Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

note di casa in casa

Domande sui TdG che vengono fatte di frequente

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

note di casa in casa

Messaggiodi Naaman » 01/06/2011, 19:08

sto avendo visite "regolari" da un mio amico tdG che si è premurato di "affidarmi" alle visite pastorali di un pioniere speciale che è anche un sorvegliante sostituto...insomma un vice sorvegliante che sostituisce il sorvegliante quando quest'ultimo ha degli impedimenti. Ultimamente è stato occupato e non ci siamo visti anche se il mio amico mi ha detto che questo pioniere tornerà a farmi visita presto. Non entro nel merito delle nostre discussioni: l'approccio di questo pioniere è quello di prenderla molto "alla larga".
La domanda è: sul foglietto delle note di casa in casa vengono fatte annotazioni delle nostre conversazioni? Ma che scrivono su ste note? La domanda è rivolta soprattutto agli ex naturalmente. Voi ex tdG che scrivevate?
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 14:11

Messaggiodi Achille » 01/06/2011, 19:13

Immagine

«I TdG prendono accurate "note di casa in casa", segnando i nomi degli assenti, delle persone contattate, gli argomenti considerati, le domande che sono state poste e tutto ciò che può essere utile per fare una "visita ulteriore"».

http://www.infotdgeova.it/difesa.php
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15499
Iscritto il: 10/06/2009, 17:22

Messaggiodi Aquarivs » 01/06/2011, 19:53

E note su chi ha avvisato di non voler essere mai più rivisitato. E inoltre appunti specifici nel caso in cui la nota venga girata ad un fratello o una sorella più adatta
Aquarivs
 

Messaggiodi Naaman » 01/06/2011, 20:21

Aquarivs ha scritto:E note su chi ha avvisato di non voler essere mai più rivisitato. E inoltre appunti specifici nel caso in cui la nota venga girata ad un fratello o una sorella più adatta


mmm quindi dopo il sorvegliante sostituto, mi verrà a trovare un sorvegliante di distretto, poi uno di circoscrizione, poi il viaggiante ed alla fine mi manderanno un betelita???
di adatto in adatto...
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 14:11

Messaggiodi sconvolta » 01/06/2011, 21:43

Oltre a quello già detto ,io scrivevo le impressioni sulla persona ,quello che di interessante era stato detto e che mi poteva aiutare a capire che tipo di persona era ,quello che aveva raccontato della sua vita ,per cercare un argomento che gli potesse interessare la volta successiva ,per poi ,naturalmente agganciarmi al messaggio che dovevo fargli conoscere ,perchè ,anche se si prende ..alla larga.....prima o dopo..sempre lì si va a finire
.....perchè si spera di poter aiutare la persona a capire il nostro messaggio per poterla salvare dalla distruzione.........sei diventato una visita ulteriore del pioniere ,che ,ogni volta che ti viene a trovare ,aggiungerà al foglietto postato da Achille i nuovi argomenti trattati e le sue osservazioni in merito . Se il pioniere dovesse andarsene e quindi farti visitare da un'altra persona ,lascerà a questa persona le note di casa in casa dove c'è scritto tutto quello che avete trattato fino a quel momento e le sue osservazioni su di te :.........privacy zero !!!!!!!!!!!!!
I principi di Brooklyn non possiedono la verità:questa è la causa reale che li ha costretti, e li costringe anche ora,a ritrattare continuamente ciò che hanno proclamato ieri o decine di anni addietro,come verità biblica e divina. (Gunther Pape)
Presentazione
Avatar utente
sconvolta
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1718
Iscritto il: 07/07/2010, 23:50

Messaggiodi Dnick » 02/06/2011, 2:03

sconvolta ha scritto:perchè si spera di poter aiutare la persona a capire il nostro messaggio per poterla salvare dalla distruzione.........


Potrei sapere a quanti di voi ex nello scrivere su questo foglietto,
si sono fatti la domanda :

Cosa c'entra Dio con tutto ciò?
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Messaggiodi Aquarivs » 02/06/2011, 8:48

Non occorreva farsi questa domanda. Se eravamo lì era per volontà di dio. Essendo esseri umani imperfetti però e molti di noi senza alcuna preparazione accademica, l'ausilio di appunti mnemonici ci permetteva di essere "migliori". Cosa che sicuramente dio avrebbe gradito. Punto.
Aquarivs
 

Messaggiodi Dnick » 02/06/2011, 20:53

Aquarivs ha scritto:Non occorreva farsi questa domanda.


:boh: :fronte:

già, il tdg non si fa domande

quindi si era convinti che era un qualcosa che piaceva a Dio,

e portare avanti un discorso per attirarlo nel culto, in modo impari
era un qualcosa che piaceva a Dio!! :fronte:

Quindi per far più bella figura con Dio
il tdg si prepara per la prossima visita, con le annotazioni dei precedenzi colloqui,
sulla personalità sulla vita vissuta e tutto ciò che serviva per capire il punto debole e fragile,
a discapito della persona che in tutta sincerità e senza malizia si aspettava l'uteriore visita.
:appl: :appl:
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Messaggiodi Aquarivs » 02/06/2011, 21:00

Continui a sostenere certe argomentazioni a dir poco irritanti.
CONOSCI LA PAROLA ZELO?

E' il modo in cui un essere umano manifesta la propria devozione cercando di fare il possibile e farlo nel miglior modo possibile. C'è una grossa differenza tra il fare qualcosa di buono e volerla fare meglio che si può e voler essere maliziosamente meticolosi. E finché continuerai a sostenere la tua tesi con certe battute capirai veramente poco il cuore dei singoli testimoni. La loro mente sarà pure traviata ma la maggior parte di loro non è ne più nè meno zelante come altri servitori di altre confessioni.
Aquarivs
 

Messaggiodi Dnick » 02/06/2011, 21:07

Aquarivs ha scritto:Continui a sostenere certe argomentazioni a dir poco irritanti.


Se vuoi irritarti sono affari tuoi

ti consiglio di darti una bella moderata.
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Messaggiodi Aquarivs » 02/06/2011, 21:50

Ecco che torni a discutere del nulla. Ho scritto come minimo 10righe di argomento ma l'unica cosa che sei stato in grado di rispondere riguarda il mio disappunto su quest'abitudine che hai preso di scendere in campo solo attraverso le polemiche ed infatti è quello che stai rifacendo.

Negli ultimi giorni non fai altro che attribuire dei motivi errati ai comportamenti più svariati dei singoli tdg, li hai definiti approfittatori meschini, maliziosi e via discorrendo. Quello che dimentichi e che qui dentro, tdg lo eravamo quasi tutti e alcuni purtroppo per loro e le difficoltà che affrontano lo sono ancora, taluni ancora attivi. Questa campagna denigratoria mossa non alla wts o alla dottrina ma ai tdg che per la maggior parte di loro tutto quello che hanno porelli è una fede mal riposta ed uno zelo che in molti casi andrebbe ammirato (se la raccolta del seminato non finisse in mano wts), sta diventando, a mio avviso, improduttiva (ed ho già commentato sui tuoi post a contenuto 0 ma a pura polemica) e grossolana.

I testimoni di geova, la maggior parte di loro, non predica per vincere nessun premio e non prende note di casa in casa con lo scopo malizioso di poter fregare il poveretto di turno. Probabilmente queste strategie a monte avranno lo scopo di mietere il più possibile ma i singoli tdg si sforzano di superare quello che per loro è pregiudizio, apatia, apostasia, corruzione, spirito demonico che si oppone alle opere pie.
Aquarivs
 

Messaggiodi Dnick » 02/06/2011, 22:40

Aquarivs ha scritto:Ecco che torni a discutere del nulla.


Ancora !! e continui

non riesci ad accettare prorpio il pensiero e le constatazioni degl'altri?

non ti vanno a genio?
non postare ed evita di provocare
e per l'ennesima volta dico evita di provocare.

Aquarivs ha scritto:Ho scritto come minimo 10righe di argomento ma l'unica cosa che sei stato in grado di rispondere riguarda il mio disappunto su quest'abitudine che hai preso di scendere in campo solo attraverso le polemiche ed infatti è quello che stai rifacendo.


A parte che come al solito non riesci a stare a tema
Non ho risposto appunto per evitare polemiche e se ti ricomponi
potrai essere degno di risposta.

per il resto puoi tranquillamente continuare
ad accusarmi di qualsiasi cosa che ti pare nel 3d
che non sei riuscito a digerire
http://forum.infotdgeova.it/viewtopic.php?f=23&t=7593
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Per Aquarius e Dnick

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 02/06/2011, 23:06

Basta così.

Franco/mod
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3862
Iscritto il: 16/07/2009, 21:24

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 05/06/2011, 11:25

Dnick ha scritto:
Aquarivs ha scritto:Non occorreva farsi questa domanda.


:boh: :fronte:

già, il tdg non si fa domande

quindi si era convinti che era un qualcosa che piaceva a Dio,

e portare avanti un discorso per attirarlo nel culto, in modo impari
era un qualcosa che piaceva a Dio!! :fronte:

Quindi per far più bella figura con Dio
il tdg si prepara per la prossima visita, con le annotazioni dei precedenzi colloqui,
sulla personalità sulla vita vissuta e tutto ciò che serviva per capire il punto debole e fragile,
a discapito della persona che in tutta sincerità e senza malizia si aspettava l'uteriore visita.
:appl: :appl:


Innanzi tutto vorrei invitarvi a regolare i vostri toni, non è necessario rispondere piccati.
Tornando invece in argomento, i testimoni di Geova appartengono indubbiamente ad un "culto abusante" che attua metodi di controllo mentale. Detto ciò è ovvio che non si rendono conto dell'assurdità di certi loro comportamenti. Non possono porsi i quesiti di cui parli. Se così non fosse nessuno di noi sarebbe quì, sarebbe solo una questione dottrinale per la quale non varrebbe la pena combattere o puntualizzare.
Invece, essendo una setta distruttiva ottengono il controllo dell'individuo il quale non si rende conto di servire solo degli uomini ma crede di servire Dio in tutto per tutto.
Ciò significa che per loro è del tutto normale scrivere qualsiasi cosa sull'individuo incontrato di "casa in casa". Che tipo di persona è? Come si veste? I suoi interessi? Quali oggetti ha in casa? Fuma? Ect....

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Utente Master
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: 11/06/2009, 21:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi Bettyna81 » 05/06/2011, 11:50

Aquarivs ha scritto:I testimoni di geova, la maggior parte di loro, non predica per vincere nessun premio e non prende note di casa in casa con lo scopo malizioso di poter fregare il poveretto di turno. Probabilmente queste strategie a monte avranno lo scopo di mietere il più possibile ma i singoli tdg si sforzano di superare quello che per loro è pregiudizio, apatia, apostasia, corruzione, spirito demonico che si oppone alle opere pie.



In effetti è vero, la predicazione per la maggioranza non si fa col pensiero di "intortare" la persona, ma lo si fa convinti di aiutarla...Si prendono le note anche per ricordarsi dove si è stati, in modo magari da non rompere le scatole alla stessa persona più di una volta se questa si è dimostrata non interessata, insomma, facendo tante persone uno non si può ricordare i singoli nomi cognomi e indirizzi :boh:
Penso che le note servano sopratutto a questo
:ciao:
Bettyna81
Nuovo Utente
 
Messaggi: 35
Iscritto il: 26/03/2011, 20:49

Messaggiodi Aquarivs » 05/06/2011, 11:59

Esatto Bett.. I singoli tdg (e soprattutto i pionieri che hanno uno spirito di sacrificio e umanitario più evidente dei normali proclamatori) non vedono nel prendere appunti un modo per raggirare le volontà del padrone di casa ma un modo per bilanciare l'imperfezione che spesso porta a dimenticare parti importanti delle discussioni. Porto un esempio: Il tdg alla porta parla con una signora che lamenta la morte del proprio consorte. Il tdg pensa: "porella come è disperata. se sapesse quello che geova può fare.." e allora quest'ultimo scrive sulle note: "Portare opuscolo o versetti biblici che indicano come geova può riportare in vita i nostri cari".

Ciò che intendo dire è che, di fondo, chi prende appunti con le note di casa in casa si preoccupa realmente di aiutare il padrone di casa (ovviamente accettare la "verità" non si dimostrerà un aiuto, noi questo lo sappiamo). Sono quelli che vanno in servizio saltando i campanelli e non conoscendo nemmeno le note di casa in casa che mi preoccupano di più perchè questi tutto hanno tranne che il sincero desiderio di aiutare il proprio prossimo.
Aquarivs
 

Messaggiodi Dnick » 05/06/2011, 12:16

Gabriele Traggiai ha scritto: i testimoni di Geova appartengono indubbiamente ad un "culto abusante" che attua metodi di controllo mentale. Detto ciò è ovvio che non si rendono conto dell'assurdità di certi loro comportamenti. Non possono porsi i quesiti di cui parli. Se così non fosse nessuno di noi sarebbe quì, sarebbe solo una questione dottrinale per la quale non varrebbe la pena combattere o puntualizzare.
Invece, essendo una setta distruttiva ottengono il controllo dell'individuo il quale non si rende conto di servire solo degli uomini ma crede di servire Dio in tutto per tutto.


Ciò che hai scritto è alla base di quasi tutti
i miei interventi nel forum,
infatti so benissimo dei meccanismi persuasivi
che l'organizzazione (WTS) mette in atto per impedire
certe domande, e il mio intento è appunto
di evidenziere il controllo che questa società opera
nei confronti dei suoi adepti,
come in questo caso, che sei arrivato subito al nocciolo
mentre a volte io, prendo il problema più alla larga
con la speranza di aggiungere più particolari
molte volte mi trovo ad essere attaccato invece di argomentare,
e questo penalizza lo scopo di evidenziare che il plagio mentale che quest'organizzazione attua.
Il plagio a mio avviso è il problema più grosso che deve essere messo in risalto
il più possibile ( ovvio che bisogna capire i meccanismi con il quale agisce e questo lo si pò provare
per mezzo delle riviste, libri e audio di cui l'organizzazioni dispone per gl'adepti )
in quanto gl'altri problemi grossi che sono in merito alle trasfusioni e alla disassociazione,
sono sole delle conseguenze di questo plagio.

Gabriele Traggiai ha scritto:Ciò significa che per loro è del tutto normale scrivere qualsiasi cosa sull'individuo incontrato di "casa in casa".


E come in questo caso
che sono convinto che per alcuni possa essere abbastanza normale, scrivere appunti e creare una strategia per poterlo salvare,
sono convinto che altri pur ponendosi la domanda, il dubbio (tra l'altro non tanta infondata)
questa non può essere condivisa per eventuali ripercussioni che possa causare.
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Messaggiodi daniela47 » 05/06/2011, 12:22

Resta il fatto però che questa strategia attuata con convinzione positiva o meno, è una bella tecnica che mette allo scoperto l’ignaro interlocutore, il quale magari attirato dal modo garbato, suadente che viene ben assimilato dal TDG durante le adunanze dagli insegnamenti di chi di dovere, si confida e scopre i punti fragili della sua vita e della sua personalità.
Da lì per il TDG a tuffarsi nell’argomento sensibile per attirare l’effetto dovuto il passo è efficace.
Intanto che siano in buona fede o no, resta il fatto che queste tecniche sono oltremodo profittevoli, così con questo bel gioco quante persone e relative famiglie vengono catturate in quella che ogni giorno appare sempre più una religione di sofferenza ?
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 19:38

A Dnick

Messaggiodi Xena67 » 05/06/2011, 14:15

...caro Dnick...non c'e premeditazione in ciò che un Tdg convinto fà nel predicare ad altri, (IO LO CHIAMO PENSIERO CON CIRCOLO VIZIOSO) pensa veramente che sia un'opera approvata da Dio....altrimenti non ci vorrebbe così tanto tempo per realizzare....e scoprire l'inganno.. che è ben congegnato. ( con tutti i soldi di benzina che ho dovuto spendere...)
Secondo me non sei molto adentrato sull'argomento e fai confusione tra "il prima" (vissuto) e "il dopo" (la realizzazione e raggiunto la consapevolezza). Quando sono stata aiutata da una mia amica a capire i controsensi del gruppo, non conoscevo, ne sapevo quale visione ad esempio potevano avere i cristiani cattolici, a motivo della "NETTA SEPARAZIONE" CHE VIVE IL TDG dal resto del mondo e non solo ma da "quelli del mondo" che sono "LE PERSONE" compresi i parenti, amici e colleghi di lavoro.
La premeditazione è all'interno della dirigenza e chi fa tanta strada per arrivare in alto poi si rende conto di quello che asserisci tu....e deve accettare dopo aver fatto giuramento al CD, di essere dalla loro parte....comunque non è detto nemmeno che sia così perchè ci sono stati alcuni fratelli Tdg, che erano UNTI e facevano parte delle alte sfere che si sono pentiti in seguito... E SE NE SONO ANDATI DAL GRUPPO noi non possiamo giudicare.....ma possiamo mediante la Legge costringere il CD a capitolare....perchè rispettino i basilari "DIRITTI UMANI".... NO! ALL'OSTRACISMO".................SALUTI XENA67
Avatar utente
Xena67
Utente Junior
 
Messaggi: 478
Iscritto il: 25/05/2011, 18:40

Messaggiodi Dnick » 05/06/2011, 15:05

Mia cara xena67 :fiori e bacio:

Mi dici:

Xena67 ha scritto:Secondo me non sei molto adentrato sull'argomento e fai confusione tra "il prima" (vissuto) e "il dopo" (la realizzazione e raggiunto la consapevolezza). Quando sono stata aiutata da una mia amica a capire i controsensi del gruppo, non conoscevo, ne sapevo quale visione ad esempio potevano avere i cristiani cattolici, a motivo della "NETTA SEPARAZIONE" CHE VIVE IL TDG dal resto del mondo e non solo ma da "quelli del mondo" che sono "LE PERSONE" compresi i parenti, amici e colleghi di lavoro.


ma io ( che posso pur sbagliarmi e non aver ben chiaro ciò che mi stai proponendo)
punto il dito proprio al perchè della netta separazione di cui vive il tdg, dal resto del mondo
e non credo abbia confusione in merito.

:strettamano:
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Posso fare una domanda?

Messaggiodi Cogitabonda » 07/06/2011, 11:54

Mi piacerebbe sapere se queste note vengono poi utilizzate solo da chi le ha compilate, come ausilio per rendere più efficiente ed efficace la sua predicazione, o se invece vengono condivise con altri, e se in congregazione viene creato e custodito un archivio di queste note.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 01/06/2011, 2:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Aquarivs » 07/06/2011, 12:17

No le note sono personali. Le eccezioni sono costituite da quegli episodi in cui il fratello che ha preso la nota preferisce lasciare l'appunto ad un altro che reputa più idoneo alla Visita Ulteriore.
Aquarivs
 

Messaggiodi Cogitabonda » 07/06/2011, 12:31

Grazie per aver risposto così rapidamente!
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 01/06/2011, 2:45
Località: Nord Italia

Confermo...

Messaggiodi Andrea Buonadonna » 13/06/2011, 18:36

Le note di casa in casa sono appunti personali e anche molto soggettivi. Come è stato già detto c'era (e c'è) chi prendeva appunti rigorosi su ogni aspetto della conversazione che aveva notato e chi si limitava a note sommarie confidando in richiami mnemonici o mentali. Dipende da come uno è abituato, comunque in rare occasioni, nel caso in cui si passasse il territorio o la persona visitata fosse assegnata a qualcuno, c'era il passaggio della nota, ma ricordo raramente occasioni simili.

Credo che mentre uno le scrive, sia convinto di fare al meglio un determinato incarico che si è preso, secondo una direttva. Se si facesse alcune domande non sarebbe lì a scriverle. Alcuni maturano queste domande in seguito, altri non se le fanno mai e continuano così. In ogni caso per i più chiusi, anche se se le facessero darebbero risposte del tipo... "un modo per aumentare l'efficienza"... o "Geova è un Dio di ordine", o cose simili, adattate a ciò che si sta facendo in quel momento.

Permettetemi di sottolineare la correttezza di Achille, che riporta la scansione della nota originale (posso confermarlo) e l'estratto dalla pubblicazione che ne motiva l'esistenza, senza altri commenti. Apprezzo.
Andrea Buonadonna
Nuovo Utente
 
Messaggi: 18
Iscritto il: 08/06/2011, 17:40
Località: Veneto

Messaggiodi Paxuxu » 13/06/2011, 22:12

Andrea Buonadonna ha scritto:Le note di casa in casa sono appunti personali e anche molto soggettivi. Come è stato già detto c'era (e c'è) chi prendeva appunti rigorosi su ogni aspetto della conversazione che aveva notato e chi si limitava a note sommarie confidando in richiami mnemonici o mentali. Dipende da come uno è abituato, comunque in rare occasioni, nel caso in cui si passasse il territorio o la persona visitata fosse assegnata a qualcuno, c'era il passaggio della nota, ma ricordo raramente occasioni simili.

Credo che mentre uno le scrive, sia convinto di fare al meglio un determinato incarico che si è preso, secondo una direttva. Se si facesse alcune domande non sarebbe lì a scriverle. Alcuni maturano queste domande in seguito, altri non se le fanno mai e continuano così. In ogni caso per i più chiusi, anche se se le facessero darebbero risposte del tipo... "un modo per aumentare l'efficienza"... o "Geova è un Dio di ordine", o cose simili, adattate a ciò che si sta facendo in quel momento.

Permettetemi di sottolineare la correttezza di Achille, che riporta la scansione della nota originale (posso confermarlo) e l'estratto dalla pubblicazione che ne motiva l'esistenza, senza altri commenti. Apprezzo.


Quindi uno crede di far piacere al suo Dio e s'impegna al massimo per adempiere al Suo volere?
Avatar utente
Paxuxu
Utente Master
 
Messaggi: 4034
Iscritto il: 17/07/2009, 12:40

Messaggiodi Dnick » 14/06/2011, 1:24

Andrea Buonadonna ha scritto:Credo che mentre uno le scrive, sia convinto di fare al meglio un determinato incarico che si è preso, secondo una direttva.

Perfetto
infatti tale direttiva arriva dal CD della WTS

Andrea Buonadonna ha scritto:Se si facesse alcune domande non sarebbe lì a scriverle.

E come non crederti c'e il rischio che venga o ripreso a filare dritto, e se non fila dritto viene disassociato

Andrea Buonadonna ha scritto:Alcuni maturano queste domande in seguito,


Oppure nel loro predicare incontrono qualcuno che sa, è gli chiede del perchè
delle annatazioni, ma.. non è geova che sceglie i suoi? ora gli servono pure gli appunti?
non era geova che legge i cuori? ora si avvala delle ore segnate?
In ogni caso dal punto di vista di una persona del mondo
e recepito come mancanza di rispetto e nei suoi confronti e nei confronti di Dio che tendono a farlo apparire come
il megadirettoregenerale bisognoso di appunti e note per leggere nei cuori della gente.
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Messaggiodi brisa » 14/06/2011, 9:33

Faccio un po' fatica a capire il motivo di una polemica su un tale argomento. Io mi chiedo come potrebbero i testimoni di Geova predicare SENZA usare degli appunti. Se si trovano a predicare in una via dove ci sono dieci palazzi con dieci campanelli ognuno, per un totale di cento, la prima volta ne trovano venti, come potrebbero ricordarsi chi hanno trovato quando torneranno? L'unica scelta se non prendessero appunti sarebbe quella di suonare di nuovo tutti e cento i campanelli, così anche la terza e la quarta volta, col rischio magari di trovare ogni volta quei venti iniziali. Non oso immaginare quale potrebbe essere la reazione.

Se poi lasciano a uno un volantino, a un altro una rivista, a un altro un libro, un altro ancora gli chiede perchè non prendono sangue, un altro perchè non festeggiano il Natale, come caspita potrebbero ricordarsi tutto senza prendere nota? Visto la capillarità della loro predicazione credo che sia proprio inevitabile l'uso di appunti, a meno di non avere una memoria eidetica.
Avatar utente
brisa
Utente Senior
 
Messaggi: 862
Iscritto il: 24/01/2011, 11:24

Messaggiodi Naaman » 14/06/2011, 10:17

In realtà la discussione, che tra l'altro ho aperto io, non ha nessuno scopo polemico...ma meramente informativo. Sapere cosa effettivamente si scrive in queste note...e se oltre alla segnalazione della letteratura distribuita possono esserci dati sensibili come convincimenti religiosi e condizioni familiari.
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 14:11

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 14/06/2011, 10:34

Ma infatti non c'è polemica.
Mi chiedo solo se non sarebbe corretto, qualora si prendessero appunti circa il "padrone di casa" se questi venisse edotto della cosa.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 6:16

Messaggiodi Naaman » 14/06/2011, 10:53

Gabriella Prosperi ha scritto:Ma infatti non c'è polemica.
Mi chiedo solo se non sarebbe corretto, qualora si prendessero appunti circa il "padrone di casa" se questi venisse edotto della cosa.
Gabriella


bisogna comunque considerare che non ne fanno un mistero. mi è capitato spesso di scambiare con i tdG numeri di telefono o indirizzi email utilizzando come foglio proprio il foglietto delle note di casa in casa. dal foglietto si può evincere che venga specificato nominativo e letteratura distribuita. ma a quanto pare si prendono appunti pure sulle conversazioni. sarebbe giusto saperlo. quindi sono d'accordo: una persona dovrebbe essere edotta della cosa.
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 14:11

Prossimo

Torna a Domande sui Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici