Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Cosa vi ha fatto prendere coscienza della Falsità WT$

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Cosa vi ha fatto prendere coscienza della Falsità WT$

Messaggiodi Panacca » 04/01/2017, 15:17

Nel mio caso è stato il fattaccio ONU della fine del 2001

non tanto per l'iscrizione di per se, ma per il modo come hanno gestito la questioni mi ha cominciato a far capire che
c'era qualcosa di profondamente errato!

poi da li in poi grazie anche a questo sito tutte le magagne sono venute al pettine!
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi polymetis » 04/01/2017, 16:29

Non sono mai stato un TdG, ma mi sono convinto dell'impossibilità di diventare TdG alla luce della banalità sconfortante delle loro pubblicazioni.

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4409
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi VictorVonDoom » 04/01/2017, 16:31

Panacca ha scritto:Nel mio caso è stato il fattaccio ONU della fine del 2001

non tanto per l'iscrizione di per se, ma per il modo come hanno gestito la questioni mi ha cominciato a far capire che
c'era qualcosa di profondamente errato!

poi da li in poi grazie anche a questo sito tutte le magagne sono venute al pettine!


Il "colpo di stato" del corpo direttivo che si è auto-proclamato "schiavo fedele e discreto", vedere i magnifici 7 sullo schermo e, colpo del KO, la generazione sovrapposta. Questo è stato un "basta, non potete pretendere che creda anche a questo". Insomma, altro che non leggere materiale apostata... sono stati loro stessi a farmi "svegliare". Da li poi ho cercato e scoperto tutto il resto... 1975, ONU, 1914...

Non che non sapessi in fondo che ci fosse "qualcosa" che non andava, le dottrine dei TdG hanno senso solo se non esaminate alla luce della logica, della scienza e della storia e finchè non si esamina obiettivamente la storia dell'organizzazione. Il problema è il pesante indottrinamento a cui sono sottoposti settimana dopo settimana, mese dopo mese, anno dopo anno i TdG e la forte dissonanza cognitiva che genera nella mente. Posso tranquillamente dire che molti stati di turbamento o malessere (mentali) che non riuscivo a capire cosa fossero sono spariti quando ho preso piena coscienza della vera natura di questa organizzazione e l'ho, conseguentemente, abbandonata.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1498
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Panacca » 04/01/2017, 16:41

VictorVonDoom ha scritto:
Panacca ha scritto:Nel mio caso è stato il fattaccio ONU della fine del 2001

non tanto per l'iscrizione di per se, ma per il modo come hanno gestito la questioni mi ha cominciato a far capire che
c'era qualcosa di profondamente errato!

poi da li in poi grazie anche a questo sito tutte le magagne sono venute al pettine!


Il "colpo di stato" del corpo direttivo che si è auto-proclamato "schiavo fedele e discreto", vedere i magnifici 7 sullo schermo e, colpo del KO, la generazione sovrapposta. Questo è stato un "basta, non potete pretendere che creda anche a questo". Insomma, altro che non leggere materiale apostata... sono stati loro stessi a farmi "svegliare". Da li poi ho cercato e scoperto tutto il resto... 1975, ONU, 1914...

Non che non sapessi in fondo che ci fosse "qualcosa" che non andava, le dottrine dei TdG hanno senso solo se non esaminate alla luce della logica, della scienza e della storia e finchè non si esamina obiettivamente la storia dell'organizzazione. Il problema è il pesante indottrinamento a cui sono sottoposti settimana dopo settimana, mese dopo mese, anno dopo anno i TdG e la forte dissonanza cognitiva che genera nella mente. Posso tranquillamente dire che molti stati di turbamento o malessere (mentali) che non riuscivo a capire cosa fossero sono spariti quando ho preso piena coscienza della vera natura di questa organizzazione e l'ho, conseguentemente, abbandonata.


Il Fattaccio della Generazione Sovrapposta è deplorevole si sono scavati la fossa da soli se avevo qualche minimo dubbio me lo hanno cancellato definitivamente!!!
però la maggioranza come nulla fosse!!! :help:
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi anima » 04/01/2017, 17:53

il fatto che il nuovo mondo non arrivA :triste:
Mi presento

Se vuoi capire una persona, non ascoltare le sue parole, osserva il suo comportamento. (Albert Einstein)


Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4241
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Romagnolo » 04/01/2017, 18:19

Leggermi la Bibbia!
Pardon....meditarci sopra.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4930
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Panacca » 04/01/2017, 18:48

Romagnolo ha scritto:Leggermi la Bibbia!
Pardon....meditarci sopra.


eh,eh deformazione professionale made in WT$

che dice sempre di Leggere la Bibbia!!!! mai di studiarla quello lo fanno Loro! :diablo:
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi polymetis » 06/01/2017, 19:42

Cosa dovrebbe far dubitare?
Ma santo cielo, i tdG credono alla favola dell'argilla cui è stato insufflato del respiro!

Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente.

Dell'argilla, capite? Siamo al livello mentale della favola sulla cicogna da raccontare ai bambini.
Mentre i nostri biologi stanno a discutere sui meccanismi di copiatura del DNA, c'è gente in giro che crede che Dio abbia creato il primo uomo 6000 fa impastando del fango! Che spreco di menti umane.
Io non ho davvero parole. Almeno avessero parlato di una creazione ex nihilo di Adamo la cosa avrebbe avuto un minimo di parvenza filosofica. Ma il fantoccio di fango poi animato... Come non rendersi conto che l'agiografo, limitato dalla cultura della sua epoca, immagina la creazione così come si fabbricava ai suoi tempi, ossia alla maniera in cui gli artigiani modellano un vaso. Ebbene, per i TdG Dio è limitato ad agire sulla materia. Non crea ex nihilo, o agendo per cause seconde tramite l'evoluzione, come farebbe un Dio filosoficamente decente, ma modella l'uomo a partire dal fango. E perché non dal legno o dal grasso di foca? Che legame ha il fango con la materia umana che sarebbe poi nata? Certi livelli di oscurità mi sconcertano.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4409
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi VictorVonDoom » 06/01/2017, 20:34

polymetis ha scritto:Cosa dovrebbe far dubitare?
Ma santo cielo, i tdG credono alla favola dell'argilla cui è stato insufflato del respiro!

Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente.

Dell'argilla, capite? Siamo al livello mentale della favola sulla cicogna da raccontare ai bambini.
Mentre i nostri biologi stanno a discutere sui meccanismi di copiatura del DNA, c'è gente in giro che crede che Dio abbia creato il primo uomo 6000 fa impastando del fango! Che spreco di menti umane.
Io non ho davvero parole. Almeno avessero parlato di una creazione ex nihilo di Adamo la cosa avrebbe avuto un minimo di parvenza filosofica. Ma il fantoccio di fango poi animato... Come non rendersi conto che l'agiografo, limitato dalla cultura della sua epoca, immagina la creazione così come si fabbricava ai suoi tempi, ossia alla maniera in cui gli artigiani modellano un vaso. Ebbene, per i TdG Dio è limitato ad agire sulla materia. Non crea ex nihilo, o agendo per cause seconde tramite l'evoluzione, come farebbe un Dio filosoficamente decente, ma modella l'uomo a partire dal fango. E perché non dal legno o dal grasso di foca? Che legame ha il fango con la materia umana che sarebbe poi nata? Certi livelli di oscurità mi sconcertano.


Quel passo lo intendono semi-letterale, nel senso che spiegano che Dio abbia usato gli "elementi" presenti in natura per creare l'uomo... o almeno una cosa del genere, si dovrebbe cercare l'esatta spiegazione... cosa che, sinceramente, non ho voglia... :ironico:
Cambia poco, non è andata così, quindi...
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1498
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi Panacca » 06/01/2017, 21:36

polymetis ha scritto:Cosa dovrebbe far dubitare?
Ma santo cielo, i tdG credono alla favola dell'argilla cui è stato insufflato del respiro!

Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente.

Dell'argilla, capite? Siamo al livello mentale della favola sulla cicogna da raccontare ai bambini.
Mentre i nostri biologi stanno a discutere sui meccanismi di copiatura del DNA, c'è gente in giro che crede che Dio abbia creato il primo uomo 6000 fa impastando del fango! Che spreco di menti umane.
Io non ho davvero parole. Almeno avessero parlato di una creazione ex nihilo di Adamo la cosa avrebbe avuto un minimo di parvenza filosofica. Ma il fantoccio di fango poi animato... Come non rendersi conto che l'agiografo, limitato dalla cultura della sua epoca, immagina la creazione così come si fabbricava ai suoi tempi, ossia alla maniera in cui gli artigiani modellano un vaso. Ebbene, per i TdG Dio è limitato ad agire sulla materia. Non crea ex nihilo, o agendo per cause seconde tramite l'evoluzione, come farebbe un Dio filosoficamente decente, ma modella l'uomo a partire dal fango. E perché non dal legno o dal grasso di foca? Che legame ha il fango con la materia umana che sarebbe poi nata? Certi livelli di oscurità mi sconcertano.


Scusa Poly, ma i la WT$ non ha mai insegnato una cosa del genere!
ha sempre sostenuto giustamente che si riferisce al fatto che siamo fatti di elementi che si trovano nella Terra
Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Testimone di Cristo » 07/01/2017, 10:08

polymetis ha scritto:Cosa dovrebbe far dubitare?
Ma santo cielo, i tdG credono alla favola dell'argilla cui è stato insufflato del respiro!

Allora il Signore Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita e l'uomo divenne un essere vivente.

Dell'argilla, capite? Siamo al livello mentale della favola sulla cicogna da raccontare ai bambini.

Mentre i nostri biologi stanno a discutere sui meccanismi di copiatura del DNA, c'è gente in giro che crede che Dio abbia creato il primo uomo 6000 fa impastando del fango! Che spreco di menti umane.
Io non ho davvero parole. Almeno avessero parlato di una creazione ex nihilo di Adamo la cosa avrebbe avuto un minimo di parvenza filosofica. Ma il fantoccio di fango poi animato... Come non rendersi conto che l'agiografo, limitato dalla cultura della sua epoca, immagina la creazione così come si fabbricava ai suoi tempi, ossia alla maniera in cui gli artigiani modellano un vaso. Ebbene, per i TdG Dio è limitato ad agire sulla materia. Non crea ex nihilo, o agendo per cause seconde tramite l'evoluzione, come farebbe un Dio filosoficamente decente, ma modella l'uomo a partire dal fango. E perché non dal legno o dal grasso di foca? Che legame ha il fango con la materia umana che sarebbe poi nata? Certi livelli di oscurità mi sconcertano.


Genesi 2, 7 Dio il SIGNORE formò l'uomo dalla polvere della terra, gli soffiò nelle narici un alito vitale e l'uomo divenne un'anima vivente.
Caro Poly
Scusami ma forse mi sfugge qualcosa , o non vorrei aver compreso male, parte del tuo commento e ti chiedo:
Ma quanto riportano le scritture secondo cui Dio forma l'uomo dalla polvere, quindi si comprende che in un certo senso lo plasma attraverso l'acqua e il terreno, dal tuo punto di vista è solo una storiella...?'
Cordialità
:strettamano:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».
Testimone di Cristo
Utente Junior
 
Messaggi: 882
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi nello80 » 07/01/2017, 10:43

Una chicca interessante da parte dei "Guggini" 2.0 é:

Se una cosa non è reperibile in una pubblicazione recente dei Testimoni di Geova vuol dire che NON è un insegnamento dei Testimoni di Geova.


Vorrei capire come si fa a determinare il concetto di "recente"!
Inoltre mi chiedo, gli anziani nelle congregazioni sono stati informati di questo?
Infatti in passato per richiamare qualcuno non si sono preoccupati di andare a prendere riviste del 1960!
Ricordo quando fui "richiamato" per quando riguarda che andammo a vedere una partita della nazionale al San Paolo di Napoli, e gli anziani "amorevolmente" ci "consigliarono" di "evitare" portandoci come riferimento una rivista degli anni 60! :boh:


P.S. Ora comunque diranno che ai tdg è consentito tranquillamente andare a vedere partire nello stadio, etc. Etc.
Nel buio totale una voce d'uomo mi disse: "Vieni verso di me, non voglio farti del male...", ma io accesi un cerino e vidi ch'ero sul margine di un precipizio, e l'uomo che mi parlava era, invece, dalla parte opposta...

Presentazione
Avatar utente
nello80
Utente Senior
 
Messaggi: 1752
Iscritto il: 19/09/2013, 21:43

Messaggiodi polymetis » 07/01/2017, 11:51

Il punto miei cari è sempre quello del criterio. Perché mai una rivista del 1950 non dovrebbe valere nulla, mentre quella del 2016 sì?
Non capiscono che la fonte è la stessa, e la tipologia di documento la stessa, dunque se le cose del 1950 possono essere merda, lo possono anche essere quelle del 2016? E dunque il 1950 considerava merda il 1910, e il 1990 deve considera merda il 1950? Ma non si rendono conto costoro, che arriverà il 2050, e che dunque ai TdG del 2050 verrà detto di non consultare le riviste del 2000, perché sono obsolete? Ma il punto è che le riviste del 2000 sono quelle che consultano loro oggi. Sicché se nel 2000 il 1950 è merda, allora nel 2050 il 2000 è merda. Ma se sono sbagliate nel 2050, lo sono già ora, quindi i cari TdG stanno leggendo roba obsoleta, di cui si capirà però l'obsolescenza tra 50 anni.
Pensa, noi cattolici invece abbiamo un meraviglioso tomo, si chiama Denzinger, in cui c'è tutto il nostro magistero degli ultimi 2000 anni. Non lo nascondiamo sotto il tappeto, ancora oggi commentiamo i Concili Ecumenici. Semplicemente abbiamo un altro criterio. Già, per l'appunto, questa parola che manca ai TdG. Il nostro criterio è che sono coperte da infallibilità le definizioni dogmatiche dei Concili Ecumenici e quelle pronunziate ex cathedra ai Concili Ecumenici. Quindi no, non verrà mai abolito un dogma del IV secolo. Viene da chiedersi come facciano i tdG a stare tranquilli. Noi cattolici sappiamo cosa sia rivedibile e cosa no, mentre presso di loro parti focali come la dottrina della generazione cambiano con cadenza quasi decennale.

Ciò detto, per quanto riguarda Gn 2,7 interpretata dalla WTS, davvero non vedo come le vostre precisazioni cambino il senso di quello che ho detto. Dire che l'uomo sia stato impastato con la terra, ossia col fango, o con elementi presi dalla terra, implica sempre la stessa cosa che mi scandalizza. Ovvero secondo costoro Dio ha preso della terra, o quello che c'era dentro, ha fatto un impasto, e poi ci ha alitato dentro un soffio vitale. Insomma, Adamo è un fantoccio in seguito animato, il golem di Praga. Tutti i dibattiti dei nostri biologi sulle tracce evolutive che portiamo nel nostro organismo, e che mostrano la complessità della storia evolutiva dell'uomo, per essi sono nulla. E' un'idea veramente infantile non in grado di cogliere la complessità. Ribadisco dunque quanto ho scritto, ossia che non riesco a capire come si possa credere una cosa del genere senza aver mandato in un tagliaerba il proprio cervello (per citare una scena di un famoso film del 1992). Dentro le nostre sequenze di DNA, che i TdG hanno sbrigativamente liquidato come l'impastare i vari elementi del suolo, c'è una storia genetica di mutazioni che ci permette di ricostruire il nostro alberto evolutivo tramite il confronto genetico con le altre specie attestate in paleontologia. Per loro quella profondità nel tempo non esiste, l'uomo è un aggregato istantaneo, e il DNA diventa con tutta la sua profondità cronologica una combinazione senza storia.
Avrei trovato più filosoficamente decente una creazione ex nihilo, sebbene ancora non siamo vicini alla verità, ossia l'evoluzione biologica dell'uomo. Dio non ha bisogno ovviamente di impastare materia prendendola dalla terra per creare qualcosa. Del resto i TdG credono che Dio abbia creato dal nulla l'universo*, dunque potevano dire la stessa cosa anche dell'uomo. O forse i TdG, come la Genesi e il Timeo di Platone, credono che ci fosse una materia pre-esistente alla creazione?
A dire il vero, la cosiddetta materia informe, la chora, che modella il Demiurgo nel Timeo, secondo i più non va tradotta neppure con materia, ma come "spazio", sicché Platone non crederebbe neppure lui da una materia pre-esistente, come invece fa al Genesi, dove pare che le acque non siano opera di Dio, il che è tipico di molte cosmogonie mitologiche. Ma non tutti i lettori sono d'accordo sul fatto che l'acqua pre-esista all'opera di Dio, quindi non insisto su questo punto. Ciò che è certo è che la dottrina della creazione ex nihilo dell'universo compare con chiarezza in Maccabei. " Ti scongiuro, figlio, contempla il cielo e la terra, osserva quanto vi è in essi e sappi che Dio li ha fatti non da cose preesistenti; tale è anche l'origine del genere umano. " (2Mac 7,28)

Ad maiora

* "La diretta, esclusiva creazione dal nulla fu iniziata e terminata da Dio con questo “primogenito”, “unigenito Figlio”. (hs cap. 2 p. 26 par. 23 Spirito santo all’opera nell’invisibile reame celeste)
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4409
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Wyclif » 07/01/2017, 12:36

Panacca ha scritto:
Scusa Poly, ma i la WT$ non ha mai insegnato una cosa del genere!
ha sempre sostenuto giustamente che si riferisce al fatto che siamo fatti di elementi che si trovano nella Terra



L'insegnamento del CD dei Testimoni di Geova

1) Libro vivere per Sempre cap. 7 p. 72 par. 9 Perché siamo sulla terra ***
9 Dio creò l’uomo dalla terra perché vivesse sulla terra, come dice la Bibbia: “Geova Dio formava l’uomo dalla polvere del suolo e gli soffiava nelle narici l’alito della vita, e l’uomo divenne un’anima vivente”.

2) Libro Ragioniamo p. 134 par. 1 Evoluzione ***
Quindi si potrebbe aggiungere:..... (2) ‘Poi in Genesi 2:7 ci è detto che Dio formò l’uomo non da animali preesistenti, ma dalla polvere’. (3) ‘E nei versetti 21 e 22 troviamo che Eva non fu formata da un animale, ma, come materiale di base, da una costola di Adamo’.



3) Perspicacia 2 p. 605 Polvere ***
Quando formò il primo uomo il Creatore si servì di “polvere del suolo” (Ge 2:7
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi polymetis » 07/01/2017, 13:15

Wyclif ha scritto:
Panacca ha scritto:
Scusa Poly, ma i la WT$ non ha mai insegnato una cosa del genere!
ha sempre sostenuto giustamente che si riferisce al fatto che siamo fatti di elementi che si trovano nella Terra



L'insegnamento del CD dei Testimoni di Geova

1) Libro vivere per Sempre cap. 7 p. 72 par. 9 Perché siamo sulla terra ***
9 Dio creò l’uomo dalla terra perché vivesse sulla terra, come dice la Bibbia: “Geova Dio formava l’uomo dalla polvere del suolo e gli soffiava nelle narici l’alito della vita, e l’uomo divenne un’anima vivente”.

2) Libro Ragioniamo p. 134 par. 1 Evoluzione ***
Quindi si potrebbe aggiungere:..... (2) ‘Poi in Genesi 2:7 ci è detto che Dio formò l’uomo non da animali preesistenti, ma dalla polvere’. (3) ‘E nei versetti 21 e 22 troviamo che Eva non fu formata da un animale, ma, come materiale di base, da una costola di Adamo’.



3) Perspicacia 2 p. 605 Polvere ***
Quando formò il primo uomo il Creatore si servì di “polvere del suolo” (Ge 2:7


Mi pare che vengano alternate entrambe le idee, che, comunque, sono una sola e medesima idea. Dire che DIo usi la terra, o elementi presenti nella terra, il risultato è il medesimo. Viene fatto un fantoccio che poi è animato.

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4409
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Panacca » 07/01/2017, 15:25

Presentazione

Ci sono due tipi di sciocchi:
chi vede complotti dappertutto
e chi non li vede da nessuna parte
entrambi sono dispensati dal Pensare.
Avatar utente
Panacca
Utente Senior
 
Messaggi: 1385
Iscritto il: 20/01/2015, 18:49

Messaggiodi Socrate69 » 07/01/2017, 15:58

Io sò per esperienza che per fare un essere umano ci vogliono due cellule di due esseri umani di sesso opposto, e un periodo di gestazione di circa 280 giorni :ironico: .
L'ignorante afferma, il saggio dubita, il sapiente riflette - Aristotele

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Veterano del Forum
 
Messaggi: 3699
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Wyclif » 07/01/2017, 16:06

polymetis ha scritto:
Mi pare che vengano alternate entrambe le idee, che, comunque, sono una sola e medesima idea. Dire che DIo usi la terra, o elementi presenti nella terra, il risultato è il medesimo. Viene fatto un fantoccio che poi è animato.

Ad maiora



:ok: :ok: :ok: Infatti polymetis condivido il tuo ragionamento.

Da oltre 40 nelle grinfie della WTS ho sempre letto che Dio ha creato plasmato prendendo letteralmente la polvere del suolo ha formato un corpo e poi lo ha animato.

Il Corpo Direttivo fa perfino la differenza con Eva che fu letteralmente formata da una costola e non dal suolo:

"...Dio formò l’uomo non da animali preesistenti, ma dalla polvere’. (3) ‘E nei versetti 21 e 22 troviamo che Eva non fu formata da un animale, ma, come materiale di base, da una costola di Adamo’..." Libro Ragioniamo p. 134 par. 1
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi polymetis » 07/01/2017, 16:14

In effetti, come hai ben scritto, si possono trovare nella letteratura dei TdG varie attestazioni secondo cui l'uomo fu creato da polvere o terra. Ma non pretendo coerenza dalla WTS: è verissimo che in altre pubblicazioni dice che occorre intendere quella terra come un mix di elementi terrestri.
Semplicemente, come dicevo, non si capisce che grado di attendibilità ed autorevolezza magisteriale abbiano le riviste dei TdG, visto che i TdG attuali si rifiutano di rendere conto delle riviste degli anni '50, considerandole di fatto spazzatura, e dunque i testimoni di Geova del 2050 potranno fare lo stesso con le riviste del 2000, cioè quelle che si studiano oggi. Non sono io a considerare la Torre di Guardia spazzatura, sono i TdG; nella misura in cui si rifiutano di rendere conto delle affermazioni nelle riviste di appena qualche decennio fa, condannandoci dunque a dedurre che tra un medesimo arco di tempo i TdG considereranno indifendibili le medesime riviste che oggi i TdG leggono con tanta attenzione, e che evidentemente contengono perle di egual valore alle allucinazioni del pastor Russel sulle locomotive.

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4409
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Wyclif » 07/01/2017, 16:21

Paolo dice in relazione a ciò che insegna la Torre di Guardia:

"......3 Poiché ci sarà un periodo di tempo in cui non sopporteranno il sano insegnamento, ma, secondo i loro propri desideri, si accumuleranno maestri per farsi solleticare gli orecchi; 4 e distoglieranno i loro orecchi dalla verità, mentre si volgeranno a false storie...."
2 Timoteo 4:3,4 TNM
Ultima modifica di Wyclif il 07/01/2017, 16:32, modificato 1 volta in totale.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi Wyclif » 07/01/2017, 16:29

polymetis ha scritto:In effetti, come hai ben scritto, si possono trovare nella letteratura dei TdG varie attestazioni secondo cui l'uomo fu creato da polvere o terra. Ma non pretendo coerenza dalla WTS: è verissimo che in altre pubblicazioni dice che occorre intendere quella terra come un mix di elementi terrestri.
Semplicemente, come dicevo, non si capisce che grado di attendibilità ed autorevolezza magisteriale abbiano le riviste dei TdG, visto che i TdG attuali si rifiutano di rendere conto delle riviste degli anni '50, considerandole di fatto spazzatura, e dunque i testimoni di Geova del 2050 potranno fare lo stesso con le riviste del 2000, cioè quelle che si studiano oggi. Non sono io a considerare la Torre di Guardia spazzatura, sono i TdG; nella misura in cui si rifiutano di rendere conto delle affermazioni nelle riviste di appena qualche decennio fa, condannandoci dunque a dedurre che tra un medesimo arco di tempo i TdG considereranno indifendibili le medesime riviste che oggi i TdG leggono con tanta attenzione, e che evidentemente contengono perle di egual valore alle allucinazioni del pastor Russel sulle locomotive.

Ad maiora



:quoto100:



Qualche anno addietro fui intimato dagli anziani della congregazione di non citare più le pubblicazioni del CD dei TdG come la "Torre di Guardia" e il libro "Proclamatori" dove il CD aveva scritto le date per la fine del sistema di cose , eppure il libro Proclamatore del Regno risale ad una 20° di anni fa, quindi pur di negare e nascondere cio che hanno scritto nelle pubblicazioni non si devono più nominare, in quel tempo "era cibo proveniente da Cristo" ora invece e carta straccia piena di mutevoli opinioni umane.
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi Ray » 07/01/2017, 18:16

polymetis ha scritto:In effetti, come hai ben scritto, si possono trovare nella letteratura dei TdG varie attestazioni secondo cui l'uomo fu creato da polvere o terra. Ma non pretendo coerenza dalla WTS: è verissimo che in altre pubblicazioni dice che occorre intendere quella terra come un mix di elementi terrestri.
Semplicemente, come dicevo, non si capisce che grado di attendibilità ed autorevolezza magisteriale abbiano le riviste dei TdG, visto che i TdG attuali si rifiutano di rendere conto delle riviste degli anni '50, considerandole di fatto spazzatura, e dunque i testimoni di Geova del 2050 potranno fare lo stesso con le riviste del 2000, cioè quelle che si studiano oggi. Non sono io a considerare la Torre di Guardia spazzatura, sono i TdG; nella misura in cui si rifiutano di rendere conto delle affermazioni nelle riviste di appena qualche decennio fa, condannandoci dunque a dedurre che tra un medesimo arco di tempo i TdG considereranno indifendibili le medesime riviste che oggi i TdG leggono con tanta attenzione, e che evidentemente contengono perle di egual valore alle allucinazioni del pastor Russel sulle locomotive.

Ad maiora


Ma non conoscete l'escatologia dei tdg ? Prima la luce veniva riflessa in uno specchio di rame
capirete che l'immagine che viene riflessa era sfuocata,man mano con specchi sempre migliori l'immagine è più chiara,è questa
la risposta che viene data,la luce diviene sempre più fulgida .C'è un'affinamento sempre maggiore.
L 'esempio dello specchio viene citato in una rivista.

Cosa vi ha fatto prendere coscienza della Falsità WT$?
I libri apocrifi quindi in primis il Vangelo di Tommaso,poi ONU e il forum... :occhiol:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11067
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi VictorVonDoom » 07/01/2017, 19:59

polymetis ha scritto:In effetti, come hai ben scritto, si possono trovare nella letteratura dei TdG varie attestazioni secondo cui l'uomo fu creato da polvere o terra. Ma non pretendo coerenza dalla WTS: è verissimo che in altre pubblicazioni dice che occorre intendere quella terra come un mix di elementi terrestri.
Semplicemente, come dicevo, non si capisce che grado di attendibilità ed autorevolezza magisteriale abbiano le riviste dei TdG, visto che i TdG attuali si rifiutano di rendere conto delle riviste degli anni '50, considerandole di fatto spazzatura, e dunque i testimoni di Geova del 2050 potranno fare lo stesso con le riviste del 2000, cioè quelle che si studiano oggi. Non sono io a considerare la Torre di Guardia spazzatura, sono i TdG; nella misura in cui si rifiutano di rendere conto delle affermazioni nelle riviste di appena qualche decennio fa, condannandoci dunque a dedurre che tra un medesimo arco di tempo i TdG considereranno indifendibili le medesime riviste che oggi i TdG leggono con tanta attenzione, e che evidentemente contengono perle di egual valore alle allucinazioni del pastor Russel sulle locomotive.

Ad maiora


Il concetto fondamentale del TdG è di ESSERE nella verità. Badate bene che è un concetto importante: il TdG non è convinto che la verità sia qualcosa da AVERE, ma è una cosa in cui ESSERE. La "verità" dopo anni di indottrinamento la identificano nella loro organizzazione: i TdG SONO nella verità in quanto appartenenti a quell'organizzazione. Essendo quindi la verità l'organizzazione, una cosa in cui si E', essa può cambiare nel tempo: la verità è tutto ciò che esce dall'organizzazione, anche se contraddice quello che veniva detto il giorno prima. L'organizzazione E' la verità, in quanto tale non può mai sbagliare anche quando sbaglia.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1498
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi polymetis » 07/01/2017, 22:00

Ma non conoscete l'escatologia dei tdg ? Prima la luce veniva riflessa in uno specchio di rame
capirete che l'immagine che viene riflessa era sfuocata,man mano con specchi sempre migliori l'immagine è più chiara,è questa
la risposta che viene data,la luce diviene sempre più fulgida .C'è un'affinamento sempre maggiore.
L 'esempio dello specchio viene citato in una rivista.


L'esempio è da 1Cor 13 di Paolo. Peccato che, essendo la luce progressiva, forse ci sarà anche una luce progressiva sui versetti che trattano della luce progressiva, e si scoprirà che... nessuno di essi parla di luce progressiva.
Paolo in 1Cor13 dice solo che noi uomini finché siamo vivi non vediamo la verità tutta intera. Dunque c'è una contrapposizione tra la verità che possono avere i vivi e quella che hanno i morti, che sono alla presenza di Dio. Non c'entra nulla con un'organizzazione che affina le sue conoscenze nel corso dei secoli.

Ad maiora
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4409
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Ray » 07/01/2017, 22:43

polymetis ha scritto:
Ma non conoscete l'escatologia dei tdg ? Prima la luce veniva riflessa in uno specchio di rame
capirete che l'immagine che viene riflessa era sfuocata,man mano con specchi sempre migliori l'immagine è più chiara,è questa
la risposta che viene data,la luce diviene sempre più fulgida .C'è un'affinamento sempre maggiore.
L 'esempio dello specchio viene citato in una rivista.


L'esempio è da 1Cor 13 di Paolo. Peccato che, essendo la luce progressiva, forse ci sarà anche una luce progressiva sui versetti che trattano della luce progressiva, e si scoprirà che... nessuno di essi parla di luce progressiva.
Paolo in 1Cor13 dice solo che noi uomini finché siamo vivi non vediamo la verità tutta intera. Dunque c'è una contrapposizione tra la verità che possono avere i vivi e quella che hanno i morti, che sono alla presenza di Dio. Non c'entra nulla con un'organizzazione che affina le sue conoscenze nel corso dei secoli.

Ad maiora


:ok:


Conoscete il Creatore

Un saggio salmista fu spinto ad ammettere umilmente: “Riconoscete che Geova è Dio. È lui che ci ha fatti, e non noi stessi”. (Salmo 100:3) Per molti pensatori ragionevoli, questa modesta ammissione è infinitamente più sensata delle moderne teorie secondo cui la vita umana sarebbe frutto del caso.

A volte la scienza moderna promuove il concetto arrogante secondo cui l’uomo dovrebbe farsi guidare solo dalla propria ragione e dalla propria conoscenza. Purtroppo, spesso la religione organizzata ha commesso lo stesso errore. Ma la sapienza umana è e resterà sempre limitata. L’apostolo Paolo aveva una notevole conoscenza riguardo alle questioni spirituali, eppure rimase umile. Affermò realisticamente: “Ora vediamo come in uno specchio, in maniera confusa . . . Ora conosco in modo imperfetto”. — 1 Corinti 13:12, CEI.

Naturalmente, per avere vera fede in Dio non c’è bisogno della scienza moderna. Nell’osservatore riflessivo, però, la scienza può rafforzare la fede. Vera fede e spiritualità sono elementi essenziali per avere una vita piena e felice. (Matteo 5:3) Se userete la Bibbia per conoscere bene Geova e il suo proposito per la terra e il genere umano troverete la base per avere un vero scopo nella vita e una speranza ben fondata.

g04 22/6

La luce diventa più fulgida

7 Nel I secolo i gruppi religiosi ebrei avevano ormai aggiunto alla Legge tradizioni umane. La Legge veniva applicata erroneamente, e a causa di quelle tradizioni invece d’essere fonte di luce divenne gravosa. (Matteo 23:2-4) Tuttavia nel 29 E.V. Gesù apparve come Messia. La sua missione non era solo quella di dare la vita a favore del genere umano ma anche di “rendere testimonianza alla verità”. Benché compisse miracoli, era conosciuto soprattutto come “il Maestro”. Il suo insegnamento era come una luce che risplendeva nelle tenebre spirituali che avvolgevano la mente delle persone. Gesù stesso disse giustamente: “Io sono la luce del mondo”. — Giovanni 8:12; 11:28; 18:37.

8 In seguito vennero aggiunti i Vangeli, quattro racconti scritti della vita di Gesù, e il libro di Atti, la storia della diffusione del cristianesimo dopo la morte di Gesù. Ci furono anche le lettere ispirate scritte dai discepoli di Gesù, oltre al libro profetico di Rivelazione o Apocalisse. Questi scritti, insieme alle Scritture Ebraiche, completarono il canone biblico. Con l’ausilio di questa biblioteca ispirata i cristiani potevano “afferrare mentalmente con tutti i santi ciò che è l’ampiezza e la lunghezza e l’altezza e la profondità” della verità. (Efesini 3:14-18) Potevano avere “la mente di Cristo”. (1 Corinti 2:16) Nondimeno quei primi cristiani non capivano pienamente ogni aspetto dei propositi di Geova. L’apostolo Paolo scrisse ai compagni di fede: “Al presente vediamo a contorni vaghi per mezzo di uno specchio di metallo”. (1 Corinti 13:12) Uno specchio del genere avrebbe riflesso i contorni ma non tutti i particolari. Per comprendere più pienamente la Parola di Dio bisognava aspettare.

9 Oggi viviamo in un’epoca chiamata “ultimi giorni” e contrassegnata da “tempi difficili”. (2 Timoteo 3:1) Il profeta Daniele predisse che in questo tempo “la vera conoscenza [sarebbe divenuta] abbondante”. (Daniele 12:4) Pertanto Geova, il massimo Esempio in quanto a comunicare, ha aiutato le persone di cuore retto ad afferrare il significato della sua Parola. Un gran numero di persone ora capiscono che Cristo Gesù fu intronizzato nei cieli invisibili nel 1914. Sanno pure che presto porrà fine a tutta la malvagità e trasformerà l’intera terra in un paradiso. Questo importante aspetto della buona notizia del Regno viene ora predicato da un capo all’altro della terra. — Matteo 24:14.

10 Sì, nel corso della storia Geova ha sempre comunicato alle persone sulla terra la sua volontà e il suo proposito. La Bibbia parla di molti che ascoltarono, misero in pratica la santa sapienza e furono benedetti. Parla di altri che respinsero gli amorevoli consigli di Dio, seguendo la disastrosa condotta di Adamo ed Eva. Gesù illustrò questa situazione menzionando due strade simboliche. Una conduce alla distruzione. Larga e spaziosa, è seguita dal gran numero di coloro che respingono la Parola di Dio. L’altra conduce alla vita eterna. Benché angusta, è la via di quei pochi che accettano la Bibbia per quello che è, la Parola di Dio, e vivono in armonia con essa. — Matteo 7:13, 14.Apprezziamo quello che abbiamo

11 Siete fra quelli che hanno scelto la strada della vita? In tal caso, vorrete senz’altro rimanervi. Come potete riuscirci? Riflettete regolarmente e con apprezzamento sulle benedizioni che avete ricevuto conoscendo le verità bibliche. Il fatto stesso che avete accettato la buona notizia dimostra che Dio vi ha benedetti. Gesù lo indicò quando pregò il Padre suo con queste parole: “Ti lodo pubblicamente, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai saggi e agli intellettuali e le hai rivelate ai bambini”. (Matteo 11:25) Pescatori ed esattori di tasse afferrarono il senso dell’insegnamento di Gesù, a differenza di certi capi religiosi molto istruiti. Inoltre Gesù disse: “Nessuno può venire a me a meno che il Padre, che mi ha mandato, non lo attiri”. (Giovanni 6:44) Se avete acquistato conoscenza della Bibbia e ne seguite gli insegnamenti, questa è la prova che Geova vi ha attirati. È un motivo per rallegrarvi.

12 La Parola di Dio contiene verità liberatrici ed è illuminante. Quelli che vivono secondo la conoscenza della Bibbia si liberano dalle superstizioni, dai falsi insegnamenti e dall’ignoranza che dominano la vita di milioni di persone. Per esempio, conoscendo la verità riguardo all’anima ci liberiamo dal timore che i morti possano farci del male o che i nostri cari morti soffrano. (Ezechiele 18:4) Conoscere la verità sugli angeli malvagi ci aiuta a evitare i pericoli dello spiritismo. L’insegnamento della risurrezione è di conforto per quelli a cui sono morte delle persone care. (Giovanni 11:25) Le profezie bibliche ci mostrano dove ci troviamo nel corso del tempo e infondono fiducia nelle promesse di Dio riguardo al futuro. Inoltre rafforzano la nostra speranza di vivere per sempre.

13 I santi princìpi contenuti nella Bibbia ci insegnano a vivere in maniera sana. Per esempio, impariamo a evitare pratiche che contaminano il corpo, come il fumo e la droga. Evitiamo di fare abuso di alcolici. (2 Corinti 7:1) Ubbidendo alle leggi morali di Dio ci proteggiamo dalle malattie trasmesse per via sessuale. (1 Corinti 6:18) Seguendo il consiglio di Dio di evitare l’amore del denaro non perdiamo la pace mentale, com’è accaduto a molti che cercavano la ricchezza. (1 Timoteo 6:10) Quali benefìci avete tratto a livello fisico applicando i consigli della Parola di Dio nella vostra vita?

14 Se viviamo secondo la Parola di Dio riceviamo il Suo spirito santo. Coltiviamo una personalità cristiana, che è caratterizzata da attraenti qualità come misericordia e compassione. (Efesini 4:24, 32) Lo spirito di Dio, inoltre, produce in noi il suo frutto: amore, gioia, pace, longanimità, benignità, bontà, fede, mitezza e padronanza di sé. (Galati 5:22, 23) Queste qualità promuovono rapporti felici e significativi con gli altri, familiari inclusi. Acquistiamo quella forza interiore che ci aiuta ad affrontare con coraggio le avversità. Capite come lo spirito santo ha influito positivamente sulla vostra vita?

15 Man mano che mettiamo la nostra vita in armonia con la volontà di Geova, la nostra relazione con lui si rafforza. Ci convinciamo sempre più che ci capisce e ci ama. Impariamo per esperienza che ci sostiene nei momenti difficili. (Salmo 18:18) Comprendiamo che ascolta veramente le nostre preghiere. (Salmo 65:2) Impariamo a fare assegnamento sulla sua guida, sicuri che ne trarremo beneficio. E abbiamo la meravigliosa speranza che a tempo debito Dio porterà i suoi fedeli alla perfezione ed elargirà loro il dono della vita eterna. (Romani 6:23) “Accostatevi a Dio, ed egli si accosterà a voi”, scrisse il discepolo Giacomo. (Giacomo 4:8) Vi siete resi conto che accostandovi a Geova la vostra relazione con lui è diventata più forte?

Un tesoro senza pari

16 Ai cristiani del I secolo unti con lo spirito Paolo ricordò che alcuni di loro erano stati fornicatori, adulteri, omosessuali, ladri, avidi, ubriaconi, oltraggiatori e rapaci. (1 Corinti 6:9-11) La verità della Bibbia li indusse a fare grandi cambiamenti: furono “lavati”. Provate a immaginare come sarebbe la vostra vita senza le verità liberatrici che avete imparato dalla Bibbia. La verità è senz’altro un tesoro senza pari. Come siamo felici che Geova comunichi con noi!

17 Pensate inoltre quale benedizione ci reca la fratellanza multirazziale! “Lo schiavo fedele e discreto” fornisce cibo spirituale a suo tempo, incluse Bibbie, riviste e altre pubblicazioni in moltissime lingue. (Matteo 24:45-47) Alle adunanze di congregazione tenute nel 2000 i testimoni di Geova di molti paesi hanno passato in rassegna punti salienti di otto dei principali libri delle Scritture Ebraiche. Hanno meditato sulla vita di 40 personaggi biblici trattati in Perspicacia nello studio delle Scritture. Hanno considerato circa un quarto del libro Il più grande uomo che sia mai esistito e quasi tutto il libro Prestate attenzione alle profezie di Daniele! Sono stati presi in esame 36 articoli secondari della rivista La Torre di Guardia, oltre a 52 articoli di studio. Inoltre il popolo di Geova ha ricevuto nutrimento grazie ai 12 numeri del Ministero del Regno e ai discorsi pubblici settimanali su svariati argomenti biblici. Quanta conoscenza spirituale è stata messa a nostra disposizione!

18 Oltre 91.000 congregazioni in tutto il mondo provvedono sostegno e incoraggiamento attraverso le adunanze e l’associazione. Abbiamo anche l’appoggio di compagni di fede maturi che sono pronti ad aiutarci spiritualmente. (Efesini 4:11-13) Sì, abbiamo tratto grande beneficio dalla conoscenza della verità. È una gioia conoscere e servire Geova. Come sono veraci le parole del salmista che scrisse: “Felice il popolo il cui Dio è Geova!” — Salmo 144:15

w 01 1/7

Nella Bibbia abbondano gli enigmi

Sembra che il re Salomone fosse in grado di rispondere anche a domande difficili che rendevano perplessi, cioè di risolvere gli enigmi che gli venivano proposti. (1 Re 10:1, nota in calce) Questo era certamente dovuto alla sapienza che aveva ricevuto da Dio. Se c’è qualcosa di vero nei racconti di storici antichi secondo cui una volta Salomone sarebbe stato sconfitto da Hiram re di Tiro in una gara di enigmi, è probabile che questo sia accaduto dopo che Salomone perse lo spirito di Geova a causa della sua apostasia. Anche al giudice Sansone piacevano gli indovinelli. In un’occasione, grazie alla forza che ricevette dallo spirito santo, un enigma gli diede l’opportunità di incutere timore ai nemici di Dio. — Giudici 14:12-19.

Molti degli enigmi riportati nella Bibbia, comunque, sono direttamente legati ai propositi di Geova. Prendete, ad esempio, Genesi 3:15. Questa profezia, che pone la base per il tema della Bibbia, è di per sé una sorta di enigma, un “sacro segreto”. (Romani 16:25, 26) Oltre a ricevere visioni soprannaturali e rivelazioni, l’apostolo Paolo vide anche certi aspetti del proposito di Dio “a contorni vaghi”, letteralmente “in espressione oscura”. (1 Corinti 13:12; 2 Corinti 12:1-4) E che dire degli innumerevoli tentativi che sono stati fatti per spiegare il misterioso numero della bestia selvaggia, “seicentosessantasei”, che viene introdotto all’improvviso e senza spiegazioni in Rivelazione (Apocalisse) 13:18? Chi è in grado di risolvere questi enigmi divini, e a quale proposito servono?

Svelati dei sacri segreti

Per molti di noi la vista è il più prezioso dei sensi. Ma senza la luce, la vista sarebbe inutile. Sarebbe come essere ciechi. Un discorso analogo vale per la mente umana. Essa ha una capacità straordinaria di cogliere somiglianze e differenze, applicare la logica e quindi risolvere enigmi. Ma per svelare sacri segreti ci vuole qualcosa di più. Anche se altri possono proporre soluzioni agli enigmi contenuti nella Bibbia solo il loro Autore, Geova, l’Iddio della luce, può rivelare il loro vero significato. — 1 Giovanni 1:5.

Purtroppo, spesso gli uomini sono troppo orgogliosi e indipendenti per aspettare che Geova provveda le risposte. C’è chi, affascinato dai misteri e alla ricerca di stimoli intellettuali più che della verità, ha cercato soluzioni al di fuori della Parola di Dio. Ad esempio, il misticismo ebraico con la sua Cabala ha voluto sondare il significato magico dei numeri e delle lettere dell’alfabeto ebraico. Gli gnostici del II secolo, d’altra parte, hanno fatto uso delle Scritture Ebraiche e Greche nel tentativo di scovarvi significati nascosti.

Tutte queste ricerche, però, li hanno portati ad essere ancora più coinvolti in superstizioni e riti pagani e più lontani dalla verità divina. ‘Ebbene, se nel mondo dilaga il male’, ragionavano gli gnostici, ‘allora il suo Creatore, Yahweh, non può essere un Dio buono’. È questa la migliore conclusione che potevano offrire? Quanto è superficiale il modo di ragionare dell’uomo! Non è strano che l’apostolo Paolo, combattendo idee apostate che in seguito vennero sviluppate dalle sette gnostiche, abbia dato questo severo monito nelle sue lettere: “Non andare oltre ciò che è scritto”! — 1 Corinti 4:6.

Fatta luce su “parole oscure”

Ma perché mai un Dio di luce dovrebbe pronunciare “parole oscure”? La natura stessa di un enigma mette alla prova l’immaginazione e le capacità di deduzione. Perciò gli enigmi, che si ritrovano nelle Scritture come gustosi contorni che servono a guarnire un piatto succulento, a volte venivano usati semplicemente per destare l’interesse di chi ascoltava o per rendere più vivido il messaggio trasmesso. In questi casi l’enigma era subito seguito dalla spiegazione. — Ezechiele 17:1-18; Matteo 18:23-35.

Geova provvede sapienza con generosità, ma mai in maniera indiscriminata. (Giacomo 1:5-8) Prendete il libro di Proverbi, una raccolta ispirata di molti detti oscuri che alcuni potrebbero considerare enigmi. Per capirli ci vogliono tempo e meditazione. Ma quanti sono disposti a fare lo sforzo necessario? La saggezza in essi contenuta è accessibile solo a chi è disposto ad andare a fondo per trovarla. — Proverbi 2:1-5.

Analogamente, Gesù fece uso di illustrazioni per smascherare la condizione di cuore dei suoi ascoltatori. Le folle si accalcavano intorno a lui. Erano persone a cui piacevano i suoi racconti. Erano entusiaste dei suoi miracoli. Ma quante di loro erano disposte a cambiare modo di vivere e a seguirlo? Che contrasto con i discepoli di Gesù, che più volte cercarono di capire i suoi insegnamenti e furono pronti a rinnegare se stessi per essere suoi seguaci! — Matteo 13:10-23, 34, 35; 16:24; Giovanni 16:25, 29.

Affidiamoci alla luce

“Sembra che l’interesse per gli enigmi”, osserva una fonte, “coincida con periodi di risveglio intellettuale”. Oggi abbiamo il grande privilegio di vivere in un periodo in cui, in senso spirituale, “la luce stessa ha brillato” per il popolo di Dio. (Salmo 97:11; Daniele 12:4, 9) Sappiamo attendere con pazienza che Geova riveli i suoi propositi secondo la sua tabella di marcia? Ciò che più conta, siamo pronti a cambiare il nostro modo di vivere quando ci rendiamo conto di dover fare qualcosa per conformarci più pienamente alla rivelata volontà di Dio? (Salmo 1:1-3; Giacomo 1:22-25) Se lo facciamo Geova benedirà i nostri sforzi, e proprio come gli occhiali da vista aiutano a mettere a fuoco le immagini, così lo spirito santo aiuterà gli occhi della nostra mente a mettere chiaramente a fuoco il meraviglioso mosaico del proposito divino, rendendo più acuta la nostra vista spirituale. — 1 Corinti 2:7, 9, 10.

Sì, gli enigmi scritturali magnificano Geova come “Rivelatore dei segreti”. (Daniele 2:28, 29) Inoltre, egli è anche Colui che scruta i cuori. (1 Cronache 28:9) Non dovrebbe sorprenderci il fatto che la luce della verità divina è sempre stata rivelata in modo progressivo. (Proverbi 4:18; Romani 16:25, 26) Anziché cercare di conoscere le cose profonde di Dio attraverso il misticismo o la superficiale sapienza umana, il che non può che portare alla delusione, affidiamoci con fiducia a Geova Dio perché illumini con la luce della verità le sue “parole oscure”, facendo conoscere ai suoi fedeli servitori i suoi meravigliosi propositi al tempo da lui stabilito. — Amos 3:7; Matteo 24:25-27.

w 99 1/10

Come mai nel corso degli anni ci sono stati cambiamenti negli insegnamenti dei testimoni di Geova?

La Bibbia mostra che Geova mette i suoi servitori in condizione di comprendere il suo proposito in modo progressivo. (Prov. 4:18; Giov. 16:12) Ad esempio, i profeti che Dio ispirò a scrivere parti della Bibbia non comprendevano il significato di tutto ciò che scrivevano. (Dan. 12:8, 9; 1 Piet. 1:10-12) Gli apostoli di Gesù Cristo si rendevano conto che c’erano molte cose che a quel tempo non comprendevano. (Atti 1:6, 7; 1 Cor. 13:9-12) La Bibbia indicava che ci sarebbe stato un considerevole aumento nella conoscenza della verità durante il “tempo della fine”. (Dan. 12:4) L’accresciuta conoscenza spesso richiede che si modifichi il proprio modo di pensare. I testimoni di Geova sono umilmente disposti ad apportare queste modifiche.

rs Testimoni di Geova
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11067
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Wyclif » 08/01/2017, 6:34

Leggendo le pubblicazioni che Ray ha postato della WTS nel spiegare le posizioni che il CD ha assunto in relazione alle sue mutevoli dottrine, ora leggendole senza la mente accecata da Satana (2Corinti 4:4) si evidenziano chiaramente che sono ragionamenti tortuosi e non in armonia con la Bibbia


Le parole di Pietro ben si applicano alle spiegazioni del CD che da sulle pagine delle loro pubblicazioni .

(2 Pietro 3:16) ...che i non istruiti e gli instabili torcono, come [fanno] anche col resto delle Scritture, a loro propria distruzione.
TNM
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi JohnC » 08/01/2017, 8:46

tornando al tema: quello che è scritto nelle riviste per lo studio, è un'insulto all'intelligenza umana. E' avvenuto pian piano nel corso di una decina d'anni.

Poi il colpo di grazia sono state quelle riviste in cui qualche anno fa, si chiedeva l'ubbidienza per le istruzioni "strane".... il blog proclamatore consapevole ha fatto il resto e sono prima uscito e poi dissociato (con tanta tanta gioia :ironico: )
JohnC
Nuovo Utente
 
Messaggi: 143
Iscritto il: 21/11/2015, 21:24
Località: roma

Messaggiodi nelly24 » 08/01/2017, 14:01

«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4407
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Mauro1971 » 08/01/2017, 14:28

Per me fu in modo particolare la questione "anima". Avevo 15 anni per cui ben 30 anni fa.

A me sta cosa che sarebbe stata una copia di me ma non sarei stato "io" ad essere resuscitato non mi scendeva giù. E' un pessimo affare.
La mancanza di logica degli Anziani poi era agghiacciante. Insomma, se quello che ritornerebbe a dio dopo la morte sono "io" allora quella roba li per definizione è un "anima", se è solo un impersonale "soffio vitale" allora non sarei io. I miei dati verrebbero copiati in un altro corpo ma questo flusso di coscienza sarebbe irrimediabilmente interrotto, sarebbe una copia a girare al mio posto, ed una copia convinta di essere me.

Non potevo più, in buona sostanza, continuare a credere a quella marea di assurdità.

Poi neglia anni scoprii che in questo senso, ad un certo punto della loro dottrina, tutte le religioni sono uguali ed impongono di "credere" a qualcosa di assurdo. Ma questa è un'altra storia.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9014
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Wyclif » 08/01/2017, 14:39

nelly24 ha scritto:http://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=5&t=3756&hilit=vi+ha+fatto+aprire+gli+occhi




Infatti Nelly questo tema ricordavo di averlo gia letto !

Panacca lo ha riportato all'attenzione
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Utente Senior
 
Messaggi: 1545
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici