Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Bibbia, parole divine o umane?

Sezione dove porre domande sulla Bibbia e sulla sua interpretazione

Moderatore: Achille

Bibbia, parole divine o umane?

Messaggiodi Romagnolo » 05/11/2020, 13:23

La Bibbia viene di sovente definita Parola di Dio, come se ciò che riportasse fosse l' indicazione del volere divino da cui le parole in essa descritte avrebbero valenza sacra ed indiscutibile.
Negli ultimi anni più e più volte invece ho notato come diverse espressioni in essa contenute derivino invece da usi, costumi, punti di vista e credenze di uomini che vissero nell' antico medio oriente.
Un' ulteriore conferma ne ho avuta recentemente in merito a quaesto passo biblico:
(Ecclesiaste 4:12) E se qualcuno può sopraffare uno solo, due insieme gli possono tener testa. E una corda a tre capi non si può rompere rapidamente.

Da dove trae origine tale detto?
Ascoltate il minuto 46 di questo video
https://www.youtube.com/watch?v=TblOK2knCzw
Almeno in questo caso bisogna dire che lo scrittore biblico è stato onesto infatti al versetto 9 del capitolo 12 dichiara: " il congregatore non solo è divenuto saggio , ma ha anche insegnato al popolo quello che sapeva, ha meditato e ha fatto un' attenta ricerca per raccogliere molti proverbi"
Da quanto risulta in parte evidente c' è da ritenere che quanto scrisse erano parole umane,...per giunta probabilmente di pagani.
Ps:
Il periodo Paleo Babilonese và dal 2000 a. E.V al 1500 circa a.E.V per cui tale proverbio esisteva già da un minimo di 500 anni ad un massimo di 1000 prima di Salomone a cui è attribuito l' Ecclesiaste.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6774
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Tranqui » 06/11/2020, 18:33

il congregatore pero' ipirato da Dio :saggio:

Presentazione


Chi ama, crede nell’impossibile.
Elizabeth Barrett Browning


Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 6212
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Romagnolo » 06/11/2020, 19:44

E' quello che viene detto a tutti quanti, poi lo era veramente?
Raccogliere detti a destra e a manca pure dai pagani e poi rinarrarli o metterli per iscritto non è che richieda necessariamente un' ispirazione. :blu:
Oltretutto molti di quei detti assomigliano molto alla saggezza dei nostri vecchi e non è che loro pretendessero di essere imbeccati da chissà quale sapienza divina, era la constatazione di una vita vissuta.
Con questo non si può neppure vietare di credere per chi lo vuole che fosse stato Dio a spingerlo a fare tale raccolta. :sorriso:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6774
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Achille » 07/11/2020, 9:29

Romagnolo ha scritto:E' quello che viene detto a tutti quanti, poi lo era veramente?
Raccogliere detti a destra e a manca pure dai pagani e poi rinarrarli o metterli per iscritto non è che richieda necessariamente un' ispirazione. :blu:
Oltretutto molti di quei detti assomigliano molto alla saggezza dei nostri vecchi e non è che loro pretendessero di essere imbeccati da chissà quale sapienza divina, era la constatazione di una vita vissuta.
Un passo dell'Ecclesiaste che secondo me è stato usato per discriminare le donne è questo:

7:28 ecco quello che io cerco ancora, senza averlo trovato: un uomo fra mille, l'ho trovato; ma una donna fra tutte, non l'ho trovata.

Parole ispirate da Dio? E che cosa insegnano? Che è più facile trovare la giustizia negli uomini che nelle donne?
Questa è sapienza divina?

Oppure, come insegna la WTS, sono parole basate sull'esperienza personale di "Salomone" (per inciso gli studiosi dicono che non fu Salomone a scrivere questo libro).

Ma se è solo l'esperienza dell'autore, perché metterla in un libro "ispirato"?
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15400
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a Domande sulla Bibbia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici