Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

2 piedi in 1 scarpa

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

2 piedi in 1 scarpa

Messaggiodi ivan » 27/07/2015, 11:47

Buon giorno a tutti,
Come promesso volevo continuare e chiudere il mio pensiero.
Non volevo e ripeto non volevo offendere nessuno!
“Sarai tu, Ivan, a decidere cosa sia giusto o sbagliato da fare?”
NO!CERTAMENTE NO!
Sono una persona che dice sempre quello che pensa. Avete ragione,non siamo tutti uguali,ma cercavo solo di stimolare chi deve affrontare tale decisione.
Non bisogna nascondersi,bisogna reagire anche se sappiamo che soffriremo. Come potrei guardare in faccia mio figlio se sono inattivo o altro?quando lo scoprira’ che opinione avra’ di me?...la vita e’ molto breve,ho perso tanti anni per colpa dei tdg,ora ogni giorno con il mio comportamento cerco di insegnare a mio figlio che ha 7 anni ad amare la vita e cercando di usare sempre il cervello. Nessun essere umano puo’ avere la conoscenza,nessuno… E’ bello vivere con una speranza dopo la morte,ma ci si prende solo in giro. Non sono io a decidere cosa sia giusto o no per gli altri,non mi erigo a saggio,ispirato,intelligente o altro,fate quello che volete della vostra vita….chi sbaglia paga,ma credo dalla mia esperienza di vita che la volontà è la propria forza!! nessuno ama soffrire ma è la vita. la vostra vita,che penso vada vissuta con dignità!
Quando io vado a letto non devo avere nulla in sospeso verso la mia dignita’,anche se a causa della mia salute non dormo da 15 anni (devo andare in bagno ogni 2 ore ½ anche di notte), soprattutto quando di mezzo ci sono la famiglia e i suoi affetti.
Vi auguro di riuscire il più presto a riprendere la vostra dignità, ivan
ivan
Nuovo Utente
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 01/09/2014, 14:55

Messaggiodi CavalierediCristo » 27/07/2015, 11:52

ivan ha scritto:Buon giorno a tutti,
Come promesso volevo continuare e chiudere il mio pensiero.
Non volevo e ripeto non volevo offendere nessuno!
“Sarai tu, Ivan, a decidere cosa sia giusto o sbagliato da fare?”
NO!CERTAMENTE NO!
Sono una persona che dice sempre quello che pensa.Avete ragione,non siamo tutti uguali,ma cercavo solo di stimolare chi deve affrontare tale decisione.
Non bisogna nascondersi,bisogna reagire anche se sappiamo che soffriremo.Come potrei guardare in faccia mio figlio se sono inattivo o altro?quando lo scoprira’ che opinione avra’ di me?...la vita e’ molto breve,ho perso tanti anni per colpa dei tdg,ora ogni giorno con il mio comportamento cerco di insegnare a mio figlio che ha 7 anni ad amare la vita e cercando di usare sempre il cervello.Nessun essere umano puo’ avere la conoscenza,nessuno…E’ bello vivere con una speranza dopo la morte,ma ci si prende solo in giro.Non sono io a decidere cosa sia giusto o no per gli altri,non mi erigo a saggio,ispirato,intelligente o altro,fate quello che volete della vostra vita….chi sbaglia paga,ma credo dalla mia esperienza di vita che la volontà è la propria forza!!nessuno ama soffrire ma è la vita.la vostra vita,che penso vada vissuta con dignità!
Quando io vado a letto non devo avere nulla in sospeso verso la mia dignita’,anche se a causa della mia salute non dormo da 15 anni(devo andare in bagno ogni 2 ore ½ anche di notte),soprattutto quando di mezzo ci sono la famiglia e i suoi affetti.
Vi auguro di riuscire il più presto a riprendere la vostra dignità,ivan


Ivan per me sei una persona come le altre, se non meglio delle altre, curati e bada che tuo figlio cresca bene e con tutto l'amore e l'affetto che certamente gli potrai dare.
Festeggia tutti i compleanni con lui e fagli capire che gli vuoi bene.
Dei tdg non te ne occupare e pensa a stare bene, loro sono troppo impegnati a prepararsi alla fine del mondo.

Se hai bisogno sono a tua disposizione, ciao.
Che geova Dio aiuti tutti, belli e brutti, e ci prepari per il viaggio in prima o in seconda classe.
Avatar utente
CavalierediCristo
Utente Junior
 
Messaggi: 655
Iscritto il: 16/06/2015, 13:22
Località: Roma

Messaggiodi Brambilla Bruna » 27/07/2015, 12:06

Ivan per come o capito ...tu non hai offeso nessuno ...
diciamo che era una tua sfogazione" ( parola forse non giusta ...ma comprensibile a me) del momento che a volte accade in tutti noi mortali ...felice sempre di rivederti :appl: :appl: :appl: :ok: :fiori e bacio: :abbr:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 27/07/2015, 12:16

E' sicuramente difficile uscire da un culto totalitario. Il mondo, la realtà non esistono ma sono la risultanza, la visione dei nostri pensieri. Quando appartieni alle fila dei testimoni di Geova la tua realtà è filtrata da quello che ti è stato inculcato negli anni. Morte fuori dalla congregazione, la perdita dei privilegi o del favore di Dio se non sei allineato al corpo direttivo e il terrore della solitudine, inconscio, se ti allontani dal gruppo. La paura di essere condannati altera la visione della vita in tutti i sensi.

La nostra vita va dove vogliamo noi, siamo noi a decidere il nostro futuro, siamo noi con i nostri pensieri che costruiamo davvero la nostra vita. Se invece pensiamo che fuori dal geovismo esiste un mondo variopinto, con tutti i lati negativi che volete, e se pensiamo che possiamo ricostruire davvero la nostra vita senza che nessuno ci dica cosa dobbiamo fare allora ce la faremo. La nostra mente non ha limiti. Avete fatto caso che ci sono persone sempre negative e persone che hanno sempre un motivo per ridere? E avete mai fatto caso che coloro che si lamentano sempre non combinano mai nulla nella vita? E' una questione mentale, non dipende dagli altri, per quanto gli altri possono farci del male oppure ostacolarci.

La vita prosegue in avanti, quello che abbiamo alle spalle non deve precludere il miglioramento. Se abbiamo affrontato una strada accidentata e poi arriviamo su una strada asfaltata ci rifiutiamo di percorrerla al meglio perché quella accidentata ci ha messo alla prova e abbiamo rovinato le gomme della nostra auto? Oppure cerchiamo di far riparare la nostra auto in fretta e proseguiamo sulla nuova strada? Che senso ha rimanere sulla strada accidentata?

Dipende da noi, solo da noi. L'unica cosa che non possiamo guadagnare o che ci verrà restituita è il tempo. Più ne perdiamo meno ne avremo per migliorare la nostra vita.

Gab
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Amministratore
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: 11/06/2009, 20:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

ULTIMO PENSIERO

Messaggiodi ivan » 27/07/2015, 12:30

quando crediamo di subire un torto,qualunque esso sia,o lo affrontiamo e alziamo la voce per cercare di cambiarlo o lo subiamo e stiamo zitti!!!fatti non parole!e come dice la canzone tutto il resto è noia...
ivan
Nuovo Utente
 
Messaggi: 21
Iscritto il: 01/09/2014, 14:55

Messaggiodi Brambilla Bruna » 27/07/2015, 13:37

:quoto100:
ivan ha scritto:quando crediamo di subire un torto,qualunque esso sia,o lo affrontiamo e alziamo la voce per cercare di cambiarlo o lo subiamo e stiamo zitti!!!fatti non parole!e come dice la canzone tutto il resto è noia...

:quoto100: :quoto100: :appl: :appl: :appl: :appl: :ok: :strettamano: :fiori e bacio: :abbr: :fiori: :bacio:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi sasa'74 » 27/07/2015, 14:10

Cominciamo dal titolo :pensa alle scarpe tue!
Come promesso volevo continuare e chiudere il mio pensiero.

Non so se gli altri la pensino come me,ma se cosi fosse non era necessario che ti scomodassi
Non volevo e ripeto non volevo offendere nessuno!

E menomale! Ti muovi come un elefante in una cristalleria...

Sono una persona che dice sempre quello che pensa
.
Come vedi non solo tu e vedrai in seguito.
Avete ragione,non siamo tutti uguali...

eh...non sono mica tutti super eroi come te...
Come potrei guardare in faccia mio figlio se sono inattivo o altro?

giusto...chi non la pensa come te dovrebbe vergognarsi!
con il mio comportamento cerco di insegnare a mio figlio che ha 7 anni ad amare la vita e cercando di usare sempre il cervello.

Giusto!perché chi non la pensa o non si comporta come te è stupido!
ma cosa ne sai delle storie degli altri?di quello che passa ogni singola persona?non puoi fare un' erba un fascio,io credo che tu sia solo un narcisista che ama mettersi in mostra anche al costo di far sentire gli altri una mexxa!
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi EdLogan » 27/07/2015, 15:05

Ivan, te lo dico sinceramente e senza accuse di alcun genere: non sai di cosa stai parlando.
Se fosse facile come pensi, saremmo tutti stupidi.
EdLogan
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 30/03/2015, 13:44

Messaggiodi EdLogan » 27/07/2015, 15:13

Gabriele Traggiai ha scritto:E' sicuramente difficile uscire da un culto totalitario. Il mondo, la realtà non esistono ma sono la risultanza, la visione dei nostri pensieri. Quando appartieni alle fila dei testimoni di Geova la tua realtà è filtrata da quello che ti è stato inculcato negli anni. Morte fuori dalla congregazione, la perdita dei privilegi o del favore di Dio se non sei allineato al corpo direttivo e il terrore della solitudine, inconscio, se ti allontani dal gruppo. La paura di essere condannati altera la visione della vita in tutti i sensi.

La nostra vita va dove vogliamo noi, siamo noi a decidere il nostro futuro, siamo noi con i nostri pensieri che costruiamo davvero la nostra vita. Se invece pensiamo che fuori dal geovismo esiste un mondo variopinto, con tutti i lati negativi che volete, e se pensiamo che possiamo ricostruire davvero la nostra vita senza che nessuno ci dica cosa dobbiamo fare allora ce la faremo. La nostra mente non ha limiti. Avete fatto caso che ci sono persone sempre negative e persone che hanno sempre un motivo per ridere? E avete mai fatto caso che coloro che si lamentano sempre non combinano mai nulla nella vita? E' una questione mentale, non dipende dagli altri, per quanto gli altri possono farci del male oppure ostacolarci.

La vita prosegue in avanti, quello che abbiamo alle spalle non deve precludere il miglioramento. Se abbiamo affrontato una strada accidentata e poi arriviamo su una strada asfaltata ci rifiutiamo di percorrerla al meglio perché quella accidentata ci ha messo alla prova e abbiamo rovinato le gomme della nostra auto? Oppure cerchiamo di far riparare la nostra auto in fretta e proseguiamo sulla nuova strada? Che senso ha rimanere sulla strada accidentata?

Dipende da noi, solo da noi. L'unica cosa che non possiamo guadagnare o che ci verrà restituita è il tempo. Più ne perdiamo meno ne avremo per migliorare la nostra vita.

Gab

Da ciò si evince che la LOGICA, la razionalità, da sola non basta per uscirne.
Proprio perché la logica di chi vive in un culto totalitario, è viziata dal contesto stesso (sono le uniche cognizioni che si possiedono, ed i conti tornano sempre finché restano nel cerchio), ma per fare quel passo occorre un vero e proprio salto evolutivo, fuori dagli schemi logici.
Le psicosette tendono a distruggere la creatività, così ogni senso critico scompare, e nel proprio cerchio logico, tutto torna ed è impossibile contraddire le verità dei vertici, in quanto si gioca sul loro terreno, quello che essi hanno costruito.


Per farla semplice, può non piacerti il Monopoli, puoi decidere di non giocarci. Ma non puoi infrangere le regole mentre ci stai giocando, perderesti e basta, i creatori del gioco (così come quelli più bravi a giocarci) ti direbbero che sei in errore.

La ragione non basta. Ci vuole ben altro, non si sconfigge un sistema razionale chiuso, utilizzando i suoi stessi elementi logici. Solo uscendo dai suoi schemi ed utilizzando un potere differente da quello schematico, si riesce ad infrangerlo e renderlo insignificante.
In effetti, i TdG hanno PAURA che fuggendo dal dominio della WTS perderebbero la verità. Hanno bisogno di comprendere (e nessuno può farlo al posto del singolo individuo) che la Verità è spirituale, e non certo legata a contesti umani e schemi logici per quanto ferrei.
EdLogan
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 30/03/2015, 13:44

Messaggiodi Socrate69 » 27/07/2015, 15:26

Da inattivo "fradicio", non sento di aver 1 piede in 2 scarpe.
Conosco anche vari inattivi (anche coppie) che si sono rifatti una loro vita, senza minimamente lasciarsi influenzare da nessuno.
Rimanere in questa situazione lascia uno spiraglio per quanto riguarda i rapporti con i famigliari.
Poi, le situazioni variano e sono molto personali, per la maggiore non risolvibili in 4 e 4 = 8.
Meglio se il terreno va preparato prima di decidere di voltare pagina...
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4174
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Romagnolo » 27/07/2015, 15:31

Quoto Edlogan la tua esposizione sugli schemi logici :ok: anzi io le definirei " prigioni logiche".
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 5845
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Brambilla Bruna » 27/07/2015, 16:15

mamma mia ...m sembra che i 2 piedi in una scarpa mi dispiace per voi li avete .... :sorriso:
E' GIUSTO i NON FAR LE COSE IN FRETTA...PENSARE E MODERARE....della propria vita
MA non penso che IVAN ABBIA DETTO NULLA DI MALE...pensateci senza offendere :ok: :ok: :ok: :fiori e bacio:
Avatar utente
Brambilla Bruna
Utente Platinium
 
Messaggi: 12711
Iscritto il: 16/07/2009, 15:24

Messaggiodi Quixote » 27/07/2015, 17:14

La cara Bruna ha ragione: non vi scaldate, ché con questi climi non è per nulla necessario. In particolare, Sasa’74, se dovessi usare parole tue ti dovrei dire che non era necessario che ti scomodassi per dar prova che anche tu sai muoverti come un elefante in una cristalliera, e ti risparmio il seguito, tanto lo conosci. Ma voglio attribuire le tue esternazioni sopra le righe alla poca concentrazione che il caldo ci concede.

Ti invito quindi a leggere, con maggior serenità, gli altri interventi di questo thread: noterai senz’altro che nessuno si è risentito per quanto detto da Ivan. Ma forse avevi in mente l’altro thread da lui aperto, cui forse questo andrebbe collegato. Indubbiamente quello poteva apparire piú polemico, ma mi sembra che ciò sia dovuto piú alle sue difficoltà di esprimersi, che non a una sua volontà di criticare.

In ogni caso credo che Ivan abbia diritto al beneficio del dubbio, e per altro qui ha chiaramente spiegato che non intendeva offendere nessuno. E se trovo qualcosa di discutibile, in quello che ha scritto, non vi trovo nulla di censurabile. Quindi, se volete criticarlo, fate pure, ma cercate di farlo in maniera piú sobria e civile.

Dovrei firmarmi come mod, ma spero che l’incidente sia chiuso.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4293
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

E buongiorno

Messaggiodi Massimo D. » 27/07/2015, 17:52

No aspé, ma veramente é opportuno abbandonare la Watchtower? Uao, mi hai aperto gli occhi! Davvero dici che chiunque dovrebbe tagliare i ponti con questa setta fondamentalista?Veramente qui nessuno ci aveva mai pensato, ma da domani, tutti fuori dai TDG! Anche chi non può perché ha un datore di lavoro tdg e perderebbe il lavoro, fuori! Anche chi si troverebbe solo e senza famiglia come un appestato, fuori!
Grazie Ivan per queste cose che ci hai detto, se te ne vengono altre diccele subito, mi raccomando! Ivanuccio, da chi ce ne andremo? Tu hai parole di vita eterna...
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 470
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Messaggiodi Quixote » 27/07/2015, 18:31

Ho scritto con cortesia, contando sull’intelligenza delle persone. Ma vedo che l’invito è stato disatteso. E siccome anche a me il caldo dà fastidio, avverto in anticipo che potrei sanzionare altri interventi volgari e offensivi nei confronti di Ivan.

Angelo/mod
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4293
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Wyclif » 27/07/2015, 19:27

CavalierediCristo ha scritto:Ivan per me sei una persona come le altre, se non meglio delle altre, curati e bada che tuo figlio cresca bene e con tutto l'amore e l'affetto che certamente gli potrai dare.
Festeggia tutti i compleanni con lui e fagli capire che gli vuoi bene.
Dei tdg non te ne occupare e pensa a stare bene, loro sono troppo impegnati a prepararsi alla fine del mondo.

Se hai bisogno sono a tua disposizione, ciao.
Socrate69 ha scritto:Da inattivo "fradicio", non sento di aver 1 piede in 2 scarpe.
Conosco anche vari inattivi (anche coppie) che si sono rifatti una loro vita, senza minimamente lasciarsi influenzare da nessuno.
Rimanere in questa situazione lascia uno spiraglio per quanto riguarda i rapporti con i famigliari.
Poi, le situazioni variano e sono molto personali, per la maggiore non risolvibili in 4 e 4 = 8.
Meglio se il terreno va preparato prima di decidere di voltare pagina...



Ivan mi associo ai pensieri sopraelencati, sii forte e agisci come meglio credi :ok:
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1814
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi Cinzia » 27/07/2015, 19:33

EdLogan ha scritto:
Gabriele Traggiai ha scritto:E' sicuramente difficile uscire da un culto totalitario. Il mondo, la realtà non esistono ma sono la risultanza, la visione dei nostri pensieri. Quando appartieni alle fila dei testimoni di Geova la tua realtà è filtrata da quello che ti è stato inculcato negli anni. Morte fuori dalla congregazione, la perdita dei privilegi o del favore di Dio se non sei allineato al corpo direttivo e il terrore della solitudine, inconscio, se ti allontani dal gruppo. La paura di essere condannati altera la visione della vita in tutti i sensi.

La nostra vita va dove vogliamo noi, siamo noi a decidere il nostro futuro, siamo noi con i nostri pensieri che costruiamo davvero la nostra vita. Se invece pensiamo che fuori dal geovismo esiste un mondo variopinto, con tutti i lati negativi che volete, e se pensiamo che possiamo ricostruire davvero la nostra vita senza che nessuno ci dica cosa dobbiamo fare allora ce la faremo. La nostra mente non ha limiti. Avete fatto caso che ci sono persone sempre negative e persone che hanno sempre un motivo per ridere? E avete mai fatto caso che coloro che si lamentano sempre non combinano mai nulla nella vita? E' una questione mentale, non dipende dagli altri, per quanto gli altri possono farci del male oppure ostacolarci.

La vita prosegue in avanti, quello che abbiamo alle spalle non deve precludere il miglioramento. Se abbiamo affrontato una strada accidentata e poi arriviamo su una strada asfaltata ci rifiutiamo di percorrerla al meglio perché quella accidentata ci ha messo alla prova e abbiamo rovinato le gomme della nostra auto? Oppure cerchiamo di far riparare la nostra auto in fretta e proseguiamo sulla nuova strada? Che senso ha rimanere sulla strada accidentata?

Dipende da noi, solo da noi. L'unica cosa che non possiamo guadagnare o che ci verrà restituita è il tempo. Più ne perdiamo meno ne avremo per migliorare la nostra vita.

Gab

Da ciò si evince che la LOGICA, la razionalità, da sola non basta per uscirne.
Proprio perché la logica di chi vive in un culto totalitario, è viziata dal contesto stesso (sono le uniche cognizioni che si possiedono, ed i conti tornano sempre finché restano nel cerchio), ma per fare quel passo occorre un vero e proprio salto evolutivo, fuori dagli schemi logici.
Le psicosette tendono a distruggere la creatività, così ogni senso critico scompare, e nel proprio cerchio logico, tutto torna ed è impossibile contraddire le verità dei vertici, in quanto si gioca sul loro terreno, quello che essi hanno costruito.


Per farla semplice, può non piacerti il Monopoli, puoi decidere di non giocarci. Ma non puoi infrangere le regole mentre ci stai giocando, perderesti e basta, i creatori del gioco (così come quelli più bravi a giocarci) ti direbbero che sei in errore.

La ragione non basta. Ci vuole ben altro, non si sconfigge un sistema razionale chiuso, utilizzando i suoi stessi elementi logici. Solo uscendo dai suoi schemi ed utilizzando un potere differente da quello schematico, si riesce ad infrangerlo e renderlo insignificante.
In effetti, i TdG hanno PAURA che fuggendo dal dominio della WTS perderebbero la verità. Hanno bisogno di comprendere (e nessuno può farlo al posto del singolo individuo) che la Verità è spirituale, e non certo legata a contesti umani e schemi logici per quanto ferrei.


:quoto100:
Presentazione

Dopo aver cominciato a respirare, il mio primo bisogno fu: LIBERTA'.
I'm surrounded by Angels, I call them : my Friends.
Avatar utente
Cinzia
Utente Junior
 
Messaggi: 663
Iscritto il: 08/09/2012, 13:35

Messaggiodi deliverance1979 » 27/07/2015, 20:56

Cercherò di dire una mia opinione del tutto personal.

Il problema che ha esposto Ivan non è secondario, nel senso che abbraccia la sfera umana del coraggio.
Questo non è un argomento che lo si vede solo all'interno dei TDG, ma in ogni campo.

Io ho sempre difeso la diversità di posizione da parte di molti TDG che non lasciano questa organizzazione per l'ostracismo o molti altri motivi come risorse economiche, fattori sentimentali, famiglie e parenti dentro questa religione.
Ma è pur vero che ci sono anche tanti vigliacchi ed opportunisti che farebbero schifo ai TDG quanto a quelli del mondo, poichè come disse Cristo alla congregazione di Laodicea, "non sono ne caldi e ne freddi"....

Forse Ivan si riferiva a questi.

Di sicuro, se una persona non è una nullità, alla fine, dopo anni o forse decenni, la sua persona quando si guarderà allo specchio, osserverà un giudice.
E lì dovrà prendere una decisione con tanto di conseguenze.

Non si può scappare per tutta la vita, anche perchè ogni fuga è un'ulteriore umiliazione... :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5819
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi sasa'74 » 27/07/2015, 21:51

Sicuramente ho sbagliato nella forma ma non credo nel contenuto,do ragione a quixote che è importante abbassare i toni,ma mi sono lasciato prendere la mano per 2 motivi :perché la cosa mi riguarda direttamente,e perché a volte può capitare che ci si dimentica che siamo in uno spazio virtuale.
Mi spiego :nella vita reale se per ipotesi prendo uno stipendio di 1500 euro e qualcuno viene a dirmi "sai,io prendo 3000 euro al mese,e mi chiedo come fanno quelli che ne guadagnano 1500,è impossibile vivere con questi soldi,come fanno a soddisfare i bisogni dei loro cari...dovrebbero darsi una mossa e guadagnare 3000 euro come me che sono dinamico e intraprendente e allora potranno guardare i loro figli negli occhi con soddisfazione è orgoglio come faccio io!ma tanto lo so che non siamo tutti uguali..."
Ecco,nella vita reale a uno così come minimo bisognerebbe chiamarlo imbecille,ma qui per etica non si può!
la prossima volta starò più attento. :strettamano:
Presentazione

Possiamo vivere per niente,o morire per qualcosa!
Avatar utente
sasa'74
Nuovo Utente
 
Messaggi: 262
Iscritto il: 21/07/2013, 20:07
Località: neapolis

Messaggiodi Cogitabonda » 28/07/2015, 1:12

Hai scritto una cosa giusta Sasà: in questo forum non si può dare dell'imbecille a qualcuno. Il motivo è che la gente che ha qualcosa da dire e vuole farlo civilmente scappa da quei forum in cui vige la libertà d'insulto. Noi invece desideriamo che quella gente rimanga, perciò devo darti un warning per quello che hai scritto.
Cogitabonda/mod
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8468
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi play » 28/07/2015, 7:29

Questa immagine concreta della scarpa dove entrano due piedi da proprio l’ idea di quanto gli stessi stiano stretti a differenza di un solo piede in due scarpe. Non voglio dire che chi è consapevole delle storture della wts e non rompe i ponti con questa organizzazione sia un ipocrita, un doppiogiochista. Giustamente come qualcuno ha scritto ci sono implicazioni di tipo affettivo, economico, sociale. Non dimentichiamoci che questi estremismi sono dovuti alle regole disumane dei capi di Brooklyn: “non sei ne freddo ne caldo, o sei con me o contro di me, o dentro o fuori, chi ha piu’ affetto per il propri cari che per me non è degno di me.” E non dimentichiamoci neppure che queste posizioni estreme sono molto pericolose. Lo so, ho scoperto l’ acqua calda, ma penso che sia opportuno tenere a mente questo punto. Saluti
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi play » 28/07/2015, 9:58

Ed Logan ha scritto: la ragione non basta. Ci vuole ben altro, non si sconfigge un sistema razionale chiuso, utilizzando i suoi stessi elementi logici. Solo uscendo dai suoi schemi ed utilizzando un potere differente da quello schematico, si riesce ad infrangerlo e renderlo insignificante.
In effetti, i TdG hanno PAURA che fuggendo dal dominio della WTS perderebbero la verità. Hanno bisogno di comprendere (e nessuno può farlo al posto del singolo individuo) che la Verità è spirituale, e non certo legata a contesti umani e schemi logici per quanto ferrei.


Non ho afferrato il punto. Mi piacerebbe scoprire in cosa consiste esattamente un "potere differente da quello schematico". Perché secondo me il potere della wts consiste nel distruggere negli adepti propria la capacita' logica, facendo accettare loro come evidenti anche le cose piu' assurde. E i contesti, checche se ne dica, sono pur sempre umani anche per cio' che riguarda lo spirito. :conf:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Cogitabonda » 28/07/2015, 11:15

play ha scritto:Non ho afferrato il punto. Mi piacerebbe scoprire in cosa consiste esattamente un "potere differente da quello schematico". Perché secondo me il potere della wts consiste nel distruggere negli adepti propria la capacita' logica, facendo accettare loro come evidenti anche le cose piu' assurde. E i contesti, checche se ne dica, sono pur sempre umani anche per cio' che riguarda lo spirito. :conf:
Caro Play, non voglio sostituirmi a EdLogan, che senz'altro saprà spiegare meglio di me ciò che intendeva dire, ma si dà il caso che io oggi abbia tempo a disposizione, e che abbia trovato molto azzeccato quanto lui ha scritto.
Tu dici che la WTS riesce a distruggere la capacità logica, mentre io direi che la sua abilità consiste nel sostituire la normale logica con una "logica parallela". Questa è basata su dei postulati fallaci, ma una volta accettati quelli, ogni ragionamento all'interno di quella logica sembra filare regolarmente sui suoi binari. Ti è mai successo di parlare con un paranoico? E' impressionante il modo in cui riesce a catturarti nei suoi ragionamenti, seguendone il filo si rimane colpiti dalla loro logica apparentemente inattaccabile, se non fosse, appunto, che tutta quella costruzione si basa su un assunto del tutto immaginario e spesso incredibilmente assurdo. Allo stesso modo, una volta accettato che la WTS è il canale di Dio per consentire agli uomini la corretta comprensione della Bibbia, il gioco è fatto. Ogni ingranaggio si incastra all'altro (in maniera non poprio perfetta, molte volte qui nel form abbiamo fatto notare delle incongruenze) e uscirne è difficile, se non interviene, appunto, qualcosa che apre una breccia.
Leggendo le esperienze personali di tanti che da quel sistema sono usciti, ho notato che sono stati spesso fattori emotivi a far aprire gli occhi sulla fallacia di quel sistema. Un esempio emblematico: una TdG convinta diventa madre, e l'intenso incondizionato amore che prova per il suo bimbo appena nato manda a gambe all'aria tutte le idee che fino a quel momento aveva accettato sull'amore di Geova, che la WTS presenta come assai ricco di vincoli e condizioni. Questo è un esempio di elemento emotivo che fa irruzione nella mente di una persona, dando luogo poi a una serie di ragionamenti logici che vanno a demolire quelli artificiosamente creati dalla WTS.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8468
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi play » 28/07/2015, 12:02

Non avevo nessuna intenzione polemica. Non riuscivo davvero a capire il senso di quella frase. Ti ringrazio di aver completato il pensiero di Ed Logan aggiungendo i pezzi mancanti del puzzle. Tu parli giustamente di ipotesi, o di congetture fallaci che una volta smontate possano essere sostituite da una logica “normale”. Ma pur sempre di logica stiamo parlando, giusto ? Poi entrano in gioco i fattori emotivi. E anche qui come posso non darti ragione? Dapprima si prende coscienza a livello intuitivo di quanto siano errati gli insegnamenti del CD, e poi dopo si razionalizza il tutto. Almeno io la vedo cosi. Attenzione pero': non sempre i ragionamenti di chi soffre di un disturbo psichico di tipo paranoico sono anche solo apparentemente logici. Perché talvolta l' irrazionale fa irruzione con tale violenza al punto da mandare in black out proprio la parte razionale. Ma questo è solo un cavillo, ed un altro discorso. E il tuo è un esempio che ho capito bene. Magari Ed Logan, se passera’ da queste parti, aggiungera’ qualche altra cosa che forse a me è sfuggita. Buone vacanze
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Messaggiodi Cogitabonda » 28/07/2015, 12:53

Tranquillo Play, si capiva benissimo che non avevi intenzioni polemiche. Del resto anch'io sono intervenuta solo perché mi piaceva espandere l'argomento, e se per caso EdLogan ci dirà che ho frainteso, perché lui intendeva dire altro, meglio ancora! Vorrà dire che il discorso si fa più ricco di sfumature. E' una realtà complessa quella di cui parliamo, e ciascuno di noi inevitabilmente riesce a descriverne, nello spazio di un post, solo una minima parte, sia che si tratti di osservazioni fatte dall'interno che dall'esterno.
Quanto a ragione ed emotività, senza nessuna pretesa scientifica ma solo per esperienza di vita, ti dico che quello che vedo succedere, in prevalenza, sono decisioni prese d'istinto e poi spiegate, a posteriori, con rigorosi ragionamenti. Non sto parlando solo di decisioni prese a livello personale, l'ho visto accadere assai spesso in consigli d'amministrazione e in trattative d'affari. Lo dico a ragion veduta, perché spesso ero io la persona che doveva inventare le spiegazioni logiche alle scelte fatte dai miei capi.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8468
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi deliverance1979 » 28/07/2015, 13:32

La rottura dello status creato nella vita di una persona che ha fatto parte dei TDG o di altri movimenti simili, dipende appunto, solo dalla persona stessa. Gabriele Traggiai lo ha spiegato molto bene.
Ma anche Ivan ha postato un punto di vista che comunque riguarderá chi si trova a dover fare i conti su cosa e come fare a modificare la propria esistenza, nel momento in cui si aprono gli occhi.

Anche se Sasá74 ci é andato con l'accetta, esistono delle situazioni per le quali non é possibile mandare tutto alla malora.
Un esempio banale... Il classico TDG ragazzo o adolescente che capisce che la strada dei TDG é una vaccata ma che economicamente dipende dalla sua famiglia con cui vive.
Oppure la classica ragazza o donna TDG che ha dedicato molti anni della sua vita alla predicazione e non avendo ne arte ne parte in campo economico, é vittima di questo sistema.

Queste ed altre situazioni del genere possono essere delle motivazioni che portano un TDG a fare buon viso a cattivo gioco per qalche tempo... Ma haimé se uno ha molti interessi (diversi dei quali criticati o condannati dal sistema WTS), prima o poi dovrá fare o sará portato da questa religione, a compiere delle scelte.
Ma haimé, quando tale situazione si prolunga per decenni e ci si ritrova persone del genere a lamentarsi qui su questo forum, o con altri per la situazione di ignavia che vivono, allora ha ragione Ivan.
Non si puó sperare di cambiare la situazione senza agire e se uno dovesse guardare gli anni passati e in un raffronto con il presente non si denotano cambiamenti, allora c'é veramente qualcosa che non va... :strettamano:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5819
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi EdLogan » 28/07/2015, 14:27

Cogitabonda ha scritto:
play ha scritto:Non ho afferrato il punto. Mi piacerebbe scoprire in cosa consiste esattamente un "potere differente da quello schematico". Perché secondo me il potere della wts consiste nel distruggere negli adepti propria la capacita' logica, facendo accettare loro come evidenti anche le cose piu' assurde. E i contesti, checche se ne dica, sono pur sempre umani anche per cio' che riguarda lo spirito. :conf:
Caro Play, non voglio sostituirmi a EdLogan, che senz'altro saprà spiegare meglio di me ciò che intendeva dire, ma si dà il caso che io oggi abbia tempo a disposizione, e che abbia trovato molto azzeccato quanto lui ha scritto.
Tu dici che la WTS riesce a distruggere la capacità logica, mentre io direi che la sua abilità consiste nel sostituire la normale logica con una "logica parallela". Questa è basata su dei postulati fallaci, ma una volta accettati quelli, ogni ragionamento all'interno di quella logica sembra filare regolarmente sui suoi binari. Ti è mai successo di parlare con un paranoico? E' impressionante il modo in cui riesce a catturarti nei suoi ragionamenti, seguendone il filo si rimane colpiti dalla loro logica apparentemente inattaccabile, se non fosse, appunto, che tutta quella costruzione si basa su un assunto del tutto immaginario e spesso incredibilmente assurdo. Allo stesso modo, una volta accettato che la WTS è il canale di Dio per consentire agli uomini la corretta comprensione della Bibbia, il gioco è fatto. Ogni ingranaggio si incastra all'altro (in maniera non poprio perfetta, molte volte qui nel form abbiamo fatto notare delle incongruenze) e uscirne è difficile, se non interviene, appunto, qualcosa che apre una breccia.
Leggendo le esperienze personali di tanti che da quel sistema sono usciti, ho notato che sono stati spesso fattori emotivi a far aprire gli occhi sulla fallacia di quel sistema. Un esempio emblematico: una TdG convinta diventa madre, e l'intenso incondizionato amore che prova per il suo bimbo appena nato manda a gambe all'aria tutte le idee che fino a quel momento aveva accettato sull'amore di Geova, che la WTS presenta come assai ricco di vincoli e condizioni. Questo è un esempio di elemento emotivo che fa irruzione nella mente di una persona, dando luogo poi a una serie di ragionamenti logici che vanno a demolire quelli artificiosamente creati dalla WTS.

Tutto sommato posso dire che il senso era quello.

Da ex TdG zelante ed appassionato (e disposto anche a dare la vita per la WTS) posso dire che la ragione non basta per uscirne, finché non intervengono fattori più elevati della sola logica.

Poiché il sistema razionale della WTS è praticamente perfetto (ed in una simile ottica possiamo ben comprendere la loro paranoia sui divieti di leggere cosiddetto "materiale apostata", così che tale sistema rimanga sigillato), e cercare di uscirne è come essere un criceto che corre sulla ruota, per farla breve.
Io ero assolutamente convinto e disposto a spendere ogni grammo della mia energia, per far prevalere tale dottrina sull'intero mondo, e ben volentieri mi isolavo da chi non era d'accordo. Qualunque sacrificio in tal senso non mi pesava, e lo consideravo doveroso. Io valevo nulla, tutto ciò che contava era la WTS e la sua reputazione.
Non c'è modo di dar torto alla WTS su qualunque seppur minima questione, e se intervenisse il dubbio verrebbe deviato dall'idea che dopotutto il canale di Dio certamente non può aver torto, devi essere in errore tu se hai perplessità. Non sei certo più grande di Dio. Ed il sostegno di tutto il resto della comunità, rafforza il tuo percorso in quella direzione ideologica. I TdG non sono persone stupide né incapaci di ragionare.
Sei ancora convinto, caro Play, che sia una questione razionale?
Pensi davvero che la logica sia la strada per la verità? La logica ti fa solo girare in tondo nel contesto di quello che già conosci, non aggiunge nulla di nuovo. Ed in una simile ottica, un TdG non può uscire con la logica, dal contesto che rappresenta tutto ciò che sa.
Ti sei mai innamorato sul serio, comprendendo che la logica fa un baffo ai sentimenti del cuore?
Hai mai provato a corteggiare una ragazza facendole un ELENCO di tutte le motivazioni per le quali dovrebbe amarti?
Oppure hai sentito di dover usare semplicemente la logica per percepire un pericolo imminente? O l'amore verso un piccolo bambino appena nato? Cosa c'è da codificare? La ragione è davvero tutto?
Un TdG che usa la "logica", può solo convincersi sempre più di essere nel giusto, poiché elabora le consapevolezze che ha, ovvero SOLO quelle provenienti con prepotenza dalla WTS. Ogni pensiero contrario è colpevole ed in mala fede, e rischia anche di metterlo nei guai. Cosa vuoi che possa ottenere con la logica? A meno che non intervengano altri fattori ed altre consapevolezze. Si tratta di persone sigillate in un contesto in cui vige il controllo dell'informazione.
Può sviluppare perplessità, ma quelle sono relative soltanto alle falle che si creano nel sistema logico-razionale dell'individuo nell'organizzazione, e se non vengono stroncate subito, lo conducono alla fuga (o alla pazzia laddove la fuga non sia possibile, nei casi più estremi, oppure ad un bivio di menzogna che costringe alla cosiddetta doppia vita).

Io reputo la WTS un ente criminale poiché usa alcuni elementi di verità spirituale, strumentalizzandoli per creare un sistema politico dittatoriale, tutto umano.
Talvolta l'individuo in questione si trova in seria crisi, e non viene aiutato dalla comunità, la quale non fa altro che iniziare a lanciargli accuse di mancanze varie, o di apostasia. Quando hai dubbi nella WTS, l'unica soluzione è che li ingoi spontaneamente, oppure sei costretto a scappare o autodanneggiarti fino al deterioramento.
Non c'è aiuto per chi ha dubbi, anche perché la WTS non ama dare spiegazioni a chi dubita, ma quest'ultimo viene bollato automaticamente come un nemico e la questione è finita lì. I dubbiosi si autoescludono, e tutto prosegue come nulla fosse.
Il sistema WTS non si sconfigge con la logica, ripeto. Quello è il suo punto forte.
Piuttosto, l'individuo deve evolversi e riuscire a guardare oltre quegli argomenti di ferrea e stringente induzione, ed acquisire consapevolezze superiori. In quanto agli altri... Tentare di convincere un TdG a parole significa solo spingerlo ancor più all'interno, al sicuro da quegli attacchi al suo sistema logico.
Ultima modifica di EdLogan il 28/07/2015, 14:37, modificato 2 volte in totale.
EdLogan
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 30/03/2015, 13:44

Messaggiodi EdLogan » 28/07/2015, 14:33

Doppio
EdLogan
Nuovo Utente
 
Messaggi: 103
Iscritto il: 30/03/2015, 13:44

Messaggiodi Wyclif » 28/07/2015, 14:38

EdLogan ha scritto:

Da ex TdG zelante ed appassionato (e disposto anche a dare la vita per la WTS) posso dire che la ragione non basta per uscirne, finché non intervengono fattori più elevati della sola logica.

Poiché il sistema razionale della WTS è praticamente perfetto (ed in una simile ottica possiamo ben comprendere la loro paranoia sui divieti di leggere cosiddetto "materiale apostata", così che tale sistema rimanga sigillato), e cercare di uscirne è come essere un criceto che corre sulla ruota, per farla breve.
Io ero assolutamente convinto e disposto a spendere ogni grammo della mia energia, per far prevalere tale dottrina sull'intero mondo, e ben volentieri mi isolavo da chi non era d'accordo. Qualunque sacrificio in tal senso non mi pesava, e lo consideravo doveroso. Io valevo nulla, tutto ciò che contava era la WTS e la sua reputazione.
Non c'è modo di dar torto alla WTS su qualunque seppur minima questione, e se intervenisse il dubbio verrebbe deviato dall'idea che dopotutto il canale di Dio certamente non può aver torto, devi essere in errore tu se hai perplessità. Non sei certo più grande di Dio. Ed il sostegno di tutto il resto della comunità, rafforza il tuo percorso in quella direzione ideologica.
Sei ancora convinto, caro Play, che sia una questione razionale?
Pensi davvero che la logica sia la strada per la verità? La logica ti fa solo girare in tondo nel contesto di quello che già conosci, non aggiunge nulla di nuovo. Ed in una simile ottica, un TdG non può uscire con la logica, dal contesto che rappresenta tutto ciò che sa.
Ti sei mai innamorato sul serio, comprendendo che la logica fa un baffo ai sentimenti del cuore?
Hai mai provato a corteggiare una ragazza facendole un ELENCO di tutte le motivazioni per le quali dovrebbe amarti?
Oppure hai sentito di dover usare semplicemente la logica per percepire un pericolo imminente? O l'amore verso un piccolo bambino appena nato? Cosa c'è da codificare? La ragione è davvero tutto?
Un TdG che usa la "logica", può solo convincersi sempre più di essere nel giusto, poiché elabora le consapevolezze che ha, ovvero SOLO quelle provenienti con prepotenza dalla WTS. Ogni pensiero contrario è colpevole ed in mala fede, e rischia anche di metterlo nei guai. Cosa vuoi che possa ottenere con la logica? A meno che non intervengano altri fattori ed altre consapevolezze. Si tratta di persone sigillate in un contesto in cui vige il controllo dell'informazione.
Può sviluppare perplessità, ma quelle sono relative soltanto alle falle che si creano nel sistema logico-razionale dell'individuo nell'organizzazione, e se non vengono stroncate subito, lo conducono alla fuga (o alla pazzia laddove la fuga non sia possibile, nei casi più estremi, oppure ad un bivio di menzogna che costringe alla cosiddetta doppia vita).

Io reputo la WTS un ente criminale poiché usa alcuni elementi di verità spirituale, strumentalizzandoli per creare un sistema politico dittatoriale, tutto umano.
Talvolta l'individuo in questione si trova in seria crisi, e non viene aiutato dalla comunità, la quale non fa altro che iniziare a lanciargli accuse di mancanze varie, o di apostasia. Quando hai dubbi nella WTS, l'unica soluzione è che li ingoi spontaneamente, oppure sei costretto a scappare o autodanneggiarti fino al deterioramento.
Non c'è aiuto per chi ha dubbi, anche perché la WTS non ama dare spiegazioni a chi dubita, ma quest'ultimo viene bollato automaticamente come un nemico e la questione è finita lì. I dubbiosi si autoescludono, e tutto prosegue come nulla fosse.
Il sistema WTS non si sconfigge con la logica, ripeto. Quello è il suo punto forte.
Piuttosto, l'individuo deve evolversi e riuscire a guardare oltre quegli argomenti di ferrea e stringente induzione, ed acquisire consapevolezze superiori. In quanto agli altri... Tentare di convincere un TdG a parole significa solo spingerlo ancor più all'interno, al sicuro da quegli attacchi al suo sistema logico.




:quoto100: :ok:

D'accordo con la tua lucida e chiara analisi EdLogan , anche io per la WTS ero disposto a tutto soffocare i dubbi e la propria logica in favore a quella della WTS. Occorre che si smuove qualcosa oltre la logica per far aprire gli occhi, qualcosa che quando siamo TdG non pensiamo minimamente che possa accaderci.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1814
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi play » 28/07/2015, 15:34

Caro Ed logan, sono d’ accordo con te. Non c’ è niente di piu’ irrazionale dell’ amore. Mi sono dissociato dai tdG proprio perché mi sono innamorato della donna “sbagliata” secondo loro, di una del “mondo”, quindi sfondi una porta aperta, figurati. Che non ci sia nulla di logico nell’ innamoramento è evidente. Ma una volta usciti da questo carcere di idee chiuse e stagnanti, puo’ capitare, come è successo a me, di tornare a rileggere la Bibbia per esempio. E se ri-fiuto di nuovo quel testo lo faccio per capirci qualcosa, per diletto, per carita’, Dio me ne scampi e liberi dalle prigioni delle fedi integraliste come i tdG. In questo caso la logica a me sembra che c’ entri eccome. Dunque, nessun delirio magico onnipotente, nessun pensiero paranoico, nessun pensiero dissociato, nessuna ideologia, solo un po’ di logica per comprendere un testo scritto. Non potevo immaginare quanto fosse faticoso un lavoro di pensiero che richiede ogni volta molto impegno di elaborazione. Il pensiero di ragione si conquista con molto esercizio. A questo pensavo. Mi sono allontanato molto dal tema principale. Me ne sono accorto solo ora. Niente da ridire su quanto hai scritto. :strettamano:
play
Utente Senior
 
Messaggi: 1538
Iscritto il: 23/12/2011, 8:56

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici