Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

...Sesso Orale...

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

...Sesso Orale...

Messaggiodi Firefox » 27/07/2010, 14:21

Essendo indeciso sulla sezione su cui postare spero mi perdonerete se ho sbagliato....... Parlando con un tdg siamo usciti sull'argomento sesso, prematrimoniale e non, mi ha detto che nella Bibbia è indicato che il sesso orale è un grave peccato tanto da portare alla disassociazione...... mi ha lasciato in sospeso su questo argomento per la prossima volta e mi è rimasto in mente il dubbio: ma è veramente scritta una cosa del genere? Se si, dove? Se no, come giungono a questa conclusione che porta alla disassociazione? Credevo che nel matrimonio i rapporti sessuali siano leciti in tutte le maniere (certo evitando alcune pratiche che definisco disgustose). Che ne pensate?
Avatar utente
Firefox
Utente Junior
 
Messaggi: 308
Iscritto il: 21/09/2009, 16:10

disposizioni sul ....

Messaggiodi comet850 » 27/07/2010, 14:35

Molti tdg considerano il sesso orale un peccato pagagonabile alla fornicazione.
in realtà con alcune circolari ai corpi degli anziani, e in alcuni articoli in cui si parla di rapporti tra coniugi si spiega che il modo in cui i coniugi praticano il sesso non deve essere oggetto di interessamento da parte dei corpi degli anziani.
ma ripeto, molti hanno ancora la convinzione che si tratta di una pratica peccaminosa,
Avatar utente
comet850
Nuovo Utente
 
Messaggi: 85
Iscritto il: 04/12/2009, 16:15

Messaggiodi Emiro » 27/07/2010, 14:42

comet850 ha scritto:e in alcuni articoli in cui si parla di rapporti tra coniugi si spiega che il modo in cui i coniugi praticano il sesso non deve essere oggetto di interessamento da parte dei corpi degli anziani.


E VORREI VEDERE ...
mettere pure lì il becco..
immaginate le coppie di sposi tdg che confidano a un anziano quello che hanno fatto nei minimi particolari....nel loro letto

se non ricordo male in passato c'erano invece altre circolari in materia di sesso ma non so se riguardava il sesso orale
Avatar utente
Emiro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: 21/09/2009, 18:12

Messaggiodi Roxy » 27/07/2010, 14:51

se non ricordo male è perchè gli organi genitali non devono essere usati per scopi non naturali (e secondo loro sia il rapporto Anale che orale sono non naturali) però sinceramente non ricordo che scrittura portano ad esempio , ma so che con mia moglie trattarono questo argomento e da allora ........sig sig ..... capitemi.
L'esperienza è quello che ottieni , quando non ottieni quello che desideri
Avatar utente
Roxy
Nuovo Utente
 
Messaggi: 57
Iscritto il: 19/06/2010, 9:25

Messaggiodi Luciano » 27/07/2010, 14:52

Avatar utente
Luciano
Utente Master
 
Messaggi: 3397
Iscritto il: 25/08/2009, 16:59

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 27/07/2010, 15:07

Risposte dalla betel:
''INTIMITÀ CONIUGALI:
Noi non possiamo dire alle coppie sposate quali sono i cosiddetti 'giochi d'amore' che possono essere leciti nei rapporti intimi tra marito e moglie. Le Scritture non danno regole specifiche, né impongono delle specifiche limitazioni in quanto ai rapporti sessuali fra marito e moglie. Però nello stesso tempo vi è la possibilità e forse la probabilità che alcune pratiche sessuali ora seguite fra marito e moglie fossero in origine praticate solo da omosessuali. Se le cose stessero così allora non è cosa che il cristiano coscienzioso prenderà alla leggera semplicemente perché non vi è un diretto riferimento a persone sposate nelle Scritture in quanto a tali pratiche. Alcune brevi, appropriate espressioni d'amore le troviamo scritte in Pro 5:15-20 e nel Cantico 1:13; 2:6; 7:6, 8 oltre a Gb 31:9, 10. Esse ci provvedono alcune indicazioni in merito alle cose considerate normali fra i coniugi di quei tempi. Pensiamo che queste cose siano normali anche oggi. In 1Co 13:4, 5 si dice: "L'amore ... non si comporta indecentemente, non cerca i propri interessi". Nei rapporti intimi tra marito e moglie si deve rispettare la coscienza l'uno dell'altro mostrando così amore e non cercando i propri interessi. Questo significa che se qualche atto o qualche cosiddetto gioco d'amore dovesse ripugnare all'altro coniuge o turbare la sua coscienza, per amore e per non agire in modo indecente ci si asterrà da tale atto. Ci chiedi se sia lecito che quando la donna ha la mestruazione essa pratichi la masturbazione al marito, o faccia altri giochi simili. La masturbazione è una pratica impura e non è incoraggiata dai principi biblici, ma in vista del fatto che nelle Scritture non vi sono precise istruzioni in merito, i coniugi dovranno decidere secondo la loro coscienza assumendosi la responsabilità della loro decisione davanti a Dio per le cose che praticano nell'intimità dei loro rapporti. In questa intimità escludiamo che gli A. della congregazione debbano esercitarvi un controllo. Tuttavia se i coniugi si rivolgono a loro per avere consigli gli A. possono considerare i principi biblici che possono far luce sulla questione e possono essere utili per guidare i coniugi stessi nei loro rapporti onde mantengano una buona coscienza davanti a Dio. (20.10.83)

Quando 2 coniugi hanno problemi riguardo alle loro relazioni sessuali e vogliono sapere ciò che è giusto o non è giusto fare, si può solo additare loro ciò che la Bibbia dice sotto forma di leggi o principi. Andare oltre tale regola non è corretto. La W 15.7.78 p 31 dice: “Bisogna riconoscere che la Bibbia non stabilisce nessuna regola o limitazione specifica sul modo in cui marito e moglie possono avere rapporti sessuali”. Vuol dire che possono fare ciò che vogliono? La stessa rivista a p 32 risponde: “Con questo non si deve intendere che tutte le pratiche erotiche siano condonate. Si esprime semplicemente il vivo senso di responsabilità di lasciare che siano le Scritture a stabilire norme e di astenersi dall’assumere una posizione dogmatica dove l’evidenza non sembra provvedere una base sufficiente”. A p 31 si parla di certe pratiche insolite, “come la copulazione orale nell’ambito del matrimonio e queste furono messe sullo stesso piano della grave immoralità sessuale. In base a ciò si pervenne alla conclusione che si abbandonava a tali pratiche erotiche era soggetto alla disassociazione”. Poi la rivista prosegue: ”Un ulteriore e attendo esame della cosa ci ha convinto che, mancando chiare istruzioni scritturali, queste sono cose per cui la coppia deve assumersi la responsabilità davanti a Dio e che non spetta agli A. tentare di controllare queste intimità coniugali né provvedere alla disassociazione se tali cose ne fossero l’unico motivo”. Ma se la congregazione non ha basi scritturali per intervenire quando 2 coniugi praticano la copulazione orale o anale, ciò non vuol dire che ciò sia giustificato davanti a Do nel praticare tali cose di origine ripugnante. nella W 1.9.83 p 31 viene fatto un es. di un marito che esige che la moglie partecipi a un’attività erotica pervertita. La rivista dice: “Anche se il coniuge credente è angustiato dalla situazione, il suo sforzi di attenersi ai principi scritturali gli farà ottenere la benedizione di Geova.” Lo sforzo che deve fare il credente dipende unicamente dalla sua decisione personale. Nessun altro può dirgli cosa deve fare. Deve essere la sua coscienza che deve operare. La W 15.5.78 indica il principio da seguire nei campi in cui c’è dubbio. La W 1.9.83 p 31 indica quando la congregazione nel caso di problemi riguardanti relazioni pervertite. Quando il problema diviene noto e suscita scalpore e mormorii nella congregazione, allora gli A. devono prendere provvedimenti. Se è un SM che fa tali cose e ne parla agli altri, non è più irreprensibile. E se non ne parla con nessuno, ne assume pienamente la responsabilità davanti a Dio, che deve essere servito con coscienza pura. Se poi uno sfacciatamente incoraggiasse altri ad avere relazioni sessuali pervertite, potrebbe essere espulso dalla congregazione per condotta dissoluta. (DC 6.7.88)''


http://www.infotdgeova.it/question3.php#_ftnref28

Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Metalsan » 27/07/2010, 15:15

Gabriella Prosperi ha scritto:Risposte dalla betel:
''INTIMITÀ CONIUGALI:
Noi non possiamo dire alle coppie sposate quali sono i cosiddetti 'giochi d'amore' che possono essere leciti nei rapporti intimi tra marito e moglie. Le Scritture non danno regole specifiche [...]Se poi uno sfacciatamente incoraggiasse altri ad avere relazioni sessuali pervertite, potrebbe essere espulso dalla congregazione per condotta dissoluta. (DC 6.7.88)''


http://www.infotdgeova.it/question3.php#_ftnref28" target="_blank

Gabriella


Sono sconcertato...posso dirlo ? :conf:
...Of darkned woods and cold void....

There is a god in man,
and in nature.
He, who sits in the dark,
is the bringer of light.
Avatar utente
Metalsan
Nuovo Utente
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 13/10/2009, 13:00
Località: Roma

Messaggiodi sconvolta » 27/07/2010, 15:15

Gabriella Prosperi ha scritto:Risposte dalla betel:
''INTIMITÀ CONIUGALI:
Noi non possiamo dire alle coppie sposate quali sono i cosiddetti 'giochi d'amore' che possono essere leciti nei rapporti intimi tra marito e moglie. Le Scritture non danno regole specifiche, né impongono delle specifiche limitazioni in quanto ai rapporti sessuali fra marito e moglie. Però nello stesso tempo vi è la possibilità e forse la probabilità che alcune pratiche sessuali ora seguite fra marito e moglie fossero in origine praticate solo da omosessuali. Se le cose stessero così allora non è cosa che il cristiano coscienzioso prenderà alla leggera semplicemente perché non vi è un diretto riferimento a persone sposate nelle Scritture in quanto a tali pratiche. Alcune brevi, appropriate espressioni d'amore le troviamo scritte in Pro 5:15-20 e nel Cantico 1:13; 2:6; 7:6, 8 oltre a Gb 31:9, 10. Esse ci provvedono alcune indicazioni in merito alle cose considerate normali fra i coniugi di quei tempi. Pensiamo che queste cose siano normali anche oggi. In 1Co 13:4, 5 si dice: "L'amore ... non si comporta indecentemente, non cerca i propri interessi". Nei rapporti intimi tra marito e moglie si deve rispettare la coscienza l'uno dell'altro mostrando così amore e non cercando i propri interessi. Questo significa che se qualche atto o qualche cosiddetto gioco d'amore dovesse ripugnare all'altro coniuge o turbare la sua coscienza, per amore e per non agire in modo indecente ci si asterrà da tale atto. Ci chiedi se sia lecito che quando la donna ha la mestruazione essa pratichi la masturbazione al marito, o faccia altri giochi simili. La masturbazione è una pratica impura e non è incoraggiata dai principi biblici, ma in vista del fatto che nelle Scritture non vi sono precise istruzioni in merito, i coniugi dovranno decidere secondo la loro coscienza assumendosi la responsabilità della loro decisione davanti a Dio per le cose che praticano nell'intimità dei loro rapporti. In questa intimità escludiamo che gli A. della congregazione debbano esercitarvi un controllo. Tuttavia se i coniugi si rivolgono a loro per avere consigli gli A. possono considerare i principi biblici che possono far luce sulla questione e possono essere utili per guidare i coniugi stessi nei loro rapporti onde mantengano una buona coscienza davanti a Dio. (20.10.83)

Quando 2 coniugi hanno problemi riguardo alle loro relazioni sessuali e vogliono sapere ciò che è giusto o non è giusto fare, si può solo additare loro ciò che la Bibbia dice sotto forma di leggi o principi. Andare oltre tale regola non è corretto. La W 15.7.78 p 31 dice: “Bisogna riconoscere che la Bibbia non stabilisce nessuna regola o limitazione specifica sul modo in cui marito e moglie possono avere rapporti sessuali”. Vuol dire che possono fare ciò che vogliono? La stessa rivista a p 32 risponde: “Con questo non si deve intendere che tutte le pratiche erotiche siano condonate. Si esprime semplicemente il vivo senso di responsabilità di lasciare che siano le Scritture a stabilire norme e di astenersi dall’assumere una posizione dogmatica dove l’evidenza non sembra provvedere una base sufficiente”. A p 31 si parla di certe pratiche insolite, “come la copulazione orale nell’ambito del matrimonio e queste furono messe sullo stesso piano della grave immoralità sessuale. In base a ciò si pervenne alla conclusione che si abbandonava a tali pratiche erotiche era soggetto alla disassociazione”. Poi la rivista prosegue: ”Un ulteriore e attendo esame della cosa ci ha convinto che, mancando chiare istruzioni scritturali, queste sono cose per cui la coppia deve assumersi la responsabilità davanti a Dio e che non spetta agli A. tentare di controllare queste intimità coniugali né provvedere alla disassociazione se tali cose ne fossero l’unico motivo”. Ma se la congregazione non ha basi scritturali per intervenire quando 2 coniugi praticano la copulazione orale o anale, ciò non vuol dire che ciò sia giustificato davanti a Do nel praticare tali cose di origine ripugnante. nella W 1.9.83 p 31 viene fatto un es. di un marito che esige che la moglie partecipi a un’attività erotica pervertita. La rivista dice: “Anche se il coniuge credente è angustiato dalla situazione, il suo sforzi di attenersi ai principi scritturali gli farà ottenere la benedizione di Geova.” Lo sforzo che deve fare il credente dipende unicamente dalla sua decisione personale. Nessun altro può dirgli cosa deve fare. Deve essere la sua coscienza che deve operare. La W 15.5.78 indica il principio da seguire nei campi in cui c’è dubbio. La W 1.9.83 p 31 indica quando la congregazione nel caso di problemi riguardanti relazioni pervertite. Quando il problema diviene noto e suscita scalpore e mormorii nella congregazione, allora gli A. devono prendere provvedimenti. Se è un SM che fa tali cose e ne parla agli altri, non è più irreprensibile. E se non ne parla con nessuno, ne assume pienamente la responsabilità davanti a Dio, che deve essere servito con coscienza pura. Se poi uno sfacciatamente incoraggiasse altri ad avere relazioni sessuali pervertite, potrebbe essere espulso dalla congregazione per condotta dissoluta. (DC 6.7.88)''


http://www.infotdgeova.it/question3.php#_ftnref28" target="_blank" target="_blank

Gabriella

Sembra che non impongano niente, invece, in maniera moooooolto subdola PLASMANO LE COSCIENZE e rovinano matrimoni come hanno già fatto e continuano a fare :piange: :piange: :senzaparole: :ciao:
I principi di Brooklyn non possiedono la verità:questa è la causa reale che li ha costretti, e li costringe anche ora,a ritrattare continuamente ciò che hanno proclamato ieri o decine di anni addietro,come verità biblica e divina. (Gunther Pape)
Presentazione
Avatar utente
sconvolta
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1718
Iscritto il: 07/07/2010, 22:50

Messaggiodi Firefox » 27/07/2010, 15:27

da quello che ho capito sembrerebbe che da un lato dicono "son fatti vostri regole certe non ci sono"... ma dall'altro in sostanza "..state attenti che per noi non si deve fare..."!!!!! roba da pazzi
Avatar utente
Firefox
Utente Junior
 
Messaggi: 308
Iscritto il: 21/09/2009, 16:10

Messaggiodi The Spirit of Nikopol » 27/07/2010, 15:32

Mi permetto di fare chiarezza sulla questione. Il problema viene posto svariate volte nelle riviste TorDG per uso interno, perchè il CD sostiene che certe pratiche tra cui quella in oggetto siano usate spesso dai giovani per dribblare le norme sulla castità prematrimoniale.
Per dare base bibblica a quelle che sono solo idee personali dei moralizzatori di Brooklyn, il CD si rifà ai molteplici significati della parola contenuta nel testo del NT "porneia". Estendendo il significato del termine greco anche alle pratiche come il sesso orale e company, essi non solo non danno spazio ai giovani per avere rapporti ma restringono i rapporti leciti in ambito coniugale.

La "questione di coscienza" in tale campo fa capo ad uno dei tanti e mutevoli intendimenti passati. Allo stato attuale, solo i rapporti uomo/donna di tipo vaginale sono ammessi.
Immagine
Avatar utente
The Spirit of Nikopol
Utente Senior
 
Messaggi: 657
Iscritto il: 28/01/2010, 16:35

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 27/07/2010, 16:12

Bhe, è chiaro che se un coniuge si rivolge agli anziani per confidare problemi d'alcova, la WTS avrà sempre più buon gioco per invadere e controllare l'intimità delle persone.
Mi augurerei che le coppie avessero un po' più di buon senso.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Firefox » 27/07/2010, 16:49

Me lo auguro pure io Gabriella, ma finchè ci saranno quelli che crederenno di commettere un grave peccato e di venire un giorno giudicati da Dio per questo... beh.... le regole della wts saranno sempre nel letto matrimoniale.
Avatar utente
Firefox
Utente Junior
 
Messaggi: 308
Iscritto il: 21/09/2009, 16:10

Avevo confuso :

Messaggiodi Blauauge1 » 27/07/2010, 16:49

Firefox ha scritto:Essendo indeciso sulla sezione su cui postare spero mi perdonerete se ho sbagliato....... Parlando con un tdg siamo usciti sull'argomento sesso, prematrimoniale e non, mi ha detto che nella Bibbia è indicato che il sesso orale è un grave peccato tanto da portare alla disassociazione...... mi ha lasciato in sospeso su questo argomento per la prossima volta e mi è rimasto in mente il dubbio: ma è veramente scritta una cosa del genere? Se si, dove? Se no, come giungono a questa conclusione che porta alla disassociazione? Credevo che nel matrimonio i rapporti sessuali siano leciti in tutte le maniere (certo evitando alcune pratiche che definisco disgustose). Che ne pensate?


Ciao Firefox,
il titolo "sesso Orale" mi ha subito incuriosito,ma principalmente perchè pensavo di aver sbagliato sito , poi mi sono reso conto di cosa si trattava leggendo il tuo post.
Dunque dunque : è la mia materia . :coffee:
L' accoppiamento geovista è formato da due persone: un maschio e una femmina .
Prima di iniziare il corteggiamento, è buona cosa , da parte del maschio che aspira a divenire oggetto del desiderio della femmina , farsi un bel bidè e lavarsi bene le ascelle. Non solo è norma di igiene, ma anche perchè la femmina geovista
-come le cattoliche le protestanti ecc. - esige un certificato di igienizzazione delle parti intime comprese le zone erogene.
Dopo questo preliminare importante, occorre portare al genere femminile , una pasticca di Aulin o all' occorrenza una Nimesulide, và bene anche una Ketodool. Se lei ti dice : perchè caro mi porgi una pasticca, non ho mica il mal di testa?
in questo caso, vai sul sicuro : "stasera si trxxxaaaaaaaaaaaaaaaaa".
Presa alla sprovvista, il genere femminile si difende e ti fa capire come stanno le cose : "caro siediti con le gambe aperte , altrimenti schiacci il "cervello"!
E così , mentre tu ingrifato come un toro alla corrida, lei calma calma , ti dice: ho voglia di parlare , io e te non parliamo mai , sempre sesso sesso sesso , mi hai sposata solo per il corpo ? e tu pensi : è vero, sono un maniaco sessuale !
E dopo un ' ora che ti ha raccontato tutta la giornata, compreso il fatto che tuo figlio di 4 anni ha scoperto che le caccole del naso possono essere rimosse con il dito indice ti dice: la facciamo una preghiera insieme , a quel punto la ingrifatura ti è passata e il "cervello" quello posto tra le gambe , ti ricorda che hai passato i 50 ed è meglio che all' una di notte si và a nanna.
Blauauge1
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 27/07/2010, 16:56

Accipicchia, e il romanticismo dove è finito?
Povere ragazze. :mrgreen:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi mlp-plp » 27/07/2010, 18:49

Gabriella Prosperi ha scritto:Accipicchia, e il romanticismo dove è finito?
Povere ragazze. :mrgreen:
Gabriella





Gabriella, mi ha spiazzato questo ""post pornografico"" :risata: :risata: ((scherzo))

non sò cosa, o come rispondere.
ho un'amico ginecologo...vediamo cosa potrà consigliarmi a riguardo :ok:





una strettina di :strettamano:



Piero
contatto skype: missoltino 1

i nostri amici
Avatar utente
mlp-plp
Utente Senior
 
Messaggi: 540
Iscritto il: 16/07/2009, 19:32

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 27/07/2010, 19:16

vi siete mai chiesti cosa succede in una famiglia formata da una tdg e un coniuge incredulo quando si trattano questi argomenti delicati ? vi garantisco che in quella casa è un "inferno"e la pace è molto ma molto difficile trovarla :strettamano: giovanni
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1145
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi mlp-plp » 27/07/2010, 19:22

Giovanni da Fasano ha scritto:vi siete mai chiesti cosa succede in una famiglia formata da una tdg e un coniuge incredulo quando si trattano questi argomenti delicati ? vi garantisco che in quella casa è un "inferno"e la pace è molto ma molto difficile trovarla :strettamano: giovanni





ASSOLUTAMENTE NIENTE...LA TDG ACCONSENTE, SODDISFA TUTTE LE RICHIESTE DEL CONIUGE INCREDULO!!





Una stretta di :strettamano:



Piero
contatto skype: missoltino 1

i nostri amici
Avatar utente
mlp-plp
Utente Senior
 
Messaggi: 540
Iscritto il: 16/07/2009, 19:32

Messaggiodi Giovanni da Fasano » 27/07/2010, 19:27

mlp-plp ha scritto:
Giovanni da Fasano ha scritto:vi siete mai chiesti cosa succede in una famiglia formata da una tdg e un coniuge incredulo quando si trattano questi argomenti delicati ? vi garantisco che in quella casa è un "inferno"e la pace è molto ma molto difficile trovarla :strettamano: giovanni





ASSOLUTAMENTE NIENTE...LA TDG ACCONSENTE, SODDISFA TUTTE LE RICHIESTE DEL CONIUGE INCREDULO!!





Una stretta di :strettamano:



Piero

per parlare cosi sei un incredulo con un coniuge tdg ? :strettamano: giovanni
Avatar utente
Giovanni da Fasano
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1145
Iscritto il: 21/09/2009, 14:53
Località: Fasano (BR)

Messaggiodi Firefox » 27/07/2010, 19:30

Blauauge1 ha scritto:
Ciao Firefox,
il titolo "sesso Orale" mi ha subito incuriosito,ma principalmente perchè pensavo di aver sbagliato sito , poi mi sono reso conto di cosa si trattava leggendo il tuo post.
Dunque dunque : è la mia materia . :coffee:
L' accoppiamento geovista è formato da due persone: un maschio e una femmina .
Prima di iniziare il corteggiamento, è buona cosa , da parte del maschio che aspira a divenire oggetto del desiderio della femmina , farsi un bel bidè e lavarsi bene le ascelle. Non solo è norma di igiene, ma anche perchè la femmina geovista
-come le cattoliche le protestanti ecc. - esige un certificato di igienizzazione delle parti intime comprese le zone erogene.
Dopo questo preliminare importante, occorre portare al genere femminile , una pasticca di Aulin o all' occorrenza una Nimesulide, và bene anche una Ketodool. Se lei ti dice : perchè caro mi porgi una pasticca, non ho mica il mal di testa?
in questo caso, vai sul sicuro : "stasera si trxxxaaaaaaaaaaaaaaaaa".
Presa alla sprovvista, il genere femminile si difende e ti fa capire come stanno le cose : "caro siediti con le gambe aperte , altrimenti schiacci il "cervello"!
E così , mentre tu ingrifato come un toro alla corrida, lei calma calma , ti dice: ho voglia di parlare , io e te non parliamo mai , sempre sesso sesso sesso , mi hai sposata solo per il corpo ? e tu pensi : è vero, sono un maniaco sessuale !
E dopo un ' ora che ti ha raccontato tutta la giornata, compreso il fatto che tuo figlio di 4 anni ha scoperto che le caccole del naso possono essere rimosse con il dito indice ti dice: la facciamo una preghiera insieme , a quel punto la ingrifatura ti è passata e il "cervello" quello posto tra le gambe , ti ricorda che hai passato i 50 ed è meglio che all' una di notte si và a nanna.


:risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata: :risata:
Avatar utente
Firefox
Utente Junior
 
Messaggi: 308
Iscritto il: 21/09/2009, 16:10

Messaggiodi mlp-plp » 27/07/2010, 19:31

Giovanni da Fasano ha scritto:
mlp-plp ha scritto:
Giovanni da Fasano ha scritto:vi siete mai chiesti cosa succede in una famiglia formata da una tdg e un coniuge incredulo quando si trattano questi argomenti delicati ? vi garantisco che in quella casa è un "inferno"e la pace è molto ma molto difficile trovarla :strettamano: giovanni





ASSOLUTAMENTE NIENTE...LA TDG ACCONSENTE, SODDISFA TUTTE LE RICHIESTE DEL CONIUGE INCREDULO!!





Una stretta di :strettamano:



Piero

per parlare cosi sei un incredulo con un coniuge tdg ? :strettamano: giovanni


((non sono..tdg, e ne mai stato))


senza farmi "sclerare" in ricerche:
dimmi se tu sei un ex TDG.
Poi si può proseguire il discorso..


una stretta di :strettamano:



Piero
contatto skype: missoltino 1

i nostri amici
Avatar utente
mlp-plp
Utente Senior
 
Messaggi: 540
Iscritto il: 16/07/2009, 19:32

Messaggiodi Luciano » 27/07/2010, 19:42

mi ha detto che nella Bibbia è indicato che il sesso orale è un grave peccato .....: ma è veramente scritta una cosa del genere? Se si, dove


Siamo tutti OT la domanda era chiara, verteva sulla Bibbia, non sulla interpretazione geovese.
Avatar utente
Luciano
Utente Master
 
Messaggi: 3397
Iscritto il: 25/08/2009, 16:59

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 27/07/2010, 19:46

Luciano ha scritto:
mi ha detto che nella Bibbia è indicato che il sesso orale è un grave peccato .....: ma è veramente scritta una cosa del genere? Se si, dove


Siamo tutti OT la domanda era chiara, verteva sulla Bibbia, non sulla interpretazione geovese.

Apostata! non sai che il CD è ambasciatore di Geova? :risata:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi INFOTDG » 27/07/2010, 20:03

Giovanni da Fasano ha scritto:vi siete mai chiesti cosa succede in una famiglia formata da una tdg e un coniuge incredulo quando si trattano questi argomenti delicati ? vi garantisco che in quella casa è un "inferno"e la pace è molto ma molto difficile trovarla :strettamano: giovanni


Diciamo che io sto frequentando una tdg e io per lei sono il solito incredulo... Mi ama ed è questo l'importante..... A sentire lei non siamo neanche fidanzati ma dopo 1 anno
e mezzo che ci frequentiamo come lo vogliamo chiamare questo??? Io ho pensato molto a quello che hai scritto sopra...... boh..... vedremo sempre se lei deciderà di sposarmi
così come sono e non sperare che io diventi tdg!
Non Temete coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l'anima; temete piuttosto colui che puo mandare anima e corpo all'inferno.
( Matteo 10,28 )
Avatar utente
INFOTDG
Utente Junior
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 24/01/2010, 13:21

Messaggiodi lovelove84 » 27/07/2010, 20:40

INFOTDG ha scritto:
Giovanni da Fasano ha scritto:vi siete mai chiesti cosa succede in una famiglia formata da una tdg e un coniuge incredulo quando si trattano questi argomenti delicati ? vi garantisco che in quella casa è un "inferno"e la pace è molto ma molto difficile trovarla :strettamano: giovanni


Diciamo che io sto frequentando una tdg e io per lei sono il solito incredulo... Mi ama ed è questo l'importante..... A sentire lei non siamo neanche fidanzati ma dopo 1 anno
e mezzo che ci frequentiamo come lo vogliamo chiamare questo??? Io ho pensato molto a quello che hai scritto sopra...... boh..... vedremo sempre se lei deciderà di sposarmi
così come sono e non sperare che io diventi tdg!


lhai fatto il fidanzamento ufficiale? credo di no... quindi non siete "fidanzati" ha ragione lei, vi state solo frequentando..
una mia conoscente dopo 4 volte che l 'ha festeggiato mi ha detto "sono fidanzata" e io, da ignorante........ perchè prima com 'eri? :risatina:

p.s ma le ha chiesto cos'è che la trattiene?

:timido: :timido: :timido:
SI DEVE INSEGNARE A PENSARE, E NO A COSA PENSARE..
Margaret Mead


Lovelove84
Avatar utente
lovelove84
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1660
Iscritto il: 27/07/2009, 14:18

Messaggiodi tertium » 27/07/2010, 20:45

Il sesso oro-anale è tabù per i tdg.
Tabù perchè non va argomentato tra i conservi, e tabù perchè le "coscienze addestrate" impediscono pratiche sessuali simili a quelle in uso nel mondo! :saggio:
I SOGNI NON SI REALIZZANO CON I SOGNI
Avatar utente
tertium
Utente Senior
 
Messaggi: 837
Iscritto il: 26/12/2009, 22:59

Messaggiodi Lucio » 27/07/2010, 21:19

Ma il sesso orale è quando si parla di sesso? :sorriso:
Scusate per l'OT ma ci stava bene hehe

Buona serata a tutti
Lucio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1752
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Messaggiodi Alba » 27/07/2010, 21:27

Lucio ha scritto:Ma il sesso orale è quando si parla di sesso? :sorriso:
Scusate per l'OT ma ci stava bene hehe

Buona serata a tutti

:appl: :appl: :appl: :risatina:
VOGLIO L'AMORE E NON IL SACRIFICIO, LA CONOSCENZA DI DIO PIU' DEGLI OLOCAUSTI (Osea 6,6)
Avatar utente
Alba
Utente Junior
 
Messaggi: 226
Iscritto il: 27/09/2009, 9:28

Messaggiodi Superdog » 27/07/2010, 23:17

Io credo che questa cosa sia un po privatal cioe almeno questa libera da condizionamenti. Ma certo a leggere i commenti mi sembra tutt altro. La cosa astrusa e' se la donna nn vuole (vabbe, allora nn c e niente d a fare) perche nn gli piace oppure se la torre l ha repressa o l ha spaventata.
In fin dei conti quando si parla di sesso orale e' inteso pure il sesso verso la donna/ragazza ...... Possibile che a nessuna di esse piaccia o provochi piacere...... Io penso (spero) che ognuno in camera sua faccia quel che gli pare, senno' e' veramente molto triste....

Stesso identico discorso per la masturbazione.... Come mai nn viene neppure mai menzionato un esigenza legittima della donna? Cioe' se ad essre masturbato e' l uomo forse forse ancora potra avere la vita eterna ma se lo volesse la donna? Manco viene menzionato perche forse le richieste delle donne sono subalterne al volere/pensiero di qualche zelante anziano?

Che condizione triste che ne sce fuori dell intimita della coppia ma sopratutto della dignita femminile....
Avatar utente
Superdog
Utente Junior
 
Messaggi: 272
Iscritto il: 31/12/2009, 16:08

Messaggiodi Vincy » 27/07/2010, 23:28

Firefox ha scritto:Essendo indeciso sulla sezione su cui postare spero mi perdonerete se ho sbagliato....... Parlando con un tdg siamo usciti sull'argomento sesso, prematrimoniale e non, mi ha detto che nella Bibbia è indicato che il sesso orale è un grave peccato tanto da portare alla disassociazione...... mi ha lasciato in sospeso su questo argomento per la prossima volta e mi è rimasto in mente il dubbio: ma è veramente scritta una cosa del genere? Se si, dove? Se no, come giungono a questa conclusione che porta alla disassociazione? Credevo che nel matrimonio i rapporti sessuali siano leciti in tutte le maniere (certo evitando alcune pratiche che definisco disgustose). Che ne pensate?


Ti riporto due citazioni della Watchtower.
1) La Torre di Guardia del 15/10/2007, pag. 27:
7 Le cose che un cristiano sincero deve evitare non sono soltanto quelle specificamente vietate nella Bibbia. Prendiamo come esempio una dichiarazione esplicita: “Il matrimonio sia onorevole fra tutti, e il letto matrimoniale sia senza contaminazione, poiché Dio giudicherà i fornicatori e gli adulteri”. (Ebrei 13:4) Perfino chi non è cristiano e chi non sa nulla della Bibbia conclude a ragione che questo versetto vieta l’adulterio. Da questo e da altri passi della Bibbia si capisce chiaramente che Dio condanna i rapporti sessuali fra una persona sposata e una persona che non è il suo legittimo coniuge. Che dire, però, di due persone non sposate che fanno sesso orale? Molti adolescenti affermano che questa pratica sia innocua perché non sarebbe un rapporto sessuale. Il cristiano potrebbe considerare il sesso orale come qualcosa di puro?
8 In base a Ebrei 13:4 e a 1 Corinti 6:9, Dio disapprova sia l’adulterio che la fornicazione (greco: pornèia). Cosa include la fornicazione? Il termine greco implica il far uso dei genitali, sia in modo naturale che pervertito, per scopi lascivi. Comprende tutte le forme di rapporti sessuali illeciti al di fuori del matrimonio scritturale. Quindi include il sesso orale, anche se in tutto il mondo molti adolescenti sono stati convinti o si sono convinti che questa pratica sia accettabile. I veri cristiani non permettono che le opinioni di “inutili chiacchieroni e ingannatori della mente” guidino il loro modo di pensare e agire. (Tito 1:10) Si attengono a una norma più elevata, quella delle Sacre Scritture. Anziché cercare di giustificare il sesso orale, comprendono che secondo le Scritture si tratta di fornicazione (pornèia) ed educano la loro coscienza conformemente. — Atti 21:25; 1 Corinti 6:18; Efesini 5:3.

2) La Torre di Guardia del 15/07/2006, pagine 29-31:
Domande dai lettori
L’impurità può essere motivo di disassociazione dalla congregazione cristiana come lo sono la fornicazione o la condotta dissoluta?
Sì, si può essere espulsi dalla congregazione se si praticano in maniera impenitente fornicazione, certe forme di impurità oppure condotta dissoluta. L’apostolo Paolo menziona tutti e tre questi peccati insieme ad altre trasgressioni che possono portare alla disassociazione quando scrive: “Le opere della carne sono manifeste, e sono fornicazione, impurità, condotta dissoluta . . . Vi preavverto . . . che quelli che praticano tali cose non erediteranno il regno di Dio”. — Galati 5:19-21.
Il termine “fornicazione” (greco: pornèia) denota i rapporti sessuali illeciti al di fuori del matrimonio scritturale. In questa definizione rientrano adulterio, prostituzione e rapporti sessuali tra persone non sposate, nonché il sesso orale e anale e la manipolazione sessuale dei genitali di una persona che non sia il coniuge. Chi pratica la fornicazione in maniera impenitente non ha diritto di far parte della congregazione cristiana.
L’espressione “condotta dissoluta” (greco: asèlgeia) indica “licenziosità; impudenza; condotta spudorata”. Un lessico definisce questo termine greco come “scatenata lussuria, . . . oltraggio, sfrontatezza, insolenza”. (The New Thayer’s Greek-English Lexicon) Secondo un altro lessico, la condotta dissoluta è un tipo di comportamento che “supera tutti i limiti di ciò che è socialmente accettabile”.
Come indicano queste definizioni, la “condotta dissoluta” è caratterizzata da due elementi: (1) la condotta stessa costituisce una seria violazione delle leggi di Dio; (2) il trasgressore ha un atteggiamento irrispettoso, insolente.
Pertanto, per “condotta dissoluta” non si intende una condotta errata di natura meno grave. Si intendono atti che costituiscono gravi violazioni delle leggi di Dio e che riflettono un atteggiamento sfacciato o caratterizzato da sprezzante impudenza, rivelando mancanza di rispetto o anche disprezzo per autorità, leggi e norme. Paolo collega la condotta dissoluta con i rapporti illeciti. (Romani 13:13, 14) Visto che in Galati 5:19-21 è elencata fra molte pratiche peccaminose che rendono indegni di ereditare il Regno di Dio, la condotta dissoluta è un motivo per cui si può essere ripresi e anche disassociati dalla congregazione cristiana.
Dei tre termini resi “fornicazione”, “impurità” e “condotta dissoluta”, “impurità” (greco: akatharsìa) è il più ampio. Include qualsiasi specie di impurità: sia quella di natura sessuale che l’impurità nel parlare, nell’agire e nelle relazioni spirituali. Nel termine “impurità” rientra un’ampia gamma di peccati gravi.
In 2 Corinti 12:21 Paolo menziona “quelli che precedentemente hanno peccato, ma non si sono pentiti dell’impurità e della fornicazione e della condotta dissoluta che hanno praticato”. Dato che l’“impurità” è elencata insieme alla “fornicazione” e alla “condotta dissoluta”, certe forme di impurità giustificano un’azione giudiziaria. Ad ogni modo “impurità” è un termine molto ampio che include cose che non sono di natura giudiziaria. Come una casa può essere leggermente sporca o decisamente sudicia, così ci sono vari gradi di impurità.
In Efesini 4:19 Paolo disse che alcuni avevano “superato ogni senso morale” e si erano “dati alla condotta dissoluta per operare impurità di ogni sorta con avidità”. Paolo mette dunque l’“impurità” commessa “con avidità” nella stessa categoria della condotta dissoluta. Se una persona battezzata pratica in maniera impenitente “impurità . . . con avidità” può essere espulsa dalla congregazione per grave impurità.
Supponiamo che una coppia di fidanzati si sia abbandonata in numerose occasioni a effusioni amorose intime e passionali. Gli anziani potrebbero giungere alla conclusione che anche se i due non hanno manifestato l’atteggiamento sfrontato che caratterizza la condotta dissoluta, nella loro condotta si ravvisa un certo grado di avidità. Potrebbero quindi intraprendere un’azione giudiziaria per grave impurità. La grave impurità potrebbe anche essere una base appropriata per trattare il caso di qualcuno che fa ripetute conversazioni erotiche al telefono con un’altra persona, specialmente se in precedenza aveva già ricevuto consigli al riguardo.
Nel fare queste valutazioni gli anziani devono usare discernimento. Per capire se esistono gli estremi per un’azione giudiziaria devono valutare attentamente cosa è accaduto e la misura in cui le azioni sono state compiute. Non si deve automaticamente accusare di condotta dissoluta chiunque non accetti i consigli scritturali, né si tratta di stabilire matematicamente quante volte una persona può commettere una certa azione peccaminosa prima di incorrere in un’azione giudiziaria. Gli anziani dovrebbero soppesare attentamente e in preghiera ogni situazione e appurare cosa è successo, quanto spesso la cosa si è ripetuta, la natura e l’entità della condotta errata, nonché le intenzioni e i motivi del trasgressore.
Nella grave impurità non rientrano solo peccati di natura sessuale. Ad esempio, un ragazzo battezzato potrebbe fumare qualche sigaretta nell’arco di un breve periodo di tempo e poi confessare la cosa ai genitori. È determinato a non fumare più. Si tratta di impurità, ma la situazione non è arrivata al punto di costituire grave impurità, ovvero “impurità . . . con avidità”. I consigli scritturali di uno o due anziani uniti al sostegno dei genitori dovrebbero bastare. Se invece il ragazzo fa spesso uso di tabacco si tratterebbe di una deliberata contaminazione della carne, e si formerebbe un comitato giudiziario per considerare questo caso di grave impurità. (2 Corinti 7:1) Se il ragazzo non è pentito, verrebbe disassociato.
Alcuni cristiani hanno cominciato a guardare materiale pornografico. Questo è qualcosa che Dio detesta, e gli anziani possono rimanere scioccati scoprendo che un compagno di fede ha fatto una cosa simile. Ad ogni modo, non in tutti i casi del genere ci sono gli estremi per formare un comitato giudiziario. Ad esempio, supponiamo che in varie occasioni un fratello abbia guardato materiale pornografico cosiddetto “soft-core”. Si vergogna di ciò che ha fatto, lo confessa a un anziano ed è determinato a non ricadere in tale peccato. L’anziano potrebbe ben ritenere che la condotta del fratello non abbia raggiunto il punto di fargli commettere “impurità . . . con avidità”. Il fratello non ha manifestato nemmeno un atteggiamento sfrontato, che denoterebbe condotta dissoluta. Anche se non ci sarebbero le basi per un’azione giudiziaria, questo tipo di impurità richiederebbe energici consigli scritturali e forse un certo aiuto nel tempo da parte degli anziani.
Supponiamo invece che un cristiano abbia guardato di nascosto per anni materiale pornografico ripugnante e sessualmente degradante, facendo tutto il possibile per nascondere questo peccato. Tale materiale pornografico forse includeva stupri di gruppo, forme di sadomasochismo (sevizie, “bondage”), brutalità su donne o anche pornografia infantile (pedopornografia). Quando la sua condotta viene scoperta prova profonda vergogna. Il suo atteggiamento non è stato sfrontato, ma gli anziani possono ritenere che egli ‘si sia dato’ a tale sordido vizio e abbia praticato ‘impurità con avidità’, cioè grave impurità. Si formerebbe quindi un comitato giudiziario perché è stata commessa grave impurità. Se il trasgressore non manifestasse vero pentimento e la determinazione di non guardare mai più materiale pornografico, verrebbe disassociato. Se avesse invitato altri a casa sua per guardare materiale pornografico, promuovendo in effetti la pornografia, avrebbe dimostrato l’atteggiamento sfrontato che caratterizza la condotta dissoluta.
L’espressione scritturale “condotta dissoluta” implica sempre un peccato grave, spesso di natura sessuale. Per determinare se si trovano di fronte a un caso di condotta dissoluta, gli anziani dovrebbero vedere se esistono aspetti come sfrontatezza, insolenza, sordidezza, impudenza, scioccante disprezzo per la pubblica decenza. D’altra parte, trasgressioni serie della legge di Geova commesse da una persona che non manifesta un atteggiamento sfrontato possono implicare “avidità”. Questi casi devono essere trattati tenendo conto della grave impurità che vi è implicata.
Stabilire se qualcuno si è spinto fino al punto di rendersi colpevole di grave impurità o di condotta dissoluta è una responsabilità seria, perché sono in gioco delle vite. Coloro che valutano casi del genere vorranno farlo dopo aver chiesto in preghiera a Dio spirito santo, discernimento e intendimento. Gli anziani devono salvaguardare la purezza della congregazione e basare il loro giudizio sulla Parola di Dio nonché sulle istruzioni provvedute dallo “schiavo fedele e discreto”. (Matteo 18:18; 24:45) Viviamo in giorni malvagi, e ora più che mai è importante che gli anziani ricordino l’avvertimento scritturale: “Badate a ciò che fate, perché non per l’uomo giudicate ma per Geova”. — 2 Cronache 19:6.


<<Gli anziani dovrebbero soppesare attentamente e in preghiera ogni situazione e appurare cosa è successo, quanto spesso la cosa si è ripetuta, la natura e l’entità della condotta errata, nonché le intenzioni e i motivi del trasgressore>> = fare domande imbarazzanti e inappropriate, sapere ogni minimo particolare, posizione, gradi di rotazione, raggiungimento o meno e intensità dell'orgasmo ecc ecc
Certi anziani sembrano interessarsi così tanto particolareggiatamente di queste questioni da far pensare o che vogliano sperimentare novità col loro coniuge o che sono talmente insoddisfatti che cercano appagamento mentale da particolari privati.
E si sentono pienamente autorizzati in questo da certe frasi come questa della Torre di Guardia.

Comunque è chiaro che per il corpo direttivo il sesso orale ed altre pratiche rientrano nella formicazione o porneia se svolte al di fuori del matrimonio e sono quindi passibili di comitato giudiziario ed eventuale disassociazione.
Mentre quelle stesse pratiche non rientrano in porneia se svoltesi nell'ambito matrimoniale ma vengono comunque considerate non esemplari, e quindi passibili di rimozioni da incarichi o responsabilità varie.
Perciò voi coniugi tdg, fate attenzione a non lasciarvi andare a pettegolezzi sulle performances fisiche del vostro coniuge o vostre, perché questo vi priverebbe dell'esemplarità e non potreste avere privilegi di servizio, oltre che dover subire interrogatori sui particolari di tali performances!!
Ricordate sempre che anche i muri hanno le orecchie, e lo spirito santo (quello con la s minuscola) è all'opera per far venire a galla queste questione private tra coniugi!! :test: :test:
"La mente che rinuncia, una volta per tutte, ad una speranza inutile, riceve come ricompensa una serenità crescente." - Raymond Victor FRANZ.
Avatar utente
Vincy
Utente Junior
 
Messaggi: 309
Iscritto il: 09/11/2009, 3:10

Messaggiodi nelly24 » 28/07/2010, 7:01

Ragazzi, si vede che siete apostati! Cosa vi passa per la testa? SOLO SESSO! :risatina: 30 commenti in poche ore!
:risatina:
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4604
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Prossimo

Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici