Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Perchè e in che modo l'IPOCRISIA caratterizza i TG?

Argomenti, temi e discussioni che sono già stati considerati nel forum.

Moderatore: Gocciazzurra

Perchè e in che modo l'IPOCRISIA caratterizza i TG?

Messaggiodi deep-blue-sea » 14/08/2012, 19:09

Il significato di ipocrisia secondo alcuni dizionari é il seguente:

Che simula virtù o sentimenti che non ha, per ingannare, lusingare


L'ipocrisia é la qualità della persona che volontariamente pretende di possedere credenze, virtù, opinioni, sentimenti, ideali e emozioni che in pratica non ha. Essa si manifesta quando la persona tenta di ingannare, con tali affermazioni altre persone, si tratta dunque di una sorta di bugia.


Si é parlato spesso dell'attitudine ipoocrita dei Testimoni di Geova, manifesta nelle loro azioni e nei loro discorsi. Perchè questa é una loro caratteristica tipica?
Perché, penso che la situazione che sono obbligati a vivere a causa delle regole e disposizioni dei dirigenti della WT, li priva in modo costante e continuo di cose legittime che é ovvio desiderare e praticare. Ma dato che i TG son sempre sotto l'occhio vigile dei loro confratelli e familiari TG, devono adeguardi alle regole interne, e gli unici scarti che si possono concedere sono quelli che definiamo IPOCRISIE. Devono pur compensare in qualche modo quello che ingiustamente vien loro negato.

Ad esempio: La festività del Natale é condannata, come quella del compleanno. Per sormontare questo divieto come agiscono i TG, pur cercando di ubbidirvi?
Beh magari si riuniscono per cena o pranzo il giorno dopo o quello prima. Mangeranno i dolci tipici della festa (panettone o colomba a pandoro) solo il giorno dopo, oppure faranno un regaluccio per il compleanno o il Natale solo il giorno dopo.

Altro esempio: Dato che bisogna 'dire la verità gli uni agli altri', nel caso venisse o telefonasse qualcuno che non si gradisce, si corre sul balcone o fuori la porta, cosi che il familiare che risponde puo, in tutta tranquillità di coscienza, asserire che 'non é in casa'!!!

Oppure il manifestare un'attitudine pia e ubbidiente in congregazione, e poi di nascosto darsi alla pazza gioia 'nel mondo', ritornando poi senza alcuna remore a condannare quest'attitudine nei commenti in sala o in predicazione.

Questi solo alcuni esempi di questa attitudine che forse siam stati obbligati a praticare e che ora vediamo in modo lampante in coloro che sono ancora prigionieri dei dettami della WT.
Cosa nne dite voi??? :ciao:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Utente Master
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi Ray » 14/08/2012, 19:19

deep-blue-sea ha scritto:Il significato di ipocrisia secondo alcuni dizionari é il seguente:

Che simula virtù o sentimenti che non ha, per ingannare, lusingare


L'ipocrisia é la qualità della persona che volontariamente pretende di possedere credenze, virtù, opinioni, sentimenti, ideali e emozioni che in pratica non ha. Essa si manifesta quando la persona tenta di ingannare, con tali affermazioni altre persone, si tratta dunque di una sorta di bugia.


Si é parlato spesso dell'attitudine ipoocrita dei Testimoni di Geova, manifesta nelle loro azioni e nei loro discorsi. Perchè questa é una loro caratteristica tipica?
Perché, penso che la situazione che sono obbligati a vivere a causa delle regole e disposizioni dei dirigenti della WT, li priva in modo costante e continuo di cose legittime che é ovvio desiderare e praticare. Ma dato che i TG son sempre sotto l'occhio vigile dei loro confratelli e familiari TG, devono adeguardi alle regole interne, e gli unici scarti che si possono concedere sono quelli che definiamo IPOCRISIE. Devono pur compensare in qualche modo quello che ingiustamente vien loro negato.

Ad esempio: La festività del Natale é condannata, come quella del compleanno. Per sormontare questo divieto come agiscono i TG, pur cercando di ubbidirvi?
Beh magari si riuniscono per cena o pranzo il giorno dopo o quello prima. Mangeranno i dolci tipici della festa (panettone o colomba a pandoro) solo il giorno dopo, oppure faranno un regaluccio per il compleanno o il Natale solo il giorno dopo.

Altro esempio: Dato che bisogna 'dire la verità gli uni agli altri', nel caso venisse o telefonasse qualcuno che non si gradisce, si corre sul balcone o fuori la porta, cosi che il familiare che risponde puo, in tutta tranquillità di coscienza, asserire che 'non é in casa'!!!

Oppure il manifestare un'attitudine pia e ubbidiente in congregazione, e poi di nascosto darsi alla pazza gioia 'nel mondo', ritornando poi senza alcuna remore a condannare quest'attitudine nei commenti in sala o in predicazione.

Questi solo alcuni esempi di questa attitudine che forse siam stati obbligati a praticare e che ora vediamo in modo lampante in coloro che sono ancora prigionieri dei dettami della WT.
Cosa nne dite voi??? :ciao:

E non dite che non e' vero....l'abbiamo fatto tutti.... :occhiol:
e lo fanno ancora.....quanti panettoni strufoli ....
:ciao:

Quella del balcone non la sapevo... : :risata:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11576
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi cici@ » 14/08/2012, 19:27

Vero ai ragione
Perche anche io mi ricordo
Che invitavo i miei figli il
Giorno dopo cosi natale era passato
Ma si mangiava le stesse cose a me
Piace tanto il panettone turrone
Eccc queste cose non me le facevo
Scappare perche poi non si trovava certe cose
Dopo ma si ci penso quante conerie quante
Restrizione eppoi per che cosa per ascoltare
E ubidire a uomini come noi che si prendeno
Per santi ma che santi si dovrebbero vergogniare
Di essere presuntosi cosi si mettono al posto di Dio.


Cici@
Avatar utente
cici@
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1102
Iscritto il: 10/10/2009, 19:33

Messaggiodi Massimo D. » 14/08/2012, 19:56

Se vogliamo parlare di certe pioniere regolari giovani che diventano regolari anche in qualcos'altro, o degli anziani che si sentono dire di tutto alla moglie quando passi davanti casa loro...
Avatar utente
Massimo D.
Utente Junior
 
Messaggi: 476
Iscritto il: 04/08/2012, 9:46
Località: Bassano del Grappa

Messaggiodi Verdemare » 14/08/2012, 20:10

E vogliamo parlare di quegli anziani che il 31 dicembre organizzano mega cene a base di pesce con i fratelli, cene che si protraggono fino e oltre la mezzanotte, ma non e' per festeggiare il capodanno, NOOOO.......e' cosi' , tanto per stare in compagnia. :risatina: A queste cene ho partecipato per ben tre volte, imbarazzatissima :boh:
Avatar utente
Verdemare
Utente Master
 
Messaggi: 3695
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi papà61 » 14/08/2012, 20:10

Scusate fratelli, una domanda: Ma perché si deve condurre una doppia vita o una vita ipocrita? Voglio dire, se tu credi che non devi festeggiare il natale, non lo festeggi e basta, non devi mangiare il panettone il giorno prima o dopo.. non ha senso. Se uno non crede piu nelle dottrine, dovrebbe andarsene e vivere come crede.. o no?.. eh... forse non è cosi facile vero?
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Utente Master
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi Neca » 14/08/2012, 22:43

papà61 ha scritto:Scusate fratelli, una domanda: Ma perché si deve condurre una doppia vita o una vita ipocrita? Voglio dire, se tu credi che non devi festeggiare il natale, non lo festeggi e basta, non devi mangiare il panettone il giorno prima o dopo.. non ha senso. Se uno non crede piu nelle dottrine, dovrebbe andarsene e vivere come crede.. o no?.. eh... forse non è cosi facile vero?

Sono concorde con te! E' questione di coerenza, loro non lo sono! La questione del panettone è una bufala! Asserendo che è una questione di coscienza hanno fatto si che la stragrande maggioranza dei tdg finiscano col mangiare tali dolci. Se togli loro anche quello cosa resta a loro? Così per tenerseli buoni hanno deciso di lasciare che si mangino tutti i panettoni che vogliono! :ciao:
Presentazione Se violenti una donna o un bambino, violenti te stesso! Ma tu non vuoi farti del male, vero? Allora smettila di violentare ed uccidere donne e bambini! Solo i vigliacchi lo fanno!
Avatar utente
Neca
Utente Master
 
Messaggi: 3379
Iscritto il: 18/04/2012, 10:56

Messaggiodi nastrigennaro » 15/08/2012, 10:05

Neca ha scritto:
papà61 ha scritto:Scusate fratelli, una domanda: Ma perché si deve condurre una doppia vita o una vita ipocrita? Voglio dire, se tu credi che non devi festeggiare il natale, non lo festeggi e basta, non devi mangiare il panettone il giorno prima o dopo.. non ha senso. Se uno non crede piu nelle dottrine, dovrebbe andarsene e vivere come crede.. o no?.. eh... forse non è cosi facile vero?

Sono concorde con te! E' questione di coerenza, loro non lo sono! La questione del panettone è una bufala! Asserendo che è una questione di coscienza hanno fatto si che la stragrande maggioranza dei tdg finiscano col mangiare tali dolci. Se togli loro anche quello cosa resta a loro? Così per tenerseli buoni hanno deciso di lasciare che si mangino tutti i panettoni che vogliono! :ciao:


Si, danno il biscottino al cagnolino, così sta buono e non abbaia.... :lingua: :lingua: :lingua: :felice: :felice: :felice: :felice: :quoto100:
Avatar utente
nastrigennaro
Nuovo Utente
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 04/11/2011, 5:06

Messaggiodi daniela47 » 16/08/2012, 19:57

L'ipocrisia é la qualità della persona che volontariamente pretende di possedere credenze, virtù, opinioni, sentimenti, ideali e emozioni che in pratica non ha. Essa si manifesta quando la persona tenta di ingannare, con tali affermazioni altre persone, si tratta dunque di una sorta di bugia.[quote][/quote]

Sembra proprio che la parola "ipocrisia" che riporta il dizionario sia stata spiegata proprio per caratterizzare i TDG.

In effetti, quando ho iniziato a conoscerli, e ancora non sapevo tutti i retroscena che LI DISTINGUE, mi hanno sempre dato un senso di falsità che avvertivo a pelle.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

L'albero ipocrita

Messaggiodi deep-blue-sea » 16/08/2012, 20:18

non potevamo che fare il collegamento, quando visitammo Cuba ci fu mostrato un albero chiamato proprio ipocrita perché ha le foglie con i due lati diversi, uno di un bel verde l'altro argentato... definito cosi dunque perché é un albero che mostra 2 facce--proprio come i nostri amici TG....

Altre situazioni in cui son portati a mostrare la loro ipocrisia?

Ad esempio, per le assemblee é bene che siano tutti presenti, perché gli assenti son notati dagli anziani, cosi molti vanno e poi se ne escono e se ne vanno in giro tornando solo alla fine del programma, cosi possono sempre dire: Io c'ero, mi ha visto tale, tizio e caio.... :triste:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Utente Master
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38


Torna a Le cose già dette...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici