Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Per gli "amanti" della scienza ed alla casualità nell'evoluzione.

Un'analisi delle affermazioni della Watchtower in contrasto con i fatti scientifici accertati

Moderatore: Cogitabonda

Per gli "amanti" della scienza ed alla casualità nell'evoluzione.

Messaggiodi Vieri » 25/01/2021, 14:06

Mauro e' sempre stato fino ad oggi chi ha sempre avversato un intervento "esterno" nella creazione dell'universo ed in special modo della evoluzione della vita sulla Terra delegando il tutto alla "casualita'".

In base a tali considerazioni ho recentemente trovato questo interessante sito , che ha esaminato il problema dal punto di vista di numerosi ed importanti scienziati con le debite osservazioni:
La scienza ha scoperto Dio?
https://y-jesus.org/spanish/more/sdg-ciencia-a-dios/
Einstein non pensava fosse possibile.
Stephen Hawking ha detto che potrebbe essere la più grande scoperta scientifica di tutti i tempi.
Qual è la scoperta che ha sconcertato le migliori menti scientifiche del secolo scorso e perché le ha indotte a riconsiderare le origini del nostro universo? Nuovi e più potenti telescopi hanno rivelato misteri del nostro universo che sollevano nuove domande sull'origine della vita.

La scienza ha scoperto Dio?

Ma aspetta! La scienza non ha dimostrato che non abbiamo bisogno di Dio per spiegare l'universo? I fulmini, i terremoti e persino i bambini erano precedentemente considerati atti di Dio. Ma ora ne sappiamo di più. Cosa c'è di fondamentalmente diverso in questa scoperta e perché ha lasciato perplessi il mondo scientifico?

Questa scoperta e ciò che i biologi molecolari hanno appreso sulla sofisticata codifica del DNA hanno portato molti scienziati a riconoscere che l'universo sembra essere parte di un grande progetto.

Un cosmologo lo ha detto in questo modo: "Molti scienziati, quando ammettono le loro opinioni, sono inclini all'argomento di un progetto o di un teleologico". [1]

Sorprendentemente, molti scienziati che parlano di Dio non hanno affatto credenze religiose. [2]

Quindi quali sono queste incredibili scoperte che hanno fatto parlare improvvisamente gli scienziati di Dio? Spiccano tre scoperte rivoluzionarie nel campo dell'astronomia e della biologia molecolare:

1. Che l'universo ha avuto un inizio.

2. Che l'universo è esattamente come dovrebbe essere per la vita.

3. Che la codifica del DNA rivela un'intelligenza.

Le affermazioni di rinomati scienziati su queste scoperte potrebbero sorprendervi. Vediamo di cosa si tratta
.
In particolare:
E affinché la vita esista, anche le condizioni del nostro sistema solare e del nostro pianeta devono essere giuste

Ad esempio, ci rendiamo tutti conto che senza un'atmosfera di ossigeno nessuno di noi potrebbe respirare. E senza ossigeno, l'acqua non potrebbe esistere. Senza acqua non ci sarebbe pioggia per i nostri raccolti. Anche altri elementi come l'idrogeno, l'azoto, il sodio, il carbonio, il calcio e il fosforo sono essenziali per la vita. Ma non è tutto ciò che serve perché la vita esista.
Anche le dimensioni, la temperatura, la vicinanza relativa e la composizione chimica del nostro pianeta, del sole e della luna devono essere esattamente corrette. E ci sono dozzine di altre condizioni che dovevano essere messe a punto, altrimenti non saremmo qui per pensarci. [12]

Gli scienziati che credono in Dio avrebbero potuto aspettarsi questa perfetta corrispondenza, ma gli atei e gli agnostici non potevano spiegare queste sorprendenti "coincidenze". Il fisico teorico Stephen Hawking, che è un agnostico, ha scritto: "La cosa straordinaria è che i valori di questi numeri sembrano essere stati regolati proprio per rendere possibile lo sviluppo della vita"

Incidente o miracolo?

Ma questo scenario ideale non potrebbe essere fortuito? Dopotutto, gli scommettitori sanno che anche gli sconosciuti possono finalmente vincere in pista. E, contro tutte le probabilità, qualcuno alla fine vince alla lotteria. Quindi quali sono le probabilità che la vita umana esista per caso, come prodotto di un'esplosione casuale nella storia cosmica?
Che la vita umana sia possibile dopo un big bang sfida le leggi della probabilità. Un astronomo ha calcolato che le probabilità sono inferiori a 1 su un trilione di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni.[14] Sarebbe molto più facile per una persona bendata, in un solo tentativo, scoprire un singolo granello di sabbia appositamente contrassegnato tra tutte le spiagge del mondo. 

Un altro esempio di quanto sia improbabile che un big bang fortuito produca la vita è che una persona vinca più di mille mega-milioni di lotterie consecutive dopo aver acquistato un solo biglietto per ciascuna.
Quale sarebbe la tua reazione a questa notizia? Che è impossibile, a meno che non sia stato riparato da qualcuno dall'interno, che è lo stesso che tutti penserebbero. E questo è ciò che molti scienziati hanno concluso, che Qualcuno dietro le quinte ha progettato e creato l'universo.

DNA: il linguaggio della vita

L'astronomia non è l'unico campo in cui la scienza ha visto prove di un progetto. I biologi molecolari hanno scoperto un design complesso nel mondo microscopico del DNA. Nel secolo scorso, gli scienziati hanno imparato che una minuscola molecola chiamata DNA è il "cervello" dietro ogni cellula del nostro corpo e tutti gli esseri viventi. Tuttavia, più imparano sul DNA, più sono stupiti dal genio che c'è dietro.
Gli scienziati che credono che il mondo materiale sia tutto ciò che c'è (materialisti), come Richard Dawkins, sostengono che il DNA si è evoluto attraverso la selezione naturale senza un Creatore. Tuttavia, anche i più ardenti evoluzionisti riconoscono che le origini della complessità del DNA sono inspiegabili.

La complessità del DNA ha portato il suo co-scopritore, Francis Crick, a credere che non avrebbe potuto avere origine sulla Terra naturalmente. Crick, un evoluzionista che credeva che la vita fosse troppo complessa per aver avuto origine sulla Terra e doveva venire dallo spazio, ha scritto:
Un uomo onesto, armato di tutte le conoscenze oggi a nostra disposizione, non può che dire che in qualche modo le origini della vita sembrano in questo momento quasi un miracolo, perché sono tante le condizioni che dovrebbero essere soddisfatte per farlo. iniziare. [2. 3]

La codifica dietro il DNA rivela un'intelligenza che va oltre la nostra immaginazione. Solo una capocchia di spillo di DNA contiene informazioni equivalenti a una pila di tascabili che farebbero il giro del mondo 5.000 volte. E il DNA funziona come un linguaggio con il proprio codice software. Il fondatore di Microsoft Bill Gates afferma che il software DNA è "molto, molto più complesso di qualsiasi altro software che abbiamo mai sviluppato". [24]

Dawkins e altri materialisti credono che tutta questa complessità abbia avuto origine dalla selezione naturale. Tuttavia, come ha detto Crick, la selezione naturale non avrebbe potuto produrre la prima molecola. Molti scienziati ritengono che la codifica all'interno della molecola di DNA indichi un'intelligenza che supera di gran lunga ciò che potrebbe verificarsi per cause naturali.


All'inizio del 21 ° secolo, l'ateismo di un leader ateo, Antony Flew, si è interrotto bruscamente quando ha studiato l'intelligenza dietro il DNA. Flew spiega cosa gli ha fatto cambiare idea.

Quello che penso abbia fatto il materiale del DNA è mostrare che l'intelligenza deve essere stata coinvolta nel mettere insieme questi elementi straordinariamente diversi. L'enorme complessità con cui sono stati raggiunti questi risultati mi sembra essere opera dell'intelligenza ... Ora mi sembra che i risultati di più di cinquant'anni di ricerca sul DNA abbiano fornito i materiali per un nuovo e potentissimo argomento a favore del design . [25]

Sebbene Flew non fosse cristiano, riconobbe che il "software" dietro DNA è troppo complesso per essere stato creato senza un "designer". La scoperta dell'incredibile intelligenza dietro il DNA, nelle parole di questo ex leader ateo, ha "fornito i materiali per un nuovo e molto potente argomento per il design".

Buon proseguimento di lettura. :sorriso:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 25/01/2021, 14:55

download.jpg
download.jpg (5.02 KiB) Osservato 853 volte



download (1).jpg
download (1).jpg (12.89 KiB) Osservato 852 volte
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
 
Messaggi: 3533
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi VictorVonDoom » 25/01/2021, 15:00

Comunque sono argomentazioni di così basso livello che potrebbero essere contenute, anzi lo sono, nel vecchio libro "Creazione" dei TdG. Aberrante...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
 
Messaggi: 3533
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Quello che trovo "aberrante .....

Messaggiodi Vieri » 25/01/2021, 15:42

VictorVonDoom ha scritto:Comunque sono argomentazioni di così basso livello che potrebbero essere contenute, anzi lo sono, nel vecchio libro "Creazione" dei TdG. Aberrante...

Quello che trovo invece "aberrante .....è la vostra superficialità e supponenza nell'avere la pretesa di sapere e conoscere tutto senza farsi mai domande....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 25/01/2021, 15:44

1) Nessuno che conosce davvero la sintesi neo-darwiniana della teoria dell'evoluzione, e dunque nemmeno lo stesso Mauro, direbbe mai che "ci siamo evoluti per caso". Questo è uno degli equivoci e delle fallacie logiche in cui incorrono spesso i creazionisti.

Infatti:

Immagine
(FONTE: https://www.wired.it/scienza/ecologia/2 ... efresh_ce=)

2) Il sito segnalato, come giustamente ha anticipato Victor, non ha alcuna pretesa scientifica. Dietro questo sito c'è un "Ministero cristiano" di tipo "evangelico" a capo del quale c'è un businessman americano, tale Larry Chapman.
Si tratta del "Jesus online ministries":
https://jesusonlineministries.org/about-us/our-history/

Il "Jesus online ministries" oltre a gestire il sito segnalato da Vieri http://www.y-jesus.org, gestisce anche un altro sito internet, ovvero il sito https://www.y-origins.com/index.php?p=about, in cui viene sostenuto una forma di creazionismo chiamato "Intelligent Design" che è più o meno la stessa forma di creazionismo sostenuto dai tdG.
Questa forma di creazionismo è semplicemente una riproposizione dell'argomento teleologico, o "analogia dell'orologiaio", che si basa su una fallacia logica.
Ad ogni modo come è possibile leggere perfino in Wikipedia:
Il consenso della comunità scientifica è che il disegno intelligente non sia scienza.
https://it.m.wikipedia.org/wiki/Disegno_intelligente

Ne avevamo già parlato:
viewtopic.php?f=18&t=25923&hilit=+Intelligent+design
Presentazione: http://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=7&t=17403
"Gesù era un uomo e non Dio; Gesù era un ebreo, non un cristiano; gli ebrei non hanno mai respinto Gesù l'ebreo; i cristiani nel loro insieme in fondo non hanno accettato Gesù l'ebreo, e non lo hanno seguito". cit. Stephen S. Wise
Avatar utente
Valentino
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2304
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Morpheus » 25/01/2021, 15:45

MMMMMM, allroa, fammi vedere...

Vieri ha scritto:Gli scienziati che credono in Dio avrebbero potuto aspettarsi questa perfetta corrispondenza, ma gli atei e gli agnostici non potevano spiegare queste sorprendenti "coincidenze". Il fisico teorico Stephen Hawking, che è un agnostico, ha scritto: "La cosa straordinaria è che i valori di questi numeri sembrano essere stati regolati proprio per rendere possibile lo sviluppo della vita"



Argomento del Fine Tuning... gia' smontato talmente tante volte da averne la nausea.

Vieri ha scritto:Ma questo scenario ideale non potrebbe essere fortuito? Dopotutto, gli scommettitori sanno che anche gli sconosciuti possono finalmente vincere in pista. E, contro tutte le probabilità, qualcuno alla fine vince alla lotteria. Quindi quali sono le probabilità che la vita umana esista per caso, come prodotto di un'esplosione casuale nella storia cosmica?
Che la vita umana sia possibile dopo un big bang sfida le leggi della probabilità. Un astronomo ha calcolato che le probabilità sono inferiori a 1 su un trilione di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni.[14] Sarebbe molto più facile per una persona bendata, in un solo tentativo, scoprire un singolo granello di sabbia appositamente contrassegnato tra tutte le spiagge del mondo. 


Argomento delle basse probabilita'... gia' smontato talmente tante volte da averne la nausea.

Vieri ha scritto:I biologi molecolari hanno scoperto un design complesso nel mondo microscopico del DNA. Nel secolo scorso, gli scienziati hanno imparato che una minuscola molecola chiamata DNA è il "cervello" dietro ogni cellula del nostro corpo e tutti gli esseri viventi. Tuttavia, più imparano sul DNA, più sono stupiti dal genio che c'è dietro.
Gli scienziati che credono che il mondo materiale sia tutto ciò che c'è (materialisti), come Richard Dawkins, sostengono che il DNA si è evoluto attraverso la selezione naturale senza un Creatore. Tuttavia, anche i più ardenti evoluzionisti riconoscono che le origini della complessità del DNA sono inspiegabili.


Argomento della complessita'... gia' smontato talmente tante volte da averne la nausea.

Vieri ha scritto:La complessità del DNA ha portato il suo co-scopritore, Francis Crick, a credere che non avrebbe potuto avere origine sulla Terra naturalmente. Crick, un evoluzionista che credeva che la vita fosse troppo complessa per aver avuto origine sulla Terra e doveva venire dallo spazio, ha scritto:
Un uomo onesto, armato di tutte le conoscenze oggi a nostra disposizione, non può che dire che in qualche modo le origini della vita sembrano in questo momento quasi un miracolo, perché sono tante le condizioni che dovrebbero essere soddisfatte per farlo. iniziare. [2. 3]
[CUT]
Dawkins e altri materialisti credono che tutta questa complessità abbia avuto origine dalla selezione naturale. Tuttavia, come ha detto Crick, la selezione naturale non avrebbe potuto produrre la prima molecola. Molti scienziati ritengono che la codifica all'interno della molecola di DNA indichi un'intelligenza che supera di gran lunga ciò che potrebbe verificarsi per cause naturali.[/color][/b]


Conclusioni affrettate tratte con salti logici a partire da citazioni di uomini famosi... gia' smontate talmente tante volte da averne la nausea.

Peccato, non c'e' nulla di serio... mi accomodo vicino a Victor a guardare

Immagine
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Avatar utente
Morpheus
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Bene, allora tutti scienziati e tutti super sicuri....

Messaggiodi Vieri » 25/01/2021, 16:16

Non posso dire che ovviamente tutto, specie nel caso della evoluzione terrestre sia stato generato "casualmente" ma certamente nel corso di una evoluzione derivata dall'adattamento di determinate condizioni fisiche presenti nei milioni di anni sulla terra.
Giusto allora?
Non esistera' allora un "disegno intelligente" ma certamente pare veramente strano che alla fine fra atmosfera terrestre, gravità, clima e passaggio delle stagioni, ecc. ecc. oltre all'equilibrio fra le varie specie animali oltre alla presenza UNICA dell'uomo sulla terra possa essere avvenuto tutto cosi bene.....colpo di cu...?
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 25/01/2021, 16:26

Vieri ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:Comunque sono argomentazioni di così basso livello che potrebbero essere contenute, anzi lo sono, nel vecchio libro "Creazione" dei TdG. Aberrante...

Quello che trovo invece "aberrante .....è la vostra superficialità e supponenza nell'avere la pretesa di sapere e conoscere tutto senza farsi mai domande....


La superficialità e supponenza qui è tutta tua nel parlare di cose che non conosci e riproporre argomenti affetti da errori di logica e già ampiamente discussi e confutati più e più volte.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
 
Messaggi: 3533
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Victor

Messaggiodi Vieri » 25/01/2021, 16:57

La superficialità e supponenza qui è tutta tua nel parlare di cose che non conosci e riproporre argomenti affetti da errori di logica e già ampiamente discussi e confutati più e più volte.

Amen... ma siete stati sempre tutti convincenti ?
:boh:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 26/01/2021, 8:07

Valentino ha scritto:1) Nessuno che conosce davvero la sintesi neo-darwiniana della teoria dell'evoluzione, e dunque nemmeno lo stesso Mauro, direbbe mai che "ci siamo evoluti per caso". Questo è uno degli equivoci e delle fallacie logiche in cui incorrono spesso i creazionisti.


Buongiorno Valentino,

Grazie per aver postato qualcosa cui valesse la pena intervenire.

Ora, la risposta è invero un "ni".
Per quanto la Selezione Naturale e quella Sessuale siano un filtro preciso alle mutazione, queste sono però eventi contingenti a loro volta piuttosto casuali.

Cambiamenti climatici, catastrofi, accadimenti peculiari (l'introduzione dei gatti in un'isola del Pacifico), non sono del tutto prevedibili ed i loro effetti sull'evoluzione delle specie coinvolte pure.

C'è un'innata e profonda natura stocastica nell'Evoluzione che la rende imprevedibile negli effetti e non "programmabile".
Se riavvolgessimo la nostra storia sino al tempo degli Australopitechi potremmo benissimo non uscirne fuori noi, potrebbe accadere tutt'altro.

Questo perchè anche solo mantenendo inalterati gli eventi geologici, climatici, etc... avvenuti, le mutazioni potrebbero essere del tutto differenti.
Altresì pure gli eventi accaduti invero difficilmente si ripeterebbero perfettamente in quanto pure qui intervengono alcuni fattori casuali in concatenazioni di un numero enorme di eventi che può mutare per il battito d'ali di una farfalla.

Rimane quindi chiara l'imprevedibilità, la casualità del processo Evolutivo, il quale per quanto abbia delle Leggi anche molto precise rimane indeterminabile negli effetti all'interno dei parametri del possibile.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10529
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Mauro

Messaggiodi Vieri » 26/01/2021, 12:49

Riprendo le ultime parole:
Mauro scrive: Rimane quindi chiara l'imprevedibilità, la casualità del processo Evolutivo, il quale per quanto abbia delle Leggi anche molto precise rimane indeterminabile negli effetti all'interno dei parametri del possibile.

Concordo infatti che ci sia stato un mix fra casualità e processo evolutivo ma....da dove vengono queste LEGGI ANCHE MOLTO PRECISE ? Per me "una legge" prevede una qualche forma di intelligenza o no ? :boh: :boh:

riprendo poi quanto trovato in precedenza:
Richard Dawkins, sostengono che il DNA si è evoluto attraverso la selezione naturale senza un Creatore. Tuttavia, anche i più ardenti evoluzionisti riconoscono che le origini della complessità del DNA sono inspiegabili.

Il fisico teorico Stephen Hawking che è un agnostico, ha scritto: "La cosa straordinaria è che i valori di questi numeri sembrano essere stati regolati proprio per rendere possibile lo sviluppo della vita"

La codifica dietro il DNA rivela un'intelligenza che va oltre la nostra immaginazione. Solo una capocchia di spillo di DNA contiene informazioni equivalenti a una pila di tascabili che farebbero il giro del mondo 5.000 volte. E il DNA funziona come un linguaggio con il proprio codice software. Il fondatore di Microsoft Bill Gates afferma che il software DNA è "molto, molto più complesso di qualsiasi altro software che abbiamo mai sviluppato". [24]

Dawkins e altri materialisti credono che tutta questa complessità abbia avuto origine dalla selezione naturale. Tuttavia, come ha detto Crick, la selezione naturale non avrebbe potuto produrre la prima molecola. Molti scienziati ritengono che la codifica all'interno della molecola di DNA indichi un'intelligenza che supera di gran lunga ciò che potrebbe verificarsi per cause naturali..
[24]

Che la vita umana sia possibile dopo un big bang sfida le leggi della probabilità. Un astronomo ha calcolato che le probabilità sono inferiori a 1 su un trilione di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni.[14] Sarebbe molto più facile per una persona bendata, in un solo tentativo, scoprire un singolo granello di sabbia appositamente contrassegnato tra tutte le spiagge del mondo

Ma tutto questo non vi crea delle domande ?
:ciao:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Romagnolo » 26/01/2021, 13:21

E affinché la vita esista, anche le condizioni del nostro sistema solare e del nostro pianeta devono essere giuste.

Ad esempio, ci rendiamo tutti conto che senza un'atmosfera di ossigeno nessuno di noi potrebbe respirare. E senza ossigeno, l'acqua non potrebbe esistere. Senza acqua non ci sarebbe pioggia per i nostri raccolti. Anche altri elementi come l'idrogeno, l'azoto, il sodio, il carbonio, il calcio e il fosforo sono essenziali per la vita. Ma non è tutto ciò che serve perché la vita esista.
Anche le dimensioni, la temperatura, la vicinanza relativa e la composizione chimica del nostro pianeta, del sole e della luna devono essere esattamente corrette. E ci sono dozzine di altre condizioni che dovevano essere messe a punto, altrimenti non saremmo qui per pensarci. [12]

Mi volevo soffermare sù questo punto perchè è stato per tanti anni durante la mia esperienza da TdG convinto uno dei cavalli di battaglia che spesso sentivo ricorrere nelle spiegazioni che l' Organizzazione dava per dimostrare che siamo frutto di un atto creativo di Dio, ovvero il fatto che tutto ciò è perfettamente calibrato perchè la vita potesse esistere, come il motore di un auto regolato a puntino è l' opera di un ingegnere meccanico similmente il nostro mondo e la vita in esso è frutto del progetto divino.
Per anni questo ragionamento mi aveva convinto, ma una volta svegliatomi da questo culto mi venne una riflessione che mi ha portato a convincermi del contrario e per spiegarmi....parto da un passo biblico:
LUCA 1:34 Ma Maria disse all’angelo: “Come avverrà questo, dato che non ho rapporti con un uomo?” 35 Rispondendo, l’angelo le disse: “Lo spirito santo verrà su di te e la potenza dell’Altissimo ti coprirà con la sua ombra. Per questa ragione dunque quello che nascerà sarà chiamato santo, Figlio di Dio. 36 Ed ecco, Elisabetta tua parente ha anch’essa concepito un figlio, nella sua vecchiaia, e questo è il sesto mese per lei, che era chiamata sterile; 37 perché presso Dio nessuna dichiarazione sarà un’impossibilità”. 38 

Perchè porto l' annuncio di Gabriele in questa trattazione che vorrebbe essere una riflessione scientifica?
Semplice, qui vengono fatte due affermazioni circa la nascita di due individui ( Gesù e Giovanni il battezzatore) che esulano dai canoni delle leggi di natura, una era ancora vergine e l' altra ormai passata alla menopausa eppure per Dio non vi è problema di sorta a far nascere quelle due nuove vite.
Di prassi infatti affinchè una donna resti incinta occorra che essa si unisca sessualmente ad un uomo, che costui non sia sterile o non lo sia lei , che non abbia raggiunto la menopausa, che almeno uno dei due desideri l' accoppiamento e lo porti a termine, ...insomma tutta una sequenza di eventi e situazioni ben precise altrimenti non si concepirà mai una nuova vita, eppure Dio non ha problemi a uscire da questi schemi stando al vangelo di Luca.
Allora riflettiamo.....se presso Dio nulla è impossibile.....perchè sù 9 pianeti del nostro sistema solare più decine e decine di lune la vita è presente solo unicamente sul nostro pianeta?
Perchè solo qui ci sono le condizioni ideali?
Ma Dio...se vogliamo credere alla narrazione evangelica...non ha problemi ad uscire dagli schemi e piegare le leggi di natura.
Invece se caviamo Dio e mettiamo la casualità o per meglio dire le Contingenze che meglio esprimonio ciò che in ambito scientifico significa il caso, ecco che allora la nascita e l' evoluzione della vita sul nostro pianeta e non in altri trova a mio avviso una spiegazione più sensata e razionale.
La vita è nata e si è evoluta qui perchè per sua stessa natura le era impossibile nascere altrove!
Mi rifaccio alla parabola di Gesù e del grano eccellente, le spighe che portano frutto sono solo coloro che crescono sul terreno adatto perchè proprio per le caratteristiche degli altri terreni portati ad esempio solo quello può fornire le premesse al sostentamento della pianta.
Quindi il discorso portato da Vieri a sostegno dell' idea di un creatore a me dà invece convinzione dell' altra opzione opposta.
Con questo non mi metto a dire che un Dio Creatore non esita, ma che quel discorso non è utile alla dimostrazione.
Riguardo invece alla assurdità del chiamare in causa il ...Caso come forza propulsiva evolutiva ( parlo di evoluzione e non di abiogenesi ) questo trehad mi ha portato a riaprire un libro che lessi pochi anni fà, dal titolo "L' evoluzione è ovunque. Vedere il mondo con gli occhi di Darwin" di Marco Ferrari edito da Codiceedizioni, allego sotto tre facciate del capitolo 6 buona lettura.
Allegati
Evo 1.jpg
Evo 1.jpg (134.28 KiB) Osservato 744 volte
Evo 2.jpg
Evo 2.jpg (203.8 KiB) Osservato 744 volte
Evo 3.jpg
Evo 3.jpg (123.07 KiB) Osservato 744 volte
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6775
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Mauro1971 » 26/01/2021, 13:33

Vieri ha scritto:Riprendo le ultime parole:
Mauro scrive: Rimane quindi chiara l'imprevedibilità, la casualità del processo Evolutivo, il quale per quanto abbia delle Leggi anche molto precise rimane indeterminabile negli effetti all'interno dei parametri del possibile.

Concordo infatti che ci sia stato un mix fra casualità e processo evolutivo ma....da dove vengono queste LEGGI ANCHE MOLTO PRECISE ? Per me "una legge" prevede una qualche forma di intelligenza o no ? :boh: :boh:

riprendo poi quanto trovato in precedenza:
Richard Dawkins, sostengono che il DNA si è evoluto attraverso la selezione naturale senza un Creatore. Tuttavia, anche i più ardenti evoluzionisti riconoscono che le origini della complessità del DNA sono inspiegabili.

Il fisico teorico Stephen Hawking che è un agnostico, ha scritto: "La cosa straordinaria è che i valori di questi numeri sembrano essere stati regolati proprio per rendere possibile lo sviluppo della vita"

La codifica dietro il DNA rivela un'intelligenza che va oltre la nostra immaginazione. Solo una capocchia di spillo di DNA contiene informazioni equivalenti a una pila di tascabili che farebbero il giro del mondo 5.000 volte. E il DNA funziona come un linguaggio con il proprio codice software. Il fondatore di Microsoft Bill Gates afferma che il software DNA è "molto, molto più complesso di qualsiasi altro software che abbiamo mai sviluppato". [24]

Dawkins e altri materialisti credono che tutta questa complessità abbia avuto origine dalla selezione naturale. Tuttavia, come ha detto Crick, la selezione naturale non avrebbe potuto produrre la prima molecola. Molti scienziati ritengono che la codifica all'interno della molecola di DNA indichi un'intelligenza che supera di gran lunga ciò che potrebbe verificarsi per cause naturali..
[24]

Che la vita umana sia possibile dopo un big bang sfida le leggi della probabilità. Un astronomo ha calcolato che le probabilità sono inferiori a 1 su un trilione di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni di trilioni.[14] Sarebbe molto più facile per una persona bendata, in un solo tentativo, scoprire un singolo granello di sabbia appositamente contrassegnato tra tutte le spiagge del mondo

Ma tutto questo non vi crea delle domande ?
:ciao:

Quello che é affermato é falso. É molto alla TdG, mentono proprio.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10529
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi VictorVonDoom » 26/01/2021, 14:15

Vieri ha scritto:Ma tutto questo non vi crea delle domande ?
:ciao:


Vieri, a te sembrano chissà che argomenti pazzeschi, nuovi e profondi, ma, almeno noi ex TdG, siamo stati cresciuti e indottrinati decenni con ste menate antiscientifiche, abbiamo "studiato" PER ANNI tonnellate di pagine stampate, da opuscoletti a interi volumi che dicono esattamente le stesse stupidaggini (potrei tirarti fuori le citazioni delle pubblicazioni TdG con le stesse frasi, probabilmente sto sito e gli scrittori Watchtower si abbeverano alle stesse fonti). E' inutile RIconfutarle in questo thread perchè solo tu le hai tirate fuori, almeno da che sono io nel forum, decine di volte e sono partite decine di discussioni identiche. Volevo solo precisare che NO, non ci crea alcuna domanda perchè conosciamo già a menadito queste argomentazioni, ci credevamo e le ripetevamo a pappagallo come te, le abbiamo già messe in discussione e abbiamo visto che erano argomentazioni fallaci, citazioni fuorvianti quando non completamente false e posizioni antiscientifiche. Questo è quanto, non ci stai raccontando nulla di quello che non sapevamo già.
Insomma, non ci stai facendo una bellissima figura! :occhiol:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
 
Messaggi: 3533
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Mauro1971 » 26/01/2021, 14:30

@Romagnolo,

Veramente ci sono alcuni luoghi nel Sistema Solare dove la Vita per come la conosciamo potrebbe esserci.
Una traccia importante é stata trovata su Venere (Fosfina) ma sono necessarie ulteriori ricerche e verifiche.
Materiale organico e se ben ricordo alcuni amminoacido sono presenti su comete ed asteroidi.

Se poi esplodiamo il tutto nell'immensitá dei numeri del Cosmo é certo vi sia vita anche altrove, anche intelligente.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10529
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Mauro,...

Messaggiodi Vieri » 26/01/2021, 15:14

Volevo solo precisare che NO, non ci crea alcuna domanda perchè conosciamo già a menadito queste argomentazioni, ci credevamo e le ripetevamo a pappagallo come te, le abbiamo già messe in discussione e abbiamo visto che erano argomentazioni fallaci, citazioni fuorvianti quando non completamente false e posizioni antiscientifiche. Questo è quanto, non ci stai raccontando nulla di quello che non sapevamo già.
Insomma, non ci stai facendo una bellissima figura!

Che tu sia stato indottrinato per anni a credere a delle falsità scientifiche come la famosa storia di Adamo ed Eva nati secondo loro circa nel 4200 A.C. oltre a tutto il resto, posso darti ragione ad alla fine essere riluttante a tali astruse teorie creazionistiche ma cio' non toglie e non mi pare che tutti i misteri della vita possano oggi essere stati risolti
Tra l'altro ti ho anche segnalato dei dubbi di illustri atei e agnostici come
. Richard Dawkins
. Stephen Hawking
. Crick,

e la cosa strana alla fine sono le tue contraddizioni
Mauro scrive: Rimane quindi chiara l'imprevedibilità, la casualità del processo Evolutivo, il quale per quanto abbia delle Leggi anche molto precise rimane indeterminabile negli effetti all'interno dei parametri del possibile
.
---ma....pur condividendo, da dove vengono queste LEGGI ANCHE MOLTO PRECISE ?
Per me "una legge" prevede una qualche forma di intelligenza o no ?
Sarei allora curioso di conoscere da te che hai scoperto il "famoso mistero della creazione" da dove vengano queste LEGGI. Grazie
Ah,,ma certo la legge del più forte per proseguire la specie......ma poi perchè allora questo se il tutto non si ricollega sempre ad una unica volontà: "LA VITA"?
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 26/01/2021, 15:58

No Vieri, una Legge descrive un evento generale e per come funziona e sempre per approsdimazione.
Dovresti comprendere che il meccanismo che ti acceca, "Non so perché quindi -> Dio" é una fallacia logica in quanto salta tutte le altre opzioni che possono essere anche piú probabili.
Non vi é poi alcun motivo sensato per presumere che il fatto che noi si riesca a descrivere il comportamento della Natura secondo Teorie e Modelli debba comportare la necessitá di un progettista.
Il Principio Naturalistico mi resta il piú economico.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10529
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Morpheus » 26/01/2021, 16:18

Vieri ha scritto:
Volevo solo precisare che NO, non ci crea alcuna domanda perchè conosciamo già a menadito queste argomentazioni, ci credevamo e le ripetevamo a pappagallo come te, le abbiamo già messe in discussione e abbiamo visto che erano argomentazioni fallaci, citazioni fuorvianti quando non completamente false e posizioni antiscientifiche. Questo è quanto, non ci stai raccontando nulla di quello che non sapevamo già.
Insomma, non ci stai facendo una bellissima figura!

Che tu sia stato indottrinato per anni a credere a delle falsità scientifiche come la famosa storia di Adamo ed Eva nati secondo loro circa nel 4200 A.C. oltre a tutto il resto, posso darti ragione ad alla fine essere riluttante a tali astruse teorie creazionistiche ma cio' non toglie e non mi pare che tutti i misteri della vita possano oggi essere stati risolti


Mi sembra che quello che vuole intendere Victor e' che le domande ce le siamo fatte, ma al contrario di te, abbiamo trovato le risposte che sono disponibili da decenni e che mostrano come le argomentaizoni che proponi sono fallaci.
Ora visto che te le abbiamo ripetute a noia, non mi pare il caso di rifarlo.

Siamo stati convincenti? Sembra di no. Tu sei stato attento? Sembra di no. Hai tentato di capire quello che spiegavamo senza sgattaiolare dalle domande e dal discorso? Ai foristi l'ardua sentenza.

Vieri ha scritto:Tra l'altro ti ho anche segnalato dei dubbi di illustri atei e agnostici come
. Richard Dawkins
. Stephen Hawking
. Crick,

e la cosa strana alla fine sono le tue contraddizioni


No Vieri, non hai segnalato alcun dubbio di Dawkins, F. Crick o Hawking.
Hai segnalato un sito di predicatori creazionisti che citano Dawkins, F.Crick o Hawking in maniera fuorviante e fanno sembrase che abbiano dei dubbi, esattamente come fanno i TdG.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Avatar utente
Morpheus
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Ciao Morpheus

Messaggiodi Vieri » 27/01/2021, 16:45

Scusa Morpheus, ho letto l'ultimo tuo post:
sempre di VIeri, porta argomenti confutati da decenni. Se nessuno risponde che le domande che Vieri vuole suscitare hanno gia' risposte soddisfacenti, chi legge potrebbe avere dubbi.

e ritengo che si debbano mettere allora delle cose in chiaro circa il mio pensiero.

- Teoria creazionistica professata dai tdG; COMPLETAMENTE ERRATA e ampiamente dimostrata scientificamente. Punto.

- Teoria dell'intelligent design: l'Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti ha affermato che il disegno intelligente e altre posizioni sull'intervento di forze soprannaturali nell'origine della vita non sono scienza, perché non possono essere provate con esperimenti scientifici, non fanno predizioni e non propongono nuove ipotesi proprie.[11] Analogamente, l'American Association for the Advancement of Science e la National Science Teachers Association hanno definito il disegno intelligente una pseudoscienza;

Teoria dell'evoluzione come la intende Mauro: "Rimane quindi chiara l'imprevedibilità, la casualità del processo Evolutivo, il quale per quanto abbia delle Leggi anche molto precise ( fatte da chi ?) rimane indeterminabile negli effetti all'interno dei parametri del possibile."
Poi mi trovo scritto da Mauro
C'è un'innata e profonda natura stocastica nell'Evoluzione che la rende imprevedibile negli effetti e non "programmabile".
Se riavvolgessimo la nostra storia sino al tempo degli Australopitechi potremmo benissimo non uscirne fuori noi, potrebbe accadere tutt'altro.

Questo perchè anche solo mantenendo inalterati gli eventi geologici, climatici, etc... avvenuti, le mutazioni potrebbero essere del tutto differenti.
Altresì pure gli eventi accaduti invero difficilmente si ripeterebbero perfettamente in quanto pure qui intervengono alcuni fattori casuali in concatenazioni di un numero enorme di eventi che può mutare per il battito d'ali di una farfalla.

Poi mi trovo
La codifica dietro il DNA rivela un'intelligenza che va oltre la nostra immaginazione. Solo una capocchia di spillo di DNA contiene informazioni equivalenti a una pila di tascabili che farebbero il giro del mondo 5.000 volte. E il DNA funziona come un linguaggio con il proprio codice software

In conclusione ne rilevo che tali processi evolutivi siano derivati da fattori casuali in concatenazioni di un numero enorme di eventi,.... ( regolati da precise leggi come dice Mauro) ma alla fine con il risultato sbalorditivo attuale dopo miliardi e milioni di anni con la presenza un UNICO ESSERE "DIVERSO": L'UOMO ambientato in un ecosistema perfetto.

Ma alla fine di tale numerosi e complessi processi evolutivi non vi pare alla fine strano che tutto sia andato al suo posto come un puzzle con risultati cosi' sbalorditivi ?

A me alla fine il tutto mi lascia sgomento ed il pensare di essere oggi il semplice risultato di una "fortuita coincidenza" mi lascia pensare.... (ovviamente sapete a Chi) e per voi tutto spiegato, tutto chiaro ? :boh:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 27/01/2021, 18:13

Vieri... un grappino. :risata:
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10529
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Grazie ma...

Messaggiodi Vieri » 27/01/2021, 19:01

Mauro1971 ha scritto:Vieri... un grappino. :risata:

Certe volte, si, hai ragione bevo per dimenticare il fatto di trovarmi spesso (anzi di andare a cercarmele...) persone che grazie all'indottrinamento forzato degli "amati" tdG, hanno ormai delegato tutto alla scienza umana non pensando mai al fatto che siamo sempre esseri mortali ed imperfetti.....per le nostre debolezze terrene

Se volevi la "predicozza", questa volta :risata: :risata: :risata: te la sei meritata.....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi VictorVonDoom » 27/01/2021, 19:14

Bon, ha iniziato a sbarellare, quando poi gli mancano gli argomenti attacca con la litania delle passate esperienze.
Non pago di aver copiato e incollato un pagina di creazionisti piena di errori e citazioni ingannevoli, glielo si fa notare e piuttosto che chiuderla li adesso va con l'argomentum ad hominem.
Vedi tu se sarebbe mai possibile intavolare una discussione razionale :risata:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
 
Messaggi: 3533
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Mauro1971 » 27/01/2021, 19:45

Vedi Vieri,

Mi ritroverei a doverti rispondere alla mo di Valentino, ripetendo cose già dette. La fallacia dell'argomento dellla complessità, che non dimostra in alcun modo un "progettista".
Ma alla fine sarebbero parole, e parecchie, perse nel nulla perchè come purtroppo (per te) ti rifiuti di comprendere e di andare ad approffondire realmente determinati argomenti.
Riporti poi citazioni prese da qualche sito creazionista, probabilmente di estrazione Evangelica, e già ti è stato fatto notare ed insisti.
Ma davvero pensi dicano qualcosa di minimamente scientifico che possa avere un qualche senso?

No Vieri, la complessità del DNA, o meglio la ricchezza di informazioni contenuta, non rivela alcuna intelligenza dietro.
L'Evoluzione è un processo che partendo da una base semplice può produrre entità molto complesse.
La Vita è rimasta unicellulare per... mi sembra circa 3 miliardi di anni. Pensi i primi organismi fossero come gli eucarioti attuali? Che siano spuntate di punto in bianco cellule con un nucleo ed il DNA come oggi lo conosciamo, così tutto d'un botto?
Tre miliardi di anni di generazioni di esseri unicellulari. Io non riesco neppure ad immaginare l'ordine di grandezza del numero che ne viene fuori, con mutazioni continue, selezione continua, generazioni di nuove specie continue, con un sistema di codifica dell'informazione che di generazione in generazione diventa sempre più complesso.
Per 3 miliardi di anni, in organismi che possono benissimo avere diverse generazioni in un giorno.
Semplifichiamo a prendiamo per ipotesi un tasso generazionale di 1 al giorno, diventerebbero 365 generazioni all'anno. Per 3.000.000.000.
Sono 1.095.000.000.000 generazioni. Poniamo il rateo di mutazione sia di una ogni 10 generazioni.
Sarebbero 109.500.000.000 mutazioni.
Ora, pensaci bene, questo sarebbe riferito ad un singolo individuo.
Quanti batteri sono esistiti contemporaneamente in tutto il pianeta, per 3 miliardi di anni?
Per darti un'idea con un bacio si trasmettono circa 80.000.000 di batteri. Immagina quanti ve ne sono semplicemente negli oceani. Li stavano ai tempi.
Prova ad immaginare 109.500.000.000 mutazioni moltiplicate per tutti i batteri che erano negli oceani.
Solo di quelli presenti in un bacio diventerebbero 8.760.000.000.000.000.000 mutazioni che si sarebbero sommate nel corso di quel tempo.
riesci sinceramente ad immaginare una quantità così grande? Ad immaginare quanti e quali cambiamenti hanno generato nei batteri? Quanto abbiamo modificato e reso "più complesso" il DNA che di man mano doveva portare sempre più informazioni con se?
Riesci ad immaginare tutto questo moltiplicato per tutti i batteri in tutti gli oceani?

No, non puoi. E' una quantità talmente elevata che nessuno di noi può immaginarla, è del tutto al di fuori della nostra esperienza diretta. Possiamo solo scriverla.

La mia è un'approssimazione davvero barbarica ma credo possa, forse, farti intuire perchè il fatto che un qualche cosa sia "complesso" non dimostra in alcun modo un'intelligenza progettuale ma sia benissimo possibile, fattibile, concreto che si sia sviluppato da se, frutto della casualità e della contingenza.

Se ti rifiuti di comprenderlo anche spiegato così sinceramente non saprei come altro dirtelo.

Il numero di batteri in un bacio l'ho preso da un articolo di Focus trovato grazie a San Google.
https://www.focus.it/comportamento/sessualita/in-un-bacio-si-trasmettono-80-milioni-di-batteri
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10529
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Victor e l razionalita'

Messaggiodi Vieri » 27/01/2021, 19:49

VictorVonDoom ha scritto:Bon, ha iniziato a sbarellare, quando poi gli mancano gli argomenti attacca con la litania delle passate esperienze.
Non pago di aver copiato e incollato un pagina di creazionisti piena di errori e citazioni ingannevoli, glielo si fa notare e piuttosto che chiuderla li adesso va con l'argomentum ad hominem.
Vedi tu se sarebbe mai possibile intavolare una discussione razionale :risata:


Possibile che non abbia ancora capito che la mia razionalità in termini di evoluzione della vita in relazione alle innumerevoli varianti e parametri in gioco come ha citato onestamente anche Mauro, mi porta solo a constatare che in tutto questo processo evolutivo si sia arrivati alla fine ad avere un ecosistema cosi' perfetto con l'uomo padrone incontrastato ?
Un processo evolutivo di adattamento tale che ha del mirabile non trovi o è solo stao un colpo di cu... megagalattico ?

Tu credi di aver risolto e sapere tutto scientificamente e guarda caso, io no e questo non si chiama "sbarellare" ma porre le proprie certezze che in tutto questo processo qualche cosa di NON casuale possa essere alla fine avvenuto....posso ?
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8469
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 27/01/2021, 19:57

Vieri,

Non è "perfettamente incastonato", si è tutto evoluto insieme nella stessa biosfera. Per... mi sembra 3.800.000.000 anni. Ma secondo te potrebbe essere in qualche modo diverso? Logicamente, se tutto si è evoluto insieme nello stesso ambiente, ciò che è sopravvissuto potrebbe esserne incompatibile? No, ciò che è incompatibile muore, sopravvive il resto.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10529
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Angelo 35 » 27/01/2021, 22:54

VictorVonDoom ha scritto: intavolare una discussione razionale :risata:

ciao Victor,
una domanda razionale che rivolgo a tutti...
se...un batterio si trasforma in uomo in 400 milioni di anni...
Perchè un limulo resta un limulo in 400 milioni di anni ?
Perchè ?

Immagine
Per la nostra guarigione ci ha parlato mediante le sue stesse sofferenze e ha preferito nascondersi nel silenzio per un pò di tempo e lasciarci in mezzo ad un mare di apostasia e di verità parzialmente comprese affinchè dà parte nostra non smettiamo mai di cercare e ricercarlo affinchè siamo sufficentemente pronti quando ritorna.
Avatar utente
Angelo 35
Nuovo Utente
 
Messaggi: 83
Iscritto il: 26/09/2009, 13:12
Località: Monza

Messaggiodi Morpheus » 28/01/2021, 0:19

Angelo 35 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto: intavolare una discussione razionale :risata:

ciao Victor,
una domanda razionale che rivolgo a tutti...
se...un batterio si trasforma in uomo in 400 milioni di anni...
Perchè un limulo resta un limulo in 400 milioni di anni ?
Perchè ?

Immagine


Perché entrambe le asserzioni sono errate: un batterio NON di trasforma in un uomo in 400 milioni di anni, ma in 10 volte tanto, cioè circa 4 miliardi di anni; e un limulo NON resta un limulo in 400 milioni di anni poiché è uno xifosuro comparso sulla terra 20 milioni di anni fa.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Avatar utente
Morpheus
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi VictorVonDoom » 28/01/2021, 8:18

Angelo 35 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto: intavolare una discussione razionale :risata:

ciao Victor,
una domanda razionale che rivolgo a tutti...
se...un batterio si trasforma in uomo in 400 milioni di anni...
Perchè un limulo resta un limulo in 400 milioni di anni ?
Perchè ?


Premesso che non sono un esperto nel campo, quindi potrei dirti delle cose imprecise o non saper spiegare correttamente quello che da autodidatta ho cercato di imparare sull'argomento, se vuoi delle risposte la cosa migliore è ... leggere, leggere, leggere la quantità infinita di fonti che puoi trovare anche in rete. Detto questo, da quella che è la mia comprensione, non è che "tutti i batteri si trasformano in uomo". Non è obbligatorio, ne la comparsa di una nuova specie comporta l'estinzione di quella progenitrice.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Master
 
Messaggi: 3533
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Morpheus » 28/01/2021, 11:18

Vieri ha scritto:Possibile che non abbia ancora capito che la mia razionalità in termini di evoluzione della vita in relazione alle innumerevoli varianti e parametri in gioco come ha citato onestamente anche Mauro, mi porta solo a constatare che in tutto questo processo evolutivo si sia arrivati alla fine ad avere un ecosistema cosi' perfetto con l'uomo padrone incontrastato ?
Un processo evolutivo di adattamento tale che ha del mirabile non trovi o è solo stao un colpo di cu... megagalattico ?


Qui pero' Vieri, pecchi di egocentrismo in due modi.

Se allarghi lo sguardo un poco e condideri l'ecosistema della terra, la specie umana non e' una fortuna ma una tremenda disgrazia. Siamo la causa dell'esitnzione di molte specie, consumiamo il doppio delle risorse che il pianeta riesce a generare ogni anno, abbiamo creato interi continenti di plastica galleggiante, molto probabilmente abbiamo innescato la prossima estinzione di massa e, meno probabilmente ma sempre possibile, lasceremo il pianeta incapace di ospitare vita complessa come accaduto a Venere.
Dove sarebbe quindi il colpo di cu..? Lo e' se guardiamo solo noi stessi: egoisticamente io e te esistiamo e quindi pensiamo che sia buono.

Se guardi poi la storia della terra, vedrai che l'egocentrismo da nuovamente capolino.
2 milioni di anni fa c'erano gli Homo Abilis e loro potevano pensare "che gran colpo di cu.. che alla fine ci siamo noi"! Ma ora noi sappiamo che erano solo una delle tante specie destinate ad estinguersi. Erano un anello che ha poi portato a noi. Non erano ne IL fine ne LA fine dell'evoluzione.
Tra 2 milioni di anni, sempre se la terra sara' abitata da esseri senzienti, ci sara' l'Homo Futuris (nome invetato) e guardera' noi nella stessa maniera in cui noi guardiamo gli Abilis. Saremo catalogati come un anello, una delle specie che ha portato a loro. Non IL fine ne LA fine dell'evoluzione. L'Homo Futuris mostrera' i nostri ritrovamenti nelle stesse teche dei Nehandertaliani, le nostre croci e i nostri libri vicino alle statuette della fertilita' di 20 mila anni fa.
Se l'Homo Futuris sara' abbastanza intelligente, capira' che loro stesso sono un altro anello, perche' non esiste UN fine o UNA fine all'evoluzione. Ogni specie e' un anello che portera' ad un altra all'infinito.
In "tutto questo processo evolutivo" siamo "arrivati alla fine"? Lo pensiamo solo se guardiamo fino a noi e basta, ignorando il futuro, egoisticamente, come se di tutto il tempo solo noi fossimo importanti.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Avatar utente
Morpheus
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi Morpheus » 28/01/2021, 11:28

VictorVonDoom ha scritto:
Angelo 35 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto: intavolare una discussione razionale :risata:

ciao Victor,
una domanda razionale che rivolgo a tutti...
se...un batterio si trasforma in uomo in 400 milioni di anni...
Perchè un limulo resta un limulo in 400 milioni di anni ?
Perchè ?


Premesso che non sono un esperto nel campo, quindi potrei dirti delle cose imprecise o non saper spiegare correttamente quello che da autodidatta ho cercato di imparare sull'argomento, se vuoi delle risposte la cosa migliore è ... leggere, leggere, leggere la quantità infinita di fonti che puoi trovare anche in rete. Detto questo, da quella che è la mia comprensione, non è che "tutti i batteri si trasformano in uomo". Non è obbligatorio, ne la comparsa di una nuova specie comporta l'estinzione di quella progenitrice.


Per rispondere al Limulo, basta una ricerca di 5min e non capisco come si faccia a non farla prima di chiedere qualcosa di cosi' specifico.
Per l'uomo, i tempi sono errati di circa 1 ordine di grandezza e anche qui non capisco perche' non controllare prima.

Per la tua frase "da quella che è la mia comprensione", bhe... puoi esserne sicuro perche' i batteri ci sono ancora sulla terra quindi non tutti si sono "trasformati" in uomini. Alcuni batteri primordiali si sono "trasformati" nei batteri odierni, altri in altre forme di vita tra cui l'uomo*.

* immagino che con "batteri" indendesse gli esseri unicellulari o i loro antenati primordiali. Non so se la catalogazione di "batteri" creata per le specie odierne sia corretta anche per le specie primordiali... bho.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Avatar utente
Morpheus
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1533
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Prossimo

Torna a Scienza e Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici