Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

“Mosca non poteva sciogliere la comunità dei TdG"

Segnalazioni di giornali, riviste, trasmissioni radio-televisive che riguardino i TdG

Moderatore: Cogitabonda

“Mosca non poteva sciogliere la comunità dei TdG"

Messaggiodi Achille » 11/06/2010, 18:01

Decisione della Corte di Strasburgo favorevole ai TdG:

http://www.blitzquotidiano.it/cronaca-m ... va-418038/
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 11/06/2010, 18:15

Parigi, 10 giugno RIA Novosti.

La Corte europea dei diritti dell'uomo ha ritenuto illegittima la decisione di Mosca sullo scioglimento della comunità religiosa dei Testimoni di Geova e costretto la Russia a pagare 70 000 euro, ha riferito l'ufficio stampa della Corte di Strasburgo.

L'azione legale per vietare l'attività dei Testimoni di Geova è stata iniziata nel 1995 dall'ONG Comitato per la Salvezza. Nel marzo 2004, un tribunale distrettuale di Mosca ha sciolto l'organizzazione religiosa e vietato le sue attività. Le accuse, in particolare, riguardano i tentativi di coinvolgere i bambini contro la loro volontà e senza il consenso dei genitori, l'indurre i fedeli a rompere con le loro famiglie, la violazione dei diritti e delle libertà dei cittadini, il minare la loro salute, incitando al suicidio con il rifiuto dell'assistenza medica per considerazioni religiose.

I testimoni di Geova, hanno a loro volta presentato ricorso alla Corte di Strasburgo, nell'ottobre del 2001 ed essa ha emesso il suo verdetto il 10 giugno 2010, affermando che queste accuse non sono state adeguatamente verificate.

La Corte ha dichiarato che lo scioglimento della comunità religiosa in questione è una misura troppo dura e sproporzionata.

La decisione di oggi entrerà in vigore entro tre mesi se le parti, nel corso di tale periodo, non chiederanno di esaminare la causa nella Grande Sezione della Corte Europea per i Diritti Umani.

I Testimoni di Geova sono un'organizzazione internazionale religiosa. Secondo le denominazioni tradizionali e diversi esperti, sono una setta pseudocristiana totalitaria. Secondo l'organizzazione, nel mese di agosto 2009 ci sono stati circa sette milioni di aderenti. Le attività dei Testimoni di Geova sono vietate in Cina, Corea del Nord, Uzbekistan, Turkmenistan, l'Arabia Saudita, Iran, Iraq e altri paesi.

Fonte: http://sp.rian.ru/onlinenews/20100610/126656638.html
(Traduzione mia)

Achille
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 14349
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 11/06/2010, 18:17

Direi che è una saggia sentenza.
Non sarebbe stato costruttivo avvalorare una politica di restrizioni in campo religioso (così come nel civile).
Con le intolleranze si sa dove si comincia e la storia ci insegna anche dove si finisce.
Anzichè proibire è meglio informare.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Voyager65 » 12/06/2010, 7:20

Non ti preoccupare il governo russo se ne farà beffe della sentenza della corte europea dei diritti dell'uomo, come sempre!
Commento, a volte la mancanza di democrazia fa bene, va bene libertà religiosa ma per i cittadini ma non per le organizzazioni religiose, libertà di credere a ciò che si vuole ma non libertà, da parte delle organizzazioni religiose, di prendere in giro i cittadini!
La migliore cosa è sempre mettere da parte la fede quando si decidono gli affari!
:ciao:
Se la sapienza di questo mondo è stoltezza presso Dio, l'ignoranza lo è ancora di più!
Avatar utente
Voyager65
Utente Senior
 
Messaggi: 853
Iscritto il: 28/08/2009, 11:09

Messaggiodi lovelove84 » 12/06/2010, 8:17

benedetta libertà delle religioni, ma non è un controsenso dare diritto ad una legge sulla libertà, quando la wts non lo fa dentro la sua casa?in fondo è composta da cittadini russi che hanno il diritto e il dovere di rispettare ed essere rispettati dalla legge, per i tdg russi non valgono? io assolutamente, non voglio che la mettono al bando perchè è peggio, visto il loro vittimismo sulal persecuzione, ma almeno fare qualcosa in modo che rispetti la persona, e sopratutto gli da la possibilità di pensare con il suo cervello :triste:
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/06/2010, 9:26

Proibire, ghettizzare non hanno mai portato a ciò che, con queste restrizioni, si vuole ottenere.
Questo da un punto di vista dei risultati.
Da un punto di vista democratico, se non cristiano, è la prevenzione e l'informazione corretta che producono risultati.
Credo inoltre che una campagna divulgativa costi, sia in denaro che in mobilitazione di personale, molto meno che un'attività repressiva.
Le persone devono, una volta informate, poter scegliere liberamente.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Dico la mia

Messaggiodi Viandante » 12/06/2010, 12:17

Non mi sono potuto sottrarre dal postare su questo forum per amore dell'obbiettibità e pertanto dico che:

fermo restando tutte le problematiche della wts in tema di interpretazioni, verità etc ritengo che:

1) chi sceglie di essere tdg lo fa volontariamente (libertà) dopo aver esaminato tutti i pro e i contro, se non lo si fa prima è ovvio che sono problemi dopo.

2) se non vuoi essere tdg nessuno ti obbliga (libertà)

3) problematiche esistenziali ricorrono spesso in parecchie religioni e/o sette qual dir si voglia

4) spesso chi soffre di una apparente " mancanza di libertà " è semplicemente per il fatto che vorrebbe "far girare" le cose secondo il suo modo di vederle. --> vedi disassociazione (quanti di noi vorrebbero cambiare questa prassi) fatto sta che all'inizio ne eravamo tutti consapevoli, nulla ci hanno nascosto su tale prassi, anzi facevamo anche commentoni alle adunanze)

Pertanto ritengo semplicemente assurdo voler tacciare tale culto come culto distruttivo alla pari di altre forme di sette che realmente operano coercizioni, fisiche e mentali, con tanto di ricatti etc etc.

Bando alle polemiche è solo un mio punto di vista che volevo esporre.

Saluti
Reny
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi daniela47 » 12/06/2010, 13:31

X Reny

Ho piacere anch'io di dire la mia!

PIù che per amore di obiettività, è più corretto dire che hai espresso il tuo punto di vista.
Francamente io avrei da dire su “questo punto di vista” e su “questo amore per l’obiettività”.

Forse più che le parole in questo culto, contano i fatti…
E i fatti stanno parlando e….. molto…. E da molto……

Se questo culto ha fatto molto parlare di se, se gli stessi aderenti, nonché i familiari sono disposti a scendere in campo per Denunciare a gran voce i danni che arreca questa dottrina e quanta mancanza di libertà comporta, una ragione ci sarà.!!!!
E le ragioni stanno nei fatti, nelle terribili esperienze subite, nei drammi umani e familiari che questa fede ha accumulato al di là di come si vuol presentare, nella SUA PRESUNTA onestà e innocenza, quando fa comodo ottenere riconoscimenti e simili, e quando vuol passare, ai fini della propria comoda e produttiva propaganda, da quella che non è..

Siamo sicuri che quando un nuovo membro entra nella W.T. , dopo aver subito un cumulo di pressioni e una visione del tutto fuorviante di questo mondo sappia bene a cosa và incontro ?.
Lo potrà sapere in parte, nella parte che fa comodo all’ammaestratore preposto, ma quante cose, quante verità sulla doppiezza di questa organizzazione vengono nascoste.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 12/06/2010, 14:32

mi dispiace ma devo fare l'avvocato del diavolo, purtroppo i vertici dei testimoni di geova prima di rivolgersi all'alta corte europea per tutelare la loro libertà "religiosa", deve prima darla ai suoi adepti e agli ex quando decidono di lasciare la wt, perciò ,mi dispiace, ma la libertà genera libertà e il rispetto genera rispetto :strettamano: giovanni
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1145
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi Bicchiere mezzo pieno » 12/06/2010, 15:11

Caro Reny

1)chi sceglie di essere tdg lo fa volontariamente (libertà) dopo aver esaminato tutti i pro e i contro, se non lo si fa prima è ovvio che sono problemi dopo.


Non è affatto vero! Intanto ci sono persone che aderiscono senza avere un’adeguata difesa culturale e facendo con quella dei Tdg la loro prima vera esperienza di fede, senza avere esperienza o preparazione per come fronteggiare determinate situazioni. Inoltre spesso ci si battezza con il timore di essere distrutti da Dio ad Armaghedon perché appunto non si è Tdg e quindi non si ha il suggello di Dio sulla fronte e se a questo ci unisci il fatto che dicono che la fine è sempre dietro l’angolo uno non si prende come dovrebbe tutto il tempo per poter esaminare tutti i pro e i contro, ma è possibile che lo faccia in seguito quando ormai è già battezzato. Dopotutto è la stessa WTS a dire nei suoi discorsi che il battesimo è l’inizio, segno che in seguito si approfondiranno le cose. Ed è possibilissimo che approfondendo ci rendiamo conto di aver intrapreso la strada sbagliata.

2)se non vuoi essere tdg nessuno ti obbliga (libertà)


Vallo a raccontare a tutti i ‘nati nella verità’ che hanno avuto modo di conoscere solo la realtà dei Tdg e che spesso si battezzano quando sono ancora minorenni e, dunque, incapaci di intendere e volere (legge docet). Esiste una distinzione sul trattamento da riservare verso gli ex a seconda dell’età in cui si sono battezzati? Non mi pare! Sia che si siano battezzati a 30 anni che a 12 anni, se escono vengono trattati alla stessa maniera, ma trovo davvero sconcertate dire che il battezzato a 12 anni ha fatto la sua scelta secondo libertà.

3)problematiche esistenziali ricorrono spesso in parecchie religioni e/o sette qual dir si voglia


Certo! Tutte le religioni offrono una speranza, ma non tutte predicano che solo aderendo alla propria religione ci si può salvare dalla tremenda ira di Dio. Se ad esempio i ‘fratelli’ venendo a casa mia non avessero subito detto chiaro e tondo ai miei zii che non diventando Tdg sarebbero stati distrutti da Dio è possibile che non si sarebbero battezzati in pochi mesi come invece hanno fatto. Un conto quindi è dare speranza per i problemi della vita, altro è far passare l’idea che se non stai con loro sicuramente non sei accetto a Dio!

4)spesso chi soffre di una apparente " mancanza di libertà " è semplicemente per il fatto che vorrebbe "far girare" le cose secondo il suo modo di vederle. --> vedi disassociazione (quanti di noi vorrebbero cambiare questa prassi) fatto sta che all'inizio ne eravamo tutti consapevoli, nulla ci hanno nascosto su tale prassi, anzi facevamo anche commentoni alle adunanze)


Sì però poi col tempo si può anche cambiare idea e decidere di non voler più trattare i disassociati in questo modo. Si potrebbe anche decidere, a fronte di un maggiore approfondimento religioso, di cambiare religione. Fra i diritti umani sulla ‘libertà religiosa’ cui la WTS attinge a piene mani c’è anche quello della ‘libertà di poter cambiare religione liberamente’, cosa che a mio avviso non esiste dentro i Tdg perché la fuoriuscita spontanea è sanzionata con la disciplina dell’emarginazione, aspetto che influenza pesantemente chi vorrebbe liberamente cambiare fede. Non in tutti i culti, per fortuna, succede una cosa del genere.

Tutto ciò l’ho scritto fermo restando che trovo deprecabile il comportamento russo nei confronti della WTS e dei suoi aderenti, in quanto tutti gli esseri umani hanno diritto alla loro dignità religiosa e al loro modo di vivere la fede. Ciò nonostante sono d’accordo con i commenti degli altri che mettono in luce la richiesta del rispetto, da parte della WTS, della sua libertà legale come culto quando non la riconosce ai suoi stessi ex-aderenti.
Bicchiere mezzo pieno
Utente Senior
 
Messaggi: 750
Iscritto il: 20/09/2009, 18:11

Messaggiodi daniela47 » 12/06/2010, 17:25

lovelove84 ha scritto:benedetta libertà delle religioni, ma non è un controsenso dare diritto ad una legge sulla libertà, quando la wts non lo fa dentro la sua casa?in fondo è composta da cittadini russi che hanno il diritto e il dovere di rispettare ed essere rispettati dalla legge, per i tdg russi non valgono? io assolutamente, non voglio che la mettono al bando perchè è peggio, visto il loro vittimismo sulal persecuzione, ma almeno fare qualcosa in modo che rispetti la persona, e sopratutto gli da la possibilità di pensare con il suo cervello :triste:



I TDG pretendono la più larga tolleranza ed usufruire di tutti i diritti e anche di più.
Questo è giusto, solo c'è un trascurabile particolare, LORO non danno e non offrono ne tolleranza e
calpestano il diritto di esprimere i propri punti di vista da parte dei suoi adepti.

Che cosa raccontano ai governi quando si presentano a chiedere..., chiedere..... e basta, che NON PRATICANO L'OSTRACISMO, ?
che non mettono familiare contro familiare ?
Che c'è piena libertà di votare o di fare una qualsiasi forma politica ?.

Che non collaborano neppure per aiutare a denunciare un pedofilo, se questi è un attivo TDG ?.

Non so cosa racconteranno, ma di certo si guardano bene dal dire le cose come stanno tra le mura geoviste.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/06/2010, 17:32

Bhe, le autorità russe non mi sembrano impreparate, in quanto, nelle accuse hanno precisato diversi punti discrepanti da quelli presentati dalla commissione della WTS.
Se ci sarà da presentare una ulteriore documentazione alla corte europea non dovranno fare altro che presentare i documenti (leggi pubblicazioni e testimonianze) da cui hanno tratto la convinzione che sia un culto repressivo.
Ma, ribadisco, che non è con l'abolizione che si ottengono risultati, ma con la prevenzione e l'informazione corretta e documentata.

Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 12/06/2010, 19:09

Gabriella Prosperi ha scritto:Bhe, le autorità russe non mi sembrano impreparate, in quanto, nelle accuse hanno precisato diversi punti discrepanti da quelli presentati dalla commissione della WTS.
Se ci sarà da presentare una ulteriore documentazione alla corte europea non dovranno fare altro che presentare i documenti (leggi pubblicazioni e testimonianze) da cui hanno tratto la convinzione che sia un culto repressivo.
Ma, ribadisco, che non è con l'abolizione che si ottengono risultati, ma con la prevenzione e l'informazione corretta e documentata.

Gabriella

io penso che molti risultati se nn si ottengono con le buone maniere si possono ottenere con le cattive,perciò il governo russo se ha preso la decisione di bandire questa "religione ha avuto i suoi motivi :strettamano: giovanni
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1145
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi Viandante » 13/06/2010, 1:12

jan hus ha scritto:
Reny dalle tue parole capisco che non sei un testimone di Geova ne conosci la struttura, ne i metodi e gli insegnamenti che il CD la WTS attuano per un totale indottrinamento ...

Per cui le tue parole sono molto lontane dall'essere obiettivo, ma ti sei espresso in un campo che non conosci


... magari da 23 anni che sono tdG sicuramente qualcosa mi sarà sfuggito.... :risata:

A volte ho sempre la strana sensazione che più si parla intorno ad un argomento e più si diventa poco obiettivi, un pò come quelli che a furia di dire una menzogna si capacitano che tale menzogna sia la realtà...

... cmq per non dimenticarmi altro ci tengo a sottolineare che attualmente sono un tdG inattivo, proprio per le tante carenze dottrinali esistenti!
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi daniela47 » 13/06/2010, 6:46

Forse sarebbe opportuno fare anche altre considerazioni, e cioè se si parla tanto intorno ad un argomento significa che c'è tante cose da dire, e soprattutto in certi casi DA FAR SAPERE.

Se poi c'è l'interesse a far passare realtà scottanti, ma anche LAMPANTI come bugie.... beh.....allora è difficile parlare di obiettività.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Viandante » 13/06/2010, 8:25

jan hus ha scritto:Se sei un TDG inattivo (anche io lo sono inattivo ) come si spiega questa mancanza di obiettività ?

Cio che si dice sui TdG in questo forum per quanto mi riguarda non vedo che si dicono menzogne contro di loro anzi siamo troppo misericordiosi verso un a setta religiosa che ha causato solo danni alle famiglie e ai singoli.

http://www.infotdgeova.it/indottri.php" target="_blank" target="_blank


Guarda che non ho mai detto che qui si dicano menzogne, è qualcosa che hai tirato fuori arbitrariamente.

Forse il mio post non era chiaro ma dico:

Se la Corte europea dei diritti dell'uomo ha ritenuto illegittima la decisione di Mosca sullo scioglimento della comunità religiosa dei Testimoni di Geova e costretto la Russia a pagare 70 000 euro, qualche motivo ci sarà?

Pertanto quello che volevo sottolineare è che a volte è molto facile dire: loro ti hanno, loro mi hanno, ti fanno questo e ti fanno quest'altro. Sarebbe il caso ogni tanto di prendersi le proprie colpe nel non aver approfondito bene la decisione che si stava prendendo, daltronde le pubblicazioni sono state sempre li, al momento che ci si battezza è scritto chiaramente le cose da farsi e le cose da non farsi per tale organizzazione. Quindi se per comodità vogliamo dire "mi hanno fatto il lavaggio del cervello e non ero in grado di intendere e di volere... bhè....credo che questa non sia la realtà.

Cmq sia se sono inattivo è prorpio per la mia obiettività che lo sono diventato ma, in questo mi ripeto, da questo a voler far passare la WT come una setta distruttiva alla pari di tante altre sette che realmente applicano coercizione fisica e mentale ce ne vuole, tanto che neanche la corte europea dei diritti dell'uomo a ritenuto leggittima tale accusa.

Con questo non vado oltre con polemiche sterili e credo di aver esposto pienamente il mio punto di vista, poi ognuno è libero di pensare e crede ciò che vuole.

Saluti
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 13/06/2010, 10:13

[quote="reny2000]Se la Corte europea dei diritti dell'uomo ha ritenuto illegittima la decisione di Mosca sullo scioglimento della comunità religiosa dei Testimoni di Geova e costretto la Russia a pagare 70 000 euro, qualche motivo ci sarà?[/quote]
Si basa sul diritto di ognuno di poter esprimere liberamente il proprio credo.
Questo nonostante un credo religioso possa rivelarsi o meno infausto per una parte degli aderenti e, onestamente, sono convinta che questo indagare non sia nelle competenze della corte, ma al limite, di commissioni costituite da singoli governi in base a prove raccolte costituite sia da pubblicazioni che da denuncia di appartenenti.

[quote="reny2000]Pertanto quello che volevo sottolineare è che a volte è molto facile dire: loro ti hanno, loro mi hanno, ti fanno questo e ti fanno quest'altro. Sarebbe il caso ogni tanto di prendersi le proprie colpe nel non aver approfondito bene la decisione che si stava prendendo, daltronde le pubblicazioni sono state sempre li, al momento che ci si battezza è scritto chiaramente le cose da farsi e le cose da non farsi per tale organizzazione. Quindi se per comodità vogliamo dire "mi hanno fatto il lavaggio del cervello e non ero in grado di intendere e di volere... bhè....credo che questa non sia la realtà.
[/quote]
Non posso condividere quanto affermi se non in parte.
E' vero che molto si apprende, ma non tutto.
In particolare credo si venga a conoscenza di molte cose negative non solo dopo il battesimo, ma via via che si procede nella frequentazione.
Se dici che, per chi si avvicina in età adulta a questo credo, la colpa sia della propria inadeguatezza verso le dottrina praticate dall'infanzia o da una fragilità emotiva, sono d'accordo.
Ma la musica cambia e parecchio per chi nasce in questa comunità.
Chi vi nasce non ha colpe e si trova. semmai, a scontare le scelte di altri.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Bicchiere mezzo pieno » 13/06/2010, 10:27

Vedi Reny,

per tutti i motivi che ho esposto più sopra non sono d'accordo col paragonare la WTS a un culto "normale" come tanti altri. L'inadempienza del diritto alla libertà religiosa non la rende tale, ma non voglio ripetermi su un concetto che ho già espresso. La corte europea chiaramente ribadisce che la libertà di religione è un diritto inviolabile, ma non perchè i Tdg a loro volta non violino tale diritto coi loro ex associati. E' chiaro che siccome il pomo della discordia è la libertà dei Tdg in Russia la Corte Europea si è espressa su questa, ma ciò non significa automaticamente che la WTS non sia a sua volta violatrice.
Se non si fanno denunce alla Corte Europea è chiaro che questa non prenderà mai in esame la questione.
Qui in Italia esiste una causa aperta al tribunale di Bari, dal signor Luigi Fallacara, rappresentanto da uno dei più grandi avvocati della zona, a proposito delle dimissioni dall'ente giuridico CCTG e dell'ostracismo perenne e assoluto tenuto verso gli ex.
La prossima udienza sarà tenuta nel 2011: vedremo come andrà a finire, ma nell'atto di citazione fatto dal Fallacara, si rende evidenza alla violazione dei diritti dell'uomo con la pratica dell'epulsione Tdg.

Inoltre vorrei farti osservare che il richiamo spesso continuo da parte degli 'avvocati del diavolo' a difesa della WTS, che dicono "quando ti sei battezzato sapevi ciò che facevi" onde far ricadere tutta la responsabilità sulle spalle del singolo, è in realtà fallace e staccato dalla realtà dei fatti. Se un giorno, mentre uno è Tdg la WTS dovesse cambiare visione su di una dottrina cambiando perciò ciò che il fratello aveva deciso al momento del battesimo, pensi che lo lascerebbero dissociare senza punirlo con la loro disciplina? Non credo proprio. Infatti, proprio a riprova di ciò, vorrei portarti all'attenzione quando la WTS decise che il fumo era un peccato grave passibile di disassociazione.
Io sono dichiaratamente contro il fumo e penso davvero che tutti dovrebbero evitarlo perchè sia nocivo alla salute. Ma il mio discorso serve semplicemente a dimostrare che non è vero che al momento del battesimo tu hai accettato tutto ciò che la WTS oggi è. Tutti quei fratelli fumatori, che si erano battezzati sapendo che per l'organizzazione il fumo non era un divieto biblico, da un giorno all'altro si sono visti scrivere su un ministero del regno che o smettevano di fumare oppure sarebbero stati disassociati. Domanda: quando si battezzarono sapevano che fra le varie richieste per aderire al culto avrebbero dovuto smettere di fumare? No! Quando la WTS cambiò idea sul fumo, visto che era lei ad essere cambiata, ha consentito a tali fratelli fumatori di lasciare l'organizzazione (perchè non d'accordo sul nuovo intendimento sul fumo) senza farli incorrere in sanzioni disciplinari?
Ovviamente no!
Ecco perchè non è vero che uno prima di battezzarsi sapeva tutto. Noi sapevamo che il concetto di "questa generazione" sarebbe cambiato? Assolutamente no! E perchè non dovrebbe essere concesso a chi, a fronte di un cambiamento, non è pù d'accordo con gli intendimenti dell'organizzazione?
Perciò il rispetto verso i singoli va a farsi benedire e quindi c'è una violazione palese dei diritti fondamentali dell'uomo.

Questa la mia opinione al riguardo.
Bicchiere mezzo pieno
Utente Senior
 
Messaggi: 750
Iscritto il: 20/09/2009, 18:11

Messaggiodi Justee » 13/06/2010, 10:45

Forse il mio post non era chiaro ma dico:
Se la Corte europea dei diritti dell'uomo ha ritenuto illegittima la decisione di Mosca sullo scioglimento della comunità religiosa dei Testimoni di Geova e costretto la Russia a pagare 70 000 euro, qualche motivo ci sarà?
Pertanto quello che volevo sottolineare è che a volte è molto facile dire: loro ti hanno, loro mi hanno, ti fanno questo e ti fanno quest'altro. Sarebbe il caso ogni tanto di prendersi le proprie colpe nel non aver approfondito bene la decisione che si stava prendendo, daltronde le pubblicazioni sono state sempre li, al momento che ci si battezza è scritto chiaramente le cose da farsi e le cose da non farsi per tale organizzazione. Quindi se per comodità vogliamo dire "mi hanno fatto il lavaggio del cervello e non ero in grado di intendere e di volere... bhè....credo che questa non sia la realtà.


Caro reny ,non rispondo molto però mi ha colpito quello che scrivi ,sai perchè questa è larisposta classica di chi è poco attento hai problemi altrui ...
Mi spiego , certo sicuramente la corte ha fatto bene (sono daccordo con tè) , ma tu ti sei chiesto se esempio la corte europea è andata a fondo per capire cosa ne pensi la cctdg dei governi , di questi enti ? io non credo , questo mondo e nOI NE SIAMO LA TESTIMONIANZA ha sempre di più le braccia corte , le responsabilità di qualsiasi cosa stanno da altre parti , dove non lo sappiamo , ma siuramente lontano da chi fa , in qualsiasi campo
Cosa avrebbe potuto fare la corte europea dire di si ? hai idea di cosa succeda a seguire in questa europa sempre più lontana dai problemi quotidiani e sempre più vicina alla burocrazia e politica

Quindi se per comodità vogliamo dire "mi hanno fatto il lavaggio del cervello e non ero in grado di intendere e di volere... bhè....credo che questa non sia la realtà


Il problema non è il lavaggio del cervello , il problema è nel decidere , certo si è liberi , ma tu quando entri in una azienda e non ti piace cosa fai resisti fino ad un certo punto ma poi lasci senza nessuno strascico, invece per quel tipo di religione è molto diverso
Ecco come vedo io i tdg , persone sensibili , mlto sensibili a cui non piace questo mondo , dandosi un limite dovuto alla loro sensibilità trovano nella Bibbia colui che fa le cose che farebbero loro , ed EGOISTICAMENTE si sentono con il cuore in pace
Presentazione : Chi sono
Avatar utente
Justee
Nuovo Utente
 
Messaggi: 112
Iscritto il: 11/12/2009, 14:55

Messaggiodi Cento » 13/06/2010, 21:16

Bravo governo Russo, fa molto bene a proteggere la sua popolazione. Propabilmente si saranno informati bene prima chi sono, e cosa fanno...Lì quando sentono puzza di bruciato chiudono la porta. Di sicuro hanno fiutato che c'è qualcosa che non và nei TdG, e fanno bene a mandarli via. :appl: :appl: :appl:
Le mani che aiutano, sono più sacre delle bocche che predicano.. facebook in principio
Avatar utente
Cento
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1527
Iscritto il: 29/11/2009, 7:13

conoscere sapere essere informati

Messaggiodi marcos » 14/06/2010, 7:28

Quando io sono diventato tdg , è vero l'ho fato per mia scelta, MA!!!! se avessi saputo tutto......... non penso che sarei entrato .
l'informazione è una grande cosa .
Avatar utente
marcos
Utente Junior
 
Messaggi: 282
Iscritto il: 25/09/2009, 7:29

Messaggiodi al.64 » 14/06/2010, 8:54

...."non facciamo parte del mondo"......
pero' appena vai contro di loro usano subito le istituzioni del "mondo".


:ciao: :ilovejesus:
Matteo 22:39
Il secondo, simile a questo, è: "Ama il tuo prossimo come te stesso".
Avatar utente
al.64
Nuovo Utente
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 21/09/2009, 9:16

Per essere più chiaro

Messaggiodi Viandante » 14/06/2010, 9:13

Cerco di non dibattere ogni post precedente al mio intervento in quanto non voglio polemizzare ma ci tengo a precisare ancora una volta che tutti coloro che decidono di far parte dei tdG lo fanno coscienti di quello che stanno facendo, se non lo fanno coscientemente bhè è ovvio che non si può scaricare sugli altri tale mancanza.

Caso diverso è per chi è nato in una famiglia di tdG e di cui non mi dilungo ora.

Tutti noi quando abbiamo deciso di diventare tdg abbiamo avuto a disposizione il libro organizzati, la marea di scritture pre battesimo, le varie riviste e pubblicazioni dove venivano spiegate i vari comportamenti da tenere etc etc. Quindi secondo me ognuno di noi singolarmente ha fatto la sua scelta ed è quindi solo lui responsabile di tale scelta.
Che io non mi sia sincerato se era giusta la disassociazione fatta in quel modo non posso dare colpa ad altri. Era ed è mio compito andare a fondo nelle cose. Non posso dire bhè non me l'hanno detto o altro.

Quello che voglio far intendere è che è nostra responsabilità sincerarsi delle scelte che si fanno. Fateci caso ora che abbiamo conosciuto tutte le "storture" della WT ogni volta che ci avviciniamo a qualsiasi altra religione che non sia tdG ci andiamo con i piedi di piombo, analizziamo, leggiamo, ricerchiamo, proprio perchè siamo stati mancanti prima e non vogliamo ricaderci nuovamente.

Ecco perchè mi è difficile vedere il culto dei tdG come qualcosa di distruttivo alla pari di altre sette che con mezzi di reale coercizione fisica e mentale ti portano a fare determinate cose.
In pratica, come nel mio caso, ho abbracciato una religione che si è rivelata in seguito fallace e di questo non posso dare la colpa a nessuno se non a me stesso che non ho esaminato a fondo, non mi sognerei mai di dire, bhè non è colpa mia mi hanno abindolato o qualcos'altro.

Il punto è che loro , i tdg, agiscono così. Vuoi esserlo? Devi fare così. Non vuoi fare così allora non sei tdg. Punto. (che sia giusto o non giusto non sto qui a disquisire)

Credo che sia anche questo il motivo che ha spinto la corte europea ad annullare la sentenza. Non vi sono gli estremi per dire che è un culto distruttivo alla pari di quelle sette che usano coercizione.

Con questo ovviamente non voglio assolutamente dire che la WT non abbia errori o cose del genere. Come ho già detto il motivo per cui sono inattivo è proprio per le varie "storture" che ho letto,ricercato ed esaminato.

Spero di essere stato chiaro nell'esporre il mio punto di vista.

Saluti
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 14/06/2010, 9:18

al.64 ha scritto:...."non facciamo parte del mondo"......
pero' appena vai contro di loro usano subito le istituzioni del "mondo".


:ciao: :ilovejesus:

Questa è una delle tante contraddizioni;
insegnano ad odiare qualsiasi altra forma di culto, ma desiderano essere trattati da parte dei governi, come le altre chiese.
Insegnano ad evitare qualsiasi coinvolgimento nella politica, intesa come partecipazione alla vita sociale e poi, pretendono il riconoscimento da parte di quei governi.
Gli altri culti devolvono alla comunità civile parte di quanto ricevono dagli stati senza richiedere una identità religiosa ai beneficiari e loro insegnano che si debbano aiutare solo i fratelli in fede
E ce ne sono tante altre, ma sono sempre cittadini e come tali deve essere rispettato il loro diritto di esplicitare le dottrine in cui credono.
Riconosco i pericoli a cui va incontro chi aderisce a questa ideologia, per questo ritengo che l'informazione sia l'unico deterrente valido.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Goldstein » 14/06/2010, 10:02

Vorrei solo far notare a coloro che osannano tanto l'operato del governo russo con che razza di regime autoritario abbiamo a che fare.

http://antefatto.ilcannocchiale.it/glam ... _contro_la" target="_blank" target="_blank" target="_blank

Bavaglio armato: storie di cronisti dalla Russia di Putin, dove per censurare le notizie si sceglie la violenza

di James Hill

La situazione dei giornalisti russi si aggrava di giorno in giorno. La censura la fa da padrone e la repressione è feroce, talvolta spietata. Scopo del regime di Putin è sempre lo stesso: chiudere la bocca, in un modo o nell’altro, ai giornalisti. Mikhail Beketov, direttore di un piccolo giornale di Khimki, era stato avvertito, ma con coraggio aveva continuato a scrivere sulla corruzione dei politici locali. “La scorsa primavera avevo chiesto le dimissioni di tutti i corrotti e pochi giorni dopo hanno fatto saltare in aria la mia auto”, racconta. Qualche settimana dopo è stato percosso a sangue, gli sono state mozzate tre dita della mano e ha perso una gamba. Ora è costretto sulla sedia a rotelle, ridotto praticamente ad un vegetale. Le autorità di polizia hanno promesso di indagare, ma hanno insabbiato tutto e non hanno nemmeno ascoltato i testimoni oculari.

A un anno e mezzo di distanza non è stato arrestato nessuno. Beketov mettendosi contro il sindaco di Khimki, Vladimir Strelchenko, aveva osato troppo. Strelchenko era stato designato da Gromov, amico di Putin, presidente della regione di Mosca e già comandante della 40esima Divisione durante la guerra in Afghanistan. Si tratta dello stesso Gromov che ha piazzato in tutti i posti di potere della regione veterani dell’Armata Rossa e della guerra in Afghanistan. A nord di Khimki si trova la città di Solnechnogorsk il cui quotidiano - Solbechnogorsk Forum diretto dal 73enne Yuri Grachev - ha scritto numerosi articoli sul comportamento scandaloso dei politici locali che per anni hanno con tutti i mezzi rimandato le elezioni per restare al potere. Nel febbraio del 2009 Grachev è stato aggredito, picchiato selvaggiamente e ridotto in fin di vita.

“Forse sono stati dei delinquenti comuni o degli ubriachi”, ha dichiarato Nikolai Bozhko, principale esponente politico locale e – guarda caso! – anch’egli reduce dell’Armata Rossa e veterano della guerra in Afghanistan. “Il regime non si ferma dinanzi a nulla per impedire ai giornalisti di raccontare i fatti”, dichiara Grachev. A Klin nel marzo 2009 in occasione di una manifestazione di protesta Pyotr Lipatov, direttore di un giornale di opposizione, è stato aggredito e successivamente ricoverato in ospedale, dove due poliziotti gli hanno chiesto di firmare una dichiarazione con la quale riconosceva la sua responsabilità. Le indagini hanno accertato che Lipatov era nel giusto e che l’aggressione era stata organizzata dalla polizia, ma non c’è stato alcun rinvio a giudizio. Lipatov ha deciso di gettare la spugna: “Erano tutti contro di me: giudici, polizia, pubblici ministeri”, dice sconsolato Lipatov. Nel frattempo a Khimki è nato un nuovo giornale con l’intento di portare avanti l’opera di Beketov.

Lo dirige il cinquantenne Igor Belousov, un uomo molto religioso che ha abbandonato la carriera politica perché disgustato dalla corruzione. Pochi giorni dopo l’uscita del primo numero, Belousov, è stato rinviato a giudizio per diffamazione a mezzo stampa e a febbraio è stato arrestato con l’accusa di spaccio di cocaina. “Un tempo qui c’erano molti giornalisti coraggiosi. Ora sono rimasto solo io e anche io sto per arrendermi”, commenta amaro Belousov. Naturalmente Gromov minimizza, ma i dati lo smentiscono. Solo nella regione di Mosca ogni anno vengono uccisi, licenziati, intimiditi o comunque ridotti al silenzio centinaia di giornalisti e decine di giornali sono costretti sospendere la pubblicazione.

© The New York Times A cura di Carlo Antonio Biscotto

Da il Fatto Quotidiano del 13 giugno


Al governo russo dei diritti umani non importa assolutamente nulla, i tdg in quel paese sono combattuti solo per via della loro obiezione al servizio militare, inoltre ho letto frasi agghiaccianti tipo "fanno bene a cacciarli dalla russia"... sì... ma cacciarli dove? non sono forse cittadini russi anche loro? donne, bambini, anziani (perché è questo che sono i tdg) in che senso è un bene che "vengano cacciati"?

Persino la Lega Nord, nella persona del sottosegretario Castelli, ha avuto parole di tolleranza nei confronti dei TdG. Io mi chiedo se vi rendiate conto di quale e quanto becero razzismo traspare dalle vostre parole.
Contro i TdG voi portate un tot. di argomentazioni (non votano, niente sangue, disassociazione) ... bene... ora fate lo stesso giochino con i ROM (sposano illegalmente minorenni, in genere vivono di furti, si ghettizzano MOLTO più di quanto non facciano i tdg, non pagano tasse, etc.) ... con i musulmani (approvano la poligamia pur non praticandola ufficialmente, considerano la lotta armata un mezzo lecito per convertire all'Islam -i tdg no invece, spingono per l'approvazione di leggi che inibiscono la libertà religiosa altrui, gli apostati dell'Islam vivono nel terrore di finire ammazzati - vedi caso Maghdi Cristiano Allam),etc.etc.)...

Sono situazioni insomma quelle descritte sopra esponenzialmente più problematiche di quelle che si creano all'interno dei tdg, ma se si usassero le stesse espressioni che usate voi contro i tdg però rivolte contro musulmani o rom non si verrebbe senza timor di smentita tacciati di razzismo e xenofobia?.
Esistono i moderatori in questo posto? Lo vedo solo io che alcuni hanno perso il senso della misura? questo è un forum razzista o non è un forum razzista? Essere xenofobi qui è normale e consentito dal regolamento oppure no?

Fanno bene a cacciare i tdg ... faranno bene anche quelli che cacciano i ROM e i musulmani?

Grazie.
Ultima modifica di Goldstein il 14/06/2010, 10:10, modificato 1 volta in totale.
Se vuoi un'immagine del futuro, immagina uno stivale che calpesta un volto umano — per sempre. Geoge Orwell , 1984
E’ nel sonno della pubblica coscienza che maturano le dittature. Alexis de Tocqueville
Avatar utente
Goldstein
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 04/06/2010, 22:00

Messaggiodi Goldstein » 14/06/2010, 10:08

Cento ha scritto:Bravo governo Russo, fa molto bene a proteggere la sua popolazione. Propabilmente si saranno informati bene prima chi sono, e cosa fanno...Lì quando sentono puzza di bruciato chiudono la porta. Di sicuro hanno fiutato che c'è qualcosa che non và nei TdG, e fanno bene a mandarli via. :appl: :appl: :appl:


:triste:

mandarli via DOVE? via dalle loro case?
Se vuoi un'immagine del futuro, immagina uno stivale che calpesta un volto umano — per sempre. Geoge Orwell , 1984
E’ nel sonno della pubblica coscienza che maturano le dittature. Alexis de Tocqueville
Avatar utente
Goldstein
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 04/06/2010, 22:00

Messaggiodi al.64 » 14/06/2010, 10:12

Goldstein ha scritto:
Cento ha scritto:Bravo governo Russo, fa molto bene a proteggere la sua popolazione. Propabilmente si saranno informati bene prima chi sono, e cosa fanno...Lì quando sentono puzza di bruciato chiudono la porta. Di sicuro hanno fiutato che c'è qualcosa che non và nei TdG, e fanno bene a mandarli via. :appl: :appl: :appl:


:triste:

mandarli via DOVE? via dalle loro case?


vedi caro, forse nessuno vuole mandare via nessuno. i foristi, secondo me, intendono non farli piu' predicare.
alcune volte forse si usano frasi fuori luogo, ma nessuno vuole cacciare dalle proprie case nessuno.
dai, non essere cosi' esagerato.

:ciao: :ilovejesus:
Matteo 22:39
Il secondo, simile a questo, è: "Ama il tuo prossimo come te stesso".
Avatar utente
al.64
Nuovo Utente
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 21/09/2009, 9:16

Messaggiodi Goldstein » 14/06/2010, 10:14

al.64 ha scritto:
Goldstein ha scritto:
Cento ha scritto:Bravo governo Russo, fa molto bene a proteggere la sua popolazione. Propabilmente si saranno informati bene prima chi sono, e cosa fanno...Lì quando sentono puzza di bruciato chiudono la porta. Di sicuro hanno fiutato che c'è qualcosa che non và nei TdG, e fanno bene a mandarli via. :appl: :appl: :appl:


:triste:

mandarli via DOVE? via dalle loro case?


vedi caro, forse nessuno vuole mandare via nessuno. i foristi, secondo me, intendono non farli piu' predicare.
alcune volte forse si usano frasi fuori luogo, ma nessuno vuole cacciare dalle proprie case nessuno.
dai, non essere cosi' esagerato.

:ciao: :ilovejesus:



Caro mio, esagerato NON SONO IO, esagerato è il forista che stai giustificando. Perché lo giustifichi? Forse perché intimamente la pensi come lui?
Se vuoi un'immagine del futuro, immagina uno stivale che calpesta un volto umano — per sempre. Geoge Orwell , 1984
E’ nel sonno della pubblica coscienza che maturano le dittature. Alexis de Tocqueville
Avatar utente
Goldstein
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 04/06/2010, 22:00

Messaggiodi Goldstein » 14/06/2010, 10:17

Aspetto un cenno da parte dei moderatori e poi valuterò il da farsi relativamente alla mia permanenza qui.
Se vuoi un'immagine del futuro, immagina uno stivale che calpesta un volto umano — per sempre. Geoge Orwell , 1984
E’ nel sonno della pubblica coscienza che maturano le dittature. Alexis de Tocqueville
Avatar utente
Goldstein
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 04/06/2010, 22:00

Messaggiodi al.64 » 14/06/2010, 10:22

perche' cerchi la rissa?
non mi sembra proprio il caso.
siamo tutti delle persone adulte.

:pace: :ciao: :ilovejesus:
Matteo 22:39
Il secondo, simile a questo, è: "Ama il tuo prossimo come te stesso".
Avatar utente
al.64
Nuovo Utente
 
Messaggi: 163
Iscritto il: 21/09/2009, 9:16

Prossimo

Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici