Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Le Lettere dell'ADDIO

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Le Lettere dell'ADDIO

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 16:01

Cara Erika, (si è il mio nome ormai giusto renderlo noto)

questa è l’ultima volta che mi rivolgo a te.

Ho combattuto con i forti sentimenti che nutro per te, e questo mi ha impedito di essere pienamente leale con Geova.
Lo studio di questa settimana mi ha fatto comprendere che la lealtà a Geova viene PRIMA di ogni altra cosa. Gesù disse che chi ha affetto più per figlio o figlia che per lui non è degno di lui. Matteo 10:35
Tu hai scelto di rigettare Geova, (ancora una volta la colpa è mia) io invece DEVO e VOGLIO rimanere fedele e leale a lui e a suo figlio Gesù che ha dato la sua vita per noi.
Ti ho amato con tutto il mio cuore (al passato? Ora non più? Ho perso il diritto ad essere amata da mia madre?) non dimenticarlo, ma la scelta che TU hai fatto ha creato un baratro tra me e te.

Se vuoi puoi colmarlo, dipende da te!! (ergo, o torni indietro o dimenticati di avere una madre)

Ti voglio un mondo di bene,

Mamy

(E questo nasce dall’articolo di maggio. Non oso immaginare cosa penserà quando leggerà la rivista di luglio. Evidentemente si sentirà ancora di più dalla parte del giusto).


Mia sorella mi ha dato il permesso di pubblicare anche la sua, tralasciando il nome.

Cara xxxx,
questa è la prima e l’ultima lettera che io ti scrivo. Credimi per me è molto doloroso dirti quello che sto per dirti ma ogni scelta che facciamo ha la sua conseguenza. Tu tanti anni fa hai scelto di rigettare Geova e sapevi BENISSIMO a cosa andavi incontro.

Io in questi anni mi sono lasciata prendere dai forti sentimenti che nutro per te e per i tuoi figli ma lo studio della torre di guardia di questa settimana mi ha fatto comprendere che la fedeltà a Geova viene prima di ogni altra cosa o persona.

Io sono determinata a rimanere leale a Lui anche se questo significa non avere più rapporti con te.
Tu sei una figlia speciale, ti voglio un mondo di bene e so che anche tu me ne vuoi ma la tua scelta ha alzato un muro tra noi e io sono COSTRETTA a decidere e scegliere GEOVA.

Mi mancherai tanto e non immagini quanto!! Dipende solo da te far cadere quel muro e ti prego di farlo e di far conoscere Geova ai tuoi figli così da poter dar loro un futuro!

Chiama se hai GROSSE difficoltà o stai male.

Ti abbraccio forte forte

Mamma
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/05/2011, 16:12

Non so che dire poichè, se ogni frase è una pugnalata per me che sono un°estranea, posso immaginare cosa sia per te.
Ma a esser sincera mi dolgo molto di più per tua madre, perchè, dovesse un giorno capire quanto male vi ha fatto e si è fatta, allora Dio la aiuti, sperando non sia tardi.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Mamy » 04/05/2011, 16:12

Come può una madre allontanare così due figlie più nipoti ?
Mi ha veramente commosso questa lettera,spero che tua madre possa ripensare e ricredersi.

Con un caldo abbraccio ,Mamy :piange:


PS.perdonami se ho la stessa firma di tua madre. :triste:
Mamy
 

Messaggiodi rasima » 04/05/2011, 16:13

cara amica,
non ti nascondo che anche io ho le lacrime agli occhi dopo aver letto quello che tua madre ha avuto il coraggio di scrivere a te e a tua sorella.
Come può una mamma, come può...... rinunciare all'amore dei suoi figli?
E' disumano quello che è stata indotta a fare (e lo dice chiaramente che lo ha fatto dopo aver studiato la tg)
Per quanto poco possa consolarti, ti mando un grosso abbraccio
Rasima

ps non essendo mai stata tdg non potrò mai capire una cosa del genere, mai
rasima
Nuovo Utente
 
Messaggi: 118
Iscritto il: 23/09/2009, 11:57

Messaggiodi Lucio » 04/05/2011, 16:18

Gabriella Prosperi ha scritto:Ma a esser sincera mi dolgo molto di più per tua madre, perchè, dovesse un giorno capire quanto male vi ha fatto e si è fatta, allora Dio la aiuti, sperando non sia tardi.


Concordo con Gabriella, ho già espressa la mia solidarietà a Erika ma voglio immaginare una scena: lei che con le lacrime scrive questa lettera, sapendo che sta in pratica rendendo orfane le sue figlie. E vicino nei giorni successivi gli anziani, un manipolo di pastori con zero capacità di psicologia ma ubbidienti alle direttive, che le "stanno vicina", la assistono e si complimentanto con lei per la scelta che ha fatto.
E magari aggiungendo poi "Siamo noi la tua famiglia". Si una famiglia a scadenza: perchè se la mamma avesse qualcosa da contestare all'organizzazione un domani rimarrebbe sola anche lei. Sola come ha lasciato le sue figlie, stravolgendo il senso delle parole di Gesù sull'affetto per i famigliari rispetto a quello per lui.
Lucio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1749
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 16:22

Da questa mattina, le lacrime stanno uscendo solo ora.
Ho passato la giornata al telefono discutendo con mio padre e cercando di sostenere mia sorella, ma alla fine sono crollata anch'io. Delle due lei è la più emotiva io sono l'incazzosa (perdonate la parolaccia. perdono!!!) ma anche una come me che si arrabbia ha sentimenti e in questo momento stanno avendo il sopravvento.

Non riesco a giudicare mia madre perchè a suo modo è vittima della WTS. Però sono delusa, amareggiata e arrabbiata con lei. Non sono madre e chissà se mai lo sarò, ma mi chiedo come possa un cuore di mamma arrivare a scrivere certe parole. Se me le avesse dette al telefono avrei pensato "è un momento, le passerà". Invece le ha pensate, scritte, tenute in un cassetto per due giorni e poi è corsa a darle a mia sorella. E questo io non posso perdonarlo.
Io, come dice lei, pago le conseguenze delle mie scelte. Ma lei ora pagherà le conseguenze della sua scelta di amarmi meno di un'organizzazione.

Grazie Gabriella e Mamy grazie anche te, siete molto molto care.
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 16:28

Lucio ha scritto:
Gabriella Prosperi ha scritto:Ma a esser sincera mi dolgo molto di più per tua madre, perchè, dovesse un giorno capire quanto male vi ha fatto e si è fatta, allora Dio la aiuti, sperando non sia tardi.


Concordo con Gabriella, ho già espressa la mia solidarietà a Erika ma voglio immaginare una scena: lei che con le lacrime scrive questa lettera, sapendo che sta in pratica rendendo orfane le sue figlie. E vicino nei giorni successivi gli anziani, un manipolo di pastori con zero capacità di psicologia ma ubbidienti alle direttive, che le "stanno vicina", la assistono e si complimentanto con lei per la scelta che ha fatto.
E magari aggiungendo poi "Siamo noi la tua famiglia". Si una famiglia a scadenza: perchè se la mamma avesse qualcosa da contestare all'organizzazione un domani rimarrebbe sola anche lei. Sola come ha lasciato le sue figlie, stravolgendo il senso delle parole di Gesù sull'affetto per i famigliari rispetto a quello per lui.


Lucio hai descritto benissimo la scena. Io me la sono vista mia madre seduta al tavolo della cucina scrivendo tra le lacrime. E per quel che mi conosco so che se un domani dovesse tornare da me non riuscirei a dirle "hai fatto la tua scelta pagane le conseguenze". Una parte di me spera che lei non si svegli mai perchè vorrei evitarle il dolore di capire di aver buttato all'aria la sua vita e la mia.
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi Lucio » 04/05/2011, 16:31

Un quesito... ma c'era un incoraggiamento a scrivere una lettera o azione simile ai famigliari disassociati in quella rivista o è stata un'iniziativa isolata?
Lucio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1749
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Amore e Psiche » 04/05/2011, 16:31

Lucio ha scritto:Un quesito... ma c'era un incoraggiamento a scrivere una lettera o azione simile ai famigliari disassociati in quella rivista o è stata un'iniziativa isolata?

no,e' un iniziativa personale
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Utente Master
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 15:30

Messaggiodi otello44 » 04/05/2011, 16:34

Carissima Erika:
Come dice Gabriella quelle lettere sono vere e proprie pugnalate , leggendole sono rimasto
MALISSIMO. Mi vergogno di essere ancora un tg, anche se inattivo da anni.
Mi vegogno anche di essermi lasciato condizionare e di aver insegnato certe cose credendole
dei principi biblici.
Ti sono vicino! speriamo che Dio apra la mente a tua madre e possiate tornare ad essere felici.
Otello44
Avatar utente
otello44
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1472
Iscritto il: 16/07/2009, 22:09
Località: bagno a ripoli (fi)

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 16:36

Lucio ha scritto:Un quesito... ma c'era un incoraggiamento a scrivere una lettera o azione simile ai famigliari disassociati in quella rivista o è stata un'iniziativa isolata?

Avevo risposto ma non vedo il messaggio.

Dicevo che, come al solito, l'articolo (dovrei usare il plurale visto che ne avranno in mano un altro a breve) diceva quello che dovresti fare tra le righe facendoti credere che alla fine la scelta l'hai fatta tu. Una persona devota e fragile come mia madre deve essersi sentita tanto indegna e in colpa perchè in questi anni ha continuato a voler sapere se sua figlia, che vive a 600km da casa, stia bene oppure no
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi Sal80 » 04/05/2011, 16:47

Non ho parole, mi dispiace moltissimo.
Ci sono due errori che si possono fare lungo la via verso la verità...non andare fino in fondo, e non iniziare.
Confucio

Presentazione
Avatar utente
Sal80
Utente Senior
 
Messaggi: 993
Iscritto il: 16/07/2009, 17:42
Località: Friburgo (Germania)

Messaggiodi Lucio » 04/05/2011, 16:50

animapersa81 ha scritto:
Lucio ha scritto:Un quesito... ma c'era un incoraggiamento a scrivere una lettera o azione simile ai famigliari disassociati in quella rivista o è stata un'iniziativa isolata?

Avevo risposto ma non vedo il messaggio.

Dicevo che, come al solito, l'articolo (dovrei usare il plurale visto che ne avranno in mano un altro a breve) diceva quello che dovresti fare tra le righe facendoti credere che alla fine la scelta l'hai fatta tu. Una persona devota e fragile come mia madre deve essersi sentita tanto indegna e in colpa perchè in questi anni ha continuato a voler sapere se sua figlia, che vive a 600km da casa, stia bene oppure no


Su questo concordo, chiedevo per sapere se dobbiamo aspettarci altre lettere simili...
Lucio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1749
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Brambilla Bruna » 04/05/2011, 16:54

MI DISPIACE ERYHA....e ancora mi dispiace di più non trovare parole per consolarti ...come madre ...mi vergognerei solo a pensare di preferire un Dio al posto di un figlio ..non riesco a capire come si possa arrivare a tanto ...mi dispiace non trovo parole...scusa ...ti abbraccio forte un bacio da BRUNA :fiori e bacio:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi Emiro » 04/05/2011, 16:54

Che tristezza....non ci posso credere :piange: :piange:

Sono proprio mortificata per te cara amica, perchè non le scivi anche tu una bella lettera alla tua mamma...quando sarai un po' più calma parlandole di AMORE.......

Prova....forse è stata anche consigliata dai cari anziani di turno...a scrivere...

Coraggio....ti sono vicina !!

Un abbraccio forte :timido:
Avatar utente
Emiro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: 21/09/2009, 18:12

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 16:56

Lucio ha scritto:
animapersa81 ha scritto:
Lucio ha scritto:Un quesito... ma c'era un incoraggiamento a scrivere una lettera o azione simile ai famigliari disassociati in quella rivista o è stata un'iniziativa isolata?

Avevo risposto ma non vedo il messaggio.

Dicevo che, come al solito, l'articolo (dovrei usare il plurale visto che ne avranno in mano un altro a breve) diceva quello che dovresti fare tra le righe facendoti credere che alla fine la scelta l'hai fatta tu. Una persona devota e fragile come mia madre deve essersi sentita tanto indegna e in colpa perchè in questi anni ha continuato a voler sapere se sua figlia, che vive a 600km da casa, stia bene oppure no


Su questo concordo, chiedevo per sapere se dobbiamo aspettarci altre lettere simili...


Mi auguro per te e per tutti voi di no. Spero che gli altri genitori riescano ad essere un po' più lucidi. Certo è che le persone come mia madre avranno vissuto questo articolo come una condanna. Si saranno immaginati Geova con il dito puntato che dice "tu mi disubbidisci" e avranno agito di conseguenza.
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 17:02

Emiro ha scritto:Che tristezza....non ci posso credere :piange: :piange:

Sono proprio mortificata per te cara amica, perchè non le scivi anche tu una bella lettera alla tua mamma...quando sarai un po' più calma parlandole di AMORE.......

Prova....forse è stata anche consigliata dai cari anziani di turno...a scrivere...

Coraggio....ti sono vicina !!

Un abbraccio forte :timido:


Sarò vigliacca ma ho deciso di assecondare le sue scelte. Come ho detto oggi a mio padre, per quanto mi riguarda da oggi hanno una figlia in meno. L'hanno scelto loro. Se un giorno scopriranno di amarmi più dell'organizzazione, sarò qui a braccia aperte.
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi Mario70 » 04/05/2011, 17:05

animapersa81 ha scritto:
Lucio ha scritto:Un quesito... ma c'era un incoraggiamento a scrivere una lettera o azione simile ai famigliari disassociati in quella rivista o è stata un'iniziativa isolata?

Avevo risposto ma non vedo il messaggio.

Dicevo che, come al solito, l'articolo (dovrei usare il plurale visto che ne avranno in mano un altro a breve) diceva quello che dovresti fare tra le righe facendoti credere che alla fine la scelta l'hai fatta tu. Una persona devota e fragile come mia madre deve essersi sentita tanto indegna e in colpa perchè in questi anni ha continuato a voler sapere se sua figlia, che vive a 600km da casa, stia bene oppure no


Vedi cara le parole che ha usato tua madre sono esattamente le parole che ha studiato nella torre di guardia e che si sarà sentita dire dagli anziani con i quali magari si sarà confidata di "essersi comportata male frequentandovi troppo", cosa significa questo?
Non ci vuole uno psicologo per vedere il condizionamento mentale all'opera in maniera tragica e imponente, quella non è tua madre, chissà in quale angolo della sua mente è nascosta la tua vera madre, ora è un'automa nelle mani della WT, qualunque cosa potrà scriverti o dirti non è lei, tienilo presente questo perchè è fondamentale, non odiarla per quello che fa, ma dirigi il tuo odio verso chi la sta manovrando in questa maniera.
Ciao cara un forte abbraccio!
«Ortodossia vuol dire non pensare, non aver bisogno di pensare. Ortodossia e inconsapevolezza son la stessa cosa.»

(1984) George Orwell
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6050
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 17:08

Mario70 ha scritto:
animapersa81 ha scritto:
Lucio ha scritto:Un quesito... ma c'era un incoraggiamento a scrivere una lettera o azione simile ai famigliari disassociati in quella rivista o è stata un'iniziativa isolata?

Avevo risposto ma non vedo il messaggio.

Dicevo che, come al solito, l'articolo (dovrei usare il plurale visto che ne avranno in mano un altro a breve) diceva quello che dovresti fare tra le righe facendoti credere che alla fine la scelta l'hai fatta tu. Una persona devota e fragile come mia madre deve essersi sentita tanto indegna e in colpa perchè in questi anni ha continuato a voler sapere se sua figlia, che vive a 600km da casa, stia bene oppure no


Vedi cara le parole che ha usato tua madre sono esattamente le parole che ha studiato nella torre di guardia e che si sarà sentita dire dagli anziani con i quali magari si sarà confidata di "essersi comportata male frequentandovi troppo", cosa significa questo?
Non ci vuole uno psicologo per vedere il condizionamento mentale all'opera in maniera tragica e imponente, quella non è tua madre, è un'automa nelle mani della WT, qualunque cosa potrà scriverti o dirti non è lei, tienilo presente questo perchè è fondamentale, non odiarla per quello che fa, ma dirigi il tuo odio verso chi la sta manovrando in questa maniera.
Ciao cara un forte abbraccio!


Hai ragione. E infatti come ho detto prima, non riesco ad avercela con lei. Mi fa rabbia ma so che lei è sotto il controllo totale dell'organizzazione e calpesta i suoi sentimenti per sentirsi approvata. Per questo sarò qui se un giorno vorrà di nuovo parlare con me. Ma fino a quel giorno, rispetto la sua scelta.

Il mio odio la WTS se lo sta guadagnando a secchiate. Per questo, per la causa, ci metto NOME COGNOME E CODICE FISCALE. :inca:

Grazie Mario,
:fiori e bacio:
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/05/2011, 17:30

Mario ha ragione, di quel che era la tua mamma è rimasto solo l°involucro, dentro è un°altra, ne sono certa, così come sono certa che nessuno ostracizzato odia genitori, fratelli che l°ostracizzano.
Sono lacerati, ma non odiano, sperano soltanto che un giorno tutto questo finisca e in tanti lottano affinchè avvenga.
E, credenti o non credenti, sono molto più vicini a Dio che non i loro cari.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 17:40

Gabriella Prosperi ha scritto:Mario ha ragione, di quel che era la tua mamma è rimasto solo l°involucro, dentro è un°altra, ne sono certa, così come sono certa che nessuno ostracizzato odia genitori, fratelli che l°ostracizzano.
Sono lacerati, ma non odiano, sperano soltanto che un giorno tutto questo finisca e in tanti lottano affinchè avvenga.
E, credenti o non credenti, sono molto più vicini a Dio che non i loro cari.
Gabriella


In tutto questo dolore e mal di stomaco che mi piega in due vorrei solo poter prendere un treno per andare ad abbracciarla e dirle che che lo voglio bene. Ma tanto il mio bene non può competere con qualcosa che per lei ha molto più valore..
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

cara Erika

Messaggiodi Aleph1 » 04/05/2011, 17:48

non ho sofferto come te, e non posso capire cosa significhi essere trattati cosi dalla propria madre... ma ho passato momenti terribili e rischiato di perdere tutto.
ma a rischio di sembrare cinico... devo dire che esperienze e storie come questa sono come grosse cariche di dinamite per far cadere i muri che questa Torre maledetta continua a creare.
dobbiamo far cadere questa torre...tu, io, tutti noi...e queste storie sono fondamentali... mi sentirei di consigliarti di conservare la lettera per far capire a un eventuale avvocato la GRAVITA' della questione...per fargli leggere con i suoi occhi non solo i dettami della WT edulcorati dalla forma che sono costretti a tenere sulle riviste... ma le parole pesanti, crude e amare come queste.
credimi non lo dico per "sciacallaggio" e per "speculare" sulla tua sofferenza... siamo tutti sulla stessa zattera malandata e cerchiamo come possibile di rimanere a galla. rimani forte e se senti l'istinto di parlare con tua madre, di contravvenire alla sua stessa decisione di non parlarti più ... FALLO. qui non si tratta di una moglie o marito che può ricattarti con i figli...è tua madre! ti ha concepito, partorito e fatto crescere e non riesco a credere che dentro...sepolto sotto cumuli di pagine della WT non ci sia tutto l'amore possibile per te.
sii forte.
un abbraccio.
Avatar utente
Aleph1
Nuovo Utente
 
Messaggi: 61
Iscritto il: 21/09/2009, 22:25

Messaggiodi sweetkj » 04/05/2011, 17:54

Sono allibita, è pazzesco quello che scrive tua madre. Come dice Gabriella ogni frase è una pugnalata.. Ho i brividi.. È semplicemente contro natura ! Vi abbraccio fortissimo entrambe... Io sono fortunata, mia madre continua ad essere la stessa con me... Vi ho nel cuore, deve essere terribile quello che provate. Nessuno può sostituire i genitori...ma sappiate che avete delle persone sincere che vi capiscono e vi amano. Mi auguro con tutta me stessa che si ravveda, DIO NON VUOLE TUTTO QUESTO!! 
Avatar utente
sweetkj
Utente Junior
 
Messaggi: 470
Iscritto il: 01/01/2011, 14:59

Messaggiodi antonio761 » 04/05/2011, 17:55

Mi spiace veramente di tutto cuore,e mi vergogno moltissimo di avere ancora l'etichetta di questa setta,ma non potrei sopportare quello che stai passando tu e tua sorella.
Vi abbraccio fraternamente!!!
Conoscerete la verità ,e la verità vi renderà liberi...
antonio761
Utente Junior
 
Messaggi: 253
Iscritto il: 20/09/2009, 9:07

Messaggiodi Katia » 04/05/2011, 18:23

Non ho mai ricevuto amore dai miei genitori. Se mi arrivasse una lettera del genere non mi farebbe male. La mia storia è particolare. Mio padre mi ostracizzava addirittura quando ero pioniera regolare.

L'anno scorso ero in fase maniacale e veramente nauseata dal fatto che l'amore che loro non mi hanno mai dato lo ricevevo da estranei. Allora scrissi un sms dicendo a mia madre che lei mi faceva schifo perché non mi ha mai voluto bene. Lei mi rispose "io ti voglio bene" e poi, visto, che ero io ad ostracizzare loro, mi è arrivata una lettera dove vi era scritto che tutti mi volevano bene. I fatti dimostrano il contrario.... Ora che sono in compenso psichico mi godo l'amore di coloro che non hanno legami di sangue con me e non attacco più i miei, tanto non porta a nulla.

Praticamente mi ha allevata la nonna materna, morta nel 1992. Con lei si era creato un profondo rapporto affettivo. Se avessi ricevuto una lettera del genere da lei......... Non so come avrei reagito. Di sicuro non con calma.........
Katia
 

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 18:34

Pensare che mia madre mi ha chiamata poco fa dicendomi che un anziano era andato a casa sua per dirle che "aveva capito male" e quindi "tutto come prima". Mia sorella ha reagito sciogliendosi, a me si è aperto il chackra dell'ira funesta. Le ho detto che trovo inconcepibile, aberrante, disgustoso e mostruoso che lei abbia anche solo pensato di sedersi ad un tavolo e scrivermi una lettera del genere. Trovo ancor più spaventoso il fatto che debba venire un anziano a dirle quello che deve o non deve fare. Lei ha ribadito ancora una volta che io preso la mia decisione e le conseguenze devo pagarle. Che a 11 anni (!!) ero consapevole di quello che facevo. Le ho detto, ne riparliamo quando leggerai la rivista di luglio. E le ho detto che io non ho mai preso la decisione di rinnegare la mia famiglia. Lei ha rinnegato me. Il baratro tra noi l'ha creato lei, non io. Se quando avrà letto la rivista di luglio penserà ancora di poter e voler avere un rapporto con me bene. Ma non intendo dirle "ok tutto a posto" ora per poi ritrovarmi nel fondo del burrone di nuovo fra due mesi.

Non pensavo avrei reagito cosi. Credevo che la mia reazione sarebbe stata un "vogliamoci bene" e invece sentirla mi ha fatta arrabbiare ancora di più. Mi servirà la fornitura di Malox a vita per il mal di stomaco lancinante che mi ha causato.

Ho chiuso la telefonata dicendole "con quella lettera mi hai uccisa. Non basta dire che ti sei sbagliata, il grilletto l'hai premuto."
Troppo forte? Troppo cattiva? Può darsi, mai detto di essere buona...
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 04/05/2011, 18:39

Se un anziano s°è preso il disturbo di far visita a tua mamma per rettificare, bhe, sono possibili due cose:
che ci sia stata una recrudescenza di lettere o telefonate simili dopo lo studio di quell°articolo
oppure che si siano messi sulla difensiva in vista della nostra causa.
In quanto a te, no, non sei stata troppo diretta, forse lei rifletterà, spero.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Erika » 04/05/2011, 18:43

Gabriella Prosperi ha scritto:Se un anziano s°è preso il disturbo di far visita a tua mamma per rettificare, bhe, sono possibili due cose:
che ci sia stata una recrudescenza di lettere o telefonate simili dopo lo studio di quell°articolo
oppure che si siano messi sulla difensiva in vista della nostra causa.
In quanto a te, no, non sei stata troppo diretta, forse lei rifletterà, spero.
Gabriella


L'anziano le ha parlato perchè mia sorella (che vive a 10 minuti da casa loro) ha fatto scoppiare il finimondo. E' andata a parlare con mio padre e ha preteso di parlare con l'anziano in questione (vicino di casa dei miei).
Credo che stasera sia andato a parlare con mia madre non tanto per amore ma per il timore di possibili conseguenze.
Sarò cinica ma a pensar male ci ho sempre azzeccato...

La parte "buffa" è che quando ho riattaccato ho cominciato a sentirmi in colpa. Mi libererò mai di questi opprimenti sensi di colpa?? :test:
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 10:26

Messaggiodi sweetymi » 04/05/2011, 18:45

Animapersa, ho pianto io leggendo quelle lettere...non oso immaginare come ti sei sentita tu....
Ma ti dico una cosa: io ho un pessimo rapporto con mia madre (e i TdG non c'entrano nulla), sono andata per un periodo dallo psicologo, ma il risultato è stato: DEVI TIRARE FUORI LA RABBIA, DEVI DIRE CHE TI HA FATTO MALE, NON DEVI TENERTI TUTTO DENTRO perchè altrimenti sei tu che somatizzi il dolore.
Io non sono mai riuscita a farlo e non lo farò mai, ma non sai quanto ti ho ammirato e anche invidiato perchè tu ci sei riuscita. Le hai fatto capire come ti ha fatto sentire, le hai fatto capire che nemmeno l'amore di madre è stata capace di mostrare senza la guida dell'organizzazione.
Lasciamelo dire: HAI FATTO BENE!!!!!!!!!!!!!!!

Anto
Avatar utente
sweetymi
Nuovo Utente
 
Messaggi: 112
Iscritto il: 25/08/2009, 14:06

Messaggiodi Gocciazzurra » 04/05/2011, 18:47

Cara Erika, ti sono vicino con tutto l'affetto possibile... :carezza:
Immagine

Le persone dimenticheranno ciò che hai detto e ciò che hai fatto… Ma non dimenticheranno mai come le hai fatte sentire.

Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5757
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google Adsense [Bot] e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici