Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Qual è il problema del geovismo?

Domande sui TdG che vengono fatte di frequente

Moderatore: Francesco Franco Coladarci

Qual è il problema del geovismo?

Messaggiodi Naaman » 05/06/2011, 21:11

Una domanda strana...quasi (volutamente) provocatoria. In inglese suonerebbe "what's wrong with the WTS?"...e sfumature annesse! Non voglio sembrare criptico ma solo stimolarvi alla riflessione. Io non sono certo un apologeta della WTS. Ma in sostanza sto chiedendo: il "problema" della WTS è d'ordine dottrinale, di prassi o un'amalgama delle due? Certe dottrine promosse dalla WTS non sono state "inventate" dalla WTS! Esistono tantissime chiese non trinitarie. Esistono tante chiese "condizionaliste". Esistono anche i bible students... cosa c'è dunque di particolare nella WTS?
spero abbiate compreso il senso di questo post che sulle prime potrebbe lasciare interdetto...
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 14:11

Messaggiodi Luciano » 05/06/2011, 21:28

L'arroganza di definirsi l'unico canale di Dio porta loro efficacia di errore.
Gli errori generano altri errori e per farli digerire ai soci devono applicare il controllo mentale.
ciao
Avatar utente
Luciano
Utente Master
 
Messaggi: 3397
Iscritto il: 25/08/2009, 17:59

Messaggiodi Aquarivs » 05/06/2011, 21:29

Tutto ciò che riguarda fede e dottrine, a mio avviso, non andrebbe discusso. Se dovessimo fare un vaglio di questo genere si scatenerebbe l'ira di dio in quanto a religioni giuste ecc. Dato che non è moralmente nè legalmente possibile sostenere che una religione è intrinsecamente giusta (e l'unica giacché le religioni si impongono come esclusive) direi di lasciar perdere i contenuti dottrinali.

L'arroganza di definirsi l'unico canale di Dio porta loro efficacia di errore.

Quest'arroganza appartiene alla maggior parte delle dirigenze religiose. La via è una e come tale è contesa. Solo che questo sentirsi unici, nei tdg produce una sorta di "noi ci salviamo, voi rimarrete come concime".

Quello che non va nella wts (per traslitterare l'inglese) è la presenza di regolamenti interni che ne limitano i confini (culturali, sociali e spirituali) relegando i disubbidienti fuori dalle loro file e impedendo il normale proseguio delle attività extrageoviste (lavoro, università, compagnie) e dei rapporti umani. Il resto, la dirigenza umana (è così anche per la CC), i dogmi, l'ubbidienza a dio quasi fanatica sono tutti elementi ravvisabili in 300religioni diverse.

Ps. Qual senza '
Aquarivs
 

Messaggiodi Mario70 » 05/06/2011, 21:44

Aquarivs ha scritto:Tutto ciò che riguarda fede e dottrine, a mio avviso, non andrebbe discusso. Se dovessimo fare un vaglio di questo genere si scatenerebbe l'ira di dio in quanto a religioni giuste ecc. Dato che non è moralmente nè legalmente possibile sostenere che una religione è intrinsecamente giusta (e l'unica giacché le religioni si impongono come esclusive) direi di lasciar perdere i contenuti dottrinali.

L'arroganza di definirsi l'unico canale di Dio porta loro efficacia di errore.

Quest'arroganza appartiene alla maggior parte delle dirigenze religiose. La via è una e come tale è contesa. Solo che questo sentirsi unici, nei tdg produce una sorta di "noi ci salviamo, voi rimarrete come concime".

Quello che non va nella wts (per traslitterare l'inglese) è la presenza di regolamenti interni che ne limitano i confini (culturali, sociali e spirituali) relegando i disubbidienti fuori dalle loro file e impedendo il normale proseguio delle attività extrageoviste (lavoro, università, compagnie) e dei rapporti umani. Il resto, la dirigenza umana (è così anche per la CC), i dogmi, l'ubbidienza a dio quasi fanatica sono tutti elementi ravvisabili in 300religioni diverse.

Ps. Qual senza '

:quoto100:
L'ho sempre detto: Che ognuno creda in quello che vuole, ma rispettando la libertà altrui, per quanto mi riguarda combatto l'ostracismo e l'obbligo del rifiuto alle trasfusioni, il resto per me è puro 'interesse accademico'.
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6106
Iscritto il: 10/06/2009, 21:28
Località: Roma

Messaggiodi cavdna » 05/06/2011, 22:03

Vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello


Luciano ha scritto:L'arroganza di definirsi l'unico canale di Dio porta loro efficacia di errore.
Gli errori generano altri errori e per farli digerire ai soci devono applicare il controllo mentale.
ciao


R I S P O S T A

mio caro fratello
:quoto100:

ed aggiungo
mi stavo chiedendo quali altre confessioni esprimono ODIO, ASTIO verso l'altrui Credo???

quali altre confessioni usano la metodologia: "infango/scredito - l'altro" (per il solo gusto gratuito di giudicare) per apparire il MEGLIO???? :boh:

e credo di essermi contenuto nell'esprimermi

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO

cavdna
 

Messaggiodi pulcino1972 » 05/06/2011, 22:13

Beh, non mi pare che nemmeno gli islamici nei confronti degli infedeli vadano tanto per il sottile... se non erro loro propugnano anche il ricorso alle armi.
pulcino1972
Nuovo Utente
 
Messaggi: 119
Iscritto il: 01/05/2011, 23:00

Messaggiodi cavdna » 05/06/2011, 23:09

Vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello


pulcino1972 ha scritto:Beh, non mi pare che nemmeno gli islamici nei confronti degli infedeli vadano tanto per il sottile... se non erro loro propugnano anche il ricorso alle armi.


R I S P O S T A

mio caro fratello


non credo che l'Islamico vada bussando presso le abitazioni altrui, o fermando i passanti, dicendo:

ti hanno imbrogliato, ti hanno preso in giro etc. et...., vedi cosa insegna veramente la Bibbia????

come anche,
non credo affatto che la Confessione Islamica sia votata esclusivamente alla violenza,
forse volevi richiamare l'attenzione sul Fonfamentalismo Islamico e sulle "porzioni/cellule" armate,
infatti l'Islam è una REALTA' molto vasta, all'interno dell'islam esiste un certo "pluralismo",
per cui, accanto a musulmani integralisti ed estremisti, agenti di violenza,
si trovano anche moderati e perfino "laici".

ma se problema vi è, il problema va ricercato ancora una volta nel "fontamentalismo"

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO

cavdna
 

Messaggiodi pulcino1972 » 05/06/2011, 23:17

Certamente, è la parte fondamentalista islamica la più pericolosa. Anche se un signore qui che è un buon lettore del corano mi ha affermato che c'è scritto abbastanza chiaramente che gl infedeli andrebbero eliminati. Magari avrò capito male...
Personalmente dico che per certi versi i tgd sono una sorta di fondamentalismo cristiano... anche se probabilmente sto scoprendo l'acqua calda...
pulcino1972
Nuovo Utente
 
Messaggi: 119
Iscritto il: 01/05/2011, 23:00

Messaggiodi Luciano » 05/06/2011, 23:32

Mario70 ha scritto:

per quanto mi riguarda combatto l'ostracismo e l'obbligo del rifiuto alle trasfusioni, il resto per me è puro 'interesse accademico'.

Secondo me rifiuto di trasfusioni e ostracismo sono figli del definirsi unico canale di Dio.
Come fai a tirarti indietro dal rifiuto delle trasfusioni se hai annunciato che era Dio a volerlo?
Come fai ad abolire l'ostracismo se serve a tenere i tdg nella gabbia delle dottrine sballate ?
La dottrina dei tdg potrebbe evolversi su linee più ortodosse se si partisse dal presupposto che fosse stata generata da opinioni umane e non di provenienza divina.
Avatar utente
Luciano
Utente Master
 
Messaggi: 3397
Iscritto il: 25/08/2009, 17:59

Messaggiodi Dnick » 06/06/2011, 0:40

Siceramente non ho capito bene cosa intenti con
Naaman ha scritto:chiese "condizionaliste".


Io personalmente il problema più grosso
del geovismo e rappresentato dai meccanismi di indottrinamento.
Questi meccanismi sono atti a riempostare ed adeguare
l'adepto al credo e ai comportamenti geovisti,
e pian piano accettare e considerare un pensiero umano
come una verità Divina,
ergo accettare anche regole come ostracismo e rifiuto delle trasfusioni di sangue,
in quanto comandi Divini.
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

@ Dnick

Messaggiodi Naaman » 06/06/2011, 13:54

Le chiese "condizionaliste" sono quelle chiese che abbracciano la dottrina della non immortalità dell'anima...ci sono molti gruppi religiosi che riconoscono la fondatezza di questa dottrina biblica. Io stesso non credo all'immortalità dell'anima: e non sono stati certo i tdG ad insegnarmi questa dottrina!
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 14:11

Messaggiodi Aquarivs » 06/06/2011, 14:05

Io personalmente il problema più grosso
del geovismo e rappresentato dai meccanismi di indottrinamento.


E' sistematico e capillare come tutte le religioni fondamentaliste degli ultimi 200anni

Questi meccanismi sono atti a riempostare ed adeguare
l'adepto al credo e ai comportamenti geovisti,


E' sistematico e capillare come tutte le religioni fondamentaliste degli ultimi 200anni

e pian piano accettare e considerare un pensiero umano
come una verità Divina,


E' ravvisabile in tutte le religioni degli ultimi 3000anni.

ergo accettare anche regole come ostracismo e rifiuto delle trasfusioni di sangue,
in quanto comandi Divini

queste regole erano identiche per la religione ebraica e lo sono ancora per religioni quali: islam, amish, scientology e via discorrendo.
Aquarivs
 

Messaggiodi Gabriele Traggiai » 06/06/2011, 22:50

Il problema è semplice e non è certamente dottrinale, anche se è sicuramente utile disquisire sugli strafalcioni dottrinali di un'organizzazione che si fregia arrogantemente di essere l'unico e il solo canale di Dio.
Questo Forum e il sito esistono perchè i testimoni di Geova sono un Culto distruttivo.
Provocano gravi sofferenze alle persone togliendo quella libertà che ogni essere umano deve e dovrebbe avere.
Se il problema fosse solo dottrinale mi sarei già dimenticato da molto tempo di questa pseudo religione.
Avrei un milione di altri interessi.

Gabry
Avatar utente
Gabriele Traggiai
Utente Master
 
Messaggi: 2862
Iscritto il: 11/06/2009, 21:18
Località: San Colombano al Lambro - Mi

Messaggiodi pulcino1972 » 06/06/2011, 23:06

Gabriele Traggiai ha scritto:Provocano gravi sofferenze alle persone togliendo quella libertà che ogni essere umano deve e dovrebbe avere.

Gabry


Mi fai tornare in mente una sera in cui un anziano disse che in realtà non ci viene imposto niente... "siamo noi, che decidiamo di seguire le direttive!"... eh già... che qualcuno provi per una volta appena viene annunciata una risoluzione a urlare "no!" anziché si... io a quel punto aprirei un giro di scommesse e pnterei su quanti millisecondi passano tra il "no!" ed il primo fratello che si fionda davanti per chiedere "scusa fratello, di quale congregazione fai parte?" e stai pur certo che entro 15 secondi gli anziani della congregazione di appartenenza lo verrebbero a sapere!
pulcino1972
Nuovo Utente
 
Messaggi: 119
Iscritto il: 01/05/2011, 23:00

Messaggiodi Dnick » 06/06/2011, 23:52

Naaman ha scritto:Le chiese "condizionaliste" sono quelle chiese che abbracciano la dottrina della non immortalità dell'anima...ci sono molti gruppi religiosi che riconoscono la fondatezza di questa dottrina biblica. Io stesso non credo all'immortalità dell'anima: e non sono stati certo i tdG ad insegnarmi questa dottrina!


Grazie Naaman non conoscevo questo termine.
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Aquarivs

Messaggiodi Dnick » 07/06/2011, 9:21

Potresti spiegarmi il fine del tuo intervento alquanto fuoriluogo?

non riesci a notare che oltre al fondamentalismo vi è un sistema settario?

Cosa c'entra con la domanda posta?


Aquarivs ha scritto: Questi meccanismi sono atti a riempostare ed adeguare
l'adepto al credo e ai comportamenti geovisti,
E' sistematico e capillare come tutte le religioni fondamentaliste degli ultimi 200anni


Tutte le dottrine fondamentaliste si adeguano al credo e al comportamento geovista?

Aquarivs ha scritto: e pian piano accettare e considerare un pensiero umano
come una verità Divina,
E' ravvisabile in tutte le religioni degli ultimi 3000anni.


Rispetto il tuo punto di vista ateo ma prova a rispettare chi ripone questa fede nel cristianesimo,
che tendi ad accostare al geovismo
una basata sulla dottrina della libertà e l'altra su quella della schiavitù.

Aquarivs ha scritto: ergo accettare anche regole come ostracismo e rifiuto delle trasfusioni di sangue,
in quanto comandi Divini
queste regole erano identiche per la religione ebraica e lo sono ancora per religioni quali: islam,


Sei proprio sicuro che nell'Islam queste regole sono simili a quelle dei tdg?
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Messaggiodi Aquarivs » 07/06/2011, 10:45

Trovo inutile risponderti perchè ripeterei per la 750esima volta le stesse cose.
Piuttosto mi accosto al pensiero di Gabriele. Non è la dottrina (che comunque ritengo sbagliata in molte cose) il vero problema del geovismo anche perché su qeusto punto di vista potremmo metterci a tavolino e criticare qualunque religione, ma il modo in cui, come dicevo prima, al geovista vengono precluse le libertà fondamentali dell'essere umano.
Aquarivs
 

Messaggiodi Cogitabonda » 07/06/2011, 11:25

Spero di avere capito bene la domanda.
Quando ho cominciato lo studio la prima cosa che mi ha ispirato forti dubbi sulla bontà degli insegnamenti era la sensazione di un non adeguato spirito di carità cristiana. Il fatto di non dedicarsi ad opere benefiche, di scoraggiare il volontariato sostenendo che il maggior bene che si può fare al prossimo è offrirgli un'occasione di salvezza tramite la predicazione ... a me sembrava (e sembra ancora) molto chiaro che il vangelo ci inviti ad aiutare gli altri sia materialmente che spiritualmente. Le mie insegnanti tentavano di smentire questa mia impressione citando episodi di catastrofi e calamità in cui i TdG erano corsi prontamente in soccorso dei fratelli nelle zone colpite, portando un soccorso materiale. Questo non è stato sufficiente a convincermi, visto che si parlava solo di aiuto a "fratelli nella fede" mentre secondo me il cristiano dovrebbe cercare di aiutare (nei limiti delle proprie capacità e risorse) chiunque stia soffrendo.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 01/06/2011, 2:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Aquarivs » 07/06/2011, 11:57

Certo. Perché il principio del cristianesimo è l'amore. Ciò che si fa lo si fa per amore. Non per una regola, un principio. Ergo il tdg che si reputa cristiano muove i propri passi secondo "l'innamoramento" e non l'istituzione.
Aquarivs
 

Messaggiodi Cogitabonda » 07/06/2011, 12:24

Aquarivs ha scritto:Certo. Perché il principio del cristianesimo è l'amore. Ciò che si fa lo si fa per amore. Non per una regola, un principio. Ergo il tdg che si reputa cristiano muove i propri passi secondo "l'innamoramento" e non l'istituzione.


Infatti il motivo per cui avevo continuato lo studio era il sincero entusiasmo e lo spirito generoso che queste due persone dimostravano. Sono ancora convinta che si tratti di persone che l'opera di predicazione la fanno per amore.
Però alcune cose che ho sentito dire da loro e altre che ho letto in questo sito mi danno l'impressione che l'organizzazione cerchi a volte di imbrigliare, se non addirittura imbavagliare, la generosità spontanea degli adepti.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8572
Iscritto il: 01/06/2011, 2:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Aquarivs » 07/06/2011, 12:49

che l'organizzazione cerchi a volte di imbrigliare, se non addirittura imbavagliare, la generosità spontanea degli adepti.

A volte? Direi sistematicamente.
E' questo il motivo per cui Gesù condannò le mille regole farisaiche. Non rispecchiano il fatto che "la verità" sia scesa nel cuore ma piuttosto che ne sia talmente lontana da dover dire cosa fare in ogni piccola cosa..
Aquarivs
 

Messaggiodi cavdna » 07/06/2011, 13:18

Vi salyuto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello


Aquarivs ha scritto:Certo. Perché il principio del cristianesimo è l'amore. Ciò che si fa lo si fa per amore. Non per una regola, un principio. Ergo il tdg che si reputa cristiano muove i propri passi secondo "l'innamoramento" e non l'istituzione.


R I S P O S T A

mio caro fratello


io penso che sia una OFFESA per la Cristianità ritenere la WTS Crisitiana
(ma questo è un mio pensiero personale)

ed allora,
di quale Amore si può parlare???
quello frazionato, quello distorto, quello personale, quello scritturale (nella maniera fontamentalista???)
di quale AMORE???

non chi si reputa lo diviene, ma chi riceve la GRAZIA di essere Cristiano è veramente Cristiano
e il PRINCIPIO del Cristianesimo E' CRISTO stesso,
solo in LUI noi troviamo l'essenza d'AMORE, nella Seconda PERSONA della TRINITA' (GESU' INCARNATO)

se il TdG amasse veramente (di quell'AMORE TRINITARIO), non avrebbe preclusioni verso l'Amore a 360° (Operre di bene, Amore per il prossimo, ostracismo etc. etc....)

grazie :strettamano:

PS
a scanso di equivoci, ribadisco che il mio maisculo (da sempre) non equivale all'URLO, ma bensi al rispetto dei Terimi usati

vi saluto in CRISTO RISORTO

cavdna
 

Messaggiodi cavdna » 07/06/2011, 13:23

Vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello


Aquarivs ha scritto:
che l'organizzazione cerchi a volte di imbrigliare, se non addirittura imbavagliare, la generosità spontanea degli adepti.

A volte? Direi sistematicamente.
E' questo il motivo per cui Gesù condannò le mille regole farisaiche. Non rispecchiano il fatto che "la verità" sia scesa nel cuore ma piuttosto che ne sia talmente lontana da dover dire cosa fare in ogni piccola cosa..


R I S P O S T A

mio caro fratello


mi parte che CRISTO spiegò che la LEGGE e le regole imposte furono per la durezza dei loro cuori (......)

forse ancora oggi il nostro cuore è indurito e chiuso all'Amore di DIO, oppure siamo convinti che siamo davvero cambiati .....???? :boh: :conf:

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO
cavdna
 

Messaggiodi Aquarivs » 07/06/2011, 13:26

io penso che sia una OFFESA per la Cristianità ritenere la WTS Crisitiana
(ma questo è un mio pensiero personale)

e meno male perché qualcun altro potrebbe ritenere certi sistematici comportamenti di alcuni fanatici cattolici un'offesa per la cristianità..

ed allora,
di quale Amore si può parlare???
quello frazionato, quello distorto, quello personale, quello scritturale (nella maniera fontamentalista???)
di quale AMORE???

di quello che ogni essere umano nasconde dentro di sè.. solo che non tutti hanno la fortuna di entrarvi in contatto.

non chi si reputa lo diviene, ma chi riceve la GRAZIA di essere Cristiano è veramente Cristiano
e il PRINCIPIO del Cristianesimo E' CRISTO stesso,
solo in LUI noi troviamo l'essenza d'AMORE, nella Seconda PERSONA della TRINITA' (GESU' INCARNATO)

Quale sarebbe questa GRAZIA?

se il TdG amasse veramente (di quell'AMORE TRINITARIO), non avrebbe preclusioni verso l'Amore a 360° (Operre di bene, Amore per il prossimo, ostracismo etc. etc....)

grazie :strettamano:

Amore TRINITARIO??? :boh: :risata: non mi pare che l'amore che descrivi sopra sia di solo possesso cristiano. :risata:
Aquarivs
 

Messaggiodi cavdna » 07/06/2011, 14:39

Vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello


Aquarivs ha scritto:e meno male perché qualcun altro potrebbe ritenere certi sistematici comportamenti di alcuni fanatici cattolici un'offesa per la cristianità..


R I S P O S T A

mio caro fratello


mentre Tu parli di comportamenti PERSONALi di alcuni fanatici Cattolici (e non comprendo il perché vorresti spostare il tutto sul piano personale) io mi riferisco agli insegnamenti dell'intera Organizzazione, insegnamento che non ha nulla a che vedere con la Cristianità


Aquarivs ha scritto:di quello che ogni essere umano nasconde dentro di sè.. solo che non tutti hanno la fortuna di entrarvi in contatto.


R I S P O S T A

quello che è dell'Essere Umano non è detto che sia necessariamente anche di CRISTO,
e se non appartiene a CRISTO è sicuramente personale e non per il prossimo,
o meglio,
anche se indirizzato al prossimo è per la gratificazione di chi lo compie o per altri svariati motivi, ma di certo non per AMORE di DIO


Aquarivs ha scritto:Quale sarebbe questa GRAZIA?


R I S P O S T A

la GRAZIA è quando si può affermare: "Io vivo, ma non sono più io che vivo,è Cristo che vive in me"
la GRAZIA del Cristiano la si riceve attraverso i doni dei Sacramenti
quindi non per meriti personali, non per un "mi sento...", non perché ci credo, ma perché è DIO stesso che agisce attraverso i Sacramenti
il Cristianesimo nasce con i Sacramenti (il Battesimo ci introduce nella VITA di DIO, per esempio)
Romani 6, 1 - 8:

"[1] Che diremo dunque? Continuiamo a restare nel peccato perché abbondi la grazia?

[2] È assurdo! Noi che già siamo morti al peccato, come potremo ancora vivere nel peccato?

[3] O non sapete che quanti siamo stati battezzati in Cristo Gesù, siamo stati battezzati nella sua morte?

[4] Per mezzo del battesimo siamo dunque stati sepolti insieme a lui nella morte, perché come Cristo fu risuscitato dai morti per mezzo della gloria del Padre, così anche noi possiamo camminare in una vita nuova.

[5] Se infatti siamo stati completamente uniti a lui con una morte simile alla sua, lo saremo anche con la sua risurrezione.

[6] Sappiamo bene che il nostro uomo vecchio è stato crocifisso con lui, perché fosse distrutto il corpo del peccato, e noi non fossimo più schiavi del peccato.

[7] Infatti chi è morto, è ormai libero dal peccato.

[8] Ma se siamo morti con Cristo, crediamo che anche vivremo con lui, "




Aquarivs ha scritto:Amore TRINITARIO??? :boh: :risata: non mi pare che l'amore che descrivi sopra sia di solo possesso cristiano. :risata:


R I S P O S T A

come già detto, "L'azione compiuta" (ciò che si insegna, e non di certo ciò che ricade nelle responsabilità personali) se la si compie per Amore di DIO è sicuramente TRINITARIO
tutto al più,
sono gli altri che dovrebbero spiegare il loro agire
le loro finalità
il loro impegno
per cosa si prodigano???? :boh:
preciso comunque,
che non biasimo queste azioni, :appl: :appl: :appl:
anzi, è lodevole ciò che altri fanno con le sole forze delle loro possibilità
ma si pensi per un solo attimo, di cosa sarebbero capaci queste Persone, se oltre alle loro forze, accettassero anche l'Aiuto/Ausilio di DIO???? :boh:

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO
cavdna
 

Messaggiodi Aquarivs » 07/06/2011, 15:20

Leggi sotto.. (scusate il post doppio.. errori di connessioni)
Ultima modifica di Aquarivs il 07/06/2011, 15:21, modificato 1 volta in totale.
Aquarivs
 

Messaggiodi Aquarivs » 07/06/2011, 15:21

mio caro fratello

mentre Tu parli di comportamenti PERSONALi di alcuni fanatici Cattolici (e non comprendo il perché vorresti spostare il tutto sul piano personale) io mi riferisco agli insegnamenti dell'intera Organizzazione, insegnamento che non ha nulla a che vedere con la Cristianità

Io non ho spostato niente. Tu hai specificato che quello era un tuo parere personale. Ed io ho aggiunto: meno male. Ci sono tante persone ad esempio che hanno dei pareri personali sulla base dei comportamenti dei cattolici. Fortuna vuole che non sempre le cose sono come si pensa. STOP. :verde:

quello che è dell'Essere Umano non è detto che sia necessariamente anche di CRISTO,
e se non appartiene a CRISTO è sicuramente personale e non per il prossimo,
o meglio,
anche se indirizzato al prossimo è per la gratificazione di chi lo compie o per altri svariati motivi, ma di certo non per AMORE di DIO


Dunque, caso numero 1: Credo in dio ma non nel dio cattolico o cristiano. Credo in Buddha. Questo indica che io non provi amore per amore del mio dio?
Caso numerio 2: gli atei provano amore per la gratificazione personale giacché non credendo in dio non hanno nessuno a cui rendere conto nè nessuno per cui farlo e a motivo di un essere divino.. A questo punto è chiaro anche il legame con la Grazia.

CHE PERLE DI VERITA'!

come già detto, "L'azione compiuta" (ciò che si insegna, e non di certo ciò che ricade nelle responsabilità personali) se la si compie per Amore di DIO è sicuramente TRINITARIO
tutto al più,
sono gli altri che dovrebbero spiegare il loro agire
le loro finalità
il loro impegno
per cosa si prodigano????


Il fatto che tu riesca a concepire simili atti d'amore solo per un legame con dio mi preoccupa..

anzi, è lodevole ciò che altri fanno con le sole forze delle loro possibilità
ma si pensi per un solo attimo, di cosa sarebbero capaci queste Persone, se oltre alle loro forze, accettassero anche l'Aiuto/Ausilio di DIO????

meno male che resta comunque una cosa lodevole..
Aquarivs
 

Messaggiodi Dnick » 07/06/2011, 20:43

Aquarivs ha scritto:Trovo inutile risponderti


Prima lanci la pietra e poi ritiri il braccio :boh:

Quindi potevi anche evitarti di quotare il mio post. :ciuccio:
Avatar utente
Dnick
Veterano del Forum
 
Messaggi: 2033
Iscritto il: 11/11/2009, 15:09

Messaggiodi cavdna » 07/06/2011, 22:38

Vi saluto in CRISTO SIGNORE

mio caro fratello


Aquarivs ha scritto:Io non ho spostato niente. Tu hai specificato che quello era un tuo parere personale. Ed io ho aggiunto: meno male. Ci sono tante persone ad esempio che hanno dei pareri personali sulla base dei comportamenti dei cattolici. Fortuna vuole che non sempre le cose sono come si pensa. STOP. :verde:


R I S P O S T A

mio caro fratello

la differenza sta nel fatto che io con il mio pensiero personale mi rivolgo agli insegnamenti impartiti da un Corpo Direttivo e non nell'agire dei singoli
mentre Tu continui a perorare il pensiero di alcuni, rivolto sull'agire di altri e non su ciò che si insegna

e la differenza non è POCA.........
questo al mio paese equivale a voler spostare la tematica


Aquarivs ha scritto:Dunque, caso numero 1: Credo in dio ma non nel dio cattolico o cristiano. Credo in Buddha. Questo indica che io non provi amore per amore del mio dio?
Caso numerio 2: gli atei provano amore per la gratificazione personale giacché non credendo in dio non hanno nessuno a cui rendere conto nè nessuno per cui farlo e a motivo di un essere divino.. A questo punto è chiaro anche il legame con la Grazia.

CHE PERLE DI VERITA'!


R I S P O S T A

vedo che ti è sfuggito il tema del 3D, hai perso l'ago della Bussola
(io mi sono limitato a trattare lo specifico dei TdG e l'ipotetico Cristianesimo)
qui si parla dei TdG e della loro ipotetica/presunta Cristianità

ora di grazie mi dici di quali perle di verità parli, quando vuoi fare un minestrone con il Buddhismo e l'ateismo???
:senzaparole:

se non E' un chiaro defenestrare dalla tematica dimmi Tu cosa E'???? :boh: :conf:

PS
se vuoi paragonare e/o confrontare il Cristianesimo con l'ateismo o il Buddhismo credo che sia più corretto aprire un apposto 3D, non ti pare???


Aquarivs ha scritto:Il fatto che tu riesca a concepire simili atti d'amore solo per un legame con dio mi preoccupa..


R I S P O S T A

scusami ma con tutto il rispetto,
quello che è davvero preoccupante E' il Tuo continuo sbarellare (andare Fuori Tema)
Ti consiglio di rileggere l'intero mio post, alla luce di questa chiarificazione

grazie :strettamano:

vi saluto in CRISTO RISORTO

cavdna
 

Messaggiodi sconvolta » 08/06/2011, 9:39

Aquarivs ha scritto:
che l'organizzazione cerchi a volte di imbrigliare, se non addirittura imbavagliare, la generosità spontanea degli adepti.

A volte? Direi sistematicamente.
E' questo il motivo per cui Gesù condannò le mille regole farisaiche. Non rispecchiano il fatto che "la verità" sia scesa nel cuore ma piuttosto che ne sia talmente lontana da dover dire cosa fare in ogni piccola cosa..

:quoto :quoto100: :quoto100: :quoto100: :quoto100: 100:
I principi di Brooklyn non possiedono la verità:questa è la causa reale che li ha costretti, e li costringe anche ora,a ritrattare continuamente ciò che hanno proclamato ieri o decine di anni addietro,come verità biblica e divina. (Gunther Pape)
Presentazione
Avatar utente
sconvolta
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1718
Iscritto il: 07/07/2010, 23:50

Prossimo

Torna a Domande sui Testimoni di Geova

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici