Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Matteo 27:51-54

La Bibbia dei Testimoni di Geova è davvero una traduzione fedele ed accurata delle Sacre Scritture?

Moderatore: polymetis

Matteo 27:51-54

Messaggiodi Achille » 11/03/2021, 12:47

Immagine

Immagine

Qualcuno che ha la TNM del 2017 potrebbe mandarmi la scansione della pagina di Matteo 27 e la scansione della nota su questi versetti?
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15407
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Mario70 » 11/03/2021, 14:41

Nel frattempo che qualcuno ti invii la scansione riporto la versione online:

51  Allora la cortina del santuario si squarciò in due, da cima a fondo; la terra tremò e le rocce si spaccarono. 52  Le tombe si aprirono e molti corpi dei santi che si erano addormentati* furono sbalzati fuori 
53  (e dopo che lui era stato risuscitato persone venute dai luoghi di sepoltura# entrarono nella città santa) e diventarono visibili a molti. 
54  Ma, vedendo il terremoto e ciò che stava succedendo, il centurione e quelli che insieme a lui facevano la guardia a Gesù ebbero moltissima paura e dissero: “Di sicuro questo era il Figlio di Dio!”*t


Note in calce
Matteo 27:52
* O “si erano addormentati nella morte”, “erano morti”.
# O “tombe commemorative”. (Vedi Glossario, “tomba commemorativa”.)

Note:
furono sbalzati fuori Il verbo greco qui presente (egèiro) può riferirsi a una risurrezione, ma è spesso usato anche in altri contesti. Ad esempio, è tradotto “tirare fuori” (Mt 12:11), “alzarsi” (Mt 17:7) o “suscitare” (Lu 1:69). In Mt 27:52 il soggetto del verbo egèiro non sono i “santi”, ma i loro “corpi”. Evidentemente il terremoto fu così forte che le tombe si aprirono e i cadaveri furono sbalzati fuori.

Matteo 27:53

dopo che lui era stato risuscitato Cioè dopo la risurrezione di Gesù. L’informazione all’interno delle parentesi si riferisce ad avvenimenti che ebbero luogo in un momento successivo.

persone venute dai luoghi di sepoltura O “coloro che venivano dai luoghi di sepoltura”. Il verbo greco qui presente presuppone un soggetto plurale maschile riferito a delle persone, e non ai corpi (sostantivo neutro in greco) che vengono menzionati nel v. 52. Il verbo si riferisce evidentemente a dei passanti che avevano visto i cadaveri sbalzati fuori dal terremoto (v. 51) e che, entrati in città, riferirono ciò che avevano visto.

città santa Cioè Gerusalemme. (Vedi approfondimento a Mt 4:5.)

diventarono visibili Evidentemente in riferimento ai corpi menzionati nel v. 52. (Vedi approfondimento a Mt 27:52.)


Praticamente mettendo le parentesi hanno spostato il soggetto dai corpi dei santi resuscitati (per loro semplicemente cadaveri usciti fuori dalle tombe dal terremoto) a dei fantomatici passanti che videro questi corpi.

Come traducono gli altri:
Cei:
"51 Ed ecco, il velo del tempio si squarciò in due, da cima a fondo, la terra tremò, le rocce si spezzarono, 52 i sepolcri si aprirono e molti corpi di santi, che erano morti, risuscitarono. 53 Uscendo dai sepolcri, dopo la sua risurrezione, entrarono nella città santa e apparvero a molti.
54 Il centurione, e quelli che con lui facevano la guardia a Gesù, alla vista del terremoto e di quello che succedeva, furono presi da grande timore e dicevano: "Davvero costui era Figlio di Dio!"."

Interessante notare che il Verbo egeiro resuscitare è lo stesso sia per i santi morti che per Gesù, ma nel primo caso traducono" sbalzati fuori", nel caso di Gesù" resurrezione". Anche "tombe" ha la stessa parola greca mnemeion sia al 52 che al 53 ma traducono "tombe" al 52 e "luoghi di sepoltura" al 53, facendo credere che i corpi sbalzati fuori erano nelle tombe, mentre i fantomatici passanti si trovavano nel luogo di sepoltura dove erano queste tombe!

Uno degli esempi evidenti di come hanno tradotto in base al loro preconcetto dottrinale.
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6105
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Achille » 11/03/2021, 14:50

Ilnonnosa, fonte inesauribile, mi ha mandato la scansione della pagina richiesta.

Immagine

La nota:

Immagine

Ho inserito oggi nel sito un aggiornamento alla pagina già esistente in cui si commentava questo passo e l'interpretazione che ne danno i TdG.

Questra la pagina iniziale (a cura di Andrea Nicolotti):

https://www.infotdgeova.it/fu-una-resurrezione-.html

E questo il mio aggiornamento:

https://www.infotdgeova.it/fu-una-resur ... l#sbalzati
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15407
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 11/03/2021, 15:19

Mario70 ha scritto:Interessante notare che il Verbo egeiro resuscitare è lo stesso sia per i santi morti che per Gesù, ma nel primo caso traducono" sbalzati fuori", nel caso di Gesù" resurrezione". Anche "tombe" ha la stessa parola greca mnemeion sia al 52 che al 53 ma traducono "tombe" al 52 e "luoghi di sepoltura" al 53, facendo credere che i corpi sbalzati fuori erano nelle tombe, mentre i fantomatici passanti si trovavano nel luogo di sepoltura dove erano queste tombe!

Uno degli esempi evidenti di come hanno tradotto in base al loro preconcetto dottrinale.
Molto interessante questa tua osservazione. Non me ne ero accorto.

Anche in questo caso è solo la TNM italiana a tradurre in maniera diversa mnemeion. La TNM inglese e anche quelle in altre lingue traducono coerentemente in entrambi i casi mnemeion con "tombe".

Ho aggiunto questo particolare alla pagina aggiornata: https://www.infotdgeova.it/fu-una-resur ... l#sbalzati
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15407
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Quixote » 13/03/2021, 10:33

Giusto rispondendo ad Achille, avevo scritto diversi post su questi passi circa tre anni fa, cfr.

https://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?p=361091#p361091

Rileggendo mi ritorna l’impressione di prolissità e pignoleria di allora, cui ora si aggiunge il fastidio per alcuni giudizi troppo severi e polemici nei confronti dei traduttori WTS, che oggi non irriderei a quel modo; ferma restando la loro impreparazione soggettività ignoranza, e infine vanità del pensiero alla base di alcune loro balorde interpretazioni.
Καὶ ἠγάπησαν οἱ ἄνθρωποι μᾶλλον τὸ σκότος ἢ τὸ φῶς.
E gli uomini vollero piuttosto le tenebre che la luce.
GIOVANNI, III, 19. (G. Leopardi, La ginestra, esergo)
======================================
Primo postPresentazioneStaurós: palo o croce? (link esterno)
Avatar utente
Quixote
Moderatore
 
Messaggi: 4645
Iscritto il: 15/08/2011, 22:26
Località: Cesena


Torna a La Traduzione del Nuovo Mondo, la Bibbia dei Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici