Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

vorrei conoscere il vostro pensiero

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

vorrei conoscere il vostro pensiero

Messaggiodi mara » 25/01/2013, 13:35

.......riguardo all'argomento GEOVA ..... nel senso che : io avevo inteso che geova è ? il nome proprio di Dio ..... il Dio creatore ,lo stesso
che ha dato ..... la legge .. a Mosè .... lo stesso padre del figlio suo Gesù ...... lo stesso Dio che ci giudicherà ..... quello che Gesù ci ha
detto di chiamare ....PADRE....... Insomma ... capito mi hai ???
In realtà , ho sentito spesso , ed in vari contesti , ed anche dalla mia ,testimone tdg maestra,.... Parlare di geova come se fosse un altro
Dio , superiore ... per i tdg ......comunque. diverso , per altri . .... e siccome anche qui .... ho sentito dire che .....geova è cattivo , preferisco DIO ,
volevo capire meglio , se sono io che non ho capito niente . Grazie a chi mi vorrà aiutare .....E' solo il vostro pensiero che chiedo ,perciò sono benvenuti anche gli Atei

Tanti baci-baci MARA
Avatar utente
mara
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1670
Iscritto il: 14/11/2012, 22:25
Località: Certaldo FI

Messaggiodi Amore e Psiche » 25/01/2013, 14:06

non capisco la domanda Mara :boh:
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Utente Master
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 15:30

la domanda è

Messaggiodi mara » 25/01/2013, 14:14

Amore e Psiche ha scritto:non capisco la domanda Mara :boh:



Geova e Dio sono la stessa .... "persona" ...... ???? lo stesso Dio ??
tu, Claudia cosa pensi ??
Ora mi sono spiegata ...?..... baci-baci MARA
Non mi interessa sapere ,se ci credi o no ,..chiedo solo un parere ... :grazie:
Avatar utente
mara
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1670
Iscritto il: 14/11/2012, 22:25
Località: Certaldo FI

Geova non e' Dio Padre, ma Dio La Parola

Messaggiodi Gianni27 » 25/01/2013, 15:48

mara ha scritto:.......riguardo all'argomento GEOVA ..... nel senso che : io avevo inteso che geova è ? il nome proprio di Dio ..... il Dio creatore ,lo stesso
che ha dato ..... la legge .. a Mosè .... lo stesso padre del figlio suo Gesù ...... lo stesso Dio che ci giudicherà ..... quello che Gesù ci ha
detto di chiamare ....PADRE....... Insomma ... capito mi hai ???
In realtà , ho sentito spesso , ed in vari contesti , ed anche dalla mia ,testimone tdg maestra,.... Parlare di geova come se fosse un altro
Dio , superiore ... per i tdg ......comunque. diverso , per altri . .... e siccome anche qui .... ho sentito dire che .....geova è cattivo , preferisco DIO ,
volevo capire meglio , se sono io che non ho capito niente . Grazie a chi mi vorrà aiutare .....E' solo il vostro pensiero che chiedo ,perciò sono benvenuti anche gli Atei

Tanti baci-baci MARA


Il mio pensiero circa chi e' Geova, sta spiegato in quanto segue:
Il Geova di tutta la Bibbia chi è? –>Non Dio Padre, ma La Parola <
I testimoni di Geova (tdg), di solito rispondono la discussione che Dio Padre ha un nome, e il suo nome è “Geova” (JHWH). No! Non è il Padre che ha il nome “Geova”; anzi il Geova della Bibbia è “Il Logos”, cioè: “La Parola” detto anche “Verbo”. Colui, che anche i tdg affermano con noi che fu la Parola a creare tutte le cose che esistono.
Leggiamo allora dalla Traduzione Nuovo Mondo (TNM) Eso.31:17 che dice “..In sei giorni Geova fece i cieli e la terra e il settimo giorno si riposò. (vedi anche Gen.2:2,3).
Colui che aveva lavorato per sei giorni per la creazione, non fu Dio Padre, ma Dio la Parola, perciò Dio Padre non aveva bisogno di riposarsi, ma si riposò Colui che aveva creato tutto, cui ripeto, è “La Parola”. Vero? (Giov.1:1-3)
Il CD (Corpo Direttivo) dei tdg dice: “Un grande edificio costruito per mezzo di molti operai, non si dice che è stato costruito dagli operai, ma dalla Ditta, cioè da Geova/Padre.
In Isa.66:1-2, Geova ha detto questo:…. La mia propria mano ha fatto tutte queste cose…>> Qua non ci sono operai.
Nel Salmo 102:1, il salmista dice in preghiera: “O Geova odi la mia preghiera; e continua al verso 25 dicendo: “Molto tempo fa ponesti le fondamenta della stessa terra, e i cieli sono opera delle tue mani”.
Queste parole del Salmo 102, sono riportate in Ebrei 1:10, ma qui il CD dei tdg nasconde il nome “Geova” scritto nel Salmo 102 e scrive: “Signore” nella TNM in Ebr.1:10, perché sa che Colui che mise le fondamenta alla terra, quale Creatore di tutte le cose è La Parola, cui facendosi poi carne viene distinto anche come il “Figlio”; mentre per loro il nome Geova è per il Padre.
Chi dunque fu il Lavoratore della creazione che al settimo giorno del suo lavoro si riposò?
Leggendo anche in Gen.2:7, comprendiamo con chiarezza che l’uomo Adamo fu formato dal Creatore di tutte le cose, cioè dalla Parola di Dio, che nel vecchio patto si descriveva JHWH. Oggi, mediante alcune vocali aggiunte, (che nell’originale non esistono), JHWH è pronunciato anche “Geova”. E così, la TNM dei tdg in Gen.2:7 dice: “E Geova Dio formava l’uomo dalla polvere del suolo e gli soffiava nelle narici l’alito della vita”. No!, Fu YHWH la Parola che raccolse la polvere della terra e fece Adamo e dopo formato, fu la Parola a soffiare in lui l’alito della vita attraverso le sue narici, poiché fu La Parola di Dio e nessun altro a creare interamente tutte le cose. (vedi Col.1:16)
Sempre dalla TNM in Genesi 2:21-22 leggiamo: “Perciò Geova Dio fece cadere sull’uomo un profondo sonno… E Geova Dio edificava dalla costola che aveva preso dall’uomo una donna e la conduceva all’uomo”>- Un’altra prova che Geova qui, non è il Padre.
In Es.17:5,6, TNM Il Geova della Bibbia quale Rocca spirituale promette a Mosè di posare là, su quella rocca che Mosè doveva colpire per uscirne l’acqua, e così fu. L’apostolo Paolo però ci dichiara che l’acqua era spirituale perché usciva dalla Rocca spirituale che seguiva il popolo fin dall’Egitto, e quella Roccia era il Cristo. (1Cor.10:4) <Dunque, il condottiero del popolo d’Israele dall’Egitto, era la Parola, Colui che poi si fece carne.
In Deut.4:12, Mosè afferma che il popolo d’Israele ha udito la voce di Dio, la voce di Colui che li accompagnava, parlando a loro di mezzo al fuoco.
Ma Gesù in Giov.5:37 parlando di Dio Padre, faccia a faccia agli Ebrei, disse loro: “Inoltre, il Padre che mi ha mandato, Egli stesso ha reso testimonianza di me. Voi non avete in nessun tempo udito la sua voce, né visto la sua figura”. (TNM)
Qui Israele ode la voce di Dio, ma non era il Padre, anzi, era la Parola, L’Iddio d’Israele che conduceva il popolo fuor d’Egitto, alla terra promessa.
In Isaia 6:1,8, questo profeta dice d’aver visto Dio seduto su un trono alto ed elevato, e diceva: “Chi manderò e chi andrà per noi?” - Anche qui, l’Iddio che Isaia vide ed udì era il LOGOS, la Parola, non il Padre, poiché il Padre non fu giammai visto o udito da nessun uomo al mondo. (vedi Giov.5:37)
In Isaia 35:4, il profeta annunzia al popolo d’Israele che Colui che doveva venire a salvarli, era il loro proprio Dio, cioè Geova, ma non il Padre, anzi La Parola, Colui che poi si fece carne in Cristo Gesù.
Gesù disse ai Giudei: “E’ il Padre mio che mi glorifica, Colui che voi dite sia il vostro Dio; eppure non lo avete conosciuto”. (Giov.8:54,55 TNM)
Rimane così ancora oggi che i testimoni di Geova pur facendo molto baccano sul nome di Dio, ancora non l’hanno conosciuto.
Accreditano il nome Geova al Padre celeste, mentre il Geova della Bibbia non è il Padre, ma è la Parola, Colui che ha creato interamente tutte le cose e che venne a noi in Gesù.
Gianni27
Ho usato come Bibbia la TNM della Torre di Guardia per accomodare i tdg
Gianni27
Utente Junior
 
Messaggi: 401
Iscritto il: 20/09/2009, 14:55

Messaggiodi Mauro1971 » 25/01/2013, 20:13

Ti ringrazio del "Benvenuto agli atei", la tua dolcezza e gentilezza sono delle belle qualità.
Ma questa non è una discussione da atei, sarebbe non corretta nei tuoi confronti.
Trovo molto più adatta una semplice frase un po' alla De Mello, che non amo, ma che in questa circostanza invece trovo adatta.

Cosa senti tu?

Si può intendere meglio con un "cosa senti nel tuo cuore?"
Scoprilo e seguilo, è ciò che è giusto per te e che ti farà vivere bene, al di là di ciò che pensano gli altri.
Questo mi permetto di dirlo in termini così certi perchè è palpabile che tu sei "una persona di cuore".
:strettamano:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10446
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Amore e Psiche » 25/01/2013, 20:24

mara ha scritto:
Amore e Psiche ha scritto:non capisco la domanda Mara :boh:



Geova e Dio sono la stessa .... "persona" ...... ???? lo stesso Dio ??
tu, Claudia cosa pensi ??
Ora mi sono spiegata ...?..... baci-baci MARA
Non mi interessa sapere ,se ci credi o no ,..chiedo solo un parere ... :grazie:

si per me Geova e' il nome di Dio,percio' la stessa persona :bacio:
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Utente Master
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 15:30

Messaggiodi Brambilla Bruna » 25/01/2013, 20:30

è tanto semplice ..il creatore che tu conosci ..è uno solo ..
che poi si chiami Geova per alcuni .. e quà rientra un certa bibbia
se alcuni lo chiamano Dio e basta ..senza nome ..è sempre lui

se alcuni lo chiamano Allah è sempre lui ..
sono le persone ha inventare un personaggio diverso ..ma il creatore è uno e uno rimane per tante religioni ....
questo è un mio pensiero :ok: :fiori e bacio:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi cercaverità » 25/01/2013, 21:10

Qui il discorso è un pò complicato.Il tetragramma è riportato nell'antico testamento,nel nuovo testamento non c'è o meglio sui 24 più antichi arrivati a noi in quattro scritti in aramaico è presente al posto di signore.Solo che essendo brandelli incompleti non provano nulla,nel senso che è impossibile sapere se sia Gesù che il Padre sono chiamati jhwh.Comunque tornando alla tua domanda per me nell'antico testamento gli ebrei indicavano con quel termino Dio ,anche se c'è da osservare che è da Mosè che rivela il suo nome che a ben guardare è una affermazione di esistenzacome significato ,non un nome per chiamarlo o per distinguerlo da altri dei. Insomma per me Dio e Geova sono sinonimi come Signore,il Cielo e tutte le altre espressioni per nominarLo.A proposito sapevi che nell'antico testamento quando dicono che Dio è uno quell'uno era un termine particolare dell'ebraico che voleva dire uno nel senso di gruppo di unità uguali,per esempio un grappolo di uva?Ne hanno parlato su questo forum :felice:
Presentazione

Dt 18:21,22 Se tu pensi: Come riconosceremo la parola che il Signore non ha detta? Quando il profeta parlerà in nome del Signore e la cosa non accadrà e non si realizzerà, quella parola non l'ha detta il Signore; l'ha detta il profeta per presunzione: di lui non devi aver paura.

Mai discutere con un TDG, ti trascina al suo livello e ti frega con l'esperienza : Wilde
Avatar utente
cercaverità
Utente Junior
 
Messaggi: 487
Iscritto il: 09/05/2012, 17:55

Messaggiodi phoenix74 » 25/01/2013, 23:19

mara ha scritto:.......riguardo all'argomento GEOVA ..... nel senso che : io avevo inteso che geova è ? il nome proprio di Dio ..... il Dio creatore ,lo stesso
che ha dato ..... la legge .. a Mosè .... lo stesso padre del figlio suo Gesù ...... lo stesso Dio che ci giudicherà ..... quello che Gesù ci ha
detto di chiamare ....PADRE....... Insomma ... capito mi hai ???
In realtà , ho sentito spesso , ed in vari contesti , ed anche dalla mia ,testimone tdg maestra,.... Parlare di geova come se fosse un altro
Dio , superiore ... per i tdg ......comunque. diverso , per altri . .... e siccome anche qui .... ho sentito dire che .....geova è cattivo , preferisco DIO ,
volevo capire meglio , se sono io che non ho capito niente . Grazie a chi mi vorrà aiutare .....E' solo il vostro pensiero che chiedo ,perciò sono benvenuti anche gli Atei

Tanti baci-baci MARA


Per l'origine del nome ha riposto un altro utente...

provo a farti notare un altro dettaglio, sull'uso del nome:

1) I Tdg insistono molto sull'uso ESCLUSIVO del nome per rimarcare la loro PRESUNTA LEALTA' a Dio, sottintendendo che solo LORO col potere del nome seguono la Bibbia... tradotto gli altri seguono il Male

2) associando questo nome al gruppo si sentono "superiori" (spiritualmente) agli altri, Cristiani e non, quindi il Gruppo tdg (leggi Setta) aprofitta per l'isolazionismo sociale, rafforzando il controllo sui seguaci

3) ogni volta che un Tdg pronuncerebbe la parola Dio viene "addestrato" (plagiato) ad usare la parola CHIAVE Geova, e quindi si sente anche indirettamente "legato" al Gruppo (come la parola "Verità")

P.S. anch'io ho impiegato del tempo a non associare la parola CHIAVE Verità al Gruppo Tdg... fa parte del processo di recupero dal Geovismo (e dal plagio).
Anche chi "esce" dai Tdg per un certo periodo usa in automatico certe parole...
"Ci sono prigioni senza sbarre, ne guardiani. in cui Guide spirituali comandano. Possibile?
La realtà la percepisci dalle informazioni, comportamento ed emozioni derivano dalle relazioni dell'ambiente sociale.
Se cambi questi quattro elementi modificherai la prospettiva in cui la persona vede sè stessa ed il mondo esterno."

Steve Hassan "Mentalmente liberi"
phoenix74
Utente Senior
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 31/03/2012, 18:30

grazie , tutte belle risposte.

Messaggiodi mara » 26/01/2013, 8:08

Brambilla Bruna ha scritto:è tanto semplice ..il creatore che tu conosci ..è uno solo ..
che poi si chiami Geova per alcuni .. e quà rientra un certa bibbia
se alcuni lo chiamano Dio e basta ..senza nome ..è sempre lui

se alcuni lo chiamano Allah è sempre lui ..
sono le persone ha inventare un personaggio diverso ..ma il creatore è uno e uno rimane per tante religioni ....
questo è un mio pensiero :ok: :fiori e bacio:


grazie a chi mi ha dato un poco del suo tempo !!!
avete anche aggiunto materiale per riflettere .... :strettamano: :conf: :pugnopc:
lo apprezzo molto . Baci-baci MARA
Avatar utente
mara
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1670
Iscritto il: 14/11/2012, 22:25
Località: Certaldo FI

Messaggiodi deep-blue-sea » 26/01/2013, 12:51

Io invece mi son documentata. E la scoperta riguardo a Geova mi ha reso alquanto perplessa.
Ora non ho sottomano, nè il tempo di cercare i link appropriati, ne ho trovato uno soltanto per il momento (GEOVA SMASCHERATO di Nathaniel Merritt), e tanta documentazione archeologica ci dice che:

Geova era un dio tribale di alcune tribù madianite
Che era un dio delle montagne irrascibile e violento
Che non se ne é trovata traccia se non recentemente ma accoppiato a sua moglie Astarte
Che é un nome impiegato in cerimonie occulte odierne
Che é uno dei nomi di personaggi impiegati nella massoneria

Questo é quanto ho letto in diversi scritti che per il momento non ho sottomano.
A un certo punto mi dico, il termine Dio sarà pure vago, ma meglio usare quello, che dargli un nome che molti associano più alla spiritualità ‘nera’ che a quella sana... ma questa é la mia opinione :occhiol: :ciao:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Utente Master
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi phoenix74 » 26/01/2013, 15:43

deep-blue-sea ha scritto:Io
. . .
(GEOVA SMASCHERATO di Nathaniel Merritt), e tanta documentazione archeologica ci dice che:

Geova era un dio tribale di alcune tribù madianite
Che era un dio delle montagne irrascibile e violento
Che non se ne é trovata traccia se non recentemente ma accoppiato a sua moglie Astarte
Che é un nome impiegato in cerimonie occulte odierne
Che é uno dei nomi di personaggi impiegati nella massoneria

dargli un nome che molti associano più alla spiritualità ‘nera’ che a quella sana... ma questa é la mia opinione :occhiol: :ciao:


Quante coincidenze, però... Sette, occultismo e massoneria...

1) la tomba di Russell a forma di piramide con segni chiaramente massonici, strane immagini subliminali nelle Riviste, il "nuovo Mondo" cui aspirano i Tdg...

2) Scientology: il fondatore Ron Hubbard era grande amico di un certo Jack Parsons, e per un periodo apprezzava anche Aleister Crowley, fondatore dell'occultismo moderno.
"Nell'aprile 1945 viene ammesso nell'ordine di Crowley Lafayette Ronald Hubbard. Non è chiaro se i due si siano mai incontrati personalmente ma è certo che i due inizialmente erano affascinati dalla reciproca opera, ed è probabile che si siano contattati tramite lettere e carteggi. Tuttavia in seguito Hubbard comincerà a distanziarsi parecchio dall'ideologia comune (arrivando a fondare Dianetics e poi Scientology) e questo porterà Crowley a disprezzarlo e a giudicarlo un ciarlatano arrivando a definirlo «zoticone rubasoldi» in una lettera"
http://it.wikipedia.org/wiki/Aleister_Crowley

3) "La critica più diffusa verso la massoneria si focalizza sul carattere segreto ed occulto che essa intende avere circa i propri "misteri", che unito al forte senso di misticismo e al rigido impianto gerarchico l'assimila a molte sette religiose[39]. Durante i lavori di loggia sono precluse le discussioni riguardanti la politica e la religione; ad essi può essere accennato solo da un punto di vista storico e/o filosofico per contestualizzare un determinato evento o argomento, o semplicemente come possibile riferimento per un eventuale approfondimento."
http://it.wikipedia.org/wiki/Massoneria

I punti di somiglianza sono diversi: gerarchia assoluta (gli incontri tra i livelli superiori sono segreti), gergo esclusivo del gruppo. isolamento sociale e iniziazione ben precisa dei nuovi interessati (che devono essere "vagliati" e "istruiti" prima di conoscere i dettagli), "Nuovo Mondo/ordine" come illusione per i seguaci a cui però pagare subito l'ubbidienza al Gruppo.

Anche alcuni elementi di controllo dei Tdg avrebbero un certo significato mistico: la "colpa del sangue" (chi non predica quando può farlo può avere la colpa morale verso il Dio/Gruppo), la posizione dello Schiavo Fedele e Discfreto che "interpreta" i segni di Dio, può sbagliarsi ma nel tempo ovviamente si raffinerà ... come nei massoni i Vertici seguono una continua ricerca di determinati valori filosofali/esoterici (di cui hanno l'esclusiva), cui alla fine si devono adattare i seguaci (obbedienza assoluta in pratica).
"Ci sono prigioni senza sbarre, ne guardiani. in cui Guide spirituali comandano. Possibile?
La realtà la percepisci dalle informazioni, comportamento ed emozioni derivano dalle relazioni dell'ambiente sociale.
Se cambi questi quattro elementi modificherai la prospettiva in cui la persona vede sè stessa ed il mondo esterno."

Steve Hassan "Mentalmente liberi"
phoenix74
Utente Senior
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 31/03/2012, 18:30

Messaggiodi phoenix74 » 26/01/2013, 15:53

phoenix74 ha scritto:
deep-blue-sea ha scritto:Io
. . .
(GEOVA SMASCHERATO di Nathaniel Merritt), e tanta documentazione archeologica ci dice che:

Geova era un dio tribale di alcune tribù madianite
Che era un dio delle montagne irrascibile e violento
Che non se ne é trovata traccia se non recentemente ma accoppiato a sua moglie Astarte
Che é un nome impiegato in cerimonie occulte odierne
Che é uno dei nomi di personaggi impiegati nella massoneria

dargli un nome che molti associano più alla spiritualità ‘nera’ che a quella sana... ma questa é la mia opinione :occhiol: :ciao:


Quante coincidenze, però... Sette, occultismo e massoneria...

1) la tomba di Russell a forma di piramide con segni chiaramente massonici, strane immagini subliminali nelle Riviste, il "nuovo Mondo" cui aspirano i Tdg...

2) Scientology: il fondatore Ron Hubbard era grande amico di un certo Jack Parsons, e per un periodo apprezzava anche Aleister Crowley, fondatore dell'occultismo moderno.
"Nell'aprile 1945 viene ammesso nell'ordine di Crowley Lafayette Ronald Hubbard. Non è chiaro se i due si siano mai incontrati personalmente ma è certo che i due inizialmente erano affascinati dalla reciproca opera, ed è probabile che si siano contattati tramite lettere e carteggi. Tuttavia in seguito Hubbard comincerà a distanziarsi parecchio dall'ideologia comune (arrivando a fondare Dianetics e poi Scientology) e questo porterà Crowley a disprezzarlo e a giudicarlo un ciarlatano arrivando a definirlo «zoticone rubasoldi» in una lettera"
http://it.wikipedia.org/wiki/Aleister_Crowley

3) "La critica più diffusa verso la massoneria si focalizza sul carattere segreto ed occulto che essa intende avere circa i propri "misteri", che unito al forte senso di misticismo e al rigido impianto gerarchico l'assimila a molte sette religiose[39]. Durante i lavori di loggia sono precluse le discussioni riguardanti la politica e la religione; ad essi può essere accennato solo da un punto di vista storico e/o filosofico per contestualizzare un determinato evento o argomento, o semplicemente come possibile riferimento per un eventuale approfondimento."
http://it.wikipedia.org/wiki/Massoneria

I punti di somiglianza sono diversi: gerarchia assoluta (gli incontri tra i livelli superiori sono segreti), gergo esclusivo del gruppo. isolamento sociale e iniziazione ben precisa dei nuovi interessati (che devono essere "vagliati" e "istruiti" prima di conoscere i dettagli), "Nuovo Mondo/ordine" come illusione per i seguaci a cui però pagare subito l'ubbidienza al Gruppo.

Anche alcuni elementi di controllo dei Tdg avrebbero un certo significato mistico: la "colpa del sangue" (chi non predica quando può farlo può avere la colpa morale verso il Dio/Gruppo), la posizione dello Schiavo Fedele e Discfreto che "interpreta" i segni di Dio, può sbagliarsi ma nel tempo ovviamente si raffinerà ... come nei massoni i Vertici seguono una continua ricerca di determinati valori filosofali/esoterici (di cui hanno l'esclusiva), mentre al presente i seguaci devono obbedire al Gruppo, in attesa di ulteriori "illuminazioni" (progressive).
"Ci sono prigioni senza sbarre, ne guardiani. in cui Guide spirituali comandano. Possibile?
La realtà la percepisci dalle informazioni, comportamento ed emozioni derivano dalle relazioni dell'ambiente sociale.
Se cambi questi quattro elementi modificherai la prospettiva in cui la persona vede sè stessa ed il mondo esterno."

Steve Hassan "Mentalmente liberi"
phoenix74
Utente Senior
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 31/03/2012, 18:30

Messaggiodi Mauro1971 » 26/01/2013, 15:54

phoenix74 ha scritto:3) "La critica più diffusa verso la massoneria si focalizza sul carattere segreto ed occulto che essa intende avere circa i propri "misteri", che unito al forte senso di misticismo e al rigido impianto gerarchico l'assimila a molte sette religiose[39]. Durante i lavori di loggia sono precluse le discussioni riguardanti la politica e la religione; ad essi può essere accennato solo da un punto di vista storico e/o filosofico per contestualizzare un determinato evento o argomento, o semplicemente come possibile riferimento per un eventuale approfondimento."
http://it.wikipedia.org/wiki/Massoneria

I punti di somiglianza sono diversi: gerarchia assoluta (gli incontri tra i livelli superiori sono segreti), gergo esclusivo del gruppo. isolamento sociale e iniziazione ben precisa dei nuovi interessati (che devono essere "vagliati" e "istruiti" prima di conoscere i dettagli), "Nuovo Mondo/ordine" come illusione per i seguaci a cui però pagare subito l'ubbidienza al Gruppo.

Anche alcuni elementi di controllo dei Tdg avrebbero un certo significato mistico: la "colpa del sangue" (chi non predica quando può farlo può avere la colpa morale verso il Dio/Gruppo), la posizione dello Schiavo Fedele e Discfreto che "interpreta" i segni di Dio, può sbagliarsi ma nel tempo ovviamente si raffinerà ... come nei massoni i Vertici seguono una continua ricerca di determinati valori filosofali/esoterici (di cui hanno l'esclusiva), cui alla fine si devono adattare i seguaci (obbedienza assoluta in pratica).


Sono stato iniziato in Massoneria nel 1994. Ora, sono moltissimi anni che sono in sonno, ma avendola vissuta in prima persona, posso assicurarvi che non ci avete capito una beata, sulla Massoneria. Non è assolutamente così.

Dovreste avere almeno un'idea di cosa sia una Via Iniziatica prima di parlarne, consiglio la lettura di "Considerazioni sulla Via Iniziatica" di Renée Guenon.
In primis non c'è alcun asservimento verso gli altri gradi, nessuno può darti ordini o obbligarti a far alcunchè.
In secondo luogo, gli "insegnamenti esoterici" dipendono dal grado (se no che via iniziatica sarebbe?) e non variano a seconda delle decisioni dei 33, ma variano solo a seconda del Rito, e questo non cambia.
Ma la, scusate il francesismo ma quando ci vuole ci vuole, minkiata dell'obbedienza assuluta è davvero di dimensioni galattiche.

Ho detto.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10446
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

CARA MARA...

Messaggiodi Lidia » 26/01/2013, 18:28

...io ho trovato questo video che mi sembra esplicativo e veramente comprensibile. Spero ti sia utile. :ciao:

.http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... 4zZNQQqxNg
Avatar utente
Lidia
Utente Master
 
Messaggi: 3022
Iscritto il: 27/12/2009, 20:44

Messaggiodi Mamy » 26/01/2013, 18:43

Lidia ha scritto:...io ho trovato questo video che mi sembra esplicativo e veramente comprensibile. Spero ti sia utile. :ciao:

.http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... 4zZNQQqxNg



:ok: :quoto100:


Mamy :strettamano:
Mamy
 

ti ringrazio

Messaggiodi mara » 26/01/2013, 19:04

Lidia ha scritto:...io ho trovato questo video che mi sembra esplicativo e veramente comprensibile. Spero ti sia utile. :ciao:

.http://www.youtube.com/watch?feature=pl ... 4zZNQQqxNg



Lo avevo gia visto , prima di iscrivermi qui ,questo video ed altri ,la mia curiosità era piu che altro ,capire in che modo viene inteso,
sia dai tdg , perchè mi sembra che chiamandolo Geova gli attribuiscano un valore di...... diciamo autenticità , ed allora mi interrogavo
Se considerano Dio ..... un'altro ....Fra tutte le risposte , penso che Poenix 74 abbia centrato di piu , cio che chiedevo ::. Grazie cara
Baci- baci MARA :fiori e bacio: :carezza: :pugnopc:
Avatar utente
mara
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1670
Iscritto il: 14/11/2012, 22:25
Località: Certaldo FI

Messaggiodi Dnick » 26/01/2013, 20:43

Gianni27 ha scritto:Accreditano il nome Geova al Padre celeste, mentre il Geova della Bibbia non è il Padre, ma è la Parola, Colui che ha creato interamente tutte le cose e che venne a noi in Gesù.
Gianni27

Quoto al 100% ciò che hai riportato e di cui ho quotato solo la parte finale

Magari per qualcuno, non è tanto importante con quale nome lo identificano,
tanto Dio è uno e di conseguenza in fin dei conti non è tanto sbagliato alla fine
ognuno può chiamarlo come gli pare , quando per solo senso di rispetto,
non ci permettiamo, di chiamare per nomi i nostri propri genitori,
immaginiamo se a questo ci si accosta un comandamento che vorrebbero
far passare come superstizione.
Invece come ha fatto notare giovanni27,
il tdg non sa nemmeno chi, sta andando a predicare, e sono molto lontani,
dal presentarsi come coloro che basano la loro predicazione sull’umiltà,
la fede, la speranza ,carità e libertà per tutti, che sono il fondamento del Dio Cristiano.
Invece vanno presentando un dio limitato alla sola guida della teocrazia di Brooklyn,
tramite la quale adotta un’efficiente metodo di controllo della libertà,
che per convertire un solo adepto deve necessariamente aggiornarsi
con le più svariate tecniche di propaganda di marketing , che si
propone di offrire una vita eterna ma mortale a quei pochi,
che amano una politica di controllo, sotto un dio incazzoso
persino con un bambino che gioca con un pupazzo col bastone.
Potrebbe essere lo stesso Dio?
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 14:09


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici