Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Porsi una qualche domanda...NO?

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Porsi una qualche domanda...NO?

Messaggiodi sandrosolustri » 25/06/2020, 10:44

Quello che sta succedendo a livello mondiale che vede implicata su tutti i fronti la società Watch Tower dovrebbe creare seri sospetti sulla liceità di questa religione almeno tra i propri aderenti. E' vero che sempre più T.d.G. aprono gli occhi e abbandonano l'organizzazione, ma chi non lo fa, cosa lo tiene ancora legato malgrado la valanga di scandali economico-sessuali e soprattutto i madornali errori interpretativi che hanno riempito di autentiche bugie ed imbrogli tutta la loro letteratura?
sandrosolustri
Utente Junior
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi Testimone di Cristo » 25/06/2020, 11:17

Ciao sandro, il problema sorge dal fatto che, chi aderisce al credo geovista, accetta senza riserve che, ciò che detta quel pugno di uomini "che non distinguono la dx dalla sx visti i precedenti..", e che quindi criticare, sindacare, porre obiezioni a ciò che insegnano, equivale a disubbidire a D-o. :fronte:
E quindi è normale per loro seguire la loro guida ciecamente ,anche quando fallisce reiteratamente , nelle sue previsioni, sempre rivisitate a secondo dell'evolversi dei tempi, poichè convinti di servire D-o, e che la loro guida, li sta portando nel nuovo mondo..... :triste:
Ecco tirando le somme ,[b]chi è discepolo del Signore Cristo, ha sempre raccolto vita, e vita eterna, giubilante, poichè il suo Signore, li conduce alle acque della vita...., ed anche quando alcuni, hanno dato la loro vita , per IL loro Signore, ecco che LUI li ha accompagnati sempre, nella valle dell'ombra di morte....[/b]

Mentre essi che predicano un altro vangelo "quello dei loro unti "unti con l'olio delle motoseghe, come scrisse RAY.." continuano ad avere come frutto: famiglie divise, separate, figli con seri problemi di personalità, suicidi....,"lo scrivo con dispiacere" :triste: :triste: ,e giustificando tale sfacelo, come "persecuzione.."
Ciao
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Testimone di Cristo
Utente Senior
 
Messaggi: 1167
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Tranqui » 25/06/2020, 17:29

Quasi tutti i Tdg Restano tali per non essere ostracizzati :pred:
Presentazione
Immagine


La notte d’estate ha un sorriso leggero e si siede su un trono di zaffiro.

Barry Cornwall
Avatar utente
Tranqui
Utente Master
 
Messaggi: 5371
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi sandrosolustri » 25/06/2020, 19:43

[quote="Tranqui"]Quasi tutti i Tdg Restano tali per non essere ostracizzati
Chi difende l'illegalità la raddoppia.
E' come la mafia.Il mafioso sostiene che la mafia fa solo del bene. Forse avrà paura di essere sciolto nell'acido.
sandrosolustri
Utente Junior
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi deliverance1979 » 26/06/2020, 7:58

Io penso che chi rimane dentro ai TDG lo fa perchè o ci crede veramente (forse un 20-25%), ed usa la sua intelligenza per giustificare continuamente il fatto che il Corpo Direttivo, pur dicendo e sparando una marea di vaccate, sia veramente approvato da Geova, e che, la testimonianza dello Spirito Santo che loro fanno parte dei 144.000 (quelli che regneranno con Cristo in cielo), che avviene proprio a ridosso della Commemorazione dell'Ultima Cena, sia reale (e tale passaggio, essendo tutto invisibile ed indimostrabile è solo questione fare uno sforzo di auto convincimento), e quindi, tale ritualistica (bere del pane e del vino alla commemorazione) che avviene ogni 14 Nisan, sia la testimonianza visibile che Geova ha un'organizzazione qui sulla terra, e da questo ragionamento, ci si collega al fatto che tale organizzazione esiste ed è guidata dal Corpo Direttivo (una parte dei 144.000 o Unti biblici), proprio perchè, dall'anno del XX° secolo, ovvero il 1914, il mondo, secondo le profezie bibliche, capite da Pastor Russell nel lontano 1876, è entrato effettivamente negli ultimi giorni, e presto, sarà distrutto (come società) ad Harmaghedon, per far posto al Nuovo mondo biblico di Cristo.

Quindi, diciamo che una buona parte di coloro che ci credono cercano in tutti i modi di giustificare i continui fallimenti del Corpo Direttivo, e sul piano dottrinale, e sul piano organizzativo (sale del regno in vendita, copertura degli scandali di abusi sessuali, gestione economica, chiusura di sale delle assemblee o bethel e via dicendo)
Molti di questi, continuano a spostare l'attenzione sul fatto che i TDG abbiano degli elevati standard morali (e qui si potrebbe discutere per capire a quali standard ci si riferisce, ma secondariamente se tutti ce li hanno per davvero o è solo una maschera, ed infine, se questi standard morali, siano presenti anche nel mondo di Satana che non ha le loro stesse norme....)
Oppure continuano a dire che, loro sono l'unica religione che predica il vangelo come ha detto Gesù, ma non si chiedono come mai, andando in una sperduta parte del mondo, e trovandoci una Chiesa, una bibbia o qualsiasi altro simbolo che possa fare riferimento alla fede cristiana, come ci sia arrivato questo lì.... :fronte:
Non solo, non riescono a capire che la loro predicazione, è figlia del millenarismo a cui fanno tanto riferimento, che però dottrinalmente ha fallito, e quindi, anche la predicazione ha fallito.
I TDG dal lontano 1876 hanno sempre creduto che il 1914 fosse un anno molto importante, e che il tempo dell'uomo stava per finire.
La predicazione quindi, è in virtù di dare testimonianza a tutte le persone del mondo, che Harmaghedon ed il Regno di Geova sono alle porte.

Se non esistesse il significato profetico del 1914 (che i TDG e pochi altri hanno), non esisterebbero gli ultimi giorni, se non esisterebbero gli ultimi giorni non esisterebbe la Grande Tribolazione ed Harmaghedon, e di conseguenza il Nuovo Mondo dove l'umanità tornerà perfetta, non morirà mai come nel giardino dell'Eden, ed i morti torneranno in vita.

Quindi, senza queste illusioni, che senso avrebbe predicare.
Predicare che cosa, il nulla?
No, si predicano appunto queste illusioni, facendo credere a chi abbocca, che dal 1914 noi viviamo negli ultimi giorni e che presto....(il presto per i TDG dura da 150 anni) si avvereranno tutte queste cose, descritte nella bibbia.

Quindi, come si può ben vedere, la parte dei TDG che è convinta, si aggrappa a tutto questo perchè pensa che sia vero, la loro mente lavora per trovare ogni minimo dettaglio o appiglio che non faccia loro dubitare di aver sprecato la loro vita, per un sogno, per un qualcosa che non si avvererà mai.

Poi ci sono gli altri, che si barcamenano tra il crederci ed il sociale, che rimangono li dentro un pò per paura di Harmaghedon e della fine di questo mondo che potrebbe venire da un momento all'altro, sia mai che hanno ragione quelli del Corpo Direttivo, ma anche e soprattutto perchè la loro vita ruota esclusivamente all'interno di questa religione.
Anni, decenni passati a frequentare solo o quasi esclusivamente i TDG, le adunanze e le routine teocratiche di questa religione, hanno fatto si che la vita di un TDG medio, ruoti intorno alle vite, alle ansie, alle paure create ed alimentate da questo culto.
Tutto ciò che è esterno a tale religione, è visto con sospetto, con paura, con circospezione.

Molti TDG si sono fatti una posizione dentro la congregazione cristiana, diventando anziani o servitori di ministero, fanno discorsi alle adunanze o alle assemblee, sono per cosi dire qualcuno..... mentre forse nel mondo, sono poveri operai perculati dai loro colleghi di lavoro. Quindi, uscire da tale religione per fare che cosa?
I signori nessuno nel mondo?
Quindi, se anche non ci credi, alla fine basta che reciti una parte, che la si conosce ormai a memoria, visto che sono decenni che si sentono sempre le stesse cose.

Altri non hanno nessuno nel mondo, e andarsene da questa religione, dopo decenni di esclusiva frequentazione di altri TDG significherebbe ricominciare da capo in una società esterna a questa religione che è stata sempre dipinta dal Corpo Direttivo come malvagia, perversa, sotto Satana. La quale non la si conosce bene come la congregazione (con tutti i pregi ed i difetti dei TDG).

Altri ancora, penso che questi siano la maggioranza, hanno paura di ammettere pubblicamente che hanno sbagliato tutto, di aver trascinato loro e la loro famiglia dentro questa setta, facendo rinunce di vita, di carriere, di ambizioni e di passioni, per inseguire il sogno illusorio del nuovo mondo. E nel fare questo, lo hanno imposto anche ai propri famigliari, figli in primis, le prime vittime sacrificali di questa ideologia. Costretti a crescere in un mondo surreale, fatto di diversità da quelli del famoso mondo di Satana.
Niente feste pagane, niente sport agonistici o altre distrazioni che possono distogliere la persona dal mettere le cose spirituali al primo posto, educazione costante volta a sminuire i mediocrizzare tutto ciò che il mondo potrebbe offrire come opportunità, ma che si rivelerebbe come una tentazione per poi abbandonare tale religione.
E mentre facevano tutto questo, forse dibattevano in maniera accesa con parenti, amici, colleghi di lavoro che forse ponevano i loro dubbi su tale scelta di vita e cercavano di farli ravvedere, ma loro niente, "QUESTA E' LA VERITA'".
Ora, dopo 150 anni di vaccate e ben 4 revisited sulla fine del mondo, di cui 2 recenti (1995 e 2008), con che faccia tornerebbero nel mondo?
Con che coraggio andrebbero a dire alle persone che hanno cercato di farli ragionare, che hanno sbagliato tutto?
Con che coraggio direbbero ai figli che tutte le puttanate che sono stati costretti a subire dall'infanzia fino all'adolescenza e maggiore età (che ha condizionato la loro vita e le scelte future) è stato frutto di un loro errore?
Con quale coraggio, ammetterebbero a loro stessi che il nuovo mondo è una favoletta e non ci sarà nulla (cosa che aprirebbe una voragine nella loro mente)?

Ecco, appunto, ci vuole coraggio... quindi, la stragrande maggioranza di coloro che arrivano a tali conclusioni, rimarranno in questa religione facendo il minimo indispensabile.
Rapporti di servizio fasulli, finta preparazione alle adunanze, commento una tantum giusto per dire "Hei, sono seduto qui ma non sono morto, ci sono anche io è...."
Ed infine, l'unica cosa importante, la frequentazione sociale di altri TDG, perchè altrimenti rimarrebbero da soli e molti non hanno il carattere o la forza di volontà per fare questo.

Ora bisognerà vedere come tale religione reggerà all'urto del cambio generazione, di un nuovo "mondo" interno ai TDG, composto da persone che sono nate in questa religione e che non hanno scelto.
E quando la generazione di tutti i TDG che sono invece venuti dal mondo (da altre religioni o pensieri politici diversi dai TDG) non ci saranno più, cosa accadrà?

Perchè in fin dei conti, la grande espansione di questa religione, è avvenuta proprio grazie a tutte quelle persone, che si convertirono decenni or sono e che appunto facendo una scelta ci credevano ed erano convinti, erano convinti di vivere negli "Ultimi giorni" e che presto sarebbe venuto Harmaghedon e poi il famoso "Nuovo mondo" di Geova.
Spendevano soldi, tempo, risorse e capacità per far crescere questo movimento e perchè la fine era vicina, visto e considerato che il 1914 era passato da qualche decennio.
Le sale del Regno, la predicazione e molte altre cose prodotte da tale religione, sono state create ed ampliate da queste persone che venivano dal mondo e non erano nati da famiglie di TDG.
Oggi invece, come passano gli anni, ed il numero di quelli nati dentro questa religione aumenta, si nota ad un fenomeno strano.
I TDG moderni, del XXI secolo, sono di più rispetto ad anni fa, ma, non riescono a mantenere quanto fatto dai loro predecessori, quelli che ci credevano.... come mai?
Qualcosa si sta inceppando dentro questo meccanismo, ed uno dei motivi è che molti, non volendo o potendo uscire da questa religione per i motivi sopra esposti, ha comunque messo i remi in barca e non si impegna come dovrebbe, vive una doppia vita, non aspira a privilegi spirituali e se ne frega, proprio perchè non ci crede più.

Quindi, caro Sandro, anche se molti non escono da questa religione, o per lo meno, non assistiamo per il momento ad una fuoriuscita di massa (cosa non da escludere ma ne dubito), l'abbassamento degli standard e soprattutto dell'impegno, questo sarà sempre maggiore e porterà tale movimento ad uno scadimento generale che genererà maggiore contrazione, maggiori problemi e scandali sociali e via dicendo.
E di quell'armata di duri e puri che parti 150 anni fa con Russell, non rimarrà che un movimento flaccido, stanco, secolarizzato e molto simile a tutti gli altri.
Se poi tra un pò anche la predicazione verrà sostituita da internet, e chi andrà a suonare per le case o si posizionerà con gli stand di testimonianza nelle piazze, stazioni, centri commerciali e vie principali, saranno solo i pionieri o chi è veramente convinto, allora lì il danno sarà compiuto, addio ai TDG per come li abbiamo conosciuti nel XX° secolo.

Ma questa è una sconfitta per loro, vuol dire che hanno sprecato 100 anni della loro esistenza nell'illusione del Nuovo Mondo, per non vedere nulla e per essere come tutti gli altri.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 6006
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi sandrosolustri » 26/06/2020, 10:14

OK Deliverance. Ma lo sai che se faresti una tesi di laurea sul movimento T.D.G. in quattro e quattr'otto diventeresti Ad Honorem sociologo delle religioni? Certo che ne sai un tot.
sandrosolustri
Utente Junior
 
Messaggi: 505
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi deliverance1979 » 26/06/2020, 10:43

sandrosolustri ha scritto:OK Deliverance. Ma lo sai che se faresti una tesi di laurea sul movimento T.D.G. in quattro e quattr'otto diventeresti Ad Honorem sociologo delle religioni? Certo che ne sai un tot.


No macchè, beato te...
La mia è solo mera osservazione di ciò che ho visto e di ciò che ero io.

Di fondo c'è una cosa che invece accomuna i TDG a molti altri aspetti dell'uomo.
La loro è fondamentalmente una scelta di vita basata su estremismi.
O appartieni a Geova oppure a Satana.
O ti salvi ed entri nel nuovo mondo, o muori ad Harmaghedon.
O sei un cristiano TDG o sei delle tenebre di fuori.
e via dicendo.

E' una perenne contrapposizione di scelte di vita, che pone la persona (in questo caso TDG) davanti a sensi di colpa, a giudizi e via dicendo.

Sotto certi aspetti, tale stile di vita è molto simile a quello di coloro che aderiscono a movimenti o religiosi politici più estremisti, nonchè a gang di strada o malavitose.
Tutte, a prescindere dalle attività che compiono, hanno un loro codice, un senso di appartenenza al gruppo, che rasenta la fedeltà. O dentro o fuori. O con il gruppo o contro.

Non dimentichiamoci mai che il cristianesimo nasce come una setta, sono loro stessi a definirsi cosi.
Da Gesù a San Giovanni, quei primi 70 anni di cristianesimo, era sostanzialmente in fase settaria, e quindi, si aveva questo elevato senso di separazione dal mondo, di purezza, di standard elevati e via dicendo.
Ma un tale stile di vita, non lo si può mantenere per tutta la vita, o per lo meno, ci riescono solo in pochi, e non è detto che la generazione successiva, e per capacità o per voglia, riesca ad essere all'altezza dei predecessori.

La grande problematica che hanno i TDG, e di cui ho anche discusso questa mattina con mia madre, quando mi ha detto che un anziano della mia ex congregazione è stato disassociato (anno scorso era toccato alla figlia), è un semplice fatto che si riassume con una frase bellica: "I TDG hanno perso lo slancio dell'offensiva"....

Ora possono solo mettersi sulla difensiva e ritirarsi.

La loro grande espansione era motivata dal 1914 e dal fatto che presto sarebbe venuto il nuovo mondo.
Quindi, mentre i primi TDG (nati tra il 1900 - 1960) erano motivati dalla vicinanza di questa data nella loro vita, e dal fatto che molto probabilmente avrebbero ricordato la fine, per questo motivo si buttarono convintamente anima e corpo su questo movimento religioso, tutti coloro che nacquero dopo gli anni 1990 o peggio, nel XXI secolo, ormai sono lontani da quella data, non hanno orizzonti futuri di speranza, se non quelli rabberciati dal Corpo Direttivo, che con i suoi revisited sulla fine di questo sistema di cose, spara vaccate utili a non far crollare tutto il castello di carte basato sulle menzogne della fine imminente.

Quindi, ormai molti rimangono TDG per via della tradizione famigliare, con scarsa convinzione, con svogliatezza, e questo si riverbera inevitabilmente con la doppia vita, con le mancate contribuzioni economiche, con il fatto di mettere sempre di più le cose concrete e tangibili di questo mondo, dinanzi alle vaccate spirituali, spacciate come importantissime dal Corpo Direttivo, ma sostanzialmente inutili, intangibili ed invisibili da 150 anni.... se non reali grazie ad esercizio di auto convincimento.... :ciuccio:

Quindi per me la secolarizzazione e/o l'implosione sono inevitabili....
E' solo questione di tempo....

Ti dico solo questo, mia madre si auto convince continuamente che questa è la "Verità" perchè ci sono (ad anni alterni) situazioni politiche, naturali o economiche avverse, e che queste (presenti nei millenni della storia umana, anche in termini ben peggiori) sono appunto segni degli ultimi giorni.
A lei basta sentire il telegiornale e stile rosario, associare degli eventi (più o meno gravi) ad una scrittura biblica e darsi ragione da sola.
In sostanza è una specie di gesto superstizioso utile a coccolare una credenza altrimenti ridicola e senza fondamento.
Ma se poi demolisce tale suo auto convincimento, cosa le rimarrebbe?
Il nulla siderale.
Una vita buttata per questa religione.
Quindi, molto meglio ripetersi che gli eventi che si sentono in televisione sono il preludio della Grande tribolazione.
Ma se questa non viene a causa di questi eventi?
Non fa niente, la risposta è che nella bibbia viviamo negli ultimi giorni dal 1914, e quindi presto ci saranno eventi che preluderanno la Grande Tribolazione e quindi il regno di Geova.... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Siamo nel grottesco più totale.
Io gli ripeto spesso, immagina che dopo il COVID19 venga la peggiore crisi economica mondiale, e poi scoppi la terza guerra mondiale e l'umanità arrivi all'estinzione, ma comunque, ne la Grande Tribolazione, ne Harmaghedon, ne tanto meno il Nuovo mondo verranno.
Li cosa direte poi (ad oltre 100 anni dal 1914 da che doveva Harmaghedon), aspetta che la prossima sarà la volta buona....? :ironico: :ironico: :ironico: :mirror: :mirror: :mirror: :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio: :fronte: :fronte: :fronte:

Ma a loro basta auto convincersi cosi, non vogliono affrontare il problema se questa fede è vera o no.
O meglio, loro sanno che questa fede è sbagliata, ma ormai sono ancorati alle scelte che hanno fatto e per orgoglio andranno a fondo con tutta la baracca....auto convincendosi fino alla fine che presto (nonostante i secoli passati) verrà il regno di Geova.... :fronte:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 6006
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici