Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Commento al commento della scrittura del giorno

Un'analisi delle pubblicazioni passate e presenti dei TdG

Moderatore: Achille

Commento al commento della scrittura del giorno

Messaggiodi Sal80 » 04/10/2009, 12:22

Domenica 4 ottobre
Siate vigilanti. — Mar. 13:37.
Sono passati nove decenni da quando, nel 1914, Gesù è stato insediato come Re in cielo. Anche se forse non è facile, dobbiamo essere pronti e continuare a essere vigilanti.

(A parte che nel 1914 non ha iniziato a regnare Gesù, infatti partite da una data sbagliata, cioè il 607 a.E.V. Che quasi nessuno dice che è stata la data di distruzione di Gerusalemme, tranne voi della TorrediGuardia.)

Capire che Cristo è invisibilmente presente nel potere del Regno ci aiuta a far questo.


(Allora prima del 1914 non era necessario essere cristiani vigilanti?, ma che ragionamento si usa. Essere cristiani vigilanti non implica una data, anche nel 1014 si poteva essere cristiani vigilanti, nel senso che si era cristiani nella vita di tutti i giorni)


Ci ricorda inoltre che presto egli verrà per distruggere i suoi nemici, ‘in un’ora che non pensiamo’. (Luca 12:40)
(Lo dite ogni anno questo, ma non fate paura a chi ha aperto gli occhi.)

Comprendere il significato della presenza di Cristo contribuisce a intensificare in noi il senso di urgenza. Sappiamo che la presenza di Gesù è già in corso e che egli regna invisibilmente in cielo sin dal 1914.

(Come lo sapete? È venuto un angelo dal cielo a dirvi questo, o siete ispirati dallo Spirito Santo? O forse è solo frutto delle vostre interpretazioni fondamentalistiche e letterali della Bibbia, e che quindi come interpretazioni, possono essere anche sbagliate, come anche il passato delle vostre “predizioni” lo dimostra?)

Per questo motivo dovremmo essere più decisi che mai a partecipare attivamente all’opera che egli predisse con le parole: “Questa buona notizia del regno sarà predicata in tutta la terra abitata, in testimonianza a tutte le nazioni; e allora verrà la fine”. — Matt. 24:14. w08 15/2 5:16, 17

(In sostanza allora la vostra predicazione si basa sul presunto governo di Gesù Cristo dal 1914 e quindi essendo che fra poco, secondo voi, il 99,9% (letteralmente ca. ogni 1000 abitanti della terra è un tdg) della popolazione della terra verrà distrutto da Dio dovete sbrigarvi, altrimenti non riuscirete a convincere tutti. Inoltre ogni giorno ci sono nuove nascite, e fra un paio di anni dovrete predicare anche a loro! Senza dimenticare la Cina, l`India ecc.)
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/10/2009, 12:43

Per quanto cerchino di usare la logica, i promotori di ideologie fondamentaliste, non riescono proprio a digerirla.
Ahimè, credo che il proliferare con relativo successo di correnti di questo tipo, sia la vera epidemia di questo secolo.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Sal80 » 07/10/2009, 17:48

Mercoledì 7 ottobre
Io sono con voi tutti i giorni fino al termine del sistema di cose. — Matt. 28:20.

I 144.000 cristiani unti non furono scelti tutti nel I secolo. La loro chiamata proseguì in tutti i secoli successivi, sino ai nostri giorni. Infine dal 1914, quando Gesù cominciò a regnare, le cose procedettero rapidamente. Per prima cosa Gesù purificò i cieli da ogni traccia di opposizione al dominio di Dio. (Riv. 12:10, 12) Poi, perché fosse raggiunto il numero di 144.000, rivolse l’attenzione al radunamento degli ultimi che avrebbero fatto parte del governo del Regno. A metà degli anni ’30 del secolo scorso tale radunamento era evidentemente a buon punto, e molti di quelli che accettavano il messaggio non avevano il desiderio di andare in cielo. Lo spirito non rendeva loro testimonianza che fossero figli di Dio. (Confronta Romani 8:16). Si riconoscevano piuttosto nelle “altre pecore”, che hanno la speranza di vivere per sempre su una terra paradisiaca. — Giov. 10:16. w08 15/1 4:13, 14


Quando, dopo essermi dissociato, venne da me il mio anziano/padrino dei tdg , quando gli dissi che il 1914 era una data fasulla, lui mi rispose "e allora che differenza fà.. 1914, 1934.. è uguale" , dal commento della scrittura del giorno, non mi sembra che è uguale.
Inoltre, come mai il numero degli unti sta iniziando ad aumentare in questi ultimi anni? Non era il radunamento degli unti già negli anni ' 30 a buon punto? A voi le altre conclusioni....
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Eh già

Messaggiodi deep-blue-sea » 07/10/2009, 17:56

Continuano con la solita solfa:
la fine si é stufi di sentirne parlare, ma sembra che sia l'unico appiglio che puo interessare alcuni.
Il 1914 é una data traballante ormai da troppi anni, non significa nulla, ma se l'annullassero cadrebbe tutto il castello di carte.
Gli unti: ormai la porta è aperta a tutti, quando scrivono che non sono persone speciali, che possono peccare e che molti anziani sono più fedeli di loro...

Cosa potrà ancora tenere i TG dentro? Coloro che cominceranno a ragionare con la loro testa, vedranno, si spera, che é tutto un bla..bla...bla :ciao:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi Ely » 07/10/2009, 22:12

Lo spirito non rendeva loro testimonianza che fossero figli di Dio. (Confronta Romani 8:16). Si riconoscevano piuttosto nelle “altre pecore”, che hanno la speranza di vivere per sempre su una terra paradisiaca.


Questa è proprio bella, non che non la conoscessi, ma rileggerla mi procura un certo rivoltamento di budella!
"Lo spirito non rendeva loro testimonianza che fossero figli di Dio"! e allora cosa si sentivano, nipoti? figliastri?

Come possono interpretare la scrittura di Giovanni 10,16 in quel modo, cioè prendendola a dimostrazione che ci sono vari livelli di adoratori di Dio?

La scrittura dice: "Ed ho altre pecore che non sono di questo ovile (ovviamente Gesù intendeva l'ovile degli israeliti, il popolo eletto). Anch'esse io devo guidare, ascolteranno la mia voce e saranno un solo gregge, un solo pastore"
Se quelle dell'ovile erano gli israeliti, quelle che non erano di quell'ovile erano i non israeliti, semplice! Inoltre le une e le altre avrebbero fatto parte di UN SOLO gregge con UN SOLO pastore. Dov'è dunque la differenza tra i due tipi di pecore? NON ESISTE!

Tutto questo è confermato in diverse altre scritture tra cui quella di Efesini 4,5-6 che dice "un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo; un solo Dio e Padre di tutti, che è sopra tutti, agisce per mezzo di tutti e dimora in tutti".
Non dice "un solo Dio e Padre di tutti, tranne che di quelli della grande folla"!!


Mah!



Ely
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Utente Senior
 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 08/10/2009, 5:09

Ely ha scritto:
Lo spirito non rendeva loro testimonianza che fossero figli di Dio. (Confronta Romani 8:16). Si riconoscevano piuttosto nelle “altre pecore”, che hanno la speranza di vivere per sempre su una terra paradisiaca.


Questa è proprio bella, non che non la conoscessi, ma rileggerla mi procura un certo rivoltamento di budella!
"Lo spirito non rendeva loro testimonianza che fossero figli di Dio"! e allora cosa si sentivano, nipoti? figliastri?

Come possono interpretare la scrittura di Giovanni 10,16 in quel modo, cioè prendendola a dimostrazione che ci sono vari livelli di adoratori di Dio?

La scrittura dice: "Ed ho altre pecore che non sono di questo ovile (ovviamente Gesù intendeva l'ovile degli israeliti, il popolo eletto). Anch'esse io devo guidare, ascolteranno la mia voce e saranno un solo gregge, un solo pastore"
Se quelle dell'ovile erano gli israeliti, quelle che non erano di quell'ovile erano i non israeliti, semplice! Inoltre le une e le altre avrebbero fatto parte di UN SOLO gregge con UN SOLO pastore. Dov'è dunque la differenza tra i due tipi di pecore? NON ESISTE!

Tutto questo è confermato in diverse altre scritture tra cui quella di Efesini 4,5-6 che dice "un solo Signore, una sola fede, un solo battesimo; un solo Dio e Padre di tutti, che è sopra tutti, agisce per mezzo di tutti e dimora in tutti".
Non dice "un solo Dio e Padre di tutti, tranne che di quelli della grande folla"!!


Mah!



Ely

Bravissima Ely.
E' così.
D'altronde, mi son sempre chiesta il perchè si dovrebbe preferire di vivere per sempre su questa terra quando si ha una ben diversa prospettiva!
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Sal80 » 26/10/2009, 19:49

La scrittura del giorno di oggi la dice lunga:

Lunedì 26 ottobre
Se uno vuole farti causa per impossessarsi della tua veste, lascia che ti prenda anche il mantello; e se qualcuno che ha autorità ti costringe a prestare servizio per un miglio, va con lui per due miglia. — Matt. 5:40, 41.

Nel Sermone del Monte Gesù indicò che è necessario essere arrendevoli nei confronti dell’autorità. Anche la considerazione per gli altri e il desiderio di aiutarli ci spingeranno a percorrere il secondo miglio, per così dire. (1 Cor. 13:5; Tito 3:1, 2) Pur desiderando essere arrendevoli, comunque, non scenderemo mai a patti con gli apostati. La nostra presa di posizione, chiara e risoluta, è indispensabile per preservare la purezza della verità e l’unità della congregazione. Riguardo ai “falsi fratelli” l’apostolo Paolo scrisse: “A questi non cedemmo con sottomissione, no, nemmeno per un’ora, affinché la verità della buona notizia rimanesse presso di voi”. (Gal. 2:4, 5) Nei rari casi in cui l’apostasia fa la sua comparsa, i cristiani devoti rimangono irremovibili dalla parte di ciò che è giusto. w08 15/3 1:13, 14


Commento estratto dalla torre di guardia del 2008, notate la domanda che pone al paragrafo 14:14. Perché non dobbiamo cedere all’apostasia in nessun caso?

Da questo si deduce, che se un TdG convinto sà che parla con un "apostata" della torrediguardia, secondo il commento non dovrebbe cedere "in nessun caso". Anche con delle prove schiaccianti che dimostrerebbero che si ha torto.
Una buona protezione per i TdG, ma sopratutto una protezione per la WTS, che si tiene stretti i suoi adepti.
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 26/10/2009, 20:02

Eh, quei cattivoni degli apostati che non solo esistono, ma hanno anche la spudoratezza di..crescere. :mrgreen:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Sal80 » 01/11/2009, 11:13

Domenica 1° novembre
Questi uomini che hanno messo sottosopra la terra abitata sono presenti anche qui, e . . . agiscono contro i decreti di Cesare. — Atti 17:6, 7.
Nel I secolo i cristiani furono spesso vittime di travisamenti, essendo presentati come malfattori. Le parole che troviamo in Atti 16:20, 21 sono un tipico esempio di tali accuse: “Questi uomini disturbano moltissimo la nostra città, . . . e proclamano usanze che non ci è lecito accettare né praticare, visto che siamo romani”. In un’altra occasione gli oppositori religiosi cercarono di istigare i capi della città a intervenire contro i seguaci di Cristo, come indicano le parole della scrittura di oggi. Dell’apostolo Paolo fu detto che era “una peste” e il capo di una setta che suscitava sedizioni “in tutta la terra abitata”. (Atti 24:2-5) Pertanto non ci meravigliamo che oggi i veri cristiani siano stati vittime di palesi travisamenti, perfide calunnie e campagne diffamatorie. w07 15/12 3:5, 6


Il succo del commento é chiaro, sé c`è qualcuno che smaschera qualche malefatta o qualche falsa dottrina dei TdG, si tratta di travisamento, calunnia o diffamazione. Tramite questa accusa, lo schiavo/padrone tiene in pugno i suoi seguaci cercando di confondere e giustificare i fatti, accusando quelli che li mettono in evidenza di dire menzogne.


Sal80
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 01/11/2009, 13:14

Intanto, complimenti all'arroganza del comitato scrittori che paragona gli attuali Testimoni agli Apostoli!
Un oscar alla faccia tosta, ci fosse, sarebbe loro di diritto.
E poi si continua nel travisare la storia.
I primi cristiani erano considerati una setta, sia nell'ambiente giudaico che in quello romano.
Sovvertivano la Legge mosaica in un caso e la religione pagana nell'altro.
Ora, le dottrine della ccTdG, sovvertono solo la Costituzione non rispettando la libertà religiosa e civile dei cittadini e il buon senso.
Una bella differenza.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Lunedì 2 Novembre 2009

Messaggiodi Sal80 » 02/11/2009, 18:28

Lunedì 2 novembre
Udii, ma non potei comprendere. — Dan. 12:8.

Dopo Armaghedon un gran numero di ingiusti risuscitati dovranno essere istruiti nelle vie di Geova. (Atti 24:15)


Ma dove é scritto che i giusti devono insegnare agli ingiusti? Io in Atti leggo:
“e ho in Dio la speranza, che questi [uomini] pure nutrono, che ci sarà una risurrezione sia dei giusti che degli ingiusti.”


Dovranno acquistare conoscenza in merito al sacrificio di riscatto di Gesù; inoltre, per ricevere i benefìci di quel sacrificio dovranno imparare a esercitare fede in esso. Dovranno rigettare le false idee religiose e il modo di vivere che avevano prima. Dovranno imparare a rivestire la nuova personalità che contraddistingue i veri cristiani. (Efes. 4:22-24; Col. 3:9, 10)

Significa che Dio risuscita quelle persone per poi distruggerle se non vogliono ascoltare quello che dirá il prossimo “schiavo”? Se dovranno imparare a diventare cristiani, significa che non sono ancora perfetti. Se non sono perfetti, possono commettere dei peccati anche gravi e influenzare quei giusti che vivranno nel nuovo mondo. Siamo sicuri che sarà un paradiso? Con tutte queste persone resuscitate ed imperfette pronte a peccare? Compresi quelli che sopravvivono ad Armaghedon, che secondo la WTS non sono perfette ma lo diventeranno col tempo? Mi sembra un inferno, o almeno non vedo la differenza con oggi.

A quel tempo anche i fedeli servitori di Geova morti prima che Gesù svolgesse il suo ministero sulla terra avranno molto da imparare.

Se saranno disposti ad ascoltare e ad imparare le contraddizioni della WTS, che ci sarà anche “a quel tempo”.

Apprenderanno chi era il Messia promesso, colui nel quale avevano tanto sperato ma che non videro mai. Immaginate che gioia e che onore sarà aiutarli! Per esempio, si dovrà spiegare a Daniele l’adempimento delle profezie che lui stesso scrisse ma che non comprese. — Dan. 12:9. w08 15/1 5:13, 14

Ma come, pretendete di interpretare alla lettera la bibbia, e poi andate fuori rigo? Nel capitolo 12 di Daniele, non c`è scritto che i superstiti di Armaghedon dovranno insegnare a Daniele, è solo un`ipotesi basata su un`altra ipotesi sbagliata!!
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 02/11/2009, 18:50

Eh, Eh come mi piacerebbe vedere la faccia di Platone o di Mosè a colloquio con Rutherdord :risatina:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi lovelove84 » 06/11/2009, 16:41

Venerdì 6 novembre
Voi siete quelli che avete perseverato con me nelle mie prove. — Luca 22:28.
Dagli anni ’30 in poi un piccolo numero di persone hanno ricevuto la chiamata celeste. Perché? Può darsi che in alcuni casi abbiano preso il posto di persone che in precedenza avevano ricevuto la chiamata ma che in seguito erano divenute infedeli. (Confronta Rivelazione 3:16). Paolo parlò perfino di certi suoi conoscenti che avevano lasciato la verità. (Filip. 3:17-19) Sembra comunque che non tutti quelli che sono stati chiamati a una speranza celeste dagli anni ’30 siano serviti a sostituire persone diventate infedeli. Evidentemente Geova ha disposto che ci fossero cristiani unti tra noi durante tutti gli ultimi giorni di questo sistema di cose fino alla distruzione di “Babilonia la Grande”. (Riv. 17:5) E possiamo essere certi che al tempo fissato da Geova il numero di 144.000 sarà stato raggiunto e che infine tutti quelli che compongono tale gruppo occuperanno il loro posto nel governo del Regno. w08 15/1 4:15, 16


????????????
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Utente Senior
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 06/11/2009, 17:19

E io che mi illudevo che il prossimo cambio dottrinale fosse proprio riconoscere che non è un numero letterale. :triste:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Sal80 » 06/11/2009, 18:57

Sal80: Inoltre, come mai il numero degli unti sta iniziando ad aumentare in questi ultimi anni? Non era il radunamento degli unti già negli anni ' 30 a buon punto?


Mi quoto io stesso, poichè la scrittura del giorno di oggi dà la risposta: " Evidentemente Geova ha disposto che ci fossero cristiani unti tra noi durante tutti gli ultimi giorni di questo sistema di cose fino alla distruzione di “Babilonia la Grande”. (Riv. 17:5) "

Che dire, se si sostituisce Geova con la WTS, si ha: Evidentemente [la WTS] ha disposto che ci fossero cristiani unti tra noi durante tutti gli ultimi giorni di questo sistema di cose fino alla distruzione di “Babilonia la Grande”. (Riv. 17:5)
Ma gli ultimi giorni non erano iniziati già nel 1914? Boh, non capisco proprio. Illuminaci WTS. :boh:


Quale sarà la prossima mossa della WTS? Cambiare l`intendimento del numero 144000, "evidentemente" no:" E possiamo essere certi che al tempo fissato da Geova il numero di 144.000 sarà stato raggiunto e che infine tutti quelli che compongono tale gruppo occuperanno il loro posto nel governo del Regno. "
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi lovelove84 » 07/11/2009, 16:33

ma io mi chiedo, se

" Evidentemente Geova ha disposto che ci fossero cristiani unti tra noi durante tutti gli ultimi giorni di questo sistema di cose fino alla distruzione di “Babilonia la Grande”. (Riv. 17:5) " E possiamo essere certi che al tempo fissato da Geova il numero di 144.000 sarà stato raggiunto e che infine tutti quelli che compongono tale gruppo occuperanno il loro posto nel governo del Regno. """"

dato che stanno aumentando, significa che gli unti morti non sono rimansti fedeli alla WT????????
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Utente Senior
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 07/11/2009, 16:58

lovelove84 ha scritto:ma io mi chiedo, se

" Evidentemente Geova ha disposto che ci fossero cristiani unti tra noi durante tutti gli ultimi giorni di questo sistema di cose fino alla distruzione di “Babilonia la Grande”. (Riv. 17:5) " E possiamo essere certi che al tempo fissato da Geova il numero di 144.000 sarà stato raggiunto e che infine tutti quelli che compongono tale gruppo occuperanno il loro posto nel governo del Regno. """"

dato che stanno aumentando, significa che gli unti morti non sono rimansti fedeli alla WT????????

Stanno facendo i salti mortali con doppio avvitamento carpiato, per mantenere i piedi questa bubbola colossale.
Per un certo periodo, con le pubblicazioni, invitavano chi si riteneva unto ad un esame di coscienza per verificare che non fossero sentimenti molto umani e poco divini che li facevano considerare tali.
Ma tant'è, non c'è stato verso, il numero di unti ha continuato ad aumentare.
Forse, anche nei Testimoni si è fatta strada l'idea che, vivere sulla terra amministrati teocraticamente dai ministri attuali, non è poi cosa buona e giusta.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Sal80 » 15/11/2009, 12:50

Domenica 15 novembre
Predica la parola, datti ad essa con urgenza in tempo favorevole, in tempo difficoltoso, riprendi, rimprovera, esorta, con ogni longanimità e arte di insegnare. — 2 Tim. 4:2.

Ogni giorno che passa, diventa sempre più urgente assolvere il nostro incarico di predicare e fare discepoli.

Ogni giorno che passa, è un giorno in meno di vita, ma riguardo all`urgenza di “assolvere l`incarico”vediamo una Torre di Guardia del 1.5.1971 pag.267 cosa diceva:
“Vi rifiutate di fare ciò che dice la scritta Parola di Dio, e vi chiamate lo stesso cristiano? Dovreste ringraziare Dio che non tutti si siano rifiutati e che ci siano ancora alcuni i quali impegnano l’eccellente combattimento della fede e avvertono le nazioni della sovrastante fine di questo sistema di cose e annunciano il regno di Dio, che sta per assumere il pieno dominio su questa terra.”
Quanti anni sono passati da quell`avvertimento/condanna? Ben 37 anni!

Ogni anno migliaia di persone ‘giustamente disposte’ accettano il messaggio che portiamo.

A me risulta che queste persone “giustamente disposte”, siano per lo più figli di TdG, quindi anzicchè “giustamente disposte”, li chiamerei “ingiustamente costrette”, poiché essendo che la WTS vieta di farsi un`opinione extra delle sue dottrine, e vieta anche solo il salutare gli ex-TdG che sanno molti restroscena della WTS, mi sembra che non gli si dicano abbastanza informazioni per poter decidere. I poveri giovani TdG, (io ero uno di loro), come possono decidere in maniera obbiettiva se le carte in gioco sono truccate?

Comunque “il grande giorno di Geova è vicino”, il che significa che quelli che rimangono nelle tenebre spirituali “vacillano verso il massacro”. (Sof. 1:14; Prov. 24:11)

Giusto, iniziamo con le minacce. Chi non diventa in tempo TdG verrà massacrato. Con questa minaccia la WTS tiene sotto ricatto due categorie di persone, quelli che ancora non sono TdG e ancora non si sono battezzati, vedi sopra i giovani TdG, e tiene sotto ricatto anche i TdG stessi, che si sentiranno in colpa se stamattina o oggi pomeriggio non usciranno in servizio per “avvertire” le persone che tra poco verranno massacrate.

Possiamo ancora aiutare tali persone, ma per farlo è essenziale imitare i cristiani del I secolo, i quali “continuavano senza posa a insegnare e a dichiarare la buona notizia intorno al Cristo, Gesù”. (Atti 5:42) Seguiamo il loro esempio perseverando nonostante le avversità, prestando attenzione alla nostra “arte di insegnare” e predicando a tutti senza parzialità. Così riceveremo le abbondanti benedizioni derivanti dall’approvazione di Dio. — Gal. 6:9. w08 15/1 3:19, 20

Ah ecco. Se fate questo riceverete quello. Cioè in sostanza se mostrerete Amore, (per i TdG mostrare amore è principalmente predicare) riceverete il formaggino. Bene. È un amore un po' strano questo. Un amore condizionato dalle benedizioni è un amore a metà un amore fasullo e costretto. Non come quello descritto da Paolo in Corinti 13:4,5 :
L’amore non è geloso, non si vanta, non si gonfia, 5 non si comporta indecentemente, non cerca i propri interessi, non si irrita. “
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Venerdì 27 novembre

Messaggiodi Sal80 » 27/11/2009, 19:02

Venerdì 27 novembre

Siete stati edificati sul fondamento degli apostoli e dei profeti. — Efes. 2:20.

Gesù trattò in modo compassionevole i suoi discepoli. La notte prima della sua morte, gli apostoli che aveva amato tanto “lo abbandonarono e fuggirono”. (Matt. 26:56; Giov. 13:1) L’apostolo Pietro arrivò al punto di rinnegare Cristo tre volte! Nondimeno Gesù lasciò sempre una porta aperta affinché gli apostoli tornassero a lui. Disse a Pietro: “Ho fatto supplicazione per te affinché la tua fede non venga meno; e tu, una volta tornato, rafforza i tuoi fratelli”. (Luca 22:32) L’Israele spirituale poggia su un buon fondamento, ‘gli apostoli e i profeti’, e le pietre di fondamento del muro della Nuova Gerusalemme portano i nomi dei 12 fedeli apostoli dell’Agnello, Gesù Cristo. Ancor oggi, grazie alla benedizione di Geova i cristiani unti e i loro compagni dedicati, le “altre pecore”, prosperano quale organizzazione che predica il Regno. — Giov. 10:16; Riv. 21:14. w08 15/2 3:13


La domanda che sorge è: in che senso i TdG prosperano? E come mai solo l`israele spirituale (gli unti) poggia sul fondamento degli apostoli e dei profeti, se la WTS è composta anche da "altre pecore" che dispongono le loro dottrine insieme al "piccolo gregge"? E doverano i Testimoni di Geova dopo la morte degli apostoli nei successivi 1800 anni?
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Venerdì 4 dicembre 2009

Messaggiodi Sal80 » 04/12/2009, 18:14

Venerdì 4 dicembre

Non c’è né greco né giudeo, né circoncisione né incirconcisione, straniero, scita, schiavo, libero, ma Cristo è ogni cosa e in tutti. — Col. 3:11.
Ogni vita è preziosa agli occhi di Dio, e noi vogliamo vedere le cose allo stesso modo. Considerare le persone come le considera Dio significa anche predicare a tutti indipendentemente dalle loro circostanze. Forse alcuni non hanno una casa, sono trasandati, oppure è chiaro che conducono una vita immorale. Se certuni ci trattano con sgarbatezza, questo non dovrebbe portarci ad avere un’opinione negativa di tutta la loro nazione o gruppo etnico. Paolo fu trattato male da alcuni, ma non permise che ciò gli impedisse di predicare ad altre persone di quei gruppi. (Atti 14:5-7, 19-22) Aveva fiducia che almeno alcuni avrebbero reagito favorevolmente alla predicazione della buona notizia. Ci vuole il punto di vista giusto, il punto di vista di Geova, per trattare nel modo corretto i fratelli della nostra congregazione, la fratellanza internazionale e le persone nel campo. Contribuiremo così alla pace e all’unità. — Giob. 34:19. w08 15/3 5:19-21


Che bella scrittura del giorno, coraggio TdG predicate anche agli ex-TdG, e a come li chiamate voi agli "apostati"!!!
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/12/2009, 18:37

Sal80 ha scritto:Venerdì 4 dicembre

Non c’è né greco né giudeo, né circoncisione né incirconcisione, straniero, scita, schiavo, libero, ma Cristo è ogni cosa e in tutti. — Col. 3:11.
Ogni vita è preziosa agli occhi di Dio, e noi vogliamo vedere le cose allo stesso modo. Considerare le persone come le considera Dio significa anche predicare a tutti indipendentemente dalle loro circostanze. Forse alcuni non hanno una casa, sono trasandati, oppure è chiaro che conducono una vita immorale. Se certuni ci trattano con sgarbatezza, questo non dovrebbe portarci ad avere un’opinione negativa di tutta la loro nazione o gruppo etnico. Paolo fu trattato male da alcuni, ma non permise che ciò gli impedisse di predicare ad altre persone di quei gruppi. (Atti 14:5-7, 19-22) Aveva fiducia che almeno alcuni avrebbero reagito favorevolmente alla predicazione della buona notizia. Ci vuole il punto di vista giusto, il punto di vista di Geova, per trattare nel modo corretto i fratelli della nostra congregazione, la fratellanza internazionale e le persone nel campo. Contribuiremo così alla pace e all’unità. — Giob. 34:19. w08 15/3 5:19-21


Che bella scrittura del giorno, coraggio TdG predicate anche agli ex-TdG, e a come li chiamate voi agli "apostati"!!!

Penoso.
Hanno nuovamente interpretato a loro modo, travisandolo, il pensiero di Paolo.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Giovedì 14 gennaio

Messaggiodi Sal80 » 14/01/2010, 18:19

Giovedì 14 gennaio

Proseguo verso la meta per il premio della superna chiamata di Dio mediante Cristo Gesù. — Filip. 3:14.

La Bibbia mostra che 144.000 cristiani unti ricevono il premio della vita in cielo. Governeranno la terra insieme a Gesù Cristo nel suo Regno millenario. Sono stati invitati da Dio a sforzarsi di raggiungere una meta davvero meravigliosa! Oggi la stragrande maggioranza dei veri cristiani, però, ha un’altra meta, una prospettiva diversa. Amorevolmente Geova offre loro ciò che Adamo ed Eva hanno perso: la prospettiva di vivere per sempre, in perfetta salute, su una terra paradisiaca. (Riv. 7:4, 9; 21:1-4) A motivo dell’imperfezione, gli esseri umani peccatori non possono guadagnarsi la vita eterna semplicemente cercando di fare ciò che è giusto. (Isa. 64:6) È possibile ottenerla solo esercitando fede nell’amorevole provvedimento preso da Dio per la salvezza mediante Gesù Cristo. Facciamo tutto il possibile per dimostrare la nostra gratitudine per questa espressione dell’immeritata benignità di Dio! w08 15/6 2:2, 3

Sono stati invitati da Dio? Vediamo cosa dice una TorrediGuardia del 1998:

Dopo il 1935 alcuni cristiani smisero di prendere il pane e il vino al Pasto Serale del Signore. Perché? Perché si resero conto che la loro speranza era terrena, non celeste. Una donna che si era battezzata nel 1930 disse: “Benché [prendere gli emblemi] fosse considerato normale, specialmente per gli zelanti ministri a tempo pieno, non fui mai convinta di avere la speranza celeste. Poi, nel 1935, venne spiegato chiaramente che si stava radunando una grande folla con la speranza di vivere per sempre sulla terra. Molti di noi ci rallegrammo comprendendo che facevamo parte di quella grande folla, e smettemmo di [prenderli]”. Anche il contenuto delle pubblicazioni cristiane cambiò. Mentre negli anni precedenti erano state preparate in principal modo per i seguaci di Gesù generati dallo spirito, dal 1935 in poi La Torre di Guardia e altre pubblicazioni dello “schiavo fedele” provvidero cibo spirituale adatto ai bisogni sia degli unti che dei loro compagni con la speranza terrena. — Matteo 24:45-47.
10 Supponiamo che un unto divenga infedele. Verrebbe sostituito? Nella sua trattazione dell’olivo simbolico Paolo diede un’indicazione in tal senso. (Romani 11:11-32) Se uno che è stato generato dallo spirito dev’essere sostituito, è probabile che Dio dia la chiamata celeste a qualcuno che per molti anni gli ha reso sacro servizio in modo esemplare. — Confronta Luca 22:28, 29; 1 Pietro 1:6, 7.

TG 15.02.1998 pag. 20

Ma allora questo invito era fasullo? Secondo questa rivista se un "unto" dei TdG diventa infedele (non per forza deve diventare un serial killer, basta che dissenta dal Corpo direttivo dei TdG per non ottenere più l`invito)
prob(abilmente) viene sostituito da "Dio" da un altro unto che ha fatto molte ore di servizio. Evidentemente Geova ha fiuto nello scegliere gli "unti". :blu:

Inoltre il commento dice ancora che la vita eterna è possibile " solo esercitando fede nell’amorevole provvedimento preso da Dio per la salvezza mediante Gesù Cristo".
E che dire di quelle persone che non hanno conosciuto Gesù? Dovranno essere annientate? Verranno distrutte ad Armagheddon, per poi essere risuscitate nel nuovo mondo ed essere distrutte di nuovo perché non sono d`accordo con le dottrine Torreguardiane? :help:
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Sabato 16 Gennaio 2010

Messaggiodi Sal80 » 16/01/2010, 14:34

Sabato 16 gennaio
La Roccia, la sua attività è perfetta. — Deut. 32:4.
Dio ha affidato il Regno a Gesù Cristo, la persona più qualificata per governare la terra. Ha anche stabilito che 144.000 cristiani unti siano presi dalla terra ed elevati alla vita celeste quali coeredi di Cristo per amministrare gli affari umani insieme a lui. (Riv. 14:1-5) Come sarà diverso il dominio di Gesù e dei 144.000 da quello degli esseri umani imperfetti! Le Scritture ci dicono di non riporre la nostra fiducia nell’uomo, “a cui non appartiene alcuna salvezza”. (Sal. 146:3) Il governo di Cristo, invece, sarà caratterizzato da uno spirito completamente diverso! “Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi”, disse Gesù, “e io vi ristorerò. Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, poiché io sono d’indole mite e modesto di cuore, e troverete ristoro per le anime vostre. Poiché il mio giogo è piacevole e il mio carico è leggero”. — Matt. 11:28-30.
w08 15/5 3:14, 15

Riporre completa fiducia nell`uomo non è consigliabile, e si vede questo dalle direttive/imposizioni prese dalla WTS. Per un cristiano è importante seguire gli insegnamenti di Cristo e non quelli che dicono di essere "guidati" dallo Spirito Santo ma le loro teorie non sono veritiere, e spacciano le loro deduzioni come dei dogmi veri e propri. :inca:
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Mercoledì 20 gennaio 2010

Messaggiodi Sal80 » 20/01/2010, 17:18

Mercoledì 20 gennaio

Abbiamo questo tesoro in vasi di terra, affinché la potenza oltre ciò che è normale sia di Dio e non da noi. — 2 Cor. 4:7.

Geova può sostenerci “su un divano di malattia”, come fece con Davide. (Sal. 41:3) Anche se ora non provvede scampo facendo miracoli, Geova ci aiuta comunque. In che modo? I princìpi contenuti nella sua Parola possono aiutarci a prendere decisioni sagge in merito a cure mediche o ad altre cose. (Prov. 2:6) Forse possiamo trovare utili informazioni e suggerimenti pratici in articoli della Torre di Guardia e di Svegliatevi! che trattano il nostro particolare problema di salute. Per mezzo del suo spirito Geova può darci “la potenza oltre ciò che è normale” per sopportare la nostra situazione e mantenere l’integrità, qualunque cosa accada. Avvalendoci di questo aiuto, possiamo evitare che la malattia controlli a tal punto la nostra vita da farci perdere di vista le cose spirituali. w08 15/9 2:15


Morire per una trasfusione di sangue rifiutata non è da saggi, perlomeno nelle situazioni dove non si hanno alternative si dovrebbe decidere per coscienza e non per imposizione. E poi decisioni sagge? Da quale punto di vista? Dal punto di vista di malati di talassemia? Ma naturalmente dal punto di vista della WTS, e come sappiamo ha delle idee un pò mutevoli per quanto concerne la medicina.
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 20/01/2010, 17:52

Sal80 ha scritto: Avvalendoci di questo aiuto, possiamo evitare che la malattia controlli a tal punto la nostra vita da farci perdere di vista le cose spirituali. w08 15/9 2:15
.

Cinismo allo stato puro.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi lovelove84 » 20/01/2010, 18:13

Gabriella Prosperi ha scritto:
Sal80 ha scritto: Avvalendoci di questo aiuto, possiamo evitare che la malattia controlli a tal punto la nostra vita da farci perdere di vista le cose spirituali. w08 15/9 2:15
.

Cinismo allo stato puro.
Gabriella

:quoto100: pensa a quelle persone che hanno problemi di salute seri, come si sentono che non possono andare in predicazione, si sentiranno ancora più frustati e depressi per paura che non stanno facendo quello che devono, secondo la wts,

:triste: :triste:
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Utente Senior
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi Sal80 » 26/01/2010, 20:02

Martedì 26 gennaio

Persegui . . . santa devozione. — 1 Tim. 6:11.

La devozione implica fervente dedicazione e lealtà. Un dizionario biblico fa notare che con la parola greca tradotta “santa devozione” si intende “l’atteggiamento positivo di chi si preoccupa di preservare il proprio timore di Dio”. Data la nostra condizione peccaminosa non riusciamo a manifestare santa devozione in modo perfetto. Ma possiamo perseguirla imitando il più possibile il modello di Cristo. (1 Piet. 2:21) Così non saremo come gli ipocriti che ‘hanno una forma di santa devozione ma si mostrano falsi alla sua potenza’. (2 Tim. 3:5) Questo non significa che non ci sia alcuna relazione tra la vera santa devozione e l’aspetto esteriore. C’è, eccome! Che si tratti di scegliere l’abito nuziale o di decidere cosa mettersi per andare a fare spese, se professiamo di “riverire Dio” lo si dovrebbe sempre vedere dal nostro aspetto. (1 Tim. 2:9, 10) Per perseguire la santa devozione dobbiamo tener conto delle giuste norme di Dio nella vita quotidiana.
w08 15/6 2:7, 9

Una delle cose che ho scoperto relativamente tardi, è stato che oltre al linguaggio "teocratico", la WTS ha fatto una traduzione della Bibbia molto particolare. Ecco che la parola "santa devozione", un pò oscura agni ignari studenti che si approcciano a studiare le dottrine torreguardiane,viene resa nelle maggior parti delle traduzioni : Pietà :

Immagine

Adesso comprendendo che la parola pietà l`ho sentita svariate volte, senza fare la similitudine con la "santa devozione" torreguardiana ecco cosa dice il Treccani Online:

Immagine

È chiaro che sicuramente l`uguaglianza Pietà=Santa devozione, non è sempre valido e questo lo si può capire confrontando il contesto. In questa occasione basta capire, che la pietà non centra tanto con "lo scegliere l`abito nuziale o decidere cosa mettersi per andare a fare spese." Almeno che non vorrebbero dire di non fare sfoggio della propria ricchezza ai poveri, chissà... :blu:
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 27/01/2010, 10:54

Ma anche se avessero tradotto esattamente loro e avessero errato tutti gli altri, mi piacerebbe sapere in base a quale triplo avvitamento carpiato mentale, siano arrivati a parlare di vestiti.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Venerdì 5 febbraio 2010

Messaggiodi Sal80 » 05/02/2010, 20:10

Venerdì 5 febbraio
Continua a tenere saldo ciò che hai. — Riv. 3:11.
Ricordate la prima volta che avete sentito parlare della meravigliosa prospettiva che Geova offre all’umanità ubbidiente? Se in precedenza facevate parte di un’altra confessione religiosa, come vi siete sentiti quando vi sono stati spiegati i propositi di Dio alla luce delle Scritture o quando avete compreso insegnamenti che prima erano difficili da capire? Forse vi siete resi conto che eravate stati sviati. Ma che gioia provate oggi che conoscete la verità! Se siete cresciuti in una famiglia cristiana, ricordate cosa avete provato quando vi siete convinti che quello che stavate imparando intorno a Geova era la verità e avete deciso di vivere secondo quegli insegnamenti? (Rom. 12:2) Molti cristiani vi diranno che si sono sentiti felicissimi, vicini a Geova e grati che egli li abbia attirati. (Giov. 6:44) Tale felicità li ha spinti a partecipare alle attività cristiane. Erano così gioiosi che volevano parlarne a tutti. È successo anche a voi? w08 15/6 4:1, 2




Ricordate la prima volta che avete sentito parlare delle false profezie dei Testimoni di Geova? Se in precedenza facevate parte di un’altra confessione religiosa (di solito cattolici), come vi siete sentiti quando vi sono stati spiegati i propositi di Dio alla luce dello Schiavo infedele e indiscreto o quando avete compreso insegnamenti che prima erano difficili da capire e poi sono stati cambiati per essere ancora più difficili? Forse vi siete resi conto che eravate stati sviati. Ma che gioia provate oggi che conoscete la verità! Se siete cresciuti in una famiglia di TdG, ricordate cosa avete provato quando vi siete convinti che quello che stavate imparando intorno a Geova erano delle falsità e avete deciso di vivere secondo quegli insegnamenti? (Rom. 12:2) Molti cristiani vi diranno che si sono sentiti arrabbiatissimi e delusi che sono stati attirati. (Giov. 6:44) Tale delusione li ha spinti a non partecipare più alle attività dei Testimoni di Geova. Erano così inc...olleriti che volevano parlarne a tutti. È successo anche a voi?
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Junior
 
Messaggi: 992
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Ely » 05/02/2010, 21:35

Sal80 ha scritto:


Ricordate la prima volta che avete sentito parlare delle false profezie dei Testimoni di Geova? Se in precedenza facevate parte di un’altra confessione religiosa (di solito cattolici), come vi siete sentiti quando vi sono stati spiegati i propositi di Dio alla luce dello Schiavo infedele e indiscreto o quando avete compreso insegnamenti che prima erano difficili da capire e poi sono stati cambiati per essere ancora più difficili? Forse vi siete resi conto che eravate stati sviati. Ma che gioia provate oggi che conoscete la verità! Se siete cresciuti in una famiglia di TdG, ricordate cosa avete provato quando vi siete convinti che quello che stavate imparando intorno a Geova erano delle falsità e avete deciso di vivere secondo quegli insegnamenti? (Rom. 12:2) Molti cristiani vi diranno che si sono sentiti arrabbiatissimi e delusi che sono stati attirati. (Giov. 6:44) Tale delusione li ha spinti a non partecipare più alle attività dei Testimoni di Geova. Erano così inc...olleriti che volevano parlarne a tutti. È successo anche a voi?




:risatina: :risatina: :risatina:
Ora vi preghiamo, fratelli, riguardo alla venuta del Signore nostro Gesù Cristo ..., di non lasciarvi così facilmente confondere e turbare, ... quasi che il giorno del Signore sia imminente. (II Tess. 2,1-2)

Mia presentazione: http://freeforumzone.leonardo.it/discus ... 370991&p=1
Avatar utente
Ely
Utente Senior
 
Messaggi: 1931
Iscritto il: 10/06/2009, 20:14

Prossimo

Torna a Pubblicazioni della WatchTower

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici