Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Comitato giudiziario INEDITO!

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Comitato giudiziario INEDITO!

Messaggiodi Enrico » 08/08/2012, 11:16

Buongiorno a tutti, voglio riportare un pezzo del mio comitato giudiziario, un "inedito" che non ho raccontato nella mia esperienza, forse perché avevo "rimosso" dalla mia mente l'accaduto, correlato ad un dialogo che ho avuto con i miei genitori prima di andare via di casa.

La sera che dissi ai miei genitori quali erano le mie intenzioni.

La conversazione è stata più o meno così:
Io: ...in base a queste motivazioni ho deciso di dissociarmi dai Tdg.
(Segue una conversazione ideologica troppo lunga da riportare)
Papà: Con questa decisione che hai preso, stai rigettando la tua famiglia.
Io: Papà, non è assolutamente vero, io sto rifiutando di far parte di una falsa organizzazione.
Papà: Rigettando l'Organizzazione, che per noi è una Madre spirituale, stai implicitamente rigettando la tua famiglia.
Mamma: Enrico, ti prego, resta con noi! Stai creando una ferita nella famiglia inutilmente... Non costringerci a dividerci...
Io: Mamma, siete voi che mi state allontanando da voi. Io mi sto facendo in quattro per cercare di farvi capire che vi voglio bene e che voglio continuare a vivere insieme a voi...
Papà: Prima di essere genitori, siamo figli di Geova e della sua Organizzazione. Non puoi scindere le due cose.
Io: Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro.
Mamma: Enrico, nessuno ti ostringe ad andare via di casa.
Io: A si? Ma guarda che io resto molto volentieri. Io preparo le valigie perché so di non essere ben accetto se porto avanti le mie idee...
Mamma: Eh no Enrico... Resta qui se accetti di rivedere le tue idee... Ti prego, lascia passare ancora qualche mese, e dacci il tempo di dimostrarti che qui dentro sei nel giusto...
Io: Mamma, sarebbe inutile, lo sai anche tu. Se dobbiamo discutere di qualcosa, discutiamone adesso. Abbiamo tutto il tempo.
Papà: No, è inutile, se ormai hai deciso di prendere un'altra strada, sarebbe inutile e dannoso per la congregazione che tu resti ancora dentro.
(Questa conversazione è visibile anche in un commento che ho fatto nella mia esperienza)


Mio padre si alza e se ne va. Restiamo io e mia madre.

Mamma: Enrico, hai deluso tuo padre. Pensa che figura farà adesso in congregazione; non potrà più essere anziano perché non rispecchia più i requisiti descritti dall'apostolo Paolo riguardanti la famiglia di un nominato. Io non potrò più fare la pioniera.
Io: Mamma, voglio dirti una cosa. Se papà è considerato un "bravo anziano", e tu sei considerata una "brava pioniera", non capisco perché dovete preoccuparvi. La colpa della mia scelta non è vostra; voi avete fatto tutto quello che la WTS richiede da due genitori battezzati e nominati!
Mamma: Enrico, ti prego, prenditi dell'altro tempo...
Io: Quando mi incontrerò con gli anziani, gli esporrò la situazione.
Mamma: Digli che vuoi pensarci ancora su e che non sei convinto della tua scelta, ti prego...
Io: Mamma, posso solo prometterti che sarò sincero quando parlerò con loro. Non posso più mentire.
(Pianto di mia mamma).

--------- Sera del comitato giudiziario, mio padre mi accompagnò in macchina -------------

Papà: vuoi che resti fuori, o vuoi che vengo dentro anche io?
Io: Papà, per me è uguale, quello che ho da dire agli anziani puoi sentirlo anche tu. O meglio, dovresti già saperlo.
Anziano #1: (Nome di mio padre), è meglio che resti fuori.
Papà: Va bene.

Entriamo nella saletta. Sul tavolo erano presenti una Bibbia, la mia letera firmata di dissociazione, il libro Organizzati e il libro Ragioniamo facendo uso delle Scritture. L'unica cosa che fu aperta ed "esaminata" durante il Comitato fu la mia lettera.

Anziano #1: Caro Enrico, ci è pervenuta la tua lettera di dissociazione, e ti ringraziamo di aver accettato l'invito di incontrarci.
Anziano #2: Qui nessuno vuole giudicarti. Tuo padre ci ha spiegato quali sono le tesi che ti spingono ad allontanarti dall'Organizzazione. Confermi di sostenerle o no?
Io: Cari anziani, voi sapete bene quali sono le mie tesi anche perché nel nostro precedente incontro (dove era presente solo l'anziano che qui chiamo Anziano #1), quando siete venuti, dietro richiesta di mio padre, a casa nostra. Se volete, posso rispiegarvele.
Anziano #3: Enrico, non siamo interessati a sentire le tue tesi. Quello che sappiamo è che i tuoi pensieri non sono conformi a quello che ci dice l'Organizzazione. Vogliamo solo sapere se sei disposto a rivederle o no.
Io: Non sono interessato a rivederle, perché tanto sarebbe inutile. Il motivo per cui ho accettato di venire qui oggi è uno solo. Se fossi dovuto venire per argomentare le mie tesi, avrei rifiutato; sarebbe stato tempo perso.
Anziano #1: E allora perché sei qui?
Io: Sono qui perché voglio cercare di atutire il dolore che stanno provando i miei genitori e mia sorella. Mio padre è nominato anziano, e mia mamma è pioniera. Siccome la mia decisione è arrivata inaspettata, voglio dargli tempo di assorbirla passando ancora del tempo insieme a loro. Non voglio essere la causa della rimozione dai loro incarichi in congregazione, perché sapete bene che il mio allontanamento implica la rimozione dei miei genitori dai loro ruoli in congregazione. La mia unica richiesta, dettata dal mio amore per i miei genitori, è di ritardare l'annuncio di qualche tempo. Nel frattempo, non frequenterò le adunanze e non prenderò l'iniziativa attiva di associarmi con i membri della congregazione.
Anziano #2: (Dopo una lunga pausa e una serie di sguardi tra di loro) Dobbiamo parlarne in separata sede. Lasciaci soli qualche minuto.

Chiamarono dentro mio padre e discussero per qualche minuto. Poi mi richiamarono dentro.

Anziano #1: Caro Enrico, dopo aver parlato insieme ed aver esaminato la questione insieme e in preghiera, siamo giunti alla conclusione che non è appropriato accettare la tua richiesta. I tuoi genitori e tua sorella se la caveranno benissimo.
Io: Posso chiedervi in base a quali considerazioni bibliche siete arrivati a questa conclusione?
Anziano #1: Sai benissimo che la Bibbia dice di allontanare chiunque non sia in linea con gli insegnamenti biblici. E tu hai manifestato la tua volontà ben precisa di non seguire più gli insegnamenti della classe dello Schiavo ispirata dallo Spirito Santo. Farti restare arrecherebbe alla tua famiglia un danno ancora maggiore che quello che hai espresso tu prima.
Anziano #3: Sappi che Geova fa pulizia nella sua Organizzazione, e che il vuoto che ora lasci nei tuoi familiari e amici, suoi fedeli servitori, sarà presto da lui ricolmato.

Segue il "saluto farisaico" dell'anziano #1.
"Colui che conosce gli altri è sapiente.. ma colui che conosce sé stesso è illuminato". Proverbio cinese.

La mia esperienza: viewtopic.php?t=12149
Facebook: http://www.facebook.com/e.lancell
Avatar utente
Enrico
Utente Junior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 02/08/2012, 16:39
Località: Bologna

Messaggiodi Enrico » 08/08/2012, 11:18

I ricordi di quanto mi è successo in quel periodo piano piano vengono fuori :balla:
"Colui che conosce gli altri è sapiente.. ma colui che conosce sé stesso è illuminato". Proverbio cinese.

La mia esperienza: viewtopic.php?t=12149
Facebook: http://www.facebook.com/e.lancell
Avatar utente
Enrico
Utente Junior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 02/08/2012, 16:39
Località: Bologna

Messaggiodi deliverance1979 » 08/08/2012, 11:28

Caro Enrico, l'oscurantismo bigotto dei TDG non ha confini.

E' da queste conversazioni che si capisce quando siano attaccati ad un'organizzazione ed a un ideale (tra l'altro falso, discutibile e soprattutto indimostrabile) per il quale farebbero qualunque cosa...

Sembra di sentire le giustificazioni dei Nazisti a Norimberga....

Prendono come oro colato tutto ciò che proviene dallo Schiavo......senza porsi il minimo dubbio se sia giusto o sbagliato.... :fronte: :fronte: :fronte:

Poveracci.... :ciuccio:

Ti capisco perchè anche io ho i miei dentro l'organizzazione e mio padre era anche anziano.... :prega:

Ho talmente massacrato le dottrine geoviste che gli anziani quando erano venuti a farmi visita stavano tutti a testa bassa.... :inca: :inca: :inca:

Io ero uno di quelli che si sono spesi per la verità.....ero anche diventato servitore di ministero........anche se ero uno un pò border line come vedute e passioni.... :fronte:

Umiliazioni in classe fin dalle elementari, battaglie ideologiche con quelli del mondo, rinuncia a sport ed hobby per la verità.... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Quando mi sono svegliato da questo sogno ed avevo in mano la conoscenza della verità sono stato e sono tutt'ora una furia incontenibile..... :inca: :inca: :inca:

A me è bastata una lettera di dissociazione di 5 pagine.....il comitato non serviva farlo visto che in 3 diverse circostanze sono venuti gli anziani a trovarmi con tanto di sorvegliante e le hanno prese....ma tante.... :ok: :strettamano:

Posso solo dirti che nel XXI° secolo assistere a certe affermazioni di genitori nati e vissuti in occidente è veramente grottesco...è come buttare nel cesso 2500 anni di cultura social democratica, i diritti dell'uomo e del cittadino, la libertà dell'individuo e la dignità dell'uomo intelligente....sono solo dei poveri dinosauri fuori luogo nella nostra società che pur avendo mille difetti fà loro comodo per esprimere quella libertà di vita e di pensiero che in maniera vigliacca tolgono ai loro figli che non si sono potuti scegliere nè in che famiglia nascere e nè in che Dio credere..... :strettamano:
Ultima modifica di deliverance1979 il 08/08/2012, 11:31, modificato 1 volta in totale.
« Senza aver visto la Cappella Sistina non è possibile formare un'idea apprezzabile di cosa un uomo solo sia in grado di ottenere. »
Johann Wolfgang von Goethe

Presentazione
Avatar utente
deliverance1979
Utente Gold
 
Messaggi: 6656
Iscritto il: 20/12/2009, 16:36

Messaggiodi mario » 08/08/2012, 11:30

Ho letto la tua esperienza, e hai fatto benissimo, lunica cosa che non capisco e che non è del tutto coerente è la rimozione della nomina di anziano di tuo padre e la nomina di tua madre che nella vignetta non centrano, visto che poi hai una sorella che continua a seguire la religione dei genitori, non vi è alcuna giustificazione, entrambi potevono benissimo continuare.
Quello che invece non mi piace e che loro comunque si siano preoccupati più x le loro conseguenze personali che x le tue motivazioni a prendere una decisione simile.
È difficile sapere cosa sia la verità, ma a volte è molto facile riconoscere una falsità.
A. Einstein
La falsità è la verità degli altri.
O. Wilde
La religione è vera per la plebe, falsa per il saggio e redditizia per quelli che ne fanno un mestiere.Seneca


Presentazione
Avatar utente
mario
Utente Senior
 
Messaggi: 869
Iscritto il: 11/01/2011, 17:00

Messaggiodi Enrico » 08/08/2012, 11:45

maria ha scritto:Ho letto la tua esperienza, e hai fatto benissimo, lunica cosa che non capisco e che non è del tutto coerente è la rimozione della nomina di anziano di tuo padre e la nomina di tua madre che nella vignetta non centrano, visto che poi hai una sorella che continua a seguire la religione dei genitori, non vi è alcuna giustificazione, entrambi potevono benissimo continuare.
Quello che invece non mi piace e che loro comunque si siano preoccupati più x le loro conseguenze personali che x le tue motivazioni a prendere una decisione simile.


Ciao Maria.
In teoria hai ragione tu. In pratica, però, spesso capita che siano i nominati stessi a dimettersi, perché sentono su di loro la pressione di tutti gli occhi della congregazione che lo additano come "colui che non sa tenere la propria famiglia unita" o, all'oppsto, "guarda come la severità di quel padre ha portato il figlio a scoppiare" (sono commenti che ho appreso da orecchie indiscrete quando ero ancora dentro, ma si cominciava a notare che i miei commenti non erano più quelli infuocati di una volta, che spesso quando venivano dei "fratelli" a cena io non ero presente perché ero fuori con altri amici, ecc.). Oppure, non di rado, gli anziani "incoraggiano" i nominati a lasciare per qualche tempo il loro ruolo per evitare che la congregazione "mormori".
"Colui che conosce gli altri è sapiente.. ma colui che conosce sé stesso è illuminato". Proverbio cinese.

La mia esperienza: viewtopic.php?t=12149
Facebook: http://www.facebook.com/e.lancell
Avatar utente
Enrico
Utente Junior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 02/08/2012, 16:39
Località: Bologna

Messaggiodi Enrico » 08/08/2012, 11:50

deliverance1979 ha scritto:Caro Enrico, l'oscurantismo bigotto dei TDG non ha confini.

E' da queste conversazioni che si capisce quando siano attaccati ad un'organizzazione ed a un ideale (tra l'altro falso, discutibile e soprattutto indimostrabile) per il quale farebbero qualunque cosa...

Sembra di sentire le giustificazioni dei Nazisti a Norimberga....

Prendono come oro colato tutto ciò che proviene dallo Schiavo......senza porsi il minimo dubbio se sia giusto o sbagliato.... :fronte: :fronte: :fronte:

Poveracci.... :ciuccio:

Ti capisco perchè anche io ho i miei dentro l'organizzazione e mio padre era anche anziano.... :prega:

Ho talmente massacrato le dottrine geoviste che gli anziani quando erano venuti a farmi visita stavano tutti a testa bassa.... :inca: :inca: :inca:

Io ero uno di quelli che si sono spesi per la verità.....ero anche diventato servitore di ministero........anche se ero uno un pò border line come vedute e passioni.... :fronte:

Umiliazioni in classe fin dalle elementari, battaglie ideologiche con quelli del mondo, rinuncia a sport ed hobby per la verità.... :ciuccio: :ciuccio: :ciuccio:

Quando mi sono svegliato da questo sogno ed avevo in mano la conoscenza della verità sono stato e sono tutt'ora una furia incontenibile..... :inca: :inca: :inca:

A me è bastata una lettera di dissociazione di 5 pagine.....il comitato non serviva farlo visto che in 3 diverse circostanze sono venuti gli anziani a trovarmi con tanto di sorvegliante e le hanno prese....ma tante.... :ok: :strettamano:

Posso solo dirti che nel XXI° secolo assistere a certe affermazioni di genitori nati e vissuti in occidente è veramente grottesco...è come buttare nel cesso 2500 anni di cultura social democratica, i diritti dell'uomo e del cittadino, la libertà dell'individuo e la dignità dell'uomo intelligente....sono solo dei poveri dinosauri fuori luogo nella nostra società che pur avendo mille difetti fà loro comodo per esprimere quella libertà di vita e di pensiero che in maniera vigliacca tolgono ai loro figli che non si sono potuti scegliere nè in che famiglia nascere e nè in che Dio credere..... :strettamano:


Ti ammiro tanto, Deliverance!
COme avrai notato, il mio Comitato ufficiale è durato circa 15 minuti in tutto, perché c'era ben poco da dire. Il motivo per cui ho accettato di presentarmi è stato solamente per cercare di far capire ai miei genitori che volevo stargli vicino. Le discussioni sul loro credo si erano già abbondantemente esaurite quando gli anziani vennero a casa mia dietro richiesta di mio padre.
Continua così!! Mi ritrovo molto in quello che dici, sia io che te, come credo anche altri, abbiamo un furia incontenibile. Usiamola! Attenzione, però, a non farla diventare fanatismo, il confine non è molto largo :occhiol:
"Colui che conosce gli altri è sapiente.. ma colui che conosce sé stesso è illuminato". Proverbio cinese.

La mia esperienza: viewtopic.php?t=12149
Facebook: http://www.facebook.com/e.lancell
Avatar utente
Enrico
Utente Junior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 02/08/2012, 16:39
Località: Bologna

Messaggiodi Verdemare » 08/08/2012, 11:58

Sono sempre piu' basita .
Questo e' un comitato? Be' allora se dovessero farmelo, non ci andro' , non ci penso nemmeno. Non hanno voluto leggere
le tue tesi perche' avevano paura di quello che c' era scritto, potevano fargli venire dubbi, molto meglio tenere la testa sotto la sabbia, questo e' il motivo per cui anch' io non volevo leggere il sito Infotd, poteva svegliarmi, meglio dormire e non sapere mai, ma alla fine mi sono svegliata, eccome! :ok:
Pensavo che l' Islam fosse rimasto al Medioevo, ma vedo che c' e' di peggio, la WTS ,e' rimasta all' eta' della pietra, mi vergogno di averne fatto parte, ma l' importante e' venirne fuori , tu sei stato in gamba, per la tua giovane eta', mi auguro che sia d' esempio per tanti poveri giovani intrappolati nella tela del ragno. :bravo:
Avatar utente
Verdemare
Utente Master
 
Messaggi: 3695
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 08/08/2012, 12:33

Eugène Ionesco ci avrebbe inzuppato il pane nel colloquio surreale che hai descritto.
Ma purtroppo, per chi conosce i meccanismi perversi del culto, è una realta'
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi papà61 » 08/08/2012, 13:23

Una precisazione: L'anziano n1 ha proprio affermato che "lo schiavo fedele è ISPIRATO dallo Spirito Santo"? Se fosse così allora, nemmeno LUI conosce appieno le dottrine geoviste, in quanto lo schiavo fedele, per pararsi il sederino, NON si definisce ISPIRATO, bensì soltanto GUIDATO dallo spirito santo. Strano un simile scivolone ad un anziano...

Comunque tutto questo dimostra che è solo un azienda settaria e nient'altro.

Enrico, puntualizzalo il discorso riguardo allo schiavo con i tuoi. Fagli presente che l'anziano stesso ha detto una bestemmia verso lo Spirito Santo, affermando che questo ISPIREREBBE un consiglio di amministrazione!
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Utente Master
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi Cogitabonda » 08/08/2012, 13:39

Enrico, in questa vicenda ti sei comportato in maniera esemplare! Onesto con tutti, in primo luogo con te stesso, e affettuoso verso i tuoi genitori.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8568
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

MA...

Messaggiodi anto » 08/08/2012, 14:00

Io continuo a sotenere di riepilogare tutte le storie e stamparci un libro.....quanta gente rimarra sbalordita :bacio:
un giorno aprirai gli occhi, la tua mente si risvegliera' e capirai che sei stato chiuso dentro una setta..allora tornerai a essere solo MIO FRATELLO
Presentazione
Avatar utente
anto
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 22/09/2009, 8:12

CHE TRISTEZZA...

Messaggiodi Lidia » 08/08/2012, 15:22

:triste: ...i tuoi genitori passati da un fondamentalismo all' altro...
Mi complimento con te per la forza d' animo e determinazione dimostrati. Leggerò con vivo interesse il resto dei tuoi ricordi.
Avatar utente
Lidia
Utente Master
 
Messaggi: 3022
Iscritto il: 27/12/2009, 20:44

Messaggiodi Mila » 08/08/2012, 15:35

anto ha scritto:Io continuo a sotenere di riepilogare tutte le storie e stamparci un libro.....quanta gente rimarra sbalordita :bacio:

Sono pienamente d accordo
sono storie assurde.......tutti dovrebbero sapere.
Avatar utente
Mila
Nuovo Utente
 
Messaggi: 137
Iscritto il: 18/03/2012, 17:42

Messaggiodi Verdemare » 08/08/2012, 15:37

Se n' era parlato qualche mese fa, di farne un libro, poi tutto e' caduto nel dimenticatoio, peccato. :lovebibbia:
Avatar utente
Verdemare
Utente Master
 
Messaggi: 3695
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Mamy » 08/08/2012, 15:57

Questo è un comitato giudiziario ?

mi è sembrato un incontro segreto di aderenti ad una loggia .


Mamy :conf:
Mamy
 

Messaggiodi nastrigennaro » 08/08/2012, 16:24

Mila ha scritto:
anto ha scritto:Io continuo a sotenere di riepilogare tutte le storie e stamparci un libro.....quanta gente rimarra sbalordita :bacio:

Sono pienamente d accordo
sono storie assurde.......tutti dovrebbero sapere.

Io credo invece che un libro sarebbe poca cosa perchè sono pochi quelli che leggono (Ahimè), piuttosto dovreste cercare di apparire sempre più spesso in tv, (Sapete, tutti quei programmi del pomeriggio che sono molto seguiti).Ecco, scrivete alle redazioni che avete voglia di raccontare le vostre storie, vedrete che ci sarà una visibilità enorme e se ne parlerà sempre più. Un consiglio, scrivete alla redazione di Quinta colonna a Rete 4, il buon Salvo Sottile sarà ben lieto di proporre una puntata intera se avrà materiale a sufficienza.Uscite alla luce del sole, non nascondetevi, perchè non siete voi che dovete vergognarvi, ma la Organizzazione tutta.
Vi sono vicino a tutti voi.
:fiori: :quoto100:
Avatar utente
nastrigennaro
Nuovo Utente
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 04/11/2011, 5:06

Messaggiodi Mamy » 08/08/2012, 16:30

nastrigennaro ha scritto:
Mila ha scritto:
anto ha scritto:Io continuo a sotenere di riepilogare tutte le storie e stamparci un libro.....quanta gente rimarra sbalordita :bacio:

Sono pienamente d accordo
sono storie assurde.......tutti dovrebbero sapere.

Io credo invece che un libro sarebbe poca cosa perchè sono pochi quelli che leggono (Ahimè), piuttosto dovreste cercare di apparire sempre più spesso in tv, (Sapete, tutti quei programmi del pomeriggio che sono molto seguiti).Ecco, scrivete alle redazioni che avete voglia di raccontare le vostre storie, vedrete che ci sarà una visibilità enorme e se ne parlerà sempre più. Un consiglio, scrivete alla redazione di Quinta colonna a Rete 4, il buon Salvo Sottile sarà ben lieto di proporre una puntata intera se avrà materiale a sufficienza.Uscite alla luce del sole, non nascondetevi, perchè non siete voi che dovete vergognarvi, ma la Organizzazione tutta.
Vi sono vicino a tutti voi.
:fiori: :quoto100:




Ti stra .. :quoto100:


Mamy :ok:
Mamy
 

Messaggiodi Mario70 » 08/08/2012, 16:51

Enrico ha scritto:Buongiorno a tutti, voglio riportare un pezzo del mio comitato giudiziario, un "inedito" che non ho raccontato nella mia esperienza, forse perché avevo "rimosso" dalla mia mente l'accaduto, correlato ad un dialogo che ho avuto con i miei genitori prima di andare via di casa.

La sera che dissi ai miei genitori quali erano le mie intenzioni.

La conversazione è stata più o meno così:
Io: ...in base a queste motivazioni ho deciso di dissociarmi dai Tdg.
(Segue una conversazione ideologica troppo lunga da riportare)
Papà: Con questa decisione che hai preso, stai rigettando la tua famiglia.
Io: Papà, non è assolutamente vero, io sto rifiutando di far parte di una falsa organizzazione.
Papà: Rigettando l'Organizzazione, che per noi è una Madre spirituale, stai implicitamente rigettando la tua famiglia.
Mamma: Enrico, ti prego, resta con noi! Stai creando una ferita nella famiglia inutilmente... Non costringerci a dividerci...
Io: Mamma, siete voi che mi state allontanando da voi. Io mi sto facendo in quattro per cercare di farvi capire che vi voglio bene e che voglio continuare a vivere insieme a voi...
Papà: Prima di essere genitori, siamo figli di Geova e della sua Organizzazione. Non puoi scindere le due cose.
Io: Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro.
Mamma: Enrico, nessuno ti ostringe ad andare via di casa.
Io: A si? Ma guarda che io resto molto volentieri. Io preparo le valigie perché so di non essere ben accetto se porto avanti le mie idee...
Mamma: Eh no Enrico... Resta qui se accetti di rivedere le tue idee... Ti prego, lascia passare ancora qualche mese, e dacci il tempo di dimostrarti che qui dentro sei nel giusto...
Io: Mamma, sarebbe inutile, lo sai anche tu. Se dobbiamo discutere di qualcosa, discutiamone adesso. Abbiamo tutto il tempo.
Papà: No, è inutile, se ormai hai deciso di prendere un'altra strada, sarebbe inutile e dannoso per la congregazione che tu resti ancora dentro.
(Questa conversazione è visibile anche in un commento che ho fatto nella mia esperienza)


Mio padre si alza e se ne va. Restiamo io e mia madre.

Mamma: Enrico, hai deluso tuo padre. Pensa che figura farà adesso in congregazione; non potrà più essere anziano perché non rispecchia più i requisiti descritti dall'apostolo Paolo riguardanti la famiglia di un nominato. Io non potrò più fare la pioniera.
Io: Mamma, voglio dirti una cosa. Se papà è considerato un "bravo anziano", e tu sei considerata una "brava pioniera", non capisco perché dovete preoccuparvi. La colpa della mia scelta non è vostra; voi avete fatto tutto quello che la WTS richiede da due genitori battezzati e nominati!
Mamma: Enrico, ti prego, prenditi dell'altro tempo...
Io: Quando mi incontrerò con gli anziani, gli esporrò la situazione.
Mamma: Digli che vuoi pensarci ancora su e che non sei convinto della tua scelta, ti prego...
Io: Mamma, posso solo prometterti che sarò sincero quando parlerò con loro. Non posso più mentire.
(Pianto di mia mamma).

--------- Sera del comitato giudiziario, mio padre mi accompagnò in macchina -------------

Papà: vuoi che resti fuori, o vuoi che vengo dentro anche io?
Io: Papà, per me è uguale, quello che ho da dire agli anziani puoi sentirlo anche tu. O meglio, dovresti già saperlo.
Anziano #1: (Nome di mio padre), è meglio che resti fuori.
Papà: Va bene.

Entriamo nella saletta. Sul tavolo erano presenti una Bibbia, la mia letera firmata di dissociazione, il libro Organizzati e il libro Ragioniamo facendo uso delle Scritture. L'unica cosa che fu aperta ed "esaminata" durante il Comitato fu la mia lettera.

Anziano #1: Caro Enrico, ci è pervenuta la tua lettera di dissociazione, e ti ringraziamo di aver accettato l'invito di incontrarci.
Anziano #2: Qui nessuno vuole giudicarti. Tuo padre ci ha spiegato quali sono le tesi che ti spingono ad allontanarti dall'Organizzazione. Confermi di sostenerle o no?
Io: Cari anziani, voi sapete bene quali sono le mie tesi anche perché nel nostro precedente incontro (dove era presente solo l'anziano che qui chiamo Anziano #1), quando siete venuti, dietro richiesta di mio padre, a casa nostra. Se volete, posso rispiegarvele.
Anziano #3: Enrico, non siamo interessati a sentire le tue tesi. Quello che sappiamo è che i tuoi pensieri non sono conformi a quello che ci dice l'Organizzazione. Vogliamo solo sapere se sei disposto a rivederle o no.
Io: Non sono interessato a rivederle, perché tanto sarebbe inutile. Il motivo per cui ho accettato di venire qui oggi è uno solo. Se fossi dovuto venire per argomentare le mie tesi, avrei rifiutato; sarebbe stato tempo perso.
Anziano #1: E allora perché sei qui?
Io: Sono qui perché voglio cercare di atutire il dolore che stanno provando i miei genitori e mia sorella. Mio padre è nominato anziano, e mia mamma è pioniera. Siccome la mia decisione è arrivata inaspettata, voglio dargli tempo di assorbirla passando ancora del tempo insieme a loro. Non voglio essere la causa della rimozione dai loro incarichi in congregazione, perché sapete bene che il mio allontanamento implica la rimozione dei miei genitori dai loro ruoli in congregazione. La mia unica richiesta, dettata dal mio amore per i miei genitori, è di ritardare l'annuncio di qualche tempo. Nel frattempo, non frequenterò le adunanze e non prenderò l'iniziativa attiva di associarmi con i membri della congregazione.
Anziano #2: (Dopo una lunga pausa e una serie di sguardi tra di loro) Dobbiamo parlarne in separata sede. Lasciaci soli qualche minuto.

Chiamarono dentro mio padre e discussero per qualche minuto. Poi mi richiamarono dentro.

Anziano #1: Caro Enrico, dopo aver parlato insieme ed aver esaminato la questione insieme e in preghiera, siamo giunti alla conclusione che non è appropriato accettare la tua richiesta. I tuoi genitori e tua sorella se la caveranno benissimo.
Io: Posso chiedervi in base a quali considerazioni bibliche siete arrivati a questa conclusione?
Anziano #1: Sai benissimo che la Bibbia dice di allontanare chiunque non sia in linea con gli insegnamenti biblici. E tu hai manifestato la tua volontà ben precisa di non seguire più gli insegnamenti della classe dello Schiavo ispirata dallo Spirito Santo. Farti restare arrecherebbe alla tua famiglia un danno ancora maggiore che quello che hai espresso tu prima.
Anziano #3: Sappi che Geova fa pulizia nella sua Organizzazione, e che il vuoto che ora lasci nei tuoi familiari e amici, suoi fedeli servitori, sarà presto da lui ricolmato.

Segue il "saluto farisaico" dell'anziano #1.

Sei una persona onesta Enrico, il tuo racconto è sincero e chi è stato un tdg lo vede subito.
Peccato che abiti lontano perché mi avrebbe fatto piacere incontrarti, se passi per Roma fammi un fischio.
Un abbraccio caro e benvenuto tra gli ostracizzati.
"La cosa più triste è che molto spesso chi viene ingannato, o illuso, tende a rimanere strettamente ancorato a quello in cui crede nonostante le evidenze indichino chiaramente che la realtà è diversa. Forse è talmente affezionato alle sue credenze che preferisce chiudersi gli occhi e tapparsi le orecchie di fronte a qualunque cosa possa farle vacillare."
(Torre di Guardia 1/9/2010 p 10)
Avatar utente
Mario70
Utente Gold
 
Messaggi: 6103
Iscritto il: 10/06/2009, 20:28
Località: Roma

Messaggiodi Flò » 08/08/2012, 17:51

Non ti conosco, ma leggendoti non posso che pensare che tu sia una persona in gamba, che hai coraggio da vendere.
:bravo:
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi Ray » 08/08/2012, 18:16

Sappi che Geova fa pulizia nella sua Organizzazione, e che il vuoto che ora lasci nei tuoi familiari e amici, suoi fedeli servitori, sarà presto da lui ricolmato.


Non e' Dio che fa pulizia ....e' la w t ,che non vuole che i suoi adepti aprono gli occhi......e poi mi devono spiegare come il vuoto venutosi a creare, dalla mancanza di un figlio venga colmato dall'amore falso e' di circostanza che c'e all'interno delle sale..... :uffa: :test: :test:

Mi dispiace più per i tuoi genitori ,che non hanno capito un figlio,che voleva... e' cercava l'amore dei genitori e' non quello falso della wt... :triste:
Ray

Le falsificazioni e le varianti involontarie si accumulano man mano che un testo è ricopiato attraverso i secoli. Ogni scriba riproduce gli errori degli scribi precedenti e ne aggiunge di propri. Non possediamo alcun originale dei libri del nuovo testamento, ma neppure copie eseguite direttamente sugli originali, né copie di copie...Bart D. Ehrman
Genesi
Avatar utente
Ray
Utente Platinium
 
Messaggi: 11576
Iscritto il: 04/01/2012, 18:27
Località: "città nuova"

Sncero e coerente

Messaggiodi deep-blue-sea » 08/08/2012, 18:37

nulla di più vero per quanto riguarda la descrizione dell'incontro per comitato con gli anziani... ho letto troppe storie simili, loro 'procedono' senza curarsi della batosta che danno a una famiglia intera.
Il papà e la mamma con un figlio, benché adulto, se ribelle e non 'disposto a nessun accordo', non possono far altro che subire l'occhio e la valutazione critica della congregazione, per questo motivo un padre anziano che non ha saputo far ragionare il figlio, é uno che secondo la Bibbia ' non sa tenere la propria casa', dunque perde i requisiti di anziano!

Han saputo, cosi bene concatenare e interpretare i versetti che gli convengono per tenere tutti sotto il giogo, e se uno vuole uscirne, la famiglia dovrà scegliere e sceglierà quella che crede sia la giusta scelta: la volontà di Dio.

Ho sentito altre volte, da parte dei familiari che restano dentro, dire a colui/lei che vuole uscirne: Non non abbiam fatto nulla, sei TU CHE TI SEI MESSO IN QUESTA SITUAZIONE, e lo sai dunque che queste son le regole (ossia una famiglia divisa... per colpa tua...)!!!!!

Mah, purtroppo, il controllo mentale é cosi profondo che non c'é verso di farli ragionare in altro modo, hai voglia di spiegare, batti contro un muro :test:

Ma, meno male che tu Enrico, hai tenuto duro e non ti sei lasciato guidare solo dalle emozioni.Ce ne vuole di forza e mi congratulo con te :strettamano: :bravo: :ciao:
Presentazione
"Il vero dialogo consiste nell'accettare l'idea che l'altro sia portatore di una verità che mi manca..."
Mgr Claverie
it's better to have questions you cannot answer than it is to have answers you cannot question.
Meglio avere domande alle quali non puoi rispondere, che avere risposte che non puoi mettere in questione
Avatar utente
deep-blue-sea
Utente Master
 
Messaggi: 3353
Iscritto il: 16/07/2009, 17:38

Messaggiodi Anahata » 08/08/2012, 21:18

Che mentalità ottusa è quella dei tdg, è sempre sconcertante leggere storie come la tua!
Sei una persona in gamba, io non me ne esco dall'organizzazione proprio per evitare l'ostracismo e me ne resto tranquillamente inattivo. Apprezzo doppiamente il tuo coraggio per come hai portato avanti le tue idee.

Mi è venuta in mente il dialogo finale del fim World apart

Papà Sara è stato egoista da parte tua farti vedere!
Ragazza: Papà mi vuoi bene?
Papà Come puoi chiederlo certo ti voglio bene
Ragazza Vuoi più bene a Dio o a me?
Papà A dio
Ragazza Perchè?
Papà Mi ha creato è il mio padre celeste e mi darà la vita eterna
Ragazza Sai cosa papà? Credo che questo sia molto egoista da parte tua



Un abbraccio!
Om Tare Tuttare Ture Soha

Lha gyalo

Anahata's Story
Avatar utente
Anahata
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 29/01/2012, 22:38

Messaggiodi daniela47 » 08/08/2012, 22:24

Continuo a dirti caro Enrico, che colpisce nei tuoi interventi, peraltro tutti importanti, la speranza di poter arrivare a vedere l'uscita dei tuoi cari
da questa spaventosa organizzazione.
Continua ad amarli e non ti lasciare scoraggiaree dai loro comportamenti.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Enrico » 09/08/2012, 9:40

Mario70 ha scritto:
Enrico ha scritto:Buongiorno a tutti, voglio riportare un pezzo del mio comitato giudiziario, un "inedito" che non ho raccontato nella mia esperienza, forse perché avevo "rimosso" dalla mia mente l'accaduto, correlato ad un dialogo che ho avuto con i miei genitori prima di andare via di casa.

La sera che dissi ai miei genitori quali erano le mie intenzioni.

La conversazione è stata più o meno così:
Io: ...in base a queste motivazioni ho deciso di dissociarmi dai Tdg.
(Segue una conversazione ideologica troppo lunga da riportare)
Papà: Con questa decisione che hai preso, stai rigettando la tua famiglia.
Io: Papà, non è assolutamente vero, io sto rifiutando di far parte di una falsa organizzazione.
Papà: Rigettando l'Organizzazione, che per noi è una Madre spirituale, stai implicitamente rigettando la tua famiglia.
Mamma: Enrico, ti prego, resta con noi! Stai creando una ferita nella famiglia inutilmente... Non costringerci a dividerci...
Io: Mamma, siete voi che mi state allontanando da voi. Io mi sto facendo in quattro per cercare di farvi capire che vi voglio bene e che voglio continuare a vivere insieme a voi...
Papà: Prima di essere genitori, siamo figli di Geova e della sua Organizzazione. Non puoi scindere le due cose.
Io: Non credo ci sia bisogno di aggiungere altro.
Mamma: Enrico, nessuno ti ostringe ad andare via di casa.
Io: A si? Ma guarda che io resto molto volentieri. Io preparo le valigie perché so di non essere ben accetto se porto avanti le mie idee...
Mamma: Eh no Enrico... Resta qui se accetti di rivedere le tue idee... Ti prego, lascia passare ancora qualche mese, e dacci il tempo di dimostrarti che qui dentro sei nel giusto...
Io: Mamma, sarebbe inutile, lo sai anche tu. Se dobbiamo discutere di qualcosa, discutiamone adesso. Abbiamo tutto il tempo.
Papà: No, è inutile, se ormai hai deciso di prendere un'altra strada, sarebbe inutile e dannoso per la congregazione che tu resti ancora dentro.
(Questa conversazione è visibile anche in un commento che ho fatto nella mia esperienza)


Mio padre si alza e se ne va. Restiamo io e mia madre.

Mamma: Enrico, hai deluso tuo padre. Pensa che figura farà adesso in congregazione; non potrà più essere anziano perché non rispecchia più i requisiti descritti dall'apostolo Paolo riguardanti la famiglia di un nominato. Io non potrò più fare la pioniera.
Io: Mamma, voglio dirti una cosa. Se papà è considerato un "bravo anziano", e tu sei considerata una "brava pioniera", non capisco perché dovete preoccuparvi. La colpa della mia scelta non è vostra; voi avete fatto tutto quello che la WTS richiede da due genitori battezzati e nominati!
Mamma: Enrico, ti prego, prenditi dell'altro tempo...
Io: Quando mi incontrerò con gli anziani, gli esporrò la situazione.
Mamma: Digli che vuoi pensarci ancora su e che non sei convinto della tua scelta, ti prego...
Io: Mamma, posso solo prometterti che sarò sincero quando parlerò con loro. Non posso più mentire.
(Pianto di mia mamma).

--------- Sera del comitato giudiziario, mio padre mi accompagnò in macchina -------------

Papà: vuoi che resti fuori, o vuoi che vengo dentro anche io?
Io: Papà, per me è uguale, quello che ho da dire agli anziani puoi sentirlo anche tu. O meglio, dovresti già saperlo.
Anziano #1: (Nome di mio padre), è meglio che resti fuori.
Papà: Va bene.

Entriamo nella saletta. Sul tavolo erano presenti una Bibbia, la mia letera firmata di dissociazione, il libro Organizzati e il libro Ragioniamo facendo uso delle Scritture. L'unica cosa che fu aperta ed "esaminata" durante il Comitato fu la mia lettera.

Anziano #1: Caro Enrico, ci è pervenuta la tua lettera di dissociazione, e ti ringraziamo di aver accettato l'invito di incontrarci.
Anziano #2: Qui nessuno vuole giudicarti. Tuo padre ci ha spiegato quali sono le tesi che ti spingono ad allontanarti dall'Organizzazione. Confermi di sostenerle o no?
Io: Cari anziani, voi sapete bene quali sono le mie tesi anche perché nel nostro precedente incontro (dove era presente solo l'anziano che qui chiamo Anziano #1), quando siete venuti, dietro richiesta di mio padre, a casa nostra. Se volete, posso rispiegarvele.
Anziano #3: Enrico, non siamo interessati a sentire le tue tesi. Quello che sappiamo è che i tuoi pensieri non sono conformi a quello che ci dice l'Organizzazione. Vogliamo solo sapere se sei disposto a rivederle o no.
Io: Non sono interessato a rivederle, perché tanto sarebbe inutile. Il motivo per cui ho accettato di venire qui oggi è uno solo. Se fossi dovuto venire per argomentare le mie tesi, avrei rifiutato; sarebbe stato tempo perso.
Anziano #1: E allora perché sei qui?
Io: Sono qui perché voglio cercare di atutire il dolore che stanno provando i miei genitori e mia sorella. Mio padre è nominato anziano, e mia mamma è pioniera. Siccome la mia decisione è arrivata inaspettata, voglio dargli tempo di assorbirla passando ancora del tempo insieme a loro. Non voglio essere la causa della rimozione dai loro incarichi in congregazione, perché sapete bene che il mio allontanamento implica la rimozione dei miei genitori dai loro ruoli in congregazione. La mia unica richiesta, dettata dal mio amore per i miei genitori, è di ritardare l'annuncio di qualche tempo. Nel frattempo, non frequenterò le adunanze e non prenderò l'iniziativa attiva di associarmi con i membri della congregazione.
Anziano #2: (Dopo una lunga pausa e una serie di sguardi tra di loro) Dobbiamo parlarne in separata sede. Lasciaci soli qualche minuto.

Chiamarono dentro mio padre e discussero per qualche minuto. Poi mi richiamarono dentro.

Anziano #1: Caro Enrico, dopo aver parlato insieme ed aver esaminato la questione insieme e in preghiera, siamo giunti alla conclusione che non è appropriato accettare la tua richiesta. I tuoi genitori e tua sorella se la caveranno benissimo.
Io: Posso chiedervi in base a quali considerazioni bibliche siete arrivati a questa conclusione?
Anziano #1: Sai benissimo che la Bibbia dice di allontanare chiunque non sia in linea con gli insegnamenti biblici. E tu hai manifestato la tua volontà ben precisa di non seguire più gli insegnamenti della classe dello Schiavo ispirata dallo Spirito Santo. Farti restare arrecherebbe alla tua famiglia un danno ancora maggiore che quello che hai espresso tu prima.
Anziano #3: Sappi che Geova fa pulizia nella sua Organizzazione, e che il vuoto che ora lasci nei tuoi familiari e amici, suoi fedeli servitori, sarà presto da lui ricolmato.

Segue il "saluto farisaico" dell'anziano #1.

Sei una persona onesta Enrico, il tuo racconto è sincero e chi è stato un tdg lo vede subito.
Peccato che abiti lontano perché mi avrebbe fatto piacere incontrarti, se passi per Roma fammi un fischio.
Un abbraccio caro e benvenuto tra gli ostracizzati.


Grazie Mario!
Sono stato a Roma per l'ultima volta qualche mesetto fa per partecipare ad un concorso, ma ci ritornerò sicuramente perché è una gran bella città. E, quando ci tornerò, sarai il primo a saperlo! :ciao: un abbraccio anche a te :sorriso:
"Colui che conosce gli altri è sapiente.. ma colui che conosce sé stesso è illuminato". Proverbio cinese.

La mia esperienza: viewtopic.php?t=12149
Facebook: http://www.facebook.com/e.lancell
Avatar utente
Enrico
Utente Junior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 02/08/2012, 16:39
Località: Bologna

Messaggiodi Enrico » 09/08/2012, 9:52

Anahata ha scritto:Che mentalità ottusa è quella dei tdg, è sempre sconcertante leggere storie come la tua!
Sei una persona in gamba, io non me ne esco dall'organizzazione proprio per evitare l'ostracismo e me ne resto tranquillamente inattivo. Apprezzo doppiamente il tuo coraggio per come hai portato avanti le tue idee.

Mi è venuta in mente il dialogo finale del fim World apart

Papà Sara è stato egoista da parte tua farti vedere!
Ragazza: Papà mi vuoi bene?
Papà Come puoi chiederlo certo ti voglio bene
Ragazza Vuoi più bene a Dio o a me?
Papà A dio
Ragazza Perchè?
Papà Mi ha creato è il mio padre celeste e mi darà la vita eterna
Ragazza Sai cosa papà? Credo che questo sia molto egoista da parte tua



Un abbraccio!


Molto significativo! Non ho mai visto questo film, ma credo proprio che lo scaricherò da internet!
Capisco bene la tua scelta di restare inattivo. In un primo momento anche io avevo vagliato la possibilità di restare inattivo, ma poi mi sono reso conto che non ce l'avrei fatta, sarebbe andato contro quelli che erano e sono tuttora i miei valori.
Una delle mie citazioni preferite di un maestro di karate giapponese è: "La via della Giustizia è spesso la più ardua e dolorosa. Ma la via della Giustizia forgia l'anima del mortale rendendola immortale".

Un abbraccio affettuoso :sorriso:
"Colui che conosce gli altri è sapiente.. ma colui che conosce sé stesso è illuminato". Proverbio cinese.

La mia esperienza: viewtopic.php?t=12149
Facebook: http://www.facebook.com/e.lancell
Avatar utente
Enrico
Utente Junior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 02/08/2012, 16:39
Località: Bologna

Messaggiodi lely » 09/08/2012, 10:12

io e mio fratello anche lui iscritto qui siamo entrambi fuori dai tdg, io dissociata e mio fratello disassociato.ma i nostri genitori non hanno perso le nomine.trovo veramente ridicolo tutto questo, io da madre l'unica nomina a cui tengo e' quella che mi da mio figlio quando mi chiama....e loro non capiscono 'chi' dovrebbe essere piu' importante...io al comitato non ci andai tanto come vedi non serve a niente, comunque complimenti a te per la tua risolutezza e correttezza, hanno vicino dei gioielli di figli e ci trattano alla stessa stregua dei delinquenti...
Avatar utente
lely
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25/02/2012, 23:01

Messaggiodi Anahata » 09/08/2012, 11:20

Enrico ha scritto:
Molto significativo! Non ho mai visto questo film, ma credo proprio che lo scaricherò da internet!
Capisco bene la tua scelta di restare inattivo. In un primo momento anche io avevo vagliato la possibilità di restare inattivo, ma poi mi sono reso conto che non ce l'avrei fatta, sarebbe andato contro quelli che erano e sono tuttora i miei valori.
Una delle mie citazioni preferite di un maestro di karate giapponese è: "La via della Giustizia è spesso la più ardua e dolorosa. Ma la via della Giustizia forgia l'anima del mortale rendendola immortale".

Un abbraccio affettuoso :sorriso:


Chissà, prima o poi lo farò anche io il passo!
Guardalo il film, è interessante e tutto sommato ben fatto. (L'anziano che ha la barba è giustificabile in quanto in Danimarca ho appreso che è "concesso") :strettamano:
Om Tare Tuttare Ture Soha

Lha gyalo

Anahata's Story
Avatar utente
Anahata
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1048
Iscritto il: 29/01/2012, 22:38

Messaggiodi minstrel » 09/08/2012, 13:08

Se i risultati sono una autonomia e un coraggio simile, mi permetto di dire che a mio avviso i tuoi genitori hanno fatto un lavoro eccellente su di te. Lavoro che tu hai saputo cogliere e valorizzare. Lavoro che chiaramente la congregazione non vuole vedere, e con essa anche i tuoi genitori.
Da padre ho la segreta speranza che i miei figli abbiano il coraggio in futuro di prendere la loro vita per le palle come tu hai fatto, e la sincera convinzione che prima o poi i tuoi genitori ti diranno finalmente quanto in fondo sono orgogliosi di te.
Grazie della condivisione delle tue esperienze.
A little bit of me, myself and I
«Chi è capace di una visione generale è dialettico, e chi non lo è, no», PLATONE, Repubblica VII,537 c.

Croce-via: un crocevia di croci.
Avatar utente
minstrel
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1011
Iscritto il: 11/01/2012, 9:28
Località: Bergamo

Messaggiodi angela » 09/08/2012, 15:51

Enrico... sei un grande giovane uomo!
Ti auguro di cuore che i tuoi comprendano l'assurdità del loro comportamento.
Sei figlio unico o hai altri fratelli? :ciao:
Avatar utente
angela
Utente Junior
 
Messaggi: 296
Iscritto il: 08/12/2010, 16:03

Messaggiodi Enrico » 09/08/2012, 16:08

minstrel ha scritto:Se i risultati sono una autonomia e un coraggio simile, mi permetto di dire che a mio avviso i tuoi genitori hanno fatto un lavoro eccellente su di te. Lavoro che tu hai saputo cogliere e valorizzare. Lavoro che chiaramente la congregazione non vuole vedere, e con essa anche i tuoi genitori.
Da padre ho la segreta speranza che i miei figli abbiano il coraggio in futuro di prendere la loro vita per le palle come tu hai fatto, e la sincera convinzione che prima o poi i tuoi genitori ti diranno finalmente quanto in fondo sono orgogliosi di te.
Grazie della condivisione delle tue esperienze.


Ciao Minstrel!
Sono d'accordo, i miei genitori hanno sicuramente influito sulla mia crescita personale, e glie ne sarò sempre grato.
Mi auguro che i tuoi figli possano presto prendere in mano la loro vita.
Quanti anni hanno i tuoi figli?
:sorriso:
"Colui che conosce gli altri è sapiente.. ma colui che conosce sé stesso è illuminato". Proverbio cinese.

La mia esperienza: viewtopic.php?t=12149
Facebook: http://www.facebook.com/e.lancell
Avatar utente
Enrico
Utente Junior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 02/08/2012, 16:39
Località: Bologna

Prossimo

Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 2 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici