Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Mi presento

Per dare la possibilità ai nuovi postatori di conoscerci e di farsi conoscere.

Moderatore: Cogitabonda

Mi presento

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 09/03/2010, 11:58

Un saluto a tutti gli utenti del forum.

Mi piacerebbe presentarmi con nome e cognome, purtroppo però non mi è possibile, in quanto nonostante io abbia troncato di netto ogni rapporto con la WTS ancora non desidero subire l'ostracismo dei disassociati.

Ho notato come ogni utente abbia arricchito con la sua esperienza questo forum e desidero fare la stessa cosa, cercando di essere obiettivo al massimo, sincero ma cauto.

Vivo nel nordest benestante ma provengo da una famiglia modesta e poco istruita. Questo è stato un bene ed un male, in quanto la pochezza di mezzi seppur abbia reso difficile la quotidianità mi ha insegnato quali sono i veri valori nella vita.
Sin da bambino ho dimostrato una spiccata intelligenza e senso di critica: a 6 anni leggevo in pochi giorni i classici di Stevenson in versione per adulti (organizzando delle vere e proprie maratone) e scartavo la TV in favore di fumetti ed altre letture. A quell'età, la mia famiglia conobbe i TdG.

A dire le cose come stanno, per noi furono una vera e propria ancora di salvezza. Mio padre era un ex delinquente e tossico e la "Verità" lo cambiò nell'intimo, trasformandolo in un uomo responsabile ed amante della famiglia. Un "miracolo", che mise al sicuro me, mia madre e permise a mio fratello di nascere e godere di una famiglia nel complesso piacevole. Per un pò le cose andarono abbastanza bene: negli anni della mia infanzia, seppur vivendo con poco, c'era serenità. Le attività teocratiche erano un bel complemento per tutto e tenevano coesa la famiglia. Mia madre svolgeva il servizio di pioniera, mio padre faceva del suo meglio ottenendo qualche privilegio ed io mi sforzavo di essere parte attiva di un pò di tutto. Non eravamo proprio la famiglia del Mulino Bianco, anzi spesso c'erano problemi, ma era tutto nella norma.

Non mi pesava affatto di essere diverso; non mi sentivo solo. Non andavo mai a compleanni nè feste, mi fu negata ovviamente l'opportunità di intraprendere un percorso sportivo agonistico (il che provocò una enorme frattura e crollo di fiducia tra me ed i miei genitori), ma sopportavo. Convinto che fosse la Verità, di sapere quello che le povere persone ignoranti "del Mondo" non potevano capire a motivo della loro piccola mente, sopportavo. Arrivò l'adolescenza e con essa i problemi.

Non furono gli ormoni il vero problema, fu la mia personalità. Divenni una persona estremamente introversa e diffidente e questo è facile da spiegarsi. Non avevo amici. A parte i rapporti coi compagni di classe o coi "fratelli" dovuti alla mera interazione con l'ambiente, nel mio intimo non c'era nessuno. Non avevo una "compagnia" con cui passare le serate o amici particolarmente fidati con cui confidarmi liberamente. Esistevano alcune persone, solo una TdG e neanche battezzata, coi cui effettivamente avevo un rapporto più profondo che si può chiamare amicizia. Ma la presenza piena di persone fidate, mancava. E manca tutt'ora, tra l'altro.
Sapevo di non potermi fidare dei fratelli; se dicevo qualcosa apertamente, qualcosa di "contrario" o "peccaminoso", sapevo che potevo o "farli inciampare" o finire inquisito da qualche anziano. Cosa che in effetti accadde, nel momento in cui un fratello che ritenevo mio amico nominato Servitore di Ministero, udì tramite la moglie che facevo arti marziali e minaccò di dire tutto agli anziani se non l'avessi fatto io di persona.
Per nulla spaventato, mi rivolsi agli anziani di persona e puff! Tutti i miei "privilegi" (tenere il microfono, fare il piantone all'entrata e pulire i cessi è un privilegio) svanirono come per magia. Questo perchè dopo ore di visite pastorali non furono in grado con la Bibbia di farmi ragionevolmente cambiare idea. Per forza, non esistono basi scritturali che vietino al cristiano di imparare a difendersi. Al contrario, sapere come colpire evita all'avversario di subire danni accidentalmente più gravi di quelli che potresti causargli colpendo a casaccio. Come guidare senza patente, per capirsi. Ma loro quanto a capirsi, deficitano.

Fecero pressioni ed alla fine, mollai comunque le arti marziali. La cessazione di ogni attività fisica e l'accumulo di stress per la seconda volta (prima per l'agonismo da ragazzino) mi portarono ad avere problemi di obesità. Meglio grasso e debole che sano e forte, no? Solo com'ero, la mia autostima crollò sepolta dietro una maschera di strafottenza.

Arrivarono di certo altre batoste interessanti! Decisi che non era bello avere la testa rasata come tutti gli altri ed iniziai a portare i capelli un pò più lunghi. Questo comportò la convocazione a casa dell'anziano capetto di turno che mi fece notare che "avrei potuto far inciampare qualcuno". Ovviamente era ridicolo che qualcuno perdesse la fede perchè "si vedono i riccioli dietro le orecchie" e dopo aver sprecato un paio d'ore a casa sua, decisi che i capelli li tenevo come volevo ed i privilegi poteva infilarseli dove più gli piaceva.
Qualche tempo prima ricevetti un cazziatone pubblico dopo aver tenuto un discorso alla "Scuola di Ministero" perchè avevo tenuto la giacca sbottonata sul podio. Dopo che dal palco l'anziano aveva finito di insultarmi, corsi ai bagni tenendo a stento le lacrime per l'umiliazione. Bastardo, avevo 14 anni.
Poi arrivò lui. Il perfettino, il modello. Dato che la nostra congregazione stava iniziando a zoppicare, con calo di nominati, fughe di massa verso un'altra congregazione e calo di entusiasmo da parte dei proclamatori, iniziò una lunga processione di rinforzi, nominati che uno dopo l'altro si trasferivano e poi scappavano nel vano tentativo di migliorare le cose.
A quel tempo, arrivò una famiglia molto conosciuta e potente. Lui anziano, 4 figli, moglie e figlia superpioniere, figlio maggiore betelita e poi lui. Bello, giovane, sorridente e falso come la moneta da 3 euro.
Questo bell'imbusto era la personificazione apparente di come un giovane deve mettere in pratica il libro "I Giovani Chiedono". Quel sorrisetto mezzobeffardo che aveva sempre mi irritava. Ad irritarmi maggiormente, c'era che me lo additavano perpetuamente come esempio. Alla fine, me lo appiopparono come compagno di classe, sfruttando un contatto con la segreteria della scuola per farci mettere in classe assieme.
Fu un disastro. Mentre io venivo spesso additato come "cattiva compagnia" perchè ero me stesso, lui si rivelò un enorme ipocrita, tenendo comportamenti naturali e normali per un ragazzo qualcunque, ma decisamente fuori luogo per il TdG perfettino che mostrava di essere. Aveva quella che chiamavano doppia vita e lì sì che "inciampai".
Persi ogni fiducia nei fratelli, me ne tenevo sapientemente alla larga, ma ero intrappolato tra due fuochi, i cattivi del mondo ed i cattivi in sala. Caddi in depressione, iniziai a pensare al suicidio.
Poi la conobbi, per caso. Bruttina sì, ma satura di gioia di vivere. Mi contagiò in parte con la sua allegria e ci mettemmo insieme. Lei era "del mondo", tutto avvenne in segreto, le cose presero quella che per i Tdg è una "brutta piega". Ci lasciammo, lei era in difficoltà per la mia religione e per i sensi di colpa che mi facevo.
Non era l'amore della mai vita, però le volevo bene e mi fidavo di lei; la cosa mi fece arrabbiare ma non più di tanto. Per dar pace alla mai coscienza, dissi tutto agli anziani. Commisi "atti impuri" di lievissima entità, bazzecole; dopo aver letto sulle TdG che avrei ricevuto una riprensione, qualche consiglio ed una pacca sulle spalle, mi confidai con un giovane anziano di cui mi fidavo. Inizialmente mi rassicurò, poi però mi disse che avrebbe sentito un altro anziano per organizzare una chiacchierata assieme. Non sapevo che sarebbe stato un "secondo testimone", pensavo volessero incoraggiarmi, pregare con me e poi magari mettere giù un programma di studio e servizio. Cazzate.
Dopo l'incontro, mi dissero che ci sarebbe stato un comitato. "In fin dei conti è stato commesso un reato", mi dissero. Non potevo crederci. Caddi in uno stato di depressione definitiva ed assoluta. Mi sentivo solo, incompreso, perso... Dio mi puniva nonostante il mio pentimento, minacciavano di cacciarmi, eppure la mia ragazza l'avevo persa anche per causa loro, ma avevo scelto di lasciarla andare in favore della fede. Ero ad un passo dal suicidio. Solo e peccatore, che essere immondo ero.
La settimana prima del comitato poi, per caso, una sera, conobbi lei. La ragazza che divenne l'amore della mia vita e che tutt'ora, purtroppo, amo. Carina, gentile, sincera, umile... accadde tutto con un'alchimia perfetta. Lei era l'esatto opposto di me ed io d lei. Per questo era tutto perfetto. Me ne innamorai perdutamente. Pensai che Geova mi avesse gettato un'ancora di salvezza ed un motivo per lottare.
Arrivò il comitato: 3 anziani, uno dei quali nemmeno mi conosceva (nemmeno ci eravamo mai presentati...), il testimone fuori ad aspettare, cioè l'anziano con cui mi ero confidato. Mi costrinsero a raccontare tutto, anche i dettagli più intimi, cosa che con sommo disgusto feci, ma solo perchè desideravo restare nella "Verità" per amore della ragazza che avevo appena conosciuto e che desideravo salvare. Alla fine mi fu "concessa misericordia" (quando udii queste esatte parole, volevo mettere loro le mani addosso) ma mi furono nuovamente tolti i privilegi (che tanto avevo già rifiutato spontaneamente tempo prima).

Poi sparirono tutti. Nessun anziano cercò di recuperarmi, di conoscermi, di incoraggiarmi. Fatto il comitato, sparirono. E sparirono pure i fratelli, da me e dalla mia famiglia, che venne isolata completamente. Io intanto mi facevo in 4 per portare nella "Verità" questa ragazza; fu difficile, lei fece in effetti dei bei progressi, il nostro amore era la cosa più bella del mondo, ci amavamo e tutto andava bene.
Passai 2 anni in Paradiso. Non c'è nessun Nuovo Mondo o Paradiso Celeste che possa entusiasmare quanto un vero amore. Nessuno.

Belli giovani ed innamorati, spesso soli, ci concedemmo l'amore pienamente. La sua coscienza era tranquillissima, la mia invece, penalizzata da quel che aveva assimilato in una vita intera di IGC, scalciava. Al punto da farmi andare in depressione, di nuovo.
Non credevo più pienamente ai TdG e lei se ne era accorta. Senza che me ne accorgessi, il mio abbattimento finì per intaccare il nostro rapporto. I giovani TdG ci snobbavano, questo perchè lei era "del mondo" ed io "ribelle", nonostante le mie proteste per farla sentire accolta. Non mostravano nessun sincero interesse per me o per lei, dovevo chiamarli arrabbiato per avere un invito. La mia soliudine, finì per farla soffrire.
A quel punto mi strappò il cuore, lasciandomi.

Da allora, vivo da diversi mesi ormai, quasi un anno, il mio Inferno. Non temere, Geova è vicino a chi ha il cuore rotto. Non temere, Geova non permette che siate tentati più di quanto possiate sopportare. Non temere, Geova farà la via di fuga. Certo, come no? Pensare che più di una volta, l'avevo anche minacciata di lasciarla se non avesse cambiato la sua vita per la religione. "Geova è più importante lo sai... io voglio vivere per sempre con te, non morire con te", le avevo detto più di una volta. Certo, come no...

Quindi eccomi qui. Al momento mi trovo in una famiglia isolata dai TdG, senza amici dentro o fuori, con i genitori separati in casa, mi sveglio intrappolato in una routine che mi disgusta e sferzato dalla sofferenza continua della mia separazione. Mi sveglio e penso a lei che non c'è, vivo con la morsa al cuore per quello che è stato, mi addormento pensando a lei, la sogno per poi svegliarmi. Mi tratta come un criminale, non mi vuole nè vedere nè sentire. Ed io l'amo ancora e non riesco a farne a meno.

Dio? L'ho pregato, gli ho chiesto pietà, perdono, mi sono messo nelle sue mani... bell'affare ho fatto. Ho scoperto per caso InfoTDGeova e la rabbia è cresciuta. Ho permesso che la morale distorta di un credo fasullo plasmasse la mai coscenza e la mia mente, portandomi a mentire e ricattare la ragazza che amo. L'ho persa, e per che cosa? Ho lasciato che la mia adolescenza, i miei interessi, che la gioia di vivere mi venissero negate per riceve in cambio solo solitudine.

Ho perso ogni fede in Dio, anzi da buon Veneto bestemmio spesso e volentieri. Scrivo questa esperienza perchè so che ci sono molti giovani TdG che si sentono come me. E so che ci sono molte persone che non vogliono perdere l'amore.
L'amore, quello vero, è la cosa più importante delal vita. Anzi è l'unica cosa che ci rende Uomini e non animali. Non è Dio, non è l'intelletto, ma è solo l'amore. Non sacrificatelo, non lasciate che si indebolisca.

Non c'è nessun Inferno, in questo mondo o nell'altro se c'è, peggio di quel che potreste vivere se vi doveste ritrovare ad esistere col cuore strappato.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi Italia » 09/03/2010, 12:11

:biinfo: :non mollare:
Italia
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 09/03/2010, 12:17

Ciao spirit, hai trovato questo forum ed è stata un'esplosione.
Forse speravi di trovare un qualche conforto, una seppur vaga conferma e, invece, ti sei trovato davamti a realtà come la tua e hai scoperto che quello che hai vissuto è, pur nella sua gravità, una briciola nel mare di danni che la cctdG fà.
C'è un detto che recita:"Il medico pietoso uccide il paziente", noi non siamo pietosi, non verso i malanni e chi li produce, ma verso coloro che ne soffrono.
E lo sfogarsi liberamente, il riassaporare il gusto amaro del proprio vissuto è la prima tappa verso la liberazione.
Poi, ognuno ha i suoi tempi di ripresa, ma qui sa di trovare persone che sanno bene ciò che ha vissuto, perchè ci sono passate e sono pronte ad ascoltare, a consigliare, a dare frammenti della propria vita affinchè anche tu stia meglio.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi cici@ » 09/03/2010, 12:24

Ben :biinfo:

:sala regno:

:ciao:
cici@
Avatar utente
cici@
Utente Senior
 
Messaggi: 1102
Iscritto il: 10/10/2009, 19:33

Messaggiodi Cento » 09/03/2010, 12:25

Spirit..mi sono venute le lacrime a leggere il tuo racconto. Partecipo commosso alla tua tristezza..ti sono vicino e ti capisco benissimo.. io sono fuori dai TG da un anno e mezzo dopo esserlo stato per oltre 40 anni...Coraggio fatti forza..intanto BENVENUTO e lieto di averti in questo forum. Ti saluto con affetto. :fiori:
Le mani che aiutano, sono più sacre delle bocche che predicano.. facebook in principio
Avatar utente
Cento
Utente Senior
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 29/11/2009, 7:13

Messaggiodi Barfedio » 09/03/2010, 12:27

:welcome: E :buona partecip:
Come per altri, il benvenuto suona un pò ironico dopo aver letto la tua storia.
Spero che partecipare alle discussioni possa ridarti fiducia nel fututo e chissa ... forse qualche idea per riconquistare la tua ragazza.
Barfedio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3305
Iscritto il: 27/08/2009, 8:18

Messaggiodi Brambilla Bruna » 09/03/2010, 12:59

BENVENUTO in questo forum ...incontrerai... se già per tua visione visto che è un forum favoloso ...ci vogliamo bene e aiuteremo anche te se hai voglia di rinascere ....con quello che umanamente si può fare .... ma con il cuore... io non sono testimone mai stata.... ma li conosco da tanti anni....caro Spirit ora ti saluto ciao da BRUNA :fiori e bacio: :ok: BRUNA
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi Mario70 » 09/03/2010, 13:15

The Spirit of Nikopol ha scritto:Un saluto a tutti gli utenti del forum.

.

Benvenuto anche da parte mia, ti do subito tre consigli:

1) Dio non c'entra nulla con tutto quello che ti è successo, le colpe sono altrove, cercale ed evita di bestemmiarlo.
2) Scrivi una bella lettera alla tua ex aprendogli il cuore e spiegandogli tutto quello che ti sta capitando in questo momento, specie il fatto che ti stai rimettendo in gioco da tutti i punti di vista, se deciderà comunque di non vederti, non potrai rammaricarti di nulla.
3) combatti la depressione perchè è un brutto male e non ci si scherza sopra.

Ciao caro
Mario
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6004
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi paolonerossonero » 09/03/2010, 13:15

Salutali tutti ed esci senza voltarti, e se puoi riscatta L'AMORE DELLA TUA VITA!! Dì a lei i perchè e i percome di questa assurda situazione, che vi hà frantumato le ossa, e se ti AMA, tornerà da tè!!!
Lascia coloro che non ti amano, io ne sò qualcosa dopo 40 anni mi sono deciso a mandarli a quel PAESE.....fatti amare da chi ti MERITA!!!
Avatar utente
paolonerossonero
Nuovo Utente
 
Messaggi: 200
Iscritto il: 21/09/2009, 7:56

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 09/03/2010, 15:20

Vi ringrazio per il benvenuto.

Spero che dal mio racconto si evinca che non sono un inferocito oppositore e che non ho gonfiato i fatti giusto per il gusto di parlar male dei TdG. Ho sempre pensato che nei TdG ci fosse del bene, gestito però molto male.
Forse quel bene che vedevo era una goccia di vero cristianesimo diluita in un mare di caz**te farisaiche, o forse no... per quanto mi riguarda, oggi ritengo ogni religione organizzata un qualcosa di velenoso.

Ringrazio Mario70 per i suoi 3 consigli... tuttavia, lo tranquillizzo su un punto da subito: non bestemmierò mai via forum. :risata:
Quanto agli altri, purtroppo le basi su cui poggia la psiche femminile sono tali che una mia lettera, per quanto ragionevole ed accurata o sincera, non sortirebbe alcun effetto. Le emozioni negative, quindi il senso di tristezza, di mal di vivere che lei collega alla mia persona sono quasi inamovibili. Ora io so che lei sta bene, è felice nel suo microcosmo e non intendo certo turbarla.
Inoltre, la causa dei suoi mali sono solo io; la mia inadeguatezza nel gestire le mie impressioni sui TdG che lentamente si facevano strada nella mia mente ha causato tutto questo e ne pago il prezzo.
Trovo piuttosto corretto che chi, come me, non ha nulla a cui aspirare, si adoperi quantomeno per proteggere la serenità degli altri, che invece hanno sogni e speranze.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi Mario70 » 09/03/2010, 15:57

The Spirit of Nikopol ha scritto:Vi ringrazio per il benvenuto.

Spero che dal mio racconto si evinca che non sono un inferocito oppositore e che non ho gonfiato i fatti giusto per il gusto di parlar male dei TdG. Ho sempre pensato che nei TdG ci fosse del bene, gestito però molto male.
Forse quel bene che vedevo era una goccia di vero cristianesimo diluita in un mare di caz**te farisaiche, o forse no... per quanto mi riguarda, oggi ritengo ogni religione organizzata un qualcosa di velenoso.

Ringrazio Mario70 per i suoi 3 consigli... tuttavia, lo tranquillizzo su un punto da subito: non bestemmierò mai via forum. :risata:
Quanto agli altri, purtroppo le basi su cui poggia la psiche femminile sono tali che una mia lettera, per quanto ragionevole ed accurata o sincera, non sortirebbe alcun effetto. Le emozioni negative, quindi il senso di tristezza, di mal di vivere che lei collega alla mia persona sono quasi inamovibili. Ora io so che lei sta bene, è felice nel suo microcosmo e non intendo certo turbarla.
Inoltre, la causa dei suoi mali sono solo io; la mia inadeguatezza nel gestire le mie impressioni sui TdG che lentamente si facevano strada nella mia mente ha causato tutto questo e ne pago il prezzo.
Trovo piuttosto corretto che chi, come me, non ha nulla a cui aspirare, si adoperi quantomeno per proteggere la serenità degli altri, che invece hanno sogni e speranze.


Avrai sempre il rimpianto di non averci provato, tira fuori le palle e spiegati, se non accetterà, almeno ci avrai provato, è ora di essere uomini amico mio...
La mamma WT che ti dice come comportarti non c'è più, ora sei solo tu a decidere.
ciao e auguri.
Mario
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 6004
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Vittorino » 09/03/2010, 16:02

Un caloroso benvenuto anche da parte mia :biinfo:
Avatar utente
Vittorino
Utente Senior
 
Messaggi: 1741
Iscritto il: 11/11/2009, 15:08

Messaggiodi Luciano » 09/03/2010, 16:06

Spiritello dice:
La mia soliudine, finì per farla soffrire..........
E sparirono pure i fratelli, da me e dalla mia famiglia, che venne isolata completamente.............
Al momento mi trovo in una famiglia isolata dai TdG, senza amici dentro o fuori, .............
Ho lasciato che la mia adolescenza, i miei interessi, che la gioia di vivere mi venissero negate per riceve in cambio solo solitudine...........


Sorridi la tua solitudine è finita, ci siamo noi con te.

ciao Luc
Avatar utente
Luciano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3396
Iscritto il: 25/08/2009, 16:59

Messaggiodi Gocciazzurra » 09/03/2010, 16:11

Ciao Spirit e benvenutissimo fra noi! :strettamano:

Dalla tua narrazione farcita di grandi sofferenze posso pienamente comprendere (ovvio che non è un incoraggiamento) quando ti capitano le esplosioni di rabbia verso Dio: avevi investito in Lui ogni tua fibra e la delusione di come sono andate le cose è stata grande. E' una reazione umana ma soprattutto che denota una forte sofferenza.

Per la tua amata avevo pensato anch'io di suggerti di scriverle, ma leggendo il tuo ultimo commento mi hai fatto cambiare idea, ma non tanto per il motivo - alquanto nobile - di cui hai parlato, ma perchè tu ora, pur avendo lasciato i Tdg, stai ancora male per via della depressione che a sua volta è un effetto causato dalle varie vicissitudini. Per cui penso che prima dovresti ripristinare al meglio la tua parte emotiva (attraverso uno specialista) e solo dopo, quando ti sarai riapppropriato - almeno in larga misura - della tua essenza, potrai valutare se sarà il caso o meno di contattare la tua ex per raccontarle le news :sorriso:
Immagine

La religione è un narcotico con cui l'uomo controlla la sua angoscia, ma ottunde la sua mente. (S. Freud)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5727
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 09/03/2010, 16:15

Quoto Mario quando ti incita a riprovare con la tua ex.
Essendo femminuccia, anche se stagionata, me ne dovrei intendere di psicologia femminile.
Anche se i vostri rapporti non tornassero quelli di prima, (scusa, ma bisognerebbe sentire anche la sua campana per verificare se, per caso, non ha sofferto più di te) potrebbe esserti amica e in qualche modo aiutare la tua ripresa.
Sempre che tu sia pronto ad accettare un'amicizia e non ne abbia timore.
E' anche questo un guaio che l'appartenenza alla WTS lascia, la diffidenza
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 09/03/2010, 16:19



Sorridi la tua solitudine è finita, ci siamo noi con te.

ciao Luc
.

Urra.


Regola numero uno: MAI chiedere consigli sulle donne alle donne. Non entro nel merito, ma in fatto di singorine so quello che faccio, quello che posso e quello che non posso. So che è bello e romantico pensare che l'amore vince sempre e bla bla bla... purtroppo l'amore a volerlo smontare pezzo per pezzo è solo un insieme di cause ed effetti, spiegabili e catalogabili scentificamente.

E' più saggio quel che è stato detto in merito non tanto all'altra campana, perchè lei ora non soffre e per fortuna, quanto al fatto che se prima io non faccio pace con me stesso, non potrei comunque tantare un nulla di profiquo. Lo so perchè c'è già stato un tentativo riuscito ma presto fallito di riavvicinamento. Fallito presto, dopo 2 settimane di ritorno di fiamma, robe del tipo "siamo tornati a quando facevamo i piccioncini dopo 2 settimane che eravamo assieme", perchè ero costruito e mascheravo con unghie e denti il mio dolore.

La verità è che non desidero perdonarmi, mi pare una soluzione di comodo.
Ultima modifica di The Spirit of Nikopol il 09/03/2010, 16:26, modificato 1 volta in totale.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi Alcesti80 » 09/03/2010, 16:21

Ciao...ti sono vicina, anche io nata tra tdg...so cosa significa...
Cerca ora di prendere coscienza di ciò che ti sta succedendo...la prima cosa da fare è pensare a te stesso e a come liberarti dei condizionamenti mentali a cui sei stato sottoposto, non sarà facile conosco molti che sono tornati dentro perchè vivere fuori per loro è difficile.
Con lei prova, ma da donna ti dico di non illuderti troppo, se il tuo problema è la depressione e con te stava male la vedo molto difficile...
Dio non c'entra nulla...! E' proprio l'unico che in questa situazione non ha colpe...
Per me è stato utile avere amicizie sincere fuori e l'aver chiuso definitivamente con le adunanze, il servizio...
Auguri
Torni a sentire
gli spigoli di quel coraggio mancato
che rendono in un attimo
il tuo sguardo più basso
e i tuoi pensieri invisibili
torni a contare i giorni
che sapevi non ti sanno aspettare
hai chiuso troppe porte
per poterle riaprire
devi abbracciare
ciò che non hai più


http://freeforumzone.leonardo.it/d/6937 ... sione.aspx
Avatar utente
Alcesti80
Nuovo Utente
 
Messaggi: 323
Iscritto il: 22/09/2009, 17:25

Messaggiodi Mauro » 09/03/2010, 16:22

Benvenuto, ti dedico questa canzone cantata da una voce straordinaria.

Avatar utente
Mauro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: 16/07/2009, 12:33
Località: Genova

Benvenuto a te

Messaggiodi deep-blue-sea » 09/03/2010, 16:26

:welcome: Anche da me. Ed ecco un altro racconto di una vita di sofferenze a causa dei dettami e disposzioni della Watchtower.

Punto iniziale per la guarigione SEPARARE Dio dalla Watchtower...nella tua testa enel cuore. Il discorso con Dio (che si spera comprende la confusione nella quale ci troviamo) lo riprenderai più tardi!

Cosa più impellente, dopo aver riscontrato i punti negativi, gli errori, le cattiverie da parte degli altri, rimettiti in piedi e comincia d'attacco a cercare di salvare il salvabile. Come ti ha detto Mario, devi cercare di riconquistare la tua amata, vi son tanti mezzi: o mi dai il suo e-mail e faccio un copia-incolla della tua confessione ... :risatina: oppure ci sono altri metodi: mandarle fiori, mandarle un invito a cena in un super localino, mandarle un invito per passare un week end assieme, mandarle un pacco-regalo a casa....tempestarla di sms, pagare per uno striscione pubblicitario sui bus o su un aereo :occhiol: insomma cosa devo ancora suggerirti?

Prendi in mano la tua vita, impara ad agire per ottenere quello che ti fa piacere e ti soddisfa....qui comincia una nuova vita per te...fatti sotto!!!! Tienici al corrente... :carezza: :ciao: :
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 09/03/2010, 16:26

Mi fa proprio schifo il mondo.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi Mauro » 09/03/2010, 16:28

The Spirit of Nikopol ha scritto:Mi fa proprio schifo il mondo.


Una volta lo dicevo anch'io, poi ci sono entrato.
Avatar utente
Mauro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2538
Iscritto il: 16/07/2009, 12:33
Località: Genova

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 09/03/2010, 16:42

Mauro Guardascione ha scritto:
The Spirit of Nikopol ha scritto:Mi fa proprio schifo il mondo.


Una volta lo dicevo anch'io, poi ci sono entrato.

Come dice Mauro, smettila di guardarlo e vivilo.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Gocciazzurra » 09/03/2010, 16:55

Gabriella Prosperi ha scritto:
Mauro Guardascione ha scritto:
The Spirit of Nikopol ha scritto:Mi fa proprio schifo il mondo.


Una volta lo dicevo anch'io, poi ci sono entrato.

Come dice Mauro, smettila di guardarlo e vivilo.
Gabriella

Con la depressione - che non è un semplice stato d'animo negativo ma bensì è una pesante patologia - è "normale" vedere buio e schifo. La persona depressa ha bisogno di un buon "antivirus" che individui e rimuova i processi maligni. E questo non è in grado di farlo da sola: necessita di uno psicologo.

Capito Spirit? :occhiol:
Immagine

La religione è un narcotico con cui l'uomo controlla la sua angoscia, ma ottunde la sua mente. (S. Freud)
Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5727
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 09/03/2010, 17:05

No.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

È vero

Messaggiodi deep-blue-sea » 09/03/2010, 17:19

e sensato quanto ti hanno suggerito molti. Purtroppo è difficile accettare il fatto che abbiamo bisogno di un terapeuta 'per la testa' ossia uno psicologo o psichiatra, anche perché l'organizzazione ce li ha presentati in modo negativo. Inoltre molti hanno l'idea errata che i psicologi servano solo per i matti....e come mi disse una parente TG quando glielo consigliavo, mi disse: Io mica son matta!

Mia figlia (per tutt'altro problema) si era rassegnata (anche dietro nostra insisistenza) ad andare dal psicologo e dal psichiatra, non potendo uscire dallo stato di depressione e idee suicidarie, ha sofferto tantissimo e noi con lei....Ha cambiato diversi terapeuti finché non ha trovato quelli che le ispiravano fiducia, le terapie son durate anni nel suo caso, ma te vedessi, ha preso il sopravvento su tutte le situazioni, è indipendente, decisa, d'attacco, è divenuta una persona intera, integra, padrona di sè, fà da sè tutto, non si appoggia su nessuno, anche noi abbiamo un po di difficoltà a riconoscere quella che era la nostra bambina, ma ora è felice, cosciente della sua forza e delle sue debolezze. E diventata una persona nuova!

Pensaci......
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 09/03/2010, 17:23

benvenuto :strettamano: giovanni
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Utente Senior
 
Messaggi: 1145
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 09/03/2010, 17:34

Caro Mareblù... sono già tutto quello che è diventata tua figlia. Lo sono sempre stato, se non lo fossi, sarei già cenere aspersa. Il mio problema è altro. Ho scritto la mia esperienza per incoraggiare chi legge il forum e non scrive e penso siano tantissimi a dare il giusto peso alle cose. Ci insegnano fin da bambini che "il cuore è ingannevole" come se i nostri sentimenti fossero solo capricci e che l'unica felicità è il "servizio". La mia esperienza sta scritta lì come monito: io non posso tornare indietro, voi forse siete ancora in tempo per salvare le cose DAVVERO IMPORTANTI. Tutto qua.

Il prossimo che mi manda da uno strizzacervelli lo insulto. :risata: :risata:
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Junior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi lecri » 09/03/2010, 17:38

ciao Spirit,ti do' il mio benvenuto.Mi ha fatto piacere leggerti,anche se mi dispiace per la tua triste situazione.Quello che devi sapere pero' e che qui trovi tanti amici disposti ad ascoltarti.Detto questo ,io sono perfettamente daccordo con Mario70 ,prima nel pensare che Dio e' stato solo strumentalizzato,quindi cerca di instaurare un rapporto intimo tra te e Lui che è veramente una cosa bellissima.Poi qualsiasi cosa hai dentro,anche solo raccontare le cose che hai detto a noi,la devi dire a lei,lei deve sapere tutto questo.Non si recupera un Amore con la paura,e con la solita chiacchiera del dire "lei ora sta bene non voglio farle del male"questa è solo una grossa bugia,intanto il tuo cuore sanguina e passato il treno addio.Allora Forza.Ciao da Lecri
lecri
Nuovo Utente
 
Messaggi: 109
Iscritto il: 12/11/2009, 11:54

Anche io ti ho

Messaggiodi deep-blue-sea » 09/03/2010, 18:18

parlato di strizzacervelli pensando che se ne possa avere un'idea errata...Se hai già raggiunto quella stabilità che ha raggiunto mia figlia non posso che felicitarmi.

Ho scritto la mia esperienza per incoraggiare chi legge il forum e non scrive e penso siano tantissimi a dare il giusto peso alle cose. Ci insegnano fin da bambini che "il cuore è ingannevole" come se i nostri sentimenti fossero solo capricci e che l'unica felicità è il "servizio". La mia esperienza sta scritta lì come monito: io non posso tornare indietro, voi forse siete ancora in tempo per salvare le cose DAVVERO IMPORTANTI


Se lo scopo allora della tua esperienza è quello di mettere in guardia altri giovani, ben venga, spero che tanti, tantissimi si rendano conto del male che questa organizzazione fà! Comunque, tra me e te (!!!), fa bene guardare quelli che stan peggio di noi, ti aiuta a ridimensionare il tuo dolore. Pensa che io ho sprecato la vita li dentro, battezzata a 15, uscita a 59...quante cose avrebbero potuto essere differenti, quante decisioni differenti avremmo potuto prendere....ma vivere di rimpianti, non serve a nulla. Quello che è passato non possiamo cambiarlo, ma il nostro futuro si. Perciò impegnati per il tuo futuro, hai ancora un lungo cammino davanti a te...non come me! :carezza: :ciao:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi wireless » 09/03/2010, 18:36

:bnvto:

è un'esperienza toccante la tua...devi voltare pagina, inutile piangere sul latte versato....segui anche il consiglio di Mario, Dio non c'entra niente....anzi ti sta aspettando...la verità non è nell'organizzazione, la verità è solo una: Gesù Cristo

Giovanni 14:6
Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non PER MEZZO DI ME.

1Timoteo 2:5
Infatti c'è un solo Dio e anche UN SOLO MEDIATORE fra Dio e gli uomini, Cristo Gesù uomo,

Matteo 11:28-30
28 Venite a me, voi tutti che siete travagliati e aggravati, ed io vi darò riposo. 29 Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perché io sono mansueto ed umile di cuore; e voi troverete riposo per le vostre anime. 30 Perché il mio giogo è dolce e il mio peso è leggero!».

:ciao:
wireless
Nuovo Utente
 
Messaggi: 154
Iscritto il: 23/01/2010, 14:56

Prossimo

Torna a Presentiamoci

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici