Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

succede anche a voi?

In questo spazio si discute di argomenti di vario genere relativi ai Testimoni di Geova e che non sono inclusi nelle altre sezioni

Moderatore: Cogitabonda

succede anche a voi?

Messaggiodi flor de mal » 19/08/2010, 9:14

Cari amici del forum
Volevo avere il vostro parere su un problema che mi affligge ormai da tre anni....cioe' da quando mi sono dissociato.
Da quel giorno infatti...da quando mi e' stata preclusa ogni possibilita' di dialogo con le persone con cui sono cresciuto (parenti e amici) mi sono trovato a fare i conti con uno stano fenomeno.
Quasi ogni notte (e non sto scherzando) faccio dei sogni che hanno per protagonisti proprio loro le persone a cui ho voluto bene e con cui ho condivisto tutta la mia vita precedente.
Non e' sempre brutto...certo in alcuni casi sogno di trovarmi in situazioni imbarazzanti....tipo in una sala piena di fratelli...o ad un'assemblea e di non poter parlare con nessuno ...oppure mi ritrovo a leggere per l'ennesima volta negli occhi dei miei genitori la delusione che ho dato loro mentre parlano con altri fratelli.....In altri sogni invece (molto piu' piacevoli) riprendo i contatti con quelli che mi stavano piu' vicini....o con gli zii e i cugini con cui sono cresciuto.
Quando mi seveglio sento addosso un misto di malinconia e di rabbia che non so descrivervi.
Certo se questi sogni capitassero una volta ogni tanto non mi spaventerebbero... ma come vi ripeto succede quasi ogni notte... per me una fonte di frustrazione continua.
Questi sogni Penso siano dovuti in parte al fatto che sono una persona sensibile....e in parte dal fatto che me ne sono andato in fretta e mi e' manca la possibilita di dire loro addio nel modo in cui magari avrei voluto.
Alcuni mi consigliano di chiedere aiuto ad uno psicologo ma non mi fido per niente di loro e sono sempre stato dell'idea che una persona deve uscire da sola da determinate situazioni...perche' solo allora ne esce veramente.
Volevo chiedervi un'opinione in merito...e sentire se magari qualcuno vive questa situazione
Vi ringrazio e un abbraccio a tutti.
Flor de mal
Avatar utente
flor de mal
Utente Senior
 
Messaggi: 615
Iscritto il: 08/07/2010, 21:05

Messaggiodi MatrixRevolution » 19/08/2010, 9:22

Stai cominciando a somatizzare il tuo disagio interiore. Prima o poi le tue somatizzazioni cominceranno a rivelarsi anche nel corpo e nella psiche conscia se non riesci ad "elaborare" questo disagio...
Iscriviti al gruppo: Testimoni di Geova su Facebook
Avatar utente
MatrixRevolution
Responsabile Tecnico del Forum
 
Messaggi: 1814
Iscritto il: 14/06/2009, 18:42
Località: Roma

Messaggiodi nelly24 » 19/08/2010, 9:29

Non ho avuto problemi di questo genere, ma altri, durante la mia permanenza nella setta. Do ragione a Matrix.
Non sono d´accordo con te quando dici
flor de mal ha scritto:Alcuni mi consigliano di chiedere aiuto ad uno psicologo ma non mi fido per niente di loro e sono sempre stato dell'idea che una persona deve uscire da sola da determinate situazioni...perche' solo allora ne esce veramente.
Flor de mal

La mia psichiatra mi ha aiutato ad uscire, certo, sono uscita IO DA SOLA, ma col suo aiuto e con le medicine. Senza queste ultime....probabilmente non sarei arrivata alla mia etá e non sto scherzando!!!!
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4602
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Grazie

Messaggiodi flor de mal » 19/08/2010, 9:42

Grazie per le vostre risposte ragazzi!


nelly24 ha scritto:Non ho avuto problemi di questo genere, ma altri, durante la mia permanenza nella setta. Do ragione a Matrix.
Non sono d´accordo con te quando dici
flor de mal ha scritto:Alcuni mi consigliano di chiedere aiuto ad uno psicologo ma non mi fido per niente di loro e sono sempre stato dell'idea che una persona deve uscire da sola da determinate situazioni...perche' solo allora ne esce veramente.
Flor de mal

La mia psichiatra mi ha aiutato ad uscire, certo, sono uscita IO DA SOLA, ma col suo aiuto e con le medicine. Senza queste ultime....probabilmente non sarei arrivata alla mia etá e non sto scherzando!!!!


Nelly scusa forse mi sono espresso male....non sto dicendo che per alcuni casi non sia d'aiuto la psichiatria anzi...in alcuni casi credo sia indispensabile....ma non sono d'accordo con coloro che vi ricorrono per ogni inezia....nel senso che credo che facendo un lavoro interiore su noi stessi in alcuni casi si possa uscire dai problemi senza bisogno di altri aiuti...certo dipende da caso a caso e dalla loro gravita'.
Avatar utente
flor de mal
Utente Senior
 
Messaggi: 615
Iscritto il: 08/07/2010, 21:05

Messaggiodi nelly24 » 19/08/2010, 9:47

Hai detto bene. Peró sono del parere che tante volte é meglio prevenire che curare. Non possiamo saper per quanto tempo ancora avrai questi sogni e se dopo potrebbero manifestarsi problemi di salute. Pensaci, forse un consiglio non nuocerebbe. Ma attento, non rivolgerti agli anziani della tua ex congregazione!!! :risata:
In quel caso saresti fritto!
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4602
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 19/08/2010, 9:53

nelly24 ha scritto:Hai detto bene. Peró sono del parere che tante volte é meglio prevenire che curare. Non possiamo saper per quanto tempo ancora avrai questi sogni e se dopo potrebbero manifestarsi problemi di salute. Pensaci, forse un consiglio non nuocerebbe. Ma attento, non rivolgerti agli anziani della tua ex congregazione!!! :risata:
In quel caso saresti fritto!

Concordo con Nelly.
Un bravo psicologo può certamente aiutarti.
Non sottovalutare i sintomi, sono sempre un allarme che il fisico e la psiche danno per segnalarci un disagio, e noi non siamo in grado di misurarne nè l'intensità nè gli sviluppi.
Parlo per esperienza, chiedere aiuto non significa ammettere una debolezza, ma cercare la cura per essere più forti.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi zoddwraith » 19/08/2010, 9:58

Io credo che il miglior modo per uscire dai TdG, come da qualsiasi altro problema, sia quello di aggrapparsi a Gesù Cristo e di conoscere la Verità!

Posso solo immaginare quanto sia terribile essere disassociato senza avere "punti di appoggio"... lasciare la menzogna, senza incontrare la Verità... non migliora la condizione, a parer mio
zoddwraith
Nuovo Utente
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 18/08/2010, 14:45

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 19/08/2010, 10:08

Forse leggendo questo articolo puoi trovare qualche risposta:
http://tuttosullesette.it/vai.pax?id=1432" target="_blank

Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Mario70 » 19/08/2010, 10:16

Io son almeno 10 anni che sono fuori eppure i sogni che descrivi tu sono onnipresenti, ancora oggi almeno una volta alla settimana continuo a farli, secondo me non ci devi fare troppo caso, succede la stessa cosa con l'esame di maturità...
Ciao
P.S. sono loro che non ti hanno permesso di dirgli addio, non sei tu che ti devi sentire in colpa ma loro, questa è l'assurdità dell'ostracismo.
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6085
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi flor de mal » 19/08/2010, 10:33

zoddwraith ha scritto:Io credo che il miglior modo per uscire dai TdG, come da qualsiasi altro problema, sia quello di aggrapparsi a Gesù Cristo e di conoscere la Verità!

Posso solo immaginare quanto sia terribile essere disassociato senza avere "punti di appoggio"... lasciare la menzogna, senza incontrare la Verità... non migliora la condizione, a parer mio


Capisco quello che vuoi dire zodd ma per me invece e' importantissimo non fare piu' parte di una menzogna! sia che incontri la verita' o meno. Non rendermi piu' complice di una menzogna ha cambiato in meglio la mia vita nonostante ora non scorga una verita' all'orizzonte o non abbia una direzione precisa....ammesso e non concesso che una verita' assoluta ci sia....non mi sento destabilizzato da questo
Avatar utente
flor de mal
Utente Senior
 
Messaggi: 615
Iscritto il: 08/07/2010, 21:05

Messaggiodi zoddwraith » 19/08/2010, 11:08

flor de mal ha scritto:
zoddwraith ha scritto:Io credo che il miglior modo per uscire dai TdG, come da qualsiasi altro problema, sia quello di aggrapparsi a Gesù Cristo e di conoscere la Verità!

Posso solo immaginare quanto sia terribile essere disassociato senza avere "punti di appoggio"... lasciare la menzogna, senza incontrare la Verità... non migliora la condizione, a parer mio


Capisco quello che vuoi dire zodd ma per me invece e' importantissimo non fare piu' parte di una menzogna! sia che incontri la verita' o meno. Non rendermi piu' complice di una menzogna ha cambiato in meglio la mia vita nonostante ora non scorga una verita' all'orizzonte o non abbia una direzione precisa....ammesso e non concesso che una verita' assoluta ci sia....non mi sento destabilizzato da questo



capisco, ma vorrei anche che ti capissi il senso di questi due versi

Giovanni 8:32

conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».

Giovanni 8:36

Se dunque il Figlio vi farà liberi, sarete veramente liberi.

Non voglio importi le mie convinzioni.... lungi da me questo, ma per essere libero dalla menzogna hai bisogno della verità, altrimenti lasci una menzogna per prenderne un'altra... sono cmq daccordo che quella dei TdG è veramente una brutta menzogna...

:pace:
zoddwraith
Nuovo Utente
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 18/08/2010, 14:45

Messaggiodi flor de mal » 19/08/2010, 11:25

Giovanni 8:32

conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».

:pace:[/quote]

Grazie zodd forse in futuro avro' la forza di riavvicinarmi ancora ad una "fede" ma ora come ora sento che non e' ancora il momento. Sento chiara e forte la tua buona fede e ti ringrazio con il cuore....pensa che il passo da te citato e' proprio il passo che i tdg usano per confermare che e' la "loro verita' a rendere libere le persone da questo mondo....e dopo 30 anni che sento questo versetto interpretato con una certa ottica mi rendo conto di quanto le falsita' che ho sentito mi abbiano allontanato dalle scritture
Avatar utente
flor de mal
Utente Senior
 
Messaggi: 615
Iscritto il: 08/07/2010, 21:05

Messaggiodi zoddwraith » 19/08/2010, 11:37

flor de mal ha scritto:
zoddwraith ha scritto:Giovanni 8:32

conoscerete la verità e la verità vi farà liberi».

:pace:


Grazie zodd forse in futuro avro' la forza di riavvicinarmi ancora ad una "fede" ma ora come ora sento che non e' ancora il momento. Sento chiara e forte la tua buona fede e ti ringrazio con il cuore....pensa che il passo da te citato e' proprio il passo che i tdg usano per confermare che e' la "loro verita' a rendere libere le persone da questo mondo....e dopo 30 anni che sento questo versetto interpretato con una certa ottica mi rendo conto di quanto le falsita' che ho sentito mi abbiano allontanato dalle scritture


:sorriso:

ma ricorda sempre che la verità non è una fede, una religione, una istituzione o quant'altro... la verità è Gesù Cristo

spero che la tua scottatura rimargini presto :non mollare:
zoddwraith
Nuovo Utente
 
Messaggi: 19
Iscritto il: 18/08/2010, 14:45

Messaggiodi sconvolta » 19/08/2010, 12:43

Mi dispiace molto per quello che ti succede, deve essere angosciante! Io ho il vantaggio di avere quasi tutti i parenti cattolici, invece le amicizie degli ultimi 30 anni sono TdG ed è per questo che sono ancora solo inattiva ;l' ostracismo e tutto il dolore che comporta è da combattere con tutte le nostre forze. Comunque penso che un piccolo aiuto ogni tanto è necessario che si tratti di un chiacchierata con uno psicologo o dell'aiuto di medicine omeopatiche o dei "fiori di Bach" è solo un piccolo sostegno necessario per non protrarre troppo certe situazioni interiori che ci dilaniano dentro . :carezza: :fiori e bacio: :ciao: :ciao:
I principi di Brooklyn non possiedono la verità:questa è la causa reale che li ha costretti, e li costringe anche ora,a ritrattare continuamente ciò che hanno proclamato ieri o decine di anni addietro,come verità biblica e divina. (Gunther Pape)
Presentazione
Avatar utente
sconvolta
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1718
Iscritto il: 07/07/2010, 22:50

Messaggiodi Welverance » 19/08/2010, 13:54

per me la tua scelta giustifica tutto, dopo tutto tu saresti d'inciampo per loro ora come ora no? accetta che loro la pensino diversamente da te!
dobbiamo avere molto rispetto per le necessità degli altri, se loro non le hanno per te è un problema loro tu sei fedele a te stesso loro sono fedeli a un dio dottrinale, non si può chiedere di più
le persone vanno lasciate stare nel loro percorso individuale
se ti senti troppo male allora forse è meglio che lavori su te stesso e su ciò che veramente vuoi :timido:
non c'è niente d'impossibile, la fede sposta le montagne anche quando ne hai solo un granellino;)
Avatar utente
Welverance
Nuovo Utente
 
Messaggi: 17
Iscritto il: 22/09/2009, 19:50

grazie

Messaggiodi flor de mal » 20/08/2010, 9:09

Grazie di cuore a tutti quelli che mi hanno risposto...penso che mi muovero' presto per risolvere questo problema e seguiro' i vostri consigli.
solo il parlarne a qualcuno che come voi "puo' capire" e' molto confortante.
Avatar utente
flor de mal
Utente Senior
 
Messaggi: 615
Iscritto il: 08/07/2010, 21:05

Messaggiodi StellaDelMattino » 08/09/2010, 10:50

Adesso ti faccio ridere!!!
A me questi incubi succedevano prima di lasciare i tdg!!!! Mi sono sognata che mi sposavo in una stanza e tutti i tdg fuori!!!!!!
Infatti è stato così!
Ma è soltanto perchè meditavo ogni santo giorno della mia esistenza precedente a USCIRE da lì.
Penso che per te sia la stessa cosa...i tuoi pensieri che ti angosciano si riversano anche negli incubi che fai.
Non ti far venire i sensi di colpa per non aver salutato come volevi le persone....loro adesso non hanno sensi di colpa del fatto che non ti salutano. Pensano che è giusto così.
Allora tu devi pensare ogni giorno che hai preso la decisione giusta e devi essere fiero di te e costruirti piano piano la TUA VITA.
Si tu sei sensibile come me e quindi è normale che ti succedano queste cose.
Ma non ti preoccupare che con il tempo ti passeranno...sostituisci i pensieri negativi con quelli poisitivi...Non sò come sei messo circa a Bibbia e preghiera però rileggendo adesso i vangeli(Bibbia cattolica) trovi tanto conforto ,perchè prima la ns setta non metteva in evidenza come Dio ci ama...Gesù è morto per tutti e adesso più di prima hai la sua benedizione.
Stai sereno... :fiori:
13"Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che chiudete il regno dei cieli davanti agli uomini; perché così voi non vi entrate, e non lasciate entrare nemmeno quelli che vogliono entrarci.
15 Guai a voi, scribi e farisei ipocriti, che percorrete il mare e la terra per fare un solo proselito e, ottenutolo, lo rendete figlio della Geenna il doppio di voi." MATTEO 23,13e15
Avatar utente
StellaDelMattino
Utente Junior
 
Messaggi: 438
Iscritto il: 11/08/2010, 16:32

Messaggiodi flor de mal » 08/09/2010, 20:35

StellaDelMattino ha scritto:Adesso ti faccio ridere!!!
A me questi incubi succedevano prima di lasciare i tdg!!!! Mi sono sognata che mi sposavo in una stanza e tutti i tdg fuori!!!!!!
Infatti è stato così!
Ma è soltanto perchè meditavo ogni santo giorno della mia esistenza precedente a USCIRE da lì.
Penso che per te sia la stessa cosa...i tuoi pensieri che ti angosciano si riversano anche negli incubi che fai.
Non ti far venire i sensi di colpa per non aver salutato come volevi le persone....loro adesso non hanno sensi di colpa del fatto che non ti salutano. Pensano che è giusto così.
Allora tu devi pensare ogni giorno che hai preso la decisione giusta e devi essere fiero di te e costruirti piano piano la TUA VITA.
Si tu sei sensibile come me e quindi è normale che ti succedano queste cose.
Ma non ti preoccupare che con il tempo ti passeranno...sostituisci i pensieri negativi con quelli poisitivi...Non sò come sei messo circa a Bibbia e preghiera però rileggendo adesso i vangeli(Bibbia cattolica) trovi tanto conforto ,perchè prima la ns setta non metteva in evidenza come Dio ci ama...Gesù è morto per tutti e adesso più di prima hai la sua benedizione.
Stai sereno... :fiori:


Mi vida....mi corazon!
Avatar utente
flor de mal
Utente Senior
 
Messaggi: 615
Iscritto il: 08/07/2010, 21:05

Messaggiodi Roberto » 08/09/2010, 21:13

Ti posso rassicurare dicendoti che sognare ogni sera o quasi situazioni che coinvolgono I componenti della congregazione non è una tua esperienza unica né rara.

Ho abbandonato l’Organizzazione nel novembre 2004 e sono stato considerato espulso nel giugno 2009, e questa specie di “sogni”, non incubi, sono stati un esperienza quasi giornaliera.
Come fare altrimenti, dopo aver seguito il credo geovista per 59 anni?

Comunque, non me ne faccio un problema, è solo un fatto e non mi spaventa. Sono felice di essermene uscito e di potere vivere quanto rimane della mia vita … libero!

Sappi comunque che questa specie di sogni non è riservata al soggetto della WT.

Sono stato alle dipendenze di una ditta americana per 38 anni e sono andato in pensione anticipata 8 anni fa. Se non sogno della WT … sogno della mio ex lavoro secolare. Sono continuamente impegnato in un nuovo progetto con i miei ex colleghi.
Penso che, in fin di conti, quando hai fatto una vita in un certo ambiente che per una ragione o l’altra, buona o cattiva, l’esperienza in tale ambiente ti abbia marcato, non è raro di dover continuare a sognare della cosa. È stato detto che i sogni sono l’elaborazione dei pensieri della giornata o delle nostre preoccupazioni. Se non sognassimo, a quanto leggo, sarebbe un disastro poter gestire la vita di ogni giorno. Ne abbiamo bisogno.
Perciò, direi, se non sono degli incubi, consideralo una maniera di rimettere un po’ di ordine nei nostri sentimenti, emozioni, pensieri e convinzioni. Non penso, a meno che diventi una cosa patologica insopportabile, che ci sia la necessità di fare qualcosa di particolare. Magari, se te le ricordi sti sogni, raccontali a coloro che ti sono vicini e che ti comprendono. È quello che faccio io e mi sembra funzioni.

In bocca al lupo!
Chi sono
Roberto di Stefano
Sito: http://www.testimoni-di-geova.info/ - Blog: http://testimoni-di-geova.blogspot.com/
Prima le Libertà e i Diritti Umani Fondamentali - La dove regna l'impostura, non c'è posto per me ! (Vincenzo Vela)
Avatar utente
Roberto
Utente Senior
 
Messaggi: 619
Iscritto il: 16/06/2009, 6:49
Località: Ginevra - Svizzera

Messaggiodi flor de mal » 08/09/2010, 21:52

Roberto ha scritto:Ti posso rassicurare dicendoti che sognare ogni sera o quasi situazioni che coinvolgono I componenti della congregazione non è una tua esperienza unica né rara.
Ho abbandonato l’Organizzazione nel novembre 2004 e sono stato considerato espulso nel giugno 2009, e questa specie di “sogni”, non incubi, sono stati un esperienza quasi giornaliera.
Come fare altrimenti, dopo aver seguito il credo geovista per 59 anni?
Comunque, non me ne faccio un problema, è solo un fatto e non mi spaventa. Sono felice di essermene uscito e di potere vivere quanto rimane della mia vita … libero!
Sappi comunque che questa specie di sogni non è riservata al soggetto della WT.
Sono stato alle dipendenze di una ditta americana per 38 anni e sono andato in pensione anticipata 8 anni fa. Se non sogno della WT … sogno della mio ex lavoro secolare. Sono continuamente impegnato in un nuovo progetto con i miei ex colleghi.
Penso che, in fin di conti, quando hai fatto una vita in un certo ambiente che per una ragione o l’altra, buona o cattiva, l’esperienza in tale ambiente ti abbia marcato, non è raro di dover continuare a sognare della cosa. È stato detto che i sogni sono l’elaborazione dei pensieri della giornata o delle nostre preoccupazioni. Se non sognassimo, a quanto leggo, sarebbe un disastro poter gestire la vita di ogni giorno. Ne abbiamo bisogno.
Perciò, direi, se non sono degli incubi, consideralo una maniera di rimettere un po’ di ordine nei nostri sentimenti, emozioni, pensieri e convinzioni. Non penso, a meno che diventi una cosa patologica insopportabile, che ci sia la necessità di fare qualcosa di particolare. Magari, se te le ricordi sti sogni, raccontali a coloro che ti sono vicini e che ti comprendono. È quello che faccio io e mi sembra funzioni.
In bocca al lupo!


Grazie Roberto....sei la prova vivente che il coraggio e la dignita' non hanno eta'......
Un Abbraccio
Avatar utente
flor de mal
Utente Senior
 
Messaggi: 615
Iscritto il: 08/07/2010, 21:05


Torna a Forum principale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 11 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici