinuncia, una volta per tutte, ad una speranza inutile, riceve come ricompensa una serenità crescente." - Raymond Victor FRANZ.
Avatar utente
Vincy
Nuovo Utente
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 09/11/2009, 3:10

Messaggiodi ignoto » 05/01/2010, 0:53

grazie Vincy,
finalmente si costruisce...
interessanti i tuoi ragionamenti
In quanto a leggere il libro di Franz se avessi dei problemi nel leggerlo dovrei farmi problemi anche nello stare in questo forum..
e invece... :ok:
ignoto
Nuovo Utente
 
Messaggi: 31
Iscritto il: 16/12/2009, 16:25

Messaggiodi prays » 05/01/2010, 10:19

Gabriele Traggiai ha scritto:
prays ha scritto:I primi due articoli non hanno niente a che fare con il terzo, il terzo non ha niente a che fare col quarto e il quinto, e il legame tra questi ultimi e i primi due è assolutamente inesistente, dunque parlare di un intero numero dedicato a far “passare” un nuovo intendimento è del tutto errato. Senza poi contare che sarà davvero difficile accorgersi di questo "radicale cambiamento" visto che non esiste nessun nuovo intendimento in quella rivista.

Caro Prays, dovresti imparare a leggere "il metodo" della WTS. L'intera rivista, dal primo articolo all'ultimo è scritta appositamente per porre le basi al "nuovo punto di vista". E' tutto correlato. Il fatto che tu non te ne accorgi è la dimostrazione che i testimoni di Geova non vedono ciò che hanno sotto gli occhi semplicemente perchè la WTS è brava ad applicare certi meccanismi subdoli a chi è da loro indottrinato. Questo metodo è comune a molti culti.
Se così non fosse mi dovresti spiegare come mai il punto più importante della rivista è sviluppato in fondo ad essa e non nella parte iniziale.

Gabry
Perdonami se te lo dico ma la tua logica fa acqua da tutte le parti. In realtà non c’è bisogno che ti spieghi niente, in quanto “il punto più importante della rivista” (il presunto nuovo intendimento) lo vedi solo tu, e non essendoci nessun nuovo intendimento cade anche tutta la meticolosa impalcatura che hai costruito.

In quanto al “metodo della WTS” che tu saresti così bravo a vedere, al contrario di noi poveri e semplici tdG vittime del “subdolo indottrinamento”, forse è meglio che ti spieghi come funzionano certe cose. Come si evince dallo scopo degli articoli di studio riportato a pagina 2 della rivista, i primi due articoli sono correlati tra di loro, e quando li studieremo in Sala il conduttore lo metterà in evidenza e probabilmente nel cominciare il secondo articolo si ricollegherà al primo (ma non tutti lo faranno). La settimana successiva si studierà il terzo articolo che, come indica sempre la pag. 2, è un argomento a sé stante, per cui non sarà fatto nemmeno il più piccolo accenno agli articoli precedenti. Quando poi si considereranno gli ultimi due articoli, che costituiscono un unico argomento diverso dai precedenti (pag. 2 dixit), i primi due articoli saranno ormai un vago ricordo e il terzo non verrà nemmeno preso in considerazione, per cui se davvero come tu affermi “l'intera rivista, dal primo articolo all'ultimo fosse scritta appositamente per porre le basi al “nuovo punto di vista””, fallirebbe miseramente il suo scopo in quanto nessuno, ma proprio nessuno, capirebbe la relazione tra un articolo e l’altro, a parte te che evidentemente sei un “illuminato”.

Ma poiché tale relazione non esiste e non esiste nemmeno un nuovo intendimento tutto questo discorso è una perdita di tempo.

Gabriele Traggiai ha scritto:
Sal80 ha scritto:In effetti non è un nuovo intendimento ma giá negli ' 70 si definivano sostituti di Cristo:

La domanda dunque è: Ricevete con gratitudine il Figlio di Dio mostrando benignità e ospitalità ai suoi terrestri rappresentanti che prendono la direttiva nel predicare la buona notizia del Regno? Accettate con gratitudine il consiglio e la guida di queste persone che sono “in sostituzione di Cristo?” Partecipate con loro alla pubblica opera di predicazione che Gesù affidò ai suoi discepoli? — 2 Cor. 5:20; Ebr. 13:17; Atti 1:8.
TG 15.05.1970 pag. 313


Sì hai ragione, non è proprio un nuovo intendimento ma una modifica ad un punto di vista già esistente. La modifica è però sostanziale. Si sono riferiti in passato (nel 99, 98, 97) agli unti come "ambasciatori in sostituzione di Cristo" ma solo in senso generale e il contesto citato era quello dell'opera dei contemporanei di Paolo. Ovvio è che intendessero implicitamente includere anche i moderni unti. Questa volta invece sono stati più specifici, ponendo prima le basi sull'autorità, Cristo, e poi dichiarandosi espressamente come sotituti di Cristo (solo il CD e non gli unti nel loro insieme) e senza che il discorso passasse dagli unti del 1° secolo. Infatti nella rivista sopra citato viene detto:

Sono stati costituiti come classe dello schiavo fedele e discreto per provvedere cibo spirituale e prendersi cura degli unti stessi e di una crescente folla di cristiani,


Quindi se prima si riferivano agli unti del primo secolo, estendendo il concetto in modo implicito agli unti (tutti) moderni, ora si riferiscono solamente allo Schiavo Fedele e Discreto (tradotto il Corpo Direttivo) che provvede cibo agli unti e alla grande folla.

Può sembrare una sottigliezza ma non lo è. Il concetto è profondamente diverso. Il Corpo Direttivo diviene ora un'elite di persone che si innalza al di sopra degli unti stessi.Tutti i Tdg e tutti gli unti che non appartengono al Corpo Direttivo devono ubbidire allo Schiavo Fedele e Discreto che sono ora gli unici ambasciatori in sostituzione di Cristo

Gabry
Stai facendo una gran confusione. Non è cambiato niente. Tutti gli unti sono “ambasciatori in sostituzione di Cristo” e coloro che formano lo schiavo fedele e discreto sono “ambasciatori in sostituzione di Cristo”, per il semplice motivo che sono esattamente le stesse persone. Non c’è nessuna modifica e il paragrafo 14 dell’articolo non fa nessun riferimento al Corpo Direttivo, è evidente quindi che hai interpretato un po’ troppo liberamente quello che hai letto.

Gabriele Traggiai ha scritto:Il precedente intendimento è ben chiaro nella Torre di Guardia del 15/7/1991 a pag 17:

I cristiani unti sono ambasciatori in sostituzione di Cristo, e i membri della grande folla sono i suoi inviati. Insieme, essi esortano le persone a riconciliarsi con Dio così da ottenere la salvezza. Paolo non voleva che nessuno ricevesse l’immeritata benignità di Geova Dio mediante Gesù Cristo e poi venisse meno al suo scopo. Questo potrebbe succederci se mancassimo di compiere l’opera per cui tale immeritata benignità ci ha reso idonei

Erano "ambasciatori in sostituzione di Cristo" tutti gli unti. Era una categoria di persone. Ora invece si riferiscono solamente allo schiavo fedele e discreto che provvede "cibo spirituale" sia agli unti che alla grande folla.

Gabry
Come già spiegato non è “un precedente intendimento”, perché non è cambiato niente.
w07 1/11 p. 30 par. 12 ha scritto:"Noi accettiamo l’insegnamento che tutti gli unti in vita sulla terra in un qualsiasi dato momento costituiscono lo “schiavo fedele e discreto” che secondo Gesù avrebbe provveduto “cibo a suo tempo” per i suoi domestici".
prays
 

Messaggiodi prays » 05/01/2010, 10:26

Emiro ha scritto:prays..puoi spiegarci allora cosa vuol dire :

ambasciatori in sostituzione di Cristo ?
Persone che proclamano il messaggio di riconciliazione in rappresentanza di Cristo, il quale ha smesso di predicare personalmente circa 2000 anni fa.

2Co 5:20 "Noi dunque facciamo da ambasciatori per Cristo, come se Dio esortasse per mezzo nostro; vi supplichiamo nel nome di Cristo: siate riconciliati con Dio".
prays
 

Messaggiodi sweetymi » 05/01/2010, 13:11

Da distrattona quale sono, forse stavolta prays non ha torto.
Alcuni unti componenti dell’“Israele di Dio” sono ancora sulla terra e, in qualità di fratelli di Gesù, continuano a prestare servizio come “ambasciatori in sostituzione di Cristo”. (2 Cor. 5:20) Sono stati costituiti come classe dello schiavo fedele e discreto per provvedere cibo spirituale e prendersi cura degli unti stessi e di una crescente folla di cristiani, di cui ora fanno parte milioni che hanno la speranza di vivere sulla terra per sempre. (Matt. 24:45-47; Riv. 7:9-15) La benedizione di Geova su questa disposizione è evidente dalla prosperità spirituale di cui godono oggi i veri adoratori.”

Lo schiavo fedele e discreto non è il corpo direttivo, ma la classe degli unti nel suo insieme, se non ricordo male. Anche se, leggendo bene il paragrafo, dice che lo schiavo fedele e discreto provvede cibo spirituale e si prende cura degli unti stessi e di una crescente folla di cristiani, quindi dà l'idea di un ristretto gruppo di persone (il CD) che si prende cura di tutti, e credo che così verrà forse interpretata dalla maggioranza dei TdG, quindi come un riferimento al CD.
E visto che il paragrafo è riferito ad un modo di governare, significa che è il governo del CD che tutti i testimoni devono accettare come proveniente da Cristo, in sostituzione di Cristo, perchè all'atto pratico tutti gli altri unti che non appartengono al corpo direttivo di fatto non fanno proprio niente di niente, lo subiscono esattamente come le altre pecore e vi si adeguano.
Vista in quest'ottica, mi pare ancora più subdola la cosa: non viene detto esplicitamente, l'intendimento non cambia, ma fa sottilmente intendere che si parla del CD e del suo governo in sostituzione di Cristo. Almeno così di certo lo applicheranno gli anziani che condurranno le TG nelle sale del Regno.

Ciao a tutti e buon anno

Antonella
Avatar utente
sweetymi
Nuovo Utente
 
Messaggi: 112
Iscritto il: 25/08/2009, 14:06

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 05/01/2010, 13:22

Prays
Perdonami se te lo dico ma la tua logica fa acqua da tutte le parti. In realtà non c’è bisogno che ti spieghi niente, in quanto “il punto più importante della rivista” (il presunto nuovo intendimento) lo vedi solo tu, e non essendoci nessun nuovo intendimento cade anche tutta la meticolosa impalcatura che hai costruito.

In quanto al “metodo della WTS” che tu saresti così bravo a vedere, al contrario di noi poveri e semplici tdG vittime del “subdolo indottrinamento”, forse è meglio che ti spieghi come funzionano certe cose. Come si evince dallo scopo degli articoli di studio riportato a pagina 2 della rivista, i primi due articoli sono correlati tra di loro, e quando li studieremo in Sala il conduttore lo metterà in evidenza e probabilmente nel cominciare il secondo articolo si ricollegherà al primo (ma non tutti lo faranno). La settimana successiva si studierà il terzo articolo che, come indica sempre la pag. 2, è un argomento a sé stante, per cui non sarà fatto nemmeno il più piccolo accenno agli articoli precedenti. Quando poi si considereranno gli ultimi due articoli, che costituiscono un unico argomento diverso dai precedenti (pag. 2 dixit), i primi due articoli saranno ormai un vago ricordo e il terzo non verrà nemmeno preso in considerazione, per cui se davvero come tu affermi “l'intera rivista, dal primo articolo all'ultimo fosse scritta appositamente per porre le basi al “nuovo punto di vista””, fallirebbe miseramente il suo scopo in quanto nessuno, ma proprio nessuno, capirebbe la relazione tra un articolo e l’altro, a parte te che evidentemente sei un “illuminato”.

Questo non fa altro che confermare il fatto che i metodi d'indottrinamento della Wts hanno effetto sui Testimoni di Geova che non vedono ciò che è evidente a chi non ha assunto gli schemi della WTS. Forse dovresti leggere il libro di Steven HASSAN "Mentalmente Liberi" e capiresti di cosa stiamo parlando. E' ovvio che prima di dirti che devi ubbidire al CD stabiliscono il "perchè" ti devi dedicare a qualcuno, stabiliscono chi non può essere e chi invece è degno, stabiliscono le motivazioni che ti devono far identificare "il chi", e poi ti dicono "chi è". Non è difficile.
Stai facendo una gran confusione. Non è cambiato niente. Tutti gli unti sono “ambasciatori in sostituzione di Cristo” e coloro che formano lo schiavo fedele e discreto sono “ambasciatori in sostituzione di Cristo”, per il semplice motivo che sono esattamente le stesse persone. Non c’è nessuna modifica e il paragrafo 14 dell’articolo non fa nessun riferimento al Corpo Direttivo, è evidente quindi che hai interpretato un po’ troppo liberamente quello che hai letto.


"w08 15/4 p. 11 par. 18 Ricercate la guida di Dio in ogni cosa
Anche la nostra fratellanza cristiana ci è di grande aiuto per ricercare la guida di Geova. Una parte essenziale di tale fratellanza è “lo schiavo fedele e discreto”, rappresentato dal Corpo Direttivo, che provvede costantemente il cibo spirituale di cui abbiamo bisogno sotto forma di pubblicazioni stampate e tramite adunanze e assemblee."


Se c'è qualcuno che crea confusione è il Corpo Direttivo.Questo perchè "lo schiavo fedele e discreto" è una rappresentanza degli unti. Non tutti gli unti fanno parte dello schiavo. Lo schiavo in termini pratici provvede "cibo spirituale". Credi che a Brooklyn vengano interpellati i 10.000 unti sparsi sulla terra prima di decidere cosa scrivere sulla Torre di Guardia? Lo schiavo che provvede cibo agli unti stessi non conosce nemmeno il nome degli unti sparsi per il globo, tant'è vero che nell'intendimento (nuovo) sul termine della chiamata degli unti (ex 1935), viene detto:

w07 1/5 p. 31 Domande dai lettori
Tuttavia i veri cristiani unti non pretendono speciali attenzioni. Non credono che il fatto di essere unti dia loro intendimento o perspicacia particolari, superiori all’intendimento e alla perspicacia che può avere anche un membro maturo della grande folla. Non credono di avere necessariamente più spirito santo dei loro compagni delle altre pecore. Non si aspettano un trattamento particolare, né sostengono che il fatto di prendere gli emblemi li metta su un gradino più alto degli anziani nominati della congregazione. Ricordano umilmente che alcuni uomini unti del I secolo non avevano i requisiti per servire come anziani o servitori di ministero. (1 Timoteo 3:1-10, 12, 13; Tito 1:5-9; Giacomo 3:1) Alcuni cristiani unti erano addirittura spiritualmente deboli. (1 Tessalonicesi 5:14) E le sorelle, benché unte, non insegnavano nella congregazione. — 1 Timoteo 2:11, 12.
Pertanto i cristiani unti, come i loro compagni delle altre pecore, si sforzano di rimanere spiritualmente forti, coltivando il frutto dello spirito e promuovendo la pace nella congregazione. Tutti i cristiani, che siano unti o appartengano alle altre pecore, si impegnano strenuamente per predicare la buona notizia e fare discepoli sotto la guida del Corpo Direttivo. I cristiani unti sono felici di farlo finché sarà volontà di Geova Dio che continuino a servirlo sulla terra.


Come vedi, se in realtà lo schiavo fedele e discreto e gli unti (tutti) fossero la stessa cosa la dichiarazione sopra esposta è contradditoria. Innanzi tutto "un rappresentante" deve conoscere il pensiero di chi rappresenta. Il CD conosce il pensiero degli unti sparsi in tutto il globo, unti che dovrebbe rappresentare? Come può lo schiavo fedele e discreto essere ambasciatore in sostituzione di Cristo se gli unti non hanno niente in più di un membro della grande folla in termini di perspicacia ed intendimento? Come è possibile che lo schiavo fedele e discreto possa essere ambasciatore in sostituzione di Cristo e provvedere Cibo spirituale "a suo tempo", cibo che a detta del CD stesso può essere talvolta incomprensibile per la grande folla, se il fatto di essere unti non li pone al di sopra degli anziani nominati della congregazione? Come è possibile che "un ambasciatore in sostituzione di Cristo sia spiritualmente debole? Quando gli unti sparsi in tutta la terra leggono "La Torre di Guardia" riconoscono il proprio pensiero o vedono il messaggio che "lo schiavo fedele e discreto provvede loro" come suggerisce la rivista sopra riportata?

Tutto ciò indica che lo schiavo fedele e discreto autonominatosi "ambasciatore in sostituzione di Cristo" non coincide con tutti gli unti.
La Torre di Guardia di Gennaio 2010 è un'altro puntello, da parte del CD, nell'elevare la propria posizione nei confronti degli "altri" unti.

Come già spiegato non è “un precedente intendimento”, perché non è cambiato niente.
w07 1/11 p. 30 par. 12 ha scritto:"Noi accettiamo l’insegnamento che tutti gli unti in vita sulla terra in un qualsiasi dato momento costituiscono lo “schiavo fedele e discreto” che secondo Gesù avrebbe provveduto “cibo a suo tempo” per i suoi domestici".

Questa è un'altra delle contraddizioni della Wts, che in pratica non ha alcun senso semplicemente perchè gli unti sparsi in tutta la terra non promuovono nessun insegnamento, anzi nella Torre di Guardia sopra riportata il CD dichiara espressamente che tali unti non hanno niente di più di un componente della grande folla e che addirittura possono essere poco spirituali.

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2855
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici