Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

IL NARCISISMO PATOLOGICO DELLA LEADERSHIP GEOVISTA

Spazio dove discutere dei problemi relativi ai rapporti tra i TdG e il mondo che li circonda

Moderatore: Gocciazzurra

IL NARCISISMO PATOLOGICO DELLA LEADERSHIP GEOVISTA

Messaggiodi Metallo Pesante » 08/01/2022, 18:12

La parola “narcisismo” proviene dal mito greco di Narciso. Secondo il mito, Narciso era un bel giovane che rifiutò l’amore della ninfa Eco. Come punizione, fu destinato a innamorarsi della propria immagine riflessa nell’acqua. Incapace di consumare il suo amore, Narciso “rivolge lo sguardo rapito nello specchio d’acqua, ora dopo ora”. Infine viene mutato in un fiore che porta ancora oggi il suo nome, appunto il narciso.

Il concetto di eccessivo amor proprio è stato riconosciuto e preso in esame nel corso della storia, ma solo in tempi recenti è stato definito in termini psicologici. Oggi il narcisismo, e più in particolare il quadro di disturbo narcisistico della personalità, viene definito come una struttura di personalità molto complessa. Il soggetto che ne soffre sviluppa una vera e propria sorta di fissazione per l’immagine che rimanda agli altri. Presta infatti enorme attenzione a quelli che sono i feedback su di essa da parte delle persone con cui il narcisista intesse relazioni più o meno strette. Il disturbo narcisistico di personalità ha sintomi quali l'egocentrismo patologico, deficit nella capacità di provare empatia verso altri individui e bisogno di percepire ammirazione, che iniziano entro la prima età adulta e sono presenti in svariati contesti.

Ciò provoca difficoltà nel relazionarsi con gli altri, specie nei rapporti di coppia, perché il rapporto si fonda sulla manipolazione. La diagnosi secondo il criterio DSM IV (Manuale diagnostico e statistico dei disturbi mentali) richiede che almeno cinque dei seguenti sintomi siano presenti in un modo tale da formare uno schema pervasivo, cioè uno schema che rimane tendenzialmente costante in situazioni e relazioni diverse:

1) senso grandioso del sé ovvero senso esagerato della propria importanza;
2) è occupato/a da fantasie di successo illimitato, di potere, effetto sugli altri, bellezza, o di amore ideale;
3) crede di essere "speciale" e unico/a, e di poter essere capito/a solo da persone speciali; o è eccessivamente preoccupato di ricercare vicinanza/essere associato a persone di status (in qualche ambito) molto alto;
4) desidera o richiede un'ammirazione eccessiva rispetto al normale, o al suo reale valore;
5) ha un forte sentimento di propri diritti e facoltà, è irrealisticamente convinto che altri individui/situazioni debbano soddisfare le sue aspettative in maniera immediata;
6) approfitta degli altri per raggiungere i propri scopi, e non ne prova rimorso;
7) è carente di empatia: non si accorge (non riconosce) o non dà importanza a sentimenti altrui, non desidera identificarsi con i loro desideri;
8) prova spesso invidia ed è generalmente convinto che altri provino invidia per lui/lei;
9) modalità affettiva di tipo predatorio (rapporti di forza sbilanciati, con scarso impegno personale, desidera ricevere più di quello che dà, che altri siano affettivamente coinvolti più di quanto lui/lei lo sia) e comportamenti arroganti e presuntuosi.


Tenendo conto di quanto ho scritto (consultando enciclopedie mediche, dato che non sono del settore ma ho amici che sono state vittime di narcisisti patologici, avendo sposato o avendo fidanzati narcisisti, che hanno impostato il rapporto su basi coercitive e abusanti) vi segnalo, da un forum americano, un'interessante articolo dal titolo "The Governing Body of Narcissistic Personality Disorder!" che, analizzando le principali figure della leadership geovista dall'800 ai tempi moderni (anzi, pure pre-geovisti, come l'avventista William Miller), e cioè Charles Taze Russell, Joseph Franklin Rutherford e Frederick William Franz, notiamo che in tutti e tre traspaiono tratti di tipo narcisistico, con un'ego smisurato, che hanno condizionato, vista l'idea secondo cui Geova parlava per mezzo di loro, dato che l'autore del post scrive:

Alla luce di quanto sopra [una definizione di narcisismo simile alla mia], affermerei che il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova individualmente e come collettivo incarna la descrizione di cui sopra.

La storia dell'organizzazione degli Studenti Biblici (sotto C. T. Russell) e dei successivi Testimoni di Geova (sotto il giudice Rutherford, et al) dimostra questa affermazione.

La "personalità" di quella che è diventata nota come "l'organizzazione" è un'estensione (o proiezione) del disturbo mentale individuale tra l'élite ed è tramandata per influenzare (infettare) il pensiero (e la personalità esteriore) della base.


Interessante l'analisi (impietosa) di Frederick William Franz, "oracolo" della Watch Tower Bible and Tract Society of Pennsylvania dal dopoguerra al 1992, membro del "Comitato Scrittori" sin dal 1926:

Franz era il guru e, lui stesso, era un altro Miller [fondatore dell'avventismo e teorizzatore della profezia secondo cui il Signore sarebbe tornato nel 1843-1844, seguito da Armaghedon e dal rapimento in cielo degli "eletti"]. Autodidatta, autoregolato, nominato da Dio e al corrente del controllo divino. Lo SFD [Schiavo Fedele e Discreto] era, in sostanza, il narcisista Franz che scrisse le chiacchiere dinamiche del dispensazionalismo. (Ogni libro andava avanti e indietro su come i personaggi della Bibbia "dipingevano" i Testimoni di Geova degli ultimi giorni.)

Franz, in effetti, ha tirato fuori la sua peculiare teologia dal suo stesso canale alimentare applicando ogni scrittura della Bibbia ai Testimoni di Geova nel 20° secolo!!

Le convenzioni degli anni '20 divennero l'adempimento del libro dell'Apocalisse (versando coppe dell'ira) sulla cristianità! La morte dei due Testimoni divenne la prigionia di Rutherford e del suo consiglio. ecc ecc

Senza Fred Franz e la sua immaginazione narcisistica, Knorr sarebbe stato solo un altro uomo d'affari.

Quando finalmente Franz riuscì a portare avanti la sua agenda di speculazioni, cronologie fasulle e speculazioni su lla FINE DEI TEMPI, stava dimostrando a tutto il mondo ciò che solo un vero NARCISISTA avrebbe tentato. Franz stava mostrando al mondo che Dio ha operato attraverso LUI SOLO! La finzione di "schiavo fedele e discreto" che riceveva la guida angelica era una pretesa per la base (e Knorr). In realtà, un uomo che era al di sopra di tutti gli altri (Franz) è stato in grado di controllare milioni di veri credenti e guidarli a destra ea sinistra come aveva ordinato!

Il drammatico tuffo verso la distruzione certa (1974/75) avrebbe dimostrato per sempre al mondo chi aveva ragione e chi aveva torto!

Tranne che un vero narcisista è troppo arrogante per pentirsi, cedere e affrontare la realtà!


Insomma, non solo "vittime di vittime", come notava il nipote di quest'ultimo, Raymond Franz, ma siamo stati tutti delle vittime di una manipolazione mentale attuata da una leadership narcisista convinta di essere al centro dell'universo. Credo che pure l'odierno Corpo Direttivo sia di fatto così.

Fonte: https://www.jehovahs-witness.com/topic/243433/governing-body-narcissistic-personality-disorder

Fonte tradotta da Google Translate: https://www-jehovahs--witness-com.translate.goog/topic/243433/governing-body-narcissistic-personality-disorder?_x_tr_sl=en&_x_tr_tl=it&_x_tr_hl=it&_x_tr_pto=sc e https://www-jehovahs--witness-com.translate.goog/topic/243433/governing-body-narcissistic-personality-disorder?page=2&_x_tr_sl=en&_x_tr_tl=it&_x_tr_hl=it&_x_tr_pto=sc
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 415
Iscritto il: 29/06/2020, 9:17

Messaggiodi Tranqui » 08/01/2022, 19:09

:bravo:

Presentazione
-Non importa quanti chilometri ci sono tra di noi, la cosa più importante è che esista un noi.


Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 6354
Iscritto il: 14/02/2013, 17:32

Messaggiodi Peter » 09/01/2022, 12:22

Probabilmente per dare il via ad un gruppo religioso di tipo settario ci vogliono proprio personaggi narcisisti e carismatici (oltre a russel penso anche Joseph smith dei mormoni o David Koresch) che riescono ad attrarre e affascinare le persone con le loro doti. Poi se il gruppo cresce e si stabilizza subentrano nel tempo alla guida personaggi tipo burocrate che pensano più ad organizzare ed espandere, soprattutto a livello immobiliare ed economico la setta. La parte dottrinale serve per gettare fumo negli occhi dei fedeli ma i leader mostrano più interesse per la crescita materiale del movimento.
Peter
Nuovo Utente
 
Messaggi: 87
Iscritto il: 23/05/2021, 18:13


Torna a Costume e società

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici