Pagina 1 di 1

Annuncio sui vaccini

MessaggioInviato: 06/12/2020, 9:18
di Achille
Immagine

I Testimoni di Geova vengono informati che i vaccini Pfizer e BioNTech Covid non contengono sangue o frazioni di sangue. La Watchtower dice al Testimone di Geova: SULLE QUESTIONI MEDICHE PUOI PRENDERE LA TUA PERSONALE DECISIONE (Cioè se vaccinarti o no).

Non si devono fare scelte per gli altri, scrivono.

In realtà sono loro a decidere cosa è lecito o meno, anche in questo caso.

Se ci fossero frazioni di sangue o componenti del sangue "vietati" (tipo globuli bianchi, globuli rossi, piastrine o plasma) i TdG NON potrebbero accettare questi vaccini se non vogliono essere disassociati.

E' successo molte vole, come quando venivano proibite del tutto le vaccinazioni, che erano considerate una violazione della legge di Dio.

O come quando vietavano il Fattore VIII della coagulazione, essenziale per salvare la vita degli emofiliaci: "I veri cristiani", scrivevano, "non impiegano questo pericoloso trattamento, dando ascolto al comando biblico di astenersi dal sangue” (vedere anche qui: https://www.ajwrb.org/the-watchtower-on-blood-serum ). L'emofiliaco che avesse usato questo prodotto per salvarsi la vita sarebbe stato disassociato!

L'ipocrisia è quella di far credere che i TdG siano liberi di scegliere, quando tale "libertà di coscienza" (sic) dipende interamente dalle mutevoli e contraddittorie decisioni del corpo direttivo!

Se, per esempio, esistesse un solo vaccino per il COVID e tale vaccino contenesse componenti del sangue vietati dal CD, nessun TdG potrebbe vaccinarsi senza essere espulso!

MessaggioInviato: 06/12/2020, 9:44
di Achille
Achille ha scritto:O come quando vietavano il Fattore VIII della coagulazione, essenziale per salvare la vita degli emofiliaci: "I veri cristiani", scrivevano, "non impiegano questo pericoloso trattamento, dando ascolto al comando biblico di astenersi dal sangue” (vedere anche qui: https://www.ajwrb.org/the-watchtower-on-blood-serum ). L'emofiliaco che avesse usato questo prodotto per salvarsi la vita sarebbe stato disassociato!
*** g75 8/8 p. 29 Uno sguardo al mondo ***
Rischio nella cura dell’emofilia
◆ Certi “fattori” coagulanti ricavati dal sangue sono ora estesamente impiegati nella cura dell’emofilia, affezione che causa emorragie incontrollabili. Comunque, quelli a cui è somministrata questa cura corrono un altro rischio mortale: il settimanale medico svizzero Schweizer Med Wochenschrift riferisce che quasi il 40 per cento dei 113 emofiliaci esaminati erano affetti da epatite. “Tutti questi pazienti avevano ricevuto sangue intero, plasma o derivati del sangue contenenti [i fattori]”, osserva la relazione. Certo, i veri cristiani non impiegano questo pericoloso trattamento, dando ascolto al comando biblico di ‘astenersi dal sangue’. — Atti 15:20, 28, 29.

Quindi i "veri cristiani" si lasciavano morire dissanguati piuttosto che accettare trasfusioni del fattore VIII.

La "loro coscienza" ( :risata: ) non avrebbe permesso di accettare questo farmaco, anche se ci fosse stata di mezzo la sopravvivenza.
Se lo avessero accettato non sarebbero più stati considerati "veri cristiani".

Poi, nel 1978, scrissero questo:

*** w78 1/11 p. 31 Domande dai lettori ***
● Le iniezioni di sieri sono compatibili con la fede cristiana?
...Che dire però di accettare iniezioni di sieri per combattere malattie, come il siero antidifterico, antitetanico, antirabbico, il siero contro l’epatite virale, l’emofilia e l’incompatibilità da fattore Rh? Pare che rientrino in una ‘zona grigia’. Alcuni cristiani credono che accettando a tale scopo una piccola quantità di un derivato del sangue non si manchi di rispetto alla legge di Dio; la loro coscienza glielo permetterebbe. (Confronta Luca 6:1-5). Altri però si sentono obbligati in coscienza a rifiutare i sieri perché contengono sangue, sebbene in piccola quantità. Quindi, si ritiene che ciascuno debba risolvere personalmente tale questione.

Ma di quale coscienza stiamo parlando?
Prima della pubblicazione di questa "Domanda dai lettori" chi accettava un'iniezione di siero contro l'emofilia non era un "vero cristiano": non era una questione che si poiteva decidere personalmente, una cosiddetta "questione di coscienza".

Dal 1978 invece diventa una "questione di coscienza".

Ripeto: ma di quale coscienza stiamo parlando?

La stessa cosa si può dire dei vaccini contro il Covid: se per caso in questi vaccini fossero presenti componenti del sangue vietati, il Corpo Direttivo (e non la coscienza dei singoli) decreterebbe che non ci si può vaccinare, pena l'espulsione dalla congregazione.

MessaggioInviato: 06/12/2020, 14:00
di Tranqui
se il vaccino contenesse sangue non andrebbe fatto per la wts percio' non e' una questione di coscienza :non posto:

Ma davvero la sala assemblee di Medole è stata usata come centro vaccinazioni Covid???

MessaggioInviato: 05/04/2021, 11:09
di zeus10