Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

TESTIMONI DI GEOVA: NEL 2020 PRESENTATA LA BIBBIA IN 33 LINGUE

Segnalazioni di giornali, riviste, trasmissioni radio-televisive che riguardino i TdG

Moderatore: Cogitabonda

TESTIMONI DI GEOVA: NEL 2020 PRESENTATA LA BIBBIA IN 33 LINGUE

Messaggiodi Tranqui » 25/01/2021, 14:22

https://www.duemondinews.com/testimoni- ... 33-lingue/


Nel corso del 2021 i Testimoni di Geova hanno in programma di presentare la Bibbia completa o parti di essa in altre 36 lingue.

Presentazione


[color=#0000FF][b]
Don't follow leaders.
Non seguire i leaders.
Bob Dylan



Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 6067
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Achille » 25/01/2021, 19:17

Il solito articolo apologetico, in cui magnificano la loro traduzione come la migliore che ci sia.

Citano anche il parere di un professore italiano:

«Il Prof. Simone Turco, comparatista, che si occupa di studi linguistici e letterari presso l’Università di Genova, ha commentato: “La Traduzione del Nuovo Mondo è una versione biblica encomiabile. Pur avendo come obiettivo la leggibilità, non sacrifica l’accuratezza necessaria a trasmettere correttamente la profondità del testo. Adottando un registro moderno, ma calibrato secondo i vari contesti scritturali, essa tende alla naturalezza; la stessa naturalezza — e semplicità — che si suppone i lettori o ascoltatori antichi percepissero nei testi loro coevi.”»

Non c'è alcun altro riferimento. Non si sa a quale versione si riferisce, se parla del VT o del NT, e con quali argomentazioni è giunto a tali conclusioni.

Nell'articolo compaiono le sue parole tra virgolette, ma, come loro consuetudine, non menzionano la fonte di tale citazione, né il contesto della stessa.

La storia dei Testimoni di Geova è piena di citazioni di studiosi, alcuni dei quali hanno sentito il dovere di correggere il modo poco corretto con cui sono stati menzionati. Chissà che non sia successa la stessa cosa anche in questo caso.

Sulla Traduzione del Nuovo Mondo si sono espressi non pochi biblisti.

Ne cito uno, il noto grecista J.R. Mantey:

«Dopo aver studiato la loro erronea traduzione in centinaia di versetti del Nuovo testamento, si è chiarita in me la convinzione che quando la Scrittura era in disaccordo con i loro particolari insegnamenti, essi deliberatamente l’hanno tradotta in modo erroneo oppure hanno alterato il testo al punto tale che potrebbe sembrare che ci sia qualche apparente sostegno per le loro opinioni non scritturali (…). Ma ciò che è di gran lunga peggio, (…) si sono resi colpevoli di deliberato inganno: Ciò rende la loro traduzione detestabile » (J.R. Mantey, Cit. da A. Aveta, “Analisi di una setta”, pagg. 30, 31).

Vedere https://www.infotdgeova.it/4TNM/manteycritica.html

A pensar male si fa peccato, ma... considerando i precedenti...
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15252
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22

Messaggiodi Achille » 04/05/2021, 16:37

Un video in cui Stefano Martella parla del prof. Turco:



Non è quindi solo una mia impressione che questo professore sia molto "vicino" ai TdG.

Gli sono state scritte varie lettere (Martella presenta la sua nel video) a cui non è mai stata data alcuna risposta.

Come mai questo silenzio?

Queste sono due e-mail che gli ho inviato io (l'indirizzo e-mail del professor Turco lo si trova in rete):

Da: lorenziachille
Inviato: venerdì 29 gennaio 2021 14:24
A: simone.turco@...
Oggetto: La Traduzione del Nuovo Mondo

Buongiorno Professor Turco.

Mi permetto di scriverLe dopo aver letto una Sua dichiarazione relativa alla Traduzione del Nuovo Mondo, la Bibbia dei Testimoni di Geova.

In alcune testate online è stato pubblicato questo Suo commento:

«Il Prof. Simone Turco, comparatista, che si occupa di studi linguistici e letterari presso l’Università di Genova, ha commentato: “La Traduzione del Nuovo Mondo è una versione biblica encomiabile. Pur avendo come obiettivo la leggibilità, non sacrifica l’accuratezza necessaria a trasmettere correttamente la profondità del testo. Adottando un registro moderno, ma calibrato secondo i vari contesti scritturali, essa tende alla naturalezza; la stessa naturalezza — e semplicità — che si suppone i lettori o ascoltatori antichi percepissero nei testi loro coevi.”»

https://www.sordionline.com/esteri/mond ... 33-lingue/

Mi sto occupando in questo periodo di fare un’attenta analisi della suddetta traduzione biblica.
Mi chiedevo pertanto se queste Sue parole di apprezzamento riguardassero l’intera traduzione (Vecchio e Nuovo Testamento), oppure solo una parte di essa. La citazione è priva di contesto e quindi non si si riesce a capire a cosa Lei esattamente si riferisca.
Mi domando anche come Lei consideri l’”italiano”, davvero pessimo, con cui veniva tradotta, nell’edizione del 1987, la versione “madre” inglese: un italiano molto spesso assurdo ed incomprensibile.

La nuova edizione del 2017 è migliorata molto sotto questo aspetto (veda, per esempio, nella pagina seguente un confronto fra alcuni versetti https://www.infotdgeova.it/4TNM/la-tnm-del-2017.html ); tuttavia, molti passi vengono ancora tradotti in maniera alquanto discutibile, al punto che, più che di traduzione si dovrebbe parlare di interpretazione, fatta per adattare il testo biblico alle dottrine dei Testimoni di Geova.

Un esempio fra tanti: Matteo 27:52,53: «Le tombe si aprirono e molti corpi dei santi che si erano addormentati furono
sbalzati fuori (e dopo che lui era stato risuscitato persone venute dai luoghi di sepoltura entrarono nella città santa) e diventarono visibili a molti.»

Questa non è una traduzione. Il testo greco non dice questo.

Ma si potrebbero fare molti altri esempi simili.

Per questo le Sue parole mi hanno lasciato alquanto perplesso.

Potrebbe cortesemente spiegarmi su cosa si basa la Sua approvazione incondizionata (così almeno sembra, dalle parole citate) di questa traduzione?

La ringrazio e Le porgo i miei ossequi.

Achille Lorenzi


Nessuna risposta.

Altra e-mail inviata qualche tempo dopo:

Da: lorenziachille
Inviato: venerdì 12 marzo 2021 08:06
A: simone.turco....
Oggetto: R: La Traduzione del Nuovo Mondo

Buongiorno Professor Turco.

Nel mese di gennaio Le avevo scritto una lettera senza ricevere però alcun riscontro da parte Sua.
Mi sono chiesto se per caso l’indirizzo e-mail non fosse valido.
Potrebbe cortesemente farmi sapere se ha ricevuto la mia e-mail?

Confido comunque che la mancata risposta sia dipesa da altri motivi, magari dalla mancanza di tempo.

Approfitto quindi di questa mia ulteriore e-mail per segnalarLe una nuova pagina in cui si parla del modo in cui la TNM italiana ha tradotto il passo di Matteo 27:52,53, a cui avevo accennato nella mia precedente e-mail:

https://www.infotdgeova.it/4TNM/fu-una- ... l#sbalzati

E’ una traduzione che non rispetta né il testo greco né la traduzione “madre”, la TNM inglese del 2013 su cui si basa la TNM italiana.

Nell’attesa di un Suo cortese riscontro, Le auguro una buona giornata.

Achille Lorenzi


Risposta? Nessuna.
"Tantum religio potuit suadere malorum".
Presentazione - Twitter - Facebook
Avatar utente
Achille
Amministratore
 
Messaggi: 15252
Iscritto il: 10/06/2009, 16:22


Torna a Rassegna stampa

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici