Buone Feste (by MatrixRevolution)

Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Dio non esiste

Per discutere di temi ed argomenti di vario genere.

Moderatore: Quixote

Ho barato a dire di stare zitto ma mi istighi....

Messaggiodi Vieri » 09/08/2018, 16:17

Le motivazioni che porti, come ti é stato più volte ben spiegato, sono quantomeno ingenue Vieri, e questo é un fatto
.
Il fatto è che io vivo molto bene con le mie "ingenuità"... e spero che tu possa vivere altrettanto bene con le tue certezze scientifiche.... :ironico:
Ora smetto sul serio......e .....buona giornata...
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5684
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 09/08/2018, 16:25

deliverance1979 ha scritto:
VictorVonDoom ha scritto:Il problema è che sappiamo che NON siamo stati creati.


E come facciamo a saperlo?
Sappiamo che c'è stato un inizio, ma non sappiamo se questo inizio sia stato voluto da un Dio o meno.

Il punto é: cosa OGGETTIVAMENTE ti suggerisce nella fisica del nostro universo che ci sia un "dio" ad dover aver iniziato il tutto?
La risposta "come fai a non saperlo" non è valida. Mi spiego meglio, quello che chiedo è quali indizi concreti hai osservando l'universo che ti porta ad ipotizzare che questi ci sia.


successiva, se anche Dio non esistesse, noi esseri umani potremmo essere frutto di un esperimento extraterrestre, di una civiltà che è nata anche solo 100.000 di anni prima che si formasse la terra, che nel mentre la terra si formava loro progredivano maturando tecnologie per i viaggi spaziali.

No. Il processo di formazione del sistema solare e della Terra poi é stato talmente violento che nulla di organico avrebbe potuto sopravvivere a quel periodo.

Anche qui ci sono infinite ipotesi fantastiche che possono essere tirate fuori a pura fantasia e non esiste ovviamente possibilità di prova negativa.
MA per fortuna possiamo vagliare quanto sia probabile e verosimile un'ipotesi.
Molto importante è verificare se esistono specifici ritrovamenti o scoperte che forniscano un qualche indizio concreto che porti a formulare l'ipotesi. Se non vi è nulka tranne la nostra fantasia... Okkam Win.

Mauro1971 ha scritto:E perchè sarebbe più logico del non essere stati creati affatto?

Un entità creatrice è a tutti gli effetti un'ipotesi non necessaria.


Tuttavia eliminare questa possibilità creazionista mi sembra un altro dogma di fede atea.

No caro Dely, nessun dogma. Semplice applicazione del principio di Okkam.

Quali indizi concreti vi sono della necessitá di un'entitá creatice?
Per la fisica non ve ne sono, in astrofisica neppure, in biologia men che meno.
Per questo affermo che "dio è un'ipotesi non necessaria": non serve. Funziona tutto senza.
Resta solo il fatto che l'idea di dio è un retaggio culturale antico e nel quale siamo cresciuti. Non vi è asdolutamente null'altro.
Altro indizio indicativo è come questo dio, da sempre usato per spiegare ciò che non conoscevamo, è a tutt'oggi relegato ad essere ipotizzato la dove non abbiamo ancora certezza piena.
Ma dove conosciamo nessuno ce lo piazza più. A parte chi resta ignorante su determinati argomenti.

Non è quindi per fede atea, ma perchè non ha senso.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Mauro1971 » 09/08/2018, 16:27

Vieri ha scritto:
Le motivazioni che porti, come ti é stato più volte ben spiegato, sono quantomeno ingenue Vieri, e questo é un fatto
.
Il fatto è che io vivo molto bene con le mie "ingenuità"... e spero che tu possa vivere altrettanto bene con le tue certezze scientifiche.... :ironico:
Ora smetto sul serio......e .....buona giornata...

Questa è una ingenuità Vieti.

Per la miliardesima volta: il fatto che tu "ci viva bene" non rendono minimamente la cosa vera o meno.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Ragioni ed "altarini scoperti" sulle idee di Margherita Hack...

Messaggiodi Vieri » 09/08/2018, 17:24

le parole di Margherita Hack! Dio è una invenzione dell'uomo perchè non sapeva dare una spiegazione scientifica a certi fenomeni fisici! https://www.youtube.com/watch?v=JClPvPX3apk

Per semplice informazione sono andato a vedermi la biografia di Matgherita Hack ed ho scoperto delle cose interessanti:
https://biografieonline.it/biografia-margherita-hack
dove leggo:
Nasce in una famiglia in cui il padre, di religione protestante, lavora come contabile e la madre, cattolica, diplomata all'Accademia di belle arti, è miniaturista presso la prestigiosa Galleria d'arte degli Uffizi. I genitori, entrambi critici e non soddisfatti ognuno della propria appartenenza religiosa, aderiscono alle dottrine teosofiche instaurando rapporti con un ambiente che in futuro sarà loro di sostegno durante i momenti difficili.

Vado poi allora, da ignorantello a capire cosa fossero queste "dottrine teosofiche".....
Dottrina filosofico-religiosa che tende a combinare la conoscenza mistica con l'indagine scientifica, facendo derivare la conoscenza della natura da quella dell'essenza divina, reperibile nei testi sacri o posseduta per un'illuminazione diretta della divinità.

e per saperne ancora di più_
http://www.treccani.it/enciclopedia/teosofia/

Morale: io ritengo che le convinzioni di Margherita non siano derivate da una prova scientifica dell'inesistenza di un Essere Creatore" dopo i numerosi studi fatti ma da un suo iniziale convincimento particolarmente difficile da capire derivato dall'insegnamento o dalle idee assorbite dai suoi genitori.....

Quindi in conclusione, per me, non esiste nessuna "rivoltella fumante" sulla inesistenza di Dio ma il tutto rimane sempre opinione personale di qualsiasi persona ignorante, normale o scienziato famoso che sia.....

Poi detto, tra di noi,....ma per me non c'è tanto bisogno di andare a vedere le stelle quando basti pensare all'estremo grado di complicazione del nostro corpo dove rimane difficile pensare che il tutto rappresenti SOLO il frutto di una pur lunga evoluzione da una semplice ameba........

Una volta avevo letto poi che anche di un altro noto astrofisico ateo, Stephen William Hawking che aveva detto:
"Ringrazio la vita di avermi dato queste possibilità..."
ed in effetti aveva ben ragione visto che:
Nonostante la shock, proseguì gli studi di cosmologia e successivamente sposò Jane Wilde (da cui avrà tre figli). A più di cinquant'anni dall'infausta sentenza si discute ancora se la sua sia una forma atipica di SLA (tesi sostenuta dallo stesso Hawking) o se si tratti piuttosto di atrofia muscolare progressiva. Perché la vita media di una persona a cui viene diagnosticata questa malattia è tra i due e i cinque anni (a Hawking, a 21 anni, ne avevano dati due).

Più del 50 per cento ce la fa a sopravvivere oltre i tre anni. Il 20 per cento ce la fa oltre i cinque anni. Da lì in poi il numero precipita. Meno del 5 per cento vive oltre i vent’anni. Hawkings ha vissuto finora 53 anni!

Mi sono allora sempre domandato: perchè un ateo convinto deve ringraziare "qualcuno". Cosa vuol dire "ringraziare la vita" ?
Il destino, la fortuna, il caso?
Per me questi non sono dei fattori da ringraziare.....visto che sarebbe alla fine tutta questione di statistica..... :ironico:
Meditate gente, meditate..... :ironico:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5684
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 09/08/2018, 17:43

Dpnuovo ingrnuità, un pochino umanamente piccole stavolta. Triste.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Quixote » 09/08/2018, 18:17

Vieri ha scritto:Per semplice informazione sono andato a vedermi la biografia di Matgherita Hack ed ho scoperto delle cose interessanti:


Margherita Hack era una persona sanguigna (che fosse tua corregionale è simpatico, ma indifferente), epperò sensibile. Non lasciatevi ingannare dal mio immediato post, scritto half in jest and half in earnest (‘tra il serio e il faceto’). Ha commentato la Storia dell’astronomia dell’allor quindicenne Leopardi (e allora credente), e l’ha aggiornata ai giorni nostri. Lettura che le è servita, perchè ne avverto l’eco, e comunque, le sue parole, nel link d’introduzione al thread, sono le uniche intelligenti in quel disinvolto link, che se fossi ateo, e mi dovessi basare sulle stupidaggini ivi espresse, considererei seriamente l’ipotesi di divenir credente, dato che si tratta di uno squallido spot dello stesso conio di quelli geovisti, intervistando fanatici insipienti e contrapponendo loro verità evidenti. Avessero scelto un contradittorio serio, non se la caverebbero a buon mercato, mentre è lapalissiana, quella sí, la loro ignoranza e arroganza. Con aggiunto il patetico di una disabilità che non è fisica, ma mentale, da parte di chi ha scelto quel messaggio subliminale per contrabbandare la sua ideologia.

Quanto a Margherita, almeno in questo spot, troppo brava per sognarsi di affermare una pura tautologia come “Dio non esiste” (Dio non può esistere per definizione), ma se ricordo bene dice che non c’è, che è semanticamente logicamente teologicamente agli antipodi dell’esistenza. Non cosí facile da negare né da affermare, ovviamente a seconda del valore non univoco che diamo al termine ‘dio’.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3998
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi deliverance1979 » 09/08/2018, 18:29

Mauro1971 ha scritto:No. Il processo di formazione del sistema solare e della Terra poi é stato talmente violento che nulla di organico avrebbe potuto sopravvivere a quel periodo.


Mi sono spiegato male io.
Intendevo dire che la nostra terra ha 4,5 miliardi di anni, e sarebbe bastata una civiltà aliena nata anche solo 100.000 anni prima del formarsi della terra, in un pianeta più vecchio del nostro, che già, un miliardo di anni dopo, quando la terra aveva 3,5 miliardi di anni, loro potevano iniziare a pensare di terra formare il nostro mondo con delle forme di vita progettate in laboratorio e fatte crescere e sviluppare fino a formare un ecosistema che con aggiustamenti interni o esterni (meteorite che ha estinto i dinosauri), abbia portato alla nascita del mondo per come noi lo conosciamo oggi.
Ma qui penso che stiamo nel campo della fantascienza, come si dice, parlo per parlare. :ironico:

Mauro1971 ha scritto:Quali indizi concreti vi sono della necessitá di un'entitá creatice?


Diciamo che, sempre per parlare, le leggi dell'universo, con la loro esistenza, hanno permesso lo svilupparsi della vita.

Quindi indirettamente, la natura è una "divinità" creatrice, non cosciente (forse), che poi, tramite le sue leggi demanda la prosecuzione o l'estinzione di questa o quella specie, noi umani compresi.
Certo, nulla a che vedere con il Dio biblico che interagisce con l'uomo e lo considera la sua creatura prediletta su chi ha riversato le sue attenzioni.

Mauro1971 ha scritto:Per questo affermo che "dio è un'ipotesi non necessaria": non serve. Funziona tutto senza.


Su questo ti do ragione, la mia è più una curiosità dettata dal sapere se tutto è determinato da qualcosa di organizzato ma che non è senziente, o se invece è progettato per uno scopo.

Le leggi che noi usiamo per lanciare missili, curare le malattie e molto altro ancora, sono tutte codificate e ripetibili, anche se con delle eccezioni.
Se non fosse cosi, avremmo non pochi problemi a risolvere delle situazioni con delle leggi o delle regole che cambiano di continuo.

Comunque si, diciamo che l'esistenza di Dio o di qualsiasi altra divinità, per ora, oltre alle imposizioni fatte dai rispettivi credi e culti che usano mezzi terreni di sottomissione o adescamento, attraverso promesse, punizioni (spesso anticipate realmente) e benedizioni (sempre astratte ed intangibili), non abbiamo nulla da invidiare o chiedere a questa creatura se mai dovesse esiste.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4977
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Mauro l'incorreggibile....

Messaggiodi Vieri » 09/08/2018, 20:57

Mauro1971 ha scritto:
Per questo affermo che "dio è un'ipotesi non necessaria": non serve. Funziona tutto senza.

Che funzioni tutto...questo è sicuramente indubbio ma hai mai pensato che per fare un "giocattolino" e dargli la carica a molla ( o a batteria... :ironico: ) ci vorrà pur sempre "Qualcuno" che lo abbia inventato e costruito ?... :ironico:
Dal caos e da una ameba non ti pare che sia stato abbastanza difficile ( e se fai il calcolo delle probabilità ritengo che si vada a "zero")..... arrivare alla vita così complessa su questo pianeta ?
Solo evoluzione ? Certamente ma con un "Regista"..... :ironico:
:grazie:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5684
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Quixote » 09/08/2018, 22:15

Vieri, cerco di rimaner neutrale in questo discorso, non tanto per il mio ruolo di mod, ma perchè è nella mia natura diffidare piú di coloro che mi accompagnano, che non di quelli che la pensano al contrario. Ma le sciocchezze non le sopporto. Banalmente il "giocattolino” è opera dell’uomo faber, che scimiotta l’arte creatrice di Dio (quindi ne è perfino la negazione), e che non ha nulla a che fare con l’ameba o con uno scorpione, che quest’arte non posseggono. Stai indebitamente confondendo evoluzione biologica ed evoluzione culturale, la qual ultima, nell’orologio del mondo, si situa nell’ultimo quarto d’ora, ove assimilassimo l’esistenza dell’universo a ventiquattro ore.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3998
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Romagnolo » 09/08/2018, 22:23

Vieri ha scritto:
.....affermazioni che spesso superano il limite del risibile attribuendo alla tua idea di "dio" eventi del tutto naturali.

In effetti non hai tutti i torti .......e questi "eventi naturali" non ti dicono niente?..... :ironico:

Immagine

Spiegami per quale ragione "naturale" allora un frutto come la pesca per fare un solo nocciolo che "forse" diventerà uno su 100.000 un secondo alberello dovrebbe essere per noi e per altri animali così buono, come tantissimi altri frutti e che fanno bene alla salute ?
Che ragione scientifica ci sarebbe stata a dare un gusto così buono e con così tanto nutrimento ? :boh:

Immagine

Non noti che "in tutto" quello che vedi c'è sempre un equilibrio ed una ragione ?
Tu con la scienza potrai sempre spiegare il ciclo delle stagioni, le tipologie delle piante e degli animali, i contenuti proteici,..ecc.ecc. ma mai sapere perchè questo" tutto" si leghi così armoniosamente"......

E non dirmi poi che ci sono anche gli uragani, i terremoti, gli tsunami, le malattie,......certo che ci sono poichè senza queste saresti ancora nel "paradiso Terrestre".... :ironico:

Perchè poi ti piace andare in moto per la campagna?......Ci sarà pure una ragione o sbaglio ?..
:ciao:

Ciao Vecchio mio, eccomi a ributtarmi nei confronti come i vecchi tempi....leggendo il tuo posto mi è venuta un po' di nostalgia è così...mi faccio sotto. :ironico:
Non te ne vorrai spero se scendo anche io in campo con quelli dell' altra sponda,....è giusto perché in questo ragionamento che ci porti ho qualcosa da dire che forse ti è sfuggito, nella tua esposizione mi hai ricordato molto il modo di fare dei tdg portare l' attenzione sul risultato finale....in questo caso la sua gustosità :salame: , per sostenere implicitamente che sia un risultato voluto è programmato a tavolino da una entità creatrice.
Ci può anche stare,...non mi trovi non possibilista su questo caso, ma riflettiamo un attimo su base scientifica,....sui fatti palesemente dimostrati, ovvero sappiamo che il DNA degli esseri viventi,...di ciascun singolo essere vivente,...muta in qualche maniera cioè....subisce nella sua vita delle differenziazioni nei suoi geni,....e non solo in senso di mutazioni,..ma anche di espressioni geniche....ovvero il gene resta sempre preciso a quello della forma di vita progenitrice,...ma si mette a fare qualcos'altro,...ora nell' ambito dell' agricoltura tutto questo costante modificarsi nel mondo delle piante porta alla realizzazione di varietà sempre nuove o....al ripresentarsi di forme forse quasi estinte perché i geni che le caratterizzavano si sono via via silenziati fino a rendersi inoperativi,...per poi magari risvegliarsi dato qualche motivo ....magari dettato dall' ambiente,...insomma quello che voglio dire in breve è che la venuta all' esistenza di pesche di svariate tipologie e gustosità è un processo continuo,...avviene perché la vita è all' opera e su ogni essere vivente (pesche incluse) realizza tutte le varianti che in un dato tempo ed in un dato modo è possibile realizzare.
Premesso ciò possono saltare fuori frutti appetibilissimi.....come invece delle emerite schifezze....(provaci tu a masticare le palline dei cipressi)...ora gli animali che si nutrono dei frutti degli alberi compiranno un lavoro di selezione naturale sulle varianti sorte dalle varie piante da frutto,....quelle che si ritroveranno con frutti appetibili saranno le più mangiate e i loro noccioli sparsi ovunque, quelle varietà avranno quindi moooolti più discendenti di quelle con frutti meno gustosi...e mentre le seconde probabilmente nei millenni si estingueranno ...quelle più gustose prospereranno e tramanderanno il loro patrimonio genetico alle generazioni successive che forse...porterà ancora ad un ulteriore miglioramento della espressione genica adibita al gusto e al sapore dei frutti.
In altre parole...di una cosa possiamo essere certi,....la selezione naturale e la modifica dei geni o del modo in cui lavorano , portano continuamente alla realizzazione di nuove varietà, per cui se di fronte casa ho un pesco che mi fa delle pesche fenomenali non è che devo incaponirmi a pensare che me lo ha creato Dio , può benissimo essere anche il risultato di una continua variazione genetica in corso nei secoli, in cui se Dio c'entra in una qualche maniera al massimo è colui che ha creato il primo nocciolo del primo pesco,....ma anche no....io non c' ero a constatare la cosa all'epoca dei fatti....può benissimo essere anche che un lontano parente dei peschi ....che magari di pesco non aveva nulla che lo ricordasse , si è costantemente modificato grazie alle leggi naturali che noi oggi conosciamo.
:ciao:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4989
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Quixote » 09/08/2018, 22:54

Corretto, Romagnolo, senonché il problema è a monte dell’evoluzione: lasciamo pur perdere tzunami, terremoto di Lisbona, e compagnia bella, a suggerirci l’imperfezione del mondo. Veniamo pure al bel pescheto, al bel giardino, a una splendida distesa marina, con tutto il suo fascino: risultato una spietata lotta per la vita, o a voler essere cortesi, un perpetuo ospedale, luogo assai piú maliconico e greve di un cimitero. Non sono solito citare il mio sito, ma anche per un accenno “leopardiano” di Mauro, stavolta faccio un’eccezione; cfr.

http://www.fregnani.it/cinema/tourneur/tourneur_e_leopardi.htm
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 3998
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena

Messaggiodi Morpheus » 10/08/2018, 1:42

Vieri ha scritto:Dal caos e da una ameba non ti pare che sia stato abbastanza difficile ( e se fai il calcolo delle probabilità ritengo che si vada a "zero")..... arrivare alla vita così complessa su questo pianeta ?
Solo evoluzione ? Certamente ma con un "Regista"..... :ironico:
:grazie:


E' sbagliato il ragionamento, Vieri, perche' calcoli le probabilita' in retrospettiva.
Se parti dal caos e vuoi ottenere un risultato specifico impostandolo a priori (caos --> vita come la vediamo sul nostro pianeta) allora la probabilita' e' vicina allo zero.
Ma, se parti dal caos e vuoi ottenere qualcosa (caos --> qualsiasi cosa), lo otterrai quasi sempre la propabilita' e' quasi 1.
Caso pratico: Butta dei numeri a caso sul pavimento. Piu' ne butti e piu' prendendone sezioni piccole potrai trovarci dei pattern ricorrenti.

Questo capita specie se il caos e' enorme (universo) e ne guardi solo i dettagli (sistema solare). Ci sono voluto 4.5milardi di anni di energia solare per formare le miniscole forme di vita che vediamo e che siamo noi. Un enorme spreco di energia e di caos intorno a noi (calore del sole disperso) per avere la nostra piccola complessita' sul pianeta.

Qualsiasi fosse stata la complessita' ottenuta, valutandola a posteriori avrebbe avuto probabilita' zero di formarsi, ma aspettandola a priori una complessita' delle tante possibili deve avverarsi in un minuscolo sottoinsieme di tutto quel caos.
“I nostri nemici sono stati l’ignoranza e la rassegnazione”. Non so perché, ma ormai è andata così.

Presentazione
Morpheus
Utente Junior
 
Messaggi: 853
Iscritto il: 13/01/2014, 10:52

Messaggiodi Studente Biblico » 10/08/2018, 1:50

Dio esiste eccome... ma nessun uomo ha ancora scoperto come adorarlo nella maniera che gli è più gradita. Forse perchè i nostri pensieri non vanno oltre... il nostro pianeta.
“Non c’è infatti niente di nascosto che non sarà rivelato, e non c’è nulla di accuratamente occultato che non verrà allo scoperto.” (Marco 4:22)

La mia Presentazione - Link al mio sito "La Torre ti Guarda!" - Opuscolo Un aiuto per chi rischia di cadere nella trappola del geovismo (PDF)
Avatar utente
Studente Biblico
Nuovo Utente
 
Messaggi: 69
Iscritto il: 25/05/2018, 20:28
Località: Provincia di Caserta

Messaggiodi Mauro1971 » 10/08/2018, 6:31

Studente Biblico ha scritto:Dio esiste eccome... ma nessun uomo ha ancora scoperto come adorarlo nella maniera che gli è più gradita. Forse perchè i nostri pensieri non vanno oltre... il nostro pianeta.


Risposta a livello dell'affermazione:



https://youtu.be/mFxhDtTosak
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

romagnolo

Messaggiodi cattivo esempio » 10/08/2018, 7:31

animali che mangiano pesche col nocciolo?
evoluzioni naturali del pesco?

mai visto un pesco selvatico?

non confondiamo i prodotti umani con gli originali selvatici
i geni sono dedicati alla stabilita impedendo l'evoluzione
che quando avviene diventa sterile

le varietà invece sono già insite nei geni
cattivo esempio
Utente Junior
 
Messaggi: 555
Iscritto il: 07/09/2011, 19:15

Messaggiodi VictorVonDoom » 10/08/2018, 7:40

Studente Biblico ha scritto:Dio esiste eccome...


Prove?

Studente Biblico ha scritto:ma nessun uomo ha ancora scoperto come adorarlo nella maniera che gli è più gradita.


E, se esiste, chi ti ha detto che voglia essere adorato? Anzi, chi ti ha detto che sta qui a guardarci. Potrebbe essere morto, oppure essere andato a giocare in un'altra dimensione e aver lasciato questa al suo "destino".

Studente Biblico ha scritto:Forse perchè i nostri pensieri non vanno oltre... il nostro pianeta.


Si, probabilmente su qualche altro pianeta sarà nascosto qualche libro sacro dell'ordine dei Jedi che ci rivelerà la Verità sul Tutto. Ma fino ad allora, visto che non sappiamo come fare, meglio non fare, no? Vedi mai che se sbagli a recitare la litania s'incazza pure. :ironico:
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1548
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi pasqualebucca » 10/08/2018, 7:47

Noto con dispiacere che si è tornati al Vieri contro tutti, o meglio tutti contro Vieri.
Eccetto il Mod Quixquote moderato come al solito si cade nel confronto io ho ragione e non tu, e allora:
Quando la mattina mi alzo, vedo il sole il cielo e respiro e "VIVO" con tutto il rispetto per la astrofisica Margherita Hack penso e credo fermamente che questo mondo perfetto(ad eccezione dell'uomo), sia stato creato da Dio e nessuno mi può dimostrare il contrario, e gli altri?? teoria dell'evoluzione? Darwin, provenienza da un altro pianeta(Kolob), insomma sono fermamente convinto che quello in cui vivo e che mi circonda sia stato creato da Dio e basta.
Il resto può credere a quello che vuole, ma rimane il 50% di possibilità, una su due, purtroppo razionalmente mi devo scontrare con il fatto che non ci siano prove, ma in entrambi i sensi e allora vuoi per fede e vuoi perché credo che questo mondo imperfetto per via dell'uomo, sia stato creato da Dio, lo ringrazio ogni mattina ed a ogni preghiera.

Mauro dovresti essere un po più moderato, anche se rispetto le tue opinioni questa volta sembra che tu voglia affermare le tue ragioni non valutando e rispettando le credenze degli altri, dalle mie parti si dice "ogni testa è tribunali" per cui siamo liberi di credere o di non credere, ma ti invito benevolmente e se vuoi a "guardarti intorno" per capire che nulla è stato fatto a caso.
Buona Giornata a tutti
Avatar utente
pasqualebucca
Utente Junior
 
Messaggi: 829
Iscritto il: 05/02/2017, 16:01

Messaggiodi polymetis » 10/08/2018, 8:15

Pensavo a quel passo dello Zibaldone di Leopardi citato da Quix neanche due mesi fa.
Presentazione


Alla base delle scelte fondamentali del Nolano - a Londra come a Roma -, c'era il convincimento di appartenere alla "casa" dei filosofi, e che ad essa bisogna essere sempre fedeli, anche nei rapporti con i potenti della Chiesa e dello Stato, perché la casa della filosofia è la casa della verità: in un modo intelligente e anche astuto, certo, ma sempre fedeli. (Michele Ciliberto)
Avatar utente
polymetis
Moderatore
 
Messaggi: 4415
Iscritto il: 16/06/2009, 14:43

Messaggiodi Mauro1971 » 10/08/2018, 8:38

pasqualebucca ha scritto:Noto con dispiacere che si è tornati al Vieri contro tutti, o meglio tutti contro Vieri.
Eccetto il Mod Quixquote moderato come al solito si cade nel confronto io ho ragione e non tu, e allora:
Quando la mattina mi alzo, vedo il sole il cielo e respiro e "VIVO" con tutto il rispetto per la astrofisica Margherita Hack penso e credo fermamente che questo mondo perfetto(ad eccezione dell'uomo), sia stato creato da Dio e nessuno mi può dimostrare il contrario, e gli altri?? teoria dell'evoluzione? Darwin, provenienza da un altro pianeta(Kolob), insomma sono fermamente convinto che quello in cui vivo e che mi circonda sia stato creato da Dio e basta.
Il resto può credere a quello che vuole, ma rimane il 50% di possibilità, una su due, purtroppo razionalmente mi devo scontrare con il fatto che non ci siano prove, ma in entrambi i sensi e allora vuoi per fede e vuoi perché credo che questo mondo imperfetto per via dell'uomo, sia stato creato da Dio, lo ringrazio ogni mattina ed a ogni preghiera.

E no. Ma quali 50 e 50? Non ci sono prove per entrambe???
Della creazione non vi è prova alcuna ma dell'evoluzione ve ne sono una marea e multidisciplinari, vi sono previsioni verificate e quant'altro.
Per cui nella maniera più assoluta le tue affermazioni sono false, nel senso di non vere, radicalmente errate.

Se invece parli dell'esistenza di Dio di nuovo la probabilità sono a favore della non-esistenza per il principio di parsimonia.
Mi perdonerà Quixote se uso il verbo esistere ma siamo in un dialogo conune.

Mauro dovresti essere un po più moderato, anche se rispetto le tue opinioni questa volta sembra che tu voglia affermare le tue ragioni non valutando e rispettando le credenze degli altri, dalle mie parti si dice "ogni testa è tribunali" per cui siamo liberi di credere o di non credere, ma ti invito benevolmente e se vuoi a "guardarti intorno" per capire che nulla è stato fatto a caso.
Buona Giornata a tutti


A parte chhe essere moderato mi è innaturale; vorrei specificare alcuni punti:

1) rispetto in modo assoluto il tuo diritto a credere quel che vuoi.

2) rispetto le opinioni altrui là dove c'è spazio alle opinioni e se non sono palesemente fesserie.

3) se vengono espresse fesserie queste non hanno diritto ad alcun rispetto.

Per cui se mi posti fiorellini o slogan da Baci Perugina, o peggio, ciò che hai scritto secondo me sarebbe forse anche doveroso smontarli brutalmente ove ci sia qualcosa da poter essere smontato, oppure ridicolizzare là dove c'è solo del ridicolo.

Per cui per quanto tu come persona hai diritto al più profondo rispetto, ciò che esprimi deve invece meritarselo quel rispetto, diversamente è solo falsa diplomazia che a nulla serve.

Mai mi sono aspettato di essere trattato io stesso differentemente tra l'altro.

Insomma, se avete argomenti validi portatreli, diversamente almeno evitate di frignare pretendendo che si rispettino delle sciocchezze.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Vi faccio una domanda

Messaggiodi nelly24 » 10/08/2018, 8:51

Se esiste o se non esiste - CAMBIA QUALCOSA? :ironico:
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi pasqualebucca » 10/08/2018, 8:52

No Mauro i miei sono fatti almeno e certamente quanto i tuoi, ne di più ne di meno, io sono CERTO dell'esistenza di Dio, tu puoi citare solo dati farlocchi inventati da miei colleghi ingegneri o biologi e razionalisti con cui combatto ogni Santo(in questo caso il termine cade a pennello), giorno.
Quello che affermi tu e altrettanto valido a quanto affermo io, ne più ne meno, mi dispiace ma è così se ti piace ovviamente, altrimenti pensa pure che deriviamo da una scimmia o che Darwin abbia ragione, liberissimo di farlo ma io sono nella ragione quanto lo sei tu.

Con tutto il rispetto ovviamente.

Ciao
Avatar utente
pasqualebucca
Utente Junior
 
Messaggi: 829
Iscritto il: 05/02/2017, 16:01

Messaggiodi Mauro1971 » 10/08/2018, 8:53

E preciso:

Le "sciocchezze" non sono il credere in un qualsivoglia dio ma le argomentazioni che vengono purtroppo troppo spesso portate a favore di questa ipotesi.
Nel caso non si fosse compreso.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi pasqualebucca » 10/08/2018, 8:54

nelly24 ha scritto:Se esiste o se non esiste - CAMBIA QUALCOSA? :ironico:


Certo Nelly, la mia speranza nel perdono prima della morte, la mia speranza nel paradiso, cambia tutto ma proprio tutto.

Dio c'è e ti posso dire che è presente nella mia vita ogni giorno.
Avatar utente
pasqualebucca
Utente Junior
 
Messaggi: 829
Iscritto il: 05/02/2017, 16:01

Messaggiodi nelly24 » 10/08/2018, 8:57

pasqualebucca ha scritto:
nelly24 ha scritto:Se esiste o se non esiste - CAMBIA QUALCOSA? :ironico:


Certo Nelly, la mia speranza nel perdono prima della morte, la mia speranza nel paradiso, cambia tutto ma proprio tutto.

Dio c'è e ti posso dire che è presente nella mia vita ogni giorno.

Cambia solo nella nostra mente, il resto, la realtá di ogni giorno, rimane la stessa. Le persone ridono, piangono, nascono e muoiono etc ogni giorno.
É giusto essere buoni, onesti e gentili - eppure esiste anche il contrario. Dunque non cambia niente.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4408
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Mauro1971 » 10/08/2018, 9:00

pasqualebucca ha scritto:No Mauro i miei sono fatti almeno e certamente quanto i tuoi, ne di più ne di meno, io sono CERTO dell'esistenza di Dio, tu puoi citare solo dati farlocchi inventati da miei colleghi ingegneri o biologi e razionalisti con cui combatto ogni Santo(in questo caso il termine cade a pennello), giorno.
Quello che affermi tu e altrettanto valido a quanto affermo io, ne più ne meno, mi dispiace ma è così se ti piace ovviamente, altrimenti pensa pure che deriviamo da una scimmia o che Darwin abbia ragione, liberissimo di farlo ma io sono nella ragione quanto lo sei tu.

Con tutto il rispetto ovviamente.

Ciao


Oddiomamna, ci manca solo che affermassi che è il Diavolo a far uscire determinati risultati o a guidare "gli scienziati".

Di nuovo, il fatto che tu sia certo sono affari tuoi, per me puoi anche credere agli unicorni rosa, sono le prove oggettive ed il livello di probabilità a fare la differenza.

Puoi credere che Costantino abbia visto la croce in cielo ma le prove mostrano che è falso. Puoi credere ala sindone ma le prove mostrano che è un falso e puoi esserne convinto quanto vuoi ma resta falsa perchè non è un'opinione di fronte a prove precise.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi VictorVonDoom » 10/08/2018, 9:24

pasqualebucca ha scritto:
nelly24 ha scritto:Se esiste o se non esiste - CAMBIA QUALCOSA? :ironico:


Certo Nelly, la mia speranza nel perdono prima della morte, la mia speranza nel paradiso, cambia tutto ma proprio tutto.

Dio c'è e ti posso dire che è presente nella mia vita ogni giorno.


Ecco perchè un ateo, se per assurdo gli si dovesse presentare Dio davanti, probabilmente prenderebbe atto della realtà, pur continuando, di nuovo probabilmente, a vivere la sua vita nella stessa maniera.
Per un credente no, cambierebbe tutto. Andrebbe in crisi. Ecco perchè, pur davanti alle prove e alle evidenze, resta convinto delle sue credenze.
Presentazione

"Nessuno dovrebbe sentirsi obbligato a seguire una forma di adorazione che considera inaccettabile o a scegliere fra le proprie credenze e la propria famiglia." (g 07/09 p.29)
Avatar utente
VictorVonDoom
Utente Senior
 
Messaggi: 1548
Iscritto il: 14/05/2016, 19:25

Messaggiodi deliverance1979 » 10/08/2018, 10:16

Io penso che nella nostra indole di umani sia del tutto normale cercare i nostri genitori.
La stragrande maggioranza degli adottati, anche se poi se ne fanno una ragione, ma penso che si siano chiesti, o addirittura abbiano cercato di contattate o di sapere dei loro genitori biologici.

Per questo motivo, la ricerca dell'inizio è parte del nostro percorso.

Anche perchè sapere se il Big Bang è stato creato oppure è un semplice fenomeno naturale potrebbe cambiare la prospettiva di come si osserva l'Universo.

Certo, come dice Nelly, per un essere umano che vive 80 - 100 anni, che senso ha conoscere gli eventi di una scala temporale che durano da miliardi di anni?
Freddamente parlando nessuna.

Ma, se consideriamo l'uomo come entità di specie, in grado di tramandare la sua memoria, possiamo dire che potrebbe anche ambire a vivere diversi millenni, nel corso dei quali accumulerebbe saperi e conoscenze tali da far compiere cambiamenti sociali non indifferenti.

Sapere che il Dio biblico non esiste, impatterebbe non poco sul pensiero di miliardi di persone, sui cambiamenti sociali e sui modi di fare delle persone in un prossimo futuro.

Come ad esempio, sapere dell'esistenza di una vita intelligente in un altro pianeta, cambierebbe di molto a mio avviso, la percezione delle popolazioni divisi in nazioni ed etnie qui sulla Terra.

Quindi, per il progresso umano e scientifico, la risposta affermativa o meno ad un quesito del genere porterebbe ad enormi cambiamenti.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4977
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Quix......

Messaggiodi Vieri » 10/08/2018, 10:23

Quixote ha scritto:Vieri, cerco di rimaner neutrale in questo discorso, non tanto per il mio ruolo di mod, ma perchè è nella mia natura diffidare piú di coloro che mi accompagnano, che non di quelli che la pensano al contrario. Ma le sciocchezze non le sopporto. Banalmente il "giocattolino” è opera dell’uomo faber, che scimiotta l’arte creatrice di Dio (quindi ne è perfino la negazione), e che non ha nulla a che fare con l’ameba o con uno scorpione, che quest’arte non posseggono. Stai indebitamente confondendo evoluzione biologica ed evoluzione culturale, la qual ultima, nell’orologio del mondo, si situa nell’ultimo quarto d’ora, ove assimilassimo l’esistenza dell’universo a ventiquattro ore.

Perdonami Quix, ma sai benissimo che abbiamo concezioni di vita completamente diverse oltre ad esaminare le varie problematiche di vita sotto due aspetti assolutamente diversi: Il tuo ritengo dal punto di vista filosofico intellettuale, mentre il mio è molto più "terra terra" pratico e che più che pensare...."osserva"...e l'osservazione di quello che vede lo porta a pensare, ovviamente, in maniera diversa.
Cordialità
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5684
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Deliverance...

Messaggiodi Vieri » 10/08/2018, 10:38

Come ad esempio, sapere dell'esistenza di una vita intelligente in un altro pianeta, cambierebbe di molto a mio avviso, la percezione delle popolazioni divisi in nazioni ed etnie qui sulla Terra.

Quindi, per il progresso umano e scientifico, la risposta affermativa o meno ad un quesito del genere porterebbe ad enormi cambiamenti.

Scusatemi, se insisto da "lo scemo del villaggio" ma per me vi state scervellando inutilmente su tanti misteri che ci circondano quando non potremo mai avere risposte certe dal lato scientifico.
Mi parli di altre civiltà aliene ?

Se vuoi il mio parere "scientifico" e non "di fede", ritengo che da punto di vista statistico su miliardi di galassie presenti nell'universo sicuramente potranno esistere altri pianeti simili alla terra con condizioni di vita sostenibili.

L'idea quindi di "guerra tra i mondi" con "meduse" o "bacherozzoli" intelligentissimi che potessero conquistare la terra la vedo pertanto abbastanza remota e potrei azzardare sul fatto che questi extraterrestri possano essere molto simili se non uguali a noi.....

Se poi, "ridendo e scherzando" vuoi il mio parere di "credente" ti risponderei allora sicuramente ancora di si, poichè sarebbe da parte dell'uomo un pensiero di enorme superbia pensare che Dio abbia fatto tutto questo "ambaradan" per metterci solo noi...... :risata:

L'unico problema, sempre scherzando,.... :ironico: e... se fossimo allora non i soli nell'universo, quante volte Gesù Cristo si sarebbe dovuto fatto ammazzare per la salvezza di tutti?

Altra ipotesi ed ovviamente sempre da non prendere sul serio,.... :ironico: se noi risorgeremo sicuramente un pianeta accogliente dovremo poi pur trovarlo o no ?.... :risata: :risata:

Conclusioni spicciole.....ragazzi, rilassatevi se siete al mare o in collina, guardatevi intorno annusate un bel venticello fresco, ascoltate una cicalina e pensate solo a come si sta bene anche in questo "mondo infame""... :risata: :risata: :risata:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Master
 
Messaggi: 5684
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Mauro1971 » 10/08/2018, 10:45

deliverance1979 ha scritto:Anche perchè sapere se il Big Bang è stato creato oppure è un semplice fenomeno naturale potrebbe cambiare la prospettiva di come si osserva l'Universo.


Qui un punto importante.
Le Leggi della Fisica consentono un Universo dal nulla e le quantità di energia presenti nello stesso sono coerenti con una fluttuazione quantistica.
Questo ultimo dato ci da un indizio che ci porta a supporre che questa sia la possibile causa della nascita del nostro Universo. È un'indizio concreto.

Di nuovo la mi domanda ripetuta sino alla nausea., anche se non rivolta nello specifico te, ci sono indizi concreti nell'Universo che portino a supporre la presenza o l'azione di un'entità creatrice?
La risposta è no.

Questo rende l'ipotesi naturale molto più probabile di quella dell'origine divina.
C'è una netta differenza probabilistica.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Gold
 
Messaggi: 9018
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

PrecedenteProssimo

Torna a Fuori Tema

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici