Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

volontaria di Geova

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

volontaria di Geova

Messaggiodi Necche » 03/07/2019, 16:46

Ieri si è presentata alla mia porta una signora, sola, senza riviste in mano, dicendomi di essere una volontaria di Geova. Mi sono un po' meravigliata perché è la prima volta che sento questa espressione. Di solito non si presentano e attaccano con una domanda. La WT ha cambiato tattica di approccio? Mi ha fatto poi vedere un video per mostrarmi tutto il male del mondo e mi ha chiesto se avevo paura. E' rimasta quando le ho detto di no, citandole il salmo" ..di chi avrò paura, di chi avrò timore, se Tu sei con me?" e poi "Il Signore è il mio pastore, nulla mi manca nei suoi pascoli, anche se dovessi camminare in una valle oscura non temerei alcun male perché il tuo bastone mi dà sicurezza". Dopo di che le ho posto io una domanda: Chi è per te il Signore? Ebbene, temendo chissà quale tranello, cercava di tergiversare e cambiava discorso, ma alla fine, insistendo mi ha risposto che il Signore è Geova ed era quello che volevo sentire da lei: affermare ciò prima di farle leggere Rom. 10, 9 .Non so se i tdg hanno letto mai questi versetti, ma sono talmente chiari, che non occorre nessuna spiegazione da nessuno: se vogliamo salvarci dobbiamo non solo credere nella mente e nel cuore che Gesù è il Signore, ma dichiararlo pubblicamente e dico io urlarlo nelle case , nelle strade e nelle piazze. Signore il Padre e Signore il Figlio, stesso identico titolo con la lettera grande perché di signori ce ne sono tanti, siamo tutti signori ,ma con la lettera piccola Lui è il Signore dei signori! Se Geova Padre è il Signore ed è Dio e se Gesù ha lo stesso titolo del Padre ciò vuol dire solamente che anche Gesù è lo stesso Dio, non la stessa Persona, il Padre rimane Padre, il Figlio rimane Figlio, quella che non cambia è la loro natura divina. Dove è scritto questo? È scritto qui “ Lui(Gesù), è l’impronta della sua sostanza”; l’impronta aderisce perfettamente all’oggetto. La natura di Gesù aderisce perfettamente con quella del Padre per cui diventa una sola natura, ecco l’unico Dio pur essendo due Persone distinte. Senza entrare tanto nell’argomentoTrinità, per ottenere la salvezza dobbiamo credere che Gesù è il Signore .Non ho tirato fuori lo Spirito Santo per non complicare il discorso, un passo alla volta per ora è importante riconoscere che Gesù è Dio. Ed io a lei: voi invece cosa andate dicendo di Gesù?Ancora tergiversava fino a che sono stata costretta a dire io ciò che di Gesù dicono: che è la prima creatura e che è l’arcangelo Michele. A questo punto mi ha detto che era già un’ora che stavamo parlando e che doveva andar via, sempre la stessa scusa ,come se parlare di Dio abbia delle scadenze fisse così come fanno loro che più di tante ore di servizio non fanno così come le aziende commerciali fanno. Vi saluto
Necche
Nuovo Utente
 
Messaggi: 307
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Che periodaccio....

Messaggiodi Vieri » 04/07/2019, 9:55

Certo che fra Achille e te...sono proprio sfortunati questi poveri tdG.....dalla padella nella brace.....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 6894
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Testimone di Cristo » 04/07/2019, 10:53

Brava Necche, ottima esposizione :ok:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Senior
 
Messaggi: 1092
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Wyclif » 04/07/2019, 11:45

un modo insolito di presentarsi, ma Necche hai fatto bene, i TdG devono capire che non incontrano solo persone ignoranti nel campo religioso - quindi - di facile preda di questa setta, ma anche persone preparate e questo li sbanda.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi anima » 04/07/2019, 14:01

mi sembra che sia da un po' che i TDG si presentano come volontari :pred:
Immagine


La vita è un’enorme tela: rovescia su di essa tutti i colori che puoi”. (Danny Kaye)


Presentazione
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4950
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Riflessioni sui post di Necche

Messaggiodi Ilaria » 03/08/2019, 8:29

Cara Necche, mi rifaccio alla tua presentazione nel forum, dove dici: “Faccio tutto ciò perchè mi sento in dovere di difendere il mio credo religioso e, anche se è difficile, di poter instillare con l'aiuto dello Spirito Santo qualche dubbio in chi mi ferma per strada. Dubbio che spero porti il Testimone di Geova ad uscire dalla setta.” Anch’io sono cattolica convinta, praticante e soprattutto felice da una vita del mio credo, tanto che ho voluto approfondirlo prendendo anche il Baccalaureato in Teologia. Sto al nord Italia e ho letto anche il tuo post Raduno 19. Sono un’insegnante liceale in pensione, è solo da un po’ che mi dedico allo studio del fenomeno geovista (e possibilmente di quello settario in generale), ma lo faccio a tempo pieno. E dunque ho personalmente raggiunto certi punti fermi, che scrivo in varie pubblicazioni e di cui ovviamente mi prendo la responsabilità. La premessa serve a preparare i lettori a frasi un po’ forti che seguiranno qui.
1° dalla mia esperienza personale (ho fatto tanti tentativi di dialogare con i proclamatori alla porta di casa e per strada), ho dedotto l’assoluta inutilità e conseguente perdita di tempo per il semplice fatto che solitamente, quando i seguaci della Congregazione vengono promossi alla predicazione, hanno già cambiato struttura mentale e non c’è proprio verso di intaccarla. Faccio un esempio banale, ma significativo: immaginiamo un’aragosta messa in pentola con acqua fredda. L’acqua viene scaldata molto lentamente e l’aragosta non si allarma perchè ha il tempo di abituarsi alla temperatura e quando percepisce il pericolo e il dolore, l’acqua sta già bollendo ed è troppo tardi. Allora a un certo punto ho fermamente deciso di non avviare con loro alcun discorso (neanche sul bello o brutto tempo), perchè preferisco piuttosto adoperarmi a che (continuo la metafora) le aragoste non finiscano in pentola!
2° Bisognerebbe far sapere urbi et orbi che lo “studio biblico” proposto dai TdG si basa su una traduzione (rifatta nel 2017), eseguita da un comitato anonimo che neppure conosceva le lingue originali bibliche e che NON E’ STATA RICONOSCIUTA DA ALCUN BIBLISTA ACCADEMICO AL MONDO. Perché han fatto questa e le precedenti traduzioni? Per dare alle loro teorie (che in questo sito+forum sono ben sviscerate) quelle basi “scritturali” tanto sventolate, che però non si trovavano nelle Bibbie tradotte in lingue moderne già esistenti.
3° su Geova di solito non mi dilungo. Anche il più modesto studentello di teologia biblica alle prime armi sa bene che GEOVA non esiste. Non può esistere una realtà sostanziale dietro a un nome artefatto, frutto di errori di scrivani ripetutisi nel tempo, ma poi (agli inizi del 1.900) ampiamente riconosciuti e corretti da studiosi accademici a livello internazionale.
“Geova” è semplicemente il risultato delle consonanti di una parola unite alle vocali di un’altra; es. se uniamo le consonanti di “giraffa” alle vocali di “gazzella”, esce “gareffa”. Esiste la gareffa? No. Parimenti il nome “Geova” è solo un derivato da un fenomeno analogo: non indica nulla e nessuno! La spiegazione completa anche dal punto di vista esegetico-storico si trova alle pagg.10-12 del mio 1° opuscolo della serie “Ma Dio, dov’è?” e alle pagg.3-5 del 3°opuscolo. C’è una deduzione logica che mi spiace esprimere, ma è oggettivamente inevitabile. Se Geova non esiste, chi sono i TdG? Sono i “Testimoni del Nulla”. So bene che l’affermazione è pesante, ma forse lo è assai di più il principio dei TdG di escludere dai loro studi anche i luminari delle scienze laiche e religiose, perché appartengono al “mondo”, oggetto, com’è noto, dei loro strali più appuntiti.
4° Cara Necche, concordo con te su quanto scrivi nel thread Raduno 2019. Quando ho saputo il titolo dei congressi di quest’anno, ho subito pensato: ma che furbi, quelli vogliono proprio tirarsi la zappa sui piedi! E infatti sui social girano parodie del tipo "L'ostracismo non viene mai meno" o "L'amore per il denaro non viene mai meno o, non parodia ma triste realtà, ” Testimoni di Geova nel nome dell’Amore o dell’odio?” Da parte mia ho preparato un volantino che si può trovare nella home del mio sito www.chiediloallateologa.it. Per richiedere il mio materiale, si può scrivere sul Messenger della mia pagina F.B. Ileana Mortari.
Ilaria
Nuovo Utente
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 10/06/2018, 9:37

RISPOSTA A ILARIA

Messaggiodi Necche » 24/09/2019, 19:26

Cara Ilaria,
solo ora, dopo quasi un mese e mezzo che hai scritto “Riflessioni sui post di Necche” mi sono accorta, poiché ogni tanto vado a rileggere ciò che ho postato, del tuo scritto a me rivolto. Anch’io sono un’insegnante in pensione, ma non liceale, non ho una laurea, sono stata una semplice maestra, diciamo di altri tempi. Sono stata insegnante unica e poi di modulo,una delle prime ad intraprendere questo nuovo percorso quando ancora non era obbligatorio, ma sperimentale, per la mia voglia di cambiamento e novità. Sono venuta a contatto con i tdg quando, alcuni decenni fa, trovai nella classe un alunno tdg, che ora è diventato” anziano”. Da qui è iniziato il mio interesse per questo credo religioso, soprattutto per capire meglio il contesto in cui viveva l’alunno. E non mi sono più fermata. Devo ammettere che grazie a questo credo geovista ho approfondito meglio il mio credo che, diciamo era un po’ superficiale e scontato per tradizione. Dopo l’incontro con questo alunno ho seguito anch’io un corso di teologia triennale, ma non l’ho completato per motivi familiari. Per quanto riguarda il primo punto sono d’accordo con te: ho parlato con molti tdg, tutti con lo stesso linguaggio, tutti con lo stesso comportamento( quando non sanno che rispondere, guardano l’orologio e prendono la scusa di un appuntamento per andarsene), tutti con le stesse domande e le stesse risposte. Lavaggio di cervello puro. E questo lo so per esperienza diretta. Non mi scoraggio però anche se sembra tempo perso, confido nello Spirito Santo che agisce quando vuole e come vuole (in noi e in loro)e ci introduce nella verità tutta intera. Noi seminiamo( i dubbi liberatori) e Dio li fa crescere tanto da farli esplodere. Ci mettiamo al suo servizio, umili strumenti nelle sue mani , sempre se Lui vuole. Non sono io che per strada li fermo, ma sono loro che fermano me e a questo punto devo saper rispondere non solo per il mio Dio così massacrato dai loro capi , ma anche per loro , incatenati da regole e regolette assurde, chiusi in un recinto da cui non possono uscire pena conseguenze disumane(ostracismo, mito della caverna). La speranza è l’ultima a morire! E vado avanti così. Un piccolo spiraglio di luce l’ho notato circa tre settimane fa. Ad un tdg con il quale ho parlato diverse volte, nell’ultimo incontro gli ho chiesto:Ti sta bene che nella nuova TNM interi versetti sono stati tolti( Gv8, l’adultera) quando generazioni di tdg avevano creduto fossero Parola di Dio? Chi è che ha sbagliato, Geova o il CD? E così gli ho parlato delle parentesi sparite dalla parola” altre”e della sostituzione della parola”Geloso” con un’intera frase per spiegare cosa significa questa parola, come se la Bibbia fosse diventata un vocabolario. Ha ascoltato in silenzio ciò che ho detto( caso raro: o non ascoltano o depistano passando ad altri argomenti) ed è questa la sua risposta: Cosa dovrei fare? Litigare con mia moglie e i miei amici? E’ questa la loro grande paura: l’ostracismo unito alla venuta sempre imminente di Armaghedon, due spade di Damocle sempre lì pronte a colpirli. Non gli ho risposto perché è da lui che deve partire quel processo difficilissimo di allontanamento da questa setta, perché di setta si parla. Basta dir loro che siamo tutti creature di Dio e quindi non ci può essere un muro che separi quelli dentro (fratelli e sorelle) da quelli fuori(quelli del mondo).Mi accontento del fatto che mi ha ascoltato, sperando che rimanga qualcosa di ciò che ho detto. Conosco quasi tutti quelli del mio paese e il problema è che oramai mi salutano , ma non si fermano più, tirano avanti perché hanno capito che non sono un pesce che abbocca. Dovrei cambiare campo di servizio, ma non mi sento di correre dietro a loro, se Dio vuole, può mettermeli davanti come e quando vuole. Per il secondo punto, la traduzione della Bibbia,dico solo che, non è riconosciuta da nessun biblista accademico anche perché, non è la traduzione diretta dal testo principale, non conoscendo i traduttori le lingue antiche, ma la traduzione di una traduzione: prendono il testo inglese che è a fianco dell’interlineare geovista e lo traducono in tutte le lingue e le loro trappolette( falsificazione del testo principale) sono tutte qui, nel passaggio dall’inglese interlineare al testo inglese unificato a fianco. Per quanto riguarda il terzo punto , conosco perfettamente la storia del nome Geova e di come sia nato a tavolino per opera di un gruppo di ebrei, i Masoreti. Non vogliono ammettere che quando si incontra la parola”nome” dobbiamo pensare alla persona così come era d’uso presso gli Ebrei e non ad una etichetta. Quando leggo “ Signore nostro Dio, quanto è grande il tuo nome su tutta la terra” mi viene da sorridere, mettendomi nell’ottica geovista, perché mi scatta l’immagine di lettere gigantesche che avvolgono la terra. E siccome tutti noi abbiamo un nome, anche Dio deve averlo perché, come noi, anche Lui si deve distinguere. Ma da chi? Dal dio satana, dal dio denaro, dagli dei pagani… E bravi! Mettono il Dio vero sullo stesso piano degli dei inferiori, incuranti del versetto che dice”Io sono l’unico vero Dio , non c’è altro dio al di fuori di me”. Per tutti quelli che hanno riconosciuto essere un nome sbagliato, risulta essere un dio del nulla, come bene hai detto tu, ma per loro no, in quanto hanno fatto coincidere Geova con Javè, ti dicono che Geovae Javè sono la stessa Persona, ambedue i nomi si applicano al tetragramma, per loro l’uno vale l’altro. Tanto è vero che ti dicono che Geova significa “Colui che diviene”.Falso! Si chiamano tdg, ma non si rendono conto che Geova(chiamiamolo così per intenderci) non ha bisogno di essere testimoniato poiché tutti gli Ebrei lo conoscevano e lo adoravano fin da Abramo. Gli apostoli testimoniavano Cristo morto e risorto non il Padre da sempre conosciuto! Lungo i miei anni dedicati a capire questo credo, ho letto tanti libri di fuoriusciti, quando ancora non esisteva il computer tra cui”Io ero testimone di Geova” di Pape e “Crisi di coscienza” di R. Franz, e quindi ben vengano anche i tuoi scritti: c’è sempre da imparare! Ieri mio nipote tredicenne vedendomi così impegnata a scriverti, mi ha detto: Ma a che ti serve scrivere tutto questo, mettiti a riposo! Ed io:“mi riposerò in eterno dopo la morte” .Ti saluto
Necche
Nuovo Utente
 
Messaggi: 307
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Risposta a Ilaria

Messaggiodi Ilaria » 24/09/2019, 21:05

Carissima Necche, non so come ringraziarti per la tua lunga e articolata risposta. Hai ragione (e dillo a tuo nipote, così come anch'io dico tante cose ai miei): non si è mai finito di imparare. Ho trovato molto interessante la tua esperienza di dialogo con un tg, ma ciò è possibile con persone come te, cioè "mosche bianche"; gli altri è meglio che non si azzardino. Da parte mia, ho trovato molto utile (mentre prima le disdegnavo) le pagine Facebook; ormai proliferano a tutto andare gruppi di ex, il che è certamente positivo, se ci si mantiene nei limiti della civiltà e del rispetto. Così ho passato ai raggi X tali gruppi e mi sono iscritta a 4-5 affidabili. Beh, non l'avrei mai creduto: in pratica i miei interventi elevano il tono "culturale" dei dialoghi; una signora mi ha scritto: "Brava! Sei perspicace, colta e preparata". Visto che viviamo in tempi così, occorre come ben sai discernere i "segni dei tempi" e passare di lì. Attualmente ho a disposizione 8 opuscoli digitali e in cartaceo (l'ultimo è sulla manipolazione mentale), che mando via mail e posta tradizionale. E poi sto contattando i maggiori esperti del settore, nonchè tantissimi ex. Poco fa ho pubblicato sulla pagina F.B.del gruppo Emarginazione ed ostracismo un episodio che mi ha perfin commosso, di una insegnante elementare con un piccolo tg nella sua classe. Salutissimi e alla prossima Ilaria
Ilaria
Nuovo Utente
 
Messaggi: 30
Iscritto il: 10/06/2018, 9:37


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici