Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Invito commemorazione

Qui si possono inserire saluti, messaggi e comunicazioni personali fra gli utenti.

Moderatore: nelly24

Invito commemorazione

Messaggiodi Franci94 » 21/03/2021, 18:24

Ciao a tutti,
Due giorni fa, mia suocera mi ha scritto tutta contenta, per invitarmi alla commemorazione.

"La puoi seguire da casa, è la cosa più importante dell'anno, o la facciamo qui a casa mia tutti insieme, cosa ne dici?
Gesù è morto per i nostri peccati e nella bibbia è scritto di ricordarlo OGNI ANNO."

E voi vi chiederete:" Cosa le hai risposto?"

Nulla. Assolutamente nulla. Fortunatamente due volte siamo stati lì e non ha aperto l'argomento.

Oggi invece è arrivato un messaggio che mi ha fatto RABBRIVIDIRE. Mio cognato ha scritto a mio marito, se poteva dare il suo numero agli anziani perché gli dovevano parlare. Quando gli ho detto di scrivergli che non gli interessava a sentirli, non mi ha neanche lasciato finire la frase :" non ti preoccupare, non li voglio sentire, questi si fanno vivi una volta ogni due anni e il resto se ne fregano di sapere come stai"

Il discorso è finito qui, anche perché doveva uscire, ma penso che si riferisse ad un fatto accaduto a novembre: non so se vi ho detto che i miei suoceri e i miei cognati hanno contratto il covid. Beh, ci siamo fatti io e mio marito in 28 per star dietro a loro (sono in 5), alla casa, alle spese nostre e loro, perché essendo in isolamento non potevano uscire e non andando a lavorare, abbiamo fatto tutto a nostre spese: medicine, certificati di malattia, ah, per non parlare della settimana di ricovero dei miei suoceri, porta questo, porta quello, lava quello, compra quell'altro... più la benzina, 20 km casa ospedale... noi abbiamo anche la bimba di 1 anno e mezzo e io non lavoro, e ci siamo fatti un mazzo così... nessuno degli anziani si è preoccupato di chiamarlo e chiedergli se aveva bisogno di qualcosa... penso che questa cosa sia stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso...

Son contenta che non li voglia neanche sentire. Neanche io li voglio vedere sti beoni.
Franci94
Nuovo Utente
 
Messaggi: 186
Iscritto il: 30/12/2017, 9:31

Messaggiodi deliverance1979 » 21/03/2021, 20:53

Se restate sulla difensiva, evadendo o non rispondendo alle ideologie geoviste, loro, i TDG, pensano di aver ragione, e che voi, poveri "raffreddati spiritualmente", siete nel torto.
Ma è solo rispondendo al fuoco che si ribalta la situazione.
Fino a che non vengono sconfitti sul campo, loro si sentiranno sempre "superiori", o "dispensatori di verità inoppugnabili"...
Io capisco che molti, per mantenere buoni rapporti, prendono la strada della rassegnazione o della "resa"...
Ma ne vale veramente la pena?
Ma queste persone fanno veramente la differenza nella vostra vita?
Neanche fossero astrofisici che stanno per mandare l'uomo su Marte, o scienziati che stanno per aprire un portale dimensionale, o che rappresentano l'ultima scialuppa disponibile sul Titanic che affonda...
Sono famigliari?
Hè capirai, la famiglia non la si sceglie.
Se uno deve stare a 90 gradi tutta la vita, per assecondare i famigliari, allora, era meglio orfano...
Scusa la franchezza, ma dalle tue parole noto un misto tra voglia di libertà (repressa), mista a sottomissione dei rapporti famigliari per non urtare gli altrui sentimenti.
Ma è una situazione che alla lunga logorerà voi, in minoranza, e che per di più non rispondete al fuoco, ma continuate ad incassare...
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Franci94 » 21/03/2021, 21:38

deliverance1979 ha scritto:Se restate sulla difensiva, evadendo o non rispondendo alle ideologie geoviste, loro, i TDG, pensano di aver ragione, e che voi, poveri "raffreddati spiritualmente", siete nel torto.
Ma è solo rispondendo al fuoco che si ribalta la situazione.
Fino a che non vengono sconfitti sul campo, loro si sentiranno sempre "superiori", o "dispensatori di verità inoppugnabili"...
Io capisco che molti, per mantenere buoni rapporti, prendono la strada della rassegnazione o della "resa"...
Ma ne vale veramente la pena?
Ma queste persone fanno veramente la differenza nella vostra vita?
Neanche fossero astrofisici che stanno per mandare l'uomo su Marte, o scienziati che stanno per aprire un portale dimensionale, o che rappresentano l'ultima scialuppa disponibile sul Titanic che affonda...
Sono famigliari?
Hè capirai, la famiglia non la si sceglie.
Se uno deve stare a 90 gradi tutta la vita, per assecondare i famigliari, allora, era meglio orfano...
Scusa la franchezza, ma dalle tue parole noto un misto tra voglia di libertà (repressa), mista a sottomissione dei rapporti famigliari per non urtare gli altrui sentimenti.
Ma è una situazione che alla lunga logorerà voi, in minoranza, e che per di più non rispondete al fuoco, ma continuate ad incassare...



Eh Deliverance, io non sono mai stata tdg, mio marito si è dissociato, per stare con me. Purtroppo pur di non perdere i rapporti con sua mamma e sua sorella, lui li asseconda e fa finta di niente... così come faccio io... permalosi come sono inoltre!! Lui dice sempre che si trova in una posizione a doppio taglio.
Con mia suocera, non puoi parlare, perché le ho dimostrato, una volta davanti a tutti che lei si sbagliava e le citavo le scritture, a memoria, a differenza sua... e niente, io sono "una persona senza fede" così, ha esordito davanti i suoi errori. È talmente manipolata, e ha una dissonanza cognitiva talmente avanzata che è inutile farle notare ogni cosa. non serve a niente.

Sì, una voglia repressa in effetti ce l'ho... e sarebbe quella di dirle che i tdg sono una setta e che lei è manipolata... ma purtroppo capirai che non posso...
Franci94
Nuovo Utente
 
Messaggi: 186
Iscritto il: 30/12/2017, 9:31

Delivernce...

Messaggiodi Vieri » 22/03/2021, 14:29

Io ho avuto solo pochi e sporadici rapporti e fortunatamente nessuno in famiglia ma...
Io capisco che molti, per mantenere buoni rapporti, prendono la strada della rassegnazione o della "resa"...
Ma ne vale veramente la pena?

La risoposta con loro è sempre... :test: :test: :test:
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8478
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Alex2020 » 22/03/2021, 14:46

Si come al solito si affannano per invitare tutti alla commemotrazione per poi vantarsi dei milioni di partecipanti. Gli anziani poi ora cercano tutti i fuoriusciti per farli rientrare visto che sono in calo e non se li fila piu' nessuno cercano di riportare gli ex per fare numero. Interesse reale pari a zero, pensano solo ai numeri da rimpolpare
Alex2020
Nuovo Utente
 
Messaggi: 44
Iscritto il: 19/08/2020, 9:37

Messaggiodi deliverance1979 » 22/03/2021, 23:11

Vieri ha scritto:Io ho avuto solo pochi e sporadici rapporti e fortunatamente nessuno in famiglia ma...
Io capisco che molti, per mantenere buoni rapporti, prendono la strada della rassegnazione o della "resa"...
Ma ne vale veramente la pena?

La risoposta con loro è sempre... :test: :test: :test:


Caro Vieri, ammetto che dipende dai caratteri.
Io non ce la farei mai...
Alla fine uscirebbe la mia vera natura...
Sopporto, ma quando esplodo, meglio non starmi vicino...
Ammetto di avere un carattere stile pentola a pressione.
Sottostare a delle idiozie pretese da persone, spesso famigliari, che sono state sempre in una condizione di vantaggio (nell'imporre determinate loro visioni), per me è una cosa non tollerabile.
A costo di andare a fare il minatore.
Ma poi, se continui per la tua strada e mi porti all'esasperazione, puoi anche morire bruciato vivo.
Poi ti arrangi con le tue forze.
Vuoi l'ostracismo?
Bene... ma pensaci prima di oltrepassare questo Rubicone...
Perchè poi però la vita è una ruota...
Poi quando ti servirà, starai da solo con i tuoi fratelli... se mai ci saranno...
E con l'invisibile, intangibile e inutile Geova.... prega poi (e tanto) che il tuo auto convincimento lo faccia sembrare reale per davvero...
Quindi esercitati nella fede fin da ora a far sembrare l'amichetto immaginario vero.

E' troppo comodo esercitare l'ostracismo ad intermittenza senza pagarne le conseguenze.

Il problema è che molti ex TDG si rendono ricattabili emotivamente dipendendo dalla propria famiglia, e questo la WTS lo sa bene... e fa molto leva su queste emozioni e sentimenti...
Ma se vinci questa sudditanza, poi le cose si capovolgono...
Il disassociato o dissociato, quello VERO, mette in conto questo, è un sopravvissuto...
Il TDG invece ha sempre bisogno di un punto di riferimento, che è la sua ridicola fede, la congregazione che fa comunità e che lo conforta nel non essere l'unico a credere a tali vaccate, nonchè il corpo direttivo che gli propone tali vaccate illusorie.
E' sostanzialmente uno che cerca sempre dei punti di riferimento..
Tra i due, anche se non sembra, quello più debole è il famigliare TDG, anche se potrebbe apparire forte perchè spalleggiato dalla comunità e dai suoi auto convincimenti basati sul nulla.
Il TDG è uno che deve vivere nel suo ridicolo mondo fatto di false speranze (che da 150 anni sono puntualmente disattese....).

Il dissociato, quello VERO (che è uscito convintamente con tutto quello che ne consegue a livello di consapevolezza), è uno con il coltello tra i denti, è colui che prima è stato emarginato dal mondo perchè TDG, ed è dovuto crescere a pane, umiliazioni e diversità.

Poi è dovuto scendere a compromessi con se stesso e la sua fede, e quindi abbandonare l'unico gruppo e comunità che gli avevano preteso di vivere una vita appunto di diversità e umiliazioni.
E questo passaggio gli ha aperto una voragine enorme nella sua psicologia, nelle sue certezze.

Voragine che nel corso del tempo è stata colmata con moltissime ripercussioni psicologiche non di poco conto.

Sostanzialmente il disassociato quello VERO è un sopravvissuto, uno che è abituato a cavarsela da solo.... sia da una parte (quando era TDG e diverso nei confronti di quelli del mondo) che dall'altra parte, quando ora ha abbandonato la sua vecchia comunità di riferimento....
Io fossi nei suoi famigliari, mi porrei qualche domanda in merito a questo background....

Al VERO disassociato l'ostracismo (per usare una frase dei Warriors, "i guerrieri della notte", film di Walter Hill), per quanto possa essere duro all'inizio, alla fine, gli tira una se.a

Ma fino a che non si raggiunge questo status di consapevolezza interiore, ma si rimane sulla difensiva, sperando che i famigliari possano capire, si possano ammorbidire, e nel mentre che si attende ci si deve continuamente adattare e scendere a compromessi sperando in un non so cosa, si subirà sempre.
E tutto questo semplicemente perchè il disassociato è da solo, mentre i propri parenti o famigliari hanno la comunità geovista a spalleggiarli (comunità che ti ha imposto uno stile di vita castrante ed opprimente, e che ora che sei fuoriuscito gli ci torna quasi il resto, trattandoti da povero handicappato spirituale, o peggio)....

Quindi, prima si diventa dei "Grizzly", salendo nella scala della catena alimentare, e meglio è... altrimenti ci si ritroverà "bullizzati" da tutte quelle situazioni grottesche in cui i propri famigliari e/o parenti faranno pesare la propria appartenenza ad una presunta comunità di illusi che però a livello psicologico ha un impatto di non di poco conto sul disassociato che è solo, e che potrebbero alla lunga far sembrare che quello sbagliato sei TU... povero reietto disassociato, e non loro che da poveri sfigati si radunano per ripetersi delle illusioni millenaristiche basate sul nulla e smentite da 150 anni di vaccate.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Caro Deliverance...

Messaggiodi Vieri » 23/03/2021, 13:53

Cato Deliverance, scrivi:
Il dissociato, quello VERO (che è uscito convintamente con tutto quello che ne consegue a livello di consapevolezza), è uno con il coltello tra i denti, è colui che prima è stato emarginato dal mondo perchè TDG, ed è dovuto crescere a pane, umiliazioni e diversità.

Ti sono vicino e concordo in pieno con il tuo stato d'animo e comprendo ovviamente una certa aggressività verbale quando una persona si trova SOLA a combattere contro tutti...
Sicuramente una situazione difficile, molto difficile, che non augurerei nemmeno al peggior nemico.

Sul tema in altro post "richiesta cancellazione messaggi" se inizialmente ero contro un certo comportamento di chi prima lancia sassi e poi nasconde la mano, avevo non ripensato ma notato un possibile caso: quello di essere stato scoperto in famiglia di frequentare da tempo il forum e di rimanere sotto RICATTO da parte di congiunti di abbandonarlo e di denunciarlo agli anziani se non avesse cancellato le PROVE del suo TRADIMENTO.

Se fosse veramente cosi' questa persona sarebbe alla fine la persona più infelice del mondo poichè non avendo la forza come voi di mandare tutti al diavolo, diverrebbe una vittima sempre con una spada di Damocle sulla testa....

Hai ragione sul fatto di essere un tipo "combattivo" ed anch'io lo sono e ti capisco e del resto potrei fregarmene apertamente di andare loro incontro quando mi suonano al cancellino sapendo di perdere sempre tempo ma sai, da "maledetto toscano" mi piace sempre discutere.....
Un cordialissimo saluto
Presentazione
Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
Avatar utente
Vieri
Utente Gold
 
Messaggi: 8478
Iscritto il: 03/11/2015, 15:55

Messaggiodi Tranqui » 23/03/2021, 13:59

che facce di bronzo :bleah:

Presentazione

Perché potrei vederti per un solo minuto e trovare mille cose che amo di te.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 6224
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32


Torna a Comunicazioni Personali

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici