Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Sono cresciuto tra i fondamentalisti

Argomenti, temi e discussioni che sono già stati considerati nel forum.

Moderatore: Gocciazzurra

Sono cresciuto tra i fondamentalisti

Messaggiodi Amore e Psiche » 16/05/2011, 11:03


Emidio Picariello Nato in una famiglia di Testimoni di Geova, in “Geova non vuole che mi sposi” (Editori Riuniti) ha raccontato come ne è uscito.Sono cresciuto tra i fondamentalisti


Lei descrive una sorta di mondo parallelo, in cui come Testimone di Geova non poteva festeggiare i compleanni, o leggere Topolino. Come è possibile?

Perché i Testimoni di Geova prendono alla lettera la Bibbia. E, per quanto riguarda i compleanni, nella Bibbia ne sono raccontati solo tre. Sono festeggiati da persone malvagie e in tutti muore qualcuno. Quindi non si celebrano.

Topolino che c’entra, mica è nella Bibbia?

Ci sconsigliò di leggerlo un “sorvegliante di distretto”, uno dei pastori di più alto livello. E i miei, che erano particolarmente fondamentalisti, si adeguarono.

Con quale argomento?

Il cattivo esempio: Paperino è un nullafacente che sfugge ai suoi doveri. Paperone è un avaro, Gastone è fortunato, ma la fortuna non esiste, perché Geova ci ha lasciato il libero arbitrio. Qui, Quo e Qua sono disobbedienti. E Amelia è una strega, colpevole di spiritismo, la cosa peggiore che ci sia.

Dal suo libro emerge una religione quasi medioevale, che nega le più elementari libertà civili: le donne sono subordinate agli uomini, tanto che sua madre non poteva chiedere a suo padre di andare a prendere il vino...


No, poteva solo dire “è finito il vino”, perché l’uomo - dice la Bibbia - è il capo della donna. E lei non può comandarlo, né parlare nelle pubbliche assemblee.

Lei non poteva neppure essere “troppo” amico dei bimbi che non erano Testimoni.


La Bibbia dice: “Le cattive compagnie corrompono le utili abitudini”. E quindi le famiglie più “spirituali” frequentano le “persone del mondo” solo quando è necessario. Quando ho iniziato a frequentare il mio primo vero amico, alle superiori, ho dovuto convincermi che lo facevo per predicargli la verità, visto che non era credente.

Sono aspetti dei Testimoni di Geova che la gente comune non conosce. Perché?

Perché non si vogliono far sapere.Gli stessi Testimoni di Geova li scoprono solo dopo un po’. All’inizio si vedono solo gli aspetti positivi: le persone sono accoglienti, attente ai tuoi bisogni: nelle sette di solito si entra per bisogno. Poi quando sei dentro, ci sei. A quel punto scattano gli obblighi.

Ha detto che i suoi genitori sono fondamentalisti. Cosa li rende tali?


I fondamentalisti sono persone che costruiscono tutta la propria vita sulla religione: la fede è il centro di qualunque scelta. La religione è l’unica cosa per cui vale la pena di vivere e condiziona tutto ciò che si fa.

E questo secondo lei succede anche con altri fanatismi, come quello islamico?

Anche con quello islamico o cattolico. È come se tu avessi qualcuno che prende le decisioni per conto tuo. Ti consente di non farti carico dei tuoi problemi, ti sgrava del peso di te stesso. Deleghi a qualcun’altro.

Cioè?


Non devi preoccuparti di scegliere il partner migliore per te, ma quello più “spirituale” possibile. Non devi preoccuparti di trovare un lavoro che ti soddisfi, ma quello che lascia più tempo per predicare. Non devi essere responsabile della tua vita: se va male, sono prove del diavolo. Se va bene, è una benedizione di Geova.

Ma perché una persona dovrebbe volere una cosa del genere?

Quanto meno sei in grado di gestire una cosa, tanto più diventi rigido nel delegarla a qualcun’altro. Pensi ai malati di gioco d’azzardo che fanno un contratto con i casinò e li pagano ogni mese perché non li facciano entrare. È lo stesso meccanismo di chi si sceglie una religione che gli vieta di essere gay, o gli impone regole rigide di altro tipo.

Oggi si teme molto il fondamentalismo islamico. E c’è l’idea che per combatterlo, si debba tornare alle radici cristiane. Lei è d’accordo?
No. Quando ero bambino e mi dicevano “Buon Natale”, che io come Testimone di Geova non festeggiavo, mi sentivo ancor più Testimone di Geova. Ero rinforzato nella mia identità “diversa”. Più sei fondamentalista, di qualsiasi altra religione, più uno Stato “cattolico” rafforza il tuo fondamentalismo. Per questo lo Stato dovrebbe essere più laico possibile.

Lei ha abbandonato la sua religione, ora è un “disassociato”. Come ci è arrivato?


Grazie al fondamentalismo dei miei! Quando mi sono reso conto che non riuscivo ad aderire alle regole di mio padre, quel “io non ce la faccio” mi ha concesso una possibilità nuova: potevo non essere così.

Così, però, per i suoi lei è “morto”, non hanno neanche partecipato alle sue nozze (da qui il titolo del libro): ne valeva la pena?

La libertà intellettuale, emotiva e spirituale che ti dà prenderti la responsabilità della tua vita, anche dei tuoi fallimenti, è impagabile.

Elena Tebano

elena.tebano@rcs.it
. Il destino non invia araldi. È troppo saggio o troppo crudele per farlo. (O. Wilde)

Immagine

Immagine
Avatar utente
Amore e Psiche
Utente Master
 
Messaggi: 3846
Iscritto il: 06/12/2010, 16:30

Messaggiodi Erika » 16/05/2011, 11:09

[quote="Amore e Psiche
Così, però, per i suoi lei è “morto”, non hanno neanche partecipato alle sue nozze (da qui il titolo del libro): ne valeva la pena?

La libertà intellettuale, emotiva e spirituale che ti dà prenderti la responsabilità della tua vita, anche dei tuoi fallimenti, è impagabile.
[/quote]

Credo che questa risposta di Emidio rappresenti in pieno il sentimento di chi come lui ha deciso di abbandonare la WTS e tutto ciò che comporta. Non c'è dolore che possa offuscare l'impagabile senso di libertà che deriva dal fare scelte, anche faticose, dettate dalla propria onestà intellettuale.

Oggi dopo quasi 5 anni e con una famiglia ormai assente, io non riesco non pensare che rifarei tutto. La mia vita, la mia libertà, non meritano nessun compromesso.
Il problema dell' umanità è che gli stupidi sono strasicuri, mentre gli
intelligenti sono pieni di dubbi - Bertrand Russel
Avatar utente
Erika
Utente Junior
 
Messaggi: 210
Iscritto il: 11/04/2011, 11:26

Messaggiodi serenè » 16/05/2011, 11:19

Anch'io se tornassi indietro rifarei la stessa scelta con le stesse conseguenze perchè il risultato supera la sofferenza in quanto la libertà che ho ora non ha prezzo ! :felice: :felice: :spumante:
UNA COINCIDENZA E' UNA COINCIDENZA , DUE COINCIDENZE SONO DUE COINCIDENZE , MA TRE COINCIDENZE SONO UNA PROVA . (A. EINSTEIN )
Avatar utente
serenè
Utente Senior
 
Messaggi: 691
Iscritto il: 30/08/2010, 1:30

Messaggiodi serenè » 16/05/2011, 11:30

Per libertà non intendo riferirmi alle attività che ruotano attorno a Dio,perchè quelle dovrebbero comunque restare,come la preghiera,la testimonianza,la prontezza a mettere in pratica i consigli di Gesù,ecc. Mi riferisco piuttosto alla gradita liberazione dal controllo della propria vita e dalle mille regole e regolette farisaiche della WTS che niente hanno a che fare con Dio e la sua parola,ma sono solamente un espressione di potere da parte di chi si vuol sostituire a chi il potere ce l'ha davvero !! :mi sono spieg: :lovebibbia: :bb:
UNA COINCIDENZA E' UNA COINCIDENZA , DUE COINCIDENZE SONO DUE COINCIDENZE , MA TRE COINCIDENZE SONO UNA PROVA . (A. EINSTEIN )
Avatar utente
serenè
Utente Senior
 
Messaggi: 691
Iscritto il: 30/08/2010, 1:30

Messaggiodi 81divenire81 » 16/05/2011, 11:50

Ricordo che chi viveva la propria vita in pieno regime WT subiva incubi di questo tipo. Pur essendo rigida, mia madre non è mai arrivata a vietarmi anche Topolino!
Meno male che la verità dove renderci liberi...
81divenire81
Utente Junior
 
Messaggi: 277
Iscritto il: 22/12/2009, 16:55


Torna a Le cose già dette...

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici