Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Una ragazzina

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Una ragazzina

Messaggiodi Flò » 08/08/2012, 17:31

Come ho già scritto nel mio topic di presentazione, c'è un motivo che da un annetto mi ha indotto a leggere con maggiore attenzione ciò che scrivete su questo forum, che non è tanto legato al fatto che mia nonna sia tdg o lo siano alcuni parenti, e mia madre una simpatizzante.
Ho una cuginetta poco più che quattordicenne, "nata nella verità", come direbbero loro, a cui io voglio un mondo di bene.
Le poche volte che ci vediamo, poiché lei con la sua famiglia abita a diversi km di distanza da noi, è sempre felicissima di vedermi, tanto che l'anno passato durante le vacanze suo padre le ha permesso di dormire a casa mia e di uscire con me e i miei amici (facendo quindi piuttosto tardi per una ragazzina della sua età, ma vedeste lei com'era contenta e come raccontava a tutti di queste nuove persone e nuovi posti che aveva conosciuto grazie a me!).
Quest'anno il padre ha acconsentito a che venisse in vacanza da me prima del tempo (cioè metà agosto, quando anche lui verrà qui per fare visita a mia nonna, anche lei tdg).
Insomma, la mia intenzione era scoprire se in lei ci fosse uno spiraglio critico a cui potermi afferrare: le voglio troppo bene per vederla ingabbiata in quel sistema di cose assurdo. Il mio motto è sempre stato "vivi e lascia vivere": se una persona è felice di vivere in un certo modo, a patto che non faccia male a nessuno, per me può fare quello che vuole. Quello che volevo scoprire, oltre a volerci passare del tempo insieme perché mi fa piacere, ovviamente, è se magari in lei, con l'adolescenza, fosse sopraggiunto uno spiraglio di ribellione.
Ad oggi, dopo diversi giorni che mi frequenta quasi tutti i giorni, posso dire a malincuore che no, non ci vedo molte speranze.
E' una ragazzina di cuore buono, che ama la vita sociale, non si tira mai indietro se devo presentarle nuovi amici o farle fare nuove esperienze, ma non ama studiare, è molto ignorante su cose che io alla sua età già conoscevo, e, soprattutto, mi è parso di capire che non si pone domande.
La cosa mi lascia intristita, ma allo stesso tempo mi consola: se resterà così forse non soffrirà poiché non sentirà il peso delle regole e delle contraddizioni interne a quella setta, perché sarà sempre convinta di essere nel giusto.
In fondo, chi non conosce non soffre, direbbero gli antichi greci.
Una cosa che mi ha lasciata un po' spiazzata è stata la sua reazione ad alcune domande che lo ho posto in maniera assolutamente pacifica e calma, che riguardavano un tema su cui stavamo superficialmente discutendo da qualche giorno, cioè il matrimonio dentro e fuori la sala, quello che è permesso fare e no. Insomma, ad alcune mie banali domande su in virtù di cosa gli "anziani" decidessero di disassociare una persona e cosa dava loro la convinzione di stare agendo nel giusto e in nome di dio, ha cominciato a farsi tutta rossa e a balbettare. Ha inizialmente risposto ad alcune domande semplici che le ho posto (come ho già letto qui, usa le stesse parole standard: "consigli amorevoli", "per il bene del fratello", "siamo tolleranti" blablabla), poi ha cominciato a dirmi "Chiedi a mia madre". Ovviamente non pretendo da una ragazzina di 14 anni di poterci discutere come con un adulto, ma mi ha stupito questa reazione come di "panico".
Eravamo tranquillamente sedute ad un tavolinetto di un bar, ed ha cominciato ad ingozzarsi di noccioline per evitare di rispondermi, a fingere di tossire, farsi tutta rossa, finendo per cambiare poi argomento. Ovviamente non ho insistito perché non ho voluto spaventarla, ma ancora adesso sto a chiedermi il perché di quella reazione.
Può aver pensato che volessi metterla in difficoltà?
Non so. Non voglio che pensi che io sia una "cattiva compagnia" :fronte:
Forse sarà inevitabile per lei giudicarmi tra qualche anno (sono fidanzata da troppo tempo, secondo mio zio) o forse lo fa già adesso, eppure vedo che è contenta di uscire con me, di conoscere i miei amici, di provare la birra(!), e quasi si dispera all'idea che a breve verrà il padre e, secondo lei, non potrà più fare tardi la sera insieme a me.
Vi tralascio i particolari delle nostre conversazioni (li potrete facilmente immaginare poiché le sue idee e risposte sono standard), mi colpisce il fatto che in lei c'è questa voglia incredibile di vivere, di conoscere gente nuova, di flirtare addirittura :risata: (ha conosciuto un ragazzino bagnino che aveva una certa simpatia per lei), ieri mi ha persino chiesto se avessi qualcosa da prestarle da mettere addosso (abbiamo più di 10 anni di differenza, ma siamo molto simili fisicamente) e ha aggiunto "Anche se è corto non fa nulla".
Ha persino chiamato "stxxxx" il mio ragazzo durante una discussione :santo:
Ecco, io sono sicura che, tornata alla vita "normale" tornerà quella di prima, eppure mi sento un po' demoralizzata, come se avessi "fallito" nel fare qualcosa di utile, anche se so che non è colpa mia.
Ancora mi chiedo se una volta battezzata la sua vita cambierà (non credo le permetteranno più di venire a stare mesi interi qui), e il perché di tutto quel suo imbarazzo quando le ho posto quelle semplici domande. :boh:
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi Fraps » 08/08/2012, 17:51

Purtroppo la sua voglia di vivere e scoprire sarà annientata dalla setta, a meno che questa ragazza non si svegli. Certo, non amerà studiare come tu dici, ma se è perspicace in questa maniera non vedo perché non possa svegliarsi in futuro, no? Se sarà abbastanza intuitiva da ribellarsi allora sarà presto risolto. Se, peró, tuo zio interviene in quella maniera, non ci restare male perché sai meglio di me che é "la loro prassi" da bravi indottrinati. Take care e non abbatterti :)
Fraps
Nuovo Utente
 
Messaggi: 90
Iscritto il: 04/06/2012, 19:16

Messaggiodi Verdemare » 08/08/2012, 18:02

Credo proprio che se di dovesse battezzare, le vacanze insieme a te , non le fara' piu' , non sei una buona compagnia e le cattive compagnie corrompono le utili abitudini ( lo dice una scrittura che loro sbandierano) .ma spero per lei che lo fara' il piu' tardi possibile almeno cosi' assapora un po' la vita vera. :amaca:
Avatar utente
Verdemare
Utente Master
 
Messaggi: 3695
Iscritto il: 14/01/2012, 9:11

Messaggiodi Flò » 08/08/2012, 18:28

Anche se dovesse pensare di ribellarsi, purtroppo, non credo lo farà mai davvero, per tutte le ragioni che sappiamo.
E' assurda la mole di regnatele che tessono intorno alla vita sociale delle persone.
Lei non frequenta ragazzi della sua età: con quelli di scuola figuriamoci, dice che non ci va d'accordo, tra quelli della sala non c'è nessuno della sua età per cui si vede sempre costretta a stare con ragazzi più grandi di lei, coi quali lei dice, ovviamente, di trovarsi bene.
:uffa:
Grazie, so che non dovrò restarci male quando la vedrò allontanarsi. Intanto mi godo questi momenti con lei :fiori:
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi Cogitabonda » 08/08/2012, 18:38

Flò ha scritto:Insomma, ad alcune mie banali domande su in virtù di cosa gli "anziani" decidessero di disassociare una persona e cosa dava loro la convinzione di stare agendo nel giusto e in nome di dio, ha cominciato a farsi tutta rossa e a balbettare. Ha inizialmente risposto ad alcune domande semplici che le ho posto (come ho già letto qui, usa le stesse parole standard: "consigli amorevoli", "per il bene del fratello", "siamo tolleranti" blablabla), poi ha cominciato a dirmi "Chiedi a mia madre". Ovviamente non pretendo da una ragazzina di 14 anni di poterci discutere come con un adulto, ma mi ha stupito questa reazione come di "panico".
Mi è sembrato di capire, dalle testimonianze che ho letto qui e anche dai comportamenti dei TdG che ho conosciuto, che ai TdG venga raccomandato di non parlare mai con noi "del mondo" di disassociazione, ostracismo e comitati giudiziari. Nelle loro intenzioni noi non dovremmo nemmeno sapere dell'esistenza dei comitati giudiziari. Tu hai toccato un argomento tabù, questo spiega il suo imbarazzo.
Compiacersi di aver ragione è sgradevole - Avere troppa coscienza di sé è odioso - Commiserarsi è infame

Avatar utente
Cogitabonda
Moderatore
 
Messaggi: 8568
Iscritto il: 01/06/2011, 1:45
Località: Nord Italia

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 08/08/2012, 19:05

Flò ha scritto: e, soprattutto, mi è parso di capire che non si pone domande.

Alla sua eta' direi che è un sintomo molto allarmante.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Flò » 08/08/2012, 19:24

Cogitabonda ha scritto:
Flò ha scritto:Insomma, ad alcune mie banali domande su in virtù di cosa gli "anziani" decidessero di disassociare una persona e cosa dava loro la convinzione di stare agendo nel giusto e in nome di dio, ha cominciato a farsi tutta rossa e a balbettare. Ha inizialmente risposto ad alcune domande semplici che le ho posto (come ho già letto qui, usa le stesse parole standard: "consigli amorevoli", "per il bene del fratello", "siamo tolleranti" blablabla), poi ha cominciato a dirmi "Chiedi a mia madre". Ovviamente non pretendo da una ragazzina di 14 anni di poterci discutere come con un adulto, ma mi ha stupito questa reazione come di "panico".
Mi è sembrato di capire, dalle testimonianze che ho letto qui e anche dai comportamenti dei TdG che ho conosciuto, che ai TdG venga raccomandato di non parlare mai con noi "del mondo" di disassociazione, ostracismo e comitati giudiziari. Nelle loro intenzioni noi non dovremmo nemmeno sapere dell'esistenza dei comitati giudiziari. Tu hai toccato un argomento tabù, questo spiega il suo imbarazzo.

Ah, ecco, questa è una spiegazione plausibilissima. Sarà che mi pare assurdo fingere con me che io non sappia nulla, visto da piccola ero spesso affidata a mia nonna, e mia madre stessa ha fatto "lo studio".
Alla sua eta' direi che è un sintomo molto allarmante.
Gabriella

Infatti è quello che ha lasciato demoralizzata anche me. Poi, spero di sbagliarmi.
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi Gocciazzurra » 08/08/2012, 19:44

Penso che il fatto che attualmente non si ponga domande non dovrebbe allarmarti più di tanto poichè sono convinta che crescendo, con tutte le restrizioni che le verranno propinate (compresa probabilmente anche il non frequentarti) e che le andranno sempre più strette, le verrà spontaneo farsele. E' solo questione di tempo...

Per quanto riguarda la sua reazione un po' strana alle tue domande, penso che non si senta in grado di difendere le sue idee perchè ha subìto passivamente l'indottrinamento e pertanto non avendo gli strumenti per una difesa d'opinione si è sentita in difficoltà.
Immagine

Le parole troveranno credito quando i fatti daranno certezze. (Socrate)

Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5834
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi papà61 » 08/08/2012, 20:01

Mia figlia quattordicenne disse, piu di un anno fa, quindi tredicenne: Oh Babbo, ma te credi a quella gente li? Non lo vedi dagli sguardi che sono falsi e che nemmeno loro credono in quello che dicono?.....
Da Testimone di Geova a inattivo e critico.
Dammi una mano a stingere l'opacità del mare...e dammi un grammo d'indaco per ogni tuo risveglio..
Avatar utente
papà61
Utente Master
 
Messaggi: 3750
Iscritto il: 22/10/2011, 19:17
Località: Forte dei Marmi, a volte Domaso.. a volte in mezzo al rigo o sopra il do!

Messaggiodi Gocciazzurra » 08/08/2012, 20:14

papà61 ha scritto:Mia figlia quattordicenne disse, piu di un anno fa, quindi tredicenne: Oh Babbo, ma te credi a quella gente li? Non lo vedi dagli sguardi che sono falsi e che nemmeno loro credono in quello che dicono?.....

Complimenti a tua figlia, ma non dimentichiamo che i tempi di maturazione sono soggettivi :saggio:
Immagine

Le parole troveranno credito quando i fatti daranno certezze. (Socrate)

Un po' di me Immagine
Avatar utente
Gocciazzurra
Moderatore
 
Messaggi: 5834
Iscritto il: 10/06/2009, 21:09

Messaggiodi daniela47 » 08/08/2012, 22:20

papà61 ha scritto:Mia figlia quattordicenne disse, piu di un anno fa, quindi tredicenne: Oh Babbo, ma te credi a quella gente li? Non lo vedi dagli sguardi che sono falsi e che nemmeno loro credono in quello che dicono?.....


Tua figlia è stata più attenta e perspicace di tanti adulti.
COMPLIMENTI.
Lo vedi che anche i figli hanno tante cose da insegnare ai genitori ?.

A parte le battute, penso che ora tua figlia sarà felice di ritrovare il suo papà prima maniera.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Gattaccio » 08/08/2012, 23:57

Mi vien da pensare che anche se si pone poche domande non è molto credente nella WTS se beve birra, vuole flirtare, ecc.
Quindi magari non si convincerà di questa "religione".
Poi comunque se decidesse di non praticare non sarebbe nei casini con i genitori?
Avatar utente
Gattaccio
Nuovo Utente
 
Messaggi: 170
Iscritto il: 01/02/2012, 20:44
Località: Piemonte

Messaggiodi Flò » 09/08/2012, 8:14

Gattaccio ha scritto:Mi vien da pensare che anche se si pone poche domande non è molto credente nella WTS se beve birra, vuole flirtare, ecc.
Quindi magari non si convincerà di questa "religione".
Poi comunque se decidesse di non praticare non sarebbe nei casini con i genitori?

Certo, è ancora piccola, chissà per quanto tempo ci dovrà vivere insieme.
Io noto continuamente contraddizioni in lei. Come il fatto che faccia spesso apprezzamenti su ragazzi visti in giro e poi dica, quasi per giustificarsi "Io guardo soltanto al fatto che sono carini, eh! Non ci uscirei mai sola con uno di loro!", quando nessuno le ha mai chiesto nulla.
Nutre un profondo fastidio per chi fuma, ma il fumo infastidisce pure me, per cui non ci vedo poi nulla di così strano che si allontani quando vede una sigaretta accesa. E ieri sera, oltra ad accettare il fatto di essersi seduta accanto ad una mia amica notoriamente fumatrice, ha addirittura "brindato" con me e i miei amici. Io ho fatto finta di nulla (secondo lei io non so di questo divieto), ma dentro di me mi sono quasi sentita felice, poiché le volte scorse aveva invece lasciato ostinatamente il bicchiere sul tavolo per non partecipare.
Alla mia domanda "Pensi che finirai per sposare uno della sala?"
Mi ha risposto a comando :"Sì, perché, sai, di questi tempi, non ho voglia di trovarmi legata ad uno che poi mi tradisce e/o si ubriaca". Quando le ho fatto notare che non tutti quelli del mondo di fuori tradscono le mogli e che anche tra i tdg accadono le separazioni, la sua risposta è sata: "Ma in misura molto minore. E poi se uno si comporta male viene disassociato". Insomma, una logica "infallibile".

@papà61: sei fortunato ad avere una figlia così sveglia!
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi nastrigennaro » 09/08/2012, 9:26

papà61 ha scritto:Mia figlia quattordicenne disse, piu di un anno fa, quindi tredicenne: Oh Babbo, ma te credi a quella gente li? Non lo vedi dagli sguardi che sono falsi e che nemmeno loro credono in quello che dicono?.....

Mio figlio 14enne usa le stesse parole per giudicare la madre e le sue compagnie..Meno male che sono così svegli questi ragazzi :quoto100:
Avatar utente
nastrigennaro
Nuovo Utente
 
Messaggi: 52
Iscritto il: 04/11/2011, 5:06

CHE DIRE..

Messaggiodi anto » 09/08/2012, 9:37

Ho anche io una nipote di questa età, nata nei tg, evito di parlare di qualsiasi argomento sulla loro religione perchè noto che si irrita e spesso ci stà male perchè nessuno dei parenti li cercano (lei ama stare in compagnia) e le faccio solo notare che sono loro ad isolarsi e staccarsi da tutti...non risponde...poverina :piange:
un giorno aprirai gli occhi, la tua mente si risvegliera' e capirai che sei stato chiuso dentro una setta..allora tornerai a essere solo MIO FRATELLO
Presentazione
Avatar utente
anto
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1801
Iscritto il: 22/09/2009, 8:12

Messaggiodi minstrel » 09/08/2012, 9:51

Io, se mai capitasse l'occasione, gli farei capire che comunque CI SONO. Del tipo: "Qualsiasi cosa succeda, ricorda, ci sono!".
In fondo se ci pensi è l'unica cosa in TUO potere in questo momento, oltre che fare da esempio positivo con la tua intelligenza e la tua allegria di vivere (nel)la difficile società di oggi.
Non puoi diventare suo padre, non puoi nemmeno pensare di premere sull'accelleratore perché da quello che racconti scapperebbe via o forse cominicerebbe a vivere in maniera conflittuale i rapporti con la famiglia. La quale naturalmente vieterebbe qualsiasi altro contatto.
Tu sei spiraglio del mondo. Naturalmente del TUO mondo poiché è fondamentale che lei comprenda che tu non puoi essere specchio DEL mondo esterno tout court. So che è una banalità, ma a quell'età le generalizzazioni sono all'ordine del giorno. Una volta che comprenderà come tu ti rapporti, potrà anche lei capire come può tentare di rapportarsi lei senza scappare.
E se proprio vuoi dargli un esempio "portante" cerca di fare in modo di essere sempre molto onesta con te stessa. Se vede, se sente che "non ti prendi in giro", che non levi scuse ad alta voce del tipo "guardo il ragazzo perchè apprezzo il creato di Geova..." come fa lei per tentare un auto-convincimento, il più è fatto.
Hai cioè seminato. Tutte cose che comunque, da quel che dici, già fai.
Avanti così. Rispetta la sua età e credo che la prima cosa che serva a quell'età è seminare in modo che impari a rispettare sé stessa.
E buon divertimento! :sorriso:
A little bit of me, myself and I
«Chi è capace di una visione generale è dialettico, e chi non lo è, no», PLATONE, Repubblica VII,537 c.

Croce-via: un crocevia di croci.
Avatar utente
minstrel
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1011
Iscritto il: 11/01/2012, 9:28
Località: Bergamo

Messaggiodi Flò » 09/08/2012, 19:51

Grazie, mistrel. In effetti le ho ribadito più volte, senza fare allusioni esplicite, che qualunque cosa dovesse accadere io sono dalla sua parte. Ma la sua "pigrizia mentale" mi fa poco sperare in un eventuale risveglio.
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi phoenix74 » 09/08/2012, 20:41

Flò ha scritto:Io noto continuamente contraddizioni in lei. Come il fatto che faccia spesso apprezzamenti su ragazzi visti in giro e poi dica, quasi per giustificarsi "Io guardo soltanto al fatto che sono carini, eh! Non ci uscirei mai sola con uno di loro!", quando nessuno le ha mai chiesto nulla.
. . .
Quando le ho fatto notare che non tutti quelli del mondo di fuori tradscono le mogli e che anche tra i tdg accadono le separazioni, la sua risposta è sata: "Ma in misura molto minore. E poi se uno si comporta male viene disassociato". Insomma, una logica "infallibile".


Beh... sul primo punto (i ragazzi) guarda che i tdg in fondo sono "umani", per quanto indottrinati comunque hanno curiosità, desideri e speranze (a volte "non allineati" alla Dottrina, spesso rimossi) , a volte anche dubbi; è la personalità settaria (cui sono addestrati) a reprimerli ed il contesto isolazionista a fargli "dipingere" il mondo più brutto e negativo di quello che in realtà è. La personalità settaria è quasi come una "catena" che li limita molto nel pensiero e nel comportamento...

Consiglio importante (te l'hanno già detto ma è importante), visto che fa "resistenza" a certi commenti prova a evitare ogni critica al Gruppo, piuttosto cerca di coltivare la sua curiosità, ad esempio: quali hobby, lettura o sport ti piacerebbe (puoi chiedergli)... ma soprattutto cerca di farle apprezzare, come stai facendo, la tua compagnia. :strettamano: :ok:

Per aprire uno "spiraglio" nei Tdg (nel singolo) è importante far leva su emozioni e sensazioni positive, in maniera che un domani associ il periodo passato con te ad un bagaglio di "sue" emozioni spontanee e non "preordinate" standard TDG. Anche se troncasse con te queste esperienze sarebbero un "seme" utile nel futuro.

Informati sul forum ma non dirglielo, potrai capire meglio certe reazioni e le sfumature; se guardi in alto (pulsante "nuovi messaggi privati") ti ho mandato un MP, con informazioni che dovrebbero aiutarti parecchio a capire il mondo Tdg.

Come hai già intuito ci vuole pazienza...con familiari Tdg a quell'età non sarà facile "tirarla" fuori, però sei in una buona posizione per aiutarla, perchè puoi far tesoro dell'esperienza dei forumisti. :witdg:

P.S. se insistessi troppo a notare le (molte) incongruenze tdg rischieresti che si confidi col padre, qualche "sorella" o peggio con gli Anziani...
"Ci sono prigioni senza sbarre, ne guardiani. in cui Guide spirituali comandano. Possibile?
La realtà la percepisci dalle informazioni, comportamento ed emozioni derivano dalle relazioni dell'ambiente sociale.
Se cambi questi quattro elementi modificherai la prospettiva in cui la persona vede sè stessa ed il mondo esterno."

Steve Hassan "Mentalmente liberi"
phoenix74
Utente Senior
 
Messaggi: 667
Iscritto il: 31/03/2012, 18:30

Messaggiodi Flò » 10/08/2012, 8:22

Ti ringrazio, ti ho anche risposto.

In ogni caso io non le faccio notare le incongruenze, o meglio me le tengo per me. Le faccio capire che sono "normalissime" alcune cose che lei tende a vedere come esagerate, senza commenti, ma con il mio atteggiamento.
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi daniela47 » 16/08/2012, 20:28

Beh... sul primo punto (i ragazzi) guarda che i tdg in fondo sono "umani", per quanto indottrinati comunque hanno curiosità, desideri e speranze (a volte "non allineati" alla Dottrina, spesso rimossi) , a volte anche dubbi; è la personalità settaria (cui sono addestrati) a reprimerli ed il contesto isolazionista a fargli "dipingere" il mondo più brutto e negativo di quello che in realtà è. La personalità settaria è quasi come una "catena" che li limita molto nel pensiero e nel comportamento...[quote][/quote]


Così la gioventù che dovrebbe sentirsi più propensa al bene, ai lati positivi del mondo, aperta alle speranze si vede assillata nel dover stare lontana dal "resto del mondo" vedendolo in chiave negativa, chiudendosi così sempre più nel circuito imposibile del geovismo.
Poi se si dice che sono una Setta si dovrebbero anche offendere.!!!
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Misterday » 17/08/2012, 2:35

Personalmente credo che se questa ragazza riuscirà a resistere al battesimo nelle acque putride dei tdg, (ed in questo potresti avere un ruolo importante anche se in sordina) fino all'"esplosione suprema" degli ormoni, forse una possibilità di salvarsi ce l'avrà!
Libertà di pensiero è la "capacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro". Immanuel Kant

Avatar utente
Misterday
Nuovo Utente
 
Messaggi: 102
Iscritto il: 20/09/2011, 20:13

Messaggiodi Flò » 17/08/2012, 14:43

Lo spero tanto!
E' che non ho notato molta apertura al dialogo da parte di lei riguardo questo argomento :test:
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi Enrico » 18/08/2012, 12:14

Flò ha scritto:Grazie, mistrel. In effetti le ho ribadito più volte, senza fare allusioni esplicite, che qualunque cosa dovesse accadere io sono dalla sua parte. Ma la sua "pigrizia mentale" mi fa poco sperare in un eventuale risveglio.

:quoto100: quello che ha detto Minstrel, ed è ottimo che tu le stia facendo capire che sei e sarai dalla sua parte. Credo comunque che, per esperienza personale, anche se adesso sembra avere "pigrizia mentale", è sufficiente una scintilla (un avvenimento particolare, una frase, uno stato d'animo, ecc.) per avviare un procedimento mentale che la potrebbe portare a fare delle riflessioni di testa sua. Anche io a 14 anni ero "plagiato" al 100%, e qualunque cosa sentissi dall'esterno non mi intaccava, almeno in quel momento. :test: La scintilla in me si è accesa solo 2 anni dopo...E fu allora che i consigli ricevuti da persone esterne sono tornati a farsi strada nella mia mente.
Cara Flo, continua a fare quello che stai facendo, sii sempre sincera e trasparente, e vedrai che, molto probabilmente, presto o tardi lei se ne renderà conto. :ciao:
"Colui che conosce gli altri è sapiente.. ma colui che conosce sé stesso è illuminato". Proverbio cinese.

La mia esperienza: viewtopic.php?t=12149
Facebook: http://www.facebook.com/e.lancell
Avatar utente
Enrico
Utente Junior
 
Messaggi: 320
Iscritto il: 02/08/2012, 16:39
Località: Bologna

Messaggiodi lely » 18/08/2012, 12:30

poverina, mi fa tanta pena...mi ricorda come ero io alla sua eta', parlavo solo con frasi fatte, preconfezionate dalle riviste...sempre in imbarazzo, sempre fuori posto ma con tanta voglia di vivere come tutte le altre ragazze della mia eta'...
mah, flo' che dirti? cerca di stargli vicina come ti han detto gli altri ma la paura e' che presto non te la manderanno piu' vedrai specialmente se dovessero avere sentore che mette vestiti corti o fa' tardi la sera ecc....
speriamo che si svegli, certo che la risposta che ti ha dato su chi sposera' o chi non sposera' e' inquietante...come se fra i tdg non ci fossero cattive persone, eccerto li disassociano, ma intanto tu la vita te la sei rovinata lo stesso, pensando con la testa e il cuore di ALTRI!
Avatar utente
lely
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1656
Iscritto il: 25/02/2012, 23:01

Messaggiodi Flò » 23/08/2012, 15:12

Vi ringrazio per le vostre risposte :timido2:
Come se non bastasse ci sono stati dei dissidi in famiglia, domani partirà, e chissà quando la rivedrò di nuovo :triste: .
Avatar utente
Flò
Nuovo Utente
 
Messaggi: 79
Iscritto il: 08/08/2012, 12:00

Messaggiodi minstrel » 23/08/2012, 19:41

Bingo... mi dispiace. :triste: Meglio pregarci sopra a sto punto.
A little bit of me, myself and I
«Chi è capace di una visione generale è dialettico, e chi non lo è, no», PLATONE, Repubblica VII,537 c.

Croce-via: un crocevia di croci.
Avatar utente
minstrel
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1011
Iscritto il: 11/01/2012, 9:28
Località: Bergamo


Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici