Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Malattie e peccato adamico.

Sezione dove porre domande sulla Bibbia e sulla sua interpretazione

Moderatore: Achille

Malattie e peccato adamico.

Messaggiodi Antonyos » 14/05/2021, 8:45

Buongiorno amici, stavo riflettendo sulle malattie, la morte e la relazione col peccato di Adamo.
Rileggendo Genesi Dio dice ad Adamo che sarebbe MORTO se avesse mangiato dell'albero, poi gli dice che la terra gli avrebbe dato spine e cardi nonostante avesse faticato.
In altre parti della Bibbia si parla di come la morte entra nel mondo per mezzo del peccato, dovrebbe essere Romani 5:12 se ricordo bene dopo anni.
Ora mi chiedevo ma dove si parla che l'uomo avrebbe contratto malattie, si sarebbe ammalato delle più diverse malattie, per effetto del peccato? Non intendo imperfezione, Perche imperfezione è la possibilità di sbagliare, farsi prendere da tendenze sbagliate. Intendo la parola malattia strettamente connessa al peccato come conseguenza.
Nel senso che secondo ciò che Dio ha detto, l'uomo doveva solo uscire dal paradiso senza la prospettiva di vivere per sempre, tipo vivere fino 100 anni ma senza malattie visto che non se ne parla e morire naturalmente.

Perché consideriamo che le malattie sono estremamente sofisticate, il corpo addirittura produce da se barriere contro le malattie ed i germi batteri tutto ciò che esiste, come fosse stato progettato per questo, in più ci sono VIRUS come HIV che sono stati trasmessi dagli animali che quindi già avevano questo virus, e quindi se Dio ha creato animali ha creato l'HIV o perlomeno i meccanismi per innescarli! Quindi Dio ha avuto ed usato la conoscenza per fare tanto male agli esseri umani anziché lasciarci morire di morte naturale come aveva detto?

Quindi Dio ha mentito? Ha esagerato in preda ad una crisi di nervi? Ha nascosto l'esistenza di malattie?
Mi affido a chi ne può sapere più di me così da poter rispondere se capitano ragionamenti con persone delle varie religioni. Grazie a tutti.
Antonyos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 15/05/2019, 12:57

Messaggiodi Wyclif » 14/05/2021, 11:22

Mi chiedo : visto che Il "saggio" corpo Direttivo dei TDG dice che le malattie sono un conseguenza del peccato, cioè aperta ribellione del primo Uomo Adamo e poi trasmesso a tutta l'umanità, Perché anche gli animali si ammalano ? Anche gli animali si sono ribellati a Dio ?
Presentazione





"Dobbiamo ubbidire a Dio quale Governante anziché agli uomini" Atti 5:29
Avatar utente
Wyclif
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1891
Iscritto il: 14/12/2014, 9:22

Messaggiodi Antonyos » 14/05/2021, 11:42

Wyclif ha scritto:Mi chiedo : visto che Il "saggio" corpo Direttivo dei TDG dice che le malattie sono un conseguenza del peccato, cioè aperta ribellione del primo Uomo Adamo e poi trasmesso a tutta l'umanità, Perché anche gli animali si ammalano ? Anche gli animali si sono ribellati a Dio ?

Giusta osservazione, tempo fa pubblicai un topic del genere. Insomma risposte importanti lasciate insolute, ed abbiaml, almeno io, accettato tutto all'epoca, giustificando le azioni di quel Dio.
Antonyos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 15/05/2019, 12:57

Messaggiodi Cogitabonda » 14/05/2021, 11:57

Suppongo che un TdG risponderebbe che Dio non ha affatto mentito, ha solo tralasciato il particolare delle malattie, del resto ne aveva già menzionati abbastanza di malanni conseguenti al peccato, e spiegare le malattie a uno che non le ha mai conosciute è una cosa un po' lunga. Magari Dio lo ha anche fatto con Adamo ed Eva, ma chi ha scritto Genesi ha pensato di tralasciare quella che gli è sembrata un'inutile lungaggine.

Quanto alla domanda di Wyclif, penso che i TdG vedano animali e piante come dei meri accessori dell'essere umano, quindi se l'uomo ha peccato ha dovuto guastarsi anche tutto il suo ambiente. Tanto peggio per gli animali.

Dite che ho colto abbastanza il modo di pensare dei TdG, oppure ho sbagliato tutto?
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8568
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi deliverance1979 » 14/05/2021, 17:21

Antonyos ha scritto:Buongiorno amici, stavo riflettendo sulle malattie, la morte e la relazione col peccato di Adamo.
Rileggendo Genesi Dio dice ad Adamo che sarebbe MORTO se avesse mangiato dell'albero, poi gli dice che la terra gli avrebbe dato spine e cardi nonostante avesse faticato.
In altre parti della Bibbia si parla di come la morte entra nel mondo per mezzo del peccato, dovrebbe essere Romani 5:12 se ricordo bene dopo anni.
Ora mi chiedevo ma dove si parla che l'uomo avrebbe contratto malattie, si sarebbe ammalato delle più diverse malattie, per effetto del peccato? Non intendo imperfezione, Perche imperfezione è la possibilità di sbagliare, farsi prendere da tendenze sbagliate. Intendo la parola malattia strettamente connessa al peccato come conseguenza.
Nel senso che secondo ciò che Dio ha detto, l'uomo doveva solo uscire dal paradiso senza la prospettiva di vivere per sempre, tipo vivere fino 100 anni ma senza malattie visto che non se ne parla e morire naturalmente.

Perché consideriamo che le malattie sono estremamente sofisticate, il corpo addirittura produce da se barriere contro le malattie ed i germi batteri tutto ciò che esiste, come fosse stato progettato per questo, in più ci sono VIRUS come HIV che sono stati trasmessi dagli animali che quindi già avevano questo virus, e quindi se Dio ha creato animali ha creato l'HIV o perlomeno i meccanismi per innescarli! Quindi Dio ha avuto ed usato la conoscenza per fare tanto male agli esseri umani anziché lasciarci morire di morte naturale come aveva detto?

Quindi Dio ha mentito? Ha esagerato in preda ad una crisi di nervi? Ha nascosto l'esistenza di malattie?
Mi affido a chi ne può sapere più di me così da poter rispondere se capitano ragionamenti con persone delle varie religioni. Grazie a tutti.


Il discorso è complesso e articolato.
Provo a dare una mia interpretazione del tutto, in base a quanto mi ricordo o comunque penso che sia logico immaginare per la teologia geovista.

Si diceva, da qualche parte o lo disse qualche oratore, ora non ricordo, che molto probabilmente Geova fece gli animali mortali, proprio come monito per gli esseri umani allora perfetti e immortali (ovvero che Adamo, Eva e i loro discendenti, se fossero rimasti ubbidienti, non si sarebbero mai ammalati o invecchiati), cosi che comprendessero che cosa significa la morte.
Poi, per quanto riguarda la morte degli animali, non ci è dato sapere se questi, proprio come ha detto Cogi, fossero perfetti, o per meglio dire "ideali", ovvero che dopo il loro ciclo vitale, morivano senza malattie o sofferenze, un pò come la famosa morte per vecchiaia o dolce morte...

Quindi, forse, prima della ribellione adamica, la morte esisteva per gli animali o le piante, ma era per cosi dire, controllata...

Per quanto riguarda le malattie, come sempre ti ha fatto notare Cogi, queste sono peggiorate con il progredire dell'imperfezione.
Non a caso, i primi uomini, Adamo, Eva e i loro discendenti diretti, vivevano molti secoli, motivo per cui, i TDG hanno sempre sostenuto che, più il tempo passava da quell'inizio ideale e perfetto, più gli effetti dell'imperfezione si facevano sentire.
Forse, i primi uomini, dopo 800 o 900 anni, morivano di vecchiaia senza le sofferenze delle malattie.
Mentre forse, le malattie iniziarono a comparire in una data "X" della storia dell'uomo.
Di sicuro, il Diluvio contribuì a tale cambiamento, infatti il fatto che prima il sole non raggiungeva direttamente la Terra, ma che una pesante coltre di acqua faceva da barriera, forse ha contribuito all'accelerazione del degrado fisico degli esseri viventi quì sulla Terra, ma ripeto, questa è una mia spiegazione.

Per il resto, in Salmo 90:10, quindi 1500 anni prima di Cristo, Mosè disse che la vita massima era di 70-80 anni... proprio come oggi nel XIX o XX secolo.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Romagnolo » 14/05/2021, 20:19

Per i tdg gli animali erano mortali e come dice Deliv potevano servire da spunto affinché gli esseri umani potessero capire il significato della minaccia di morte in caso di disubbidienza al comando divino di non mangiare del frutto dell' albero della conoscenza del bene e del male.
Morivano di dolce morte?
Non credo proprio, primo perché Dio non menziona la decadenza pure del mondo animale come conseguenza del peccato, secondo perché i reperti fossili ci dimostrano che addirittura già nei fossili di dinosauri si possono trovare segni di malattie in atto al momento del decesso dell' animale..per cui le malattie esistevano già ben prima del peccato adamico.
Mi dispiace constatare che un Dio di amore e che tutto può abbia lasciato le sue creature in balia di malattie e malanni vari.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6778
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Tranqui » 15/05/2021, 13:59

Però DIo disse ad Eva che avrebbe partorito con dolore

Presentazione


Chi ama, crede nell’impossibile.
Elizabeth Barrett Browning


Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 6216
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Mauro1971 » 15/05/2021, 14:24

Ciao Romagnolo.

In questo caso discordo dalla tua interpretazione.
Penso che chi ha scritto il testo della Genesi in questione conoscesse bene le malattie, alla fine di quello si moriva nella stragrande maggioranza dei casi, e si muore tuttora, per cui mi sembra logico supporre che per il Redattore fossero sottintese.
ATTENZIONE: ALTA POSSIBILITA' DI CONTENUTI FORTEMENTE DISSACRANTI.


"Sradica le tue domande dal loro terreno, e ne vedrai penzolare le radici. Altre domande!" (F. Herbert)
"Io riconosco di essere un dilettante nella misura in cui io cerco ricavare diletto da tutto ciò che faccio" (Philo Vance)

Su di me
Avatar utente
Mauro1971
Utente Platinium
 
Messaggi: 10537
Iscritto il: 11/01/2011, 13:44

Messaggiodi Antonyos » 16/05/2021, 19:44

Ringrazio tutti, ovviamente la cosa resterà insoluta. La Bibbia non dice che Dio abbia avvertito l'uomo che oltre a cessare di respirare avrebbe sofferto di malattie, a volte anche rarissime, quindi Dio o ha nascosto qualcosa, o ha mentito, o ha aumentato la pena, e lo scrittore di Genesi non l'ha messo. Idem per gli animali che non hanno colpe. A questo punto è da chiedersi se davvero qualcuno vorrebbe adorare un Dio così...
Antonyos
Nuovo Utente
 
Messaggi: 96
Iscritto il: 15/05/2019, 12:57

Messaggiodi deliverance1979 » 16/05/2021, 20:16

Antonyos ha scritto:Ringrazio tutti, ovviamente la cosa resterà insoluta. La Bibbia non dice che Dio abbia avvertito l'uomo che oltre a cessare di respirare avrebbe sofferto di malattie, a volte anche rarissime, quindi Dio o ha nascosto qualcosa, o ha mentito, o ha aumentato la pena, e lo scrittore di Genesi non l'ha messo. Idem per gli animali che non hanno colpe. A questo punto è da chiedersi se davvero qualcuno vorrebbe adorare un Dio così...



Il TDG di turno ti direbbe che gli scrittori biblici non potevano entrare nei dettagli.

Comunque si, concordo che un Dio amorevole, avrebbe potuto far morire le persone e gli animali ma senza malattie e sofferenze inutili, semplicemente sentenziando una specie di data di scadenza entro la quale si moriva nel sonno.
Comunque sarebbe stata una condanna più che adeguata per un essere, l'uomo, che doveva vivere per sempre.
In effetti, la sofferenza delle malattie è una cosa del tutto gratuita.
Anche perchè, agli angeli ribelli, e a Satana, non ha riservato lo stesso trattamento, ma se li conserva per addirittura dopo il millennio...
Quindi, come sempre, esistono ribelli di serie A, gli angeli, e ribelli di serie B gli uomini.
Senza contare che se proprio la vogliamo dire tutta, la rottura di cog....i per la razza umana, ovvero Satana il tentatore, è venuta dal cielo... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36


Torna a Domande sulla Bibbia

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici