Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Crisi afgana

Tutto ciò che riguarda la dottrina dei Testimoni di Geova.

Moderatore: polymetis

Crisi afgana

Messaggiodi Necche » 26/08/2021, 7:48

A voi tutti,
davanti alla marea umana che si accalca all'aeroporto di Kabul per fuggire dai talebani ben noti per il loro oscurantismo e la loro crudeltà, i capi dovrebbero chiedersi perchè tutti questi afgani fuggono, lasciando tutto? Solo ora cominciano a chiedersi: se tutti se ne vanno, su chi governeremo? E' la stessa risposta che mi diede un tdg quando gli dissi che tutti saremo in cielo con il nostro Signore per godere eternamente della sua vita:" Se tutti saremo in cielo su chi Gesù e i suoi collaboratori, i 144000, governeranno? Per loro ancora ci sarà chi comanda e chi obbedisce e per sempre. Ed è questo che vogliono, sempre bisognosi di chi dice loro cosa fare e come comportarsi: eterni bambini! Vi saluto
Necche
Utente Senior
 
Messaggi: 511
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi deliverance1979 » 26/08/2021, 8:23

Ma vedi caro Necche, in Afganistan, per quanti vorrebbero fuggire o fuggono, ce ne sono una grande maggioranza che vogliono rimanere o che si adatteranno.
Considera che i talebani sono circa 80.000/100.000 uomini (combattenti), che il liquefatto esercito afgano contava 300.000 soldati fuggiti a gambe levate.

Ora, la popolazione afgana ammonta a 38 milioni di persone.
Quanti scapperanno via?
500.000, 1 milione?

Ma tutti gli altri rimarranno dove sono, per mille motivi.

E la cosa che più imbarazza è come mai, adesso, sembra che tutti gli afgani non vogliono i talebali al potere (cosi ci fanno passare la notizia i media occidentali, intervistanto afgani ad hoc e inquadrando scene "politically correct" alla occidentale maniera), tuttavia, 100.000 uomini talebani, hanno conquistato una nazione di 38 milioni di persone senza quasi sparare un colpo, o con pochissime perdite.
La risposta più ovvia è che 20 anni di occupazione miliare USA, non ha comunque cambiate l'humus culturale di quella gente (se non di quei pochi che ora stanno scappando).
In quelle zone, il pensiero teocratico è quello predominante, motivo per cui, dopo la parentesi occidentale, la maggior parte degli afgani sono tornati alle loro vecchie usanze.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Sandro » 26/08/2021, 10:08

Carissima Necche :Quando è Dio che promulga le leggi o che punisce i reati c’è poco da discutere. Tanto meno da criticare…

Esattamente quello che succede in una teocrazia, cioè un tipo di governo in cui uno o più guide spirituali (tra i tdg sono 8)governano in nome di una divinità. Un dio viene riconosciuto come sovrano supremo e le leggi sono interpretate spesso erroneamente sugli scritti religiosi, al sol scopo di istaurare una forma di bieca sudditanza in cui non esiste alcuna forma di libertà e qualsiasi dissenso è considerato apostasia.

Chi si lamenta dei politici che nei sistemi democratici raccontano una montagna di bugie per vincere le elezioni, può consolarsi pensando che in una teocrazia le bugie e le false promesse vengono anche messe per iscritto e ripetute all'infino finché qualcuno ci crede, perché esse vivono solo di una fede cieca.
In questo caso tra le varie teocrazie non v'è differenza. Possono chiamarsi talebani o ... bè, ci siamo capiti.
Sandro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1256
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi Necche » 27/08/2021, 8:00

Caro Deliverance,
gli afgani, non una minoranza ma la maggior parte, non vogliono i talebani al potere. Questa non è una notizia che i media occidentali ci rifilano intervistando ad ok alcuni di essi ,ma è la massa incessante di persone che si accalca per fuggire che impressiona, più che le chiacchiere! E' in casi estremi che ci si aggrappa alle ruote di un aereo per poi cadere giù ed ancora in casi estremi che le mamme lanciano i propri figli al di là del muro per metterli in salvo da una vita assurda, così come facevano le mamme ebree durante i rastrellamenti dei tedeschi. Certo, ci sono sempre quelli che fanno buon viso a cattivo gioco e dicono signor sì a qualsiasi governo. Comunque l'errore dell'occidente è stato quello di armare gli uomini e non le donne, la vera parte lesa, quella tenuta dai talebani in una schiavitù vergognosa! Ma questo dice il Corano? Non credo proprio! La democrazia non si importa, ma nasce all'interno di un popolo e spesso comporta spargimento di sangue. Ce lo insegna la storia: fu così per la rivoluzione francese, per quella italiana con la resistenza, è vero ci hanno aiutato, ma la scintilla è partita proprio da quella parte di italiani insofferente di una dittatura e di una invasione straniera! La libertà non si compra, ma si conquista. In certi luoghi dove, come hai detto tu, è radicata una cultura medioevale è più difficile svegliarsi, ma non impossibile. Ti saluto
Necche
Utente Senior
 
Messaggi: 511
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi deliverance1979 » 27/08/2021, 9:35

Necche ha scritto:Caro Deliverance,
gli afgani, non una minoranza ma la maggior parte, non vogliono i talebani al potere. Questa non è una notizia che i media occidentali ci rifilano intervistando ad ok alcuni di essi ,ma è la massa incessante di persone che si accalca per fuggire che impressiona, più che le chiacchiere! E' in casi estremi che ci si aggrappa alle ruote di un aereo per poi cadere giù ed ancora in casi estremi che le mamme lanciano i propri figli al di là del muro per metterli in salvo da una vita assurda, così come facevano le mamme ebree durante i rastrellamenti dei tedeschi. Certo, ci sono sempre quelli che fanno buon viso a cattivo gioco e dicono signor sì a qualsiasi governo. Comunque l'errore dell'occidente è stato quello di armare gli uomini e non le donne, la vera parte lesa, quella tenuta dai talebani in una schiavitù vergognosa! Ma questo dice il Corano? Non credo proprio! La democrazia non si importa, ma nasce all'interno di un popolo e spesso comporta spargimento di sangue. Ce lo insegna la storia: fu così per la rivoluzione francese, per quella italiana con la resistenza, è vero ci hanno aiutato, ma la scintilla è partita proprio da quella parte di italiani insofferente di una dittatura e di una invasione straniera! La libertà non si compra, ma si conquista. In certi luoghi dove, come hai detto tu, è radicata una cultura medioevale è più difficile svegliarsi, ma non impossibile. Ti saluto


Il problema di fondo è come mai, proprio adesso, tutte queste persone si svegliano.
Come si dice dalle mie parti, "quando il maiale è uscito fuori dalla stalla, è inutile piangere..."

Hanno avuto per 20 anni gli americani o comunque gli occidentali.
20 anni è una generazione.
Significa che tutti quelli che nel 2001 (invasione USA in Afganistan) dagli appena nati ai sedicenni, oggi hanno dai 20 ai 36 anni....
In sostanza uomini e donne sia in età militare per combattere, ma anche gente che ha finito diversi cicli di studi, università compresa.

E poi, che si parla di ritiro degli occidentali dall'Afganistan non è solo con Trump, ma aleggiava una tale ipotesi anche all'epoca di Obama.

Il paragone con i talebani e i nazisti regge fino a un certo punto.
I nazisti erano una potenza militare di serie A, con un'industria bellica di seria A.
Tanto che per averne ragione ci sono volute le principali potenze economiche di allora, Russia compresa, con un prezzo di milioni di morti, un continente in macerie e 5 anni di guerra.

L'Afganistan, paese di 38 milioni di abitanti, è stato conquistato senza quasi colpo ferire da 100.000 uomini in ciabatte e furgoncini...
Altro che le panzer division, o unità aeree della Luftwaffe...

E in Afghanistan non ho visto quella difesa come accadde per i nazisti in molte aree dell'Europa occupata, un caso emblematico su tutti fu la Polonia con la "Rivolta di Varsavia" (tra l'altro abbandonata dai Russi da un lato e snobbati dagli Alleati dall'altro).
O come in Siria con i Curdi (e non solo in Siria).

E' stata veramente grottesca questa situazione.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Necche » 27/08/2021, 17:49

Caro deliverance,
" Come mai proprio adesso queste persone si svegliano?" Ma cosa vorresti dire? Dare la colpa a loro per essersi svegliati tardi? E' normale che si siano adagiati nel clima di libertà che le forze occidentali assicuravano loro! I talebani e i nazisti sono crudeli e prepotenti, sono della stessa pasta. Le loro azioni hanno dimostrato e dimostrano questa loro malvagità. Vogliamo negarla come fanno tanti anche davanti all'evidenza? Ti saluto
Necche
Utente Senior
 
Messaggi: 511
Iscritto il: 05/03/2011, 21:20

Messaggiodi deliverance1979 » 27/08/2021, 19:09

Vedi Necche, per sconfiggere un'ideoligia teocratica, proprio come per un'ideologia politica estremista, ci deve essere una resa senza condizioni.
Ovvero legnate, legnate, legnate e ancora legnate.
Ma sembra che il nuovo occidente post guerra mondiale, tolte poche situazioni, non è più pronto a fare certe azioni.
La guerra con le cartelline di carta piene di buoni propositi naif, fatti da gente con la panzetta che il frobte non l'hanno visto neanche sui videgiochi, ma che però impingono le loro ridicole regole d'ingaggio, alla fine la si perde.
Quello che vediamo in Afganistan è proprio il riassunto di tutto questo.
La politica delle chiacchiere, e delle cene stellate post riunioni, mal si conciliano con la situazione brutale sul campo.
Quindi, è inutile poi rattoppare una situazione nata storta.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi VictorVonDoom » 02/09/2021, 11:28

deliverance1979 ha scritto:Vedi Necche, per sconfiggere un'ideoligia teocratica, proprio come per un'ideologia politica estremista, ci deve essere una resa senza condizioni.
Ovvero legnate, legnate, legnate e ancora legnate


L'ideologia non la butti giù mica con le legnate, visto che gli estremisti sono disposti a immolarsi in attacchi suicidi per la causa in cui credono.
Un ideale è molto potente, proprio perchè sopravvive alle persone.
Forse con le bombe butti giù un regime fisico, emanazione di certi ideali, ma se l'ideologia di base resta, subito dopo ne spunta un altro simile se non peggiore.
Quindi va bene, forse, come situazione temporanea estrema, come male minore.
Un ideale, se pericoloso, solo con il dialogo, l'educazione e l'apertura può essere combattuto. Cioè con altri ideali, positivi.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
 
Messaggi: 3534
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

ideologia o teocrazia ?

Messaggiodi Sandro » 02/09/2021, 12:52

Carissimi amici. Non vorrei contraddire nessuno di voi, ma mi sembra che tra ideologia e teocrazia vi sia un po' differenza. L'ideologia è un retaggio puramente umano, chi abbandonasse il marxismo non penserà mai di aver fatto un torto a Marx. Ma la teocrazia è assai diversa; prendete i T.d.G.. E' stato insenato loro che abbandonare la loro "teocrazia" è come abbandonare Geova e malgrado tutte le cose che sappiamo e sanno su di essa, vi rimangono comunque legati, perché il Corpo Direttivo a fatto credere loro proprio questo.
Gli imam, nelle scuole teocratiche più oltransiste insegnano una distorta sottomissione ad Allah. E chi "beve" i loro insegnamenti è disposto pure a farsi saltare in aria per amore del suo dio.
Non c'è pezza; il fanatismo è una rovina planetaria. C'è chi muore per il rifiuto di una trasfusione e chi per seguire un criminale chiamato imam.
Sandro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1256
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55


Torna a Argomenti dottrinali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici