Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Persecuzione (altri) cristiani: Cosa può pensare un Testimone di Geova?

Spazio dove discutere dei problemi relativi ai rapporti tra i TdG e il mondo che li circonda

Moderatore: Gocciazzurra

Persecuzione (altri) cristiani: Cosa può pensare un Testimone di Geova?

Messaggiodi Socrate69 » 26/05/2021, 22:48

Cosa può pensare un normale Testimone di Geova leggendo questo tipo di notizia?
https://www.google.com/amp/s/www.avveni ... mondo-2019

A parte che, da che ricordo io, MAI si menzionava la persecuzione di altri, tranne quella che veniva inflitta ai loro membri.
Vi è per così dire una totale indifferenza verso questa questione.
Perché? Forse perché li considerano parte della "falsa religione" che, tanto, sparirà comunque? Sono a questo punto cinici?
Ogni religione si fonda sulla paura dei molti e sull’astuzia dei pochi - Stendhal

Presentazione
Avatar utente
Socrate69
Utente Master
 
Messaggi: 4402
Iscritto il: 18/12/2013, 15:44

Messaggiodi Giovanni64 » 27/05/2021, 5:52

Mi sento di fare prima una considerazione di carattere più generale: la rappresentazione di ciò che accade nel mondo è praticamente costruita dai media, e non perché i media danno notizie false ma perché selezionano e valorizzano gli episodi, le notizie che...devono far notizia.

Questo concetto è portato all'estremo nell'ambito molto più ristretto dei tdg: sono meritevoli di attenzione solo i fatti che risultano funzionali alla ideologia che si intende propagandare.

Più in particolare poi accade che il rapporto con la diversità non è gestito dai tdg ad un livello più esterno rispetto alle proprie credenze, cosa inevitabile e ovvia se si ritiene giusto richiamarsi a valori di semplice umanità o di civiltà, però poi i tdg pretendono che gli altri, i religiosamente diversi, abbiano tutte le attenzioni umane e civili possibili verso le loro specifiche vicende. Ma i religiosamente diversi potrebbero avere semplicemente altre priorità oppure avere, come i tdg, altre ragioni interne alle loro credenze.

Qualche anno fa leggevo su un forum di tdg internettiani lo sdegno di fronte all'indifferenza, esemplificata attraverso il "prima vennero...". Però la loro indifferenza, l'indifferenza dei tdg, per giunta ostentata, quella non conta. Non conta perché loro hanno diritto di ragionare all'interno della loro diversità, i religiosamente diversi invece no.
Avatar utente
Giovanni64
Utente Master
 
Messaggi: 3288
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Messaggiodi Antonyos » 27/05/2021, 8:20

Ricordo che fu detto ed io stesso mi difendevo dicendo che non tutti i cristiani sono veri cristiani, sono parte della falsa religione, mentre i tdg sono gli unici che portano il nome di Geova e questa è la differenza.
Antonyos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 15/05/2019, 12:57


Torna a Costume e società

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici