Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Il giudice decide che una TdG di 15 anni deve sottoporsi alla trasfusione di sangue

Segnalazioni di giornali, riviste, trasmissioni radio-televisive che riguardino i TdG

Moderatore: Cogitabonda

Il giudice decide che una TdG di 15 anni deve sottoporsi alla trasfusione di sangue

Messaggiodi Achille » 11/11/2020, 9:21

https://www.dailymail.co.uk/news/articl ... -life.html

Traduzione automatica:

Il giudice decide che la Testimone di Geova, 15 anni, deve sottoporsi a una trasfusione di sangue per salvarle la vita in un caso emotivo che riecheggia il dilemma del tribunale di Emma Thompson

Il testimone di Geova deve sottoporsi a una trasfusione di sangue per salvarle la vita, secondo le regole del tribunale
L'Alta Corte ha sentito che alla quindicenne non deve essere permesso di morire.
La ragazza era stata battezzata di recente e aveva 'profonde credenze religiose'

Un'adolescente Testimone di Geova deve sottoporsi a una trasfusione di sangue per salvarsi la vita nonostante le sue obiezioni religiose, ha stabilito oggi un giudice anziano.
L'Alta Corte ha sentito che i medici devono portare avanti la procedura perché, sebbene la quindicenne sia intelligente e in grado di prendere le sue decisioni, non dovrebbe essere lasciata morire.

Ma Sir James Munby ha detto che la sua decisione è stata presa in gran fretta a causa delle condizioni della ragazza e che potrebbe essere in grado di rifiutare le trasfusioni in futuro.

Ha chiesto ai giudici di riconsiderare i precedenti legali stabiliti quasi 30 anni fa, secondo i quali i bambini non dovrebbero avere voce in capitolo sull'accettazione o meno di cure mediche che non desiderano.

Il caso rispecchia i dilemmi affrontati dal giudice del tribunale di famiglia interpretato da Emma Thompson nel The Children Act del 2017.

Nel film, basato sul romanzo di Ian McEwan, il giudice ordina che un testimone di Geova di 17 anni affetto da leucemia debba sottoporsi a una trasfusione di sangue nonostante le sue obiezioni. Tuttavia, il ragazzo in seguito muore dopo aver rifiutato un'ulteriore trasfusione.

Sir James, ex presidente della divisione Famiglia che è stato responsabile dei tribunali della famiglia fino al 2018, ha dichiarato dopo l'udienza del mese scorso che la quindicenne soffre di sindrome falciforme.

Senza una trasfusione di sangue era a rischio di un ictus che l'avrebbe resa disabile, o di morire. Ha detto: 'La trasfusione di sangue è assolutamente necessaria ed entro un lasso di tempo misurato in ore e non in giorni.

"A un certo punto, il suo medico si è lamentato che fossero trascorse quattro ore a causa del procedimento giudiziario."

Sir James ha detto che la ragazza, che è "saggia oltre i suoi anni", è stata recentemente battezzata come testimone di Geova e aveva "profonde convinzioni religiose".
Il gruppo crede che sia contro la volontà di Dio ricevere il sangue. Ha detto che avrebbe permesso la trasfusione aggiuntiva perché se non lo avesse fatto avrebbe corso un "rischio molto reale" di "grave danno alla sua salute e al suo benessere futuri" - e potenzialmente alla sua vita.

Ma ha detto che l'Alta Corte dovrebbe riconsiderare se la ragazza debba avere maggiori diritti di rifiutare le cure mediche prima di future trasfusioni fino all'età di 18 anni, quando avrà il diritto legale di rifiutare le cure mediche.

La legge sul diritto dei bambini a rifiutare le cure segue una sentenza degli anni '70 secondo la quale le credenze dei testimoni di Geova devono essere rispettate come quelle delle altre religioni e le decisioni della Corte d'appello dei primi anni '90.
----------------------------------------

Al seguente link la decisione della corte:

https://www.bailii.org/ew/cases/EWHC/Fam/2020/3003.html

Traduzione automatica di una parte di questa decisione:

2. Il caso coinvolge la questione profondamente preoccupante se una trasfusione di sangue debba essere somministrata a una giovane donna che è quasi, non del tutto, 16 anni, contro le sue profonde convinzioni religiose. X è un testimone di Geova. Mi ha spiegato, con parole molto potenti e commoventi, le basi della sua fede e il fatto che, di recente, è stata battezzata secondo gli insegnamenti e le credenze della sua chiesa.
3. Questi casi comportano sempre enormi difficoltà perché c'è un'inevitabile tensione, almeno sul piano giuridico come sembra, tra il dovere del tribunale e la sincera volontà del giovane che, come nel caso di X, ha a che fare stenografia chiamerò " competenza Gillick ". X è, se mi permette di dirlo, matura e saggia oltre i suoi anni ...
8. L'argomentazione del signor [Shane] Brady, che è potente e richiede una risposta molto più completa di quella che posso darle oggi, è che imporre questa forma di trattamento a X significa interferire in modo inammissibile sulla sua autonomia in quanto, sottolineo, una bambina competente di Gillick di quasi 16 anni. Sostiene che la legge è andata avanti, non solo in conseguenza dello Human Rights Act del 1998, ma in sviluppi più generali, in modo che la posizione che era stata apparentemente raggiunta dalla Corte d'appello ... all'inizio Gli anni '90 non riflettono più la legge così com'è. Questi sono argomenti potenti che meritano un'analisi completa e una considerazione adeguata. Sfortunatamente, non abbiamo tempo per questo oggi ...
10. Mi sembra di dover, per gli scopi odierni, affrontare la questione sulla base della legge così come sembra essere attualmente. La legge, in parole molto brevi e semplici, è che la corte presta grande rispetto e prende molto sul serio i desideri e i sentimenti espressi di un bambino competente di Gillick e, in particolare, le opinioni religiose e la fede religiosa detenute da un Gillick. bambino competente e la sua famiglia ...
12. Tuttavia ... in ultima analisi, possono esserci situazioni, in particolare in caso di grave rischio per la salute o la vita stessa, in cui il dovere del tribunale, pur tenendo conto delle opinioni un bambino competente di Gillick , è quello di rifiutare di dare loro effetto.
13. L'obbligo prevalente del tribunale è di agire nel migliore interesse di X ... può essere appropriato che il tribunale decida, con rammarico, ma nondimeno fermamente, di non dare effetto alle opinioni fortemente sostenute e alle credenze religiose ...
14. Il signor Brady, in un argomento scheletrico estremamente utile e dettagliato per il quale lo ringrazio, ha messo insieme argomenti che suggeriscono che questa visione della legge ha bisogno di un'urgente riesame e revisione, in parte alla luce dello Human Rights Act 1998, in parte alla luce dei recenti sviluppi giuridici più generali, e in parte alla luce della decisione molto importante della Corte Suprema del Canada su cui ha fortemente attirato la mia attenzione: AC v Manitoba ...
15. In queste circostanze, mi sembra che la risposta sia che devo autorizzare il conferimento di questa trasfusione di sangue ... Nel dire ciò, e nel giungere a questa conclusione, sottolineo X, che, come dico questo, è guardarmi e ascoltare attraverso il collegamento di Teams, che ho molto in mente e ho prestato molta attenzione a tutto ciò che ha detto. Apprezzo in particolare il fatto che, se viene fatto questo ordine, avrà, ancora una volta, le stesse reazioni che ha descritto con un linguaggio molto potente e commovente che ha avuto nelle due precedenti occasioni in cui ha avuto una trasfusione. Non minimizzo in alcun modo il significato di ciò per lei. Non minimizzo in alcun modo il profondo significato per lei del fatto che sto annullando le sue convinzioni religiose fortemente radicate. Tuttavia, mi sembra, alla luce delle prove che ho sentito,
18. ... È motivo di profonda preoccupazione per me che, per qualsiasi motivo, questo caso sia tornato dinanzi al tribunale, essendo stato in precedenza dinanzi al tribunale a maggio ... in una fretta tremenda e in circostanze che si avvicinano alla crisi medica ... [Non] ha avuto la conseguenza profondamente negativa, la conseguenza profondamente preoccupante, che il tribunale non è stato in grado di affrontarlo nel modo in cui, idealmente, il tribunale vorrebbe affrontarlo.
19. Sarebbe a dir poco intollerabile se dovessi semplicemente emettere l'ordine che ho emesso e lasciare la questione in attesa della prossima potenziale crisi ... Mi sembra imperativo che il tribunale, prima o poi, e prima di noi avere la prossima crisi, è in grado di prestare la dovuta attenzione alle osservazioni molto importanti del signor Brady in modo che la prossima volta, se c'è una prossima volta e il caso torna in tribunale, ci sarà un quadro giuridico chiaro disponibile per la risoluzione del prossima crisi. Vorrei che le parti valutassero il modo migliore per affrontarlo.
20. C'è anche, sebbene da un punto di vista, questo sia un argomento per la prossima occasione, la questione se il tribunale debba emettere, per così dire, un ordine che copra simili eventualità nei prossimi due anni fino a quando X non raggiungerà i 18 anni Questa è una questione che deve essere affrontata con urgenza e come parte di questa udienza urgente che ho in mente. Tuttavia, mi sembra qualcosa che richiederà un'attenta discussione perché ... non ho dubbi che il tribunale abbia il potere di emettere un tale ordine, richiederò una notevole persuasione che sia corretto che il tribunale emetta un tale ordine in questo tipo di caso.
21. Mi sembra che il modo corretto per evitare questa sfortunata corsa alla giustizia, perché questo è tutto ciò che siamo stati in grado di ottenere oggi, è assicurarci che queste importanti questioni che il signor Brady voglia sollevare, possano essere affrontato in anticipo in un'udienza in cui vi è stato tempo adeguato per la preparazione, tempo adeguato per le discussioni e tempo adeguato per la riflessione giudiziaria.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15159
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 11/11/2020, 9:36

"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15159
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici