Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Il futuro della Watchtower?

Spazio dove discutere dei problemi relativi ai rapporti tra i TdG e il mondo che li circonda

Moderatore: Gocciazzurra

Il futuro della Watchtower?

Messaggiodi Metallo Pesante » 25/05/2021, 14:07

Giorni fa parlavamo della possibile scomparsa della predicazione porta a porta, annunciata in alcuni articoli da Robert Hendricks, portavoce americano dei Testimoni di Geova. Dopo l'esplosione di internet, i numerosi tagli al personale delle Betel e ai costi (la graduale scomparsa delle pubblicazioni, cosa diverrà la Watchtower? Nel 2015 erano queste le previsioni di Lloyd Evans:

Cosa c'è in serbo?

Il gioco finale è tutt'altro che certo, ma dato ciò a cui stiamo assistendo, mi aspetto che la Watchtower alla fine venga ridotta a poco più di un complesso di culto nello stato di New York, dove il numero in diminuzione di seguaci devoti si affolla in pellegrinaggi occasionali per un'opportunità fotografica con i loro cari leader.

Non verrà stampato nulla. Sarà possibile accedere a tutto online, con i membri del Corpo Direttivo che si rivolgono ai loro devoti tramite video, assicurando loro che Armaghedon è sicuramente dietro l'angolo perché l'organizzazione di Geova è sotto attacco come mai prima d'ora.

Potremmo vivere fino a vedere il giorno in cui la Watchtower diventerà simile per dimensioni e struttura a Scientology, con i suoi 50.000 (o meno) seguaci e una leadership altamente isolata.

Non ci sarebbero vere congregazioni di cui parlare, perché la stragrande maggioranza delle sale del regno, avendo già rinunciato alla propria autonomia, sarebbe tra i primi beni ad essere svenduti. Forse alcune "org ideali" (lungo il modello di Scientology) sparse nelle principali località della città potrebbero sorgere come punti focali locali per l'attività dei Testimoni. Ma, man mano che i problemi dell'organizzazione diventano più evidenti, quelli che una volta erano milioni di Testimoni saranno ridotti a forse centinaia di migliaia di fanatici ignari e accaniti seguaci che si rifiutano fermamente di guardare le informazioni oggettive su Internet nonostante le chiare prove che la loro amata organizzazione ha da tempo sbriciolato.

Forse sto superando me stesso, ma ora che non sono più un Testimone mi è permesso speculare. Potrebbe non accadere dall'oggi al domani, o fino a quel punto. Ma sta diventando sempre più difficile negare che qualcosa stia accadendo nelle viscere di questa organizzazione fieramente orgogliosa, e io per primo mi sento privilegiato di testimoniarlo. https://jwwatch.org/cedars-blog/watchtower-in-crisis-frustration-grows-at-bethel-as-governing-body-focuses-everything-on-warwick


Che ne pensate?
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi Peter » 25/05/2021, 14:26

Oggi direi che le congregazioni sono composte perlopiù da persone dai 40/45 anni in sù, i giovani scarseggiano, quindi bisognerà vedere una volta che le vecchie generazioni, quelle più zelanti, saranno scomparse cosa resterà dell'organizzazione; certo possono sperare tra le nazioni del cosiddetto terzo mondo di continuare a racimolare un pò di fedeli ma , ed è quello che spero , vanno incontro a una secolarizzazione un pò stile chiesa cattolica. Poi ovviamente è difficile immaginare come evolverà in generale la società umana, quali cambiamenti sociali ci saranno e come anche l'organizzazione geovista si saprà adeguare.
Peter
Nuovo Utente
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 23/05/2021, 17:13

Messaggiodi Metallo Pesante » 25/05/2021, 14:37

Peter ha scritto:Oggi direi che le congregazioni sono composte perlopiù da persone dai 40/45 anni in sù, i giovani scarseggiano, quindi bisognerà vedere una volta che le vecchie generazioni, quelle più zelanti, saranno scomparse cosa resterà dell'organizzazione; certo possono sperare tra le nazioni del cosiddetto terzo mondo di continuare a racimolare un pò di fedeli ma , ed è quello che spero , vanno incontro a una secolarizzazione un pò stile chiesa cattolica. Poi ovviamente è difficile immaginare come evolverà in generale la società umana, quali cambiamenti sociali ci saranno e come anche l'organizzazione geovista si saprà adeguare.


Caro Peter, mi ha colpito molto questo punto, ora che il culto è diventato digitale a seguito del Covid-19, e transitato su Zoom:

Non ci sarebbero vere congregazioni di cui parlare, perché la stragrande maggioranza delle sale del regno, avendo già rinunciato alla propria autonomia, sarebbe tra i primi beni ad essere svenduti. Forse alcune "ideal org" (lungo il modello di Scientology) sparse nelle principali località della città potrebbero sorgere come punti focali locali per l'attività dei Testimoni. Ma, man mano che i problemi dell'organizzazione diventano più evidenti, quelli che una volta erano milioni di Testimoni saranno ridotti a forse centinaia di migliaia di fanatici ignari e accaniti seguaci che si rifiutano fermamente di guardare le informazioni oggettive su Internet nonostante le chiare prove che la loro amata organizzazione ha da tempo sbriciolato.


Cos'è una "Ideal Org" Scientology?

Una Ideal Org è una chiesa configurata per fornire i servizi completi della religione di Scientology ai suoi parrocchiani e alla comunità. "Ideale" comprende sia le strutture fisiche che i tipi di servizi forniti ai parrocchiani e alla comunità. Queste chiese ospitano ampi display multimediali di informazioni pubbliche che descrivono tutti gli aspetti di Dianetics e Scientology, del fondatore L. Ron Hubbard e dei programmi di miglioramento sociale e di sensibilizzazione della comunità della chiesa. I servizi religiosi sono forniti in aule di corsi estetici e privi di distrazioni e aule di consulenza spirituale. Ci sono anche biblioteche, librerie, sale per film e seminari e ampie cappelle per servizi domenicali, matrimoni, cerimonie di denominazione e altri raduni congregazionali. https://sandiegodowntownnews.com/ideal-org-a-perfect-expression/


Diverrà questa la comunità geovista del post-pandemia? Verranno mantenute pochi "multisala" (magari una sola mega-sala del regno per le grandi città) dove raggruppare la comunità nelle grandi occasioni, mentre per il resto staranno online su Zoom anche dopo la fine della pandemia, magari con l'opera di predicazione ridotta all'essenziale? Che ne pensate?
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi Antonyos » 25/05/2021, 17:43

Me lo sono chiesto anche io, qualcosa è cambiato, e molte cose si sono stabilizzate ovvero:
1) forse è la prima volta nella storia che i Tdg godono di più libertà personale, che li ha portati a fare più attività ricreative, sport, più vita insomma, pur sempre nei loro dettami, sembra una roba da nulla ma non lo è, perché quando torneranno, dovranno rinunciare a tutte queste cose che stavano facendo, con il relativo beneficio che ne derivava e rimettersi nel vortice di attività teocratiche, potrebbe essere deleterio andare a togliere questa specie di Libertà che si sono ritrovati;
2) già da tempo si diceva che i territori ormai erano saturo e producevano poco, ormai sono stati percorsi e ripercorsi, la crescita è maggiormente interna, servirebbe mantenere controllo su chi c'è ancora, probabilmente la predicazione porta a porta cambierà ma non credo la tolgano completamente, forse ci saranno modifiche nel servizio di pioniere, sicuramente qualcosa sarà tagliato.
Antonyos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 15/05/2019, 12:57

Messaggiodi Romagnolo » 25/05/2021, 21:27

Quale futuro attendersi secondo me è ancora un pò una incognita, nel senso che i vertici credo stiano ancora tastando il terreno per capire come meglio muoversi.
Non sò che notizie gli giungano sul conto della fratellanza se sono come quelle che potrebbero venire dalla mia congregazione....stiamo freschi, potrebbero rivoluzionare tutto e nominare pure un papa dei TdG che andrebbe sempre tutto bene :cer:
Comunque venendo sul pratico, sicuramente ad estinzione degli attuali 80enni vedremo sparire quasi tutte le pubblicazioni cartacee ad uso interno, magari si salverà la Traduzione del nuovo mondo e la Torre di Guardia per lo studio, ma per il resto anche le pubblicazioni per lo studio di libro penso diventeranno solo digitali.
Siccome gli espositori penso che continueranno ad essere ancora impiegati per un bel pò ci vorrà comunque qualche letteratura con cui riempirli per cui volantini, libro di studio e qualche opuscoletto si continuerà a stampare.
Forse arriveremo ad avere un unica stamperia per ogni continente il cui lavoro basterà per quelle nazioni che lo compongono.
Sempre meno lavoratori nelle filiali perchè sostituiti dall' automazione .
E in era da 5G visite dei sorveglianti quasi sempre on line con un' unica visita annuale in presenza.
Chissà quanto ci ho indovinato? :blu: :blu:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6779
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Socrate69 » 26/05/2021, 22:34

Nell'insieme, la vedo un pò come Cedar, anche se viene difficile fare previsioni.
Alcuni giorni fà su un canale tv francese una psicologa specializzata di vittime di gruppi settari (programma in cui testimoniò una ragazza ex-TdG), spiegò che molti rimangono attaccati a tali gruppi perché avvertono un grande bisogno di credere a qualcosa di trascendente, e più le cose in cui si vuol credere sono fantastiche (nel senso di frutto della fantasia, ciò che sono effettivamente le credenze dei TdG), e più le menti manipolabili vi crederanno.
Questo spiega perché molti ancora sono ciecamente leali all'organizzazione, e perdere l'illusione della speranza del paradiso di cui si è sempre parlato avrebbe un costo troppo alto per loro.
A mio parere, quello che potrebbe contribuire al risveglio di parecchi è la lenta ma sicura secolarizzazione, cosa che toglie gran parte all'aura di santità attribuita dagli adepti ai vertici del movimento.
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
 
Messaggi: 4402
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi deliverance1979 » 28/05/2021, 9:12

Socrate69 ha scritto:Questo spiega perché molti ancora sono ciecamente leali all'organizzazione, e perdere l'illusione della speranza del paradiso di cui si è sempre parlato avrebbe un costo troppo alto per loro.


Esatto, anche perchè la WTS tramite il Corpo Direttivo, ha preteso dai TDG di esporsi attraverso delle opere reali e concrete.

Allontanamento dalla società del mondo (amici, parenti, vicini, con cui forse prima si avevano rapporti molto più stretti), o per chi vi è nato, educazione limitante nei confronti delle frequentazioni con le persone del mondo.
Predicazione pubblicazione (quindi sputtanamento pubblico) nel proprio territorio dove si vive.
Rinuncia a molte cose che per le persone del mondo sono normali, carriere, ambizioni, hobby e lavori compresi (considerati dalla teocrazia geovista come inappropriati o sconvenienti).
Educazione impositiva teocratica nei confronti dei figli.

Viste queste azioni concrete, che comunque hanno un impatto sociale e psicologico nella vita della persona che diventando TDG ha immaginato di trovare chissà quale grande risposta a tutti i problemi della vita, ora che deve scegliere se abbandonare tale culto, con tali presupposti, si ritrova anche ricattato sotto il profilo dell'orgoglio.

Motivo per cui molti TDG rimangono dentro a tale organizzazione anche se non ci credono più, o forse hanno dei forti dubbi circa quanto promesso loro (decenni or sono) dal Corpo Direttivo, ma che però non si stà verificando come invece dovrebbe....

Per le nuove generazioni di TDG, ovvero gli under 40 - 45 anni, nati dalla generazione di persone del mondo che sono diventati TDG nei lontani anni 1970-80, in piena sbornia da fine del mondo imminente, non è esistita nessuna scelta, ma solo l'indottrinamento forzato a credere che questa è la "verità" che li avrebbe salvati dalla fine del mondo imminente.

Quindi diciamo che oltre a tutti i problemi che la WTS deve affrontare a livello economico, e legale, si sovrappone anche lo sfaldamento della fede granitica dei propri adepti, che forse, pur non abbandonando tale culto perchè ormai o troppo coinvoli (per chi è venuto dal mondo), o educati a vivere intorno a tale religione (i nati in famiglie di TDG), hanno comunque forti dubbi e hanno perso lo slancio dell'offensiva teocratica.

Ormai il nuovo mondo, per molti di questi TDG è solo un esercizio di fantasia, ma concretamente, ogni anno si ripresenta il 31 dicembre l'ennesima delusione che Harmaghedon non è venuto e si attende il prossimo anno, e cosi decade dopo decade.

E tutto questo si riverbera poi concretamente nel mondo reale geovista con meno ore di servizio, meno presenza alle adunanze, meno partecipazione alle assemblee, meno studio, meno vocazioni (diventare anziani o servitori di ministero, o pionieri), meno contribuzioni.

Quindi la WTS si sta sempre di più ritirando da molte posizioni.
Io prevedo il seguente scenario

Meno pubblicazioni prodotte e un taglio con il passato: Il sito JW.ORG diventerà l'unico punto di riferimento, dove a mio avviso ci sarà una riorganizzazione dei contenuti.
Da una parte la WTS manterrà la sua traduzione biblica, e un commentario stile perspicacia per analizzare tutte le parti presenti nella bibbia alla geovista maniera.
Dopo di che la WTS dovrà far sparire pian piano le decennali vaccate che ha scritto nelle pubblicazioni del XIX, XX e parte del XXI secolo, facendo rimanere solo dei punti dottrinali fermi che rimangono sostanzialmente immutati.
Per il resto punteranno con molti broadcasting, video biblici, film teocratici, e perchè nò, "serie teocratiche" stile drammi moderni, in stile soap opera, dove si narrerà le vicende che affronta una congregazione dei tempi della fine, e qui verranno analizzati gli aspetti della vita delle varie fasce d'età, le tentazioni del mondo, e ci saranno numerosi rimandi ad eventi biblici (quindi si sovrapporranno scenari con ambientazione antica)...
E i TDG vivranno cosi nel loro sogno fantastico, un pò come quando nei secoli passati le religioni blasonate usavano pittori e scultori per raffigurare l'invisibile mondo celeste, cosi da mantenere viva l'immaginazione del fedele verso cose che non poteva vedere.
Per me, rimarrà solo la Torre di Guardia per lo studio e per la trattazione di alcuni punti dottrinali.

Trasformazione dell'opera di servizio di campo: Ormai nel mondo occidentale diventerà sempre demandato al potere del sito JW.ORG o a testimonianze di stampo promozionale-marketing (stand di testimonianza, o campagne speciali limitate, forse per presentare qualche evento multimediale della WTS o assemblea, o discorso speciale, o l'onnipresente commemorazione).

Riduzione delle adunanze e delle assemblee: Con il fatto che le nuove generazioni di TDG contribuiscono sempre meno, e che i soldi "munti" dalle congregazioni presenti nei paesi in via di sviluppo possono si e no essere utili a rappezzare qualche sala del regno o sala delle assemblee, molto probabilmente si dovranno ottimizzare queste strutture.
L'adunanza settimanale si ridurrà ad una sola, dove si riunirà l'adunanza del giovedì e quella della domenica in un'unica soluzione.
Motivo per cui in una stessa sala del regno possono presenziare anche 5 - 6 congregazioni.
Le assemblee ne rimarranno solo due, una di un giorno, la domenica, e quella estiva di due giorni, sabato e domenica.
O forse rimarrà solo un'assemblea, quella estiva di un giorno (bisogna vedere quanto saranno messi male)...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi brisa » 28/05/2021, 10:02

Devo ammettere che quando commentate la diminuzione della carta stampata e del contemporaneo aumento dell'importanza del sito jw come se fosse una caratteristica peculiare dei tdG, mi lasciate un po' perplesso. Quello che stanno facendo i tdG non è altro che andar dietro a quello che è l'andazzo della società intorno a noi. Sono ormai pochissimi quelli che leggono libri o comprano giornali cartacei. Perfino chi ha degli interessi di nicchia spesso si rivolge a Internet per informarsi. Si legge Wikipedia, si guarda Youtube. Ci potrei scommettere quello che volete che anche la stragrande maggioranza degli utenti di Infotdgeova non ha letto più di un libro nell'ultimo anno, se mai lo hanno letto. Sono convinto che la maggioranza non compra e non legge nemmeno quei libri che vengono stampati e pubblicizzati e che sono stati scritti da ex tdG.

D'altra parte anche Infotdgeova è un sito Internet, non è un libro. Lloyd Evans ha un canale Youtube, non scrive libri (almeno credo, e se li scrive, in quanti li comprano paragonandoli con chi segue i suoi video?) E vale la stessa cosa ormai per moltissimi ex o presunti critici. Quanti scrivono libri e quanti invece creano siti Internet o creano canali Youtube? E ripeto, in quanti comprano quei libri? Ho quasi la sensazione che Crisi di coscienza continui a essere il bestseller tra i libri scritti dagli ex.

Per cui, non mi sembra una "profezia" così difficile da pronunciare. E' un po' triste, ma è il mondo che va in quella direzione, perché mai la WT dovrebbe continuare a stampare libri di carta che nessuno leggerebbe? Come tra l'altro anche quella che riguarda l'utilizzo delle sale del regno da parte di più congregazioni, non è il futuro, sta già accadendo.
Avatar utente
brisa
Utente Senior
 
Messaggi: 859
Iscritto il: 24/01/2011, 10:24

Messaggiodi Metallo Pesante » 28/05/2021, 11:12

brisa ha scritto:Devo ammettere che quando commentate la diminuzione della carta stampata e del contemporaneo aumento dell'importanza del sito jw come se fosse una caratteristica peculiare dei tdG, mi lasciate un po' perplesso. Quello che stanno facendo i tdG non è altro che andar dietro a quello che è l'andazzo della società intorno a noi. Sono ormai pochissimi quelli che leggono libri o comprano giornali cartacei. Perfino chi ha degli interessi di nicchia spesso si rivolge a Internet per informarsi. Si legge Wikipedia, si guarda Youtube. Ci potrei scommettere quello che volete che anche la stragrande maggioranza degli utenti di Infotdgeova non ha letto più di un libro nell'ultimo anno, se mai lo hanno letto. Sono convinto che la maggioranza non compra e non legge nemmeno quei libri che vengono stampati e pubblicizzati e che sono stati scritti da ex tdG.

D'altra parte anche Infotdgeova è un sito Internet, non è un libro. Lloyd Evans ha un canale Youtube, non scrive libri (almeno credo, e se li scrive, in quanti li comprano paragonandoli con chi segue i suoi video?) E vale la stessa cosa ormai per moltissimi ex o presunti critici. Quanti scrivono libri e quanti invece creano siti Internet o creano canali Youtube? E ripeto, in quanti comprano quei libri? Ho quasi la sensazione che Crisi di coscienza continui a essere il bestseller tra i libri scritti dagli ex.

Per cui, non mi sembra una "profezia" così difficile da pronunciare. E' un po' triste, ma è il mondo che va in quella direzione, perché mai la WT dovrebbe continuare a stampare libri di carta che nessuno leggerebbe? Come tra l'altro anche quella che riguarda l'utilizzo delle sale del regno da parte di più congregazioni, non è il futuro, sta già accadendo.


Ma infatti non era una previsione critica, ma constatavo i fatti ipotizzando scenari futuri, ma tieni conto che la Watchtower è una casa editrice. Sì, Evans ha scritto due libri, The Reluctant Apostate: Leaving Jehovah's Witnesses Comes at a Price e How to Escape From Jehovah's Witnesses e, no, non so te e non so gli altri utenti, ma io non mi solo limitato a consultare Infotdgeova, avendo divorato quest'anno, fra libri cartacei e digitali, almeno una quindicina di titoli. I libri digitali (circa sei) erano di ex TdG, per evidenti motivi, essendo PIMO. Gli altri li ho acquistati in libreria o su internet. Adoro la carta, ma uso il digitale per risparmiare...
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi Romagnolo » 28/05/2021, 12:15

Concordo con Metallo Pesante, se il post fosse stato una critica negativa su come si sta evolvendo l' Organizzazione, ricco di riferimenti nostalgici alle assemblee di 7 giorni e dei volumi da 400 pagine con scarsissimi disegni in bianco e nero capirei la critica di Brisa, ma qui si sta invece facendo previsioni di come essa evolverà se vuole stare al passo coi tempi quindi non c' è alcun motivo per criticare quanto è stato postato. :ciao:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6779
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi deliverance1979 » 28/05/2021, 13:53

brisa ha scritto:Devo ammettere che quando commentate la diminuzione della carta stampata e del contemporaneo aumento dell'importanza del sito jw come se fosse una caratteristica peculiare dei tdG, mi lasciate un po' perplesso.


Mah, che dirti caro Brisa...
Hai ragione, tutto sta passando all'online.
Solo che tali tecnologie venivano osteggiate dalla WTS fino a qualche decennio fa, quando il mondo ne faceva largo uso, mentre la WTS nel 2005 potenziava enormemente le sue capacità di stampa acquistando delle monumentali rotative di stampa della Roland mi sembra, con costi di decine di milioni di dollari.

Comunque a parte il passaggio dalla carta al virtuale, la cosa che invece dovrebbe lasciarti perplesso è la riduzione della quantità di "materiale" spirituale, definito per decenni come "cibo spirituale a suo tempo", che con l'approssimarsi della venuta di Harmaghedon (sono passati 107 anni dal 1914) doveva farsi sempre più abbondante...
Invece mi sembra che sia molto mediocre, e contraddittorio...

Secondariamente, la cosa che invece dovrebbe lasciare ancora più perplessi è la riduzione delle ore di adunanza, che proprio come il cibo spirituale a suo tempo, avrebbe dovuto aumentare, anzichè diminuire, se è proprio vero che il popolo di Geova sta andando verso la "Grande Tribolazione", periodo in cui tutti i luoghi di culto (comprese le sale del regno), sarebbero state chiuse.
Mentre invece siamo passati dalle cazz..e di qualche anno fa dove la mancanza ad una delle tre adunanze settimanali dei TDG (studio di libro del martedì, adunanza di servizio del giovedì, e adunanza della domenica) venivano considerate come scarso apprezzamento per le disposizioni teocratiche.
Mentre oggi un'adunanza (che invece in passato era considerata imperdibile) è stata abolita (quella del martedì), mentre invece quella della domenica accorciata di 15 minuti.

Il famoso tempo "sacro" da dedicare a Geova, è stato abbassato di un'ora e quindici minuti....
Ahhh si, l'hanno sostituito con la buffonata dello studio personale...
Ovvero la presa per il c..o secondo cui i TDG che non vanno alle adunanze (motivo per cui sono state accorciate), si metto in casa (forse tornati dal lavoro o da altre attività mondane) e iniziano a dedicarsi ad una cosa (lo studio) che prima disattendevano nonostante il controllo di presenza alle adunanze...
Ma a chi vogliamo prendere per il c..o

Questa religione si basa su una buffonata millenaristico-teologica.
E' tutta una pagliacciata.

E tu ti meravigli delle nostre critiche?
Ma con la stessa meraviglia, come dovresti giudicare le fanta putt...e della WTS e del suo corpo direttivo?

Voto 0, ma che dico, sotto zero...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Romagnolo » 29/05/2021, 22:00

Sintetizzando al massimo si può dire che non potendo portare i loro adepti nel nuovo mondo (perché non verrà e di questo ne sono convinto) gli creeranno un mondo tutto per loro grazie al potere della multimedialità così da isolarli mentalmente ancora di più dal mondo circostante, così che non faranno caso al tempo che passa ma avranno parole solo per osannare le magnificenze della loro Organizzazione.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6779
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi deliverance1979 » 30/05/2021, 10:40

Romagnolo ha scritto:Sintetizzando al massimo si può dire che non potendo portare i loro adepti nel nuovo mondo (perché non verrà e di questo ne sono convinto) gli creeranno un mondo tutto per loro grazie al potere della multimedialità così da isolarli mentalmente ancora di più dal mondo circostante, così che non faranno caso al tempo che passa ma avranno parole solo per osannare le magnificenze della loro Organizzazione.


Ma allora, considerando questa mutazione, la domanda sorge spontanea...

Che cosa cambia tra la religione dei TDG, e la cristianità con i 2000 anni di storia?

I TDG nascono nel 1870 per opera di Pastor Russell la loro fede si fonda su un millenarismo che aspetta la restaurazione concreta del governo di Geova.
La loro crescita esplode nel XX secolo, quando dall'anno 1914 credono che sono entrati negli ultimi e che grazie alla truffa teocratica della "generazione del 1914" che avrebbe ricordato anche Harmagheddon e il nuovo mondo aumentano di numero.
Poi però, non solo passa il XX secolo, ma arriva il XXI secolo inoltrato e siccome di cazz..e sparate ne hanno dette troppe, non sapendo più come mettere una pezza, che cosa fanno i geni del Corpo Direttivo?
Iniziano a inventarsi questi mezzucci di bassa lega, ovvero una produzione multimediale che a mò di gioco di ruolo offre ai TDG disillusi dei continui imput sotto forma di immagini, racconti, video e storie della congregazione cristiana dei TDG negli ultimi giorni che aspetta la grande tribolazione e Harmagheddon.
E grazie a queste storie che fanno vedere come sarà la vita del TDG medio durante la grande tribolazione o ad Harmagheddon, o nel nuovo mondo, il Corpo Direttivo distoglie il TDG di turno dalla realtà del fallimento teologico di cui loro sono artefici (150 anni di attese deluse), per farlo andare avanti con queste pseudo storielle da quattro soldi che continua a illudere (finche il gioco gli dura) la speranza dell'imminenza della fine...

La Cristianità ha fatto praticamente la stessa cosa.... di sicuro prima (2000 anni fa) e meglio...

Non vedendo il regno di Dio restaurato nel primo secolo, neanche nel secondo e via dicendo, hanno trasportato la speranza dell'uomo dalla terra al cielo.
E per fare questo hanno utilizzato tutta una serie di produzione umana fatta di filosofia, racconti, quadri, statue e quanto fosse possibile realizzare in questi 2000 anni affinchè al fedele di quel tempo fosse chiara la realtà del reame celeste invisibile.

La stessa cosa, ma in maniera più goffa stanno facendo i TDG.
Siccome la fine tanto predicata come imminente, in 150 anni di attesa (150 anni, non un giorno), dal 1870 ad oggi non si è verificata, allora è meglio spostare tutto nel reame della fantasia e dell'imminenza a tempo indeterminato.

Che pagliacciate.

Ma la cosa bella, che i TDG non si rendono conto (mio padre in primis... poveraccio e poveracci), dell'illogicità del loro discorso...(creato dal Corpo Direttivo....)

Quando infatti gli si chiede "Ma allora quando dovrebbe venire la fine di questo sistema di cose..."

In maniera sicura di loro (di sicuro c'è che si stanno prendendo per il c..o da soli) rispondono: "Gesù disse che il giorno e l'ora nessuno li sà...." :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Ahhh, e la mia risposta allora è: Quindi la fine di questo sistema di cose potrebbe venire anche tra 200 - 300 anni.... e allora il 1914 (inizio degli ultimi giorni) sarebbe come la Rivoluzione Francese, un evento del passato insignificante per uno del 2300...

Allora con la faccia stupita, solitamente replicano.... "Bè no, cosi tanto non c'è da aspettare...."

Ahh no.... e quindi quando dovrebbe venire questa fine?

E loro ritornano nel loro loop da idioti...."il giorno e l'ora nessuno li conosce..."

Come si può ben vedere, vivono in una eterna auto presa per il c..o dove non volendo ammettere che i 150 anni di fallimentare attesa dimostrano che la loro fede si basa sul nulla e che il calcolo dei sette tempi è appunto fantastico.

Quindi non vogliono darsi un limite temporale oltre il quale dire...."Bè effettivamente se la fine di questo sistema di cose non arriva entro il 2030, o 2050 allora forse quelli del Corpo Direttivo ci hanno preso per il c..o"...

No, la loro mente da una parte vuole rassicurarsi che ricorderanno nell'arco della loro vita la venuta del Nuovo Mondo, ma dall'altra hanno paura di darsi un limite.
E cosi, anno dopo anno si avvicinano al 2300 (periodo in cui non si sarebbe mai dovuti arrivare per estensione temporale).... e che andando avanti di questo passo, farà si che ci sarà sempre il TDG di turno che replicherà....

"Il giorno e l'ora nessuno li sà, ma sicuro non verrà tra 200 anni...." :mirror: :mirror: :mirror: :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Che pagliacci, che buffoni....
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Peter » 30/05/2021, 17:16

Ottima disamina Deliverance, mi hai fatto pensare che anch' io per anni ho creduto che armaghedon sarebbe arrivato nel giro di 4/5 anni al massimo, un tempo non troppo vicino da creare immediate aspettative e non troppo lontano da rilassarsi troppo...ovviamente dopo i 4/5 anni si ripartiva in loop con le aspettative...
Peter
Nuovo Utente
 
Messaggi: 62
Iscritto il: 23/05/2021, 17:13

Messaggiodi Socrate69 » 30/05/2021, 23:38

Ma una delle dottrine principali della setta di Warwick, se non la più importante, che ha accalappiato prima i discepoli di CT Russell poi quelli di Rutherford e successori, fino ad arrivare ad oggi, incredibilmente invariata dal principio, è quella di illudere gli adepti manipolabili e creduloni che non moriranno mai se fanno i bravi (cioè che la "fine" arriverà per forza mentre sono ancora vivi) C'è bisogno di ricordare la propaganda di Rutherdord ma non solo, circa un secolo fà, in giro a esporre il "famoso" discorso dal tema "Milioni ora viventi non moriranno mai"? La fine è stata sempre "vicina". E ciò di per sé dovrebbe far riflettere chi ha un pò di senno.
Ma per quanto tempo ancora riusciranno a tirare avanti con le loro false speranze, con le quali si 'traggono dietro discepoli' ?
Stiamo a vedere...
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
 
Messaggi: 4402
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44


Torna a Costume e società

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici