Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

"Le letture politiche dei puffi"

Segnalazioni di giornali, riviste, trasmissioni radio-televisive che riguardino i TdG

Moderatore: Cogitabonda

"Le letture politiche dei puffi"

Messaggiodi Achille » 23/10/2018, 11:48

«PER I TESTIMONI DI GEOVA SONO IL DEMONIO»

https://www.lettera43.it/it/articoli/cu ... no/224771/
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12982
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 23/10/2018, 11:55

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12982
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi anima » 23/10/2018, 13:56

Achille ha scritto:«PER I TESTIMONI DI GEOVA SONO IL DEMONIO»

https://www.lettera43.it/it/articoli/cu ... no/224771/


perche' ? :boh:
Mi presento

Nessuna estate dura per sempre

(Stephen King)

Immagine
Avatar utente
anima
Veterano del Forum
 
Messaggi: 4720
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi deliverance1979 » 23/10/2018, 19:22

Confermo, questa moda di demonizzare i puffi, e qualche anno dopo i pokemon, iniziò tra la fine degli anni 80 ed i primi 90 del secolo scorso.
Mi ricordo che io avevo un peluche enorme di un puffo, che tenni per non so quanti anni.

Comunque la diceria era appunto che fossero dei folletti, o comunque delle creature fantastiche legate alla magia.
Senza contare che Gargamella praticava la magia per sconfiggere i puffi.
Se penso a quanto si poteva essere rincoglioniti all'epoca mi viene la pelle d'oca.

Questi atteggiamenti bigotti e grotteschi sono tipici di religioni stile ISIS, che appunto, essendo millenaristica, per lo meno nella propaganda di reclutamento, provvede ad indottrinare i propri adepti con un odio verso ogni cosa che non sia accettata dall'islam ortodosso.
Fossi nei TDG mi farei un qualche esame di coscienza.

Comunque è meglio stendere un velo pietoso...

PS: Io il puffo giante di pelouches non l'ho mai buttato... oltre che, se me lo avessero buttato me ne sarebbe potuto fregare di meno, lo tenevo come soprammobile.
Le noie che mi diedero i TDG furono nel campo dei giochi di ruolo, vedi Dungeons & Dragons, il cui autore, scomparso di recente, Gigax, frequentò i TDG, se non erro, e venne disassociato o non divenne mai TDG per via del fumo.... correva l'anno 1978 quando venne pubblicato uno dei pilastri dei giochi di ruolo... se ne parlò su diverse svegliatevi se era opportuno o meno per un TDG giocare di ruolo....

Ma questa è un'altra storia....
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5401
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Vera Icona » 24/10/2018, 15:55

All'epoca mia girava pure la seguente leggenda nelle congregazioni:

Un bambino aveva portato un puffo all 'adunanza e se lo teneva sulle ginocchia. Di colpo questo puffo ė saltato giù ed ė fuggito fuori dalla sala del regno. :risata:
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 830
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Vera Icona » 24/10/2018, 16:13

Comunque la Betel ha risposto che la scelta di vedere i fumetti di puffi o di avere qualche pupazzo è lasciato alla coscienza individuale.
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 830
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi Achille » 24/10/2018, 18:04

Vera Icona ha scritto:Comunque la Betel ha risposto che la scelta di vedere i fumetti di puffi o di avere qualche pupazzo è lasciato alla coscienza individuale.
Insomma... Penso che dopo una risposta come questa, sia rimasto ben poco spazio per la "coscienza individuale":

Immagine
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12982
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Vera Icona » 24/10/2018, 18:11

Mi riferisco a questo :

"Riguardo ai Puffi, ogni individuo e i genitori per i loro figli, dovranno prendere le proprie decisioni sul tipo di fumetti che vedranno o consentiranno di vedere ai propri figli per mezzo della TV o del cinema. È una decisione che lasciamo ai singoli individui. Articoli come la G 8.4.69 p 27 e G 22.11.83 p. 8 aiutano a determinare quali princìpi sono da prendere in considerazione nel decidere se vedere o meno tali fumetti. Naturalmente lo stesso principio vale per tenere nella propria casa Puffi o pupazzi del genere (SCE:SSH 23.1.87) "
Avatar utente
Vera Icona
Utente Junior
 
Messaggi: 830
Iscritto il: 02/09/2017, 14:29

Messaggiodi deliverance1979 » 24/10/2018, 21:34

Achille ha scritto:Insomma... Penso che dopo una risposta come questa, sia rimasto ben poco spazio per la "coscienza individuale":


Non solo, possiamo apliare il discorso.

Oltre che da questa lettera si vede ampiamente con che educazione militarizzata ed oscurantista è cresciuta la mia generazione, pieni anni 1980.
Ma secondariamente, visto lo zelo eccessivo che permeava quegli anni, si deve anche conoscere l'humus culturale da fanatismo religioso che si aveva nelle congregazione.
C'era una sorta di corsa a come educare i figli a diventare come il perfetto robottino teocratico.

Considerate che molti della mia età, venivano mandati a scuola dai genitori pur sapendo che si sarebbero festeggiati dei compleanni, o che ci sarebbero state delle manifestazioni per cui ci non si doveva mischiare con quelli del mondo, ne prendendo parte a tali attività, ne tanto meno dando l'impressione.
Quindi, con tale rigidità teocratica di quei tempi, che sostanzialmente indirizzava il genitore ad avere una certa severità, figuratevi le famiglie di TDG più estremiste come potevano agire.
Senza contare il classico pettegolezzo che c'era nella congregazione, dove, essendo una comunità piccola, si sapeva per vie traverse, o dalle mogli o dai figli, come si veniva educati nella propria famiglia.
Per di più, tale lettera sarebbe stata interpretata in maniera più o meno dura dalla congregazione a cui sarebbe giunta, se questa era una congregazione chiusa, forse dell'entroterra, oppure una più aperta, di una metropoli o città turistica.

Comunque, torno a ribadire che i puffi erano considerati inappropriati, ed ad alcuni TDG, i genitori gliè li buttarono.

Conosco anche di leggende metropolitane narrate all'interno dei TDG ed ingigantite poi di bocca in bocca, dove si arrivava a dire che in alcuni casi, dei figli e delle famiglie di TDG, avevano avuto problemi di "spiritismo" a causa dei puffi.
Poi molti dicevano che questi puffi appartenevano a dei medium, o che erano stati regalati ai figli dei TDG da altri bambini del mondo che provenivano da famiglie che facevano determinate pratiche spiritiche, o che erano stati raccolti per la strada e chissà a chi erano appartenuti.
In sostanza una sorta di caccia alle streghe, una strategia del terrore che faceva vedere satana ovunque e la fine del mondo imminente, motivo per cui, ogni strategia per attrarre un fedele o farlo allontanare da Geova era valida.
D'altronde, era in corso una guerra spirituale che doveva concludersi ad Harmagheddon, ed in quegli anni c'era la famosa credenza della generazione, quindi dal 1914 al 1994, mancavano veramente pochi anni, la grande tribolazione poteva scoppiare da un momento all'altro....

Se non si capisce questo clima, non si può capire a che livello di "esaurimento" si era giunti a quell'epoca.
Penso che oggi, rivedere e rileggere tutte le puttanate scritte dalla WTS, dal Corpo Direttivo, e dalla Bethel di Roma, farebbe ridere ai polli, per non dire piangere, ma a quei tempi ci si indottrinavano le persone, facendole crescere con un carattere remissivo, insicuro, e pieno di ansie... :fronte: :fronte: :fronte:
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Master
 
Messaggi: 5401
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Achille » 25/10/2018, 7:49

Vera Icona ha scritto:Mi riferisco a questo :

"Riguardo ai Puffi, ogni individuo e i genitori per i loro figli, dovranno prendere le proprie decisioni sul tipo di fumetti che vedranno o consentiranno di vedere ai propri figli per mezzo della TV o del cinema. È una decisione che lasciamo ai singoli individui. Articoli come la G 8.4.69 p 27 e G 22.11.83 p. 8 aiutano a determinare quali princìpi sono da prendere in considerazione nel decidere se vedere o meno tali fumetti. Naturalmente lo stesso principio vale per tenere nella propria casa Puffi o pupazzi del genere (SCE:SSH 23.1.87) "
Dopo tre anni dalla lettera postata sopra, hanno un po' attenuato i toni. Ma ormai i puffi erano stati demonizzati. E anche in questa nuova lettera non è che le cose siano cambiate molto. I genitori devono prendere le loro decisioni; ma dopo aver letto gli articoli di "Svegliatevi!" in cui si parla di fumetti con personaggi demonici, quale poteva essere la "scelta" di questi genitori? E se avessero, nonostante tutto, deciso di far vedere i puffi ai propri figli, come li avrebbero considerati altri "fratelli" meno "liberali"?
Comunque io trovo semplicemente assurdo che si discuta e si scrivano lettere su simili argomenti... Scolano il moscerino...
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 12982
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici