Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

TdG soli

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

TdG soli

Messaggiodi Romagnolo » 05/09/2021, 12:17

Vi racconto questa, due-tre giorni fa ero in paese per commissioni quando mi incontro un paio di fratelli ( intendo TdG) che non vedevo da un pò di tempo ( eccetto che su zoom) ed iniziamo a parlare del più e del meno ma quasi subito si finisce sul tema di come sia bello rivedersi di persona che i fratelli hanno sì ripreso a vedersi fuori ma in piccoli gruppi quindi è difficile poter rivedersi tutti e che si spera di poter tornare quanto prima a tenere le adunanze in presenza, ad un certo punto uno dei due se ne esce chiedendomi si mi ricordavo di un certo fratello di una città vicina.
Ovviamente sì rispondo, prima della pandemia diverse volte ci siamo ritrovati a cena fuori insieme quando si organizzava tra diverse congregazioni, persona sì avanti negli anni tanto che poteva essere il nonno di tutti ma molto educata e di piacevole compagnia e con esperienza di vita tutt' altro che noiosa.
Allora il fratello mi fa, pensa mi ero recato nella città dove abita ( scusate se ometto il nome ma meglio non eccedere con le informazioni dato che sono ancora dentro) e me lo sono incontrato al mercato; siccome era quasi mezzogiorno e dovevo trovare un posto dove pranzare dopo i convenevoli e due chiacchiere insieme mi invita a cena a casa sua, io ovviamente rifiuto per educazione e lì improvvisamente quasi esplode ad implorarmi di fargli compagnia perchè" è sempre solo!"
Ora on so se questo mio amico stesse esagerando la situazione , ma più volte rimarcava il fatto che costui si appellava al senso di solitudine pur di avere qualcuno a casa per un pò di compagnia.
Sentire questa storia mi ha un pò turbato perchè veramente per decenni ho sempre pensato che far parte di questa religione fosse per le persone anziane una panacea contro la solitudine, me lo ripetevo ad esempio quando uscivo in servizio con una sorella ( deceduta da alcuni anni) anziana e sola, spesso vedendo come sprizzava energia quando usciva con noi giovani mi veniva da pensare che vita triste avrebbe mai condotto se fosse rimasta nel mondo dove oramai tutte le sue conoscenze di una vita stavano già 2 metri sotto terra.
Ascoltare quanto accaduto a questo fratello di una certa età mi ha fatto cadere le ultime opinioni positive che mi restavano sù questo culto; non siamo più in periodo di lock down dove tutti dobbiamo restare intanati in casa, uscire e vedersi per andare da qualche parte ora si può fare, quindi come mai questo TdG soffre di solitudine?
Mi domando quanti altri ci saranno in giro nelle medesime situazioni?
Penso che questa pandemia abbia rotto il giochino del finto amore imposto, dove a suon di riviste e discorsi si veniva caricati a balestra nel credere che in questa organizzazione aleggiase il vero amore cristiano, sono ancora più che convinto che come in qualsiasi altro ambiente umano c' è spirito di gruppo finchè la situazione richiede di cooperare insieme ma una volta venuto meno tale contesto le uniche amicizie che rimangono sono quelle che nascono spontaneamente secondo gli stessi canoni che le fanno nascere tra le persone di tutto il mondo.
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6779
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08

Messaggiodi Tranqui » 05/09/2021, 12:47

:bleah: se piaci agli anziani e se fai tante ore non sei solo se no sei abbandonato :piange:

Presentazione

Perché potrei vederti per un solo minuto e trovare mille cose che amo di te.

Immagine
Avatar utente
Tranqui
Utente Gold
 
Messaggi: 6224
Iscritto il: 14/02/2013, 16:32

Messaggiodi Metallo Pesante » 05/09/2021, 15:37

Romagnolo ha scritto:Vi racconto questa, due-tre giorni fa ero in paese per commissioni quando mi incontro un paio di fratelli ( intendo TdG) che non vedevo da un pò di tempo ( eccetto che su zoom) ed iniziamo a parlare del più e del meno ma quasi subito si finisce sul tema di come sia bello rivedersi di persona che i fratelli hanno sì ripreso a vedersi fuori ma in piccoli gruppi quindi è difficile poter rivedersi tutti e che si spera di poter tornare quanto prima a tenere le adunanze in presenza, ad un certo punto uno dei due se ne esce chiedendomi si mi ricordavo di un certo fratello di una città vicina.
Ovviamente sì rispondo, prima della pandemia diverse volte ci siamo ritrovati a cena fuori insieme quando si organizzava tra diverse congregazioni, persona sì avanti negli anni tanto che poteva essere il nonno di tutti ma molto educata e di piacevole compagnia e con esperienza di vita tutt' altro che noiosa.
Allora il fratello mi fa, pensa mi ero recato nella città dove abita ( scusate se ometto il nome ma meglio non eccedere con le informazioni dato che sono ancora dentro) e me lo sono incontrato al mercato; siccome era quasi mezzogiorno e dovevo trovare un posto dove pranzare dopo i convenevoli e due chiacchiere insieme mi invita a cena a casa sua, io ovviamente rifiuto per educazione e lì improvvisamente quasi esplode ad implorarmi di fargli compagnia perchè" è sempre solo!"
Ora on so se questo mio amico stesse esagerando la situazione , ma più volte rimarcava il fatto che costui si appellava al senso di solitudine pur di avere qualcuno a casa per un pò di compagnia.
Sentire questa storia mi ha un pò turbato perchè veramente per decenni ho sempre pensato che far parte di questa religione fosse per le persone anziane una panacea contro la solitudine, me lo ripetevo ad esempio quando uscivo in servizio con una sorella ( deceduta da alcuni anni) anziana e sola, spesso vedendo come sprizzava energia quando usciva con noi giovani mi veniva da pensare che vita triste avrebbe mai condotto se fosse rimasta nel mondo dove oramai tutte le sue conoscenze di una vita stavano già 2 metri sotto terra.
Ascoltare quanto accaduto a questo fratello di una certa età mi ha fatto cadere le ultime opinioni positive che mi restavano sù questo culto; non siamo più in periodo di lock down dove tutti dobbiamo restare intanati in casa, uscire e vedersi per andare da qualche parte ora si può fare, quindi come mai questo TdG soffre di solitudine?
Mi domando quanti altri ci saranno in giro nelle medesime situazioni?
Penso che questa pandemia abbia rotto il giochino del finto amore imposto, dove a suon di riviste e discorsi si veniva caricati a balestra nel credere che in questa organizzazione aleggiase il vero amore cristiano, sono ancora più che convinto che come in qualsiasi altro ambiente umano c' è spirito di gruppo finchè la situazione richiede di cooperare insieme ma una volta venuto meno tale contesto le uniche amicizie che rimangono sono quelle che nascono spontaneamente secondo gli stessi canoni che le fanno nascere tra le persone di tutto il mondo.


Concordo caro Romagnolo, ma credo che l'isolamento del fratello (come sai sono dentro anche io) è legato al terrorismo psicologico che l'organizzazione fa sul tema del Covid-19, con una narrazione da "perenne fase 1 con annesso lockdown permanente", che da una fase serve per avvallare le sue manie apocalittiche, e dall'altra per tenere i TdG all'erta; la narrazione che fanno alle adunanze non è che c'è stata una fase critica e fasi buone, ma che si va di male in peggio, e se Cesare dice che devi stare ad un mt. di distanza, loro dicono 2 mt. Questo ha fatto sì che non pochi fratelli si sono tappati in casa e non organizzano più nulla in presenza - alcuni sì, ma non tutti -, ma ai piani alti americani non hanno tenuto conto della fragilità psicologica di molti, che con la solitudine può creare, oltre ai risvegli spirituali che creano PIMO e defezioni, non pochi casi di depressione. Ripeto, è una narrazione tossica peggiore di quella che sentiamo al telegiornale.
Metallo Pesante
Utente Junior
 
Messaggi: 392
Iscritto il: 29/06/2020, 8:17

Messaggiodi deliverance1979 » 05/09/2021, 18:48

Ma vedi caro Romagnolo, io penso che anche all'interno della comunità dei TDG, proprio come per le comunità esterne a tale culto, compreso il posto di lavoro di si opera, o la palestra che si frequenta, o il vicinato e via dicendo, si instaurano delle cerchie di amicizie che includono o escludono.
E la congregazione dei TDG per quanto si sforzi di essere inclusiva (a chiacchiere) di tutti i membri, non si sottrae da questa realtà.
Per cui ci saranno gruppi di TDG "In" o fighi, i quali si radunano sempre tra di loro, o si radunano insieme a gruppi "In" di altre congregazioni, escludendo tutti gli altri.
Cosi come, ci sono i gruppi più marginali e via dicendo.

E molti, forse per carattere e personalità, potrebbero rimanere per cosi dire marginalizzati.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi Romagnolo » 05/09/2021, 22:12

Esatto Deliv, io la penso esattamente come te da quando mi sono risvegliato, prima ero convinto che tutti chi più chi meno facessimo la nostra parte per tenere unita la fratellanza, poi mi sono accorto che a parte qualche buona iniziativa occasionale...messi alle strette dalle situazioni della vita i legami affettivi tra confratelli seguono le stesse metodiche di quelli del mondo.
Riguardo alla tua analisi caro Metallo Pesante anche tu hai perfettamente ragione, questa pandemia ha scoperto gli altarini e dimostrato che l' essere troppo ligi alle direttive crea poi scompensi in altri modi..mai possibile che Dio non avesse previsto la solitudine e relativa depressione a cui sarebbero incorsi certi suoi servitori nel ritrovarsi così scollegati dai contatti a tu per tu con gli altri in modo da farle prendere le opportune direttive per salvaguardare la loro salute psicologica oltre che spirituale?
Ma come ben scrivi ....qua bisogna tenere ben alta la tensione da fine del mondo... :blu:
Ricordati che lo studio biblico è si gratuito, ma poi ricordati che la WT richiederà che tu le dia altrettanto gratis il tuo impegno, tempo e risorse.
Presentazione
Romagnolo
Utente Gold
 
Messaggi: 6779
Iscritto il: 27/07/2014, 13:08


Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici