Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Omofobia

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Gabriele Traggiai

Omofobia

Messaggiodi Linus » 11/12/2010, 23:07

Stavo leggendo un argomento sull'altro forum sull'omosessualita' e mi e' salita una rabbia che dio solo lo sa,ma meglio cosi' perche' piu' leggo queste cose e piu' mi passa la voglia di tornare indietro.Dopo tutto quello che mi hanno fatto passare e tutta la sofferenza che creano ai testimoni omosessuali hanno pure il coraggio di scrivere che non sono omofobi!Tutte queste belle religioni che parlano parlano e poi nei paesi arabi nel nome del corano ci lapidano e nel resto del mondo nel nome di gesu' ci schifano da tutte le parti.CHE VERGOGNA.Poi il bello che nemmeno puoi replicare che hanno scritto delle cose assurde che non stanno ne' in cielo ne' in terra.Meno male che mi sto' cominciando a svegliare da questo torpore,almeno quella specie di forum a qualcosa serve,a farmi capire che tra gente del genere non ci tengo proprio a tornare,e se essere Cristiani vuol dire questo allora vuol dire che non m'interessa proprio piu' credere,di un Dio razzista e omofobo non so proprio casa farmene.E meno male che amano il prossimo,ma!!Io non capisco perche' dobbiamo pagare un prezzo cosi' alto per una scelta che non abbiamo fatto.Scusate ma stasera mi sento nauseato e schifato da tutto e tutti.
Linus
 

Messaggiodi Mario70 » 11/12/2010, 23:38

Linus ha scritto:Stavo leggendo un argomento sull'altro forum sull'omosessualita' e mi e' salita una rabbia che dio solo lo sa,ma meglio cosi' perche' piu' leggo queste cose e piu' mi passa la voglia di tornare indietro.Dopo tutto quello che mi hanno fatto passare e tutta la sofferenza che creano ai testimoni omosessuali hanno pure il coraggio di scrivere che non sono omofobi!Tutte queste belle religioni che parlano parlano e poi nei paesi arabi nel nome del corano ci lapidano e nel resto del mondo nel nome di gesu' ci schifano da tutte le parti.CHE VERGOGNA.Poi il bello che nemmeno puoi replicare che hanno scritto delle cose assurde che non stanno ne' in cielo ne' in terra.Meno male che mi sto' cominciando a svegliare da questo torpore,almeno quella specie di forum a qualcosa serve,a farmi capire che tra gente del genere non ci tengo proprio a tornare,e se essere Cristiani vuol dire questo allora vuol dire che non m'interessa proprio piu' credere,di un Dio razzista e omofobo non so proprio casa farmene.E meno male che amano il prossimo,ma!!Io non capisco perche' dobbiamo pagare un prezzo cosi' alto per una scelta che non abbiamo fatto.Scusate ma stasera mi sento nauseato e schifato da tutto e tutti.

Come si dice meglio tardi che mai, certo se fossi stato al mio fianco il 1 dicembre a gridare contro l'ostracismo anche degli ex omosessuali, sarei stato più contento, l'imortante è comunque che ti sei svegliato.
Ciao
Mario
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5679
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Linus » 11/12/2010, 23:43

Come si dice meglio tardi che mai, certo se fossi stato al mio fianco il 1 dicembre a gridare contro l'ostracismo anche degli ex omosessuali, sarei stato più contento, l'imortante è comunque che ti sei svegliato.
Ciao
Mario


Hai ragione e perdonami ma tu nemmeno t'immagini quello che mi passa per la testa.Non sto' bene.Un abbraccio.
Linus
 

omofobia

Messaggiodi Lidia » 12/12/2010, 0:12

Carissimo Linus, spero di essere in grado di darti una risposta che ti aiuti a fare la pace con gli uomini e soprattutto con Dio e Gesù ( non dimenticare mai la maiuscola, in fondo è un nome proprio). Come puoi capire mi sono prefissa un compito ambizioso per quelle che sono le mie misere forze.
L' omosessualità è stata perseguitata sempre sotto tutte le latitudini . Anche nell' età d'oro ( questo lo vogliono credere gli omosessuali) della classicità greco-romana, gli omosessuali erano visti con disprezzo, seppure la pratica fosse tollerata. Dello stesso Cesare si diceva con ludibrio : "E' il marito di ogni donna e la moglie di ogni uomo!". Vedi un pò tu.
Non posso dirti che i cattolici si siano sempre comportati nei confronti degli omosessuali con la delicatezza e la carità che ci sono stati dati come regole di vita da Nostro Signore. Di questo ognuno di noi ne dovrà rispondere a Dio. Quello che posso dirti è che la Dottrina Cattolica insegna che si condanna il peccato ma mai il peccatore, cioè: viene condannata la pratica omosessuale come atto disordinato e contro natura, mentre si esorta ad accogliere il peccatore cercando di aiutarlo a perseguire la via della virtù. Di più non so dirti tranne che mi è capitato a volte di ascoltre la dottoressa Chiara Atzori che trattava l' argomento e mi è parsa una persona informata, chiara nell' esposizione e ricca di empatia e carità cristiana. E' stata indegnamente attaccata per una sua trasmissione a Radio Maria, usando la solita tecnica di estrapolare una parte di una esposizione molto articolata e presentarla come se ciò fosse il succo di tutto il suo discorso, artatamente ignorando il vero significato della sua esposizione che era improntata ad una visione eminentemente caritatevole del problema. Per chiarezza di esposizione devo anche dirti che la dottoressa Atzori sostiene il dott. Joseph Nicolosi nell' applicazione della terapia riparativa dell' omosessualità per tutti coloro che, sentendosi a disagio nel loro stato di omosessuali, sentono la necessità di essere aiutati professionalmente a lenire la ferita della loro natura. Cos' altro potrei dirti? Che pregherò per te, che tu possa trovare la serenità.
Avatar utente
Lidia
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3022
Iscritto il: 27/12/2009, 20:44

Messaggiodi ..Anna.. » 12/12/2010, 7:21

Linus ha scritto:Stavo leggendo un argomento sull'altro forum sull'omosessualita' e mi e' salita una rabbia che dio solo lo sa,ma meglio cosi' perche' piu' leggo queste cose e piu' mi passa la voglia di tornare indietro.Dopo tutto quello che mi hanno fatto passare e tutta la sofferenza che creano ai testimoni omosessuali hanno pure il coraggio di scrivere che non sono omofobi!Tutte queste belle religioni che parlano parlano e poi nei paesi arabi nel nome del corano ci lapidano e nel resto del mondo nel nome di gesu' ci schifano da tutte le parti.CHE VERGOGNA.Poi il bello che nemmeno puoi replicare che hanno scritto delle cose assurde che non stanno ne' in cielo ne' in terra.Meno male che mi sto' cominciando a svegliare da questo torpore,almeno quella specie di forum a qualcosa serve,a farmi capire che tra gente del genere non ci tengo proprio a tornare,e se essere Cristiani vuol dire questo allora vuol dire che non m'interessa proprio piu' credere,di un Dio razzista e omofobo non so proprio casa farmene.E meno male che amano il prossimo,ma!!Io non capisco perche' dobbiamo pagare un prezzo cosi' alto per una scelta che non abbiamo fatto.Scusate ma stasera mi sento nauseato e schifato da tutto e tutti.


Ho letto anche io.

Non mi piace la gente sempre pronta a fare la morale agli altri.
Non conosco Santi ma persone e ogni persona ha il suo scheletrino nell'armadio.

Basta solo sapere in quale armadio cercarlo.

Perciò, vivi in pace con te stesso, non vale la pena dare troppo peso a chi si prende la briga di giudicare il suo prossimo col ditino puntato.


Buon risveglio
..Anna..
 

Messaggiodi ..Anna.. » 12/12/2010, 7:29

lilliri ha scritto:. Per chiarezza di esposizione devo anche dirti che la dottoressa Atzori sostiene il dott. Joseph Nicolosi nell' applicazione della terapia riparativa dell' omosessualità per tutti coloro che, sentendosi a disagio nel loro stato di omosessuali, sentono la necessità di essere aiutati professionalmente a lenire la ferita della loro natura.


In che consiste questa "terapia riparativa"?

Chiedo scusa per le virgolette, ma ripensando al passato e alle "terapie" adottate per "curare" l'omosessualità, mi viene un brivido lungo la schiena.

E poi vorrei sapere in che percentuale gli omosessuali si sentono a disagio e in che percentuale sono gli eterosessuali a farli sentire a disagio.
Giusto per stabilire quale delle due "categorie" deve essere aiutata professionalmente ad accettare l'omosessualità.
..Anna..
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/12/2010, 8:04

Gli omosessuali vivono il loro disagio in proporzione al disagio che altri si sentono in diritto di far loro provare.
E quando sento parlare di ''terapie'' vorrei sottoporre a ''terapia'' coloro che le propongono.
L'omofobia è la forma di razzismo più strisciante e perversa che io conosca e invade come veleno ogni categoria.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi ..Anna.. » 12/12/2010, 8:19

Gabriella Prosperi ha scritto:Gli omosessuali vivono il loro disagio in proporzione al disagio che altri si sentono in diritto di far loro provare.
E quando sento parlare di ''terapie'' vorrei sottoporre a ''terapia'' coloro che le propongono.
L'omofobia è la forma di razzismo più strisciante e perversa che io conosca e invade come veleno ogni categoria.
Gabriella


Abbiamo scritto più o menoo le stesse cose. Non posso che quotarti. :fiori e bacio:

A proposito di omosessualità e dei danni causati dai vari "predicatori della domenica" che insegnano cosa è giusto e cosa no, questo è quello che sta succedendo in Africa in questo momento. Gli omosessuali ringraziano. :test:

http://www.giornalettismo.com/archives/103233/africa-un-lager-per-gay/

Il Continente nero è attraversato da un’ondata di omofobia violenta, sostenuta dal fondamentalismo evangelico americano

La persecuzione dei gay si sta intensificando in Africa, esacerbata da preti fondamentalisti, governi intolleranti e politici omofobi. Le persone omosessuali non hanno accesso alla sanità, sono detenute, torturate ed uccise, come confermano testimoni ed attivisti per i diritti umani. La crescente ondata di omofobia arriva in un periodo nel quale i gay si stanno esponendo con maggior libertà all’interno della società africana, generando così una forte attenzione mediata e un dibattito aspro sull’omosessualità. La rapida crescita dell’Islam e delle forme evangeliche del Cristianesimo, che entrambe esprimono una visione conservatrice sui valori familiari e sul matrimonio, hanno convinto molti africani che l’omosessualità non deve essere tollerata all’interno della loro società.

“Non c’è mai stato un periodo peggiore per i gay e le lesbiche di questo continente, afferma Monica Mbaru, coordinatrice per l’Africa della Commissione internazionale per i diritti umani dei gay e delle lesbiche, che ha sede a Città del Capo. Avendo paura per le loro vite, molti attivisti stanno scappando dall’Africa, timorosi per le legislazioni sempre più repressive e comportamenti violenti ormai diventati normalità contro i gay. In Uganda una legge approvata l’anno scorso impone la pena di morte per relazioni ripetute tra persone dello stesso sesso, e l’ergastolo per altri atti omosessuali. I giornali locali stanno denunciando chi è gay, esponendoli al pubblico ludibrio e anche al linciaggio, secondo gli attivisti. Gli attivisti gay statunitensi stanno mandando soldi per aiutare le comunità omosessuali africane. I governi occidentali, incluse le organizzazioni che forniscono aiuto, stanno criticando apertamente la nuova legge dell’Uganda e hanno denunciato con forza il trattamento dei gay. Questo ha reso furenti i preti più conservatori,molti dei quali sono influenzati dai gruppi cristiani anti omosessuali degli Stati Uniti, e dai politici che rimarcano come i valori africani siano sotto attacco da parte dei peccatori occidentali. Lo scopo degli anti gay è cambiare il loro comportamento sessuale, non fargli male fisicamente, sostengono questi gruppi conservatori le cui opinioni sono maggioritarie nella società africana. Nsaba Butoro dice: ” In Uganda valutiamo l’omosessualità un abominio, non è normale”. Il ministro dell’etica e dell’integrità e forte sostenitore della nuova legge si chiede:” La domanda è: quale cultura è superiore, l’africana o l’occidentale? Più dei due terzi dei Paesi africani hanno leggi che puniscono l’omosessualità . In maggio, un giudice del Malawi ha imposta una sentenza di 14 anni ai lavori forzati ad una coppia colpevole di atti innaturali, dato che si era fidanzata in una cerimonia pubblica. Il presidente del Malawi aveva però graziato i due omosessuali, dopo lo sdegno internazionale, in particolare della Gran Bretagna, il più importante finanziatore del Paese. I gay sono stati attaccati quest’anno in Zimbabwe, in Senegal le loro tombe sono state dissacrate. In Cameroon polizia e media hanno preso come obiettivo gli omosessuali, e in Gambia il presidente ha giurato di volerli espellere, chiedendo ai cittadini di non affidargli le case.

INFLUENZA AMERICANA – Il 79% degli abitanti dell’Uganda considera i comportamenti omosessuali moralmente sbagliati, e percentuali più alte si trovano in altri Paesi del Continente. L’unica eccezione è il Sud Africa, la cui costituzione è stata la prima al mondo a mettere fuori legge la discriminazione su base sessuale, e dove i matrimoni tra le persone dello stesso sesso sono legali. Comunque, nelle zone rurali, le persecuzioni contro i gay rimangono presenti. Negli ultimi anni, le chiese evangeliche degli Stati Uniti, molto conservatrici sui temi morali, hanno avuto una profonda influenza sulla società africana, in Uganda come in altri Paesi. Aprono missioni e danno finanziamenti a chiese locali che condividono questo Cristianesimo dalle tinte molto repressive. I sermoni e i seminari dei predicatori evangelici che vengono dagli Usa sono abituali sui media del Continente nero. Alcuni attivisti per i diritti gay rimarcano come gli attacchi si siano intensificati dopo la visita di tre pastori evangelici statunitensi, che avevano discusso di possibili cure per guarire il morbo dell’omosessualità, che comporta la sodomia dei ragazzi africani e la distruzione della cultura del Continente. Un mese dopo la legislazione repressiva dell’Uganda è stata approvata.
..Anna..
 

Messaggiodi arwen » 12/12/2010, 9:01

Gabriella Prosperi ha scritto:Gli omosessuali vivono il loro disagio in proporzione al disagio che altri si sentono in diritto di far loro provare.
E quando sento parlare di ''terapie'' vorrei sottoporre a ''terapia'' coloro che le propongono.
L'omofobia è la forma di razzismo più strisciante e perversa che io conosca e invade come veleno ogni categoria.
Gabriella


Mamma mia quanto ti quoto!!!!!!!!! io sono cattolica, ma quando sento parlare dell'omosessualità come 1 malattia, divento irritabile....Capisco ke, magari, soprattutto se giovani, alcuni possono essere magari ancora confusi e non capire bene quello ke vogliono ed allora 1 sana psicoterapia può aiutare, non a "guarire" dall'omosessualità, ma a capire se è veramente il proprio orientamento o se è solo 1 fase ke alcuni passano nel periodo adolescenziale.Ciao
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Master
 
Messaggi: 6556
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/12/2010, 9:09

Già, i predicatori della domenica: avrei molto da dire su costoro, sia di quelli in giacca e cravatta che di quelli in jeans e giubbotto nei bar, ma rischierei di costruire la ''mia omofobia''.
Di fatto ognuno di noi ha un qualche disaccordo con gli altri, sia d'origine politica che di comportamento che di morale, ma nessuno e ribadisco nessuno, ha diritto di metter voce e tantomeno legge dello stato che sia oppressiva d'un comportamento sessuale e privato laddove ci sia consenso e non costrizione tra partner.
Di fatto succede.
Eppoi ci sono i ''guaritori'' che trovan forma di guadagno sia in denaro che in appagamento del proprio io che, ognitanto ognispesso, si pubblicizzano da soli o trovano sponsor.
Quando impareremo che salvaguardare la libertà del prossimo significa salvaguardare la propria?
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi deliverance1979 » 12/12/2010, 9:16

Vedi Linus, il problema tra le religioni monoteistiche e l'omosessualità, sta nell'approccio......se loro vengono eudcati sin da piccoli e/o vivono in un contesto che legge ideologie contro l'omosessualità, non c'è da stupirsi se questi crescendo hanno ancora radicato in loro tale concetto....

Poi più la società è chiusa e rigida con questi insegnamenti e maggiore sarà l'intolleranza.....

Ora io non voglio giustificare il comportamento delle religioni, ma della mediocrità della natura umana nella stragrande maggioranza dei casi......fa sempre comodo schierarsi con il più forte e con chi detta legge.....

Se uno di noi nasceva in un accampamento palestinese, con molta problabilità simpatizzava per la lotta armata di Hamas.....

Se nascevamo dalla parte opposta ma con qualche caro ucciso nell'olocausto o in un attentato kamikaze e venivamo educati al patriottismo israeliano, propendavamo per gli sganci di bombe sui territori palestinesi fino a livellarli....

Ma lo stesso dicasi se uno nasceva nel 1920 e cresceva poi nella Germania Nazzista e cosi via.......

Se il precetto fondamentale delle religioni monoteistiche è il più totale "disprezzo" o condanna verso l'omosessualità, non puoi certo pretendere che essi cambino una dottrina consolidata e cosi ben spiegata nei testi sacri....... :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4405
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/12/2010, 9:25

Bhe, io sono cattolica ma non mi sogno proprio d'aver qualcosa contro l'omosessualità.
E d'altronde la chiesa condanna la pratica, non l'essere, ma poichè è difficilissimo mantenersi casti, in pochissimi sono coloro che riescono e non vedo come si possa dar loro contro.
Così come rispetto le opinioni della chiesa, anche se mi auguro una maggior comprensione, così rispetto una sessualità diversa dalla mia.
Un radicalizzarsi nelle posizioni omofobiche non credo dipenda tanto dalle proprie origini religiose, quanto piuttosto che queste vengano utilizzate, spesso, come alibi giustificativi di ben altre fobie e intolleranze.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Mario70 » 12/12/2010, 9:30

linus ha letteralmente le palle piene a sentirsi giudicato da bigotti religiosi, siano essi testimoni o cattolici o come abbiamo visto, evangelici, sono stati proprio questi giudizi a farlo precipitare in questo baratro, quindi evitate di giudicarlo ancora perchè sa benssimo cosa ne pensate, ora è il momento di amarlo.
Non tollererò quindi giudizi negativi sul suo essere omosessuale, se la pensate diversamente tenetevelo per voi, spero di essere stato sufficientememte chiaro.
Mario
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5679
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Aquarivs » 12/12/2010, 9:58

Mario70 ha scritto:linus ha letteralmente le palle piene a sentirsi giudicato da bigotti religiosi, siano essi testimoni o cattolici o come abbiamo visto, evangelici, sono stati proprio questi giudizi a farlo precipitare in questo baratro, quindi evitate di giudicarlo ancora perchè sa benssimo cosa ne pensate, ora è il momento di amarlo.
Non tollererò quindi giudizi negativi sul suo essere omosessuale, se la pensate diversamente tenetevelo per voi, spero di essere stato sufficientememte chiaro.
Mario

:boh: e io non posso dire gnente?
Aquarivs
 

Messaggiodi Mario70 » 12/12/2010, 10:08

Aquarivs ha scritto:
Mario70 ha scritto:linus ha letteralmente le palle piene a sentirsi giudicato da bigotti religiosi, siano essi testimoni o cattolici o come abbiamo visto, evangelici, sono stati proprio questi giudizi a farlo precipitare in questo baratro, quindi evitate di giudicarlo ancora perchè sa benssimo cosa ne pensate, ora è il momento di amarlo.
Non tollererò quindi giudizi negativi sul suo essere omosessuale, se la pensate diversamente tenetevelo per voi, spero di essere stato sufficientememte chiaro.
Mario

:boh: e io non posso dire gnente?

Non mi pare che tu sia un bigotto religioso :mrgreen: qualsiasi cosa tu possa dire per aiutarlo è la benvenuta.
Ciao
«È vero, in tempi passati vi sono stati alcuni che hanno predetto la "fine del mondo", annunciando perfino una data specifica. Alcuni hanno raccolto intorno a sé gruppi di persone ... aspettando la fine. Tuttavia non è accaduto nulla. La "fine" non è venuta. Si sono resi colpevoli di falsa profezia» (Svegliatevi!, 22/4/1969, p. 23).
Presentazione
Avatar utente
Mario70
Utente Master
 
Messaggi: 5679
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Aquarivs » 12/12/2010, 10:26

Mario70 ha scritto:
Aquarivs ha scritto:
Mario70 ha scritto:linus ha letteralmente le palle piene a sentirsi giudicato da bigotti religiosi, siano essi testimoni o cattolici o come abbiamo visto, evangelici, sono stati proprio questi giudizi a farlo precipitare in questo baratro, quindi evitate di giudicarlo ancora perchè sa benssimo cosa ne pensate, ora è il momento di amarlo.
Non tollererò quindi giudizi negativi sul suo essere omosessuale, se la pensate diversamente tenetevelo per voi, spero di essere stato sufficientememte chiaro.
Mario

:boh: e io non posso dire gnente?

Non mi pare che tu sia un bigotto religioso :mrgreen: qualsiasi cosa tu possa dire per aiutarlo è la benvenuta.
Ciao


:risata: ok

Potrei iniziare km di conversazioni sulle fallimentari terapie riparative. Potrei dal mio lato ateo abbattere ogni stereotipo addossando tutto alle religioni. Potrei dal mio lato umano comprendere e dare tutta la colpa alle circostanze. Potrei fare questo discorso da 300 punti di vista. Però, alla fine, l'unica cosa che può aiutarlo è lui stesso e il profondo amore che dovrebbe nutrire per quello che egli è, così come è stato dato alla luce. Il profondo rispetto per la vita, che ci viene data una sola volta e solo una volta possiamo viverla. Quindi direi, se me lo permetti, di riassumere tutto in una parola:

F O T T I T E N E!
Aquarivs
 

Messaggiodi MoonRose » 12/12/2010, 12:39

..Anna.. ha scritto:
lilliri ha scritto:. Per chiarezza di esposizione devo anche dirti che la dottoressa Atzori sostiene il dott. Joseph Nicolosi nell' applicazione della terapia riparativa dell' omosessualità per tutti coloro che, sentendosi a disagio nel loro stato di omosessuali, sentono la necessità di essere aiutati professionalmente a lenire la ferita della loro natura.


In che consiste questa "terapia riparativa"?

Chiedo scusa per le virgolette, ma ripensando al passato e alle "terapie" adottate per "curare" l'omosessualità, mi viene un brivido lungo la schiena.

E poi vorrei sapere in che percentuale gli omosessuali si sentono a disagio e in che percentuale sono gli eterosessuali a farli sentire a disagio.
Giusto per stabilire quale delle due "categorie" deve essere aiutata professionalmente ad accettare l'omosessualità.


Anna ti adoro! :quoto100:
E aggiungo che se ognuno guardasse gli altri come PERSONE, e non in base alle loro tendenze politiche, religioze o sessuali, il mondo andrebbe molto meglio!
Linus, mi pare che qui di persone che ti giudicano ne trovi poche, mani tese, decisamente di più. :bacio:
Immagine

Omnia Vincit Amor
(L'Amore vince su tutto)

"Voglio cambiare il mondo", disse la ragazzina.
Il professore rise. "E come penseresti di fare a cambiarlo?"
"Con l'Amore", disse lei sorridendo.
Avatar utente
MoonRose
Utente Junior
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 05/10/2010, 8:19

Messaggiodi Cristianalibera » 12/12/2010, 18:50

Guardatevi sto video nel quale Padre Amorth, esorcista di fama mondiale, asserisce che anche dietro
l'omosessualità, che egli definisce "contronatura", c'è
lo "zampino" del demonio! :boh:



OMOFOBO ANCHE LUI???
Cristianalibera
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/12/2010, 19:05

Bha, probabilmente ne sa più di me, ma rimango della mia opinione e cioè che diamo al diavolo troppe responsabilità per farci un alibi e che una persona va valutata per ciò che è non per la sua sessualità.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Cristianalibera » 12/12/2010, 19:08

Gabriella Prosperi ha scritto:Bha, probabilmente ne sa più di me, ma rimango della mia opinione e cioè che diamo al diavolo troppe responsabilità per farci un alibi e che una persona va valutata per ciò che è non per la sua sessualità.
Gabriella



Ma certo che lui ne sa più di te è Padre Amorth insomma, sa il fatto suo!


:decora:


Ciao :pace:
Veronika
Cristianalibera
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/12/2010, 19:22

Il bello del cattolicesimo, tra le altre molteplici cose, è che non sono obbligata ad aderire alle opinioni di chi ne sa più di me teologicamente, senza per questo esserne punita e/o denigrata.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Linus » 12/12/2010, 19:36

Parla proprio lui dello zampino del demonio quando cosi' tanti preti sono omosessuali!E non lo dico per sentito dire,e' che di preti gay ne ho conosciuti proprio tanti,e non scendo in particolari.
Linus
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 12/12/2010, 19:41

Linus ha scritto:Parla proprio lui dello zampino del demonio quando cosi' tanti preti sono omosessuali!E non lo dico per sentito dire,e' che di preti gay ne ho conosciuti proprio tanti,e non scendo in particolari.

Fino a che considereranno l'omosessualità malattia o deviazione peccaminosa, saremo costretti a convivere con queste mentalità.
Chissà fino a quando.
Credo che sia importante far capire che la sessualità rientra nel privato delle persone e che nessuno ha il diritto di metterci lingua.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Moderatore
 
Messaggi: 14679
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi ..Anna.. » 12/12/2010, 20:14

Cristianalibera ha scritto:Guardatevi sto video nel quale Padre Amorth, esorcista di fama mondiale, asserisce che anche dietro
l'omosessualità, che egli definisce "contronatura", c'è
lo "zampino" del demonio! :boh:



OMOFOBO ANCHE LUI???


Padre Amorth sa se Satana è responsabile anche dell'omosessualità negli animali? :test: :test:

http://it.wikipedia.org/wiki/Omosessualit%C3%A0_negli_animali#cite_note-0
..Anna..
 

Messaggiodi polymetis » 12/12/2010, 20:48

Carissimo, vorrei segnalarti l'articolo del teologo gay James Alison pubblicato sulla prestigiosa rivista cattolica Concilium n. 1 del 2008, qui il pdf scaricabile:

http://www.queriniana.it/PDF/CNC031410.pdf

Buona lettura!
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4287
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Paxuxu » 12/12/2010, 20:49

Oggi a dispetto delle previsioni del tempo ha piovuto dove sono io, che sia stato colpa del Diavolo secondo padre Amorth?



:mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:



Paxuxu
Avatar utente
Paxuxu
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3910
Iscritto il: 17/07/2009, 11:40

Messaggiodi Cristianalibera » 12/12/2010, 20:53

..Anna.. ha scritto:
Cristianalibera ha scritto:Guardatevi sto video nel quale Padre Amorth, esorcista di fama mondiale, asserisce che anche dietro
l'omosessualità, che egli definisce "contronatura", c'è
lo "zampino" del demonio! :boh:



OMOFOBO ANCHE LUI???


Padre Amorth sa se Satana è responsabile anche dell'omosessualità negli animali? :test: :test:

http://it.wikipedia.org/wiki/Omosessualit%C3%A0_negli_animali#cite_note-0



Probabilmente sì.


Ciao :pace:
Veronika
Cristianalibera
 

Messaggiodi Cristianalibera » 12/12/2010, 20:54

Linus ha scritto:Parla proprio lui dello zampino del demonio quando cosi' tanti preti sono omosessuali!E non lo dico per sentito dire,e' che di preti gay ne ho conosciuti proprio tanti,e non scendo in particolari.



:bravo: ha voglia lui a fare esorcismi... :tauguri: :spumante:
Cristianalibera
 

Messaggiodi Trianello » 13/12/2010, 0:22

Linus ha scritto:Io non capisco perche' dobbiamo pagare un prezzo cosi' alto per una scelta che non abbiamo fatto.


Dio non ci giudica in base ai doni che ci elargisce, ma in base all'uso che ognuno di noi ne fa. Ovviamente, quindi, Dio non ti giudicherà per una scelta che non hai fatto, ma solo per quelle che hai realmente fatto e che farai, nella misura in cui sarai consapevole della valenza morale delle medesime. Come direbbe il mio parroco: stai sereno. E questo te lo dice uno che continua a considerare la "castità" una virtù tra le più essenziali per l'uomo, ma una virtù che ognuno è chiamato ad esercitare a proprio modo.
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Moderatore
 
Messaggi: 3331
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi deliverance1979 » 13/12/2010, 8:35

Ragazzi, io non capisco il motivo per cui bisogna far accettare alla Chiesa che si apra sugli omosessuali.......

Se il concetto di omosessualità è una cosa sbagliata e da condannare per via di precetti biblici e testi sacri, è impossibile pretendere un cambiamento di dottrina.....

Fare questo significherebbe per la chiesa come d'altronde per ogni altra religione, piegare il volere di Dio alle voglie degli uomini.....

Il problema della Chiesa però è quello di entrare a gamba tesa negli affari privati di molti cittadini che non la pensano come loro, limitando determinate libertà che invece potrebbero e dovrebbero essere date di norma....

Il paradosso nasce quado un credente e fervente cattolico o religioso monoteista è anche gay.......

Qui la soluzione è semplice......o cambi atteggiamento e pratichi una vita di castità e privazioni come dice Trianello......oppure cambi religione......

E' assurdo pretendere di cambiare un precetto religioso (giusto o sbagliato in base a che tipo di credenze si hanno).....poichè considerato rivelato da Dio........ :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4405
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 13 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici