Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

1935 & Aumento del numero degli Unti: gli anni '70!

Sezione in cui si analizzano le vicende storiche dell'organizzazione

Moderatore: Achille

1935 & Aumento del numero degli Unti: gli anni '70!

Messaggiodi Metallo Pesante » 23/07/2021, 18:02

Tutti sappiamo che la Watchtower, per molto tempo, ha detto che il numero della classe degli unti, 144.000, era stato raggiunto nel 1935. Da allora, il numero dei Testimoni di Geova unti ha cominciato a diminuire. Tutti sappiamo però che le cose verranno messe discussione definitivamente nel 2007, quando è stato ammesso non vi è alcuna base scritturale per la dottrina del 1935, con l’affermazione “non possiamo fissare una data precisa per il termine della chiamata dei cristiani alla speranza celeste” (La Torre di Guardia del 1° maggio 2007), il tutto dopo che il numero di coloro che mangiano il pane e il vino alla Commemorazione aveva iniziato ad aumentare, al punto che oggi, in base al Rapporto mondiale dei Testimoni di Geova per l'anno di servizio 2020, i partecipanti alla Commemorazione in tutto il mondo sono stati 21.182, contro i 8.000 e passa degli anni precedenti il 2007, ma alcune avvisaglie che tale dottrina faceva acqua le abbiamo avute negli anni '70. Il prof. M. James Penton, nel suo libro Apocalypse delayed. The story of Jehovah's Witnesses (Toronto University Press, 2015), alle pp. 141 e 142 spiega che:

... sin dal 1935 e fino a tempi recenti, l’insegnamento della Società era che tutti i 144.000 membri della chiesa – il corpo di Cristo – erano già stati scelti e che soltanto alcuni che erano divenuti infedeli sarebbero stati sostituiti con qualcuno della grande folla di Rivelazione 7:14. Naturalmente, man mano che con il trascorrere degli anni gli unti più anziani morivano, era naturale che si assottigliasse sempre di più il numero di coloro che si aspettavano una ricompensa celeste. Questo era ciò che accadeva fino al 1973 quando, con stupore dei capi dei Testimoni, il numero di quelli che affermavano di far parte del corpo di Cristo cominciò effettivamente a crescere.[41] L’anno seguente si verificò la stessa cosa,[42] in conflitto con ciò in cui credeva la Società, e cioè che il rimanente dei 144.000 sarebbe rapidamente diminuito mentre si avvicinava Armaghedon.[43] L’aumento del numero di chi affermava di nutrire una speranza celeste agli inizi degli anni ’70 era probabilmente inevitabile. Non sorprende che fra le centinaia di migliaia che si erano convertiti prima del 1975, alcuni credessero di avere la speranza celeste. Ci si meraviglia anzi che non fossero di più a farlo, specialmente durante il periodo più liberale dal punto di vista dottrinale e organizzativo [Penton si riferisce agli anni '70, quando fu istituito una gestione collegiale nell'organizzazione e nelle congregazione, vista da molti come una liberalizzazione, bloccata dopo il 1975, ndr], in quanto il solo rito mistico, interamente individualistico della religione dei Testimoni che la Società aveva lasciato rimanere dopo gli anni ’30 era stato il diritto di ciascuno di decidere individualmente se avrebbe partecipato oppure no alla Cena del Signore nel Memoriale di primavera. Facendolo, chi partecipava agli emblemi, il pane e il vino, avrebbe indicato alla congregazione che egli riteneva di avere ricevuto la chiamata dello spirito per divenire uno degli unti, un membro dei 144.000; e in teoria i suoi fratelli avrebbero dovuto rispettare questa chiamata.
Invece, stranamente, molti funzionari della Watchtower, in particolare i sorveglianti di circoscrizione, spesso guardavano con estremo sospetto questi “nuovi partecipanti”. I proclamatori di congregazione e gli anziani spesso mettevano in dubbio che i nuovi partecipanti avessero effettivamente ricevuto la chiamata celeste. Cosa ancor più singolare, nonostante l’insegnamento della Società sull’importanza di mostrare grande rispetto per i fratelli di Cristo, i nuovi partecipanti spesso erano trattati come “individui gonfi d’orgoglio” o “persone che pensavano di saperne più della Società”. Di conseguenza, se qualcuno aveva meno di sessantacinque anni e cominciava a partecipare alla cena del Signore, lei o lui erano sottoposti a un’intensa pressione sociale perché smettesse di farlo. A volte su tali persone si scatenava il pettegolezzo, venivano praticamente ostracizzati, e trattati senza alcun rispetto. Così alcuni partecipanti furono sottoposti a vessazione per indurli a negare la loro chiamata celeste, a causa della pressione dei loro conservi, gli anziani o i sorveglianti di circoscrizione.

Note:

[41] Secondo l’Annuario del 1974, p. 31 vi era stato un effettivo incremento di 173 Testimoni che nutrivano la speranza celeste rispetto al 1973.
[42] Nel 1974 vi fu un ulteriore aumento di 200 “partecipanti al Memoriale”. Annuario 1975, p. 31 In due anni il rimanente degli unti Testimoni era cresciuto di 373 persone.
[43] Vedi l’Annuario del 1981, p. 31.


Considerazioni? Un'incremento di malattie mentali dagli anni '70? :risata: :risata: :risata: :risata: :ironico: :ironico: :ironico: :ironico: :ironico: :ironico:
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 387
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi Sandro » 23/07/2021, 18:36

E se in realtà non ci fosse alcun tdg tra i 144000 ?
Sandro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1256
Iscritto il: 30/06/2019, 11:55

Messaggiodi Peter » 23/07/2021, 19:21

Partendo dal fatto che non c'è nessuna chiamata celeste in realtà, quell'aumento di unti non potevano che essere per ragioni psicologiche di vario tipo come magari un retaggio del cattolicesimo/protestantesimo da cui venivano i convertiti oppure l'idea di vivere sulla terra non attraeva particolarmente o chissà quale motivazione. Certo che il CD che deve rivedere sempre le sue dottrine perché viene regolarmente smentito dai fatti non fa una bella figura nonostante cerca di salvarsi con la scusa dell' intendimento progressivo.
Peter
Nuovo Utente
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 23/05/2021, 17:13

Messaggiodi deliverance1979 » 24/07/2021, 8:38

Non voglio dire nulla su queste boiate, faccio parlare direttamente a loro.... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Torre di Guardia 1996-15-8 pagine 30-31
Domande dai lettori: Da alcuni anni i rapporti indicano un leggero aumento nel numero di coloro che prendono gli emblemi alla Commemorazione. Dobbiamo ritenere che molti nuovi vengano unti con lo spirito santo?
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1996607

"Ci sono buone ragioni per ritenere che il numero dei 144.000 cristiani unti sia stato completato decenni fa."

Quindi la risposta secca arriva subito, al di la di ogni dubbio... :fronte:

Ma per i meno convinti, che desiderano avere più prove, scendendo qualche paragrafo più giù, nell'articolo troviamo quanto segue...

"Gli avvenimenti degli scorsi decenni rispecchiano sia il completamento della chiamata degli unti che la benedizione di Geova sulla sempre più numerosa “grande folla”, che spera di sopravvivere alla “grande tribolazione”. (Rivelazione [Apocalisse] 7:9, 14) Per esempio, alla Commemorazione del 1935, cui assisterono 63.146 persone, quelli che presero gli emblemi professando di essere unti furono 52.465. Trent’anni dopo, nel 1965, i presenti furono 1.933.089, mentre il numero dei partecipanti scese a 11.550. Dopo altri 30 anni, nel 1995, il numero dei presenti è balzato a 13.147.201, ma solo 8.645 hanno preso il pane e il vino. (1 Corinti 11:23-26) È chiaro che, col passare dei decenni, il numero di coloro che professavano di appartenere al rimanente è diminuito notevolmente: circa 52.400 nel 1935; 11.500 nel 1965; 8.600 nel 1995. Comunque, quelli che hanno la speranza terrena sono stati benedetti e il loro numero è cresciuto notevolmente.

Il più recente rapporto pubblicato è quello del 1995, secondo cui i partecipanti sono stati 28 in più rispetto all’anno precedente, anche se la proporzione fra partecipanti e presenti è ulteriormente diminuita. Tutto considerato, che qualche persona in più abbia deciso di prendere gli emblemi non deve preoccuparci. Nel corso degli anni alcuni, anche battezzati da poco, all’improvviso hanno cominciato a prendere gli emblemi. In certi casi, dopo un po’ si sono resi conto di aver commesso un errore. Qualcuno ha riconosciuto di aver preso gli emblemi cedendo a una spinta emotiva o perché sotto stress a livello mentale. Ma poi hanno capito di non essere stati realmente chiamati alla vita celeste. Hanno chiesto a Dio di mostrare loro misericordiosa comprensione. E continuano a servirlo lealmente da buoni cristiani, con la speranza di vivere per sempre sulla terra."


Ma è bellissima la conclusione che all'epoca, nel 1996, il Corpo Direttivo, autore di tale articolo, aveva della loro classe e dell'intendimento e guai a chi avesse osato obiettare altro....

"Non c’è alcun motivo di preoccuparsi se qualcuno comincia a prendere gli emblemi o smette di farlo."

Peccato, che quel "qualcuno", passò dagli 8600 del 1996 ai 21000 unti del 2021... :prega: :prega: :prega: :mirror: :mirror: :mirror: :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio: :fronte: :fronte: :fronte:

Come si fa a non credere alle grandi verità bibliche di queste persone, che per loro stessa affermazione, Geova, poco prima del 1914, nel XIX secolo (1874 per la precisione), ha fatto si che un gruppo di fedeli persone (guarda caso in USA), abbia dimostrato un certo interesse verso il ripristino della "pura adorazione", ovvero di capire la chiave di lettura biblica proprio nel periodo chiamato "Ultimi giorni", che iniziano proprio nel 1914.

Tutto sembrava essere puntuale e preciso secondo la tabella di marcia di Geova, che aveva già stabilito tutto....

Peccato poi, che le cose, 150 anni dopo, non andarono come previsto molte volte.
Il senso dell'articolo dimostra proprio questo.

Delle cazz..e scritturali ribadite e affermate per decenni (1935-1996, ovvero 61 anni) dal corpo direttivo, vengano poi smentite di colpo nel 2007 con qualche trafiletto...

Torre di Guardia del 2007-1-5
Quando termina la chiamata dei cristiani alla speranza celeste?
https://wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/2007327

"Nel 1935 si capì che la “grande folla” di Rivelazione 7:9-15 era composta di “altre pecore”, cristiani con la speranza terrena che sarebbero comparsi sulla scena mondiale negli “ultimi giorni” e che come gruppo sarebbero sopravvissuti ad Armaghedon. (Giovanni 10:16; 2 Timoteo 3:1; Rivelazione 21:3, 4) Dopo quell’anno l’opera di fare discepoli fu volta a radunare la grande folla. Pertanto, soprattutto dopo il 1966 si pensava che la chiamata celeste fosse terminata nel 1935. Questo sembrava trovare conferma nel fatto che quasi tutti coloro che si erano battezzati dopo il 1935 sentivano di avere la speranza terrena. Si pensava che chiunque venisse chiamato alla speranza celeste dopo di allora sostituisse qualche cristiano unto che si era dimostrato infedele.

È ovvio che, se uno degli unti si allontana dalla verità e non si pente, Geova chiama qualcun altro perché prenda il suo posto. (Romani 11:17-22) Probabilmente, però, i veri cristiani unti che sono divenuti infedeli non sono molti. D’altro canto, nel corso degli anni, alcuni cristiani battezzatisi dopo il 1935 hanno ricevuto la testimonianza di avere la speranza celeste. (Romani 8:16, 17) Pare quindi che non si possa determinare con precisione la data in cui termina la chiamata dei cristiani alla speranza celeste."


Passo e chiudo
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi deliverance1979 » 24/07/2021, 13:44

Come sempre ci ho ripensato come i cornuti... :ironico:

Il mio post precedente, con il confronto tra le due torre di guardia, una del 1996 e l'altra del 2007, ovvero 11 anni dopo, rappresentano l'esempio lampante della luce progressiva "illogica" dei TDG.

Secondo la loro visione di luce progressiva, per il Corpo Direttivo, da che Geova ha dato inizio al regno di Cristo in cielo nel 1914, avrebbe anche dato maggiore conoscenza della bibbia e del messaggio contenuto al suo interno.
Tale maggiore conoscenza sarebbe stata data ai suoi servitori, ovvero i TDG.

Nel 1919, il Corpo Direttivo ha sempre affermato che Geova li "liberò dalle tenebre spirituali"....(pensate se invece erano ancora prigionieri di esse... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio: )

Comunque tornato al punto in questione, la logica geovista vorrebbe che con il trascorrere degli anni, da che nel 1914 iniziarono gli "Ultimi giorni" dell'umanità, prima di Harmaghedon, la "verità" del messaggio biblico si sarebbe capita sempre di più.

Tale "verità", oltre a far capire intendimenti spirituali più astratti (come inchinarsi o meno a delle immagini, oppure fare o meno determinati rituali religiosi), si sarebbero uniti anche a conoscenze specifiche riguardo a determinate profezie, grazie alle quali, si sarebbero capiti pienamente i tempi in cui i cristiani stavano vivendo.

E siccome, il futuro che attende l'umanità ribelle è la Grande Tribolazione prima, e Harmaghedon dopo, con miliardi di morti al seguito, ci si sarebbe aspettato, proprio come mentre Noè finiva di terminare l'Arca, a che punto ci si trovava prima della venuta del "Regno di Geova"...

Mentre in queste due riviste, si nota la vomitevole incompetenza del Corpo Direttivo e il suo pressappochismo.

Infatti, se è vero che il Corpo Direttivo è stato liberato da Geova dalle tenebre spirituali nel 1919, quando nel 1996, ovvero 77 anni dopo, ci si aspettava che il censimento dei 144.000 Unti, fosse un concetto chiaro e ben stabilitio.
Mentre invece nel 2007, si passa da una certezza maturata dopo 77 anni, con tanto di affermazioni in cui quelli del Corpo Direttivo, danno d'intendere ai propri adepti, che siccome per molti decenni il numero dei 144.000 è andato sempre scendendo, significa che la raccolta (durata 2000 anni, dal ministero di Gesù, fino al XX secolo) era stata completata.
Mentre poi, 11 anni dopo si smentiscono clamorosamente.
Ma la cosa peggiore è che la nuova luce progressiva non aggiunge dei dettagli (abbondantemente dati nel precedente intendimento) utili per capire a che punto della storia si passa.

La logica della luce progressiva, avrebbe dovuto scrivere nella Torre di Guardia del 1996, di come non si sapeva ne come, ne quando, tale raccolta sarebbe terminata.
Mentre invece nella rivista del 2007, si sarebbero dovuti dare degli ulteriori dettagli utili per stabilire la conclusione di tale raccolta.

Invece, i buffoni del Corpo Direttivo, proprio come per tutte le altre truffe teocratiche da loro partorite nel XX secolo, decenni or sono, hanno sbandierato dettaglie teocratici completamente sbagliati, ma utili per aumentare il senso di urgenza, e quindi spronare quante più persone possibili a schierarsi dalla loro parte, cosi da contribuire per l'espansione dell'opera dei TDG.

Salvo poi, decenni dopo, rimangiarsi tutti questi dettagli e dispensare della "fulminata luce progressiva".... che non solo non dava ulteriori informazioni specifiche, ma smantellava i precedenti punti fermi... :mirror: :mirror: :mirror: :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Che pagliacciate...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Romagnolo » 24/07/2021, 20:33

Caro Deliv, mica descrivi brustolini...! :risata: :strettamano:
A peggiorare le cose è il fatto che mica era chissa' quale stravolgimento o chissà quali problematiche avrebbe ingenerato il non chiudere la chiamata degli Unti nel 1935,
Dove stava scritto nella bibbia che prima Gesù e il suo padre celeste avrebbero prima radunato gli Unti e poi finito con quelli i restanti delle altre pecore?
La raccolta poteva benissimo svolgersi in parallelo; quindi benchè fare la scelta giusta ( agli occhi dell' intendimento attuale) fosse stata una cosa semplicissima da indovinare...ecco che invece Rutherford e Company la sbagliano clamorosamente!
E loro erano per giunta lo schiavo fedele e saggio di allora, incaricato di provvedere cibo spirituale a suo tempo :fronte:
In più ricordiamoci che Rutherford aveva introdotto la dottrina che la classe degli unti ancora sulla terra riceveva le rivelazioni del volere divino tramite ispirazione dagli angeli stessi!
Che bella ispirazione che hanno avuto se hanno annunciato come per certo un intendimento falso, ma sopra tutto in tutto ciò non sò quanti se ne accorgano, viene lesa la stessa figura di Geova il quale a questo punto passa per uno che non guida con attenzione la sua organizzazione se questa per decenni spaccia menzogne in tutto il mondo circa i Suoi programmi e le Sue tempistiche.
E sì ragazzi miei, questa storia della chiamata celeste di cui si ignora la chiusura è tutt' altro che roba di poco conto o marginale, svela apertamente quanto sia farlocco questo culto! :cer:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6774
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08


Torna a La storia dei Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici