Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Geova bisognoso di aiuto

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Geova bisognoso di aiuto

Messaggiodi Necche » 13/09/2021, 7:05

A voi tutti,
ho ascoltato un video di un ex tdg in cui afferma che il punto chiave del suo allontanamento è stato aver scoperto ciò che Rutherford aveva scritto sul 1914, cioè che Geova è estremamente ignorante sul futuro dell'umanità e l'unico modo in cui apprende gli eventi sulla terra è essere periodicamente informato dai suoi angeli. Questo proprio non lo sapevo: Geova sempre meno onnipotente, sempre bisognoso di aiuto! L'ex tdg però non ha citato il documento che attesti ciò, se c'è qualcuno che lo sa lo ringrazio anticipatamente se me lo invia. Vi saluto
Necche
Utente Senior
 
Messaggi: 511
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi Antonyos » 13/09/2021, 11:26

L'unica cosa che mi viene in mente che ricordo, che Geova non è onnipresente in ogni luogo contemporaneamente ma viene a conoscenza delle cose grazie allo spirito Santo ed agli angeli. Se trovo la rivista te lo scrivo ma si tratta di un 5 anni fa.
Antonyos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 15/05/2019, 12:57

Messaggiodi VictorVonDoom » 13/09/2021, 14:51

Onestamente mi suona nuova, non che sia impossibile, dato il soggetto in questione, però bisognerebbe avere il riferimento alla pubblicazione o discorso dove si afferma una cosa del genere.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
 
Messaggi: 3535
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Quixote » 13/09/2021, 15:26

L’idea stessa di un Geova necessitevole d’aiuto confligge con la teologia WTS, piú vicina a quella assolutistico-coranica che non a quella, condizionata e controversa, perché nutrita di aristotelismo e del principio di non contraddizione, di san Tommaso d’Aquino, per il quale l’onnipotenza divina era soggetta ai limiti che la stessa si auto-poneva.

Saranno da imputarne i singoli TdG, che notoriamente non brillano per competenze filosofiche, fermo restando l’infantilismo di pubblicazioni quali Torre di Guardia e Svegliatevi, in cui la metafisica è ridotta a parodia di se stessa, e non saprei trovarne ragione nemmeno in pubblicazioni un pochino piú meditate, quali Perspicacia, cui riconosco qualche interesse storico-filologico, ma nessuno filosofico.

Del resto, conoscete un solo filosofo geovista? Nella comunità scientifica non sono che parassiti, si ricorderanno di loro due o tre storici o linguisti o orientalisti, ma non uno che uno che abbia contribuito alla storia e allo svolgimento del pensiero occidentale.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4645
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Necche » 14/09/2021, 11:56

Caro Victor,
dopo aver visto il video ho chiesto subito un documento che attesti la veridicità del contenuto, perchè come si dice, le parole volano, gli scritti restano. Lo chiamano l'Onnipotente Geova, ma non vedo la consistenza di questa caratteristica divina. Per creare, Geova ha bisogno del Figlio; per combattere con il demonio ha bisogno del Figlio; per sapere cosa accade nel mondo ha bisogno degli angeli che gli portano le notizie di prima mano; per ristabilire il suo rapporto con l'umanità manda il Figlio a morire sulla croce( croce o palo non ha importanza, il valore immenso della salvezza sta nella morte volontaria di Cristo e non nel mezzo con cui è stato fatto fuori!); ha bisogno, per la battaglia finale, del Figlio che arriva sulla terra a cavallo con i suoi collaboratori, i 144000, con le mazze in mano per frantumare le teste di quei cocciuti che non si sono convertiti al loro credo; per ripulire la terra dai cadaveri, dopo il massacro, ha bisogno dei rapaci che spolpano i morti e dei suoi fedelissimi tdg per la sepoltura delle ossa. Cosa fa Geova in questo scenario, degno dei più brillanti film horror? Collabora, divertendosi, a maciullare con i suoi piedi(anche questo l'ho sentito da un ex tdg, precisamente da un video di Rocco Puliti ) i miliardi di cadaveri. Ebbene solo ora capisco il perchè un tdg, non sapendo darmi una risposta, si mise a battere i piedi per terra, mentre la sorella di servizio mi diceva :ti sta bene, te lo dicevo io di entrare nell'Organizzazione! Cari tdg mi sapete dire cosa fa Geova per voi personalmente? Vi saluto
Necche
Utente Senior
 
Messaggi: 511
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi Tranqui » 14/09/2021, 17:18

pErche Necche ascolti questi discorsi se ti irritano ?

Presentazione

Perché potrei vederti per un solo minuto e trovare mille cose che amo di te.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 6228
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Necche » 15/09/2021, 7:29

Caro Victor,
la mia non è irritazione, ma riflessione sulle verità geoviste. Ti sei messo al posto del CD :" Non vedete video degli ex tdg e non leggete i loro scritti perchè spazzatura"? Piuttosto potevi rispondere alla mia domanda invece di criticare il modo in cui ho esposto le mie idee. Tutto ciò che riguarda la dottrina geovista mi interessa per difendere la Parola di Dio dalle storture! Rifletti anche tu piuttosto! Dal momento che il paradiso terrestre è una delle invenzioni del CD, per attirare più seguaci possibile, completo la mia riflessione su di esso e chiudo. Come si può desiderare il paradiso terrestre, vivere su di esso per sempre, quando si sa benissimo che si camminerà su un immenso cimitero? Il paradiso terrestre è un grande "sepolcro imbiancato,bello di fuori e pieno di putridume sotto". Basta solo questo pensiero per dire ad alta voce: No, grazie, non fa per me! Ti saluto
Necche
Utente Senior
 
Messaggi: 511
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Brevi considerazioni sulla parola "irritazione"

Messaggiodi Vieri » 16/09/2021, 18:43

Tranqui ha scritto:perche Necche ascolti questi discorsi se ti irritano ?

Personalmente mi irritano anche a me tutte le considerazioni geoviste relative alla loro superbia nel considerarsi l'unica fonte di verità riducendo in particolare la religione Cattolica a;
da https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1955481
Ecco quindi: Proprio come il “cherubino protettore” permise alla sua ambizione di cambiarlo da ubbidiente creatura spirituale in Satana il Diavolo; proprio come la scelta vigna d’Israele si permise di contaminarsi in una degenerata vigna selvaggia, così, anche, molti della congregazione cristiana, che cominciò come una pura e casta vergine, si lasciarono sopraffare da Satana il Diavolo e dal suo mondo, per diventare infedeli al loro Signore Gesù Cristo e produrre ogni specie di frutti cattivi, per venire quindi conosciuti come Chiesa Cattolica. Pertanto, invece di Cristo, è veramente Satana il Diavolo colui che istituì la Chiesa Cattolica. — Ger. 2:21; Ezech. 28:14-16.

Si vergognino...
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8479
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici