Pagina 1 di 1

Paolo l'apostolo dei gentili: lezione di Gabriele Boccaccini

MessaggioInviato: 02/06/2020, 10:40
di Valentino


Immagine

Grazie per queste lezioni

MessaggioInviato: 14/06/2021, 11:13
di Annafor
Grazie per queste bellissime lezioni che continuerò a seguire! Molto interessanti e arricchenti sia per un interesse personale di approfondimento sia perché mi permettono di preparare meglio le lezioni di presentazione della Bibbia ai bambini, lezioni che cerco di impostare come conversazioni aperte (per illustrare i concetti, propongo disegni da colorare sul tema che trovo generalmente su Cose per Crescere).

MessaggioInviato: 14/06/2021, 16:22
di Mario70
A completamento del tema in questione è interessante sentire cosa ha da dire sul Gesù-Dio di Giovanni, condivido pienamente le sue considerazioni che vedono in Giovanni il vero punto di svolta, il messia divino si trasforma in Dio increato, al logos-Dio, come ho sempre sostenuto anche io, è vero che ancora non si parla di trinità, ma sicuramente è presente la binità, concetto che sarà sviscerato nel corso dei due secoli futuri per cercare di tenere in piedi il monoteismo e al contempo la presenza di due déi.

Dal minuto 30:45


MessaggioInviato: 16/06/2021, 15:27
di Adelfos
Interessante conferenza, sollevo due sole obiezioni al prof Boccaccini:

Egli afferma che il titolo kyrios applicato a Gesù indicherebbe una sua “semi-divinità, per il Kittel invece “ Il nome di Kyrios presuppone in chi lo porta un grado pari a quello di Dio” ( GLNT Vol 5 col 1470)

Per il prof Boccaccini Paolo non definisce mai Gesù come Theos, per il Kittel relativamente a Rom 9,5 “ “Cristo non solo riceverebbe la qualifica di Dio, ma pure quella dossologia che nel giudaismo e anche in Paolo è riservata soltanto a Dio” ( GLNT Vol 4 col 426)