Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Impressioni sul libro "Scontro tra totalitarismi......

Spazio dedicato a recensioni di libri e allo scambio e libera compravendita di testi di vario genere

Moderatore: polymetis

Impressioni sul libro "Scontro tra totalitarismi......

Messaggiodi zeus10 » 23/04/2011, 14:00

Impressioni sul libro "Scontro tra totalitarismi:nazifascismo e geovismo".
Vorrei condividere alcuni passaggi che ho trovato interessanti leggendo questo libro di Achille Aveta e Sergio Pollina.
Chiaramente ogni commento sugli argomenti o di chi ha letto questo libro sarà apprezzato.

Pag.42 : "Mentre non esiste organizzazione religiosa sulla terra che non abbia un programma di aiuti umanitari,il Movimento geovista non ha mai mosso un dito per alleviare anche in minima misura le sofferenze dei bambini denutriti o dei poveri e degli emarginati.Anzi,un'iniziativa in tal senso sarebbe considerata contraria alla volontà di Dio e sanzionata dall'Organizzazione".

Pag.32
Testimonianza di un fratello vissuto negli anni 40':
Un Testimone di Geova,il Sig. Di Censo disse: "Riconosco la famiglia fintanto che è della mia stessa fede.Ma anche se fosse un mio figlio che non avesse la mia fede,sarebbe un mio nemico....tutti quelli che non hanno la mia fede sono miei nemici".

Seguiranno altri stralci...
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Messaggiodi daniela47 » 23/04/2011, 14:05

Testimonianza di un fratello vissuto negli anni 40':
Un Testimone di Geova,il Sig. Di Censo disse: "Riconosco la famiglia fintanto che è della mia stessa fede.Ma anche se fosse un mio figlio che non avesse la mia fede,sarebbe un mio nemico....tutti quelli che non hanno la mia fede sono miei nemici".

Seguiranno altri stralci...




Molto importante questo passaggio !!!
Speriamo che se lo rileggano bene i TDG che fanno DEL NEGAZIONISMO la loro eterna difesa.

Quindi sono questi i sentimenti che insinuano nelle persone !!!!!

Sarà utile se continuerai ad inserire altri stralci Zeus.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Dnick » 23/04/2011, 16:12

daniela47 ha scritto:Testimonianza di un fratello vissuto negli anni 40':
Un Testimone di Geova,il Sig. Di Censo disse: "Riconosco la famiglia fintanto che è della mia stessa fede.Ma anche se fosse un mio figlio che non avesse la mia fede,sarebbe un mio nemico....tutti quelli che non hanno la mia fede sono miei nemici".


Che belle parole da parte di coloro che si reputano Cristiani
a pensare che Cristo diceva di amare i nostri nemici
perchè se amiamo chi ci ama che merito avremo?

Roba da :test: :test: :test: :test: :test: :conf: :conf: :conf: :conf: :conf:
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09

Ottimo libro

Messaggiodi Katia » 23/04/2011, 16:56

Io l'ho trovato molto interessante.... Mette in luce cosa ha fatto realmente Rutherford durante la seconda guerra mondiale. Ha fatto di tutto per provocare Hitler ma chi ha pagato sono i singoli tdg internati nei campi di concentramento...
Katia
 

Messaggiodi zeus10 » 23/04/2011, 18:40

Altri stralci dal libro "Scontro tra totalitarismi:nazifascismo e geovismo".

Pag.33
"Col passar del tempo il Direttivo geovista no ha disdegnato di interessarsi di politica.Infatti,l'esplicita attenzione per l'agone politico da parte dei vertici geovisti italiani viene confermata da una lettera del 18 dicembre 1959,in cui si nota che la filiale italiana della Watch Tower Society raccomandava esplicitamente di affidarsi a legali «di tendenze repubblicane o social-democratiche »;perchè? poichè « sono i migliori avvocati per la nostra difesa »! Eppure un avvocato si dovrebbe stimare per le doti professionali,non per la sua affiliazione politica".
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Messaggiodi zeus10 » 23/04/2011, 18:58

Pag.27
Parlando di politica come non menzionare le "equilibrate" dichiarazioni fatte da Rutherford nell'opuscolo Fascismo o libertà:
"E' forse male pubblicare la verità relativamente ad una masnada di delinquenti che derubano la gente? No!Ed allora,è forse male pubblicare la verità relativamente ad un'organizzazione religiosa (quella cattolica) che opera ipocritamente allo stesso modo?"
Poi si cimenta in profezie:
"I dittatori fascisti e nazisti,coll'aiuto e la cooperazione della gerarchia cattolico-romana annidata nella città del vaticano,stanno facendo crollare l'Europa Continentale.
Essi potranno anche,per breve tempo,prendere il controllo dell'Impero britannico e dell'America,ma allora,secondo quanto Iddio stesso ha diciarato,Egli interverrà e mediante Cristo Gesù....Egli annienterà totalmente tutte queste organizzazioni."
E per conludere in bellezza:
"Il regno....proclamato dai testimoni di Geova,è l'unica cosa che oggi sia realmente temuta dalla Gerarchia Cattolico-Romana".
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

a che scopo?

Messaggiodi cavallino fiammiferino » 24/04/2011, 21:22

tutto ciò( e non dispongo di elementi per dare una seppur sommaria valutazione del testo)in che cosa si incastra?
Io ci vedo la progressiva erosione dei "Valori Cristiani"tanto osteggiati anche in sede di "Costituzione Europea".
Avatar utente
cavallino fiammiferino
Utente Junior
 
Messaggi: 345
Iscritto il: 28/02/2011, 8:47

Provocazioni rutherfordiane

Messaggiodi Katia » 25/04/2011, 15:42

Negli anni venti i tdg venivano spesso confusi con i Pentecostali. Quando nel 1931 cambiarono il nome in "Testimoni di Geova", vennero riconosciuti. In realtà non sarebbero stati perseguitati se non avessero provocato i dittatori, in questo caso Mussolini:

“Mussolini... era un agitatore politico, e divenne un capo di partito politico... che s'impadronì del potere perché il re ebbe paura di lui e cedette alle sue imposizioni.... Si dice che Mussolini non si fida di nessuno, ch'egli non ha alcun vero amico, che non perdona mai un nemico... ed è molto superstizioso.... Gli uomini che sono al potere sono duri, arroganti, crudeli, spietati...
Il Diavolo e gli empi spiriti suoi associati hanno esercitato attivamente il loro potere sugli uomini e sulle nazioni.... E' indubitabile che i dittatori delle nazioni del mondo sono oggi sotto l'influenza di quegli empi spiriti”.

Paragonare la bandiera nazionale al Diavolo equivale a villipenderla in quanto la si indica come segno del “male”.

Inoltre Rutherford e chi per lui ha avuto il coraggio di dichiararsi perseguitato dalla Chiesa Cattolica perché in un articolo sulla rivista cattolica Fides venivano contestati dei passi dalla letteratura geovista quando lui non ha risparmiato colpi contro il clero.

In poche parole, se Rutherford fosse rimasto al suo posto, occupandosi delle esclusivamente degli aspetti religiosi dell'Organizzazione invece di porsi come sovversivo i tdg non sarebbero stati perseguitati. Chi ci ha rimesso sono stati i singoli che vivevano nei paesi in guerra mentre lui si gingillava tra i fumi dell'alcool comodamente nella sua villa!
Katia
 

Messaggiodi zeus10 » 25/04/2011, 19:32

Infatti Katia,con il suo comportamento Rutherford ha sicuramente causato la morte di molte persone,morte che molto probabilmente si sarebbe potuta evitare,se avesse adottato un profilo basso e più equilibrato.Ha una grave colpa di sangue!
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Messaggiodi Katia » 25/04/2011, 20:04

zeus10 ha scritto:Infatti Katia,con il suo comportamento Rutherford ha sicuramente causato la morte di molte persone,morte che molto probabilmente si sarebbe potuta evitare,se avesse adottato un profilo basso e più equilibrato.Ha una grave colpa di sangue!


Infatti. Anche se sembra che all'inizio non venissero tollerate le religioni cristiane protestanti, alla fine vengono lasciate stare perché vi era solo una differenza religiosa ma loro non assunsero alcuna posizione politica.Rutherford si è dimostrato altero, superbo. egoista e altezzoso o magari il suo comportamento era esclusivamente dovuto ai fumi dell'alcool. Comodo provocare i dittatori e giocare con le vite degli altri, tanto tu te ne stai comodamente tranquillo a goderti la tua villa negli USA. Rutherford ha sparato a zero sui governi e soprattutto sulla religione Cattolica tant'è che, quando era ancora incarcerato nel 1919 disse ad un amico "vorrei tanto smembrare la vecchia signora (Babilonia = religione cattolica). Da qui si denota un odio viscerale e si sa, l'odio produce altro odio.

La cosa che mi fa incavolare :cer: di più è che quando ero piccola mia madre mi faceva vedere le fotografie dei presidenti della WT elogiandone i loro pregi, in particolare quelli di Rutherford........... :cer: :inca:
Katia
 

Messaggiodi zeus10 » 25/04/2011, 20:07

Non me ne parlare........ :test: :test: :test:
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Carta d'identità satanica

Messaggiodi Katia » 28/04/2011, 16:51

....... due Testimoni – F. Di Censo e F. Di Giampaolo – rifiutarono la carta d'identità imposta loro, il che indusse la polizia a considerarli non più “evangelici”, ma sovversivi antifascisti, anche per i legami che cercavano di mantenere con la filiale francese del Movimento; infatti F. Di Censo, interrogato dalla polizia, dichiarò: “Non ho voluto munirmi della carta d'identità, perché il Signore ce lo proibisce... essa carta d'identità è il marchio del diavolo... Il governo italiano (è) più ingiusto e più dominato dallo spirito del diavolo”.


*** Secondo me le autorità fasciste si devono aver fatte tante di quelle risate :risata:
Katia
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 28/04/2011, 17:19

Katia ha scritto:
*** Secondo me le autorità fasciste si devono aver fatte tante di quelle risate :risata:

Non credo, nei regimi totalitari l°umorismo non è patriottico.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Katia » 28/04/2011, 17:21

Non credo, nei regimi totalitari l°umorismo non è patriottico.
Gabriella


Lo so.... non si era colta l'ironia? :verde: :mrgreen:

Diciamo che si sono cercati la persecuzione col lanternino...
Katia
 

Messaggiodi Igor » 28/04/2011, 23:20

zeus10 ha scritto:Impressioni sul libro "Scontro tra totalitarismi:nazifascismo e geovismo".


Grande Zeus10,
Non sapevo di qeusto libro.

Gli stralci che hai postato sono davvero significativi: mi confermano quello che ho sempre
dedotto dal basso delle mie scarse conoscenze.

:grazie:
Igor

Onesto è colui che cambia il proprio pensiero per accordarlo alla verità. Disonesto è colui che cambia la verità per accordarla al proprio pensiero. (Proverbio Arabo)

Presentazione
Avatar utente
Igor
Utente Junior
 
Messaggi: 369
Iscritto il: 26/04/2011, 1:04

Messaggiodi zeus10 » 02/05/2011, 14:36

Di nulla Igor....mi fà piacere che hai trovato interessanti questi riferimenti.Comunque l'unico merito và sicuramente agli autori del libro Achille Aveta e Sergio Pollina,che ci hanno messo a disposizione queste informazioni.Ti consiglio di leggerlo.
A presto. :ciao:
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

altro stralcio...

Messaggiodi zeus10 » 02/05/2011, 14:52

Spesso nelle loro pubblicazioni i Testimoni di Geova menzionano,a sostegno delle loro affermazioni,una autorevole docente di un'università inglese,la Dott.ssa Christine King,che ha dedicato allo studio del comportamento delle sette durante il nazismo buona parte delle sue ricerche.

pag.45

"Ebbene,è proprio la King che in un suo libro così spiega i motivi del conflitto fra il nazismo ed il geovismo:<< Si trattava di un conflitto fra due sistemi che l'esasperato totalitarismo che li caratterizzava rendeva molto simili fra loro,e che non potevano certo coesistere in Germania.Entrambi condividevano una veduta totalitaria del mondo ed erano fortemente autoritari;entrambi erano millenaristi,messianici,anti intelettuali;entrambi esigevano una fanatica devozione da parte dei loro seguaci;entrambi erano alieni dai compromessi.....Himmler una volta sottolineò che i testimoni sarebbero stati un ottimo esempio per le SS a motivo della loro fanatica devozione al loro movimento ed al Messia.>>"
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Messaggiodi Katia » 02/05/2011, 19:11

Un altro aspetto che mi fa indignare... è che la WT, pur di coprire le malefatte di Rutherford, in una pubblicazione lo addita addirittura come esempio di umiltà... :cer:
Katia
 

Messaggiodi zeus10 » 05/05/2011, 12:47

PAG.114

Nel 1943 i testimoni di geova del Messico si si cancellarono dalla lista delle associazioni religiose della nazione.
<< In seguito a questo cambiamento si smise di cantare i cantici alle adunanze e i luoghi di adunanza vennero chiamati "sale di studi culturali".Alle adunanze non venivano pronunciate preghiere udibili.......Si evitava qualsiasi cosa facesse pensare ad una funzione religiosa.....si evitava di usare direttamente la Bibbia in predicazione.>>
Riassumiamo.Per disposizione dell'Organizzazione e non per un bando o divieto o ordine governativo,dal 1943 al 1993 i testimoni di geova messicani:
1) Smisero di pregare formalmente alle adunanze;
2) smisero di usare la Bibbia nelle attività di propaganda;
3) smisero di cantare cantici religiosi nei luoghi di riunione.
E perchè? La risposta è tanto semplice quanto sbalorditiva:<<Per legge qualsiasi edificio usato per scopi religiosi doveva diventare propietà dello stato>>.

segue....
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Messaggiodi Katia » 05/05/2011, 12:52

E non parlare di quando la WT ha cercato di pararsi le terga quando hanno fatto un'assemblea in un edificio adornato di bandiere con la svastica e di come hanno negato di cantare un cantico che aveva la stessa melodia dell'inno nazionale tedesco!
Katia
 

Messaggiodi zeus10 » 05/05/2011, 12:57

Riportiamoci adesso allo stesso,identico,periodo degli avvenimenti che si verificarono dall'altra parte del mondo,in Germania,nel campo di concentramento di Wewelsburg.In quel luogo,dove non vigeva la democrazia,ma dove si era sottoposti alle più spaventose atrocità che l'uomo abbia mai escogitato,ai testimoni di geova era proibito,come abbiamo letto,di:
1)pregare insieme;
2)usare la Bibbia.
Le stesse restrizioni che la Società imponeva in Messico per motivi di vile interesse erano qui imposte dall'odiato regime nazista.Nel primo caso la Società riteneva del tutto leggittimo e vantaggioso per l'opera astenersi da quelle attività religiose;nel secondo,pur essendo i motivi del tutto comprensibili,il testimone che vigilava a che i suoi fratelli non contravvenissero a quell'ordine viene definito <<traditore>> e additato al pubblico disprezzo.
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Però se la sono anche cercata la persecuzione

Messaggiodi Katia » 05/05/2011, 12:59

A parte quello che ha fatto Rutherford che fa veramente schifo, ma i tdg internati se le andavano a cercare rifiutando di collaborare facendo dei lavori che venivano richiesti. Si rifiutavano addirittura di raccogliere le patate!
Katia
 

Messaggiodi zeus10 » 05/05/2011, 13:07

pag.95

In conclusione,senza dubbio è vero che << i testimoni di geova furono coraggiosi di fronte al pericolo nazista>>,ma è altrettanto vero che (parlando del modo in cui presentano la loro versione della persecuzione nazista che subirono) le informazioni sono frutto di disinformazione,di revisionismo storico,di alterazione dei fatti e delle citazioni;in altri termini è ancora una volta un'offesa agli odierni testimoni di geova che dovrebbero avere finalmente il diritto di sapere perchè molti loro confratelli morirono durante il nazismo.
Queste spiegazione diventano di importanza vitale se si considera che la stessa cosa può accadere ancora oggi:agli attuali testimoni di geova può venir chiesto di rischiare la vita dal fanatico Ruthrford di turno che ha deciso di vincere la sua battaglia personale contro qualcuno a spese della vita altrui!
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Messaggiodi zeus10 » 05/05/2011, 13:09

E' vero Katia.....succede quando si confonde il fanatismo con la fede.

p.s. speriamo che la conferenza a bergamo và in porto così' potremo conoscerci di persona. :ciao:
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 606
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Messaggiodi Katia » 05/05/2011, 13:12

E' vero Katia.....succede quando si confonde il fanatismo con la fede.
p.s. speriamo che la conferenza a bergamo và in porto così' potremo conoscerci di persona. :ciao:


Anch'io lo spero :strettamano: . Così potremo approfondire la discussione su questo libro :verde:
Katia
 


Torna a Libri e dintorni

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici