Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

I TdG... nel Medioevo e durante la Controriforma

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

I TdG... nel Medioevo e durante la Controriforma

Messaggiodi Metallo Pesante » 04/06/2021, 12:37

Ah, ieri sera in Sala del Zoom m'hanno fatto sbroccare durante lo studio di libro di congregazione: parlano dell'apostasia dal II sec. in poi, e nel parlare dell'Inquisizione l'anziano arriva a definire le vittime della repressione e della Controriforma "i testimoni di Geova del passato"! Ai paragrafi 10, 11 del cap. 9 del libro La pura adorazione di Geova: finalmente ristabilita, viene detto:

Durante il II secolo diventò difficile distinguere coloro che erano paragonabili al grano dalla “zizzania”. Di fatto, la vera congregazione cristiana divenne prigioniera di Babilonia la Grande, l’impero mondiale della falsa religione, mentre i finti cristiani divennero parte di quell’impero corrotto. Man mano che i finti cristiani prosperavano, venne all’esistenza la cristianità.

11 Nei secoli bui in cui la cristianità dominò incontrastata ci furono alcuni veri cristiani, il “grano” di cui aveva parlato Gesù. Come gli ebrei in esilio menzionati in Ezechiele 6:9, anche loro ‘si ricordarono’ del vero Dio. Alcuni si opposero con coraggio alle false dottrine della cristianità, e furono oggetto di scherni e persecuzione. Ma Geova non li avrebbe lasciati per sempre in quelle tenebre spirituali. Come nel caso dell’antico Israele, Geova espresse la sua ira nella giusta misura e per un periodo di tempo appropriato (Ger. 46:28).


Al che, alzo la "mano" (cioè clicco la manina su Zoom) e, chiamato, dico: "Si, nel passato diversi furono repressi dalla chiesa, e il libro li definisce 'veri cristiani', ma va specificato che non significa che fossero identici in tutto e per tutto a noi oggi. Alcuni insegnavano alcune cose simili o facevano azioni, come l'evangelizzazione, che vagamente somigliavano a noi TdG, ma predicavano anche dottrine uguali al cattolicesimo..." Se mi dici che nel Medioevo e durante la Controriforma ci fossero "Testimoni di Geova", dici una cretinata anacronistica! Poi mia madre, che ha intuito i miei dubbi: "Ma tu sempre da ridire?" "Mà, se ero medico e sentivo dire che il cuore era letteralmente la sede dei sentimenti sbroccavo tipo Hulk, minimo!" "Vabbé, ma non facevano conoscere ad altri il nome di Dio?" "Mamma, sveglia! Tu gli opuscoli della Società che ritraevano il nome di Geova, o Yahweh, dove lo vedevi? In cattedrali cattoliche, giusto? E chi pensi che lo metteva il nome divino? I valorosi TdG del Medioevo di notte in spregio all'apostata chiesa cattolica? O erano le stesse autorità cattoliche? Dai su, sveglia!"

Che pressappochismo...
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 387
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi Tranqui » 04/06/2021, 13:16

invece l anziano che teneva lo studio biblico di congrezione commentando la figura del libro ha definito crociati quelli che perseguitavano i primi cristiani :lovebibbia:

Presentazione


Chi ama, crede nell’impossibile.
Elizabeth Barrett Browning


Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 6212
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Metallo Pesante » 04/06/2021, 13:29

Tranqui ha scritto:invece l anziano che teneva lo studio biblico di congrezione commentando la figura del libro ha definito crociati quelli che perseguitavano i primi cristiani :lovebibbia:


Eh sì Tranqui, i famosi musulmani di Geova, nuova chiave di lettura geovista della storia. I nervi che io sono insegnante nei licei... E se sento 'ste cose mi parte l'embolo...
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 387
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi Peter » 04/06/2021, 14:50

Metallo Pesante ha scritto:Ah, ieri sera in Sala del Zoom m'hanno fatto sbroccare durante lo studio di libro di congregazione: parlano dell'apostasia dal II sec. in poi, e nel parlare dell'Inquisizione l'anziano arriva a definire le vittime della repressione e della Controriforma "i testimoni di Geova del passato"! Ai paragrafi 10, 11 del cap. 9 del libro La pura adorazione di Geova: finalmente ristabilita, viene detto:

Durante il II secolo diventò difficile distinguere coloro che erano paragonabili al grano dalla “zizzania”. Di fatto, la vera congregazione cristiana divenne prigioniera di Babilonia la Grande, l’impero mondiale della falsa religione, mentre i finti cristiani divennero parte di quell’impero corrotto. Man mano che i finti cristiani prosperavano, venne all’esistenza la cristianità.

11 Nei secoli bui in cui la cristianità dominò incontrastata ci furono alcuni veri cristiani, il “grano” di cui aveva parlato Gesù. Come gli ebrei in esilio menzionati in Ezechiele 6:9, anche loro ‘si ricordarono’ del vero Dio. Alcuni si opposero con coraggio alle false dottrine della cristianità, e furono oggetto di scherni e persecuzione. Ma Geova non li avrebbe lasciati per sempre in quelle tenebre spirituali. Come nel caso dell’antico Israele, Geova espresse la sua ira nella giusta misura e per un periodo di tempo appropriato (Ger. 46:28).


Al che, alzo la "mano" (cioè clicco la manina su Zoom) e, chiamato, dico: "Si, nel passato diversi furono repressi dalla chiesa, e il libro li definisce 'veri cristiani', ma va specificato che non significa che fossero identici in tutto e per tutto a noi oggi. Alcuni insegnavano alcune cose simili o facevano azioni, come l'evangelizzazione, che vagamente somigliavano a noi TdG, ma predicavano anche dottrine uguali al cattolicesimo..." Se mi dici che nel Medioevo e durante la Controriforma ci fossero "Testimoni di Geova", dici una cretinata anacronistica! Poi mia madre, che ha intuito i miei dubbi: "Ma tu sempre da ridire?" "Mà, se ero medico e sentivo dire che il cuore era letteralmente la sede dei sentimenti sbroccavo tipo Hulk, minimo!" "Vabbé, ma non facevano conoscere ad altri il nome di Dio?" "Mamma, sveglia! Tu gli opuscoli della Società che ritraevano il nome di Geova, o Yahweh, dove lo vedevi? In cattedrali cattoliche, giusto? E chi pensi che lo metteva il nome divino? I valorosi TdG del Medioevo di notte in spregio all'apostata chiesa cattolica? O erano le stesse autorità cattoliche? Dai su, sveglia!"

Che pressappochismo...


Caro Metallo Pesante, se pensi che considerano Abele il primo Tdg della storia figurati se hanno difficoltà a pensare che ci fossero simil testimoni durante il Medioevo :risata: oppure quelle illustrazioni sulle torre di guardia con gli apostoli che predicano con le borsette a tracolla e offrono i rotoli delle scritture :ironico: ; parlando più seriamente, il tuo commento fatto su zoom mi ha fatto pensare che neanche gli studenti biblici erano identici in tutto e per tutto a noi oggi, anzi sono forse più le differenze che le cose che non sono cambiate, ma se Dio approvava Russel perché non avrebbe dovuto approvare ad esempio gli avventisti o i valdesi? In realtà dire che c'erano proto Tdg nel corso dei secoli serve per dare una presunta continuità con il primo secolo ma stando attenti a precisare che si trattava al più di singoli qua e lá per non sforare il numero di 144000 letterali
Peter
Nuovo Utente
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 23/05/2021, 17:13

Messaggiodi deliverance1979 » 04/06/2021, 15:17

A metà, ma invece de tirà fuori sti argomenti che me fanno girà il c..o, e sentite un pò de musica degradante.... :diablo: :diablo: :diablo:

Ma siccome il danno l'hai fatto, raccogliamo i cocci insieme...

Ora di fondo c'è un problema non indifferente, che io ho sempre sottolineato a chi di dovere (anziani, sorveglianti, i miei genitori e via dicendo)...

Or bene, il periodo a cui ti riferisci tu, ovvero dalla fine del II secolo D.C. fino ai tempi moderni, viene definito dalla WTS il periodo della "Grande apostasia"...

In questa Torre di Guardia, abbastanza moderna, si analizza tale aspetto scritturale.

Torre di Guardia del 15/7/2013

Il titolo dell'articolo è: "Ecco, io sono con voi tutti i giorni"
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2013531?q=parabola+del+grano&p=par

La scrittura portante di tutto questo discorso, è quella di Matteo 13:24-30

"24 Narrò loro un’altra parabola, dicendo: “Il Regno dei cieli può essere paragonato a un uomo che seminò seme eccellente nel suo campo.+ 25 Mentre gli uomini dormivano, il suo nemico venne, seminò della zizzania in mezzo al grano e se ne andò. 26 Quando lo stelo crebbe e produsse frutto, allora comparve anche la zizzania. 27 Quindi gli schiavi del padrone di casa vennero a dirgli: ‘Signore, non avevi seminato seme eccellente nel tuo campo? Come mai, allora, c’è la zizzania?’ 28 Lui rispose loro: ‘È stato un nemico, un uomo, a farlo’.+ Gli schiavi gli dissero: ‘Vuoi dunque che andiamo a raccoglierla?’ 29 Lui rispose: ‘No, perché raccogliendo la zizzania potreste sradicare con essa anche il grano. 30 Lasciate che entrambi crescano insieme fino alla mietitura, e al tempo della mietitura dirò ai mietitori: “Prima raccogliete la zizzania e legatela in fasci per bruciarla, poi radunate il grano nel mio granaio”’”.*+"

Or bene, per i TDG non ci sono mezze misure, o esiste la verità oppure esiste la menzogna.

Ora le parole di Gesù qui sono chiare, nel versetto 30 dice chiaramente "Lasciate che entrambi crescano insieme fino alla mietitura"

E qui casca l'asino geovista.

Stando al discorso che ha fatto il TDG su zoom, ma come anche la logica presente in molte riviste geoviste, il ministrone teocratico che loro vorrebbero dare a bere ai poveri TDG è veramente imbarazzante.

Infatti il Corpo Direttivo, con furbizia (che uno scarto dell'intelligenza), vorrebbe tirare una linea nei 1900 anni che separano il 100. E.V. anno in cui con la morte dell'ultimo Discepolo, Giovanni, dovrebbe iniziare la "Grande apostasia", ovvero la nascita della Cristianità" di cui la Chiesa Cattolica è una delle maggiori esponenti.

E tale periodo sarebbe dovuto terminare nel 1914 periodo nel quale, anno prima, anno dopo si sarebbe dovuto iniziare a riconoscere il famoso "grano" ovvero la vera religione.

Ma c'è un piccolo problema.

in questi 1814 anni di attesa (dal 100 E.V. al 1914) se è vero che le zizzanie avrebbero coperto il grano, dall'altra parte, il grano, pur essendo coperto, sarebbe dovuto essere ben identificabile.

O per lo meno, quando nel 1914 inizia il regno di Gesù, la famosa verità sarebbe dovuta venire alla luce e, essendo Geova un Dio di ordine, far conoscere da quell'anno a ritroso chi in questi 1814 anni (dal 100 E.V. al 1914) aveva rappresentato il famoso grano (pur essendo stato nascosto).

Mentre invece i TDG non potendo assolutamente determinare con ordine e precisione chi rappresentò il grano in questi 1814, spara le peggiori vaccate.
Infatti essi (i TDG) dicono, prendendo alla bisogna a destra e manca gruppi religiosi o singoli personaggi che tra loro neanche si conoscevano, o avevano continuità temporale ma che semplicemente si opponevano alla Chiesa, che in tale periodo di 1814 anni rappresentarono i famosi lampi di luce o il famoso "grano coperto dalle zizzanie"...

Ma niente di più sbagliato.

Notate che cosa dice il Corpo Direttivo in merito a tale aspetto, nel paragrafo 4 della rivista precedentemente menzionata (W 15/7/2013)

"Riferendosi al grano e alle zizzanie, Gesù disse: “Lasciate che entrambi crescano insieme fino alla mietitura”. Queste parole fanno capire che dal I secolo a oggi ci sono sempre stati sulla terra alcuni cristiani simili a grano. Questa conclusione è avvalorata da ciò che Gesù disse successivamente ai suoi discepoli: “Io sono con voi tutti i giorni fino al termine del sistema di cose” (Matt. 28:20). I cristiani unti sarebbero dunque stati protetti da Gesù tutti i giorni sino ad arrivare al tempo della fine. Tuttavia, a motivo dell’enorme crescita dei cristiani paragonabili a zizzanie, non sappiamo con certezza chi abbia fatto parte della classe del grano durante questa lunga epoca. Una trentina d’anni prima dell’inizio della mietitura, però, la classe del grano divenne riconoscibile. "

Avete capito?
Nella parte finale del paragrafo:
"I cristiani unti sarebbero dunque stati protetti da Gesù tutti i giorni sino ad arrivare al tempo della fine. Tuttavia, a motivo dell’enorme crescita dei cristiani paragonabili a zizzanie, non sappiamo con certezza chi abbia fatto parte della classe del grano durante questa lunga epoca. Una trentina d’anni prima dell’inizio della mietitura, però, la classe del grano divenne riconoscibile. "

E questa sarebbe la famosa massima espressione di ordine da parte di Geova o di Gesù?

A me sembra invece una vomitevole approssimazione indegna di un essere onnipotente....

Ma come, il Corpo Direttivo ci dice che il numero dei 144.000 è reale che inizia ad essere raccolto da quella pentecoste del primo secolo, per poi non avere contezza di quanti questi 144.000 fossero presenti in questi 1814 anni di "grande apostasia" che vanno dal 100 E.V. al 1914.

Peggio, essi affermano che non possono esserci più strade che conducono alla conoscenza.

Quindi o si è grano e quindi depositari della conoscenza del "VERO e UNICO" messaggio di Cristo, oppure si è apostati figli dei demoni, e quindi rappresentati dalla zizzania.

Ma poi, che cosa accade, che dal 1914 i geni del Corpo Direttivo, non tirano fuori dal cilindro un bel "coniglio bianco", rappresentante un registro coerente e successivo di tutti i 144.000 che si sono succeduti in questi 1814 anni e che hanno rappresentato il grano.
Ma invece producono un guazzabuglio di schifo teologico, in cui gente che non centrava nulla ne con il messaggio originario del Cristo, ne con una continuità organizzativa, dovrebbero per loro rappresentare appunto questo famoso "Grano". (solo perchè avevano formulato dottrine contrarie a quelle della Chiesa Cattolica, Ortodossa o della successiva corrente protestante).

Non solo, se tutta l'impalcatura geovista fosse stata vera e coerente, con i famosi 144.000 che erano un numero letterale, grazie appunto alla presenza dei 144.000 in questi 1814 anni di storia che oltre a tenere contezza del loro numero reale, sarebbero potuti uscire nel 1914 e dire al mondo....

"Avete visto brutti stro..i, noi siamo e rappresentiamo quel grano"...

Ma cosi non è stato, e quindi abbiamo visto le peggiori porcate teocratiche spacciate dal Corpo Direttivo come "luce spirituale", dove prima hanno raccolto i 144.000 dicendo che entro il 1935 erano stati tutti "censiti", senza sapere quanti di questi erano presenti nel periodo del primo secolo, ovvero dal ministero di Cristo del 30 - 33 E.V. fino all'inizio della "Grande apostasia" avvenuta nel 100 E.V.
Non solo, se è vero che poi sono stati presenti altri unti, depositari di tali verità, in questo periodo di 1814 anni, anche questi dovevano essere censiti.

Infatti, nei loro discorsi i TDG enfatizzano come la loro ossessività nei rapporti e nell'organizzare le cose rappresenta il famoso "Dio di ordine" Geova, che però, in una questione cosi importante e delicata, ovvero distinguere il grano dalle zizzanie, e censire quel gruppo che avrebbe regnato con Cristo e giudicato insieme al lui il mondo, ovvero i 144.000, ha fatto un minestrone di approssimazione veramente imbarazzante...

E non diciamo che le cose non andarono cosi.
Tutta l'escatologia geovista si divide tra la "verità" e la "menzogna", tra la tavola di "Dio" e quella dei "demoni".
Quindi, anche il grano doveva essere organizzato, non dico famoso o conosciuto, basta anche un'oscura setta o gruppo di quattro gatti, tutti 144.000 logico, ma che possa dimostrare un'univoca tradizione e continuità dal primo secolo, proprio come le zizzanie.

Altrimenti se il grano assume varie forme, con varie estensioni, allora neanche i TDG possono definirsi depositari della "verità", chissà quante altre forme variopinte di verità possono esserci a posto loro, visto e considerato che loro nel corso dei secoli hanno affibbiato alla figura del grano diverse facce...

Non solo, la conoscenza di quanto detto da Gesù doveva appunto sopravvivere grazie al grano, che poi sarebbe riemerso proprio al tempo della mietitura.
Mentre invece la famosa "verità" o conoscenza dei TDG inizia con pastor Russell, nel lontano 1870 che a livello di continuità e storicità, con i secoli passati non aveva proprio nulla.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici