Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

cristiani e TDG ?

Argomenti, temi e discussioni che sono già stati considerati nel forum.

Moderatore: Gocciazzurra

cristiani e TDG ?

Messaggiodi Tranqui » 16/08/2013, 12:20

si puo' essere cristiano e nello stesso tempo TDG ? :ilovejesus: :prega: :santo:
PRESENTAZIONE

Non ci sono vecchi senza dolori, giovani senza amori e maggio senza fiori.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5923
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi papà61 » 16/08/2013, 12:52

Se per Cristiano intendi una persona che segue gli insegnamenti di Gesù circa la pace, la carità, l'amore ecc, credo di si.. per il resto è come chiedere a Elton John di andare a letto con Belen..
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Utente Master
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 16/08/2013, 14:33

Liala
si puo' essere cristiano e nello stesso tempo TDG ?


Per suffragarsi del titolo di "Cristiano" bisogna soddisfare almeno due verità di fede.

Credere in Gesù Cristo come Figlio di Dio, "Generato" dal Padre sin dall'eternità, della stessa "Sostanza" quindi è Dio, credere dunque alla Trinità.

Assolvere il battesimo con la formula "Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo".

Queste verità di fede sono credute sia dai cattolici occidentali sia da quelli orientali, inoltre tali verità sono credute dal protestantesimo classico.

E' dunque evidente che i Testimoni di Geova rifiutano in blocco tali verità, di conseguenza non possono annoverarsi tra i cristiani, tuttalpiù si configurano come deisti, il fatto che menzionano Cristo è irrilevante.
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Tranqui » 16/08/2013, 17:31

Franco Coladarci ha scritto:Liala
si puo' essere cristiano e nello stesso tempo TDG ?


Per suffragarsi del titolo di "Cristiano" bisogna soddisfare almeno due verità di fede.

Credere in Gesù Cristo come Figlio di Dio, "Generato" dal Padre sin dall'eternità, della stessa "Sostanza" quindi è Dio, credere dunque alla Trinità.

Assolvere il battesimo con la formula "Nel Nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo".

Queste verità di fede sono credute sia dai cattolici occidentali sia da quelli orientali, inoltre tali verità sono credute dal protestantesimo classico.

E' dunque evidente che i Testimoni di Geova rifiutano in blocco tali verità, di conseguenza non possono annoverarsi tra i cristiani, tuttalpiù si configurano come deisti, il fatto che menzionano Cristo è irrilevante.
Franco

dove nella bibbia viene menzionata la trinita' ? :lovebibbia:
PRESENTAZIONE

Non ci sono vecchi senza dolori, giovani senza amori e maggio senza fiori.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5923
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

SOno completamente daccordo con Franco !!!

Messaggiodi mara » 16/08/2013, 17:51

LIALA ha scritto:si puo' essere cristiano e nello stesso tempo TDG ? :ilovejesus: :prega: :santo:


NO , per me assolutamente no ......Per le dottrine di base , come spiega bene Franco ,ma anche per tante altre cose , !!
La caratteristica dei TDG ,è quella di non accettare altre direttive che quelle della WTS ......il fatto che cio che dice la BIBBIA
sia interpretato da loro in modo esclusivo ,e NON segua gli insegnamenti di CRISTO di amore , misericordia e perdono ,
ma continuamente la severità di giudizio , di punizioni ,dell'antico testamento .......rinnega completamente il compito di Cristo ,
perciò come possiamo considerarli Cristiani .......???
E' come quando consideriamo bravi ,tutti quelli che di fronte ai problemi ...di sangue ...di ostracismo ...perfino nei compiti di
amore verso il prossimo, che sia fratello TDG oppure no ...... se insomma sono buoni verso tutti ,ed umani verso la famiglia
.....A quel punto , secondo me , non fanno quello che vuole la WTS , dunque non sono più TDG , sono ipocriti , !!!!
Sono un po' più Cristiani ,ma non lo sono veramente ....... SONO ipocriti .......
I TDG dicono di essere i VERI CRISTIANI ......: GESU' mandato dal PADRE suo , parlava in nome di DIO (Geova )......prova a leggere
attentamente ,la parabola del " buon samaritano " e poi mi dici se i tdg fanno cosi ...... Quando hanno avvertito e soccorso nel terremoto dell'AQUILA , chi hanno aiutato ? .... chi aveva bisogno .......Oppure i fratelli di fede ???? chi hanno avvertito . ,,,i fratelli ,e li hanno incaricati di avvisare tutti .....o solo loro .......hanno fatto le divisioni !!!! Cristiani ?? Gesù moltiplicò i pani ed i pesci per tutti ....!!
QUESTO è il mio pensiero ......tu rifletti ...... ciao con tanto affetto ,,,,,,,mara :abbr:
Avatar utente
mara
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1670
Iscritto il: 14/11/2012, 22:25
Località: Certaldo FI

Messaggiodi Sabinne » 16/08/2013, 17:59

beh...penso che cristiano significa seguire gli passi di Gesù,amare il Padre ed il prossimo,aiutare la vedova e pregare per il nemico..vivere nella carità ed umiltà...
se gli tdg farebbero questo...penso che non solo sarebbero cristiani ma anche quelli ''giusti''...cosa che a quanto ho visto...dubbio seriamente...
Presentazione viewtopic.php?f=7&t=8542
Birds born in a cage think flying is an illness...-Alejandro Jodorowski-
Sabinne
Nuovo Utente
 
Messaggi: 156
Iscritto il: 12/09/2011, 18:40

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 16/08/2013, 18:07

Liala
dove nella bibbia viene menzionata la trinita' ?

Essendo d'accordo con Mara, ti pongo un quesito come risposta.

Dimmi, dove nella Bibbia trovi la parola "Bibbia?".
Se non abbandonate la "Scriptura Sola", cioè "Dov'è scritto?" di strada se ne fa pochina.
Nella Sacra Scrittura ci sono verità esplicite, verità implicite, verità dedotte, purtroppo i TdG si fermano alla prima categoria, a volte neanche a quella.
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Naaman » 16/08/2013, 18:36

LIALA ha scritto:si puo' essere cristiano e nello stesso tempo TDG ? :ilovejesus: :prega: :santo:


Ovviamente si. Nessuno può rivendicare questa "etichetta" come esclusiva. La realtà storica è che sono esistiti ed esistono molti tipi di "cristiani".
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 13:11

Messaggiodi Tranqui » 16/08/2013, 18:45

Naaman ha scritto:
LIALA ha scritto:si puo' essere cristiano e nello stesso tempo TDG ? :ilovejesus: :prega: :santo:


Ovviamente si. Nessuno può rivendicare questa "etichetta" come esclusiva. La realtà storica è che sono esistiti ed esistono molti tipi di "cristiani".


anche io sono del tuo stesso pensiero, i cristiani :ilovejesus: si trovano dovunque anche in gruppi come i TDG che sbagliano nel trattare i fuoriusciti come nemici. di che credo sei naaman ?
PRESENTAZIONE

Non ci sono vecchi senza dolori, giovani senza amori e maggio senza fiori.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5923
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Naaman » 16/08/2013, 19:31

LIALA ha scritto:anche io sono del tuo stesso pensiero, i cristiani :ilovejesus: si trovano dovunque anche in gruppi come i TDG che sbagliano nel trattare i fuoriusciti come nemici.


A rigor di termini non ho espresso il pensiero che hai espresso tu. Ho semplicemente osservato che da un punto di vista storico il termine cristiano può essere applicato (e di fatto lo è) a realtà religiose sensibilmente divergenti le une dalle altre. Ad esempio uno storico ti parlerà dei "cristiani gnostici": ovviamente gli gnostici erano visti da altri "cristiani" come "eretici" e non cristiani; ma dal punto di vista storico non è affatto un errore definirli "cristiani".

LIALA ha scritto:di che credo sei naaman ?


Come amo dire: sono della religione che professava Gesù. Chiediti: quale religione professava Gesù. Ha mai davvero pensato di "fondarne" un'altra? :ironico:
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 13:11

Messaggiodi nelly24 » 16/08/2013, 19:39

Franco Coladarci ha scritto:.............
Mi ritengo cristiana, anche se non sono stata battezzata e su certe dottrine non mi esprimo, ma nemmeno rifiuto. Invece credo che Dio sia a-confessionale e essere cristiano significa vivere secondo gli insegnamenti di Gesú (ama il tuo prossimo.... il buon Samaritano....) Mi sta bene cosí. Con la religione organizzata ho chiuso.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4589
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Ray » 16/08/2013, 20:02

Naaman ha scritto:
LIALA ha scritto:si puo' essere cristiano e nello stesso tempo TDG ? :ilovejesus: :prega: :santo:


Ovviamente si. Nessuno può rivendicare questa "etichetta" come esclusiva. La realtà storica è che sono esistiti ed esistono molti tipi di "cristiani".

:quoto100:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11567
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Ray » 16/08/2013, 20:08

Liala :
anche io sono del tuo stesso pensiero, i cristiani :ilovejesus: si trovano dovunque anche in gruppi come i TDG che sbagliano nel trattare i fuoriusciti come nemici. di che credo sei naaman ?


No i tdg non sono cristiani,dato che accettano il canone attuale ma non i dogmi della Grande Chiesa cattolica (universale),sarebbe diverso se non condividessero e rompessero l'anima con la bibbia........ :fronte:

In pratica non sono ne carne ne pesce....che si decidessero una buona volta,che facessero il loro canone,già le favole le raccontano con le loro torri,le manipolazioni scritturali pure,ora devono fare il passo di crearsi la loro bibbia.... :ironico:

:spieg:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11567
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Trianello » 17/08/2013, 7:56

LIALA ha scritto:dove nella bibbia viene menzionata la trinita' ? :lovebibbia:


Tutta la Bibbia parla della Trinità e tutto il suo messaggio non avrebbe alcun senso altrimenti.
Se Cristo non è Dio incarnato, allora è solo un poveraccio che è stato ammazzato gratis e noi siamo ancora immersi nel nostro peccato.
Presentazione

Deus non deserit si non deseratur

Augustinus Hipponensis (De nat. et gr. 26, 29)
Avatar utente
Trianello
Utente Master
 
Messaggi: 3356
Iscritto il: 10/06/2009, 22:45

Messaggiodi caribu70 » 17/08/2013, 9:09

Trianello ha scritto:
LIALA ha scritto:dove nella bibbia viene menzionata la trinita' ? :lovebibbia:


Tutta la Bibbia parla della Trinità e tutto il suo messaggio non avrebbe alcun senso altrimenti.
Se Cristo non è Dio incarnato, allora è solo un poveraccio che è stato ammazzato gratis e noi siamo ancora immersi nel nostro peccato.


In così poche righe tutto il senso del mio credere :sorriso:

Vorrei aggiungere che secondo me c'è davvero troppa confusione sul fatto di credere in "un" Dio e professarsi "Cristiani", la religiosità naturale è insita in tutti noi, possiamo credere in Dio e in Gesù Cristo ma non essere cristiani, questa confusione è un pò colpa dell'essere stati tdg, ho notato che nessun tdg che ho conosciuto ha davvero mai fatto un camino di fede anche dopo 30 anni di appartenenza alla società (e già sentirsi di appartenere ad una società dice molto) ma anche nei cattolici spesso c'è parecchia confusione perchè in realtà non ci si può definire cristiani cattolici perchè si ha ricevuto il battesimo (e non è poco) ma poi non si è continuato il cammino di fede a cui ogni cristiano è chiamato in virtù del battesimo stesso.
Nel vasto mondo delle "religioni" (è un termine che odio perchè vuole etichettare un "credo") il Cristianesimo è "unico"; perchè è unico? semplicemente perchè nasce DAL Kerigma che poi si fa esperienza concreta già con il battesimo ("nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo"), la fede entra nella vita dell'uomo attraverso l'ascolto di un annuncio:" Uomini d'Israele, ascoltate queste parole: Gesù di Nazaret - uomo accreditato da Dio presso di voi per mezzo di miracoli, prodigi e segni, che Dio stesso operò fra di voi per opera sua, come voi ben sapete - , dopo che, secondo il prestabilito disegno e la prescienza di Dio, fu consegnato a voi, voi l'avete inchiodato sulla croce per mano di empi e l'avete ucciso. Ma Dio lo ha risuscitato, sciogliendolo dalle angosce della morte, perché non era possibile che questa lo tenesse in suo potere. ... Questo Gesù Dio l'ha risuscitato e noi tutti ne siamo testimoni. ... Sappia dunque con certezza tutta la casa di Israele che Dio ha costituito Signore e Cristo quel Gesù che voi avete crocifisso" (Atti 2,22.32.36); dunque questa testimonianza diventa incontro con Dio ed esperienza concreta nella propria vita. Questa "unicità" nasce dal fatto che non è l'uomo che deve fare degli sforzi per raggiungere un qualcosa o una qualche salvezza ma è Dio stesso che cerca l'uomo facendosi carne in Gesù Cristo (vero Dio e vero uomo:"il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi" (Gv 1, 14)). Se come i tdg rifiutiamo questo concetto allora crolla tutto il senso del cristianesimo, allora che senso assume la morte di Gesù? Che senso può avere il suo sacrificio? Quindi davvero in questo caso non possiamo definirci Cristiani ma semplicemente seguaci di Cristo (uomo eccellente ma uomo) e davvero Dio avrebbe bisogno della morte di un uomo per riscattarci dai peccati di Adamo?
Quindi per rispondere alla domanda del post: NON si può essere Cristiani se si è tdg a meno che non si mettano in dubbio le dottrine della Wts e allora si diverrebbe per loro apostati.
Allora Gesù gli disse: «Che vuoi che io ti faccia?». E il cieco a lui: «Rabbunì, che io riabbia la vista!» (Mc10,51)
Presentazione
Avatar utente
caribu70
Utente Senior
 
Messaggi: 563
Iscritto il: 04/01/2011, 22:32
Località: Cesena

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 17/08/2013, 10:46

Nelly
Mi ritengo cristiana, anche se non sono stata battezzata e su certe dottrine non mi esprimo, ma nemmeno rifiuto. Invece credo che Dio sia a-confessionale e essere cristiano significa vivere secondo gli insegnamenti di Gesú (ama il tuo prossimo.... il buon Samaritano....) Mi sta bene cosí. Con la religione organizzata ho chiuso.


Cara Nelly, la mia argomentazione è, quali caratteristiche si devono avere per essere cristiani, mi ripeto di nuovo, per essere cristiani non basta dire seguo Cristo, ma soddisfare i comandi che Cristo stesso diete, uno di questi è il “Battesimo” riconosciuto da tutti meno che dai TdG.

Essere cristiano significa accogliere le verità di fede espresse dalla Grande Chiesa, le quali sono tutt'ora patrimonio di varie religioni, in modo particolare, la “Divinità” di Cristo, la Trinità, il Battesimo, la Risurrezione nella Carne, queste sono imprescindibili per essere cristiano.

Le persone le quali non hanno ricevuto il “Battesimo” nella formula trinitaria, possono definirsi credenti, ma non cristiani, anche se credenti in Cristo, non si comprende allora perché non soddisfare una comando come il Battesimo dato da Cristo stesso, si vuol essere cristiani ma non accettare i comandi di Cristo, è una contraddizione.

In merito poi alla singola persona c’è da dire che pur non essendo cristiana, come gli atei, agnostici ecc, costoro debbono ubbidire a quella legge che San Paolo disse essere scritta nei propri cuori, essa è la “Legge Fondamentale” o Naturale, quella legge che per natura la persona dovrebbe ubbidire, questa legge altro non è che le “Dieci Parole” o il Decalogo.
L’ubbidienza a tale legge naturale pone la persona nella condizione di essere approvata da Dio pur non conoscendo Dio ne Cristo, ma anche a questa persona viene applicato il sacrificio salvifico di Cristo, in quanto tale sacrificio è per l’umanità tutta.

Come vedi il problema dell’approvazione da parte di Dio non sussiste, al contrario, essere cristiano vuol dire accettare, osservare, il Kerygma gesuano nella sua interezza e non dove ci fa più comodo.
Ciao

Naaman
[quote]La realtà storica è che sono esistiti ed esistono molti tipi di "cristiani".[/quote]

La storia ci dice che alcuni cristiani divennero eretici, quindi non più cristiani, un esempio lo abbiamo con il Vescovo Marcione (II secolo), un cristiano di una certa preminenza, egli abbandonò gli insegnamenti della Chiesa, facendosi una propria dottrina, Marcione rinnegò tutta la scrittura veterotestamentaria, si fece un canone escludendo tre vangeli ed epurando il racconto di Luca, Marcione negò il "Verbo" fatto carne, negò l'umanità di Gesù, come conseguenza negò il sacrificio, la morte e la risurrezione, per cui era un docetista(come lo sono ma al contrario i TdG), ora, Marcione storicamente abbracciò il cristianesimo, per poi rinnegarlo, possiamo definire Marcione (il quale fu poi scomunicato) un cristiano?, quando rinnegò quelle verità di fede le quali sono il fondamento per cui una persona può definirsi cristiano.
Ciao
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi nelly24 » 17/08/2013, 10:58

Franco Coladarci ha scritto:Essere cristiano significa accogliere le verità di fede espresse dalla Grande Chiesa, le quali sono tutt'ora patrimonio di varie religioni, in modo particolare, la “Divinità” di Cristo, la Trinità, il Battesimo, la Risurrezione nella Carne, queste sono imprescindibili per essere cristiano.

Le persone le quali non hanno ricevuto il “Battesimo” nella formula trinitaria, possono definirsi credenti, ma non cristiani, anche se credenti in Cristo, non si comprende allora perché non soddisfare una comando come il Battesimo dato da Cristo stesso, si vuol essere cristiani ma non accettare i comandi di Cristo, è una contraddizione.

In merito poi alla singola persona c’è da dire che pur non essendo cristiana, come gli atei, agnostici ecc, costoro debbono ubbidire a quella legge che San Paolo disse essere scritta nei propri cuori, essa è la “Legge Fondamentale” o Naturale, quella legge che per natura la persona dovrebbe ubbidire, questa legge altro non è che le “Dieci Parole” o il Decalogo.
L’ubbidienza a tale legge naturale pone la persona nella condizione di essere approvata da Dio pur non conoscendo Dio ne Cristo, ma anche a questa persona viene applicato il sacrificio salvifico di Cristo, in quanto tale sacrificio è per l’umanità tutta.
:ok: :grazie: sotto sotto avevo intuito cosa intendevi dire con la tua risposta a Liala. Adesso lo capisco.
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4589
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Tranqui » 17/08/2013, 11:31

Naaman ha scritto:
LIALA ha scritto:anche io sono del tuo stesso pensiero, i cristiani :ilovejesus: si trovano dovunque anche in gruppi come i TDG che sbagliano nel trattare i fuoriusciti come nemici.




LIALA ha scritto:di che credo sei naaman ?


Come amo dire: sono della religione che professava Gesù. Chiediti: quale religione professava Gesù. Ha mai davvero pensato di "fondarne" un'altra? :ironico:


la religione che professava GESU' :ilovejesus: era il cristianesimo percio' penso che chi si sforza di imitare il CRISTO attenendosi ai vangeli :lovebibbia: che sia TDG cattolico ebreo ecc e' cristiano

si ho pensato ancora di fondare una mia religione ma poi ho pensato che e' meglio cercare i cristiani sparsi nei vari credi, tu naaman hai pensato ancora di fondarne una tua di religione ? :prega: :prega:
PRESENTAZIONE

Non ci sono vecchi senza dolori, giovani senza amori e maggio senza fiori.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5923
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Francesco Franco Coladarci » 17/08/2013, 13:00

Liala
si ho pensato ancora di fondare una mia religione ma poi ho pensato che e' meglio cercare i cristiani sparsi nei vari credi, tu naaman hai pensato ancora di fondarne una tua di religione ?


Per un attimo ho pensato di essere nella sezione Umorismo, :ironico:
Franco
“Al di sopra del Papa, come espressione della pretesa vincolante dell’autorità ecclesiastica, resta comunque la coscienza di ciascuno, che deve essere obbedita prima di ogni altra cosa, se necessario anche contro le richieste dell’autorità ecclesiastica.”
(Cardinal Joseph Ratzinger )

skype: el_condor4
Avatar utente
Francesco Franco Coladarci
Moderatore
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 16/07/2009, 20:24

Messaggiodi Tranqui » 17/08/2013, 13:25

Franco Coladarci ha scritto:Liala
si ho pensato ancora di fondare una mia religione ma poi ho pensato che e' meglio cercare i cristiani sparsi nei vari credi, tu naaman hai pensato ancora di fondarne una tua di religione ?


Per un attimo ho pensato di essere nella sezione Umorismo, :ironico:
Franco



:capo: ma perfavore non deridere le mie idee :ilovejesus:
PRESENTAZIONE

Non ci sono vecchi senza dolori, giovani senza amori e maggio senza fiori.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5923
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 17/08/2013, 14:49

LIALA ha scritto:si ho pensato ancora di fondare una mia religione ma poi ho pensato che e' meglio cercare i cristiani sparsi nei vari credi

Io credo, ma è un'opinione, che dovresti avere ben altre priorita' :sorriso: ma capisco che in un caldo giorno d'agosto ci possa stare anche questa opzione.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

D-o non è monopolio di nessuna religione.....

Messaggiodi Ray » 17/08/2013, 15:33

Se vogliamo scherzare scherziamo ........... :fronte:

Stamattina ho preso un sasso e sotto stava impresso questo logo........

Azz..... ma allora non e tutto made in cina..... :ironico: pensavo che fosse stato creato da D-o ....vabbè.

:risatina: :risatina:


3.) Gesù disse: - Se coloro che vi guidano vi dicono: «Ecco! Il Regno è nel cielo», allora gli uccelli del cielo vi saranno prima di voi. Se essi vi dicono: «Il Regno è nel mare», allora i pesci vi saranno prima di voi¹. Ma il Regno è dentro di voi ed è fuori di voi. Quando conoscerete voi stessi, sarete conosciuti e saprete che siete figli del Padre Vivente. Ma se non conoscerete voi stessi, allora sarete nella privazione e sarete voi stessi privazione².
Allegati
monopolio.jpg
monopolio.jpg (102.73 KiB) Osservato 3452 volte
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11567
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Messaggiodi Naaman » 17/08/2013, 17:17

LIALA ha scritto:la religione che professava GESU' :ilovejesus: era il cristianesimo


Gesù era ebreo non cristiano. La religione che professava era verosimilmente il giudaismo rabbinico della scuola di Hillel.

LIALA ha scritto:si ho pensato ancora di fondare una mia religione ma poi ho pensato che e' meglio cercare i cristiani sparsi nei vari credi, tu naaman hai pensato ancora di fondarne una tua di religione ? :prega: :prega:


Forse hai frainteso. Non chiedevo a te. Ma chiedevo retoricamente: pensi che Gesù avesse realmente intenzione di fondare una nuova religione?

LIALA ha scritto:tu naaman hai pensato ancora di fondarne una tua di religione ? :prega: :prega:


Ovviamente no.

Franco Coladarci ha scritto:La storia ci dice che alcuni cristiani divennero eretici, quindi non più cristiani, un esempio lo abbiamo con il Vescovo Marcione (II secolo)


Per poter parlare di "eresia" si dovrebbe avere una "ortodossia" di riferimento: ma questo aspetto sempre storicamente parlando è un concetto relativo. La storia non può dare "patenti di ortodossia" (questa è una cosa che attiene alla teologia): si potrebbe dire che Marcione fu eretico rispetto alla comunità cristiana da cui proveniva e non che tale comunità di provenienza fosse "ortodossa" e/o "cristiana" tout court. Il cristianesimo primitivo a cominciare dal primo secolo è una costellazione di gruppi anche diversi tra loro: quello che tu conosci e ti ostini a definire "cristiano" tout court per motivi confessionali e apologetici è solo una delle correnti che si è affermata storicamente a discapito di altre.
Naaman
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1026
Iscritto il: 27/04/2011, 13:11

Messaggiodi arwen » 17/08/2013, 17:53

Franco Coladarci ha scritto:Liala
si ho pensato ancora di fondare una mia religione ma poi ho pensato che e' meglio cercare i cristiani sparsi nei vari credi, tu naaman hai pensato ancora di fondarne una tua di religione ?


Per un attimo ho pensato di essere nella sezione Umorismo, :ironico:
Franco

:sor: Pure io.... :cer:
Presentazione

" Amore non è amore se muta quando scopre un mutamento o tende a svanire quando l'altro si allontana.
Oh no !. Amore è un faro sempre fisso che sovrasta la tempesta e non vacilla mai;
Amore non muta in poche ore o settimane, ma impavido resiste al giorno estremo del giudizio;
Se questo è errore e mi sarà provato, io non ho mai scritto, e nessuno ha mai amato. "
William Shakespeare
Avatar utente
arwen
Utente Gold
 
Messaggi: 6558
Iscritto il: 03/05/2010, 8:48

Cattolici, tdg, evangelici VS Cristiani

Messaggiodi Viandante » 18/08/2013, 9:23

Le dottrine creano muri, separazioni, sette (TITO 3:9) e quindi odi, violenze, ecc. ovvero l’opposto di quanto si proponeva l’insegnamento di Cristo.

Cosa chiede allora Dio a noi?

Conoscere Lui e suo Figlio (GIOV. 17:3).

Di avere fede in Gesù (GIOV. 11:26)

Di amare il nostro prossimo non con le parole ma con le nostre opere (MATTEO 25:34-46 e LUCA 10:25-37).

Cristo non ha mai predicato un sistema dottrinale e soprattutto non ha mai affermato che la salvezza di ognuno sarebbe stata determinata dal credere o non credere a una dottrina piuttosto che ad un’altra, e tanto meno dall’appartenere o meno ad una determinata organizzazione religiosa che si distingua per seguire un particolare sistema di dottrine definito "verità", ma solo di avere fede in Lui (in quanto è Lui la Verità: I Giov.4:20) e di mostrare amore per il prossimo. Durante tutto il suo ministero Gesù non cercò mai di fondare una comunità distinta dal popolo di Israele e separata con una propria professione di fede ed un proprio culto. Non formò un gruppo allo scopo di isolarlo dal popolo ebraico così come fecero gli Esseni ed i monaci del Qumran. La Bibbia non menziona nessun discorso pubblico in cui Gesù incoraggiasse l’adesione ad una comunità di eletti istituendo una "Chiesa" intesa in senso di organizzazione terrena. Tutto questo a conferma del fatto che Gesù non ha mai affermato che per entrare nel Regno di Dio sia necessario appartenere ad una determinata "Chiesa".

http://www.infotdgeova.it/verita.php
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Tranqui » 18/08/2013, 9:45

Viandante ha scritto:Le dottrine creano muri, separazioni, sette (TITO 3:9) e quindi odi, violenze, ecc. ovvero l’opposto di quanto si proponeva l’insegnamento di Cristo.

Cosa chiede allora Dio a noi?

Conoscere Lui e suo Figlio (GIOV. 17:3).

Di avere fede in Gesù (GIOV. 11:26)

Di amare il nostro prossimo non con le parole ma con le nostre opere (MATTEO 25:34-46 e LUCA 10:25-37).

Cristo non ha mai predicato un sistema dottrinale e soprattutto non ha mai affermato che la salvezza di ognuno sarebbe stata determinata dal credere o non credere a una dottrina piuttosto che ad un’altra, e tanto meno dall’appartenere o meno ad una determinata organizzazione religiosa che si distingua per seguire un particolare sistema di dottrine definito "verità", ma solo di avere fede in Lui (in quanto è Lui la Verità: I Giov.4:20) e di mostrare amore per il prossimo. Durante tutto il suo ministero Gesù non cercò mai di fondare una comunità distinta dal popolo di Israele e separata con una propria professione di fede ed un proprio culto. Non formò un gruppo allo scopo di isolarlo dal popolo ebraico così come fecero gli Esseni ed i monaci del Qumran. La Bibbia non menziona nessun discorso pubblico in cui Gesù incoraggiasse l’adesione ad una comunità di eletti istituendo una "Chiesa" intesa in senso di organizzazione terrena. Tutto questo a conferma del fatto che Gesù non ha mai affermato che per entrare nel Regno di Dio sia necessario appartenere ad una determinata "Chiesa".

http://www.infotdgeova.it/verita.php

:quoto100: e aggiungo che in qualsiasi gruppo ci son cristiani :ilovejesus:
PRESENTAZIONE

Non ci sono vecchi senza dolori, giovani senza amori e maggio senza fiori.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5923
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi nelly24 » 18/08/2013, 10:33

Do ragione a Franco quando spiega la definizione ufficiale di essere cristiano.

Matteo Mesina Denaro - un esempio di cristiano batezzato, cresimato etc, benefattore, sepolto in terra consacrata. Oltre a tutto ció un brutale assassino.
Forse l´esempio da me citato non sará appropriato, cerco solo di far notar che c´é una "piccola" discrepanza nel definire cristiano chi lo é per nascita e definire credente - non cristiano chi cerca di vivere da cristiano anche se non é battezzato e non accetta le dottrine della CC.

So lo fu lui, mi definisco cristiana pure io, se Messina Denaro (e quanti come lui), non lo era/no - allora mi definisco credente che cerca di vivere secondo gli insegnamenti di Gesú.

So di non essere un pozzo di scienza e con voi altri, piú esperti di me in materia, non posso né competere, tanto meno discutere, perció mi piace usare esempi trovati nella vita di ogni giorno. Ma non lo faceva anche Gesú?
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4589
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Dimenticavo di...

Messaggiodi Viandante » 18/08/2013, 11:03

... sottolineare l'utilizzo del termine Cristiano che in questo caso non vuol dire seguace del Cristianesimo ma seguace di Cristo
Saluti
Viandante



"L'unica rivoluzione possibile è quella interiore..."
Viandante
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1030
Iscritto il: 23/09/2009, 18:40

Messaggiodi Tranqui » 18/08/2013, 11:16

nelly24 ha scritto:Do ragione a Franco quando spiega la definizione ufficiale di essere cristiano.

Matteo Mesina Denaro - un esempio di cristiano batezzato, cresimato etc, benefattore, sepolto in terra consacrata. Oltre a tutto ció un brutale assassino.
Forse l´esempio da me citato non sará appropriato, cerco solo di far notar che c´é una "piccola" discrepanza nel definire cristiano chi lo é per nascita e definire credente - non cristiano chi cerca di vivere da cristiano anche se non é battezzato e non accetta le dottrine della CC.

So lo fu lui, mi definisco cristiana pure io, se Messina Denaro (e quanti come lui), non lo era/no - allora mi definisco credente che cerca di vivere secondo gli insegnamenti di Gesú.

So di non essere un pozzo di scienza e con voi altri, piú esperti di me in materia, non posso né competere, tanto meno discutere, perció mi piace usare esempi trovati nella vita di ogni giorno. Ma non lo faceva anche Gesú?


io per cristiano intendo chi si comporta da cristiano, chi segue Cristo riallacciandomi a viandante non chi dice di esserlo o si comporta in armonia con quello che professa di essere
faccio un esempio : per essere un buon marito o padre non basta esserlo ma farlo, gli altri devono capire e dire che e' un buon padre, non lo deve dire lui
PRESENTAZIONE

Non ci sono vecchi senza dolori, giovani senza amori e maggio senza fiori.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 5923
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Giovanni64 » 18/08/2013, 11:31

Per me cristiano è chi segue gli insegnamenti di Cristo e non chi cita questo o quel versetto. Non è cristiano chi si rifà ad una particolare raccolta di scritti sacri che una certa tradizione della cristianità ritiene degni di considerazione. Non bisogna seguire nessuna tradizione o denominazione. Bisogna farsi una propria idea di Cristo non facendosi condizionare troppo dalle religioni e dalle bibbie cristiane esistenti. Cristiano è chi segue Cristo non chi segue una particolare bibbia. Il cristiano non è paulista, tommasista, luchista, marchista, matteista o giovannista. Il cristiano è cristiano. Ecco tutto. Nessun preconcetto, nessuna autorità: solo Cristo.
Avatar utente
Giovanni64
Utente Master
 
Messaggi: 3256
Iscritto il: 09/01/2010, 8:59

Prossimo

Torna a Le cose già dette...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici