Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Fino a che punto obbedire alla propria organizzazione?

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Fino a che punto obbedire alla propria organizzazione?

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 10/02/2014, 20:52

Ciò che accadde in questa sètta, non dovrebbe mai più ripetersi.......................................ne siamo sicuri!.

Vi sono delle immagini le quali potrebbero risultare inopportune per coloro che sono molto sensibili, ma ritengo che questa esposizione particolareggiata, anche se di 35 anni fa evidenzia il pericolo delle sétte.



Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3862
Iscritto il: 16/07/2009, 21:24

Messaggiodi Socrate69 » 10/02/2014, 23:32

Hai ragione, certe cose vanno sempre ricordate, e nessuna fede dovrebbe portare a svolgere cose insensate e drammatiche, come togliersi la vita.
Comunque, per quanto riguarda lo svolgersi degli avvenimenti e le indaggini che riguardano il caso Jonestown, non tutto è chiaro, e c'è chi presume (chiamateli pure complottisti) che Jim Jones facesse parte di un programma manovrato dalla CIA sul controllo mentale. A chi interessasse, ulteriori informazioni a questo link in inglese
http://www.whale.to/b/jonestown1.html
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
 
Messaggi: 4409
Iscritto il: 18/12/2013, 16:44

Messaggiodi mr-shadow » 11/02/2014, 9:43

Socrate69 ha scritto:c'è chi presume (chiamateli pure complottisti) che Jim Jones facesse parte di un programma manovrato dalla CIA sul controllo mentale.


Forse non è un caso che alcuni sistemi di coercizione correntemente in uso a Guantanamo (waterboarding in primis), fossero gli stessi che si usavano a Jonestown.
mr-shadow
 

Messaggiodi Cogitabonda » 11/02/2014, 12:31

mr-shadow ha scritto:
Socrate69 ha scritto:c'è chi presume (chiamateli pure complottisti) che Jim Jones facesse parte di un programma manovrato dalla CIA sul controllo mentale.


Forse non è un caso che alcuni sistemi di coercizione correntemente in uso a Guantanamo (waterboarding in primis), fossero gli stessi che si usavano a Jonestown.
Credete che la CIA abbia il monopolio delle tecniche di controllo mentale?
Molti ricorrono a ipotesi di disegni politici nascosti, operazioni progettate in luoghi del potere, solo perché troppo spaventati dall'idea che un uomo riesca a innescare meccanismi del genere nelle persone. E' normale che ci spaventiamo all'idea di quali cose siamo (potenzialmente) capaci di commettere, o di accettare. E' normale che ci spaventi osservare il lato oscuro di noi esseri umani, ma dobbiamo farlo, perché cercare di dare la colpa a presunte potenze maligne esterne ci rende più inermi di fronte ad esso.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 01/06/2011, 2:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Achille » 11/02/2014, 13:34

Se venisse inviata una circolare dal corpo direttivo a tutte le congregazioni dove lo "schiavo" dice che tutti i "fratelli" dovrebbero prendere una particolare pillola perché è utile e fa bene alla loro salute.
Immaginate gli anziani che fanno il seguente annuncio: "Alla fine dell'adunanza tutti i fratelli sono pregati di passare dal banco della letteratura, dove verrà loro consegnata la pillola ed un bicchier d'acqua. Siete pregati di mettere subito in pratica, questa sera stessa, le istruzioni dello schiavo fedele e discreto, dando così prova di lealtà e sottomissione."
Voi pensate che ci sarebbero TdG che rifiuterebbero di inghiottire tale pillola?
C'è chi ha proposto un sondaggio su tale argomento, ottenendo delle risposte a dir poco inquietanti...
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15509
Iscritto il: 10/06/2009, 17:22

Messaggiodi Mauro1971 » 11/02/2014, 13:40

Cogitabonda ha scritto:
mr-shadow ha scritto:
Socrate69 ha scritto:c'è chi presume (chiamateli pure complottisti) che Jim Jones facesse parte di un programma manovrato dalla CIA sul controllo mentale.


Forse non è un caso che alcuni sistemi di coercizione correntemente in uso a Guantanamo (waterboarding in primis), fossero gli stessi che si usavano a Jonestown.
Credete che la CIA abbia il monopolio delle tecniche di controllo mentale?
Molti ricorrono a ipotesi di disegni politici nascosti, operazioni progettate in luoghi del potere, solo perché troppo spaventati dall'idea che un uomo riesca a innescare meccanismi del genere nelle persone. E' normale che ci spaventiamo all'idea di quali cose siamo (potenzialmente) capaci di commettere, o di accettare. E' normale che ci spaventi osservare il lato oscuro di noi esseri umani, ma dobbiamo farlo, perché cercare di dare la colpa a presunte potenze maligne esterne ci rende più inermi di fronte ad esso.


Ma basta pensare alle tecniche pubblicitarie ed alla "psicologia di massa", a voglia che ce ne sono di metodi per mettere le mani nei cervelli delle persone.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10565
Iscritto il: 11/01/2011, 14:44

Messaggiodi 607Evolved » 11/02/2014, 15:45

Achille Lorenzi ha scritto:Se venisse inviata una circolare dal corpo direttivo a tutte le congregazioni dove lo "schiavo" dice che tutti i "fratelli" dovrebbero prendere una particolare pillola perché è utile e fa bene alla loro salute.
Immaginate gli anziani che fanno il seguente annuncio: "Alla fine dell'adunanza tutti i fratelli sono pregati di passare dal banco della letteratura, dove verrà loro consegnata la pillola ed un bicchier d'acqua. Siete pregati di mettere subito in pratica, questa sera stessa, le istruzioni dello schiavo fedele e discreto, dando così prova di lealtà e sottomissione."
Voi pensate che ci sarebbero TdG che rifiuterebbero di inghiottire tale pillola?
C'è chi ha proposto un sondaggio su tale argomento, ottenendo delle risposte a dir poco inquietanti...


Sarebbe sicuramente un provvedimento dello "schiavo", guidato da geova. Nei giorni seguenti potrebbe scoppiare una disastrosa epidemia mondiale e i TdG sopravviverebbero grazie alla pillolina. Magari solo loro... chi può dirlo?!

Assurdo? Non somiglia molto ai racconti sui TdG sopravvissuti, praticamente solo loro, ai terremoti perché erano in sala? O alle varianti con tsunami, tornadi etc...?

Può anche essere che la casa di un paio di TdG si sia incrinata per un terremoto mentre erano in sala, ma poi le esagerazioni sono delle più incredibili! Oppure accadono disgrazie solo dove i TdG non fanno i turni per le adunanze?
Il mio brodo
C'è un solo problema con le religioni che hanno tutte le risposte. Non permettono le domande.

Immagine
Lo scetticismo è la mia natura. Il libero pensiermo è il mio metodo. L'agnosticismo è la mia conclusione.
L'ateismo è la mia opinione. L'umanitarismo è la mia motivazione.
J. DeWitt, Hope after faith
Avatar utente
607Evolved
Utente Junior
 
Messaggi: 499
Iscritto il: 03/03/2013, 11:52

Messaggiodi Achille » 11/02/2014, 18:53

Ubbidienza cieca, basta che lo dica "lo schiavo":

Immagine
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15509
Iscritto il: 10/06/2009, 17:22

Messaggiodi Gocciazzurra » 11/02/2014, 19:03

Achille Lorenzi ha scritto:Ubbidienza cieca, basta che lo dica "lo schiavo":

Immagine

Sìsì, si autodefiniscono "lo schiavo" quando invece gli schiavi sono gli adepti! :inca:
Immagine

Le parole troveranno credito quando i fatti daranno certezze. (Socrate)

Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5851
Iscritto il: 10/06/2009, 22:09

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 11/02/2014, 23:36

Achille
Se venisse inviata una circolare dal corpo direttivo a tutte le congregazioni dove lo "schiavo" dice che tutti i "fratelli" dovrebbero prendere una particolare pillola perché è utile e fa bene alla loro salute.
Immaginate gli anziani che fanno il seguente annuncio: "Alla fine dell'adunanza tutti i fratelli sono pregati di passare dal banco della letteratura, dove verrà loro consegnata la pillola ed un bicchier d'acqua. Siete pregati di mettere subito in pratica, questa sera stessa, le istruzioni dello schiavo fedele e discreto, dando così prova di lealtà e sottomissione."
Voi pensate che ci sarebbero TdG che rifiuterebbero di inghiottire tale pillola?
C'è chi ha proposto un sondaggio su tale argomento, ottenendo delle risposte a dir poco inquietanti...


Achille ha centrato il problema, nel filmato ci sono tutti gli elementi propri di un culto, chiuso, autoritario, comune a tutti questi culti come, i componenti della famiglia si spiano fra loro, non prestare credito ai media, leggere solo quello che i/il leader propinano, rivalsa e intimidazioni verso coloro che vorrebbero uscire, ecc, siamo sicuri che sotto altre forme la storia non si ripeta!!.
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3862
Iscritto il: 16/07/2009, 21:24

Messaggiodi Achille » 24/11/2021, 11:30

Achille ha scritto:Ubbidienza cieca, basta che lo dica "lo schiavo":

Immagine
Istruzioni simili sono state pubblicate nella "Torre di Guardia" (edizione per lo studio) 2/2022 (articolo di studio 6):

«15 Mentre si avvicina la fine di questo sistema di cose, dobbiamo fidarci di Geova come mai prima. Durante la grande tribolazione riceveremo istruzioni che potrebbero sembrarci strane, poco pratiche o illogiche. È ovvio che Geova non si rivolgerà a ognuno di noi direttamente. Con tutta probabilità ci darà indicazioni attraverso gli uomini scelti da lui per guidarci. Quello non sarà sicuramente il momento di mettere in dubbio le istruzioni che riceveremo o di essere scettici, magari chiedendoci: “Ma questa cosa viene veramente da Geova o è un’iniziativa dei fratelli nominati?” In quei momenti cruciali ci fideremo di Geova e della sua organizzazione? Questo potrebbe dipendere da come consideriamo oggi le istruzioni che riceviamo. Se oggi ci fidiamo di queste istruzioni e siamo pronti a seguirle, probabilmente faremo la stessa cosa durante la grande tribolazione».

Quindi ubbidire sempre, anche se non si capisce, ubbidire anche adesso, in ogni circostanza, anche se quello che viene detto sembra illogico.

Le cosiddette "facoltà di ragionare" personali non servono, devono essere messe da parte, quando a parlare è l'Organizzazione.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15509
Iscritto il: 10/06/2009, 17:22

Dio: Presidente, Gesu: amministratore delegato, Madonna: Direzione pubbliche relazioni......

Messaggiodi Vieri » 24/11/2021, 12:56

Ma che idea sempre parlare di "organizzazione"... :boh:
Ma è possibile che si possano condividere tali teorie dove si debba sempre obbedire ciecamente a questa "fantomatica organizzazione" anche se le richieste paiono "ILLOGICHE"? :boh:

Ma un "Geova" , simbolo della perfezione assoluta ci da delle disposizioni "illogiche" ?

Posso dire che mi è venuta l'orticaria"..... :conf:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8513
Iscritto il: 03/11/2015, 16:55


Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici