Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Maria e i dolori del parto

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Maria e i dolori del parto

Messaggiodi Achille » 09/02/2019, 18:46

Un altro esempio di come gli "intendimenti" del corpo direttivo siano mutevoli e contraddittori.

Copio/incollo la nota 792 del libro di Sergio Pollina:

Anche su un argomento in merito al quale la Bibbia è assolutamente silente, il Corpo Direttivo ha voluto dire la sua senza mancare, come di consueto, di contraddirsi. Nel 1921, infatti, l’Arpa di Dio, scritto da J.F. Rutherford, parlando della nascita di Gesù diceva che: “Senza dubbio mentre gli altri dormivano, Maria considerava nel suo cuore i grandi eventi accaduti negli ultimi pochi mesi trascorsi; e mentre essa stava così meditando nel silenzio di quella notte, senza pena e senza sofferenza le nacque Gesù, il Salvatore del mondo”. (p. 90). Anni dopo, F.W. Franz in Nuovi cieli e nuova terra (ed. it. 1955), a p. 191 scriveva: “ … Questo non potrebbe riferirsi alla vergine giudea Maria … quando egli nacque quale bambino perfetto, evidentemente senza i materni dolori e angoscia che accompagnarono la nascita degli imperfetti figli di Eva”. Cinquant’anni dopo, evidentemente, il Corpo Direttivo dovette ricevere nuove e più affidabili informazioni dal reparto ginecologia della stalla di Betlemme, poiché così scrisse nella Torre di Guardia del 1° ottobre 2008, p. 23: “Possiamo immaginare l’ansia di Giuseppe quando sua moglie avvertì un dolore acuto che non aveva mai avuto prima e che continuava a intensificarsi. Con tutti i posti possibili, fu proprio lì che iniziarono le doglie. Le donne possono senz’altro capire Maria. Circa 4.000 anni prima Geova aveva predetto che, a motivo del peccato ereditato, sarebbe stato normale per le donne provare dolore durante il parto. Non ci sono elementi per affermare che il parto di Maria abbia fatto eccezione”. Purtroppo, a quasi ottant’anni dalla morte di Rutherford e a trenta da quella di Franz, non possiamo più chieder loro quali fossero gli “elementi” che li indussero a dichiarare l’esatto contrario sulle doglie di Maria. Hanno portato con se la risposta nella tomba!

Evidentemente, il cosiddetto "canale di Dio", non ha ricevuto, nemmeno in questo caso, alcuna speciale guida o illuminazione (da Dio).
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12739
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici