Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Le chiese evangeliche in Italia e nel mondo. Richiesta di precisazioni

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

Le chiese evangeliche in Italia e nel mondo. Richiesta di precisazioni

Messaggiodi Vieri » 07/09/2020, 12:03

In altro thread, abbiamo avuto uno scambio di vedute fra cattolici ed evangelici sottolineandone le differenze dottrinali.
Non desideriamo acuire pertanto eventuali polemiche su tali note differenze ma evidenziare invece ciò che accomuna: la fede in Gesù Cristo.

Bene,.... detto questo, la domanda che mi sono fatto è che come è noto tutte le chiese evangeliche a differenza della C.C. credono nella "sola scriptura" che ovviamente è la Bibbia.

Relativamente ai testimoni di Geova, anche se loro si riferiscono alla Bibbia, a parte il fatto di non essere trinitari, sappiamo già tantissimo della loro "particolare"interpretazione letterale ma anche se reputo tali interpretazioni decisamente "fantasiose", alla fine tutti i tdG indistintamente credono alle stesse cose.
Chi dovesse poi nutrire dubbi o critiche su tali interpretazioni del C.D. viene allontanato poi senza tanti complimenti.

Andando però su Wikipedia
https://it.wikipedia.org/wiki/Chiesa_evangelica
Tralasciando per ragioni di brevità, l'innumerevole numero di chiese evangeliche indipendenti presenti nel mondo desideravo soffermarmi tra le 2380, Chiese e aggregazioni indipendenti presenti in Italia:
Associazione delle Chiese Cristiane Evangeliche Libere a Frosinone

Centro Cristiano Evangelico a Torino

Chiesa Cristiana Evangelica "Fonte di Vita" a Torino

Chiese Cristiane Evangeliche Pentecostali - Movimento del Risveglio a Venaria Torino e a Pianezza, Torino

Betania Chiesa Cristiana Evangelica di Varese a Varese

Movimento Cristiano Evangelico per il Veneto a Sedico, Belluno

Chiesa Cristiana Evangelica Indipendente Pentecostale a Trieste

C. P. 1 a Sassuolo

Chiesa Cristiana Pentecostale a Roma

Chiesa Cristiana Evangelica Torre Angela a Roma

Chiesa Evangelica Pentecostale - Comunità di Palmarola a Roma

Associazione Cristiana e di Volontariato Chiesa Cristiana Evangelica "Fiumi di Vita" a Napoli

Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale a Secondigliano, Napoli

Chiesa Cristiana Evangelica a Giugliano in Campania, Napoli

Chiesa Cristiana Evangelica "Nuova Pentecoste" ad Aversa, Caserta

Ministero Fonte d'Amore - Campagna, Salerno[9]

Chiesa "Gesù Salva" a Corato, Bari

Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale (A.D.I.) ad Altamura, Bari

Chiesa Cristiana Evangelica Indipendente "Maran-Atha" a Taranto

Opera Missionaria "Invito al Vangelo" (O.M.I.V.) a Bovalino, Reggio Calabria

Associazione Missionaria Evangelica "Gesù é il Signore" a Squillace Lido, Catanzaro

Chiesa Evangelica di Palmi a Gioia Tauro, Reggio Calabria

Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale a Bruzzano Zeffirio, Reggio Calabria

Chiesa "Gesù Cristo é il Signore" a Gallico Marittima, Reggio Calabria

Associazione Missionaria Italiana Cristiana Indipendente Bethel (AMICIB) a Cosenza

Comunità Cristiana Evangelica Maranatà a Catanzaro

Chiesa Evangelica El-Shaddai a Catanzaro

Chiesa Evangelica Incontrare Gesù a Palermo

Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale Shalom a Palermo

Chiese "Gesù Cristo é il Signore" a Catania

Chiesa Cristiana Evangelica Pentecostale Piccolo Gregge a Gravina, Catania

Comunità Pentecostale Tutto e Solo l'Evangelo a Vittoria, Ragusa

Chiesa Cristiana Rinnovata Bethel a Trapani

Centro Apostolico Missionario Giubileo a San Giovanni La Punta, Catania

Associazione Bet-El-Chiesa Cristiana Carismatica Missione alla Nazione (Chiesa Cristina Bet-El) a San Giorgio in Bosco, Padova

Sala del culto a San Giorgio in Bosco, Padova

Chiesa Cristiana Monte Sion a Torino. Chiesa Cristiana Di Dio Missionaria, Siracusa Centro Cristiano Efraim, Messina.

Chiesa cristiana evangelica dei fratelli


Il credo comune a tutte le confessioni protestanti:
La Bibbia, in quanto Parola di Dio, è l'unica regola ultima della nostra fede e della nostra condotta.
Dio ha creato ogni cosa, compresa la creatura umana, la quale è stata fatta ad immagine e somiglianza di Dio stesso.
La creatura umana si è macchiata dell'empia pretesa di voler fare a meno di Dio ed essere dio e legge a sé stessa. Questo è fondamentalmente ciò che la Bibbia chiama peccato. Il peccato la separa da Dio irrimediabilmente e merita la sua condanna.
Attraverso opere buone e meriti personali è impossibile per l'uomo essere "salvato", cioè riconciliato a Dio, perché sarebbero sempre al di sotto dei criteri di giustizia di Dio (Marco 12,30-31) e corrotte dall'egoismo.
Dio ha inviato sulla terra suo figlio Gesù Cristo per redimere la creatura umana dalla sua condizione di peccato e di condanna attraverso la fede nella persona ed opera di Cristo, attraverso il quale riceve grazia.
Gesù Cristo è il Signore, la sua vita, morte e resurrezione hanno valore salvifico.
Lo Spirito Santo è il "consolatore" promesso da Gesù. Lo Spirito è donato a tutti coloro che amano e credono nel sacrificio di Gesù sulla croce, accogliendolo come personale salvatore (Giovanni 14,15-18)

La mia domanda finale è allora questa:

Se il credo comune è questo e si basano solo ed esclusivamente sulla Bibbia COME E' POSSIBILE ALLORA CHE CI POSSANO ESSERE TANTE "CHIESE" DIVERSE TRA LORO ?

Quali potrebbero essere allora le diverse interpretazioni bibliche per poterle identificare e renderle autonome una dall'altra ?
Ammesso e non concesso che una persona di punto in bianco e senza essere contattato o "istruito"dal pastore della "chiesa di turno" volesse fare una scelta personale a chi potrebbe dare retta ?
Quali potrebbero essere le indicazioni nel fare una sua scelta autonoma senza interferenze in questo "bailame" di confessioni "teoricamente" diverse ma sempre diverse e completamente autonome?

Se sia affidano alle parole di Cristo e della bibbia, credendoci, è necessario allora avere la predica del "pastore di turno" che afferma a questo punto cose diverse da un altro pastore di altra chiesa ? :boh:

Tengo a precisare che non è una richiesta polemica ma una domanda sul perchè delle differenze fra le centinaia di chiese evangeliche esistenti.
Grazie
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8477
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi enkidu » 07/09/2020, 18:18

La maggioranza di queste chiese hanno lo stesso credo fondamentalmente, andando in una o in altra, nn si percepirebbe la differenza, ma in realtà non si " unificano" per personalismi, tradizioni, origini diverse, oppure anche per " egoismi" ( raccolta di fondi) gelosie. . Molte vedono questa divisione come , in realtà, una ricchezza dello spirito. La distinzione permette di , per esempio, meditare o commentare o discutere testi diversi ed,
anche con interpretazioni diverse limitate a quel brano. Le divisioni spesso ( non sempre ) sono interpretazioni personali di un certo tema ( aborto, divorzio, ma anche commercio, politica) . Ci sono gruppi che fanno della lotta alla CC il punto fondamentale, altre che quasi non ne parlano ( almeno nelle riunioni dove sono andato io, non so se è perché c'ero io)

Poi ci sono sicuramente gruppi difficilmente riducibili agli altri per motivi più profondi. Per esempio alcune a Napoli e Bari rifiutano l'arminianesimo, che credo conoscano in 10 in tutta italia.
enkidu
Utente Junior
 
Messaggi: 321
Iscritto il: 09/05/2011, 19:11

Grazie Enkidu.....

Messaggiodi Vieri » 07/09/2020, 19:43

enkidu ha scritto:La maggioranza di queste chiese hanno lo stesso credo fondamentalmente, andando in una o in altra, nn si percepirebbe la differenza, ma in realtà non si " unificano" per personalismi, tradizioni, origini diverse, oppure anche per " egoismi" ( raccolta di fondi) gelosie. . Molte vedono questa divisione come , in realtà, una ricchezza dello spirito. La distinzione permette di , per esempio, meditare o commentare o discutere testi diversi ed,
anche con interpretazioni diverse limitate a quel brano. Le divisioni spesso ( non sempre ) sono interpretazioni personali di un certo tema ( aborto, divorzio, ma anche commercio, politica) . Ci sono gruppi che fanno della lotta alla CC il punto fondamentale, altre che quasi non ne parlano ( almeno nelle riunioni dove sono andato io, non so se è perché c'ero io)

Poi ci sono sicuramente gruppi difficilmente riducibili agli altri per motivi più profondi. Per esempio alcune a Napoli e Bari rifiutano l'arminianesimo, che credo conoscano in 10 in tutta italia.


Grazie e scusa se sono sintetico nella mia risposta:

Per me è un gran casino dove alla fine uno dice e interpreta la bibbia come vuole...:
ma in realtà non si " unificano" per personalismi, tradizioni, origini diverse, oppure anche per " egoismi" ( raccolta di fondi) gelosie. . Molte vedono questa divisione come , in realtà, una ricchezza dello spirito. La distinzione permette di , per esempio, meditare o commentare o discutere testi diversi ed anche con interpretazioni diverse limitate a quel brano.

non mi pare una cosa seria lasciando poi spazio a telepredicatori arricchiti....
Perchè hanno successo ? sono più attivi nella predicazione facendo presa maggiormente verso le persone più povere e meno istruite come nel sud Italia, in Brasile ed in Africa...con manifestazioni di fede spesso isteriche....
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8477
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Testimone di Cristo » 08/09/2020, 9:12

Caro Vieri, in quell'elenco, dovresti inserire anche la Chiesa Cattolica Romana, poichè anche, la si può identificare come evangelica, poichè prendendo spunto dalla sacra scrittura, annuncia il suo evangelo.

Ora partiamo dal presupposto che ,bisogna innanzitutto distinguere che, io come evangelici, riconosco , solo coloro che , credono che, Gesù è IL Cristo IL Figlio di Dio, i quali credono altresì che, LUI è morto per i loro peccati ed è risorto per la loro giustificazione, "e sono risorti e seduti alla destra del Padre IN Cristo....", e che LO confessano con la bocca e col cuore, che LUI è IL loro Signore e IL loro Salvatore, e che in LUI confidano e sperano, e che questi, Ravvedutosi e convertitosi, hanno Invocato , IL SUO NOME per essere perdonati, redenti Riconciliati col Padre, e di riflesso ,hanno ricevuto la Caparra dello Spirito Santo, come è scritto.

Tutto quanto perchè ,ognuno ha sempre seguito la sua via, ed essendo morti nei falli e nei peccati, Dio nella Sua Grande misericordi, ha voluto Riconciliare a se il mondo mediante IL SUO Proprio Figlio, non imputando ad essi alcuna colpa, ma tutto ha fatto ricadere su di LUI, IL Suo Figlio..., IL Quale , si è dato per Amore a morire come un malfattore.

Ora ecco Dio chiama a Ravvedimento Tutti , e affinchè si convertano dalle loro opere morte, per accostarsi al Dio Vivente e Vero, e a credere nel Figlio; a credere nel Suo Nome, affinche Chiunque crede in LUI col cuore, e LO confessa come Il Signore e Salvatore della propria vita, Non perisca, ma sia Riconciliato col Padre, mediante Il sangue di LUI, e di conseguenza , NON sia condannato, viceversa chi NON crede.... in LUI, è già condannato

Detto quanto, vengo a risponderti
Mentre constato finora, che anche in alcuni circoli, cosiddetti evangelici, ci si rivoge alle favole e , si fanno vani ragionamenti, si segue la religiosità, dove , hanno la forma della fede in Cristo Gesù IL Signore, ma NON si riscontrano , Frutti degni di Ravvedimento; NON si serve Cristo, ma insegnano, dottrine di demoni, seguendo le loro voglie; vedi per esempio, la fede Valdese, che ha introdotto , l'approvazione e""benedizione"" delle copie gay..., ed anche il matrimonio di questi....,promuovendoli, e rifiutando di Fatto la Parola di Dio:
Perciò l'uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie e i due diverranno una carne sola.
Ecco ,molti come costoro, insegnano e seguono il loro cuore, in ciò che gli piace, e mai si sono Ravveduti....

Viceversa, anche fuori della fede evangelica, vi è un Numero, di persone, che si sono Ravveduti e convertiti a Cristo, e fanno frutti degni di Ravvedimento, e LUI Solo invocano, Servono, Glorificano, Magnificano col Padre, e questi sono Redenti ,Riconciliati, graditi a Dio , e GLI appartengono.

Poi vi sono i I pentecostali Unitariani, "o Antitrinitarida non confondersi con i Pentecostali", i quali di Fatto, sebbene è scritto, negano la Persona del Padre, e quella dello Spirito, e quindi annullano la Parola di Dio in tal senso...

Ora non so ,quanti di quella lista che hai riportato, si sono Ravveduti e convertiti a Cristo, e che camminano nella Santificazione, e che LO Servono, ma fatto sta , che i Veri discepoli del Signore Cristo, hanno questo modus operandi, nella vita, e si danno a Colui che li ha amati e ha dato la vita anche per loro.
Il resto è religiosità

Il credo comune a tutte le confessioni protestanti:
La Bibbia, in quanto Parola di Dio, è l'unica regola ultima della nostra fede e della nostra condotta.
Dio ha creato ogni cosa, compresa la creatura umana, la quale è stata fatta ad immagine e somiglianza di Dio stesso.
La creatura umana si è macchiata dell'empia pretesa di voler fare a meno di Dio ed essere dio e legge a sé stessa. Questo è fondamentalmente ciò che la Bibbia chiama peccato. Il peccato la separa da Dio irrimediabilmente e merita la sua condanna.
Attraverso opere buone e meriti personali è impossibile per l'uomo essere "salvato", cioè riconciliato a Dio, perché sarebbero sempre al di sotto dei criteri di giustizia di Dio (Marco 12,30-31) e corrotte dall'egoismo.
Dio ha inviato sulla terra suo figlio Gesù Cristo per redimere la creatura umana dalla sua condizione di peccato e di condanna attraverso la fede nella persona ed opera di Cristo, attraverso il quale riceve grazia.
Gesù Cristo è il Signore, la sua vita, morte e resurrezione hanno valore salvifico.
Lo Spirito Santo è il "consolatore" promesso da Gesù. Lo Spirito è donato a tutti coloro che amano e credono nel sacrificio di Gesù sulla croce, accogliendolo come personale salvatore (Giovanni 14,15-18)


Caro Vieri, quì manca il ravvedimento e la conversione, abbandonando il peccato, per fare opere degne di Ravvedimento, per essere Riconciliati col Padre.
Di Fatti, ogni religioso o credente...,se gli chiedi, ti dirà, che crede in Gesù che è il Figlio di Dio che è morto e risorto...., ma pochi sono coloro che sono disposti, a Ravvedersi, e convertirsi al Cristo IL Signore.
Ma è cosa diversa essere discepoli Suoi.
Quali potrebbero essere allora le diverse interpretazioni bibliche per poterle identificare e renderle autonome una dall'altra ?
Ammesso e non concesso che una persona di punto in bianco e senza essere contattato o "istruito"dal pastore della "chiesa di turno" volesse fare una scelta personale a chi potrebbe dare retta ?

Quali potrebbero essere le indicazioni nel fare una sua scelta autonoma senza interferenze in questo "bailame" di confessioni "teoricamente" diverse ma sempre diverse e completamente autonome?

Se sia affidano alle parole di Cristo e della bibbia, credendoci, è necessario allora avere la predica del "pastore di turno" che afferma a questo punto cose diverse da un altro pastore di altra chiesa ? :boh:

Tengo a precisare che non è una richiesta polemica ma una domanda sul perchè delle differenze fra le centinaia di chiese evangeliche esistenti.


Caro, dimentichi che, quando ad una persona , gli viene annunciato "da chi si è Ravveduto e convertito a Cristo e che LUI serve" il Solo evangelo di Gesù Cristo...., questi viene compunto nel cuore , dallo Spirito, e convinto di peccato, Giustizia e Giudizio che incombe su lui, e lo chiama a Ravvedersi, e di conseguenza, questi, come Saulo, SE crede anche lui col cuore, che Gesù è IL Cristo, IL Figlio di Dio, che si è dato per amore anche per lui, e LO accetta, e confessa come suo Signore e Salvatore, Invocandolo di essere perdonato, Redento, Salvato, Riconciliato col Padre, questi, Dal Buon Samaritano per eccellenza, viene condotto in una SUA Locanda...
Non è questione di scelta umana..; i SUOI SOLO LUI li conosce, e li ha scritti nel SUO LIBRO...
Ora senza prendere tale posizione, ma volendo solo seguire, una corrente denominazionale di fede..., si è solo religiosi, e Mai Riconciliati, perchè Mai Ravveduti; ecco caro Vieri, questo è il nocciolo della situazione: evangelico, cattolico, tdG, mormone, o che si voglia; Dio chiama TUTTI a Ravvedersi e Convertirsi col cuore, Confessando altresì col cuore, IL SUO Figlio, come IL Signore e IL Salvatore della loro vita.
Trova costoro, e troverai i figliuoli di Dio Redenti e Riconciliati col Padre, i restanti sono religiosi....
Buona giornata a tutti
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1359
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Carissimo, premetto che è una "chiaccherata tra amici....

Messaggiodi Vieri » 08/09/2020, 15:28

Mi scrivi
Testimone di Cristo ha scritto:Caro Vieri, in quell'elenco, dovresti inserire anche la Chiesa Cattolica Romana, poichè anche, la si può identificare come evangelica, poichè prendendo spunto dalla sacra scrittura, annuncia il suo evangelo.

Scusami ma cosa c'entra inserire la C.C. quando si sta parlando della miriade di chiese protestanti evangeliche che credono nella sola "scriptura" a fronte della C.C. che crede anche nella "traditio"( che sono poi tutti gli insegnamenti lasciati nei secoli dai padri della chiesa...)

Oltre a questo crediamo che la nostra "salvezza" non derivi solo dalla sua misericordia e dal credere in lui ( leggi Giovanni..) ma anche dalle opere e non per niente il Vangelo cita l'episodio del buon samaritano e S.paolo ha redatto il suo meraviglioso "inno alla carità"...

E certo che crediamo tutti o quasi nella Trinità e nel Salvatore Gesù Cristo ed è quindi inutile che mi ripeta il tuo pensiero in termini di "ravvedimento"sul quale siamo pienamente d'accordo e non devi certo convincermi su questo....eccetto la "storia " di ravvedersi per la vostra idea di essere degli "idolatri" che come ti ripeto la Bibbia parlava sempre di non idolatrare altri dei ( come Baal o il vitello sacro...) all'infuori di Dio ma non mi pare atto di idolatria pregare la Madonna quale "regina della fede" o altri santi come San Francesco per intercedere verso Gesù Cristo nella salvezza delle nostre anime

Scusami ma tu, fra le innumerevoli, a quale "chiesa" o congregazione appartieni e quali sono i punti dottrinali che ti differiscono dalle altre comunità evangeliche?

Mi scrivi:
Detto quanto, vengo a risponderti
Mentre constato finora, che anche in alcuni circoli, cosiddetti evangelici, ci si rivoge alle favole e , si fanno vani ragionamenti, si segue la religiosità, dove , hanno la forma della fede in Cristo Gesù IL Signore, ma NON si riscontrano , Frutti degni di Ravvedimento; NON si serve Cristo, ma insegnano, dottrine di demoni, seguendo le loro voglie; vedi per esempio, la fede Valdese, che ha introdotto , l'approvazione e""benedizione"" delle copie gay..., ..

Questa poi non l'ho capita....ma chi sarebbero allora questi gli evangelici che sono fuori dalla fede evangelica?
Per me scusami ma è un discorso confuso viste le numerose congregazioni evangeliche esistenti...
Viceversa, anche fuori della fede evangelica, vi è un Numero, di persone, che si sono Ravveduti e convertiti a Cristo, e fanno frutti degni di Ravvedimento, e LUI Solo invocano, Servono, Glorificano, Magnificano col Padre, e questi sono Redenti ,Riconciliati, graditi a Dio , e GLI appartengono.

Poi vi sono i I pentecostali Unitariani, "o Antitrinitarida non confondersi con i Pentecostali", i quali di Fatto, sebbene è scritto, negano la Persona del Padre, e quella dello Spirito, e quindi annullano la Parola di Dio in tal senso...

Ma scusa tdC non ti rendi conto allora dalle tue parole che come i tdG ti comporti in eguale misura e dove solo a questo punto la "tua" chiesa" o congregazione interpreta correttamente la Bibbia per la redenzione e la salvezza , a differenza e scapito, non solo della C.C ma anche di tutte le altre chiese evangeliche e delle quali non sai nemmeno le loro differenze dottrinali,.... :boh:
Ora non so ,quanti di quella lista che hai riportato, si sono Ravveduti e convertiti a Cristo, e che camminano nella Santificazione, e che LO Servono, ma fatto sta , che i Veri discepoli del Signore Cristo, hanno questo modus operandi, nella vita, e si danno a Colui che li ha amati e ha dato la vita anche per loro.
Il resto è religiosità


Il credo comune a tutte le confessioni protestanti:
Attraverso opere buone e meriti personali è impossibile per l'uomo essere "salvato", cioè riconciliato a Dio, perché sarebbero sempre al di sotto dei criteri di giustizia di Dio (Marco 12,30-31) e corrotte dall'egoismo.

Ma scusami ma citi
Marco 12,30-31
30 amerai dunque il Signore Dio tuo con tutto il tuo cuore, con tutta la tua mente e con tutta la tua forza. 31 E il secondo è questo: Amerai il prossimo tuo come te stesso. Non c'è altro comandamento più importante di questi»

e non noti allora il controsenso ? Se devi amare il tuo prossimo come te stesso, alla fine porti del "cibo spirituale" ( leggasi: volantini della torre di Guardia..) lasciando morire di fame e di malattie il tuo prossimo o se gli vuoi VERAMENTE BENE lo aiuti anche fisicamente?
Se fate anche voi delle opere di carità o delle missioni per guarire la lebbra, ad esempio, perchè allora lo fate se queste vostre "opere" non vi salvano?
Avevo scritto:
Quali potrebbero essere allora le diverse interpretazioni bibliche per poterle identificare e renderle autonome una dall'altra ?

Caro Vieri, quì manca il ravvedimento e la conversione, abbandonando il peccato, per fare opere degne di Ravvedimento, per essere Riconciliati col Padre.
Di Fatti, ogni religioso o credente...,se gli chiedi, ti dirà, che crede in Gesù che è il Figlio di Dio che è morto e risorto...., ma pochi sono coloro che sono disposti, a Ravvedersi, e convertirsi al Cristo IL Signore.
Ma è cosa diversa essere discepoli Suoi.

Primo mi parli di "OPERE" degne di ravvedimento il che tradotto per me non significa battersi il petto e pregare Gesù dalla mattina alla sera....ma AGIRE anche per il bene dei tuoi fratelli.
Non per niente Gesù aveva chiaramente indicato che non bastava alzare le mani al cielo e ripetere sempre ad alta voce "alleluja !" :ironico:
Immagine
Matteo 7
15 Guardatevi dai falsi profeti che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro son lupi rapaci. 16 Dai loro frutti li riconoscerete. Si raccoglie forse uva dalle spine, o fichi dai rovi? 17 Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; 18 un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni. 19 Ogni albero che non produce frutti buoni viene tagliato e gettato nel fuoco. 20 Dai loro frutti dunque li potrete riconoscere.
21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. 22 Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? 23 Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.

Mi rispondi per concludere
Caro, dimentichi che, quando ad una persona , gli viene annunciato "da chi si è Ravveduto e convertito a Cristo e che LUI serve" il Solo evangelo di Gesù Cristo...., questi viene compunto nel cuore , dallo Spirito, e convinto di peccato, Giustizia e Giudizio che incombe su lui, e lo chiama a Ravvedersi, e di conseguenza, questi, come Saulo, SE crede anche lui col cuore, che Gesù è IL Cristo, IL Figlio di Dio, che si è dato per amore anche per lui, e LO accetta, e confessa come suo Signore e Salvatore, Invocandolo di essere perdonato, Redento, Salvato, Riconciliato col Padre, questi, Dal Buon Samaritano per eccellenza, viene condotto in una SUA Locanda...
Non è questione di scelta umana..; i SUOI SOLO LUI li conosce, e li ha scritti nel SUO LIBRO...

Ne deduco allora che indipendentemente dalle centinaia di chiese e professioni evangeliche esistenti e delle quali NON SI CONOSCONO ANCORA LE DIFFERENZE DOTTRINALI, basterebbe solo "ravvedersi" ma come ?
E certo che la mia idea di "ravvedimento" resta diversa dalla tua dove non basta solo invocare il Signore ma "operare attivamente per il bene dei tuoi fratelli" mentre tu vorresti che per "ravvedersi"i cattolici non dovrebbero più obbedire al papa, pregare la Madonna ecc.....
Ma se di tutte le innumerevoli chiese evangeliche l'unico punto di comunione e di unità è "il ravvedimento" perchè allora ne esistono così tante? Comincio a pensare che enkidu » ieri, abbia avuto ragione dove personalismi e denaro in molti casi sono più importanti della parola di Cristo...
La maggioranza di queste chiese hanno lo stesso credo fondamentalmente, andando in una o in altra, nn si percepirebbe la differenza, ma in realtà non si " unificano" per personalismi, tradizioni, origini diverse, oppure anche per " egoismi" ( raccolta di fondi) gelosie. . Molte vedono questa divisione come , in realtà, una ricchezza dello spirito. La distinzione permette di , per esempio, meditare o commentare o discutere testi diversi ed,
anche con interpretazioni diverse limitate a quel brano. Le divisioni spesso ( non sempre ) sono interpretazioni personali di un certo tema ( aborto, divorzio, ma anche commercio, politica) . Ci sono gruppi che fanno della lotta alla CC il punto fondamentale, altre che quasi non ne parlano

Ma tale situazione, dove nella tua chiesa identifichi il tuo credo esclusivamente nella "redenzione" rispetto ad altre tue chiese evangeliche che credono anche loro in questo, perchè allora siete divise ?

Semplice, non avete nessun capo, papa o vescovo che possa fornire una unica direzione spirituale ed ogni "pastore" alla fine si arrangia e predica quel che vuole con evidenti e notevoli contraddizioni fra "esaltati" come ad esempio il noto Paolone con il Vangelo "scritto" in napoletano,....o altri brasiliani o americani arricchiti.....
Non vorrei fare "proselitismo".....ma onestamente a me una "chiesa" di questo genere non mi convincerà mai....

Un carissimo saluto
Termino qui poi il mio intervento
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8477
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Testimone di Cristo » 09/09/2020, 8:33

Oltre a questo crediamo che la nostra "salvezza" non derivi solo dalla sua misericordia e dal credere in lui ( leggi Giovanni..) ma anche dalle opere e non per niente il Vangelo cita l'episodio del buon samaritano e S.paolo ha redatto il suo meraviglioso "inno alla carità"...

Caro Vieri, io ho scritto che la salvezza ci viene da Dio, "e non da noi" Ravvedendosi essendo noi peccatori, credere in LUI Cristo col cuore, e ho aggiunto:
facendo opere degne di rRavvedimento; forse ti è sfuggito.
E certo che crediamo tutti o quasi nella Trinità e nel Salvatore Gesù Cristo ed è quindi inutile che mi ripeta il tuo pensiero in termini di "ravvedimento"sul quale siamo pienamente d'accordo e non devi certo convincermi su questo....eccetto la "storia " di ravvedersi per la vostra idea di essere degli "idolatri" che come ti ripeto la Bibbia parlava sempre di non idolatrare altri dei ( come Baal o il vitello sacro...) all'infuori di Dio ma non mi pare atto di idolatria pregare la Madonna quale "regina della fede" o altri santi come San Francesco per intercedere verso Gesù Cristo nella salvezza delle nostre anime


Caro il comandamento recita, di non farsi immagini delle cose che sono nel Cielo, in terra...., e di NON servirle.
Ecco invece tu , mi significhi, che è lecito pregare delle creature defunte; capirai che è in contrasto con la Parola di Dio.
Poi ognuno segue ciò che crede.... :
Esodo 20, 1 Allora Dio pronunciò tutte queste parole:
2 «Io sono il SIGNORE, il tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto, dalla casa di schiavitù.
3 Non avere altri dèi oltre a me.
4 Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. 5 Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il SIGNORE, il tuo Dio, sono un Dio geloso...

Non hai letto anche :
1 Corinzi 6, 14 Non vi mettete con gli infedeli sotto un giogo che non è per voi; infatti che rapporto c'è tra la giustizia e l'iniquità? O quale comunione tra la luce e le tenebre? 15 E quale accordo fra Cristo e Beliar? O quale relazione c'è tra il fedele e l'infedele? 16 E che armonia c'è fra il tempio di Dio e gli idoli? Noi siamo infatti il tempio del Dio vivente, come disse Dio:
«Abiterò e camminerò in mezzo a loro, sarò il loro Dio ed essi saranno il mio popolo.
17 Perciò, uscite di mezzo a loro
e separatevene, dice il Signore,
e non toccate nulla d'impuro;
e io vi accoglierò.

18 E sarò per voi come un padre
e voi sarete come figli e figlie»,
dice il Signore onnipotente.



Scusami ma tu, fra le innumerevoli, a quale "chiesa" o congregazione appartieni e quali sono i punti dottrinali che ti differiscono dalle altre comunità evangeliche?

Lo scritto sopra, le differenze alcune, ed aprendo anche una discussione sui battesimi, in quale mi ritrovo;
alla chiesa evangelica Pentecostale: Nuova Pentecoste.

Questa poi non l'ho capita....ma chi sarebbero allora questi gli evangelici che sono fuori dalla fede evangelica?
Per me scusami ma è un discorso confuso viste le numerose congregazioni evangeliche esistenti...


Caro ,io ti ho , citando solo alcuni esempi, che ,non condivido teologicamente la fede Valdese e quella unitariana, perchè insegnano cose non scritturali, come anche altre che si stanno allontanando "a mio avviso" dalla fede, appunto insegnando false dottrine" come invece loro diranno lo stesso sulla Nuova Pentecoste....., e ti ho scritto che quanto a coloro che camminano nella fede , che si sono Ravveduti e confessato il Figlio come IL Grande Dio, Salvatore e Signore...con cuore sincero, Dio li preserverà sempre, dalla confusione e dai vani ragionamenti ed eresie, che ci saranno sempre, sia nella realtà evangelica che non, poichè NON è la denominazione che Salva, ma IL Ravvedimento e la conversione di cuore a Cristo..., e ti ho scritto:

Quando ad una persona , gli viene annunciato "da chi si è Ravveduto e convertito a Cristo e che LUI serve" il Solo evangelo di Gesù Cristo...., questi viene compunto nel cuore , dallo Spirito, e convinto di peccato, Giustizia e Giudizio che incombe su lui, e lo chiama a Ravvedersi, e di conseguenza, questi, come Saulo, SE crede anche lui col cuore, che Gesù è IL Cristo, IL Figlio di Dio, che si è dato per amore anche per lui, e LO accetta, e confessa come suo Signore e Salvatore, Invocandolo di essere perdonato, Redento, Salvato, Riconciliato col Padre, questi, Dal Buon Samaritano per eccellenza, viene condotto in una SUA Locanda...


Ma scusa tdC non ti rendi conto allora dalle tue parole che come i tdG ti comporti in eguale misura e dove solo a questo punto la "tua" chiesa" o congregazione interpreta correttamente la Bibbia per la redenzione e la salvezza , a differenza e scapito, non solo della C.C ma anche di tutte le altre chiese evangeliche e delle quali non sai nemmeno le loro differenze dottrinali,....


No Caro, non è solo questione di interpretazione; ti ho scritto ancora sopra, che è la fede ela conversione a Cristo con il Ravvedimento che fa essere graditi a DIO ed E' LUI che Salva, e ti ho scritto, che NON è la fede evangelica che salva, e ho scritto
[i]Non è questione di scelta umana..; i SUOI SOLO LUI li conosce, e li ha scritti nel SUO LIBRO...
Ora senza prendere tale posizione, ma volendo solo seguire, una corrente denominazionale di fede..., si è solo religiosi, e Mai Riconciliati, perchè Mai Ravveduti; ecco caro Vieri, questo è il nocciolo della situazione: evangelico, cattolico, tdG, mormone, o che si voglia; Dio chiama TUTTI a Ravvedersi e Convertirsi col cuore, Confessando altresì col cuore, IL SUO Figlio, come IL Signore e IL Salvatore della loro vita.
Trova costoro, e troverai i figliuoli di Dio Redenti e Riconciliati col Padre, i restanti , anche ,che frequentano la fede evangelica, Cattolica...., e che NON prendono posizione Ravvedendosi..."sempre a mio avviso", sono religiosi e non discepoli del Signore Cristo....,


e non noti allora il controsenso ? Se devi amare il tuo prossimo come te stesso, alla fine porti del "cibo spirituale" ( leggasi: volantini della torre di Guardia..) lasciando morire di fame e di malattie il tuo prossimo o se gli vuoi VERAMENTE BENE lo aiuti anche fisicamente?
Se fate anche voi delle opere di carità o delle missioni per guarire la lebbra, ad esempio, perchè allora lo fate se queste vostre "opere" non vi salvano?

Caro, perchè siamo salvati per Grazia mediante la fede in Cristo; la salvezza è IL DONO di Dio, ed essa NON viene da noi,
ma le opere che ti ho citato ,"esse anche non sono da noi, ma da Dio"ef. 2...."noi le dobbiamo solo operare, e certo non sono un vanto o merito per la salvezza "Galati 2, 15-20" , mentre le opere di uno che si è Ravveduto e che ha confessato Cristo, testimoniano della salvezza avvenuta in lui, poichè dunque senza, la fede sarebbe morta.
Ma le opere senza Cristo, non portano alcuna a salvezza, poichè siamo salvati per Grazia, mediante la fede e confidanza nel Figlio di Dio, che ha pagato alla croce...

Ma tale situazione, dove nella tua chiesa identifichi il tuo credo esclusivamente nella "redenzione" rispetto ad altre tue chiese evangeliche che credono anche loro in questo, perchè allora siete divise ?


Vieri , non è sinonimo di unità avere la stessa scritta fuori della comunità "evangelici", se poi si insegnano false dottrine, e si serve il dio denaro....; ti ho scritto che Dio conosce i Suoi..

Lo diro fino alla noia; nessuna religione salva, oppure ha il monopolio "nemmeno quella evangelica", ma io in quella evangelica..., Ravvedutomi, convertitomi, allontanandomi dall'idolatria, facendo frutti degni di Ravvedimento, ho conosciuto Cristo IL Signore, IL Grande Dio e Salvatore, e LUI SOLO Servo, e nessun uomo.....
E se un giorno, in questa si insegneranno eresie, falsità e menzogne...ecc...,ci si vorrà servire mammona, ed il dio denaro, fare compromessi....., ne uscirò..., ma continuerò a Servire LUI, IL mio Signore...
A LUI La Gloria, col Padre Suo
Stammi bene :sorriso:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1359
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 09/09/2020, 10:37

Mi pare che si sia instaurato un dialogo a due il quale esula dal tema della discussione, sarebbe quindi opportuno continuare in via privata.
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3859
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Scusa TdC precisazioni sintetiche prima di concludere

Messaggiodi Vieri » 09/09/2020, 11:21

Scrivi:
Vieri , non è sinonimo di unità avere la stessa scritta fuori della comunità "evangelici", se poi si insegnano false dottrine, e si serve il dio denaro....; ti ho scritto che Dio conosce i Suoi..

Scusa TdC ma fra le decine e decine di confessioni evangeliche diverse esistenti in Italia come hai fatto ad essere sicuro fra tutte le altre innumerevoli che la "chiesa" che hai scelto, sia quella "giusta" per scelta personale senza essere stato influenzato da nessun pastore?
Comprendi che per un cattolico questa "scelta" possa rappresentare un "rebus"?
Io ritengo in tutta onestà che avendo avuto ad un certo momento della tua vita,questa necessità spirituale, abbia avuto dei contatti sicuramente con un "pastore" della chiesa più vicina che ti ha poi indirizzato a questa forma di "ravvedimento".

Ravvedutomi, convertitomi, allontanandomi dall'idolatria, facendo frutti degni di Ravvedimento, ho conosciuto Cristo IL Signore, IL Grande Dio e Salvatore, e LUI SOLO Servo, e nessun uomo.....

Vorresti dire che il tuo "ravvedimento"
Riconoscere i propri errori e correggersi; pentirsi....

è consistito principalmente nell'allontanarti dalla C.C. che consideri "idolatra" per evidenti esagerazioni di "fede" presenti spesso dalle tue parti verso Padre Pio e San Gennaro ?
Io, scusami non parlerei di "ravvedimento" ma di umile constatazione delle nostre debolezze terrene e che alla fine siamo solo polvere se non ci fosse data la parola "SPERANZA" insita nelle parole di Gesù: "io sono la via, la verità e la vita"....
Caro, perchè siamo salvati per Grazia mediante la fede in Cristo; la salvezza è IL DONO di Dio, ed essa NON viene da noi, ma le opere che ti ho citato ,"esse anche non sono da noi, ma da Dio"ef. 2...."noi le dobbiamo solo operare, e certo non sono un vanto o merito per la salvezza "Galati 2, 15-20"

Potrei essere d'accordo sul fatto che la fede possa rappresentare un dono: "non voi avete scelto Me ma Io che ho scelto voi"....ma le "opere" spettano alle scelte dell'uomo per accrescere la propria fede che senza le opere di amore verso il tuo prossimo tale "fede" verrebbe vanificata.

Per concludere, riprendi ancora questo passo:
Esodo 20, 1 Allora Dio pronunciò tutte queste parole:
2 «Io sono il SIGNORE, il tuo Dio, che ti ho fatto uscire dal paese d'Egitto, dalla casa di schiavitù.
3 Non avere altri dèi oltre a me.
4 Non farti scultura, né immagine alcuna delle cose che sono lassù nel cielo o quaggiù sulla terra o nelle acque sotto la terra. 5 Non ti prostrare davanti a loro e non li servire, perché io, il SIGNORE, il tuo Dio, sono un Dio geloso...

Qui siamo di nuovo d'accapo dove state tranquillamente falsificando l'interpretazione poichè la Bibbia parla di NON adorare altri dei all'infuori di Dio in una epoca di paganesimo e dove AL POSTO DI DIO si veneravano IN OPPOSIZIONE altri dei come Baal ed il famoso vitello d'oro ....che NON HANNO ASSOLUTAMENTE NIENTE A CHE VEDERE con il rispetto e la preghiera verso tutti quei santi che hanno reso grande la chiesa con il loro esempio, la loro predicazione e spesso anche con il sacrificio della loro vita per infondere ai cristiani maggior vigore nella fede in Cristo....
Quindi, scusa se insisto sull'argomento ma NON SI TRATTA ASSOLUTAMENTE di "idolatria"poichè la Madonna ed i santi della C.C. NON SONO ovviamente in contrapposizione alla figura di Gesù e di Dio.
Un carissimo saluto chiudendo definitivamente questa volta il thread avendo chiarito le varie posizioni
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8477
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Valentino » 09/09/2020, 22:26

Premettendo che la tua "richiesta di precisazioni" non mi appare del tutto chiara quanto ad impostazione e contenuto, provo a rispondere alle tue domande, che pure non mi appaiono del tutto chiare.

Vieri ha scritto:Se il credo comune è questo e si basano solo ed esclusivamente sulla Bibbia COME E' POSSIBILE ALLORA CHE CI POSSANO ESSERE TANTE "CHIESE" DIVERSE TRA LORO?


Esistono tante chiese diverse tra loro proprio perché pretendono di basarsi "esclusivamente sulla Bibbia".

Vieri ha scritto:Quali potrebbero essere allora le diverse interpretazioni bibliche per poterle identificare e renderle autonome una dall'altra?


E' sufficiente consultare le "rispettive professioni di fede" per accorgersi quali siano le dottrine che rendono certe chiese autonome le une dalle altre.
Già solo il tipo di "governo ecclesiastico" adottato dalle varie chiese può essere dirimente per comprendere ciò che le rende autonome le une dalle altre.
https://it.wikipedia.org/wiki/Governo_della_Chiesa

Vieri ha scritto:Ammesso e non concesso che una persona di punto in bianco e senza essere contattato o "istruito"dal pastore della "chiesa di turno" volesse fare una scelta personale a chi potrebbe dare retta?


Potrebbe dare retta a chi preferirà dar retta ovviamente.
Mi sembra qualcosa di lapalissiano.
Ci si potrebbe chiedere: in base a quali criteri?
Difficile rispondere se l'argomento in oggetto è la conversione religiosa, un evento che per sua natura e definizione ha già un "sapore" teologico.

Vieri ha scritto:Quali potrebbero essere le indicazioni nel fare una sua scelta autonoma senza interferenze in questo "bailame" di confessioni "teoricamente" diverse ma sempre diverse e completamente autonome?


Ogni denominazione cristiana di solito fa un sommario (o elenco) delle proprie dottrine e principi di fede fondamentali (e, spesso, anche "irrinunciabili"): confrontando le dichiarazioni dottrinali di ciascuna denominazione cristiana ci si può fare un'idea dei "punti in comune" esistenti così come delle "differenze".

Vieri ha scritto:Se sia affidano alle parole di Cristo e della bibbia, credendoci, è necessario allora avere la predica del "pastore di turno" che afferma a questo punto cose diverse da un altro pastore di altra chiesa?


La domanda non è chiara.
Ogni chiesa ha i suoi pastori e la "vita ecclesiastica" dei fedeli cristiani delle varie denominazioni cristiane è fatta anche dalla predica (o omelia che dir si voglia) dei pastori di ciascuna chiesa.
Quindi? Anche i cattolici nelle varie chiese cattoliche ascoltano la predica (o omelia che dir si voglia) del "prete di turno".
Boh?!?! :boh: :conf:
Non comprendo cosa chiedi esattamente.

Vieri ha scritto:Per me è un gran casino dove alla fine uno dice e interpreta la bibbia come vuole


Questo dipende.
Probabilmente tu stai parlando solo di quelle chiese evangeliche "libere" e non organizzate come denominazioni.
In realtà la stragrande maggioranza delle chiese evangeliche e protestanti è organizzata in denominazioni strutturate in cui non ci si può "improvvisare" pastori, ed i vari pastori interpreteranno la Bibbia coerentemente alla "confessione di fede" della rispettiva denominazione.
Le chiese luterane ad esempio non sono "chiese libere".
La chiesa luterana in Italia, come altrove, è una denominazione con una specifica "professione di fede", con una specifica tipologia di governo ecclesiastico: i pastori delle chiese luterane diventano pastori dopo essere passati per un preciso iter formativo istituzionalizzato di studi teologici.
Ovviamente i pastori luterani predicheranno coerentemente ai contenuti della "professione di fede" ufficiale della chiesa luterana.
Ho parlato dei luterani per fare un esempio: analogamente quello che "vale" per la chiesa luterana "vale" per molte altre chiese evangeliche e protestanti.
Probabilmente, ripeto, ti stai riferendo al mondo del pentecostalismo libero: tieni presente però che anche certe chiese pentecostali sono organizzate in denominazioni in cui non ci si può "improvvisare pastori".

Vieri ha scritto:Ma scusa tdC non ti rendi conto allora dalle tue parole che come i tdG ti comporti in eguale misura e dove solo a questo punto la "tua" chiesa" o congregazione interpreta correttamente la Bibbia per la redenzione e la salvezza , a differenza e scapito, non solo della C.C ma anche di tutte le altre chiese evangeliche e delle quali non sai nemmeno le loro differenze dottrinali,.... :boh:


Non mi sembra che tdC abbia mai affermato che la sua chiesa sia l'unica ad interpretare correttamente la Bibbia.
Anzi mi sembra che abbia detto proprio il contrario: è la stessa denominazione pentecostale a cui appartiene tdC, tra l'altro, a sostenere di non detenere il monopolio del corretto intendimento della Bibbia. Per dirla in breve la chiesa a cui appartiene tdC mantiene rapporti di fratellanza anche con altre denominazioni cristiane su cui sono d'accordo su punti dottrinali che ritengono fondamentali ed irrinunciabili. Non a caso queste piccole denominazioni pentecostali spesso si "federano" tra loro. Ovviamente, come detto, la denominazione pentecostale a cui appartiene tdC ritiene che ci siano delle dottrine fondamentali irrinunciabili, dottrine però che notano essere professate anche da altre chiese indipendenti che considerano comunque "chiese sorelle" sul piano dottrinali anche se "divise" amministrativamente.

Vieri ha scritto:Ne deduco allora che indipendentemente dalle centinaia di chiese e professioni evangeliche esistenti e delle quali NON SI CONOSCONO ANCORA LE DIFFERENZE DOTTRINALI


In realtà le differenze dottrinali tra le varie chiese evangeliche si conoscono e sono conoscibili.
E' sufficiente, come detto, leggere le dichiarazioni di fede ufficiali delle varie denominazioni cristiane esistenti.

Vieri ha scritto:Ma se di tutte le innumerevoli chiese evangeliche l'unico punto di comunione e di unità è "il ravvedimento" perchè allora ne esistono così tante?


Mica tdC ha detto che l'unico punto di comunione e di unità tra la innumerevoli chiese evangeliche è il "ravvedimento"?
TdC non ha mai affermato questo.

Vieri ha scritto:Ma tale situazione, dove nella tua chiesa identifichi il tuo credo esclusivamente nella "redenzione" rispetto ad altre tue chiese evangeliche che credono anche loro in questo, perchè allora siete divise?


Spesso questo tipo di chiese evangeliche non si ritengono affatto divise tra loro sul piano dottrinale, ma si ritengono divise tra loro soltanto sul piano "legale" ed "amministrativo".
La "divisione" tra certe chiese evangeliche infatti risulta essere a volte non tanto una divisione che riguarda macroscopiche differenze dottrinali quanto piuttosto riguarda una divisione meramente "amministrativa": ciò avviene perché una qualunque realtà religiosa per operare sul territorio italiano deve costituirsi legalmente come "ente morale di culto".
Queste chiese, di solito, hanno un concetto di governo ecclesiastico di tipo "congregazionalista": anche questo può spiegare perché il mondo evangelico può apparire spesso molto "frastagliato".
Presentazione: http://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=7&t=17403
"Gesù era un uomo e non Dio; Gesù era un ebreo, non un cristiano; gli ebrei non hanno mai respinto Gesù l'ebreo; i cristiani nel loro insieme in fondo non hanno accettato Gesù l'ebreo, e non lo hanno seguito". cit. Stephen S. Wise
Avatar utente
Valentino
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2304
Iscritto il: 15/01/2014, 6:40

Messaggiodi Testimone di Cristo » 10/09/2020, 8:21

Valentino ha scritto:
Vieri ha scritto:Quali potrebbero essere le indicazioni nel fare una sua scelta autonoma senza interferenze in questo "bailame" di confessioni "teoricamente" diverse ma sempre diverse e completamente autonome?


Ogni denominazione cristiana di solito fa un sommario (o elenco) delle proprie dottrine e principi di fede fondamentali (e, spesso, anche "irrinunciabili"): confrontando le dichiarazioni dottrinali di ciascuna denominazione cristiana ci si può fare un'idea dei "punti in comune" esistenti così come delle "differenze".

Vieri ha scritto:Per me è un gran casino dove alla fine uno dice e interpreta la bibbia come vuole


Questo dipende.
Probabilmente tu stai parlando solo di quelle chiese evangeliche "libere" e non organizzate come denominazioni.
In realtà la stragrande maggioranza delle chiese evangeliche e protestanti è organizzata in denominazioni strutturate in cui non ci si può "improvvisare" pastori, ed i vari pastori interpreteranno la Bibbia coerentemente alla "confessione di fede" della rispettiva denominazione.
Le chiese luterane ad esempio non sono "chiese libere".
La chiesa luterana in Italia, come altrove, è una denominazione con una specifica "professione di fede", con una specifica tipologia di governo ecclesiastico: i pastori delle chiese luterane diventano pastori dopo essere passati per un preciso iter formativo istituzionalizzato di studi teologici.
Ovviamente i pastori luterani predicheranno coerentemente ai contenuti della "professione di fede" ufficiale della chiesa luterana.
Ho parlato dei luterani per fare un esempio: analogamente quello che "vale" per la chiesa luterana "vale" per molte altre chiese evangeliche e protestanti.
Probabilmente, ripeto, ti stai riferendo al mondo del pentecostalismo libero: tieni presente però che anche certe chiese pentecostali sono organizzate in denominazioni in cui non ci si può "improvvisare pastori".

Vieri ha scritto:Ma scusa tdC non ti rendi conto allora dalle tue parole che come i tdG ti comporti in eguale misura e dove solo a questo punto la "tua" chiesa" o congregazione interpreta correttamente la Bibbia per la redenzione e la salvezza , a differenza e scapito, non solo della C.C ma anche di tutte le altre chiese evangeliche e delle quali non sai nemmeno le loro differenze dottrinali,.... :boh:


Non mi sembra che tdC abbia mai affermato che la sua chiesa sia l'unica ad interpretare correttamente la Bibbia.
Anzi mi sembra che abbia detto proprio il contrario: è la stessa denominazione pentecostale a cui appartiene tdC, tra l'altro, a sostenere di non detenere il monopolio del corretto intendimento della Bibbia. Per dirla in breve la chiesa a cui appartiene tdC mantiene rapporti di fratellanza anche con altre denominazioni cristiane su cui sono d'accordo su punti dottrinali che ritengono fondamentali ed irrinunciabili. Non a caso queste piccole denominazioni pentecostali spesso si "federano" tra loro. Ovviamente, come detto, la denominazione pentecostale a cui appartiene tdC ritiene che ci siano delle dottrine fondamentali irrinunciabili, dottrine però che notano essere professate anche da altre chiese indipendenti che considerano comunque "chiese sorelle" sul piano dottrinali anche se "divise" amministrativamente.

Vieri ha scritto:Ne deduco allora che indipendentemente dalle centinaia di chiese e professioni evangeliche esistenti e delle quali NON SI CONOSCONO ANCORA LE DIFFERENZE DOTTRINALI


In realtà le differenze dottrinali tra le varie chiese evangeliche si conoscono e sono conoscibili.
E' sufficiente, come detto, leggere le dichiarazioni di fede ufficiali delle varie denominazioni cristiane esistenti.

Vieri ha scritto:Ma se di tutte le innumerevoli chiese evangeliche l'unico punto di comunione e di unità è "il ravvedimento" perchè allora ne esistono così tante?


Mica tdC ha detto che l'unico punto di comunione e di unità tra la innumerevoli chiese evangeliche è il "ravvedimento"?
TdC non ha mai affermato questo.

Vieri ha scritto:Ma tale situazione, dove nella tua chiesa identifichi il tuo credo esclusivamente nella "redenzione" rispetto ad altre tue chiese evangeliche che credono anche loro in questo, perchè allora siete divise?


Spesso questo tipo di chiese evangeliche non si ritengono affatto divise tra loro sul piano dottrinale, ma si ritengono divise tra loro soltanto sul piano "legale" ed "amministrativo".
La "divisione" tra certe chiese evangeliche infatti risulta essere a volte non tanto una divisione che riguarda macroscopiche differenze dottrinali quanto piuttosto riguarda una divisione meramente "amministrativa": ciò avviene perché una qualunque realtà religiosa per operare sul territorio italiano deve costituirsi legalmente come "ente morale di culto".
Queste chiese, di solito, hanno un concetto di governo ecclesiastico di tipo "congregazionalista": anche questo può spiegare perché il mondo evangelico può apparire spesso molto "frastagliato".


Buongiorno
Caro Valentino, ti sei ben espresso , nel disegnare il quadro evangelico..., anche in chiave giuridica, e amministrativa...
Buona giornata a tutti :sorriso:
Presentazione
Quanto ci Ama Gesù, Egli Donò la Sua Vita per noi
Luca 23,34 Gesù diceva: «Padre, perdona loro, perché non sanno quello che fanno».

1 Giovanni 4,8 Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
Testimone di Cristo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1359
Iscritto il: 12/12/2014, 12:30
Località: Caserta

Messaggiodi Metallo Pesante » 03/10/2020, 13:53

Il protestantesimo in Italia conta almeno 750.000 fedeli che sono suddivisi in molte denominazioni, suddivisibili tra chiese "storiche" (valdesi, luterani, calvinisti/riformati, anglicani, battisti, metodisti), restaurazioniste (Chiese di Cristo), libere, pentecostali, "Movimento di Santità" (Holiness Movement) e movimenti minori. Fuori dal protestantesimo c'è la Congregazione Cristiana dei Testimoni di Geova, gli Avventisti del Settimo Giorno (che riconosce il ministerio profetico di Ellen Gould White, anche se la denominazione ora accetta il trinitarismo, ma rimane condizionalista. La branca millerita è scissa da essa, assente in Italia e semplicemente detta Chiesa Cristiana Avventista, ed è unitarista, ed è fondata solo unicamente sugli insegnamenti del predicatore ex battista William Miller e nata dalla fusione dell'Unione della vita e dell'avvento di George Storrs con l'Associazione cristiana avventista, e si è particolarmente distinta nella storia dell'avventismo per avere una teologia di tipo battista, fatta esclusione per la dottrina della "negazione dell'immortalità dell'anima" non condivisa dal Battismo, e si distingue nell'ambito avventista specialmente per l'osservanza del "primo giorno", della domenica anziché del sabato, eredità Battista di Miller) e la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, o Mormoni.

I protestanti più numerosi in Italia sono i pentecostali, anche se taluni negano che siano protestanti in senso proprio - come tutti gli evangelicali - in quanto non si riconoscono nella Confessione augustana, con circa 300.000 fedeli, fra cui il ramo reazionario delle Assemblee di Dio in Italia, che, forti dei loro 250.000 fedeli, costituiscono la più grande organizzazione protestante ed altri 50.000 fedeli suddivisi in altre correnti pentecostali minori più tradizionali e vicine al metodismo e all'anglicanesimo, fra le quali la Federazione delle chiese pentecostali con 50.000 fedeli, la Chiesa apostolica italiana con circa 10.000 e altre Chiese pentecostali libere. Le confessioni protestanti "storiche" sono: quella valdese con 19.000 membri, battista 8.000, Assemblee dei fratelli 15.000, anglicana 7.000, luterana tedesca 5.000, metodista (in unione con i valdesi) 4.000, Chiesa Protestante Unita (luterani di lingua italiana) varie centinaia di membri. Altri 15.000 in varie Chiese con difficoltà di calcolo dei propri membri come i discepoli di Cristo, vari riformati (calvinisti), la Chiesa di Scozia in Italia, l'Esercito della salvezza, l'Associazione comunità cristiane).

Le chiese evangeliche citate da Vieri sono "libere chiese" e hanno una struttura congregazionalista, che prevede l'assoluta autonomia della comunità cristiana locale, come contraltare all'episcopalismo, che concepisce sia nella versione cattolica che in quella anglicana il clero organizzato gerarchicamente (un pò come la Società Torre di Guardia, a struttura piramidale). Invece le chiese storiche sono a struttura presbiteriana, e si intende quella forma di organizzazione della Chiesa cristiana che nasce soprattutto dalla riforma calvinista e che prevede l'applicazione del modello ritenuto neotestamentario alla comunità cristiana locale, alla cui base organizzativa vi sono gli "anziani" o presbiteri, responsabili della comunità cristiana locale, eletti dall'assemblea dei suoi membri. A loro volta, questi "anziani" così eletti si riuniscono in un organismo regionale superiore che li raccoglie, chiamato presbiterio, che così amministra l'insieme delle comunità. Un'entità ancora superiore a questo secondo livello è chiamato sinodo o "assemblea generale", che raccoglie i rappresentanti dei diversi presbiteri.
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 23 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici