Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

La consapevolezza della morte

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

La consapevolezza della morte

Messaggiodi deep-blue-sea » 06/10/2013, 17:14

Cresciuta sin da bambina con gli insegnamenti della WT, ho vissuto la mia vita influenzata da quegli insegnamenti, tra i quali quello del paradiso su terra legato all'idea che dunque, non avremmo possibilmente mai visto la morte.
Ci ho creduto, benché da giovani l'idea della morte non ci tocchi eccessivamente.

Poi, andando avanti negli anni, si sente di incidenti in cui tante persone perdono la vita: tragedie come incidenti aerei, di treni, navi, dove molte persone assieme trovano la morte, e io cosa risentivo da TG?
Un'immensa tristezza, al punto anche di piangere, e pensare che se fossi stata li, ci sarei rimasta. Non ricordi di essermi mai rallegrata di averla scampata bella, né di essere privilegiata nutrendo la speranza di non morire mai, né tanto meno ho mai pensato a una protezione divina. Ci credevo alla vita eterna? Penso di si, perciò potevo predicarlo ad altri.

Ma col passare degli anni, e avendo vissuto alcuni eventi brutti e inattesi nell'organizzazione, penso che la fede ne abbia cominciato a soffrire. Anche gli anni trascorsi nell'urgenza del domani e che non avevano cambiato un bel nulla,mi hanno portato a riflettere e chiedermi:

Chi siamo noi? Chi sono IO, da pensare che non dovrei morire, come tutte le persone che ci circondano? Perché quella sorte naturale, di ogni essere vivente, non dovrebbe toccare anche me, i membri della mia famiglia, gli altri Testimoni?

Avevo 53, 54 anni all'epoca e ormai mettevo in conto la morte, quale elemento naturale della vita, e suo logico susseguirsi. Ho smesso in quel periodo di credere alle favole, a un sogno troppo irreale, a una sorte venduta come una bella illusione dalla WT, sorte alla quale non avrei più potuto sottrarmi.

Penso che abbia vissuto meglio da allora, non perché abbia cominciato a pensare o aspettare la morte, ma ho potuto programmare meglio la mia vita, mi è servito anzi ad apprezzare e godere di più la vita, e a vedere la morte nella sua vera ottica, nella sua naturalezza.
Arriva, capita, accade a ognuno, può essere orribile, ingiusta, precoce, liberatoria, ma é una sofferenza alla quale non ci si può sottrarre. Accade! Non a causa di un giudizio, ma perché, nell'ordine delle cose, la vita ha inevitabilmente una fine.

Come dice Totò nella sua famosa “Livella”, voi l'avete fatto questo conto? :boh: :triste:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Utente Master
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi nelly24 » 06/10/2013, 18:01

Si. Dopo la morte del mio compagno un anno fa per me la vita é cambiata completamente ed é cambiato il mio modo di percepire la vita e la morte. Sono stata scaraventata nel mondo reale, ho preso in mano libri di tanatologia. Non ho paura di morire. É stato un documentario a farmi capire chi sono e che cosa faccio in questo mondo. Da quel giorno comincio le mie giornate con gioia, respiro la vita e sono piena di gratitudine.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4592
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Tranqui » 06/10/2013, 18:43

adesso che speranza hai deep ? :blu:

Presentazione

[b]
[b]Estate: i capelli sono più leggeri. La pelle è più scura. L'acqua è più calda. Le bibite sono più fredde. La musica è più forte. Le notti si allungano[/b]
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5990
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Io che speranza?

Messaggiodi deep-blue-sea » 06/10/2013, 18:59

Mi volgo a godere il momento presente, nel più intenso e miglior modo possibile perchè domani non sappiamo cosa diverremo.

Dovesse arrivare la morte per una qualsiasi causa, ci son preparata, anche se sempre difficile da ... viverla! Speranze? Di godere ancora a lungo di una buona salute e di essere autonoma fino alla fine, senza dipendere da nessuno.

Che ci sia un Dio a scrutarmi, giudicarmi, o qualcun altro, o nessuno, o il buio perenne, non mi interessa affatto e non ne faccio ora un problema.. dalla filosofia: prendere quel che viene... :risatina: :ciao:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Utente Master
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi Tranqui » 06/10/2013, 21:05

deep-blue-sea ha scritto:Mi volgo a godere il momento presente, nel più intenso e miglior modo possibile perchè domani non sappiamo cosa diverremo.

Dovesse arrivare la morte per una qualsiasi causa, ci son preparata, anche se sempre difficile da ... viverla! Speranze? Di godere ancora a lungo di una buona salute e di essere autonoma fino alla fine, senza dipendere da nessuno.

Che ci sia un Dio a scrutarmi, giudicarmi, o qualcun altro, o nessuno, o il buio perenne, non mi interessa affatto e non ne faccio ora un problema.. dalla filosofia: prendere quel che viene... :risatina: :ciao:

:quoto100:

Presentazione

[b]
[b]Estate: i capelli sono più leggeri. La pelle è più scura. L'acqua è più calda. Le bibite sono più fredde. La musica è più forte. Le notti si allungano[/b]
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5990
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Verdemare » 06/10/2013, 21:13

Forse l' unica cosa che mi piaceva dell' essere TG era proprio questa speranza/illusione . Ho paura della morte, lo ammetto, il pensiero che finira' tutto e non ci saro' piu' ,mi fa impazzire . Adesso non ho piu' nessuna speranza, pero' cerco di vivere al meglio gli anni che mi restano, che possono essere uno, dieci, venti,trenta, e chi lo sa.............tanto era solo una bella illusione basata sul nulla, quindi..............ma che tristezza, pero' . :piange:
Avatar utente
Verdemare
Utente Master
 
Messaggi: 3695
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Midnight » 06/10/2013, 21:47

dico la mia:

Qualunque cosa ci sia dopo, non possiamo evitarla, quindi è meglio non pensarci e vivere la vita.
Midnight
Nuovo Utente
 
Messaggi: 11
Iscritto il: 03/10/2013, 7:00

Messaggiodi caribu70 » 07/10/2013, 7:40

Verdemare ha scritto:Forse l' unica cosa che mi piaceva dell' essere TG era proprio questa speranza/illusione . Ho paura della morte, lo ammetto, il pensiero che finira' tutto e non ci saro' piu' ,mi fa impazzire . Adesso non ho piu' nessuna speranza, pero' cerco di vivere al meglio gli anni che mi restano, che possono essere uno, dieci, venti,trenta, e chi lo sa.............tanto era solo una bella illusione basata sul nulla, quindi..............ma che tristezza, pero' . :piange:


Non avevi bisogno di essere tdg per avere questa speranza....anzi la speranza dei tdg è molto ridotta.....tutti i cristiani sanno che dopo la morte c'è la parte migliore della nostra esistenza.......anche quando ragiono come se Dio non esistesse mi sembra illogico pensare che tutto questo finisce con la morte, non avrebbe proprio senso
Allora Gesù gli disse: «Che vuoi che io ti faccia?». E il cieco a lui: «Rabbunì, che io riabbia la vista!» (Mc10,51)
Presentazione
Avatar utente
caribu70
Utente Senior
 
Messaggi: 563
Iscritto il: 04/01/2011, 22:32
Località: Cesena

Messaggiodi Nunzio » 07/10/2013, 7:53

Per arrivare all'alba non c'è altra via che la notte...
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori...
Avatar utente
Nunzio
Utente Senior
 
Messaggi: 547
Iscritto il: 11/04/2012, 15:12

Messaggiodi Binhal » 07/10/2013, 9:21

beh ragazzi, io sono d'accordo con caribù, tutto questo spreco non avrebbe senso se non ci fosse qualcos'altro (vita in cielo? reincarnazione? nirvana?) e comunque colui che ha dato origine a tutto questo doveva essere ben sadico, se ci ha creato cervello e cuore così ben fatti solo per buttarli via...io credo che lo spirito sopravviva (anche Paolo distingue tra fisico anima e spirito, fateci caso) e che sia ben al di sopra delle nostre miserie.
Discorso lungo, ovviamente, ma io ho più speranza di prima.
Binhal
Utente Junior
 
Messaggi: 386
Iscritto il: 07/10/2012, 15:58

Messaggiodi Nunzio » 07/10/2013, 9:28

ci sono cose che nessuno sà, nemmeno i ricordi...
Se per vivere devi strisciare, alzati e muori...
Avatar utente
Nunzio
Utente Senior
 
Messaggi: 547
Iscritto il: 11/04/2012, 15:12

Messaggiodi SNORT!! » 07/10/2013, 15:47

Userò una frase non mia: "la morte? Ci ho talmente pensato che quando arriverà l'avrò fregata" :ironico:
Da bambino ho fatto il chierichetto per diversi anni, allora lo si faceva in tutte le cerimonie, non solo la domenica. Di conseguenza l'ho fatto anche in occasione di molte cerimonie funebri, quindi sono cresciuto pensando che la morte fosse la cosa più naturale dopo la nascita, per tutti, uomini, animali, vegetali e mi ha sempre spaventato un pò. Da adulto per molti anni non ci ho più pensato fino a quando sono diventato padre e decisi che se la morte mi avesse fatto uno scherzo i miei figli non avrebbero dovuto trovarsi in difficoltà economiche almeno fino alla loro maggiore età, per questo stipulai una polizza sulla vita che pago molto volentieri :ironico: ogni anno. Infine, qualche anno fa, a 120 all'ora, mi sono ritrovato faccia a faccia con un auto che, sbagliando un sorpasso, aveva completamente ed improvvisamente invaso la mia corsia: "stavolta ci siamo" ho pensato, ma per fortuna ci "sfiorammo" solamente; ma da allora, ho deciso di non lasciare mai nulla in sospeso, così che anche se arrivasse all'improvviso mi troverà pronto :sorriso:
NON ABBIATE PAURA!! CHI HA PAURA MUORE TUTTI I GIORNI, CHI NON HA PAURA UNA VOLTA SOLA Presentazione viewtopic.php?f=7&t=12908
SNORT!!
Utente Senior
 
Messaggi: 816
Iscritto il: 13/10/2012, 8:41

Messaggiodi Tranqui » 07/10/2013, 16:44

la morte mi spaventa,piu' che altro il dolore sia fisico o altro comunque penso a cose allegre visto che quando arrivano cose brutte non le posso evitare

Presentazione

[b]
[b]Estate: i capelli sono più leggeri. La pelle è più scura. L'acqua è più calda. Le bibite sono più fredde. La musica è più forte. Le notti si allungano[/b]
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5990
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi zeus10 » 14/10/2013, 12:40

Verdemare ha scritto:Forse l' unica cosa che mi piaceva dell' essere TG era proprio questa speranza/illusione . Ho paura della morte, lo ammetto, il pensiero che finira' tutto e non ci saro' piu' ,mi fa impazzire . Adesso non ho piu' nessuna speranza, pero' cerco di vivere al meglio gli anni che mi restano, che possono essere uno, dieci, venti,trenta, e chi lo sa.............tanto era solo una bella illusione basata sul nulla, quindi..............ma che tristezza, pero' . :piange:


Quoto al 100% il tuo commento verdemare e sottolineo due parole,secondo me chiave: illusione e tristezza.
:ciao:
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 611
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici