Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Senza fare pubblicità.....

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Senza fare pubblicità.....

Messaggiodi Vieri » 20/11/2016, 22:00

Senza fare pubblicità.... :ironico: mi sono imbattuto su youtube in questo video che ritengo sia interessante per riflettere un po'



:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Romagnolo » 20/11/2016, 22:40

Non mi sono fermato un attimo a riflettere,....mi sono messo a pensarci a tutto spiano già dai primi fotogrammi....una volta capito cosa stavo vedendo.
Pieno di errori nei parallelismi,...il più classico è parificare qualcosa di inanimato creato dall'uomo , con ciò che è materia vivente.
Detto un po così alla buona Le leggi che li regolano sono differenti gli uni dagli altri.
Il paragone macchina fotografica ed occhio oramai è superato,...per l'evoluzione oramai è cosa dimostrata che l'occhio ha subito un' evoluzione nei milioni di anni.
Perché gli uccelli ed i rettili vedono particolari frequenze di luce che noi non possiamo vedere?
Solo una pavona e gli altri uccellipossono godersi appieno la bellezza dei colori di un pavone,....a noi questo amorevole padre ha impedito la possibilità di godere dei piaceri di certe sfumature di colore.
Comunque mi fermo qui....altrimenti poi con Vieri non si finisce più. :blu:
Dai Vieri... :capo:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4412
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Giovanni64 » 21/11/2016, 8:49

Mi soffermo su una questione marginale...

A me quello che disturba di questi video è il "tono". Ci sono e ci sono stati diversi miliardi di uomini sulla terra, che hanno usufruito anche di tante conoscenze preesistenti, e che rispetto a certi interrogativi hanno dato risposte molto varie. Non voglio nemmeno dire che attualmente le persone più intelligenti danno risposte diverse da quelle dell'autore del video, perché, per potere dire una cosa del genere, sarebbe, fra le tante altre cose, anche necessario stabilire quali domande ci si pone e cosa si intende per "Dio" o per "Creatore".

Non voglio nemmeno dire che non sia umano, poi, cercare di condividere la propria fede con altri. Tuttavia, se si pone la questione su un piano razionale o addirittura di derisione di chi non riesce a fare delle "ovvie" deduzioni logiche, allora il discorso cambia. A questo punto il tutto diventa molto poco sopportabile.

Una cosa è, anche nel nostro piccolo e con le nostre possibilità, cercare di dare delle spiegazioni a certi interrogativi ed invece altra cosa è avere la presunzione di avere le spiegazioni logiche che altri non sono capaci di darsi.

Ma la questione mi sembra poco digeribile anche dal punto di vista "religioso". C'è una specie di blasfemia in un certo modo di porsi. Sembra quasi che Dio abbia fatto tutta una serie di eccezionali meraviglie ma senza il video del pincopallino su youtube non riesca a farsi notare. Per carità, tutto il merito al Padre, ma vuoi mettere l'importanza di avere contribuito in maniera così importante all'impresa?

Sarei curioso di sapere quali spiegazioni dà la psicologia a questo tipo di atteggiamento...
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2769
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Carissimi....

Messaggiodi Vieri » 21/11/2016, 10:19

Carissimi Romagnolo e Giovanni 64.....
Ovviamente la mia non era "pubblicità progresso" ma un filmatino alla fine senza tante pretese che però poneva degli interrogativi interessanti.
Rispondendo brevemente a Romagnolo, (non mi mettere l"'emoticon" che "sono il capo". che mi fai ridere da matti....... :risata: :risata: :risata:) non voglio certamente innescare una pappardella religiosa sull'esistenza di Dio o meno ma evidenziare il fatto che anche questa volta la cultura geovista, basata sull'analisi sempre del particolare e del pelo nell'uovo,.... ha fatto sempre inconsciamente presa che su un discorso generale sul porsi il problema dell'esistenza di Dio, il buon Romagnolo è andato a discutere sulla faccenda dell'occhio....

Quante volte ho sindacato sul fatto che si va a vedere il pelo nell'uovo, perdendo sempre di vista la gallina, il pollaio, la fattoria e perfino il "Padrone" della fattoria?

Rispondendo invece a Giovanni. ha fatto una osservazione interessante:
Una cosa è, anche nel nostro piccolo e con le nostre possibilità, cercare di dare delle spiegazioni a certi interrogativi ed invece altra cosa è avere la presunzione di avere le spiegazioni logiche che altri non sono capaci di darsi.

Una osservazione che condivido e che riprende un po' il tema delle mie osservazioni relative all'ultimo arrivato che nel suo post: "La verità accertabile concretamente" tramite un filmettino su Youtube con 64 link,..... :ironico: :ironico: pretende di dimostrare la sua teoria inconfutabile ed incontrovertibile che Gesù cristo non fosse buono come dicono..... :ironico: :ironico:

Ora, per essere sincero di "santoni" e di "profeti" ne abbiamo già visti abbastanza che dal cilindro al posto del coniglietto tirano fuori le loro "verità"....

In conclusione, concordo con Giovanni 64 che il filmetto in questione potrà essere stato anche carino ma senza tante pretese poichè certamente "credere o non credere" nell'esistenza di Dio non è certamente un fatto da dimostrare su Youtube ma da esaminare sempre nel profondo del proprio cuore.....
Volevo aggiungere "amen" ma non è il caso.... :sorriso:
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 21/11/2016, 12:39

il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Utente Senior
 
Messaggi: 2398
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Messaggiodi Massimo D. » 21/11/2016, 12:55

Vabbè, il classico videino pieno di ipocrisia religiosa, ormai neanche ci stupiamo più di cosa non possano inventarsi per arrivare alle offerte in denaro. Questo video è semplicemente volgare. Ad ogni modo non hanno detto che gli inventori di tutti questi oggetti hanno un indirizzo e sono reperibili e intervistabili (a meno che non siano morti, ovviamente), si sono fatti vedere e hanno risposto DIRETTAMENTE a domande, mentre il loro fantomatico creatore sembra essere troppo prezioso per rispondere, per esempio per rispondere a chi ha subito torture dalla chiesa durante l'inquisizione, a coloro che sono morti di fame, a coloro che sono morti di peste, cancro e quant'altro. Io le ho viste le persone morire di cancro, e alcuni di loro lo hanno chiamato incessantemente questo famoso creatore, ma lui niente. Mi auguro che chi fa video come questi un giorno si faccia una bella riflessione e smetta di offendere la nostra intelligenza, perchè ci stiamo stufando sul serio. E comunque una raccomandazione: Non date soldi a queste persone, solo così potremo fermare questo busines.
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Messaggiodi Massimo D. » 21/11/2016, 12:57

Non mi riferisco al video che ha messo MR Shadows, ovviamente.
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Carissima signora Margherita Hack.......

Messaggiodi Vieri » 21/11/2016, 13:52

mr-shadow ha scritto:

Indubbiamente questa signora è stata una grande scienziata ma per me senza volerle mancare di rispetto (anche perchè è deceduta) avrei voluto sottolineare che l'inizio della sua conferenza partiva già da una affermazione "strana"....
Lei dice: Scienza e fede sicuramente possono convivere ...e cos'è la scienza?

Risponde dicendo che:
"la scienza procede sulla base di esperimenti, di osservazioni, da cui si cerca di ricavare le LEGGI GENERALI CHE GOVERNANO IL NOSTRO UNIVERSO."
Ma questa signora che nega l'esistenza di Dio dicendo che è una invenzione dell'uomo per spiegare quello che ORA non riusciamo a spiegare come in passato certi fatti o avvenimenti non spiegati dalla scienza venivano attribuiti alla fede.....non si è accorta di partire da un ragionamento sbagliato ?

Ripeto le sue parole: "la scienza procede sulla base di esperimenti, di osservazioni da cui si cerca di ricavare le LEGGI GENERALI CHE GOVERNANO IL NOSTRO UNIVERSO.".....

La mia domanda logica allora è questa:

- Un conto è conoscere le leggi un conto è sapere come mai esistono queste leggi.

Mi sembra che lei abbia sempre studiato e ricavato le leggi generali che governano ma se esistono delle "leggi" non si è mai posta il problema che il "caos "non genera "leggi"?........
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 21/11/2016, 20:33

Dell'universo e della sua nascita non sappiamo niente. Quindi tutto è possibile.
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Utente Senior
 
Messaggi: 2398
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

La teoria del caos......

Messaggiodi Vieri » 21/11/2016, 21:53

mr-shadow ha scritto:Dell'universo e della sua nascita non sappiamo niente. Quindi tutto è possibile.

Dal caos si possono generare migliaia, centinaia di migliaia di precise leggi fisiche e chimiche ?
La ragione può anche far pensare che dopo tanti milioni o miliardi di possibilità ne possa nascere anche una "composizione logica" ma che queste "ragioni logiche = leggi" che regolano l'universo e la nostra vita compreso l'enorme complessità del corpo umano quanti trilioni di trilioni di possibilità casuali avrebbero dovuto nascere per costruire un sistema così perfetto?
Non è solo la nascita dell'universo che ci può riguardare ma anche tutto quello che di perfetto ci circonda.

Poi, ragazzi, amici come prima....
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Romagnolo » 21/11/2016, 22:27

Occorre mettere un po' di ordine a questo concetto di Caos che spesso si viene a tirare in ballo; dal momento che è apparsa la primissima esplosione di energia ed il tipo di particelle che ne sono conseguite, tutto il resto è una sequenza di eventi si casuali....ma pur sempre indirizzati dalle leggi fisiche che agivano su quel tipo di materia presente,...dalle particelle ecc...il Caos in senso assoluto del termine non c'entra.
Se una sorgente fa sgorgare acqua dalla cima di un monte il suo percorso a valle sarà si casuale,...ma in primis regolato dalla forza di gravità ....che impedirà all'acqua di salire verso il cielo, dalla pendenza della montagna...che le imprimerà forza e volocita variabili col variare della pendenza,...se o meno incontrerà altri rigagnoli che ne aumenteranno la portata,...il tipo di terreno che incontrerà da scavare se carsico o granitico, così che magari percorrerà il suo tragitta in gallerie o meno, se ci saranno uomini o meno intenzionati a regolarne il corso e la portata costruendo dighe idroelettriche,....insomma le cose e la vita vengono definite come venute all' esistenza in modo casuale,...ma ciò sempre nel recinto delle possibilità ....loro possibili stando al contesto ed alla lorostessa natura.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4412
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Ma Romagnolo...?

Messaggiodi Vieri » 21/11/2016, 22:32

Romagnolo ha scritto:Occorre mettere un po' di ordine a questo concetto di Caos che spesso si viene a tirare in ballo; dal momento che è apparsa la primissima esplosione di energia ed il tipo di particelle che ne sono conseguite, tutto il resto è una sequenza di eventi si casuali....ma pur sempre indirizzati dalle leggi fisiche che agivano su quel tipo di materia presente,...dalle particelle ecc...il Caos in senso assoluto del termine non c'entra.
Se una sorgente fa sgorgare acqua dalla cima di un monte il suo percorso a valle sarà si casuale,...ma in primis regolato dalla forza di gravità ....che impedirà all'acqua di salire verso il cielo, dalla pendenza della montagna...che le imprimerà forza e volocita variabili col variare della pendenza,...se o meno incontrerà altri rigagnoli che ne aumenteranno la portata,...il tipo di terreno che incontrerà da scavare se carsico o granitico, così che magari percorrerà il suo tragitta in gallerie o meno, se ci saranno uomini o meno intenzionati a regolarne il corso e la portata costruendo dighe idroelettriche,....insomma le cose e la vita vengono definite come venute all' esistenza in modo casuale,...ma ciò sempre nel recinto delle possibilità ....loro possibili stando al contesto ed alla lorostessa natura.

Allora permettimi di dire che anche fatti casuali rispondono sempre a determinate e precise leggi chimiche e fisiche ?
Se mi sembra di si, ripeto, chi ha inventato queste leggi?
:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi mr-shadow » 22/11/2016, 1:43

Nessuno. Se si da per buono che tutto è nato da una esplosione iniziale, e che prima di tale esplosione c'era il nulla (non il vuoto, non c'era nemmeno quello) l'espansione dell'universo e il movimento dei corpi celesti altro non sono che la spinta inerziale del contraccolpo, e tale ipotesi è suffragata da un dato di fatto: il movimento dei corpi celesti è in rallentamento, seppure impercettibile sulla scala dei decenni e dei secoli. La realtà è che dell'universo e della sua fisica (come anche la stessa professoressa Hack dice) non sappiamo nulla, e l'unica cosa che siamo in grado di fare è cercare similitudini con la situazione esistente sul pianeta in cui viviamo. Dovremmo smettere di considerarci il centro dell'universo...

Sono tante, forse anche troppe, le ipotesi che le conoscenze attuali non consentono di escludere a priori

Immagine
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Utente Senior
 
Messaggi: 2398
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Messaggiodi Giovanni64 » 22/11/2016, 8:04

Per me Dio può essere, se si ha fede, ancora il fulmine, anche se la scienza sa molte cose sul fulmine rispetto a quante ne poteva sapere un uomo primitivo. Scienza e fede, insomma, sono per me due cose distinte. Io posso studiare il fulmine seguendo rigorosamente il metodo scientifico e allo stesso tempo, in un qualche senso, ritenere, per fede, che il fulmine sia Dio. L'importante, per me, è non mischiare le cose. Poi però è chiaro che, anche la fede, per essere "delineata e maneggiata", ha bisogno della ragione. Anche l'arte, l'amore hanno bisogno della ragione...

D'altro canto, non mi sembra che nell'economia generale dell'universo la scienza abbia stabilito, tanto per dire la cosa meno importante, che è lecito uccidere i topi e non è lecito uccidere i criceti. La Hack ha esplicitato nel video qualche suo dogma della sua forte fede, ma non vedo secondo quale logica tali dogmi dovrebbero essere imposti agli altri, anche a prescindere dalla democrazia. Vedo nella Hack una religiosità troppo intransigente: non si può stabilire a tavolino o scientificamente il grado di generosità o il tipo di generosità che un uomo o uno Stato devono avere, non si può stabilire se è giusto che la villa di Lady Gaga abbia un muro ed il filo spinato, non si può stabilire se è più giusto spendere soldi per sapere del big bang oppure, invece, per salvare qualche milione di persone dalla fame.
Non si può? Si può e si deve! Ma non come dogmi di fede imposti, come punti di partenza saccenti, arroganti ed ipocriti.
Per carità la Hack mi sembra la più morigerata in un panorama che mostra il clero del potere morale e culturale sguazzare nella ipocrisia più conclamata.
Avatar utente
Giovanni64
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2769
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Caro Giovanni,....

Messaggiodi Vieri » 22/11/2016, 11:47

Giovanni64 ha scritto:Per me Dio può essere, se si ha fede, ancora il fulmine, anche se la scienza sa molte cose sul fulmine rispetto a quante ne poteva sapere un uomo primitivo. Scienza e fede, insomma, sono per me due cose distinte. Io posso studiare il fulmine seguendo rigorosamente il metodo scientifico e allo stesso tempo, in un qualche senso, ritenere, per fede, che il fulmine sia Dio. L'importante, per me, è non mischiare le cose. Poi però è chiaro che, anche la fede, per essere "delineata e maneggiata", ha bisogno della ragione. Anche l'arte, l'amore hanno bisogno della ragione...

D'altro canto, non mi sembra che nell'economia generale dell'universo la scienza abbia stabilito, tanto per dire la cosa meno importante, che è lecito uccidere i topi e non è lecito uccidere i criceti. La Hack ha esplicitato nel video qualche suo dogma della sua forte fede, ma non vedo secondo quale logica tali dogmi dovrebbero essere imposti agli altri, anche a prescindere dalla democrazia. Vedo nella Hack una religiosità troppo intransigente: non si può stabilire a tavolino o scientificamente il grado di generosità o il tipo di generosità che un uomo o uno Stato devono avere, non si può stabilire se è giusto che la villa di Lady Gaga abbia un muro ed il filo spinato, non si può stabilire se è più giusto spendere soldi per sapere del big bang oppure, invece, per salvare qualche milione di persone dalla fame.
Non si può? Si può e si deve! Ma non come dogmi di fede imposti, come punti di partenza saccenti, arroganti ed ipocriti.
Per carità la Hack mi sembra la più morigerata in un panorama che mostra il clero del potere morale e culturale sguazzare nella ipocrisia più conclamata.

Caro Giovanni 64, devo farti i complimenti :ok: per un intervento molto moderato e dove ho trovato dei punti interessanti di riflessione quando dici:
Scienza e fede, insomma, sono per me due cose distinte. Io posso studiare il fulmine seguendo rigorosamente il metodo scientifico e allo stesso tempo, in un qualche senso, ritenere, per fede, che il fulmine sia Dio. L'importante, per me, è non mischiare le cose.

Sul tema "fede e ragione" avevo scritto una serie di pensieri e considerazioni che trovi :

http://www.pensieri.info/fede-e-ragione.html

e dove avevo riportato questa definizione:
"La fede e la ragione sono come due ali con le quali lo spirito umano si innalza verso la contemplazione della verità" Fides et ratio"

In pratica fede e ragione vanno di pari passo e la fede prosegue dove la "ragione" si ferma....

Ci sono oggi certi assertori della scienza che potrà un giorno risolvere tutti gli interrogativi umani affidati oggi alla "fede" ma la domanda iniziale è sempre quella:

"La "ragione "spiega logicamente certi fatti ed avvenimenti in maniera scientifica ed in pratica dà una soluzione a "come avvengono" ed in base a quali leggi sono regolati certi processi chimici e fisici ma certo NON HA MAI SPIEGATO IL PERCHE' DI QUESTE LEGGI.
LA scienza spiega l'esistenza ma non il principio di queste leggi e questo scusatemi genera sempre dei numerosi interrogativi che solo la fede a questo punto può risolvere.

Quindi in pratica il mio pensiero in conclusione è che sicuramente con l'avanzare della scienza si troverà sempre una spiegazione logica a fatti ed avvenimenti che prima non conoscendoli erano da ritenersi un "atto di fede" e le prove in merito da Galileo in avanti sono state evidenti ma c'è sempre un ma.

Questo alla fine porta a spiegare tramite la scienza e la ragione il perché avvengono certi avvenimenti ( da movimenti dei pianeti all'equilibrio delle forze e degli elementi terrestri, alla complessa natura del corpo umano....ma secondo la mia opinione non riuscirà mai a spiegare non il "come" ma il "perchè" questo complessissimo meccanismo universale avviene e li scusate dal dubbio, se volete una soluzione si passa alla "fede".....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Ciao Mr. Shadows....una buona notizia...

Messaggiodi Vieri » 22/11/2016, 12:00

Si, è vero ....è una delle poche volte che sono d'accordo con te:
Dovremmo smettere di considerarci il centro dell'universo...
Sono tante, forse anche troppe, le ipotesi che le conoscenze attuali non consentono di escludere a priori


In effetti "ragione e di fede" in questo caso coincidono poichè in miliardi di galassie pensare che statitisticamente parlando è sicuramente possibile che possano esistere altre "combinazioni favorevoli" per la nascita della vita con altri pianeti abitati .

Se vediamo poi dal punto di vista della "fede" mi sembrerebbe poi un atto immane si superbia il pensare che Dio abbia creato un universo così vasto per farlo abitare solo da un pianeta di uomini che nemmeno tutti poi alla fine gli vogliono bene..... :ironico:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Romagnolo » 22/11/2016, 13:51

Vieri ha scritto:
Romagnolo ha scritto:Occorre mettere un po' di ordine a questo concetto di Caos che spesso si viene a tirare in ballo; dal momento che è apparsa la primissima esplosione di energia ed il tipo di particelle che ne sono conseguite, tutto il resto è una sequenza di eventi si casuali....ma pur sempre indirizzati dalle leggi fisiche che agivano su quel tipo di materia presente,...dalle particelle ecc...il Caos in senso assoluto del termine non c'entra.
Se una sorgente fa sgorgare acqua dalla cima di un monte il suo percorso a valle sarà si casuale,...ma in primis regolato dalla forza di gravità ....che impedirà all'acqua di salire verso il cielo, dalla pendenza della montagna...che le imprimerà forza e volocita variabili col variare della pendenza,...se o meno incontrerà altri rigagnoli che ne aumenteranno la portata,...il tipo di terreno che incontrerà da scavare se carsico o granitico, così che magari percorrerà il suo tragitta in gallerie o meno, se ci saranno uomini o meno intenzionati a regolarne il corso e la portata costruendo dighe idroelettriche,....insomma le cose e la vita vengono definite come venute all' esistenza in modo casuale,...ma ciò sempre nel recinto delle possibilità ....loro possibili stando al contesto ed alla lorostessa natura.

Allora permettimi di dire che anche fatti casuali rispondono sempre a determinate e precise leggi chimiche e fisiche ?
Se mi sembra di si, ripeto, chi ha inventato queste leggi?
:strettamano:

Questo Vieri è uno dei cavalli di battaglia dei tdg, creare una riflessione stile Causa- effetto.
Sinceramente una volta l' accettavo quasi acriticamente,...ma ora..perché mai si deve voler affibbiare per forza di cose quella che noi definiamo legge ...ad un legislatore personale e cosciente?
Non è inusuale tirare in ballo anche l'impersonale Natura....per Legge di natura...dovrebbero decedere prima i genitori e poi i figli,...ma sempre per Legge di natura...quella della giungla ...spesso questo non accade!
Nessuno si pone il problema se dietro a queste realtà vi sia la voluta volontà di un essere supremo cosciente....viene invece tranquillamente accettata come un fatto che risponde a delle logiche e meccanismi naturali...cioè casuali o ovvero dovuta alla concomitanza di tanti fattori.
Perché quindi ci si deve ostinare ad associare tutte le Leggi dell' universo ad un Creatore cosciente, quando tranquillamente si accettano altre leggi come risultato dell' esistenza e delle interazioni casuali di materia ed energia nelle loro differenti forme e nature?
Accettare l'idea di un creatore universale mi va anche bene....l'importante è che tale Creatore si riveli palesemente in modo di affossare qualunque dubbio sul suo conto.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4412
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi mr-shadow » 22/11/2016, 15:05

Romagnolo ha scritto:uno dei cavalli di battaglia dei tdg


la discussione stessa è cominciata con un video realizzato proprio dai TdG (l'account di riferimento è quello di Azzurra7)
il credente si inalbera per tre motivi: 1) se deve a turbare la pace in cui è immerso, dovendosi chiedere come mai esista ancora qualche folle istigato da Satana a "combattere l'Onnipotente"; 2) quando si sente stupido se il critico dimostra d'aver ragione con argomentazioni serie e sensate; 3) quando è costretto ad ascoltare frasi di negazione, dato che dio è il "Si"
Avatar utente
mr-shadow
Utente Senior
 
Messaggi: 2398
Iscritto il: 10/04/2010, 9:21

Carissimo Romagnolo.....

Messaggiodi Vieri » 22/11/2016, 16:24

Quello che si sono sempre giustamente dedicati, fisici, matematici e astronomi è è sempre quello di scoprire la ragione di certi avvenimento scoprendo poi che se dei movimenti o avvenimenti fisici o delle reazioni chimiche portano sempre inconfutabilmente agli stessi risultati, questi sono regolati sempre da precise composizioni o formule matematiche.

Oltre ad avere precise leggi che regolano la nostra vita partendo dalla legge di gravità, nel mondo esistono anche i "sentimenti" umani e avvenimenti fisici derivanti da una costante trasformazione della terra che genera terremoti o variazioni climatiche non prevedibili.
Quindi l'uomo sottostà sicuramente a delle precise leggi fisiche ma è anche in grado di agire diversamente o di adattarsi a variazioni climatiche o effetti incontrollabili o difficilmente conoscibili.

Nel mio ottimismo, alla fine questa " mancanza di leggi" per certi comportamenti o avvenimenti, ci rende la vita più interessante poichè alla fine se tutto fosse prevedibile il mondo alla fine sarebbe di una noia tremenda.... :risata: :risata:

Mi scrivi poi.....
Accettare l'idea di un creatore universale mi va anche bene....l'importante è che tale Creatore si riveli palesemente in modo di affossare qualunque dubbio sul suo conto.

e denoti sempre (sgridandoti benevolmente) che continuando sempre a frequentare delle "brutte compagnie" ( :risata: :risata:) non riesci a toglierti ancora di dosso il fatto di voler ancora per forza essere "imbeccato" per avere certezze su cosa fare, come agire, come pensare secondo alcuni che avendo scoperto (solo loro) la verità ti dicono esattamente e senza dubbio a come e cosa credere..... :ironico:

La fede, la vera fede, caro mio, la intendo come una sofferenza ed un lungo processo interiore che si guadagna, giorno dopo giorno, nell'apprendere che è un dono di Dio offerto gratuitamente se abbiamo il nostro cuore per accettarlo e non certo offerto da "unti" in tante conferenze.....ed in tanti sermoni........

Cosà disse poi Gesù a Tommaso,...."tu hai visto e hai creduto ma beati coloro che non vedendo avranno creduto......

:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Massimo D. » 22/11/2016, 20:11

Ah beh, se lo ha detto Gesù allora sarà vero. Veramente beati invece sono coloro che vogliono le prove di cio che gli si dice, senza credere al primo chiacchierone che gli rivolge la parola.
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Messaggiodi Massimo D. » 22/11/2016, 20:15

Quanto al fatto che la fede sia un dono di Dio, beh, senz'altro poteva tenerselo e darci doni più importanti e utili.
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Caro Massimo......

Messaggiodi Vieri » 23/11/2016, 10:44

Massimo D. ha scritto:Quanto al fatto che la fede sia un dono di Dio, beh, senz'altro poteva tenerselo e darci doni più importanti e utili.

Forse non hai capito una cosa dalla vita.
La "fede" è "SPERANZA" e la speranza è il dono più bello per poter andare avanti e superare le difficoltà della vita.
Non per niente chi si suicida perde nella solitudine più assoluta ogni desiderio e forza di continuare....... :piange:
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Massimo D. » 23/11/2016, 12:28

No, sei tu che non l'hai capita una cosa: La speranza è quella che ti taglia le gambe, mentre la CERTEZZA è quella che ti tiene in piedi. E infatti quelli che si suicidano è perchè hanno solo speranze e niente certezze.
E la religione cosa ci da, speranze o certezze? Solo speranze, solo pugni di segatura.
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Messaggiodi Romagnolo » 23/11/2016, 12:47

Ciao Vieri, permettimi di correggere il tuo punto di vista su di me :blu: , non si tratta di essere "imbeccati" ma di essere possibilisti per natura, per cui finché un qualsiasi fatto non è assolutamente dimostrato, io istintivamente lascio aperte le porte al poter credere sia vero anche il suo opposto.
Ciò non vuol dire nutrirci fede, ma solo presa di coscienza che le cose potrebbero anche stare diversamente.
Questo non vuol dire come già sai che non abbia delle preferenze.
:ciao: Vieri e buona giornata.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4412
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Ciao Massimo.....

Messaggiodi Vieri » 23/11/2016, 12:55

Ovviamente ragioniamo da due "pianeti" diversi ed ognuno ovviamente se gli sta bene quel "pianeta" sceglie la vita che vuole .......

Mi devi però sempre dimostrare il perché, sia nel passato che anche oggi, molte persone fra la " certezza della morte" (se non rinnegano la propria fede) e la "speranza nella fede", hanno sempre scelto la seconda soluzione.......

Padre Massimiliano Kolbe si è fatto uccidere ad Auschwitz dopo 15 giorni di agonia nella cella della morte senza mangiare né bere sostituendosi ad un altro prigioniero........e le sue ultime parole furono......:

Secondo la testimonianza di Franciszek Gajowniczek, ad Hans Bock, delinquente comune, capoblocco dell'infermeria dei detenuti che gli fece l'iniezione mortale nel braccio, Padre Kolbe disse: «Lei non ha capito nulla della vita...» e mentre questi lo guardava con fare interrogativo, soggiunse: «...l'odio non serve a niente... Solo l'amore crea!». Le sue ultime parole, porgendo il braccio, furono: «Ave Maria».

Era un "invasato" ? Un plagiato ? Un sognatore? O semplicemente una persona di grande fede che dette compimento alle parole del Vangelo di Giovanni 15:

9 Come il Padre ha amato me, così anch'io ho amato voi. Rimanete nel mio amore. 10 Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre mio e rimango nel suo amore. 11 Questo vi ho detto perché la mia gioia sia in voi e la vostra gioia sia piena.
12 Questo è il mio comandamento: che vi amiate gli uni gli altri, come io vi ho amati. 13 Nessuno ha un amore più grande di questo: dare la vita per i propri amici.

Buona giornata...
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Massimo D. » 23/11/2016, 13:03

La terza che hai detto: Un sognatore.
Ora vado a lavoro, ciao.
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Ciao....

Messaggiodi Vieri » 23/11/2016, 13:36

Massimo D. ha scritto:La terza che hai detto: Un sognatore.
Ora vado a lavoro, ciao.


Un vincitore è un sognatore che non si è mai arreso. (Nelson Mandela)

Un sognatore è colui che può trovare la sua strada al chiaro di luna e vedere l'alba prima del resto del mondo. (Oscar Wilde)
:pace:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Massimo D. » 23/11/2016, 19:15

Oh che belle frasi, immagino siano carinissime attaccate alla porta del tuo frigorifero.
Mò te ne dico una io di frase: "Un sognatore é uno che a un certo punto si sveglia e rimane con un palmo di naso" (Massimo D.)
Quell' altra su chi vive sperando immagino tu la conosca giá...
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 467
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Messaggiodi Romagnolo » 23/11/2016, 21:49

Io ho trovato una mia tesi sul perché scelgano la seconda soluzione....in definitiva è la stessa forza di base che ha spinto quell' adolescente a farsi criogenizzare, ovvero la forza e il desiderio di voler vivere!
Chiamiamolo anche spirito di conservazione, pesare o meglio ancora stare convinti che la fedeltà a Dio non sarà vana neppure a costo della vita è senz'altro altro un grande incentivo.
C' è chi estremizzando la Fede si imbottisce di esplosivo e pone fine alla sua ed altrui vita....nella fiducia della migliore delle ricompense.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4412
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Risposta multipla.....

Messaggiodi Vieri » 23/11/2016, 22:38

A Mario......
La parola "sognare" può avere diversi significativi. C'è chi la interpreta come chi "non ha i piedi per terra" ed è un illuso della vita.......
Altri la interpretano come chi pur avendo i piedi per terra ha degli ideali..........
Ovviamente uno non è obbligato a pensarla alla stessa maniera ma è certo che senza "sogni". ideali, "progetti",.... l'uomo non avrebbe avuto l'evoluzione attuale poichè, oltre "a guardare i propri piedi", ha avuto anche il coraggio di alzare gli occhi al cielo e porsi domande.....

A Romagnolo......
Per certe persone invece la "speranza" ( come nel caso di essere ibernati) può rappresentare una "illusione"....come spesso fidarsi troppo di altri.....senza ragionare troppo.......
.....per altri che si fanno esplodere uccidendo degli innocenti per "fede".....è invece la falsa "speranza inculcata" da estremisti plagiando delle fragili. menti ....ma che contraria alla natura umana (uccidersi per uccidere) conduce sicuramente al nulla.....

Mie conclusioni.
La speranza per me rappresenta invece il "motore della VITA" e per alcuni questa parola si abbina a "fede" , insieme alla "carità" (agape = amore) come dalle parole di San Paolo per avere una vita piena indipendentemente da tutto e da tutti.

:strettamano:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4532
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Prossimo

Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici