Infotdgeova - LiberaMente - Il Forum


Lo scopo di questo forum è quello di analizzare in chiave critica la dottrina e l'organizzazione dei Testimoni di Geova

Mio cugino si sposa...

Racconti di vita, esperienze, consigli.

Moderatore: nelly24

Mio cugino si sposa...

Messaggiodi Chinaski » 26/05/2010, 8:44

Domenica prossima, 30 maggio, mio cugino si sposa.

Figlio di TDG, lui non TDG. Diversi zii e relativi figli con consorti sono TDG.
Mi ha invitato al matrimonio, con la mia fidanzata, mi ha detto: "Non me ne importa niente se a qualcuno non sta bene, io voglio che vieni".

L'altro ieri è venuto a trovarmi al lavoro, una cosa un po' insolita. Ho capito subito. L'ho tolto dall'imbarazzo aprendo io l'argomento: "Non ti preouccupare, *****, non ci vengo io al matrimonio".
Lui, imbarazzatissimo, mi ha spiegato che nessuno dei parenti TDG verrebbe al ricevimento, compresa la mamma (il papà non c'è più da diverso tempo) se io fossi presente.
Morale della favola: non andrò al matrimonio di un cugino con cui sono letteralmente cresciuto insieme.

La mia fidanzata, cattolica, è esterrefatta.

L'imminente moglie di mio cugino, cattolica, al posto di pensare al matrimonio, si trova a dovere fare i conti con una realtà familiare inquinata da una religione che prima aveva tollerato, ma che ora disprezza dal più profondo del cuore.

Mi ricordo una citazione bibblica che i Tdg amano ripetere spesso: il vero adoratore di dio si riconosce dai suoi frutti, quelli dei TDG sono avvelenati.

Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. A qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell'animo nostro.

Epicuro - Incipit di Lettera a Meneceo (sulla felicità)
Avatar utente
Chinaski
Nuovo Utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 07/04/2010, 21:14
Località: Calabria

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 26/05/2010, 8:53

Mi spiace che per l'ennesima volta ti debba confrontare con questo tipo di realtà, e capisco anche l'imbarazzo di tuo cugino messo di fronte a un ricatto cui non è semplice sottrarsi.
Ma, sinceramente, la persona che mi fa più pena è la futura moglie del tuo parente.
Vero è che quando ci si sposa non si "compra" tutto il "pacchetto famiglia", ma temo che la sua vita non sarà sicuramente facile.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi nelly24 » 26/05/2010, 9:59

Ah, che dire.... :triste: :triste: :triste:
Triste? Vergognoso? Mah, il problema é che non si fermeranno quí....c´é una cattolica che viene in famiglia.....poverina :triste:
«Due cose sono infinite: l'universo e la stupidità umana, ma riguardo l'universo ho ancora dei dubbi.»
C'è una forza motrice più forte del vapore, dell'elettricità e dell'energia atomica: la volontà.Albert Einstein
"Mi piacciono le persone che....no, niente. Mi piacciono gli animali"

Presentazione
Avatar utente
nelly24
Moderatore
 
Messaggi: 4604
Iscritto il: 11/12/2009, 20:53
Località: Slovenia

Messaggiodi Mamy » 26/05/2010, 11:05

Sarà un matrimonio civile o religioso? :boh:
Mamy
 

Messaggiodi Chinaski » 26/05/2010, 12:32

danielaprati ha scritto:Sarà un matrimonio civile o religioso? :boh:


sarà un matrimonio civile.

Ma il problema non è la cerimonia: è il ricevimento, in quanto i miei parenti TDG non possono mangiare con me che sono un ex.
Il paradosso è che se al ricevimento ci fossero persone mai state TDG ma dall'indubbia condotta amorale per loro non sarebbe un problema. Cioè se ci fosse un ladro, un assassino, un pedofilo, loro non avrebbero problemi a mangiarci insieme. Il problema sono io, il MOSTRO! :verde:

Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. A qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell'animo nostro.

Epicuro - Incipit di Lettera a Meneceo (sulla felicità)
Avatar utente
Chinaski
Nuovo Utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 07/04/2010, 21:14
Località: Calabria

Messaggiodi daniela47 » 26/05/2010, 17:34

Evidentemente la futura moglie cattolica di tuo cugino non aveva approfondito molto la conoscenza di questa congrega…..
Forse innamorata del suo ragazzo si sarà limitata a vedere solo la facciata propagandistica che, mostrano a chi si limita a fermarsi …SULLA PORTA…..

Mi auguro che il futuro marito sia abbastanza intelligente, da non permettere ai SORVEGLIANTI, addetti di infilarsi troppo nel matrimonio e di inquinarlo come sono soliti fare, quando uno dei coniugi non si converte.
Ma da quello che dici già questo pranzo di nozze è riuscita a darle l’assaggio di quello che è questo tipo di ambiente.

Io mi domando poi, con quale coraggio, con quale falsità, e con quale sistema di imbroglio si vogliono porre di fronte al governo, come una qualsiasi religione.

Altro che otto per mille, !!!!!!!

SI DEVONO VERGOGNARE .
E poi magari davanti ai politici adottano il sistema del negazionismo.
Le nostre sono tutte esagerazioni, LORO sono sempre povere VITTIME diffamate.!!!!!

Non la prendo tanto con LORO, quanto con chi LI DIFENDE davanti all’indifendibile.
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 26/05/2010, 17:42

Se ho capito bene, in questo caso non avevano proprio il diritto di esercitare ostracismo, visto che nè lo sposo nè la sposa sono Testimoni.
I parenti Testimoni avevano, a mio parere, lo stesso diritto di partecipare dei parenti disassociati o cattoliici o di altri con altre fedi o meno, senza esercitare pressioni.
Ma tant'è, la mamma dello sposo è Testimone e quale figlio permette a mamma di allontanarsi il giorno delle nozze?
Per la futura sposa non temo tanto le visite degli anziani, che, a rigor di logica, dovrebbero astenersi da visite, ma l'ingerenza della suocera che, temo, sarà pesante.
Visti gli antefatti.
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi Chinaski » 26/05/2010, 18:10

daniela47 ha scritto:Evidentemente la futura moglie cattolica di tuo cugino non aveva approfondito molto la conoscenza di questa congrega…..
Forse innamorata del suo ragazzo si sarà limitata a vedere solo la facciata propagandistica che, mostrano a chi si limita a fermarsi …SULLA PORTA…..

Mi auguro che il futuro marito sia abbastanza intelligente, da non permettere ai SORVEGLIANTI, addetti di infilarsi troppo nel matrimonio e di inquinarlo come sono soliti fare, quando uno dei coniugi non si converte.
Ma da quello che dici già questo pranzo di nozze è riuscita a darle l’assaggio di quello che è questo tipo di ambiente.


Il bello è che lui NON E' TDG, ma davanti alla minaccia che la madre e gli altri parenti non fossero andati al banchetto di nozze, ha scelto il male minore.
In fin dei conti lo capisco: io sono uno, loro sono circa una decina.

Mi dispiace non andarci a 'sto matrimonio, davvero. Credo che esperienze come queste servano ai TDG soprattutto per incutere timore a chi ha voglia di lascare l'organizzazione: "vedi che succede a chi sia allontana!"
Mah... anche se l'amarezza è tanta, io sono lo stesso contento. Anzi sono felice perchè da questo episodio mi rendo conto di come ho ben scelto ad uscire da questa congrega di fanatici. Quanti amici non avrei incontrato se fossi ancora TDG, come sarebbe stata vuota la mia vita...
Se tornassi indietro oggi riprenderei di nuovo la stessa decisione, con un'unica differenza: sarei 10 volte più convinto di 10 anni fa! :sorriso:
Ultima modifica di Chinaski il 26/05/2010, 18:13, modificato 1 volta in totale.

Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. A qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell'animo nostro.

Epicuro - Incipit di Lettera a Meneceo (sulla felicità)
Avatar utente
Chinaski
Nuovo Utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 07/04/2010, 21:14
Località: Calabria

Messaggiodi Chinaski » 26/05/2010, 18:11

Gabriella Prosperi ha scritto:Se ho capito bene, in questo caso non avevano proprio il diritto di esercitare ostracismo, visto che nè lo sposo nè la sposa sono Testimoni.
I parenti Testimoni avevano, a mio parere, lo stesso diritto di partecipare dei parenti disassociati o cattoliici o di altri con altre fedi o meno, senza esercitare pressioni.
Ma tant'è, la mamma dello sposo è Testimone e quale figlio permette a mamma di allontanarsi il giorno delle nozze?
Gabriella


Già... :sorriso:

Mai si è troppo giovani o troppo vecchi per la conoscenza della felicità. A qualsiasi età è bello occuparsi del benessere dell'animo nostro.

Epicuro - Incipit di Lettera a Meneceo (sulla felicità)
Avatar utente
Chinaski
Nuovo Utente
 
Messaggi: 24
Iscritto il: 07/04/2010, 21:14
Località: Calabria

Messaggiodi Tiziana » 26/05/2010, 18:31

Scusate l'espressione, ma io ogni volta che sento queste cose "cado dal pero"!!! :boh: sembra un mondo parallelo, comunque è bello leggere che hai la capacità di cogliere il lato positivo nonostante la delusione!!!...non farne più parte senza rimpianti!!!! A parte questo episodio nessuno può impedirti di frequentare tuo cugino. Alla fine la sua è stata una scelta dettata dalle "circostanze". Speriamo che gli sposi riescano a vivere liberi da eventuali ingerenze. :fiori e bacio:
Tiziana
Nuovo Utente
 
Messaggi: 54
Iscritto il: 06/04/2010, 18:39

Messaggiodi daniela47 » 26/05/2010, 18:44

="Chinaski"]
daniela47 ha scritto:Evidentemente la futura moglie cattolica di tuo cugino non aveva approfondito molto la conoscenza di questa congrega…..
Forse innamorata del suo ragazzo si sarà limitata a vedere solo la facciata propagandistica che, mostrano a chi si limita a fermarsi …SULLA PORTA…..
Mi auguro che il futuro marito sia abbastanza intelligente, da non permettere ai SORVEGLIANTI, addetti di infilarsi troppo nel matrimonio e di inquinarlo come sono soliti fare, quando uno dei coniugi non si converte.
Ma da quello che dici già questo pranzo di nozze è riuscita a darle l’assaggio di quello che è questo tipo di ambiente.

Il bello è che lui NON E' TDG, ma davanti alla minaccia che la madre e gli altri parenti non fossero andati al banchetto di nozze, ha scelto il male minore.
In fin dei conti lo capisco: io sono uno, loro sono circa una decina.
Mi dispiace non andarci a 'sto matrimonio, davvero. Credo che esperienze come queste servano ai TDG soprattutto per incutere timore a chi ha voglia di lascare l'organizzazione: "vedi che succede a chi sia allontana!"
Mah... anche se l'amarezza è tanta, io sono lo stesso contento. Anzi sono felice perchè da questo episodio mi rendo conto di come ho ben scelto ad uscire da questa congrega di fanatici. Quanti amici non avrei incontrato se fossi ancora TDG, come sarebbe stata vuota la mia vita...
Se tornassi indietro oggi riprenderei di nuovo la stessa decisione, con un'unica differenza: sarei 10 volte più convinto di 10 anni fa! :sorriso:[/quote]

Queste tue considerazioni, sulla convinzione di aver fatto la scelta giusta, lasciando questo mondo è la cosa più profonda che stanno provando tantisimi ex TDG.
Ma se vai a parlare o a leggere quello che scrivono i TDG propagandatisti, fanno credere che coloro che escono sono infelici, e mal si adattano fuori delle congregazioni.
Riescono a mentire, e a imbrogliare le carte anche su questo.
Mentre invece ormai , coloro che escono sono pentiti solo di essere rimasti troppo a lungo nel mondo geovista.

Questo va detto e va proclamato a gran voce




ue c
Avatar utente
daniela47
Utente Gold
 
Messaggi: 5436
Iscritto il: 16/07/2009, 18:38

Messaggiodi Emiro » 26/05/2010, 20:48

Questa è un'altra prova che questa setta divida le famiglie sia nelle occasioni di festa sia nel dolore, l'ho provato sulla mia pelle parecchie volte essendo una familiare di una tdg, mia sorella sempre convinta di aver trovato il paradiso...

mi fa pena...un giorno capirà in che imbroglio è finita !!!
Avatar utente
Emiro
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1136
Iscritto il: 21/09/2009, 18:12

Messaggiodi Ancientofdays » 27/05/2010, 9:57

Almeno manda un telegramma al ristorante dove faranno il pranzo:
"Impossibile essere presente a vostra festa perchè reietto causa giusta applicazione di chiari principi biblici, vi penso e vi auguro ...."

oppure ti travesti da cameriere e vai al tavolo dei Testimoni a servire le portate !


Mi spiace, posso immaginare quanto sia triste perchè ho vissuto una situazione simile.
Ancientofdays
Utente Junior
 
Messaggi: 330
Iscritto il: 11/06/2009, 16:44

Messaggiodi Gabriella Prosperi » 27/05/2010, 10:00

Ancientofdays ha scritto:Almeno manda un telegramma al ristorante dove faranno il pranzo:
"Impossibile essere presente a vostra festa perchè reietto causa giusta applicazione di chiari principi biblici, vi penso e vi auguro ...."

oppure ti travesti da cameriere e vai al tavolo dei Testimoni a servire le portate !


Mi spiace, posso immaginare quanto sia triste perchè ho vissuto una situazione simile.

Oppure improvvisarsi menestrello e dedicare alla sposa "Io, mammeta e tu". :sorriso:
Gabriella
La cosa più difficile a questo mondo? Vivere! Molta gente esiste, ecco tutto.Oscar Wilde
Presentazione
Avatar utente
Gabriella Prosperi
Utente Platinium
 
Messaggi: 14678
Iscritto il: 11/06/2009, 5:16

Messaggiodi ponzio pilato » 27/05/2010, 11:13

x cinaski
mi aggiungo ai commenti : oppure in qualche modo far pervenire ai capitani della famiglia " ma possibile che un parente non possa magari partecipare senza troppe glorie ad un matrimonio ? "
E' incredibile quanto annidato nel cervello , la religione scavi una trincea !!!!!
Per me e' valido per tutte e dico tutte sia chiaro !!!!!!
dicono che i soldi non fanno la felicita' , figuriamoci allora la miseria .....
Avatar utente
ponzio pilato
Utente Junior
 
Messaggi: 201
Iscritto il: 17/05/2010, 21:10

Messaggiodi Voyager65 » 27/05/2010, 11:51

Io invece per partecipare mi metterei la maschera da membro del CD.
Se la sapienza di questo mondo è stoltezza presso Dio, l'ignoranza lo è ancora di più!
Avatar utente
Voyager65
Utente Senior
 
Messaggi: 854
Iscritto il: 28/08/2009, 11:09

Messaggiodi marilyn.86 » 04/07/2010, 17:05

Chinaski ha scritto:Domenica prossima, 30 maggio, mio cugino si sposa.

Figlio di TDG, lui non TDG. Diversi zii e relativi figli con consorti sono TDG.
Mi ha invitato al matrimonio, con la mia fidanzata, mi ha detto: "Non me ne importa niente se a qualcuno non sta bene, io voglio che vieni".

L'altro ieri è venuto a trovarmi al lavoro, una cosa un po' insolita. Ho capito subito. L'ho tolto dall'imbarazzo aprendo io l'argomento: "Non ti preouccupare, *****, non ci vengo io al matrimonio".
Lui, imbarazzatissimo, mi ha spiegato che nessuno dei parenti TDG verrebbe al ricevimento, compresa la mamma (il papà non c'è più da diverso tempo) se io fossi presente.
Morale della favola: non andrò al matrimonio di un cugino con cui sono letteralmente cresciuto insieme.

La mia fidanzata, cattolica, è esterrefatta.

L'imminente moglie di mio cugino, cattolica, al posto di pensare al matrimonio, si trova a dovere fare i conti con una realtà familiare inquinata da una religione che prima aveva tollerato, ma che ora disprezza dal più profondo del cuore.

Mi ricordo una citazione bibblica che i Tdg amano ripetere spesso: il vero adoratore di dio si riconosce dai suoi frutti, quelli dei TDG sono avvelenati.



mi dispiace....x l ennesima volta devono decidere chi deve andare ai matrimoni o meno...ma perchè non si vivono la loro religione e la smettono di rompere!!! :inca:
marilyn.86
Nuovo Utente
 
Messaggi: 23
Iscritto il: 02/10/2009, 20:52

Messaggiodi zeus10 » 07/07/2010, 17:13

:senzaparole:
‘Peggio che dire una menzogna è passare tutta la vita rimanendo fedeli ad una menzogna.’
Robert Brault.
Avatar utente
zeus10
Utente Senior
 
Messaggi: 619
Iscritto il: 21/09/2009, 6:52
Località: italia

Messaggiodi Lucio » 07/07/2010, 17:24

Ti capisco, io non sono stato invitato al matrimonio di mia sorella qualche mese fa...
O meglio sarei potuto andare alla cerimonia, ma mi sarei dovuto sedere in fondo, non salutare nessuno di quelli con cui avevo condiviso tanti anni (mio cognato a mia sorella l'ho presentato io... era un mio amico).
E finito tutto salutare i parenti non tdg (nonni e zii miei e di mia sorella) dicendo "Ciao belli, io vado. Voi parenti fino al dodicesimo grado (magari immorali, bestemmiatori, fumatori...) andate pure al pranzo a gioire dell'evento che io fratello della sposa e amico intimo fino a qualche mese prima del marito vado a mangiare un Big Mac con patatine e salsa al Mc Drive dietro la sala...

Mia nonna, cattolica devota ma soprattutto donna, mamma e nonna, piangeva nel raccontarmi che per lei non vedermi lì la faceva stare male.

Queste ferite non si chiudono in un attimo, purtroppo.
Lucio
Veterano del Forum
 
Messaggi: 1752
Iscritto il: 05/07/2010, 20:43


Torna a Esperienze vissute

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti

Crisi di coscienza

Crisi di coscienza. Fedeltà a Dio o alla propria religione?
Parole franche di un testimone di Geova

Il libro biografia di un ex-membro del corpo direttivo tradotto in tutto il mondo che svela i segreti interni del gruppo. Ordinalo subito!
Sostienici