Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Persecuzione o normale applicazione della legge?

Un'analisi delle pubblicazioni passate e presenti dei TdG

Moderatore: Achille

Persecuzione o normale applicazione della legge?

Messaggiodi Romagnolo » 27/07/2020, 15:10

COMBATTONO CONTRO IL POPOLO DI DIO
12 Dal 1914 in poi i due re hanno combattuto sempre più intensamente l’uno contro l’altro e contro il popolo di Dio. Ad esempio, durante la Prima guerra mondiale sia il governo tedesco sia quello britannico perseguitarono i servitori di Dio che si rifiutavano di uccidere i nemici. E, in adempimento della profezia di Rivelazione 11:7-10, le autorità degli Stati Uniti gettarono in prigione coloro che soprintendevano all’opera di predicazione.


In questo estratto sempre del primo articolo di studio della rivista Torre di Guardia di Maggio 2020, la Watchtower vuol far passare per persecuzione gli incarceramenti subiti dagli Studenti Biblici durante la prima guerra mondiale.
Il titolo che dà inizio al paragrafo 12 vuol testimoniare che ciò che subirono i Testimoni di allora fù un volontario attacco contro di loro, in adempimento a quanto Daniele andava profetizzando nel capitolo 11 del suo libro.
Ma la Grmania del Kaiser Guglielmo II perseguitò i renitenti al servizio militare?
O meglio....chi si rifiutava di uccidere i nemici?
Vediamo prima cosa vuol dire il termine persecuzione?
http://treccani.it/vocabolario/persecuzione/
Ora invece diamo una scorsa a cosa stà scritto sull' annuario del 1975 edito dalla Watchtower proprio in merito a quel periodo in Germania:

NEUTRALITÀ
Lo scoppio della prima guerra mondiale offrì al Diavolo l’opportunità di suscitare tra i fratelli incertezza sulla questione della neutralità, incertezza che si manifestò anche nella Casa Biblica di Barmen dove i fratelli Dwenger, Basan e Hess erano tutti soggetti alla leva. Mentre i fratelli Dwenger e Basan eran decisi a non fare il giuramento di fedeltà o a non prendere le armi, il fratello Hess era indeciso. Egli andò al fronte nel Belgio, compagno di quelli che non riponevano la loro speranza nel regno di Dio. Non fece mai ritorno. Una successiva chiamata di leva diede luogo alla coscrizione dei fratelli Dwenger e Basan. Il fratello Basan poté subito tornare a casa, mentre il fratello Dwenger non fu rilasciato, ma, anzi, fu costretto ad archiviare registrazioni in un ufficio militare. Egli fu disposto a far ciò, poiché in quel tempo era compatibile con la sua comprensione della questione. Il fratello Balzereit, un fratello pellegrino, fu comunque in disaccordo col fratello Dwenger quando questi gli disse che in caso di emergenza si sarebbe rifiutato di rispondere alla chiamata e di prendere le armi. Il fratello Balzereit espresse questo disaccordo, chiedendo: “Capisci quali saranno le conseguenze per l’opera, se assumi tale determinazione?”
A causa dell’incertezza che prevaleva tra loro, non tutti i fratelli seguirono verso le questioni delle nazioni un corso di stretta neutralità cristiana. Un considerevole numero di fratelli fecero il servizio militare e combatterono al fronte. Altri si rifiutarono di compiere il servizio militare come combattenti, ma furono disposti a prestare servizio nei reparti di sanità dell’esercito. Alcuni presero comunque una ferma determinazione, rifiutandosi di partecipare in qualsiasi modo, e furono condannati alla prigione. Come risultato della determinazione presa, Hans Hölterhoff fu assoggettato a crudele inganno quando fu condotto sul terreno con la finta d’esser posto dinanzi a un plotone d’esecuzione. Infine, fu condannato a due anni di prigione da una corte militare.
In vista dell’incertezza che c’era fra il popolo di Dio su tale importante questione della neutralità cristiana, possiamo senza dubbio ringraziare Geova che egli continuasse a trattarli con misericordia.
ULTERIORE ESPANSIONE NONOSTANTE LE CONDIZIONI SFAVOREVOLI
In quegli anni il Fotodramma della creazione contribuì grandemente all’espansione. Ora veniva proiettato in città più piccole come Kiel, dove a una ricchissima signora, che subito divenne nostra sorella, fece tale impressione che immediatamente donò alla congregazione, ora di circa quarantacinque o cinquanta persone, la grande somma di 2.000 marchi affinché potessero ottenere una sala migliore.
Fu il libro Il divin piano delle età a indurre Christian Könninger a prestare attenzione. Una crisi familiare lo spinse a chiedere a un ben noto studente biblico chiamato Ettel di visitarlo, e fu iniziato uno studio, a cui assisté in seguito sua moglie. Il loro successivo passo fu quello di chiedere gli indirizzi di altre persone interessate e dei lettori de La Torre di Guardia nelle città vicine. Insieme invitarono i loro vicini, amici e conoscenti al discorsi che si facevano nella casa del fratello Ettel. Il fratello Könninger e gli altri fratelli approfittavano di ogni opportunità che si presentava loro per invitare gli oratori a Eschweiler e a Mannheim, in seguito anche a Ludwigshafen, dove i loro discorsi erano annunciati sia oralmente che per mezzo di giornali, manifesti e cartelloni messi nelle vetrine dei negozi.
Nel 1917 il fratello Ventzke di Berlino cercava di divulgare la verità oltre i confini di questa città. Egli prendeva uno zaino pieno di libri e andava a piedi a Brandeburgo, circa cinquanta chilometri a ovest di Berlino, per tornare parecchi giorni più tardi solo dopo aver fatto la distribuzione di tutta la sua letteratura. Nello stesso tempo i fratelli pellegrini visitavano la città di Danzica e vi ponevano il fondamento di una congregazione nella casa del fratello Ruhnau.


Prima osservazione, davvero lo stato tedesco alias il re del nord perseguitò gli studenti biblici che non volevano uccidere i nemici?
Non risulta dalla descrizione che chi optasse per il servizio infermieristico anzichè quello armato subisse forme persecutorie perchè non voleva essere colpevole di spargimento di sangue.
Uno dei responsabili che sovrintendevano l' opera non subì alcuna conseguenza.
Fecero sicuramente passare un brutto quarto d' ora al fratello Hans e chissà se a qualcun altro, ma alla fine venne condannato a due anni di reclusione cosa normalissima che si applicava a qualsiasi renitente alla chiamata alle armi indipendentemente dalla fede professata, e sinceramente possiamo parlare di persecuzione quando si tratta di applicazione di una legge statale nemmeno ideata ad hoc per colpire i TdG?
Infine nel proseguo dell' annuario si vede chiaramente che l' opera non era al bando e neppure si prendevano provvedimenti verso chi la diffondeva.
Si può ravvedere quindi nell' operato della Germania imperiale l' adempimento del significato dei termini "Persecuzione"?
Come al solito pur di far quadrare le loro ricostruzioni profetiche, alla WT son disposti ad adattare la realtà storica.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Master
 
Messaggi: 6068
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Torna a Pubblicazioni della WatchTower

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici