Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Malgradotutto...

In questa sezione si possono segnalare gli aspetti positivi esistenti sia negli insegnamenti che nel comportamento dei TdG

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Malgradotutto...

Messaggiodi Muscoril-Matisse » 13/12/2009, 17:09

Carissimi,

Da tdg, avete mai avuto esperienza con anziani o sorv. Di circ., che sia pure nel ruolo che ricoprivano, abbiano manifestato doti di sensibilita', umanita', e simili.
In sintesi che fossero comunque delle brave persone.

Matisse
La verita' non danneggia mai una giusta causa. M. K. GANDHI
Presentazione
Avatar utente
Muscoril-Matisse
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1084
Iscritto il: 16/06/2009, 19:24

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 13/12/2009, 17:27

Non saprei.
Riguardo agli anziani non li ho conosciuti tanto da poterne dire nè bene nè male.
Penso che in massima parte cercassero di seguire al meglio il loro ministero, con coscienza, questo si.
La mia esperienza con il sorvegliante, invece, visto che siamo nella sezione non solo critica, la sorvolo.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Gocciazzurra » 13/12/2009, 19:43

Muscoril-Matisse ha scritto:Carissimi,

Da tdg, avete mai avuto esperienza con anziani o sorv. Di circ., che sia pure nel ruolo che ricoprivano, abbiano manifestato doti di sensibilita', umanita', e simili.
In sintesi che fossero comunque delle brave persone.

Matisse

Mmmhh.. vediamo.. in 30 anni di geovismo e in tante congregazioni in cui sono stata (a causa dei frequenti cambi di domicilio) e quindi avendo conosciuto tantissimi anziani di diversa età e cultura.. me ne viene in mente solo uno :blu:
Anzi, no! Due! L'ultimo dei quali mi ha aiutato a scappare dall'ex marito e tra l'altro è il padre di un utente del forum.
Immagine

Giorni fa un medico mentre mi accompagnava all'uscita mi fece inaspettatamente dei grattini sul collo: li percepii come una carezza sul cuore che mi accompagna ogni giorno.

Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5769
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi bigotta » 14/12/2009, 11:25

In tanti anni da tdg attiva ricordo solo due sorv. di circ con particolare affetto.

Il primo, con una grande umanità e umiltà ,poco attento alle regole ma spinto dal sentimento dell'amore.il fatto che avesse due figli adulti per me non è un caso.Eccezionali sia lui che la moglie.

L'altro un grande anticonformista attento ai fratelli che erano solo proclamatori senza incarichi.Grandissima disponibilità verso tutti gli umili e per questo criticato dai fratelli con responsabilità.

Il resto tutti giù dalla torre!!!!!!!
La legge, ai nemici si applica , agli amici si interpreta.
Avatar utente
bigotta
Utente Junior
 
Messaggi: 319
Iscritto il: 17/07/2009, 7:57

Messaggiodi Blauauge1 » 14/12/2009, 12:16

Muscoril-Matisse ha scritto:Carissimi,

Da tdg, avete mai avuto esperienza con anziani o sorv. Di circ., che sia pure nel ruolo che ricoprivano, abbiano manifestato doti di sensibilita', umanita', e simili.
In sintesi che fossero comunque delle brave persone.

Matisse


Cara Matisse,
vorresti dire forse che tra gli anziani o sorveglianti, in sintesi , sia difficile trovare brave persone?
Mi dispiace molto per questo post e per i commenti che ne sono seguiti: uno, due anziani come "sintesi" di brave persone!
Un conto è criticare le dottrine del geovismo, cosa condivisibile , ma un ' altro conto è attaccare le persone.
Cercare qualcuno che possa testimoniare che ha avuto a che fare con bravi anziani o sorveglianti equivale a dire che è difficile trovare brave persone tra i tdge sopratutto tra i nominati e questo, è un attacco alla dignità dei testimoni i Geova e non alle dottrine.
A parte le eccezioni di quelli che cadono nel peccato e comunque espulsi, i TDG : anziani ,sorveglianti, proclamatori,sono tutte brave persone: sensibili e con umanità, al pari dei fuori usciti, al pari dei cattolici, al pari dei mussulmani ...........
Esistono casi di nominati che non si comportano bene, ma accusare tutti, in toto, a parte una o due eccezioni,
di cattiveria ( contrario di brava persona umana e sensibili) è un classico esempio di rancore e rabbia verso qualcuno .
Blauauge1
 

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 14/12/2009, 12:31

Credo, ma sarà Matisse a confermare o meno, che il discorso non intendesse mettere in discussione le qualità umane dei ministri di culto, ma solo se le loro qualità fossero tali da, come dire, superare determinate direttive.
Se siamo d'accordo che molte cose nelle disposizioni della ccTdG non sono prettamente cristiane, viene logico chiedersi quanti ministri, nell'espletamento dei loro doveri ne hanno tenuto rigido conto e quanti, invece, hanno fatto prevalere sentimenti e azioni più umane?
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi bigotta » 14/12/2009, 12:36

Blauauge1 ha scritto:
Muscoril-Matisse ha scritto:Carissimi,

Da tdg, avete mai avuto esperienza con anziani o sorv. Di circ., che sia pure nel ruolo che ricoprivano, abbiano manifestato doti di sensibilita', umanita', e simili.
In sintesi che fossero comunque delle brave persone.

Matisse


Cara Matisse,
vorresti dire forse che tra gli anziani o sorveglianti, in sintesi , sia difficile trovare brave persone?
Mi dispiace molto per questo post e per i commenti che ne sono seguiti: uno, due anziani come "sintesi" di brave persone!
Un conto è criticare le dottrine del geovismo, cosa condivisibile , ma un ' altro conto è attaccare le persone.
Cercare qualcuno che possa testimoniare che ha avuto a che fare con bravi anziani o sorveglianti equivale a dire che è difficile trovare brave persone tra i tdge sopratutto tra i nominati e questo, è un attacco alla dignità dei testimoni i Geova e non alle dottrine.
A parte le eccezioni di quelli che cadono nel peccato e comunque espulsi, i TDG : anziani ,sorveglianti, proclamatori,sono tutte brave persone: sensibili e con umanità, al pari dei fuori usciti, al pari dei cattolici, al pari dei mussulmani ...........
Esistono casi di nominati che non si comportano bene, ma accusare tutti, in toto, a parte una o due eccezioni,
di cattiveria ( contrario di brava persona umana e sensibili) è un classico esempio di rancore e rabbia verso qualcuno .




Caro Blauauge il mio commento non è riferito agli anziani presenti nelle cong. come ho specificato ,mi riferisco ai sorveglianti viaggianti, che ho conosciuto in 30 anni.

Ribadisco ciò che ho detto :nel mio cuore ne sono rimasti solo due.

Ti assicuro che questo è il mio pensiero non dovuto assolutamente a rancori o rabbia personale.

Semplicemente non riesco proprio a ricordare altri sorv viagg, che fossero vicini ai fratelli e non sul piedistallo.

Umili e disposti a cambiare qualcosa del loro programma per venire incontro ai bisogni dei fratelli.Ad esempio più volte durante le visite è capitato che siano stati cambiati gli orari delle adunanze perchè per il sorv erano scomodi.

Quindi 70 persone si sono dovute adeguare ad una pers. e non viceversa.Ma questo è solo uno stupido esempio.

Di fatti concreti ne potrei citare tantissimi.Tutto ciò ovviamente è colpa dei fratelli che permettono simili situazioni viziando e assecondando questi sorv,come se fossero di natura divina.

Sono certa che nel forum molti avrebbero tanto da raccontare.
La legge, ai nemici si applica , agli amici si interpreta.
Avatar utente
bigotta
Utente Junior
 
Messaggi: 319
Iscritto il: 17/07/2009, 7:57

Messaggiodi sweetymi » 14/12/2009, 12:58

Anche io due speciali: il mio ex marito e lo stesso anziano cui accennava Gocciazzurra, padre di un utente del forum, che è veramente sincero e crede a quello che fa con tutto il cuore, ama il prossimo e si spende per gli altri.
:pino:
Avatar utente
sweetymi
Nuovo Utente
 
Messaggi: 112
Iscritto il: 25/08/2009, 14:06

Non si tratta di rabbia o rancore

Messaggiodi deep-blue-sea » 14/12/2009, 20:05

si tratta solo di ricordarsi di alcune persone che malgrado il posto che occupa(va)no quali emissari della Watchtower, erano umani e comprensivi.

Uno di loro, persona comprensiva, molte volte alloggiato da noi quando eravamo ancora senza figli, in seguito ha avuto anche lui 2 figli che ha anche mandati all'università e comprò anche casa (ad una certa età oramai), cosa che mio marito che lavorava in una buona compagnia, non aveva potuto fare a quel tempo.
È stato l'unico che ci ha telefonato quando mio marito si è trovato al centro di una bufera scatenata da un altro sorvegliante, esprimendoci tutto il suo rammarico e la frase: Compatisco, compatisco le tue sofferenze e compatisco le sofferenze di tua moglie!
Anche lui si era trovato sotto false e inutili accuse in congregazione grazie a un viaggiante e aveva perso i 'privilegi'.
Aveva figli, famiglia, un lavoro, bollette, era stato rimosso...era al livello dei proclamatori perciò arrivava a comprendere.

Un altro sorvegliante subito dopo di lui, era anche molto umano, e comprensivo, semplice, ci chiedeva nelle sere senza adunanze: Dove si va stasera? Al cinema?
Poveretto morì di tumore al cervello: i buoni se ne vanno, i cattivi restano!

Ne menziono un altro che aveva l'aria molto spiccio, semplice e umano. Ma quando un amico-fratello fu l'oggetto di una campagna denigratoria assieme alla sua famiglia e accumularono sofferenze e dispiaceri per mesi, ne parlò per sfogarsi a questo sorveglione che come tutta risposta gli disse:
Che vuoi io ti capisco molto bene...ma che vuoi io non posso intervenire (contro le disposizioni della Betel e dei suoi rappresentati).....sai io son pagato dalla Betel.......

Sai Blauauge, forse idealizzi ancora troppo certi uomini nell'Organizzazione. In 60 anni nell'org ne abbiam viste fin troppo... :ciao:
Cari saluti Matisse!
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Utente Master
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi Aquarivs » 14/12/2009, 20:18

In fondo c'è chi in quel ruolo ci crede e ce la mette tutta..
Aquarivs
 

Messaggiodi Muscoril-Matisse » 14/12/2009, 21:57

Carissimi,

Mi spiace che l'essere stato troppo sintetico abbia dato adito a fraintendimenti. Mi sembrava che postato nella sezione “Non solo critica” si commentasse da se'.

In questo forum a volte ho letto lamentele nei confronti di anziani (ecco il perche' di "Malgradotutto), occasionalmente parole di apprezzamento. Avrei voluto che queste ultime diventassero qualcosa di piu' consistente

Ho trascorso 40 anni da TdG, gia' agli inizi con quegli incarichi che sono diventati appannagio degli anziani quando questi sono stati istituiti. Poi anziano, con annessi e connessi, fino alle mie dimissioni e poi alla dissociazione. Questa piccola autobiografia per poter dire che di situazioni ne ho viste e vissute.

Nel corso del tempo ho avuto a che fare con una varieta' di anziani: quelli che svolgevano anche troppo “zelantemente” il proprio incarico, magari aggiungendo ai “pesi” gia' provveduti dalla WTS anche le loro vedute personali; altri che si sentivano “un po' al di sopra del gregge” invece di servirlo; ho dovuto assistere a diverse rimozioni dall'incarico di anziano anche per peccati gravi. Ma tutto questo e' stato lautamente ripagato dal vedere altri anziani che si spendevano per la congregazione, veramente soccorrevoli e comprensivi nei confronti di tutti. Si preoccupavano di capire e realizzare lo “spirito” della cose e non “la lettera”. Cosi' che vi erano quelli rispettati e quelli amati, di questi ultimi vorrei poter leggere qualcosa.

Da parte mia ho tanti bei ricordi di persone che, come anziani, anche dopo la mia fuoriuscita mi hanno dimostrato i loro buoni sentimenti. Proprio recentemente un anziano ha manifestato vera premura nei mie confronti per una questione in cui qualcuno avrebbe voluto coinvolgermi e danneggiarmi, e per me non e' poca cosa.

Concludendo e riassumendo: non vorrei che questa diventasse un'occasione per lamentarsi di chi non avesse svolto secondo le aspettative il proprio compito. Scusate se io l'ho fatto, ma e' stato per dare le motivazioni della mia “indagine”. Quindi nessun giudizio sulle persone, solo un commento positivo, o una bella esperienza di come questi anziani hanno svolto il loro ministero cristiano nei vostri confronti o di altri.

Vostro
Matisse
La verita' non danneggia mai una giusta causa. M. K. GANDHI
Presentazione
Avatar utente
Muscoril-Matisse
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1084
Iscritto il: 16/06/2009, 19:24

Messaggiodi Blauauge1 » 15/12/2009, 11:06

Muscoril-Matisse ha scritto:Carissimi,

Mi spiace che l'essere stato troppo sintetico abbia dato adito a fraintendimenti. Mi sembrava che postato nella sezione “Non solo critica” si commentasse da se'.

In questo forum a volte ho letto lamentele nei confronti di anziani (ecco il perche' di "Malgradotutto), occasionalmente parole di apprezzamento. Avrei voluto che queste ultime diventassero qualcosa di piu' consistente

Ho trascorso 40 anni da TdG, gia' agli inizi con quegli incarichi che sono diventati appannagio degli anziani quando questi sono stati istituiti. Poi anziano, con annessi e connessi, fino alle mie dimissioni e poi alla dissociazione. Questa piccola autobiografia per poter dire che di situazioni ne ho viste e vissute.

Nel corso del tempo ho avuto a che fare con una varieta' di anziani: quelli che svolgevano anche troppo “zelantemente” il proprio incarico, magari aggiungendo ai “pesi” gia' provveduti dalla WTS anche le loro vedute personali; altri che si sentivano “un po' al di sopra del gregge” invece di servirlo; ho dovuto assistere a diverse rimozioni dall'incarico di anziano anche per peccati gravi. Ma tutto questo e' stato lautamente ripagato dal vedere altri anziani che si spendevano per la congregazione, veramente soccorrevoli e comprensivi nei confronti di tutti. Si preoccupavano di capire e realizzare lo “spirito” della cose e non “la lettera”. Cosi' che vi erano quelli rispettati e quelli amati, di questi ultimi vorrei poter leggere qualcosa.

Da parte mia ho tanti bei ricordi di persone che, come anziani, anche dopo la mia fuoriuscita mi hanno dimostrato i loro buoni sentimenti. Proprio recentemente un anziano ha manifestato vera premura nei mie confronti per una questione in cui qualcuno avrebbe voluto coinvolgermi e danneggiarmi, e per me non e' poca cosa.

Concludendo e riassumendo: non vorrei che questa diventasse un'occasione per lamentarsi di chi non avesse svolto secondo le aspettative il proprio compito. Scusate se io l'ho fatto, ma e' stato per dare le motivazioni della mia “indagine”. Quindi nessun giudizio sulle persone, solo un commento positivo, o una bella esperienza di come questi anziani hanno svolto il loro ministero cristiano nei vostri confronti o di altri.

Vostro
Matisse


Caro Matisse,
ho apprezzato molto questo tuo post e ora ho capito cosa volevi dire.
Sai, io credo comunque alla buona fede di tutti e credimi anche se ho avuto esperienze brutte con nominati e sorveglianti, continuo a credere che sono in buona fede e se a volte si comportano da insensibili non è dovuto a loro ma al seguire fredde regole imposte da altri, vittime di vittime , ma alla fine considerando tutti i fattori, sono persone che hanno dedicato la vita ad un ' ideale e , a modo loro, agli altri!
Con affetto Blauauge1
Blauauge1
 

Messaggiodi Aquarivs » 15/12/2009, 11:32

Non è che siano poi tutti in buona fede.. il potere facilmente corrompe..
Aquarivs
 

Messaggiodi cici@ » 15/12/2009, 17:00

Cosa posso dire in 35 anni
tdg ne o visto2 che mi a fatto visita
il primo che e venuto era 30 che ero tg questo era molto
gentile, e stato il solo gentile il 2 e venuto solo per saputare
voleva sapere cosa mi aveva detto una certa tdg
gli altri sorveglianti io trovavo che se la tirava
cio per me erano un po capiscioni sapevano tutto loro
questo è il mio parere ..
:ciao:

cici@
Avatar utente
cici@
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1102
Iscritto il: 10/10/2009, 19:33

Messaggiodi J-T » 15/12/2009, 21:28

Aquarivs ha scritto:Non è che siano poi tutti in buona fede.. il potere facilmente corrompe..


Sul filo di questa tua affermazione (anche se vado un po fuori argomento) ieri a pranzo con un amico tdG si parlava del fatto che nelle congregazioni della mia città hanno fatto spostamenti di anziani a destra e a manca, lui mi dice che è una nuova disposizione della società, nella stessa congregazione non devono esserci anziani "imparentati" tra loro (padre e figlio e via dicendo) per evitare favoritismi alleanze familiari e simili....

Questo si che è un bel lampo di luce progressiva dopo decenni che in certe congregazioni esistevano dei veri e propri "clan" dove certe famiglie erano "privilegiate" rispetto ad altre.
J-T
Utente Junior
 
Messaggi: 325
Iscritto il: 09/10/2009, 19:12

Messaggiodi paolo76 » 15/12/2009, 21:54

Mi permetto di raccontare quello che ho visto e a volte subito nell'organizzazione.
Sono nato e cresciuto tra i tdg, e ho visto e conosciuto anziani e sorveglianti bravi , disponibili e non.
Non saprei quantificare quanti di questi erano persone coerenti con quello che dicevano di essere, ma
se devo essere sincero qualcuno veramente in gamba l'ho conosciuto. Purtroppo erano mosche bianche,
nel senso che magari erano anziani di passaggio o sorveglianti che dopo una settimana ,giustamente, si
spostavano in altre congregazioni.
Per quanto riguarda gli anziani della mia ex congregzione,ricordo con piacere un paio di vecchi fratelli che
ormai da anni sono a riposo per vari motivi.Gli attuali responsabili,da quando mi sono dissociato , non so
neppure che faccia hanno.Ma non voglio generalizzare , l'esperienza l'ho vissuta io sulla mia pelle e so
cosa ho subito per colpa di qualcuno.

Ciao
Paolo76 :witdg:
Avatar utente
paolo76
Utente Senior
 
Messaggi: 725
Iscritto il: 21/09/2009, 20:28

Messaggiodi Aquarivs » 15/12/2009, 22:45

Sul filo di questa tua affermazione (anche se vado un po fuori argomento) ieri a pranzo con un amico tdG si parlava del fatto che nelle congregazioni della mia città hanno fatto spostamenti di anziani a destra e a manca, lui mi dice che è una nuova disposizione della società, nella stessa congregazione non devono esserci anziani "imparentati" tra loro (padre e figlio e via dicendo) per evitare favoritismi alleanze familiari e simili....

Quindi per questo dividono le famiglie?
Ma poi.. non è Geova che li sceglie? Se fossero così corruttibili che razza di scelta è?
Aquarivs
 

Messaggiodi Anna » 10/05/2010, 17:42

io ho conosciuto molte persone buone tra i TdG, ma quello che ho potuto constatare è che quelli veramente buoni e umili erano solo "semplici" proclamatori che nn avevano privilegi nè tantomeno aspiravano ad averne.
Ho notato che spesso dietro alle nomine importanti si nascondono uomini che nella vita sono dei perdenti, che, una volta investiti di autorità sentendosi per la prima volta qualcuno cestiscono male tale incarico abusando di tale potere e procurando notevoli sofferenze...
io non dico che si è perdenti se per mestiere si fanno le pulizie, ...quello che intendo dire è che ho notato che più dietro ad un fratello si nascondeva un lavoro umile più l'arroganza era maggiore, come se si cercasse una sorta di riscatto da una vita che nn aveva preso la piega desiderata.
Ho conosciuto anche qualche sorvegliante molto valido, uno in particolare con il quale feci la scuola di pionieri e del quale mantengo un dolce ricordo nel cuore.
Avatar utente
Anna
Nuovo Utente
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 04/05/2010, 13:46

Messaggiodi nelly24 » 10/05/2010, 20:22

Anna ha scritto:io ho conosciuto molte persone buone tra i TdG, ma quello che ho potuto constatare è che quelli veramente buoni e umili erano solo "semplici" proclamatori che nn avevano privilegi nè tantomeno aspiravano ad averne.
Ho notato che spesso dietro alle nomine importanti si nascondono uomini che nella vita sono dei perdenti, che, una volta investiti di autorità sentendosi per la prima volta qualcuno cestiscono male tale incarico abusando di tale potere e procurando notevoli sofferenze..
io non dico che si è perdenti se per mestiere si fanno le pulizie, ...quello che intendo dire è che ho notato che più dietro ad un fratello si nascondeva un lavoro umile più l'arroganza era maggiore, come se si cercasse una sorta di riscatto da una vita che nn aveva preso la piega desiderata.
Ho conosciuto anche qualche sorvegliante molto valido, uno in particolare con il quale feci la scuola di pionieri e del quale mantengo un dolce ricordo nel cuore.

PAROLE SANTE!!
Cinque minuti di gloria - e si sentono dei!!! Certi sono cosí presuntuosi da oltrepassare ogni limite....mah, peccato perdere tempo, tanto si assomigliano tutti. :test: :test:
Nella mia ex cong c´é un fratello simpaticissimo: laureato e per anni direttore di una grande ditta, ovviamente é rimasto solo un semplice proclamatore.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4589
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Ulisse_57 » 10/05/2010, 23:12

Muscoril-Matisse ha scritto:Carissimi,

Mi spiace che l'essere stato troppo sintetico abbia dato adito a fraintendimenti. Mi sembrava che postato nella sezione “Non solo critica” si commentasse da se'.

In questo forum a volte ho letto lamentele nei confronti di anziani (ecco il perche' di "Malgradotutto), occasionalmente parole di apprezzamento. Avrei voluto che queste ultime diventassero qualcosa di piu' consistente

Ho trascorso 40 anni da TdG, gia' agli inizi con quegli incarichi che sono diventati appannagio degli anziani quando questi sono stati istituiti. Poi anziano, con annessi e connessi, fino alle mie dimissioni e poi alla dissociazione. Questa piccola autobiografia per poter dire che di situazioni ne ho viste e vissute.

Nel corso del tempo ho avuto a che fare con una varieta' di anziani: quelli che svolgevano anche troppo “zelantemente” il proprio incarico, magari aggiungendo ai “pesi” gia' provveduti dalla WTS anche le loro vedute personali; altri che si sentivano “un po' al di sopra del gregge” invece di servirlo; ho dovuto assistere a diverse rimozioni dall'incarico di anziano anche per peccati gravi. Ma tutto questo e' stato lautamente ripagato dal vedere altri anziani che si spendevano per la congregazione, veramente soccorrevoli e comprensivi nei confronti di tutti. Si preoccupavano di capire e realizzare lo “spirito” della cose e non “la lettera”. Cosi' che vi erano quelli rispettati e quelli amati, di questi ultimi vorrei poter leggere qualcosa.

Da parte mia ho tanti bei ricordi di persone che, come anziani, anche dopo la mia fuoriuscita mi hanno dimostrato i loro buoni sentimenti. Proprio recentemente un anziano ha manifestato vera premura nei mie confronti per una questione in cui qualcuno avrebbe voluto coinvolgermi e danneggiarmi, e per me non e' poca cosa.

Concludendo e riassumendo: non vorrei che questa diventasse un'occasione per lamentarsi di chi non avesse svolto secondo le aspettative il proprio compito. Scusate se io l'ho fatto, ma e' stato per dare le motivazioni della mia “indagine”. Quindi nessun giudizio sulle persone, solo un commento positivo, o una bella esperienza di come questi anziani hanno svolto il loro ministero cristiano nei vostri confronti o di altri.

Vostro
Matisse



Caro Matisse condivido pienamente quanto scrivi e aggiungo che purtroppo le regole e regolette che la WTS cerca di imporre, male si sposano con sentimenti di umanità e comprensione, credimi è una continua lotta contro i mulini a vento!
fino a che potrò sarò sempre "dalla parte dell'ultimo"
Ulisse_57
Nuovo Utente
 
Messaggi: 25
Iscritto il: 20/12/2009, 19:44

Messaggiodi Metalsan » 22/07/2010, 10:53

Anche se il post è un pò vecchio mi sento di risponder lo stesso.
Si mi è capitato di conoscere una persona, anziano di congregazione non giovanissimo, bellissima.Crede realmente in ciò che fa ma sopratutto ha dimostrato al momento della mia rinuncia un' umanità invidiabile, ogni volta che lo incontro per la strada due chiacchiere ci scappano sempre e sopratutto ci si diverte a parlare di tutto senza problemi, non gli ho mai sentito fare una forzatura di nessun tipo.
:sorriso:
ecco questa persona effettivamente mi ha colpito e ce ne fossero saremmo a posto.
...Of darkned woods and cold void....

There is a god in man,
and in nature.
He, who sits in the dark,
is the bringer of light.
Avatar utente
Metalsan
Nuovo Utente
 
Messaggi: 159
Iscritto il: 13/10/2009, 13:00
Località: Roma

Messaggiodi Lucio » 22/07/2010, 11:07

Mi unisco in coda per dire che di fratelli (e sorelle) in gamba ne ho conosciuti parecchi. Soprattutto negli ultimi anni nel campo straniero ho visto sia anziani che sdm disponibili, generosi, amorevoli. Persone ottime, a prescindere dal fatto che fossero tdg nominati o meno. Gente che ci metteva il cuore, il cervello, il portafoglio. Gente che sapeva cosa dire, sapeva come tirarti su, come farti stare bene. Ne ricordo un paio con questo affetto, e mi è dispiaciuto non averli più potuti rivedere.

Per esempio ho fatto la scuola dei pionieri a firenze, e sono stato ospitato coccolato finamai quasi riverito per le due settimane dalla famiglia dell'anziano di cui ero ospite. Secondo me sarebbero state ottime persone comunque, ma nella congregazione queste buone qualità vengono esaltate.

Wts e dottrine-manfrine a parte, la fratellanza mondiale è davvero un grande risultato ottenuto da questa religione e lo ammetto, è la cosa che mi manca di più.
Lucio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1750
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43

Ricordi piacevoli

Messaggiodi Katia » 10/12/2010, 12:14

I bei ricordi riguardanti anziani e sorveglianti sono questi:

- Un sorvegliante che capì che il mio malessere depressivo derivata dai problemi in congregazione. Era un sostituto e ha moglie e figlie. Anche le sue figlie hanno subito angherie in congregazione. Poi ricordo che gli piacevano gli animali infatti la mia gatta andava sempre a svegliarlo la mattina... Lo faceva perché il sorvegliante dormiva in camera mia e la gatta era abituata a svegliarmi per andare a scuola.

- Un anziano con il quale ho passato molto tempo. Non era ancora uscito il km che censurava di uscire in predicazione con persone dell'altro sesso. E la pazienza in persona, era molto liberale e pronto ad ascoltare senza giudicare... Quante volte veniva DA SOLO a consolarmi... Lui non censurava niente e sapeva cosa fosse il libero arbitrio.

- Un sorvegliante, vi ricordate? Quello che ha detto dal podio di non essere in vendita... Fece parecchie stragi di anziani in varie congregazioni

- Un altro sorvegliante. Venne a trovarmi quando ero ancora inattiva. Gli parlai di quello che ho subito da vari anziani.... Anche lui fece una strage rimuovendo INTERI CORPI DI ANZIANI.
Katia
 

Messaggiodi Emilio Morelli » 10/12/2010, 12:48

Muscoril-Matisse ha scritto:Carissimi,

Da tdg, avete mai avuto esperienza con anziani o sorv. Di circ., che sia pure nel ruolo che ricoprivano, abbiano manifestato doti di sensibilita', umanita', e simili.
In sintesi che fossero comunque delle brave persone.

Matisse



Ho cercato d'essere un anziano molto attento agli adepti, sono stato vicino a molti di loro quando avevano problemi o si sentivano soli. Ero l'unico che visitava regolarmente le persone anziane e portavo loro anche dei regalini che a distanza anche di anni custodivano gelosamente. Eppure questo non ha impedito loro di girarmi la faccia e schierarsi con il coordinatore che era conosciuto come un truffatore ed immorale, dato che si sapeva che aveva avuto una relazione adultera.

Il ricordo di questa setta e della gentaglia che la popola e di persone d'animo cattivo!

Un consiglio: "Uscite da essa o popolo mio!" Apocalisse 18
Emilio Morelli
 

Messaggiodi Katia » 10/12/2010, 13:31

Anna ha scritto:io ho conosciuto molte persone buone tra i TdG, ma quello che ho potuto constatare è che quelli veramente buoni e umili erano solo "semplici" proclamatori che nn avevano privilegi nè tantomeno aspiravano ad averne.
Ho notato che spesso dietro alle nomine importanti si nascondono uomini che nella vita sono dei perdenti, che, una volta investiti di autorità sentendosi per la prima volta qualcuno cestiscono male tale incarico abusando di tale potere e procurando notevoli sofferenze...
io non dico che si è perdenti se per mestiere si fanno le pulizie, ...quello che intendo dire è che ho notato che più dietro ad un fratello si nascondeva un lavoro umile più l'arroganza era maggiore, come se si cercasse una sorta di riscatto da una vita che nn aveva preso la piega desiderata.
Ho conosciuto anche qualche sorvegliante molto valido, uno in particolare con il quale feci la scuola di pionieri e del quale mantengo un dolce ricordo nel cuore.



*** Parole sacrosante... Pensa che il CD dice che i nominati sono lì per servire e non per potere... Pura utopia. Pensando a mio padre che era anziano e poi è stato rimosso. Mi ricordo la sua cattiveria, mi ricordo che faceva piangere le sorelle con il suo modo di fare, e ha persino provato ad usare l'arma della disassociazione con mia nonna che era una brava persona e non trovò NESSUNO disposto a testimoniare contro di lei. Mio padre ragiona così: "io non sbaglio mai, io ha sempre ragione e devi ubbidire ciecamente a quello che ti chiedo".... Lo considero un perdente della peggiore specie con un ego ridotto ai minimi termini che per alimentarlo deve fare del male agli altri.
E' un perdente anche perché con me ha PERSO! Ancora oggi è arrabbiato perché rifiuto il suo potere. Non lo vedo da più di un anno e continuerò a non vederlo,. Per me è già morto....
Katia
 

Messaggiodi Katia » 02/01/2011, 13:34

Me ne ricordo due.
Uno era un sostituto sorvegliante con due figli. Una persona squisita, amante degli animali (ho notato che i sorveglioni odiano gli animali). Capì che il mio malessere era dovuto a problemi in congregazione. Mi diede una pacca sulle spalle dicendo che anche le loro figlie soffrivano per questo.

L'altro era un anziano. Tutti si rivolgevano a lui perché ascoltava senza giudicare e sparare vaccate. Uscivamo spesso in servizio assieme. Ha PASSATO TANTISSIME ORE AD ASCOLTARMI col sorriso. Era piuttosto aperto di mente e contrario alle censure. So che si è trasferito ed ha rinunciato alla nomina per assistere sua madre malata accontentandosi di essere servitore di ministero. Tanto di cappello!
Katia
 


Torna a Non solo critica...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici